Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ieri mattina ha incontrato in Municipio il nuovo Comandante della Polizia Stradale di Chieti, Fabio Polichetti, insediatosi da pochi giorni al posto della precedente Comandante Agnese Pane.

Nel rivolgere gli auguri di buon lavoro, il Sindaco ha espresso al comandante le proprie congratulazioni per il ritorno nella propria terra natale. Polichetti, infatti, già Comandante della Polizia Stradale di Reggio Emilia e precedentemente dirigente del centro operativo autostradale di Bologna è nato a Palermo ma è residente a Montesilvano.

«Con il Comandante – ha commentato il Sindaco Di Primio - durante la visita istituzionale di questa mattina abbiamo già parlato di progetti per Chieti e per la sede della Polizia Stradale. Sono sicuro, vista la giovane età, l’entusiasmo che mi ha trasmesso e la conoscenza del territorio, che porteremo avanti le idee sulle quali ci siamo confrontati».

Pescara. Durante la sessione odierna il Consiglio Comunale ha approvato il bilancio di previsione triennale 2018/2010 con 21 voti favorevoli.

“Il bilancio viene approvato con largo anticipo rispetto alla consuetudine amministrativa dell’Ente, come abbiamo cercato di assicurare sin dal nostro insediamento – così il sindaco Marco Alessandrini che detiene la delega – In questo modo sarà possibile far lavorare i settori senza ricorrere all’esercizio provvisorio, a tutto vantaggio della capacità programmatoria nonché dell’efficacia dell’azione amministrativa.

Chiudiamo un Bilancio con entrate correnti di 113.165.000 euro; spese correnti per 102.500.000 euro e spese per investimenti pari a 48.500.000 di euro. All’interno delle spese correnti 27.500.000 sono destinate alla voce personale, 49.200.000 per l’acquisto di beni e servizi, 5.500.000 di interessi passivi su mutui e 4.200.000 euro per i trasferimenti. Oltre a considerare la diminuzione costante della spesa corrente, abbiamo un aumento considerevole delle spese per il sociale, la cui quota netta a carico del Comune per il 2018 è di 4.993.000 euro, pari al 5,67 per cento del bilancio comunale: negli ultimi 15 anni mai il Comune aveva investito risorse proprie per una percentuale così alta. A queste poste si aggiungono poi quelle previste dal Piano Sociale, approvato in Consiglio Comunale nel dicembre scorso, pari a circa 5 milioni di euro. E’ una scelta chiara di questa Amministrazione per sostenere le difficoltà sentite dalla comunità cittadina, su cui agiamo anche con il piano sociale e altre misure sui redditi dei meno abbienti.

Importante anche l’investimento sulla Cultura, che ci consentirà di riqualificare l’attività programmatoria degli enti sostenuti dal Comune, come le fondazioni di diretta emanazione, in modo che si completi il processo di risanamento di queste istituzioni culturali che hanno attraversato un lungo periodo di grande difficoltà, a cui abbiamo prestato attenzione e soluzioni, sin dall’insediamento di questa Amministrazione. È ciò dopo aver risanato il bilancio del Comune e delle sue partecipate (in primis Attiva e Pescara Parcheggi).

Si punta anche sulla sostenibilità, sia con lo stanziamento di risorse che consentiranno ad Attiva l’allargamento della raccolta porta a porta, sia sulle opere che riqualificheranno periferie e quartieri cittadini. Grande anche l’impegno sulla manutenzione, della città e del suo verde pubblico, per la gestione del quale abbiamo stanziato 861.000 euro. Licenziamo un bilancio che ci consente di migliorare la gestione dei servizi e, di conseguenza, la qualità della vita dei cittadini pescaresi, a cui pensiamo da quasi quattro anni e che l’avvio della procedura di equilibrio economico ci ha consentito di riavviare l’attività programmatoria dell’ente e pagare tutti i debiti

abbiamo trovato ferma

A riprova dell’opera di risanamento e dei conti in ordine, preme sottolineare che, al 31 dicembre 2017, la cassa è positiva, non vi sono debiti pregressi da pagare ed i tempi medi di pagamento, per l’anno 2017, è di10 milioni di euro; i tempi medi di pagamento ammontano a 44 giorni sui 30 previsti dalla legge (nel 2016 erano 89 giorni) e le fatture da pagare per spese correnti sono circa 1.500.000 euro e per lavori effettuati circa 300.000”.

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina, alla presenza degli Assessori e del personale comunale, salutando i dipendenti posti in quiescenza – Pietro Visco, Dino Mascitelli, Marilena Marzo, Mario D’Atri, Paola Di Bernardo, Ernesto Romano, Teresa Santucci, Angela Di Franco, Maria Elisabetta Raspa - ha consegnato loro un omaggio da parte del Comune di Chieti.
Ringraziandoli per l’impegno profuso nel corso della carriera lavorativa, ha espresso loro la propria riconoscenza per il servizio reso ai cittadini, ricordando anche i dipendenti Angelo Marrone e Franco Larosa purtroppo scomparsi.

Pescara. “Con grande soddisfazione oggi a Palazzo Chigi ho firmato la convenzione che ratifica il finanziamento del progetto del Comune di Pescara per il Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei Comuni capoluogo di provincia, bandito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2016, premier Renzi. Si tratta del passaggio finale per ottenere i fondi che ci consentiranno di realizzare progetti di riqualificazione delle nostre periferie e che partiranno a pochi mesi da questa firma".

Così in una nota il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, che aggiunge: "E’ un giorno felice, ma anche una data storica, perché questo è uno dei più grandi risultati amministrativi ottenuti a favore di un’opera di “rammendo” urbano che si traduce in lavori pubblici, servizi e iniziative con un’altissima valenza sociale.

Passiamo dalle parole ai fatti, varcando ufficialmente il primo traguardo del bando, voluto dal Premier Matteo Renzi per dare attenzione, respiro e nuova vita alle zone più sensibili delle nostre città.

Si tratta di una somma ingente, la più imponente mai avuta da Pescara, che con 18 milioni di finanziamenti della Presidenza del Consiglio sarà in grado di muoverne oltre 58, grazie alla sinergia fra Pubblico e Privato che era alla base del bando e sollecitava percorsi misti, proprio guardando all’orizzonte del bene comune.

Si apre dunque la fase attuativa di un percorso che abbiamo condiviso con altri enti, associazioni e imprenditoria, dalle tappe serrate, avviato dall’ex vicesindaco Enzo Del Vecchio con grande determinazione e portato avanti dall’assessore Giacomo Cuzzi con altrettanta lena, per vedere al più presto i progetti diventare realtà.

Esattamente in linea con il fine del bando, costruiremo ora quella grande opera di rammendo fra le aree periferiche e il resto del territorio, perché sia unico il cuore della città del futuro”.

Atessa. "Ha approfittato del momento di difficoltà che la donna sta attraversando per imbrogliarla. Con artifici e inganni si è riuscito a farsi intestare da lei l'auto appartenuta al marito defunto per poi rifilarle anche un assegno farlocco".

Ma i carabinieri di Atessa in breve tempo sono riusciti a stanare l'autore della truffa, denunciato alla Procura di Vasto. Il fatto è stato denunciato lo scorso 6 dicembre dalla vittima del raggiro, P.M.R. . La donna – come spiegano i carabinieri in una nota – si è presentata in lacrime in caserma e, dopo aver raccontato di aver perso la figlia 23enne nel terremoto dell’Aquila del 2009 e di recente il marito, ha detto di stare attraversando un periodo di grande dolore e di enorme difficoltà personale. Per questo aveva deciso di mettere in vendita la Mercedes del coniuge su un sito internet. Ma – spiegano le forze dell'ordine – è incappata in un vero e proprio “sciacallo senza scrupoli” al quale nel corso di un colloquio preliminare ha riferito delle sue vicissitudini. L'uomo, C.A., 36 anni di Vasto, approfittando dello stato ella donna, è riuscito a circuirla facendosi intestare la vettura e pagandola con un assegno, che poi è risultato essere falso, per un ammontare di 12 mila euro”. I militari della stazione di Atessa, particolarmente colpiti dalla vicenda, dopo aver raccolto la denuncia, grazie anche alla foto segnaletica mostrata alla stessa, sono riusciti in breve ad identificare il truffatore, che in passato è stato protagonista di altri analoghi fatti. La Mercedes è stata recuperata in collaborazione con i carabinieri di Vasto. La macchina era già in possesso di un bulgaro che di lì a breve l'avrebbe fatta sparire".

In seguito all'operazione il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli, ha telefonato al comandante provinciale di carabinieri di Chieti, Florimondo Forleo, e al luogotenente Federico Ciancio, comandante dei carabinieri di Atessa, "per ringraziarli dell'azione di prevenzione e repressione della criminalità che l'Arma svolge sul nostro territorio”.

Roseto degli Abruzzi. Il sindaco, Sabatino Di Girolamo ha indirizzato, questa mattina, una lettera al direttore generale della Asl di Teramo, Roberto Fagnano, nella quale chiede formalmente, dopo i ripetuti contatti avvenuti nei mesi scorsi, di realizzare a Roseto degli Abruzzi un nuovo Distretto sanitario di base. Il sindaco ha dato la disponibilità del Comune a offrire l’area di piazza Marco Polo, antistante il già esistente consultorio familiare. Si tratta di oltre 1.500 metri quadri per realizzare la costruzione di un Dsb che dovrà essere il più possibile adatto a una città come Roseto. Il sindaco ha sottolineato che la posizione dell’area ha un carattere di assoluta strategicità, visto che può raccogliere l’utenza di tutta la valla del Vomano, di Scerne e di Pineto.
Il Comune si è messo a disposizione della Asl per compiere tutte le procedure, il primo cittadino ha anche chiesto la stipula di un accordo di programma, in base all’ex articolo 34 del Testo unico 267 del 2000, già inviato, in bozza, per essere eventualmente integrato con il mutuo consenso.

“Per la città è una bella sfida”, dice Di Girolamo, “in collaborazione con la Asl si potrà fare una struttura all’avanguardia. Abbiamo notato che l’Azienda sanitaria locale di Teramo è consapevole della strategicità di Roseto per la sede del Dsb e siamo convinti che, entro la fine del mio mandato, vedremo realizzata questa struttura con tutti gli strumenti che la legge sui lavori pubblici oggi prevede. La nostra proposta non prevede solo gli elementi minimi di un Distretto sanitario di base, cioè un Uccp (Unità complesse di cure primarie), la radiologia, ma dovrebbe accogliere anche o una Residenza sanitaria assistenziale o una Residenza assistenziale, per creare un servizio utile in base alle indicazioni della Regione”.

“L’assistenza medica attuale in Italia sta andando verso strutture territoriali”, specifica Celestino Salvatore, capogruppo del Pd in consiglio comunale con delega ai rapporti con la Asl e medico, “Oggi, e sempre di più in futuro, ci si ricovera in ospedale solo per le emergenze e per la chirurgia programmata. Due terzi delle risorse economiche del Sistema sanitario sono a carico del territorio. Quindi, è strategicamente molto importante avere un Distretto come quello che stiamo chiedendo alla Asl. Nel Dsb di Roseto chiediamo di inserire, oltre alla radiologia e ai servizi specialistici e di analisi: la Residenza sanitaria assistenziale o la Residenza assistenziale (dedicate agli anziani e a un certo tipo di disabilità). Inoltre, il Dsb conterrà il centro operativo del 118, le Uccp (Unità com-plesse di cure primarie) che sono associazioni di medici di base, le Ncp (Nuclei di cure primarie) e le Utap (Unità territoriale di assistenza primaria). Infine, ma non per ultimo, il Dsb contiene anche la parte operativa dell’Aft (Aggregati funzionali territoriali), si tratta di medici che organizzano il servizio sanitario di base, insieme al Distretto: dalle vaccinazioni alla medicina preventiva ai pro-getti di coordinamento ospedale – territorio”.

San Giovanni Teatino. In relazione alla decisione di Terna di sospendere lavori di posa dell’elettrodotto interrato, che interessano la Via Tiburtina, fino a lunedì 8 gennaio, il Sindaco di San Giovanni Teatino, Luciano Marinucci dichiara:
"Cogliamo con soddisfazione la decisione di Terna di anticipare la chiusura dei cantieri dell’elettrodotto Italia-Montenegro per il periodo natalizio. E’ il risultato di un lavoro sinergico svolto in questi mesi tra l’Amministrazione comunale di S. Giovanni Teatino e Terna attraverso la 'cabina di regia' che ha raccolto e valutato le sollecitazioni e i suggerimenti di chi vive o lavora nella zona interessata dai lavori e che ha portato Terna ad adoperarsi sia per il ripristino temporaneo del manto stradale sia per supportare alcune iniziative promozionali degli esercizi commerciali che affacciano sulla via Tiburtina".

Testo del comunicato stampa di Terna.
"Terna fa sapere che i lavori di posa dell’elettrodotto interrato che interessano la Via Tiburtina saranno sospesi fino al 8 gennaio. Questo per consentire, in vista delle festività natalizie, il ripristino dell’ordinaria viabilità e un accesso agevole agli esercizi commerciali situati lungo il tratto interessato dagli scavi.
Lo stop dei cantieri è stato deciso per eliminare i disagi nei confronti dei commercianti e dei residenti della zona, con i quali Terna si è incontrata più volte per studiare soluzioni che mitigassero le conseguenze dei lavori.
Questo è stato possibile grazie a un’accurata attività di pianificazione in stretta collaborazione con i comuni di San Giovanni Teatino e Pescara.
Terna informa, inoltre, che sono in corso i lavori che interessano Via Po; in quest’area, pur essendo operativo il doppio senso di marcia, si prevede di completare le attività più impattanti sulla circolazione entro il 13 dicembre".

Pescara. “Ho appreso con grande tristezza della scomparsa di Giorgio D’Amico, morto improvvisamente stamattina nella sua casa di Pescara. Un politico di lungo corso, che tutti ricordiamo per il carattere estroverso e a volte bizzarro, ma che ha sempre vissuto la politica con grande impegno e passionalità. Lo dimostra il fatto che ad ogni competizione non faceva mancare il suo supporto sia che si trattasse di rinnovo del Consiglio Comunale, dov’è stato consigliere dal ’90 al 2003, che delle Camere, dove nel ’92 ha sfiorato l’elezione a senatore per il collegio di Pescara. Un socialista verace, ma anche presenza civica di altre formazioni".

Così in una nota il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, che aggiunge: "Medico sempre in prima linea, chirurgo stimatissimo sia in Abruzzo che fuori. I servizi al cittadino sono stati la sua materia anche da assessore della prima Giunta D’Alfonso, dal 2003 al 2006. E l’amore per la politica lo ha portato a correre nel 2016 anche per la Città di Milano, come consigliere di Circoscrizione. Poco prima si era candidato sindaco alle primarie nel 2014, un “avversario” anomalo, perché nei vari confronti ho avuto modo di condividere con lui tanti punti comuni per la rinascita della città, che voleva ardentemente anche da membro della comunità cittadina. L’Amministrazione tutta si stringe al dolore dei suoi cari per la grande perdita dell’amico Giorgio”.

Roseto degli Abruzzi. Il sindaco Sabatino Di Girolamo, la presidente del Consiglio comunale, Teresa Ginoble, e il consigliere Simone Aloisi, hanno accompagnato, questa mattina, una folta rappresentanza dell’università della Terza età e del tempo libero “La Fenice”, in una visita alla Camera dei deputati, a Roma.

La delegazione rosetana, guidata dalla presidente Patrizia Di Filippo, è stata ricevuta dall’onorevole Tommaso Ginoble che, dopo un breve saluto, è tornato ai lavori dell’aula; e ha poi avuto modo di visitare le principali stanze del palazzo di Montecitorio, dalla sala della Lupa alla sala della Regina, per poi assistere, dalla tribuna, al dibattito dell’aula.

“E’ stato un piacere accompagnare a Roma i nostri iscritti della Unitre”, dice il primo cittadino, “è una istituzione recentemente rinnovata che ha da poco avviato l’anno accademico 2017/2018. I responsabili dell’università hanno deciso di programmare anche una visita alla massima istituzione della Repubblica ed era giusto accompagnarli in questo percorso. Sull’Unitre la nostra amministrazione ha investito e vuole investire, perché rappresenta un modo per tenere i nostri anziani sempre coinvolti e per consentire loro di approfondire le più svariate tematiche”.

Pescara. Il Pescara Pallanuoto, ricevuta ieri mattina dal sindaco di Pescara Marco Alessandrini, insieme ai rappresentanti del Comune Francesco Pagnanelli, Tiziana Di Giampietro e Antonio Blasioli.
Per il Pescara Pallanuoto erano presenti il presidente Cristiana Marinelli e il vice Stefano Di Properzio, il diesse Maurizio Gobbi, il team manager Giampiero Lattanzio, il resp. ufficio stampa‎ Paolo Sinibaldi, l'allenatore Francesco Mammarella e i giocatori Giovanni Sarnicola, Zdravko Delas, Gianluca Cappuccio, Pierpaolo Provenzano e Riccardo Magnante.

Pagina 1 di 10

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione