Articoli filtrati per data: Lunedì, 03 Aprile 2017

L'Aquila. Anche in Abruzzo si chiude la prima fase delle primarie del PD, quella delle convenzioni dei circoli. Una prima fase tutta interna al partito che ha visto la partecipazione del 60% degli iscritti. Un dato più che positivo che conferma la presenza sul territorio di un partito vivo e di un partito al cui interno ci si confronta e che dialoga.

In Abruzzo e in tutte le province i risultati raggiunti dai tre candidati confermano il dato nazionale che pone Matteo Renzi al primo posto con il 63,50% dei voti. Segue Andrea Orlando con il 23,54% e Michele Emiliano con il 12,94%.

“In questa prima fase delle primarie, come Partito Democratico in Abruzzo, i nostri iscritti hanno confermato il loro senso di comunità e la loro voglia di partecipare – afferma Marco Rapino Segretario Pd Abruzzo. “Proprio grazie a loro – continua il Segretario - è stata data vita, ovunque, ad una discussione di qualità sulle mozioni. Allo stesso tempo sono molto soddisfatto del risultato raggiunto da Matteo Renzi. Un ottimo risultato che consolida Renzi su tutto il nostro territorio regionale. Questa è stata solo la prima fase, da oggi lavoriamo per l’appuntamento del 30 aprile."

Mentre Camillo D’Alessandro afferma: “Questo congresso ha riaperto un dibattito vero e profondo dal quale è emerso lo straordinario risultato a favore di Renzi in Italia ed in Abruzzo. Parliamo di iscritti e militanti, quelli che accendono la luce del circolo nei paesi, quelli che sui territori ci mettono la faccia ed il cuore, parliamo di chi non fa sconti. Una volte per tutte è stato sfatato, smentito, capovolto il racconto secondo cui Renzi era addirittura un corpo estraneo con la base militante . Ora al lavoro per il 30 Aprile”.

Pubblicato in Politica

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, alla luce delle recenti prese di posizione circa la procedura di riconoscimento del DEA di 2° livello per gli ospedali di Chieti e Pescara, ha inviato una lettera al Presidente della Regione Abruzzo, Luciano d’Alfonso, all’Assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, al Direttore Generale della Asl 02 Lanciano/Vasto/Chieti, Pasquale Flacco, all’Università G. d’Annunzio, al professore ordinario di Oftalmologia dell’UdA, Leonardo Mastropasqua e al dott. Antonio Ciofani, portavoce della Consulta clinica dell’Ospedale di Pescara per “esprimere il totale disappunto e stigmatizzare una condotta che appare animata da interessi personali e campanilistici piuttosto che dall’unico interesse che dovrebbe essere perseguito ovvero quello di una sanità pubblica rispettosa delle persone e tesa ad aumentare la qualità delle prestazioni rese nei confronti dei cittadini”.

«Non mi entusiasma la scelta fatta dalla Giunta e dal Consiglio Regionale sui DEA di 2° livello in Abruzzo – scrive il Sindaco Di Primio -, in particolare quella che vede la costituzione, come da delibera del Consiglio dei Ministri del 15 settembre 2016, di un DEA di 2° livello Chieti-Pescara, in rapporto funzionale, ove le due strutture sanitarie metteranno insieme le proprie eccellenze. Così come devo esprimere estrema contrarietà verso quei progetti alternativi con localizzazione di un solo DEA di 2° livello sul nosocomio pescarese.

Infatti – prosegue il Sindaco – ove vi fosse la possibilità di rivedere la programmazione regionale sanitaria e la delibera del Consiglio dei Ministri, ritengo che l’Ospedale con maggiore e spiccata vocazione per essere classificato DEA di 2° livello sia il Clinicizzato di Colle dell’Ara di Chieti che unisce in sé eccellenze sanitarie e il Dipartimento di Medicina dell’Università d’Annunzio.
Va precisato, inoltre, che per Chieti, già dotata del “Polo Cuore” e delle Chirurgie, il percorso per avere tutte le specialità sanitarie richieste è assai breve, considerato che quelle mancanti potrebbero tornare presso il nosocomio teatino dall’ospedale pescarese dove innaturalmente e per scelte di una politica prona agli interessi di parte trovano oggi allocazione alcuni reparti universitari.

A completare tutto questo – evidenzia il Sindaco - vi è il fatto che il Dipartimento di Medicina di Chieti assolve a compiti di ricerca e formazione che non possono che essere associati a livelli di assistenza elevati e complessi. Insomma, la remota ipotesi di non classificazione del nosocomio teatino come DEA di 2° livello oltre al danno per l’offerta sanitaria e quindi per gli utenti, rappresenterebbe un irreparabile danno nei confronti dell’Università d’Annunzio.

Anche per questo - conclude il Sindaco - respingo al mittente, operatore della sanità o politico che sia, le azzardate e sconclusionate richieste di vedere il Santo Spirito classificato DEA di 2° livello a scapito dell’Ospedale teatino nel quale, lo ricordo, solo qualche mese fa è stata inaugurata la palazzina dedicata al “Polo Cuore”.
Basta con lo sciacallaggio politico e con i complotti a danno di Chieti, basta con le falsità, pensiamo al bene dei cittadini, alla buona politica sanitaria e ad una buona politica per l’intero Abruzzo senza cedere alle cicliche e inutili fameliche fantasie».

Pubblicato in Politica

Montesilvano. «Sarà il borgo di Montesilvano Colle con tutta la sua antica storia ad ospitare la terza edizione della “Sacra Rappresentazione della Via Crucis”, la suggestiva ed intensa messa in scena della Passione di Cristo». Ad annunciare l’appuntamento, ormai divenuto tradizione per la Pasqua della città di Montesilvano è l’assessore alle manifestazioni Ottavio De Martinis.
La rappresentazione, organizzata dall'associazione Vides Pescara Onlus, presieduta da Ivana Zuccarini, impegnerà 15 attori del laboratorio teatrale La Carriole, affiancati da 40 figuranti in costumi d’epoca e dai cori Beato Nunzio di Pescara e Polyphonia di Spoltore, diretti da Gianni Golini, sotto la regia di Oliviero Zimuel, sulle musiche di Giuseppe Di Leo. La Passione di Cristo verrà rappresentata in vernacolo e le meditazioni in dialetto pescarese sono a cura del poeta Guido Antonioli.
Domenica 9 aprile, dalle 19:30, il corteo partirà davanti la Chiesa San Michele Arcangelo per arrivare a piazza Luigi Calabresi. Le prime 9 stazioni della Passione di Cristo saranno itineranti, mentre la rappresentazione delle ultime 6 avverrà su un palco allestito in piazza. Nel ruolo di Gesù Francesco Morelli ed in quello di Maria, Laura D’Agostino. «La Via Crucis Vivente è una rappresentazione non solo teatrale - spiegano gli organizzatori - ma anche liturgica sotto forma di scene. Costumi riferiti all’epoca, copione fedele al racconto evangelico ma arricchito da meditazioni dialettali, queste le caratteristiche della manifestazione che coinvolge profondamente gli spettatori». «Dopo due anni di grande successo tra le vie del centro cittadino abbiamo voluto portare questo meraviglioso spettacolo in un’altra zona di Montesilvano, il borgo appunto. Le prime edizioni sono state particolarmente emozionanti, grazie alla bravura degli organizzatori e di tutti gli attori e siamo sicuri che anche la nuova cornice che farà da sfondo arricchirà ulteriormente questa bellissima manifestazione».

Pubblicato in Cultura e eventi

Francavilla al Mare. Il Consiglio comunale ha approvato, nell'ultima seduta del 28 marzo, il nuovo Piano Sociale di Ambito distrettuale. L'Ambito 9 Foro-Alento, di cui Francavilla è ente capofila e di cui fanno parte anche i comuni di Miglianico, Ripa Teatina, San Giovanni Teatino, Torrevecchia Teatina, Vacri, Villamagna e Ari, è tra i primi a presentare il documento entro i termini previsti del 31 marzo. Il nuovo piano sociale distrettuale è il primo a prevedere concrete modalità di realizzazione fra gli aspetti sociali e quelli sanitari, ha una dotazione di ambito pari a 5.272.358,01 euro di risorse dirette con una partecipazione della Regione di 528.051 euro. A queste si aggiungono tutte le risorse indirette a cui abbiamo accesso tramite la partecipazione ad avvisi e bandi, già pari a 1.011.554 euro. "Il nuovo profilo sociale", spiega l'assessore alle Politiche Sociali e vicesindaco Francesca Buttari, " restituisce la fotografia di una popolazione giovane, caratterizzata da tassi di natalità e di crescita sopra la media regionale. Questo ci impone un investimento economico ed organizzativo importante per sostenere tutte le famiglie, sopratutto quelle più giovani, con l'obiettivo di offrire un welfare locale in grado di contribuire alla gestione del carico famigliare e alla tenuta sociale dei loro dei progetti di vita, anche al fine di evitare che la crisi familiare dia vita ad ulteriore disagio. Per questo investiamo nella conciliazione dei tempi di lavoro e dei tempi della famiglia, attraverso le attività di doposcuola dei Centri di Aggregazione Giovanili e in collaborazione con le associazioni preposte per attività socio-educative rivolte agli studenti anche delle scuole secondarie superiori ampliando il sostegno ai periodi di chiusura delle attività scolastiche; è attivo sul territorio il progetto pre e post-scuola per le famiglie che hanno esigenze di lasciare i ragazzi prima dell’inizio dell’orario scolastico o dopo il termine dello stesso e abbiamo degli ottimi nidi comunali, alcuni aperti anche nella giornata del sabato: un bene pubblico per le famiglie che possono così più facilmente coniugare il lavoro con la crescita di un figlio e garantire ad essi, insieme a formatori capaci di guidarli alla scoperta del mondo, un’azione educativa più efficace". Tra le novità della programmazione regionale, e quindi tra le priorità del nuovo piano, vi è l'investimento di risorse destinato all'inclusione ed alla lotta alla povertà. L'intervento in tal senso avviene attraverso il sostegno al reddito, la promozione di borse lavoro e tirocini, il sostegno all’impresa sociale e del terzo settore, ai percorsi integrati (orientamento, formazione e inserimento) rivolti ai cittadini disabili e a tutti i cittadini interessati da processi di indebolimento e marginalizzazione che comportano l’esclusione dal mondo del lavoro (disoccupati di lungo periodo, immigrati all’inizio del proprio percorso migratorio, adulti soli con figli a carico, lavoratori over 40 espulsi dal mercato del lavoro). "Abbiamo avviato con successo il percorso del Sostegno per l'inclusione attiva e siamo pronti ad avviare quanto ci sarà richiesto per garantire la piena efficacia della riforma sul Reddito di Inclusione, prima misura nazionale di contrasto alla povertà assoluta", prosegue la Buttari, "Con tutti i mezzi a nostra disposizione affrontiamo il tema del lavoro, emergenza anche nel nostro territorio. Il comune di Francavilla è fra i 19 comuni che può fare intermediazione fra domanda ed offerta grazie al recente accreditamento presso il Ministero del Lavoro. Abbiamo avviato un importante percorso di innovazione amministrativa, attraverso la progettazione di un sistema integrato che metta in rete Ente, ASL, operatori ed utenti e che agevoli il percorso di trasparenza e di conoscenza dei servizi, convinti che le nuove tecnologie serviranno anche a facilitare la comunicazione sociale e ad avvicinare i cittadini a norme o servizi presenti sul territorio". E poi ancora Centro per la famiglia, interventi per contrastare le discriminazioni e la violenza di genere, tutela della non autosufficienza. Sono le tante voci del nuovo Piano, che farà da traccia per il percorso che si apre da qui in avanti in termini di politiche sociali.

Investimenti sì, ma anche comunicazione sociale e sensibilizzazione sono interventi cardine nella programmazione delle Politiche sociali di Francavilla: proprio lo scorso weekend è stata scritta una bella pagina di integrazione e di solidarietà, con la presenza oltre che della nazionale italiana di Ciclismo paralimpico anche degli atleti che hanno partecipato al Campionato
Italiano di Judo Paralimpico, con la dodicesima edizione del Memorial Marco La Sorda. Alla gara, a prendere il podio è stata l'associazione Orizzonte con i suoi ragazzi. Grande orgoglio per l'allenatrice e campionessa Chiara Meucci, titolare della palestra C.M. Fight Academy di Francavilla, che racconta di aver "finalmente realizzato un sogno, quello di veder combattere mio fratello in un palazzetto dello sport assieme ai normodotati. Su quel tappeto, nessuna barriera che li distinguesse. Sono sempre più convinta del mio motto: "Insieme si può". Il mio grazie va a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questo evento, agli sponsor, ai miei ragazzi, alle federazioni, al Centro Servizi Volontariato e al Servizio Civile, oltre che naturalmente all'Amministrazione comunale". (Foto della manifestazione in allegato).

Grande partecipazione anche all'iniziativa della Giornata Mondiale per la consapevolezza sull'autismo (Foto della manifestazione in allegato) , alla quale anche Francavilla, sempre attraverso l'assessorato alle politiche sociali, ha aderito. Alle 18 di domenica 2 aprile si sono levati nel cielo, dal pontile Sirena, centinaia di palloncini di colore blu grazie ad una grande partecipazione di cittadini all'evento di sensibilizzazione sul tema. "E' stato un bel momento", conclude la Buttari, " e la numerosa presenza dei miei concittadini ci conferma quale città sensibile, solidale e attenta ai bisogni di tutti, soprattutto di coloro che hanno bisogno di essere presi per mano. Comprendere fino in fondo la fatica quotidiana delle famiglie non è possibile ed è per questo che dobbiamo fare tutto quello che è nelle nostre possibilità per sostenerle ed aiutarle nel nostro lavoro quotidiano".

Pubblicato in Politica

Pescara. Conferenza stampa di presentazione di imminenti lavori di manutenzione che riguarderanno diverse zone della città e prima uscita pubblica per il vice sindaco e neo assessore a Lavori Pubblici e Manutenzione Stradale Antonio Blasioli, in conferenza conil sindaco Marco Alessandrini, il presidente della Commissione Lavori Pubblici Piernicola Teodoro, il consigliere Piero Giampietro, il dirigente del Settore Manutenzione Pierpaolo Pescara, il responsabile del servizio Enrico Iacomini, gli architetti di riferimento. I lavori che prenderanno il via i lavori riguardano l'accordo quadro 1° stralcio della manutenzione straordinaria delle vie della città, per un importo pari a 432.000 euro, per una durata di sei mesi.

“La manutenzione si conferma la più grande opera pubblica dell'Amministrazione - così il sindaco Marco Alessandrini – Lo abbiamo scritto nella delibera di mandato, lo ribadiamo ora, con il via libera ad un robusto pacchetto di lavori, peraltro già partiti in alcune zone della città, come via del Circuito, che ne sarà interessata da stanotte. I disagi sono temporanei, ma sono un piccolo fardello che viene in nome e per conto di una società migliore: si tratta di lavori che in molti casi si attendono da decenni, per migliorare la sicurezza e la dignità delle nostre strade e piazze e vigileremo perché gli interventi si svolgano nei tempi legittimi. Sono contento quanto persentiamo opere di manutenzione, perché penso che l'opera pubblica più grande sia questa, ovvio che chi è amministratore si deve impegnare a trovare idonee risorse, noi lo abbiamo fatto attingendo da tutte le fonti possibili ed ecco che i lavori cominciano. Un primo stralcio che è anche una grande risposta alle istanze presentate dalla città stessa e che attiene alla manutenzione di strade e marciapiedi”.

“Oggi presentiamo lavori di manutenzione di diverse strade e piazze cittadine – esordisce il vice sindaco e assessore a Lavori Pubblici e Manutenzione Antonio Blasioli - Nelle linee di mandato si è puntato moltissimo su questo settore, ma a causa del maltempo che ha interessato in modo importante anche la nostra città, abbiamo deciso di fare di tale linea l'obiettivo principale di questa Amministrazione per i prossimi due anni. Le risorse comunali saranno investite tutte nella manutenzione, perché riteniamo che sia la principale opera pubblica di cui la città ha bisogno e che si aspetta. Essendo un Comune in predissesto, dobbiamo ragionare come una famiglia in difficoltà economiche: in un bilancio familiare le priorità rappresentano la principale preoccupazione e poi si acquista tutto il resto. Questo ci aiuterà a fare spese oculate e trasparenti, che si traducano in servizi reali per la comunità che li chiede e a cui sono rivolti. Così il nostro Comune oltre a completare interventi già partiti, punterà sulla manutenzione, investendo tutte le risorse possibili e cercando per le nuove opere fondi extra bilancio, com'è accaduto con i fondi ministeriali che sosterranno il piano da 18 milioni per la riqualificazione delle periferie che sta per partire.
E' un lavoro che in questa fase eredito ed è stato segnalato moltissimo dalla Commissione Lavori Pubblici. Gli interventi di cui si tratta puntano a rendere più sicure le strade cittadine, che a causa della mancanza di una costante manutenzione nel passato, sono ora particolarmente deteriorate e quindi pericolose. Faremo lavori cercando di rendere al minimo i disagi, lavorando di notte e, quando è possibile, in momenti più propizi per traffico e passaggi. Non è un caso che l'Amministrazione abbia deciso di partire di notte con le arterie cittadine più percorse. Parliamo di strade con più elevato flusso di traffico, come via del Circuito la cui fresatura, come annunciato, inizierà questa sera, per passare a via Firenze, dando priorità a strade percorse da utenza sensibile, come le scuole e concludendo questo stralcio con i due tratti della Tiburtina che sarà l'ultima del nostro cronoprogramma”.

“Va in porto un buon lavoro che arriva direttamente dai cittadini – aggiunge il presidente della Commissione Lavori Pubblici Piernicola Teodoro - La Comissione ha portato diverse istanze all'Ufficio Tecnico e si è più volte recata sui posti segnalati per capire meglio e poi agevolare gli interventi. Tutte le problematiche e le esigenze sono state raccolte. Sono lavori utili e necessari perché a segnalarli sono stati gli stessi cittadini. Si è fatta una cernita delle priorità ed è nato questo stralcio che riqualifica diverse zone. Sempre con i cittadini si farà la riqualificazione anche di via Caduti del Mare perché la piazza dopo 40 anni abbia un luogo bello dove incontrarsi”.

“E' importante che si tratti di interventi su tutta la città – conclude il consigliere Piero Giampietro – e non solo nella parte centrale e questo a sottolineare anche un cambio di passo rispetto al passato e un ascolto dedicato soprattutto alle zone decentrate. Alcuni interventi sono attesi da decenni, come via del Circuito e l'attenzione alle periferie dà il segnale della trasformazione di cui Pescara ha bisogno per la riqualificazione di tutto il suo territorio”.

Tutti gli interventi, tre i maggiori:

1) Via del Circuito: i lavori saranno avviati questa sera alle 20.30 fino alle 20.30 di martedi: rimozione dell'asfalto di notte e rifacimento manto stradale di mattina, come abbiamo già annunciato.
2) Via Tiburtina: si interverrà a tratte a chiusura del cronoprogramma dei lavori sarà l'ultimo per via dell'importanza della via. Anche qui fresatura del vecchio e rifacimento dell'asfalto. Il tratto interessato andrà dall'uscita dell'asse attrezzato (rotatoria aeroporto con aereo) fino all'altezza di via Lago di Capestrano (strada pendolo);
2A) Via Triburtina fresatura e asfalto alla rotatoria AGIP;
3) Via Marino da Caramanico: i lavori servono anche ad agevolare la percorribilità dei marciapiedi da parte dei pedoni, in particolare gli studenti. E' un lavoro che eseguiremo di sabato quando la scuola è chiusa o al massimo martedi dopo Pasqua: verrà sistemato il marciapiede lato scuola, mediante la rimozione dei cordoli sollevati e il loro ripristino e la realizzazione di un nuovo tappetino di asfalto (importo €. 50.000);
4) Via Firenze: rifacimento di una fascia centrale di larghezza pari a 3 m. da via Venezia fino a via Genova, mediante scarifica e realizzazione di un nuovo tappetino di asfalto (importo €. 18.000);
5) Via Parini: i lavori sono già in corso, proprio all'angolo tra via Parini e via Carducci, si stanno ripristinando le mattonelle sollevate;
6) Via Gioberti: si lavora all'eliminazione delle parti di asfalto sollevato a causa delle radici dei pini. La presenza di una scuola impone di agire per la messa in sicurezza della strada;
7) Piazza Accademia: sostituzione delle griglie di travertino che si sono rotte;
8) Via Dei Marsi: previsto il completo rifacimento completo della strada, verrà inoltre eliminato il gradino esistente lato strada della via, pericoloso per chi vi transita;
9) Via Dei Sabini: anche qui scarifica e asfalto nuovo sull'intera strada;
10) Via Caboto e via Nazario Sauro: su via Caboto fresatura e nuovo asfalto, mentre su via Nazario Sauro si interviene con la realizzazione di una raccolta delle acqua piovane. Attualmente manca integralmente e varie sono state in passato le segnalazioni di danno.
11) Via Alessandro Volta: rifacimento della pavimentazione in betonella vicino ingresso delle poste e fornitura di chiusini mancanti.
12) Via Rio Sparto: da semaforo fino all'agenzia delle entrate, scarifica asfalto e nuovo tappetino.
13) Realizzazione di un parcheggio alla fine di via San Marco in prossimità del Tigre. Anche qui prima verrà realizzata una linea di raccolta acque bianche e poi il parcheggio. Servirà all'intero quartiere a dare nuovi posti auto ma riporterà anche decoro alla zona. Si tratta di una superficie di 723 mq e di 24 posti auto.

Dovunque saranno rifatti gli asfalti, sarà anche ripristinata la segnaletica orizzontale.

Pubblicato in Cronaca

Roseto degli Abruzzi. Riunione operativa, ieri mattina in Comune, per i lavori di ampliamento della rete irrigua del Consorzio di bonifica nord (Bacino del Tronto, Tordino e Vomano) finalizzata alla fornitura di servizi extragricoli quali orti, giardini, campi sportivi.

L’incontro è stato presieduto dal vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Simone Tacchetti, e ha visto la partecipazione del progettista, ingegner Sabatino Falasca, del direttore dei lavori, ingegner Siro Matani, del tecnico dell’impresa Mar appalti, Cantellino Di Sabatino e del geometra Vittorio Zilli.

Il Consorzio inizierà, la prossima settimana, gli interventi per l’estensione della rete irrigua in particolare su tre punti strategici della città:

• zona sportiva di Fonte dell’Olmo;
• via de Fense a Cologna spiaggia, compreso la scuola e il parco pubblico;
• Santa Lucia, parco pubblico, zona La Squisita.


Inoltre, c’è in itinere, una richiesta di intervento per arrivare anche alla zona del campo sportivo di Cologna paese.

“Questo intervento”, spiega il progettista Falasca, “permetterà di avere la fornitura dell’acqua h24, per tutto l’anno, in questi siti, con un evidente miglioramento del verde urbano e delle infrastrutture sportive”.

“E’ un ulteriore servizio che diamo alla cittadinanza”, sottolinea il vicesindaco Simone Tacchetti, “soprattutto per alcune aree che attendevano da tempo questo intervento. E’ un risultato di grande impatto grazie alla sinergia tra Comune e Consorzio di bonifica, i lavori, che inizieranno la prossima settimana, si concluderanno entro il mese di maggio”.

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 03 Aprile 2017 00:00

Solidarietà: Roseto sempre in prima fila

Roseto degli Abruzzi. Oltre 260 cartoni di beni che, in occasione della Pasqua, saranno consegnati dai volontari del Centro d’ascolto della Caritas, parrocchia Sacro Cuore, alle 200 famiglie assistite nel territorio comunale.

E’ questo l’ottimo risultato della Quaresima di solidarietà organizzata, per la settima volta, dall’Associazione nazionale Carabinieri, e tenutasi venerdì 31 marzo e sabato 1 aprile.

Un sincero attestato di gratitudine va innanzitutto ai volontari, alla Protezione civile di Roseto, per la collaborazione e il trasporto dei pacchi, e ai titolari dei supermercati che hanno permesso di sostare davanti ai loro locali: Conad city Cologna spiaggia; Coal, piazza del Comune; Sigma, piazza Sacro Cuore; Conad; Euro Spin; Tigre, Campo a mare.

Il sindaco, Sabatino Di Girolamo, e l’amministrazione tutta, si uniscono al consiglio direttivo, al presidente Gino Angelozzi e a tutti i soci della sezione Marcello Prosperi dell’associazione dell’Arma, nel ringraziare la cittadinanza per la grande generosità dimostrata.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Dopo ben 17 anni dall’approvazione della legge n. 251 del 200, sarà costituito in Abruzzo il Dipartimento funzionale regionale delle Professioni sanitarie nonché un analogo modello organizzativo in ogni Azienda sanitaria locale: le associazioni professionali abruzzesi dell’Area tecnica sanitaria valutano positivamente il lavoro svolto dalla Giunta regionale e, in particolare, dall’assessore alla Sanità, Silvio Paolucci, con l’approvazione delle nuove linee guida per la redazione degli atti aziendali delle Asl.
La nuova organizzazione consentirà di applicare finalmente una legge dello Stato nonché di dare il giusto riconoscimento alle 22 professioni sanitarie nel governare i processi di competenza in un quadro di qualità, sicurezza e centralità del Cittadino.
La valutazione arriva dopo due giorni di dibattito tra i presidenti e responsabili delle Associazioni professionali dell’Area tecnica sanitaria: presenti le dottoresse Anna Rita Tomei e Anna Di Girolamo (ANTeL), il dottor Vincenzo Palumbieri (FITeLaB), il dottor Giovanni Liberi (ANPeC), il dottor Rolando Ferrante (Collegio TSRM) e il dottor Antonio Esposito (AITIC).
Le Associazioni auspicano che il modello di organizzazione proposto dalla Regione per il Servizio tecnico sanitario, sia applicato in maniera uniforme tra le quattro Asl, in maniera corrispondente alla valenza dell’Area tecnico sanitaria nel Sistema sanitario regionale.
Valutazioni e proposte saranno illustrati il prossimo 11 aprile agli attuali dirigenti regionali delle Professioni sanitarie, il dottor Franco Giancristofaro per la Asl Lanciano Vasto Chieti e i dottori Giovanni Muttillo e Gaetano Sorrentino per la Asl di Teramo, per poi essere presentati ufficialmente all’assessore Silvio Paolucci.

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 03 Aprile 2017 00:00

I dati della Convenzione del PD Roseto

Roseto degli Abruzzi. Il circolo del Partito democratico di Roseto è, in assoluto nella regione, quello con la maggiore partecipazione alla convenzione per l’elezione del segretario nazionale: 188 iscritti.
E’ questo l’ottimo risultato della consultazione tenutasi ieri, domenica 2 aprile, nel Palazzo del Mare.
La discussione delle diverse mozioni è iniziata alle 10 e, subito dopo, sono iniziate le votazioni, protrattesi fino alle 18.
I tesserati del Pd, dunque, hanno risposto in massa con questi risultati:
Mozione Renzi: 158 voti (84 %)
Mozione Orlando: 22 voti (12 %)
Mozione Emiliano 8 voti ( 4 %).
Questo risultato porta la città a eleggere 7 delegati per la mozione Renzi e uno per quella di Orlando.
“Una comunità politica si è ritrovata”, dice il segretario Pd cittadino, Simone Aloisi, “si sono esposti punti di vista divergenti democraticamente e con il massimo rispetto reciproco. Ogni iscritto ha potuto esprimere la propria opinione per confrontarsi con gli altri e alla fine si è votato. Il circolo di Roseto, in termini assoluti, è risultato il primo di tutta la regione per partecipazione, superando quelli dei capoluoghi di provincia e delle altre grandi città. Sintomo evidente”, conclude Aloisi, “che il Partito democratico di Roseto è vivo e ha voglia di discutere e di confrontarsi. Ringrazio tutti i partecipanti alla consultazione felice di questa grande affluenza”.

Pubblicato in Politica

Chieti. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Chieti, nel corso di servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione dei reati predatori, hanno arrestato in flagranza di reato S.G. 18enne del vastese, incensurato.
Il ragazzo, nella serata di domenica, nei pressi della villa comunale di Chieti, era bordo della propria autovettura unitamente ad altri tre ragazzi non identificati. Il gruppetto, transitando per le vie del centro, aveva affiancato una passante, quando improvvisamente un passeggero, dal finestrino posteriore dell’auto, strappava con forza la borsa portata dalla donna, una 60enne originaria del teatino ma residente fuori regione, facendole perdere l’equilibrio e cagionandole una rovinosa caduta. Subito dopo, l’auto dei malfattori si dava a precipitosa fuga, imboccando però un vicolo cieco, circostanza che induceva i 4 passeggeri, evidentemente non conoscitori del luogo e maldestri, a fuggire a piedi abbandonando il veicolo. Nel frattempo, allertati dalla malcapitata che immediatamente aveva dato l’allarme al 112, sopraggiungevano i militari del Radiomobile, che, individuata l’auto, rintracciavano nei paraggi il conducente, ancora in possesso della borsa appena sottratta. Il giovane, riferiva di voler restituire la borsa, asserendo che l’azione fosse stata compiuta a sua insaputa dal passeggero, di cui non era in grado di fornire il nominativo. La storia è risultata da subito poco credibile, e, in aggiunta, sul veicolo sono stati trovati oggetti vari, tra cui 9 monitor, verosimilmente di provenienza furtiva. Che si sia trattato di una bravata finita male o del tentativo di procacciarsi un indebito guadagno, la serata del ragazzo si è conclusa in carcere, con la grave accusa di rapina e ricettazione, mentre per la sfortunata passante, che almeno ha potuto recuperare il maltolto, sono state necessarie le cure del Pronto Soccorso, per le escoriazioni e le lesioni lievi riportate.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione