Vasto. E’ stata istituita una Commissione per la realizzazione di un Laboratorio di Radiologia Interventistica – Angiografia –Emodinamica presso il DEA di I^ livello del Presidio Ospedaliero San Pio da Pietrelcina della Asl di Lanciano- Vasto- Chieti.
“Non si tratta di una Commissione di studi - ha spiegato questa mattina nel corso di una conferenza stampa in Municipio, il sindaco di Vasto Francesco Menna - ma di una Commissione per fare”.
Coordinata dal Direttore del Dipartimento per la Salute e per il Welfare dr. Angelo Muragliala Commissione è composta da membri di elevata professionalità ed esperienza nel settore e sono: il Direttore Generale Asl Lanciano Vasto Chieti dal dr. Nicola Maddestra Dirigente Medico ASL Lanciano – Vasto – Chieti, dr. Corradino Panerai Dirigente Medico ASL Lanciano – Vasto – Chieti,dr. Vincenzo Di Egidio Dirigente Medico ASL Teramo, dr. Vincenzo Cerasa Dirigente Medico ASL Lanciano – Vasto – Chieti, dr. Cosimo Napoletano direttore medico ASL Teramo e il dr. Ugo Aloè rappresentante del Gruppo promotore della petizione per l’emodinamica a Vasto.
Il coordinatore ed i componenti della Commissione non percepiranno compenso per l’attività da svolgersi ed agli stessi verrà corrisposto il rimborso spese occorrenti.
“Un risultato importante in questo territorio. Non è questo un modo per dividere –ha spiegato il sindaco Menna- ma l’istituzione di una Commissione è un modo per unire, per andare a fare l’emodinamica sapendo che c’è con il Molise un dialogo apertissimo. Noi siamo con chi vuole fare e non con chi vuole sfasciare”.
Il sindaco Francesco Menna ha inoltre ringraziatoUgo Aloè, presente all’incontro e componente della Commissione, per essere stato promotore della petizione per l’emodinamica a Vasto, fondando un gruppo che ha raccolto migliaia di firme.
“Posso ribadire - ha aggiunto il dr. Ugo Aloè- che lo scopo per il quale è nato il movimento è apolitico. Quando mi sono accorto che c’era qualcuno che voleva sfruttare l’occasione per motivi personali ho deciso di consegnare, senza informare alcuno, le firme raccolte all’assessore regionale Silvio Paolucci. Questa mia manovra - ha conclusoAloè rivolgendosi ai rappresentanti del Pd presenti alla conferenza stampa-non è piaciuta a 6-7 persone, i vostri dissidenti”.
Infine il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Forteha voluto ricordare che in occasione della cerimonia per la donazione delle apparecchiatureal San Pio da parte degli alpini di Tufillo,protestò conl’ex manager della Asl Zavattaroper la mancata realizzazione della sala emodinamica.
“In quella circostanza - ha concluso Forte - sono stato richiamato da uno degli attuali contestatori che mi disselevati dalla stessa che a Vasto si possa fare l’emodinamica, perché qui non abbiamo i numeri”.

Vasto. L’Amministrazione Comunale esprime soddisfazione per l’intervento di bonifica effettuato dalla Società Autostrade per l’Italia, nel sito di propria competenza sotto il viadotto Prascovia, all'altezza del km 445+600 della strada provinciale che collega Vasto con San Salvo.
L’area in questione è stata utilizzata, da parte di ignoti, come deposito di materiali urbani speciali e rifiuti di diversa natura.
L’intervento è stato seguito in collaborazione con l’assessore alle Politiche Ambientali e del Territorio il vice sindaco Paola Cianci, il servizio ecologia del Comune di Vasto e Pulchra Ambiente S.p.A.
Questo intervento si aggiunge a quello effettuato in Via Luci dove, per evitare il ripetersi dell'abbandono incontrollato di rifiuti oltre la recinzione della pertinenza autostradale, quest’ultima veniva completamente sostituita con rete metallica alta due metri.
“La nostra attenzione alle questioni ambientali – ha spiegato Paola Cianci vice sindaco e assessore e assessore alle Politiche del territorio- ha favorito la nascita di un rapporto di collaborazione proficuo con i funzionari del servizio protezione, prevenzione e monitoraggio ambientale della società autostrade, con i quali continuiamo a mantenere contatti costanti al fine di controllare le aree di rispettiva competenza. Un ringraziamento anche a Pulchra per aver supportato questo prezioso intervento”.

Vasto. L’Amministrazione Comunale ha intenzione di riqualificare e rendere la passeggiata pedonale del marciapiededall’incrocio di Via Anghella-Via S. Lucia, fino ad arrivare in prossimità della chiesetta di S. Nicola, integralmente funzionale e fruibile, col ripristino anche del giusto decoro.
Pertanto è stato pubblicato un avviso finalizzato alla ricerca di sponsor fra gli operatori che, eventualmente, intendano manifestare il proprio interesse mediante dazione di denaro, accollo del debito o altre modalità di assunzione del pagamento, ovvero realizzazione diretta dei lavori in tutto o in parte per il finanziamento dell’opera pubblica.
Gli interventi prevedono il rifacimento dei tratti di marciapiede ammalorati attraverso il rinnovamento di quello esistente con micropali di rinforzo dove occorrono, nuove cordonature in pietra, realizzazione di massetti armati con successiva pavimentazione in porfido ad opera incerta e realizzazione di nuova illuminazione con relativo nuovo impianto elettrico.
L’importo complessivo dello studio di fattibilità dei lavori, redatto in data 18.03.2013 dall’Ufficio Tecnico dell’attuale Servizio Programmazione, Progettazione e Realizzazione OO.PP, è di circa euro 280.000,00.

Fossacesia. L'Amministrazione Comunale di Fossacesia chiede la costituzione - e la convocazione in tempi ragionevolmente brevi- di un tavolo di lavoro che affronti la questione inerente la chiusura "definitiva", fissata al 2020, dei tribunali abruzzesi di Lanciano e Vasto. Il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio ed il suo vice sindaco Paolo Sisti con una nota congiunta inviata al Presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso ed ai sindaci di Lanciano e Vasto, Mario Pupillo e Francesco Menna, hanno evidenziato che il tempo della proroga fino al 2020 deve servire per individuare una soluzione che consenta di salvare i presidi di giustizia abruzzesi, in ragione della loro specificità e delle funzioni fondamentali che svolgono per i cittadini. "Abbiamo seguito questa problematica da vicino da amministratori provinciali prima ed ora da amministratori comunali e dirigenti di partito - dichiarano Di Giuseppantonio e Sisti- Abbiamo riscontrato profonda preoccupazione nei professionisti (avvocati, commercialisti, ingegneri, architetti, geometri, tecnici ecc.) che lavorano quotidianamente nei Tribunali, nel personale giudiziario (cancellieri ecc.) e soprattutto nei cittadini che si rivolgono al servizio Giustizia e che chiedono più sicurezza." "La riforma della geografia giudiziaria, per come pensata e realizzata, penalizza pesantemente alcune zone dell’Abruzzo, ove invece è necessario avere presidi di giustizia, soprattutto con riferimento alla mancanza di sicurezza percepita dai cittadini negli ultimi anni, a fronte di episodi di criminalità sempre più frequenti." "Siamo consapevoli che individuare una soluzione per la salvaguardia dei tribunali abruzzesi è difficile e complicato, - proseguono gli amministratori di Fossacesia - ma è compito dei rappresentanti delle Istituzioni quello di battersi in tutte le sedi e fino alla fine per garantire sicurezza e giustizia ai cittadini abruzzesi." Di qui l'invito al Presidente della Regione Luciano D'Alfonso a promuovere un incontro operativo, esteso anche a tutti i sindaci ed ai rappresentanti degli ordini professionali, per studiare iniziative concrete dirette ad evitare la chiusura dei Tribunali di Lanciano e Vasto e degli altri abruzzesi(Avezzano e Sulmona). Contro la chiusura dei tribunali abruzzesi il sindaco Enrico Di Giuseppantonio, nella sua veste di segretario regionale dell'UDC, ha fatto approvare un documento dal consiglio nazionale del partito,che si ė tenuto recentemente a Roma. "Torneremo ad insistere nelle sedi parlamentari- ha precisato Di Giuseppantonio -per impedire che il progetto trovi spazio: non si può procede sempre con i tagli lineari. E’ una linea politica che non porta alla riduzione dei costi ma a quella dei servizi".

Vasto. La stagione concertistica del Teatro Rossetti Città del Vasto, con la direzione artistica del Maestro Raffaele Bellafronte giunta alla undicesima edizione, ripartirà venerdì 20 ottobre con il concerto fuori abbonamento dei DosMàs Uno.
E' un energico trio di musica argentina e latinoamericana, composto dal giovane chitarrista Marcelo Dellamea (che ha condiviso il palco con Luis Salinas, ChangoSpasiuk, CuchoValdes, Djavan, Scott Henderson e Steve Vai), suo fratello Hugo Dellamea e Ariel Sanchez. Special guest il chitarrista vastese Nicola Oliva.
DosMàs Uno è impegnato al prossimo album che includerà nuove canzoni scritte dal trio, alcuni pezzi strumentali e canzoni popolari, presentate con un aspetto fresco e moderno, in versioni che cercano di rinnovare e rivivere i classici della musica popolare, includendo anche i lavori di nuove generazioni di compositori. Spontaneità, buon gusto, improvvisazione e compattezza ritmica fanno di questo trio una combinazione vincente, grazie al contributo di ciascun membro, culminante in una vera celebrazione della musica.
Venerdì 20 ottobre 2017 - ore 20.00 - posto unico € 5,00 - www.teatro.rossetti.it

Vasto. "Sconcerta lo scarso interesse pubblico, e come sia caduta nell’oblio in pochissimo tempo, quel che è una delle vicende più rilevanti e gravi della cronaca politica. Nelle scorse settimane si è appreso dalla stampa che 70 famiglie indigenti vastesi vedono le loro pratiche per l’erogazione di sussidi sospese. Motivazione: il difensore civico regionale ha bocciato il regolamento approvato nei mesi scorsi".

Si legge così in una nota si Sinistra Anticapitalista Abruzzo e Rifondazione Comunista Vasto, che prosegue: "Il regolamento ora bocciato dal difensore civico è stato approvato nella primavera scorsa. Suscitando già nel maggio scorso alcune polemiche politiche sulla sua correttezza. 4 mesi dopo è arrivato il giudizio del difensore civico regionale. E tutto è tornato indietro. In attesa delle modifiche al regolamento le riunioni della commissione Affari Sociali sono sospese. E chi ha diritto ai sussidi rimane in attesa. Attualmente sarebbero 70 le famiglie ma, solo nei primi 8 mesi di questa consiliatura, erano già 300. La loro attesa non può prodursi eccessivamente nel tempo, ogni giorno che passa viene tolto un diritto ai più deboli e sofferenti della società. E questo non dovrebbe passare sotto traccia o essere trascurato. Se il regolamento deve essere cambiato ci sono delle responsabilità. Che non possono essere pagate dalle famiglie indigenti. Sicuramente senza alcuna colpa. Si risolva quindi la vicenda nel più breve tempo possibile. E scontino le colpe non le vittime di tutta questa gravissima vicenda ma i responsabili".

Vasto. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Vasto Francesco Menna per la grande partecipazione registrata ieri in occasione della giornata del FAI.
L’iniziativa che ha permesso a numerosi visitatori di scoprire attraverso un itinerario storico archeologico le testimonianze più significative dell’antica Histonium.
Insieme alle Terme Romane, al mosaico policromo e alla Chiesa della SS. Trinità per la prima volta è stato possibile accedere ai locali semipogei, un complesso, quello dove questa mattina si è svolta la conferenza stampa, che copre tutta l’area del vecchio Conventodella Madonna del Carmine.
“E’ probabile - ha spiegato il sindaco di Vasto Francesco Menna- che oltre ad essere utilizzati come magazzini i locali svolgessero anche la funzione di raccolta delle acque come testimonia la presenza di due cisterne. Una struttura meravigliosa, dove si trova anche una porzione di mura di età romana. Locali - ha spiegato il sindaco - che ci piacerebbe valorizzare per allestire delle mostre”.
L’assessore Luigi Marcello con delega ai Servizi Manutentivi e alla Protezione Civile ha ricordato che è stato assicurato il personale necessario per contribuire al recupero degli spazi.
“Personale e uomini del gruppo comunale della Protezione Civile – ha detto l’assessore Luigi Marcello- che insieme hanno reso possibile la fruizione in occasione dell’evento organizzato dal Fai con il patrocinio del Comune di Vasto.
“L’ambiente - ha concluso il Capo Delegazione Fai di Vasto Maria Rosaria Pacilli - non è ancora completamente sistemato, ma c’è da parte nostra l’intenzione di proporne una valorizzazione”.

Vasto. Sono stati affidati, attraverso procedure sul Mepa (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione), alla ditta Consorzio stabile MARR S.C.AR.L. alcuni lavori che riguardano in particolare interventi in Via San Sisto, Via Maddalena, Via Madonna dell’Asilo e Via Alborato per i quali l’Amministrazione ha ricevuto segnalazione da parte dei cittadini che ne hanno richiesto la sistemazione. La ditta si è aggiudicata i lavoricon un ribasso del 19,55% ad un prezzo complessivo di euro 23.200,00 oltre gli oneri per la sicurezza e l’Iva.
Intanto procedono in Corso Europa i lavori di sistemazione da parte della ditta Sasi per il ripristino del tratto di rete fognaria, che ha subito danni a seguito delle ultime abbondanti precipitazioni,e i cui lavori si protrarranno per almeno due settimane.
Soddisfazione è stata espressa da parte dell’assessore Luigi Marcello con delega ai Servizi Manutentivi per la soluzione di alcuni problemi che interessano la città ed in particolare alcune zone di elevata densità abitativa.
“Pensiamo - ha dichiarato l’assessore Luigi Marcello-di aver dato risposta ad alcune esigenze e prevediamo di rafforzare il nostro intervento con ulteriori lavori”.

Vasto. "Da quando sono stata eletta per rappresentare gli interessi degli italiani a Bruxelles, mi è capitato diverse volte di occuparmi di varie tematiche di interesse nazionale, che ho sottoposto, ove possibile, all’attenzione della Commissione europea, o che ho discusso in aula a Strasburgo o nelle varie commissioni di riferimento in Parlamento".

Così in una nota l'europarlamentare Daniela Aiuto, che aggiunge: "Devo dire che spesso ci si attacca, in politica, fra colleghi di vari schieramenti, ma tra i vari deputati qui a Bruxelles, pur nella diversità di visione e di scelte politiche, non è mai mancata la cordialità, il rispetto e la professionalità. Perché si “attacca” l’avversario su temi politici, non su vicende personali nè tantomeno lo si insulta o lo si denigra.
Quando invece mi è capitato di occuparmi di temi a carattere “locale”, ebbene, in questi casi è uscito da parte dei miei avversari politici il peggior comportamento che si possa avere non solo in politica, ma nelle relazioni umane in generale.

Sarà una strana coincidenza, ma quando mi occupai delle problematiche legate all’Aeroporto d’Abruzzo (finanziamenti pubblici profusi a dismisura ed attenzionati anche dalla Corte dei Conti) quel gentleman del Presidente D’Alfonso commentò la mia azione politica affermando che meritavo di essere innaffiata con un “noto liquido fisiologico giallastro”.

Quando poi sollevai a Vasto e in Regione, la problematicità della mancanza di case rifugio per le donne vittime di violenza (andando a scoperchiare una questione legata ad alcuni finanziamenti ricevuti e da attenzionare) anche in quel caso il Sindaco di Vasto non perse tempo nel rispondermi e dandomi della ignorante, ridicola ed inopportuna (peccato per loro, prima di parlare e ancor più, di scrivere, io verifico le mie fonti...per cui stessero sereni).

Questa volta tocca al simpatico Mauro Febbo (viene da dire, diverso schieramento, ma stessa classe ed educazione...) che, messo di fronte alla notizia di una mia interrogazione alla Commissione europea sulla questione #COTIR, avendo evidentemente la coscienza non proprio a posto, ha pensato bene di aggredirmi verbalmente andando a ripescare nella memoria collettiva una calunnia ai miei danni risalente a diversi mesi fa, della quale per altro si ricordava solo lui. Se però avesse fatto un piccolo sforzo mnemonico in più, il gentilissimo e cordialissimo Dott. Febbo (ah...no...scusate...il ragionier Febbo...) avrebbe potuto ricordare quando, nelle vesti di Assessore all’Agricoltura (Governo regionale Chiodi 2009-2014) promise i famosi 600.000€ ai lavoratori COTIR per il pagamento di stipendi arretrati (basta verificare qui, due link di esempio tra i tanti: https://goo.gl/bMbKU6 - https://goo.gl/FqoBY2 -, che quegli stessi euro non arrivavano - https://goo.gl/9LdMLN - e sopratutto che, come Assessore uscente, in campagna elettorale fece quella ed altre promesse pur di mantenere la sua poltrona in Regione.

Come sopra menzionato, se parlo o scrivo, è perché prima mi sono informata. Ma voglio essere magnanima e perdonarli tutti, anche i pennivendoli da strapazzo che approfittano di leggere il mio nome sulla stampa pur di scrivere qualche ameno post su di me (mi pensate sempre, vero? Io fortunatamente ho altro a cui pensare che non soffermarmi sulle vostre misere esistenze...).
Perché è ovvio aspettarsi da tali personaggi, cariatidi della nostra politica locale (che a quanto mi risulta è un vero modello di efficienza, correttezza, trasparenza e funzionalità) scelte stilistiche di così indubbia classe, anche perché si sa che contro una donna che si “impiccia” di politica è sempre più facile scendere di livello nel confronto. Non è colpa loro, ma di madre natura che non è stata generosa.
Ne riparleremo non appena arriverà la risposta da parte della Commissione europea. Stay tuned...".

Vasto. L’avvocatessa Angela Erspamer, 45 anni di Pescara, dal 2 novembre sarà la segretaria generale del Comune di Vasto. La dottoressa Rosa Piazza, che attualmente ricopre l’incarico, il primo novembre andrà in pensione dopo quasi 42 anni di servizio. Angela Erspamerche avrà la funzione di assicurare l’assistenza e la competenza giuridica amministrativa necessaria perché l’azione politico - amministrativa dell’Ente si svolga in piena legalità, è stata individuata su 26 candidati dal sindaco di VastoFrancesco Menna.
“Ho scelto – ha dichiarato il sindacoMenna- in base alle competenze.Un curriculumdi tutto rispetto edal profilo altamente giuridico. Una segretaria comunale cheopera nella Provincia di Chieti,che vanta collaborazioni universitarie, produzioni scientifiche e titoli vari”.

Pagina 1 di 15

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione