Confcommercio Chieti esprime piena solidarietà alle imprese aquilane ed aderisce alla manifestazione di protesta

Chieti. Piena ed incondizionata solidarietà alle imprese aquilane coinvolte nella paradossale richiesta di restituire le tasse a suo tempo ridotte nel 2009 alle aziende colpite dal sisma. Confcommercio Chieti scende in campo a sostegno delle aziende aquilane finite sul piede di guerra dopo la paradossale richiesta di restituzione delle tasse “scontate” a seguito del terribile sisma che ha colpito nel cuore il capoluogo aquilano nove anni fa. “Siamo dalla parte dei nostri colleghi aquilani che hanno organizzato una manifestazione di protesta per lunedì 16 aprile. Sosterremo senza indugi- afferma Marisa Tiberio, presidente provinciale Confcommercio Chieti- quella che reputiamo una sacrosanta battaglia sindacale necessaria per  scongiurare una paradossale e grave situazione causata da apparati burocratici dello Stato.” Le conseguenze di questa richiesta di restituzione delle tasse, di fatto, potrebbero essere davvero gravissime per il comprensorio aquilano e non solo. “Si sta mettendo a rischio la stessa sopravvivenza di centinaia di imprese coinvolte ed i livelli occupazionali di un territorio che meriterebbe invece- aggiunge Tiberio- ben altri  provvedimenti per rilanciare il tessuto sociale ed economico de L’Aquila. Auspichiamo, per questo, che il nostro Governo ponga tempestivamente in campo i provvedimenti necessari e restituisca al tessuto imprenditoriale locale un clima di serena operosità. Una premessa indispensabile per recuperare il più rapidamente possibile livelli di crescita e di sviluppo per l’intera area del cratere sismico nell’interesse dell’Abruzzo e dell’intero Paese.”

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione