Articoli filtrati per data: Lunedì, 03 Dicembre 2018
Lunedì, 03 Dicembre 2018 00:00

A Catignano torna "Presepi in Luce"

Catignano. Si terrà il prossimo sabato 8 dicembre, con inizio alle ore 19 a "Presepi in Luce", evento organizzato da CutinAcr.
"Pensa alla bellezza di un piccolo borgo - si legge in una nota degli organizzatori - all’atmosfera natalizia che ti avvolge in ogni sua sfumatura, all’arte del presepe che si fonde a quella delle note musicali, al buon cibo da condividere con chi vuoi tu. E se esistesse davvero? Pensa poi che tutto questo non sarebbe così bello e prezioso senza di te. Perché? Perché sei tu la Luce di Natale quando illumini con la tua vita il cammino degli altri con la bontà e l’allegria. Sei tu i Re Magi quando dai il meglio che hai senza tenere conto a chi lo dai. Sei tu la Stella quando conduci qualcuno all'incontro con il Signore. E se venissi per davvero?".

 

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. L’idea è nata in modo semplice e immediato, alla fine di un periodo di lavoro durato due anni e poco prima di un annunciato periodo di letargo. Fare una serie di blitz in alcune Università italiane per incontrarne gli studenti e farli raccontare. Portare con sé solo pochi strumenti, suonare e cantare per loro quasi come un pretesto per aiutarli a parlare. Cercare di stare il più possibile in mezzo a loro, in aule senza palchi, possibilmente anche senza sedie, provando a favorire il più possibile un contatto, un’interazione. E per una volta ambientare tutto questo privilegiando gli atenei di città relativamente piccole al posto delle grandi città in cui capita più spesso di fare tappa. In omaggio ad un importante anniversario ormai agli sgoccioli, quello che segna i cinquanta anni del ’68, far distribuire, nei giorni precedenti l’incontro, un flyer che funzioni da invito, come se fosse l’emulo di un ciclostilato.

 

Detto e fatto. In pochi giorni l’idea è stata proposta ad alcune Università e subito accettata, anche grazie alla collaborazione di associazioni locali e iniziative culturali in cui inserirsi. Il risultato è FARE UN ’68, una pacifica occupazione che i BAUSTELLE (Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi e Claudio Brasini, insieme al chitarrista della band Andrea Faccioli) terranno in tre atenei italiani: Pescara, Camerino in provincia di Macerata e Siena, rispettivamente il 4, il 5 e il 12 dicembre.

Dall’interessamento del direttore di Repubblica Mario Calabresi, cui Francesco Bianconi ha raccontato in modo quasi confidenziale l'idea, è poi discesa la possibilità di affiancare ai BAUSTELLE negli incontri un uomo di parola in veste di moderatore, lo scrittore Paolo Di Paolo con il cui aiuto la band ha immaginato come realizzare la “pacifica occupazione” citata nel titolo del progetto. Paolo Di Paolo sarà presente agli incontri di Pescara e Siena, mentre il giornalista di Robinson Luca Valtorta farà gli onori di casa affiancando i Baustelle all’Università di Camerino. Lo stesso Mario Calabresi parteciperà inoltre all’incontro conclusivo in programma all’Università di Siena. A Pescara l’incontro si inserisce nel progetto A futura memoria, ideato da Arci Pescara e promosso con la collaborazione del Comune di Pescara e il contributo di varie associazioni oltre che con il patrocinio dell’Università D'Annunzio. Stamane la presentazione dell’incontro di Pescara che aprirà domani il ciclo.

 

“L’Amministrazione e l’assessorato persegue da tempo un cammino costruttivo nella memoria – così l’assessore Giovanni Di Iacovo - con una grande attenzione alla storia recente e non attraverso iniziative nostalgiche, ma con dei focus mirati e approfonditi che hanno risvolti importanti per la nostra attualità e soprattutto offrono spunti per analizzarvi luci ed ombre nella massima laicità. Copsì faremo il punto sul 68 non solo attraverso la mostra che è stata partecipatissima al Museo delle Genti, ma con l’evento di domani che aprirà un ciclo che toccherà tre città italiane con i Baustelle, che occuperanno pacificamente l’aula 31 del nostro Ateneo per un incontro con gli studenti fino a esaurimento posti”.

 

“ La rassegna è un’idea di Arci Pescara a cui collaborano varie associazioni fra cui anche gli studenti – così la consigliera Daniela Santroni – Questo evento apre la seconda edizione di A Futura Memoria, quest’anno dedicata al 68: siamo venuti a conoscenza del progetto con i Baustelle con cui entra nel vivo. Ci è piaciuta molto l’idea dei Baustelle con i giovani per capire se è ancora possibile “fare un 68 oggi” e chiederemo ai ragazzi con delle domande e parole alla rinfusa previste dal format, di dirci tutto ciò che ha senso per chi ha fatto il 68 e se pensano ci sia ancora necessità di una rivoluzione per trasformare il nostro presente. E’ un progetto unico, sposato da Repubblica, che lancia le iniziative, portandole in tre città d’Italia: Pescara sarà la prima, seguiranno Camerino e Siena dove ci sarà anche Mario Calabresi. L’idea è inoltre di chiedere alla fine del percorso, sia attraverso le pagine di Robinson di Repubblica, che attraverso la sinergia con i Baustelle, di tirare le fila della discussione. Le iniziative continueranno in questi giorni, abbiamo attivato come Arci un progetto di alternanza scuola-lavoro con il Classico per una ricerca sul ‘68 nella regione e nella nostra città. Siamo molto contenti che la rassegna entri con tutti e due i piedi nelle aule scolastiche e universitarie, perché era il fine per che ci eravamo posti per instaurare una connessione solida con il presente”.

 

“Vorrei sottolineare che come Arci che abbiamo riaperto un canale di discussione politica e organizzativa con Università e Comune – così Valerio Antonio Tiberio di Arci Pescara -Dobbiamo provare a trasformare in eventi vivi la storia, non facendo celebrazioni o convegni statici, ma provando a farla rivivere per capire quanta capacità di elaborazione del presente hanno i giovani. Interrogando i giovani di oggi sui giovani del ’68 ribalteremo il protagonismo e scopriremo di certo che il canale fra presente e passato è attivo e dobbiamo solo stimolarlo”.

 

“Il ruolo dell’ateneo è anche apertura culturale non solo didattica e ricerca – così il prorettore della D’Annunzio professor Stefano Trinchese - ringrazio Arci, Comune e quanti hanno lavorato al progetto. Di fronte a queste iniziative l’Università deve esserci e aprirsi al territorio. Festeggio questa felice occasione e invito a farne altre perché se i ragazzi ricevono stimoli, ragionano e riflettono anche, è salutare. Come lo è, specie di questi tempi, tornare sulla stagione di utopie e grande speranze che ha rappresentato il ‘68”.

 

“Come si fa a fare un ’68? – scrive Francesco Bianconi in un articolo di Repubblica uscito ieri -Forse è sufficiente creare le condizioni per una disgiunzione di codici. Esistono momenti storici, e può darsi che questo sia uno, in cui la distanza fra i linguaggi diventa tale da portare fratture incolmabili. E scontro violento, re-instaurazione di codici nuovi, invenzione. Magari i Sessantotto si fanno soltanto per accumulo di disinterpretazioni. Per conclamata incomunicabilità di sistemi di valori, di simboli. Noi vorremmo che voi parlaste, ora. Come si discute fra amici (anche distanti), come si racconta un fatto a un cugino in visita o a un registratore portatile. Noi non ci siamo. Siamo bestie in estinzione. Voi avete vent’anni. Il presente della velocità, dell’apparire, dell’individualismo, dei social, del ritorno del fascismo, del razzismo, è più che altro vostro. Voi dovete dire come starci dentro, seduti o sull’attenti, svegli o addormentati. Perché a noi vecchi che non capiamo sembrate muti. Diteci che siamo sordi, parlate. Va bene anche un bel "chi se ne frega del ’68", motivato o meno. La Storia tirerà le conclusioni?”

 

Entriamo, nudi, sinceri, unplugged; abbiamo due chitarre, un piccolo harmonium, e cinque o sei canzoni.

Questo non è un concerto: è che il ghiaccio in qualche modo va rotto.

Questo non è un concerto, non è una festa.

Non siamo venuti a festeggiare.

Non siamo venuti a promuovere un disco. Non siamo venuti neanche a inscenare un dibattito, di quelli autocelebrativi; non siamo qui a dirvi “formidabili quegli anni”.

Battete un colpo.

Siamo venuti a sentirvi parlare.

Così i Baustelle hanno introdotto con una breve comunicazione sui loro social FARE UN ’68, una pacifica occupazione, un progetto che è stato reso possibile anche dalla collaborazione con alcune importanti realtà territoriali.

 

A Camerino l’incontro è stato organizzato dall’UNICAM (Università di Camerino) con la collaborazione di associazioni come TAM - Tutta un’altra musica e Musicamdo. A Siena l’incontro si inserisce in un ciclo di appuntamenti coordinati all’interno del DISPOC (Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive) in collaborazione con il Santa Chiara Lab dell’Università di Siena.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento posti con precedenza per gli studenti degli atenei. Le modalità di partecipazione ai singoli eventi sono disponibili sulla pagina Facebook dei Baustelle (https://www.facebook.com/baustelleofficial/) oltre che ai riferimenti indicati in calce alle info di ogni singolo evento.

Ecco di seguito i dettagli completi degli appuntamenti:

 

PESCARA

martedì 4 dicembre ore 16.30

Università D’Annunzio Pescara

Aula 31

Viale Pindaro 47 - Pescara

Info: ARCI PESCARA

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FARE UN ’68, una pacifica occupazione è realizzato in collaborazione con ROBINSON (Repubblica.it).

L’artwork di locandina e flyer è di Francesco Franchi.

Il suono e l’allestimento tecnico sono a cura di Edoardo Fracassi.

L’organizzazione è dell’agenzia Ponderosa nelle persone di Paolo Caiani e Aronne Galimberti.

I BAUSTELLE sono rappresentati da Gibilterra Management

Pubblicato in Cultura e eventi

Vasto. Prenderà il via il 4 dicembre alle ore 20 presso il Circolo Tennis Vasto Antonio Boselli, il primo torneo Asi di calcio a 5. Quattro i team che si sfideranno: Ct Vasto , Olympic, Rangers Glasgow, Beach C5. Nella partita inaugurale si affronteranno le squadre del Ct Vasto, composta anche da qualche tennista del Circolo, e l'Olympic. Si giocheranno due tempi regolamentari da 25 minuti e la partita sarà diretta da un arbitro Asi. Il torneo prevede un girone d'andata e uno di ritorno e la prima classificata passerà alla fase provinciale. Ora sarà anche possibile prenotare il campo per giocare partite di calcetto chiamando lo 0873/ 69461.

 

Pubblicato in Sport

L'Aquila. “Ci vuole davvero un gran coraggio per la Deputata Stefania Pezzopane e il Presidente Giovanni Lolli, la prima al governo di questo paese fino a pochi mesi fa, il secondo ancora alla guida di Regione Abruzzo, a parlare della ricostruzione de L’Aquila come città dimenticata. Probabilmente la vera paura è che siano loro ad essere dimenticati, o meglio ad essere ricordati solo per il grande fallimento politico che hanno dimostrato sulla gestione del sisma negli ultimi 10 anni. Se L’Aquila oggi è ancora in queste condizioni a chi lo dobbiamo?” Lo afferma il consigliere regionale Sara Marcozzi, candidato alla Presidenza di Regione Abruzzo alle prossime elezioni.

“Usino il coraggio che impiegano per propagandare per spiegare agli aquilani come mai dal 2009 oltre 10mila residenti non sono ancora tornati a L’Aquila, e probabilmente mai lo faranno – incalza Marcozzi - spieghino come mai a L’Aquila oggi ci sono circa 40 attività commerciali nel centro storico, contro le centinaia che animavano la città prima del sisma. Abbiano il coraggio di dire che le abitazioni del progetto case stanno cadendo a pezzi.

Dopo questo drastico bilancio chiedono ai cittadini di fare il loro gioco di propaganda? Non credo che gli aquilani staranno al loro gioco.

Chi ha mal governato fino ad oggi lasci lavorare questo Governo che ha dimostrato più volte, sia con il lavoro del Sottosegretario Vacca sia con la recentissima delega del sottosegretario Crimi, di avere ben a cuore la città de L’Aquila. Facciano spazio a chi ha la volontà di rimediare alle pessime scelte fatte da loro e da chi li ha preceduti. E’ finito il tempo della propaganda!” conclude Marcozzi.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 03 Dicembre 2018 00:00

Nomina Federale per il presidente Sebastiani

Pescara. La Delfino Pescara 1936 comunica la nomina Federale del Presidente Daniele Sebastiani, come componente del “Tavolo di lavoro sulla Impiantistica”.

Un tavolo di lavoro fortemente voluto dal neo Presidente FIGC Gabriele Gravina e che proietta il calcio italiano in un profondo rinnovamento di riforme e sviluppo.

Insieme al Presidente Delfino Pescara 1936 Daniele Sebastiani, collaboreranno Mauro Baldissoni, Claudio Fenucci, Alessandro Zoppini, Maria Rita Acciardi, Roberto Pella, Giovanni Spitalieri, Antonio Talarico e i rappresentanti ICS e Cassa Depositi e Prestiti.

La prima riunione di insediamento, in programma giovedì 13 Dicembre presso la sede FIGC di Roma, sarà coordinata da Andrea Cardinaretti alla presenza del Presidente Federale Gabriele Gravina.

Pubblicato in Sport

Bucchianico. Il Doogle conquista tre punti d’oro con il Casoli e smuove la classifica raggiungendo proprio la squadra di mister Di Cino a 7 punti … ma quanta sofferenza! È stata una partita tiratissima, giocata palla su palla. Era palpabile la tensione prima di una gara che era importantissima per entrambe le squadre separate da solo tre lunghezze alla vigilia.

Il match è stato molto corretto e avvincente in particolar modo nella seconda frazione di gioco nella quale si sono susseguite le azioni da rete su tutti e due i fronti. Grandi protagonisti i portieri, Zappalorto e Centofanti nel Doogle (un tempo a testa per loro), e Di Paolo nel Casoli che hanno incantato il pubblico con incredibili interventi salvando in più di un’occasione il risultato. Il match è stato in bilico fino all’’ultimo secondo: il 4-3 conclusivo la dice tutta sull’andamento di una gara che sembrava chiusa alla fine del primo tempo (3-1 per il Doogle), invece si è riaperta clamorosamente ad inizio secondo con il Casoli capace di riagguantare il pareggio (3-3). Alla fine ha vinto la squadra di casa, ma dopo aver rischiato non poco.

La cronaca del match: Il Doogle si schiera con Zappalorto, Davide Buccione, Di Girolamo, Sigismondi e Bevilacqua. Il Casoli risponde con Di Paolo, Carafa, Comparelli, D’Angelo, D’Achille. La partita si infiamma subito al 1' quando, da un perfetto schema da calcio d’angolo, nasce la prima rete degli ospiti grazie a D’Angelo, lasciato colpevolmente troppo solo a centro area. Il Doogle è stordito, ma riesce a reagire sfiorando il pareggio al 3': da un tiro di Davide Buccione nasce la fortunosa deviazione di Sigismondi che impegna a terra Di Paolo. Al 7' i ragazzi di mister Zuccarini trovano il meritato pareggio: azione insistita di Bevilacqua che al momento del tiro viene atterrato in piena area, il direttore di gara non ha esitazioni e indica il dischetto. Esecuzione perfetta di Davide Buccione che porta il punteggio sull’1-1. Ancora lui un minuto dopo sfiora il palo con un’insidiosa conclusione. Al 9' Zappalorto si esalta alzando sulla traversa la gran botta di D’Angelo. Un minuto più tardi arriva il raddoppio del Doogle grazie ad un’ottima iniziativa di uno scatenato Sigismondi che mette a sedere un avversario e deposita in rete con un gran tiro sul quale nulla può fare Di Paolo. Al 13' Davide Buccione vede con la coda dell’occhio l’inserimento di Sigismondi che non arriva per un soffio sulla sua magistrale apertura. Di Paolo si oppone bene alla conclusione di Camillo D’Onofrio al 16'. Il portiere del Casoli compie un autentico miracolo quando riesce a con una mano a levare letteralmente la palla dalla sua porta sul tentativo ravvicinato di Colalongo al 18'. Di Girolamo, che sarà il migliore dei suoi a fine partita, trova un autentico eurogol al 23': si libera prima di un avversario e poi piazza la palla all’incrocio per il 3-1. Zappalorto è bravissimo in due occasioni, prima sulla gran botta di Carafa e poi su un bel tiro di D’Achille al 25'. Bevilacqua fa letteralmente tremare il palo della porta di Di Paolo con uno spettacolare tiro di prima intenzione al 27'. Il Casoli chiude il primo tempo in attacco con Del Prete che mette si un soffio a lato al 29'.

Si va dunque al riposo con il Doogle in vantaggio per 3-1. Avvicendamento fra i pali dei padroni di casa ad inizio ripresa: dentro Centofanti per Zappalorto. Al 4' Colalongo si rende pericolosissimo ed è ancora una volta provvidenziale l’intervento di Di Paolo che devia il pallone in angolo. Il portiere è di nuovo decisivo quando blocca a terra al 5' la velenosa punizione di Camillo D’Onofrio. Un minuto dopo Davide Buccione pesca in maniera favolosa Di Girolamo che batte a rete da posizione angolata, il pallone viaggia verso la porta, ma la difesa casolana riesce a sbrogliare la difficile situazione. Sulla conseguente ripartenza Carafa, favorito da un rimpallo,va alla conclusione e non lascia scampo a Centofanti: è il gol del 3-2. Un errore difensivo costa al Doogle la rete del 3-3 segnata a porta vuota da Comparelli all’8'. Il Casoli insiste e solo un grande Centofanti riesce ad evitare il peggio negando il gol a D’Achille su calcio di punizione all’11'. Scampato il pericolo il Doogle riesce a trovare il gol partita al 12' con un bel dialogo Sigismondi-Bevilacqua che permette a quest’ultimo di depositare in rete a porta ormai sguarnita. Ancora il bomber di casa, ben assistito da Davide Buccione, poco dopo impegna severamente Di Paolo bravissimo ad evitare una nuova capitolazione. Al 14' il Doogle corre un altro grande rischio quando Di Maio prende in pieno il palo. Due minuti dopo è Di Girolamo a far tremare la traversa. Ormai è una vera e propria battaglia e le azioni si susseguono una dopo l’altra. Fra il 21' e il 22' Centofanti salva per ben due volte il risultato prima chiudendo lo specchio della porta a Di Maio e poi con una straordinaria parata d’istinto sulla conclusione ravvicinata di Forlano per quello che è stato sicuramente il suo intervento più difficile in tutta la partita. Ancora il portiere del Doogle si ripete al 23' salvando su Di Maio.  I ragazzi di mister Zuccarini hanno un paio di occasioni poi per chiudere i conti con Di Girolamo e con Colalongo sulla cui conclusione si oppone bene Di Paolo. È strepitoso al 26' Camillo D’Onofrio in fase difensiva a sbrogliare una situazione che si era fatta pericolosissima. Poco dopo Centofanti compie un altro miracolo negando il pareggio a Del Prete. L’azione più bella del match è però di marca Doogle ad opera della premiata ditta Davide Buccione-Sigismondi- Di Girolamo, ma Di Paolo risponde ancora una volta presente.
Il Casoli commette il sesto fallo al 27': al tiro libero va Davide Buccione che però tira a lato. Le due squadre sono ormai stremate, c’è però ancora spazio per un’ultima azione con Sigismondi che serve Bevilacqua, salva ancora Di Paolo. Sulla rapidissima ripartenza casolana non è da meno Centofanti che blinda il risultato. Finisce dunque 4-3 per il Doogle che porta a casa un importantissimo successo in vista dell’impegnativa trasferta contro il Delfino.

Queste le impressioni di Francesco Di Girolamo a fine gara: “Il mio gol è arrivato da una palla al limite dell’area, mi hanno dato lo spazio consentendomi di spostarmi sul destro ed è partito un “tiro del sabato”. Mi fa piacere aver segnato perché può aiutarmi a trovare ulteriori stimoli durante la settimana. È stata una rete importante per la squadra come anche le altre dei miei compagni: Sono tre punti determinanti che fanno morale. Andremo al ritorno a Casoli con un altro spirito a ritorno dopo questo prezioso successo. Abbiamo sofferto tantissimo, non ce lo aspettavamo sinceramente. C’è stato un calo mentale nel secondo tempo: sul 3-1 ci sembrava già fatta invece non è stato così. Su un punteggio di questo genere tendiamo a fare il compitino e non dovremmo: non abbiamo infatti giocato al rientro in campo come nel primo tempo. Abbiamo perso tanti palloni, le squadre si sono così allungate e questo ha permesso ai portieri di esaltarsi. Faccio i complimenti ad Andrea Centofanti: non è stata una settimana facile per lui, sul finale di gara ha salvato alla grande il risultato.
Anche il loro portiere è stato molto bravo sbarrandoci la strada più volte. Nel primo tempo Tonino Zappalorto ha fatto ottimi interventi e ci ha permesso di andare negli spogliatoi sul 3-1: ho grandissima stima di lui, gli faccio un applauso enorme, per me è un portiere favoloso sia per esperienza che per posizionamento. Questa era una partita “da dentro o fuori”: mentre in altre occasioni abbiamo prodotto un bel gioco uscendo sconfitti, stavolta è successo il contrario e sinceramente preferisco aver vinto pur non avendo fatto vedere il miglior Doogle. Preferiamo arrivino i tre punti piuttosto che esprimere un bel gioco e non raccogliere come è successo, ad esempio, con il Minerva, il Lanciano e il River. Aver però tenuto testa a squadre così forti come le ultime due che ho elencato significa che noi ci siamo sia mentalmente che tecnicamente. Sono arrivati alcuni nuovi innesti ad allargare la rosa: vedendoli in allenamento mi hanno impressionato e sono sicuro ci potranno dare una grandissima mano. Sono altrettanto certo che nelle prossime partite e nel girone di ritorno giocheremo ancora meglio. Mancano tre giornate al giro di boa, dobbiamo cercare di conquistare più punti possibile: ce la metteremo tutta per arrivare all’obiettivo. Le nostre sconfitte precedenti a mio giudizio sono arrivate a seguito di episodi: durante la settimana abbiamo sempre lavorato bene anche se qualche volta è calata la concentrazione. Credo che però ce la faremo: abbiamo acquistato ancora più fiducia dopo questa preziosa vittoria contro un agguerrito Casoli. Siamo giocatori che devono calarsi in questa categoria lavorando tanto e bene, ma sempre con molta umiltà. Ora ci rimettiamo al lavoro con il sorriso, quello che ci è mancato nelle ultime settimane. Dobbiamo dare il massimo per questa squadra che per me non merita questa posizione di classifica”.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. Oggi, per la giornata internazionale dedicata alle persone con disabilità, il Comune di Montesilvano, con il proprio Ufficio disabili, ha organizzato un incontro nell’aula magna dell’Istituto di istruzione superiore "Emilio Alessandrini".

Alla manifestazione ha partecipato la scuola media Troiano Delfico, il cui gruppo inclusivo – che si occupa della disabilità, ha ricevuto questa mattina un tablet donato dall’organizzazione di volontariato per la solidarietà Kiwanis. La consegna è stata fatta da Antonio Sorrentino, presidente del Club Pescara Castellammare, alla presenza del chair nazionale per i programmi sponsorizzati SLP del Kiwanis, Mariarenata Di Giuseppe.

«Con l’incontro di questa mattina», dice Ottavio De Martinis, assessore alla Disabilità, «abbiamo celebrato la giornata internazionale dedicata alle persone con disabilità. Ma il nostro impegno è continuo e per far comprendere meglio cosa vive ogni giorno chi si deve muovere con una carrozzina, insieme al nostro Claudio Ferrante, dell’Ufficio disabili, abbiamo allestito per mercoledì 5 un secondo incontro, della durata di cinque ore, attraverso il quale i 140 ragazzi della terza media della scuola Delfico potranno toccare con mano le difficoltà che le persone con disabilità incontrano quotidianamente. Dieci carrozzine, gratuitamente messe a disposizione dalla sanitaria Orthosan di Montesilvano, saranno a disposizione per l’esperienza empatica».

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Babbo Natale a bordo della sua slitta trainata da renne vere, la discesa delle Befane dal palazzo comunale per portare caramelle e doni ai bambini, e poi pista del ghiaccio, mercatini natalizi, salotti culturali, musica e solidarietà. Sono questi i grandi ingredienti del Natale 2018 allestito dal Comune di Montesilvano. Questa mattina il sindaco Francesco Maragno, il vicesindaco e assessore alle manifestazioni Ottavio De Martinis, l’assessore al Turismo Ernesto De Vincentiis e il presidente della commissione commercio Carlandrea Falcone hanno illustrato gli appuntamenti organizzati dall’Amministrazione comunale.

«Il Natale è la festa per eccellenza dei bambini - ha sottolineato il primo cittadino - a cui teniamo particolarmente. È per questo che, anche se con pochissime risorse a disposizione, abbiamo voluto organizzare quanti più eventi possibili, con l’auspicio che questo Natale possa essere un momento per le famiglie montesilvanesi di trascorrere giorni sereni, ripartire in maniera più felice e che il 2019 possa regalare a tutti grandi soddisfazioni».

Quattro le location principali che ospiteranno gli eventi natalizi che prenderanno ufficialmente il via sabato 8 dicembre.

«Gli eventi si svilupperanno in piazza Trisi dove è stata allestita la pista del ghiaccio e un mercatino di Natale con delle casette di legno - ha affermato l’assessore De Martinis -. Il Pala Dean Martin ospiterà invece salotti culturali, la musica con una jam session di jazz con oltre 15 artisti, un concerto dedicato alla solidarietà a cura di Simone Pavone e Fabrizio Fasciani che porteranno il pubblico “In giro per l’Italia con 30 canzoni”, accompagnati dai ragazzi dell’associazione Vittoria ONLUS “La città dei ragazzi” di Alanno, destinataria del progetto legato al gemellaggio e al premio Massimo Riva di quest’anno e le esibizioni della Nuova Scuola Comunale di Musica e dei fratelli Cusopoli, lo show dell’imitatore abruzzese Christian Cappellone e un emozionante concerto in ricordo di Pino Daniele, scomparso il 4 gennaio 2015. I mercatini dei creativi e degli artigiani “Fatto con il cuore”, tombolate, l’esibizione di pattinaggio artistico a cura della Skating Academy sono altri eventi in programma all’interno del Palacongressi. La terza location è quella di piazza Diaz dove l’8 dicembre verrà acceso l’albero di Natale, dove arriverà Babbo Natale a bordo della sua slitta e dove il Coro Beato Nunzio di Pescara si esibirà in un concerto gospel. Quarta location, il centro di intrattenimento Porto Allegro dove il 16 dicembre si terrà il Galà della Solidarietà organizzato da Paolo Minnucci e nel piazzale Santa Claus in tour a cura di Novissi onlus. Voglio ringraziare le associazioni e i comitati del territorio, come sempre preziose risorse su cui poter contare».

Per tutto il cartellone è stato previsto un budget di 20 mila euro circa, dei quali 14.500 verranno investiti per le luminarie natalizie che renderanno calde corso Umberto nel tratto tra il Mc Donald’s e viale Europa, viale Europa stessa, piazza Diaz, via D’Annunzio e via Marinelli.

«Sono particolarmente felice - ha aggiunto l’assessore al Turismo, Ernesto De Vincentiis - perché anche quest’anno si ripete una tradizione attesa e costante della città, quella della pista del ghiaccio. Con poche risorse siamo riusciti ad allestire un calendario che accontenta diversi gusti e fasce d’età. Abbiamo voluto dedicare particolare attenzione ai ragazzi coinvolgendoli con laboratori sui presepi e consegnato alle scuole un albero di Natale, donato dalla ditta Cilli Roberto che ha offerto alla città anche il grande abete, di nove metri, posizionato in piazza Diaz e che stiamo pensando di piantumare e renderlo fisso per tutto l’anno».

«Il commercio e l’artigianato - ha aggiunto Carlandrea Falcone - stanno subendo un difficile periodo di crisi, dovuto non solo alla congiuntura economica ma anche al cambio radicale delle abitudini dei consumatori che sempre di più fanno ricorso all’e - commerce, un vero “mostro invisibile” per il commercio tradizionale. L’auspicio è che questo periodo di Natale possa rappresentare un’occasione di rilancio delle loro attività».

Due gli sponsor che al momento hanno contribuito all’allestimento del cartellone: Maico e la famiglia Ardente titolare di Conad. Resta aperto il bando per le sponsorizzazioni degli eventi natalizi fino al 15 dicembre.

 

Il calendario completo degli eventi (gli spettacoli potranno subire alcune variazioni orarie):

Dall’8 dicembre al 6 gennaio:

Piazza Trisi:

Pista di pattinaggio sul ghiaccio e le casette di Natale

 

Venerdì 8 dicembre

 

Piazza Diaz

Dalle 9 alle 21 Mercatino di Natale dei creativi e degli hobbisti “Fatto con il cuore”

ore 17.30 “Accensione dell’Albero di Natale”

Ore 18:30 Beato Nunzio in concerto gospel

 

Sabato 15 dicembre

Piazza Diaz

Dalle 9 alle 21 Mercatino di Natale dei creativi e degli hobbisti “Fatto con il cuore”

 

ore 17.30 “Babbo Natale arriva con le renne vere”

 

Domenica 16 dicembre

Centro di intrattenimento Porto Allegro

Ore 10:00 18^ edizione del Galà della solidarietà a cura di Paolo Minnucci

 

Piazzale Centro di intrattenimento Porto Allegro

Ore 16:30 Santa Claus in tour a cura Novissi Onlus

 

Piazza Guy Moll - Villa Carmine

ore 18.00 Presepe vivente a cura del Gruppo Scout Montesilvano 2 Agesci

 

 

Martedì 18 dicembre

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Dalle 9 alle 21 Mercatino di Natale dei creativi e degli hobbisti “Fatto con il cuore”

 

Ore 18:00 Un Natale rock per Irene, concerto di beneficenza con i ragazzi della 3F e 3D della scuola primaria Troiano Delfico. Special guest gli Ummo

 

Ore 21:00 “Ciao Pino” concerto in ricordo di Pino Daniele a cura della Zerottouno – Tribute band

 

Mercoledì 19 dicembre

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Dalle 9 alle 21 Mercatino di Natale dei creativi e degli hobbisti “Fatto con il cuore”

 

Ore 18:00 Cusopoli & Songs in concerto, viaggio tra le più belle canzoni italiane e partenopee

 

Ore 21:00 Christian Cappellone Christmas Show, spettacolo musicale con le più belle imitazioni di Natale

 

Giovedì 20 dicembre

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Dalle 9 alle 21 Mercatino di Natale dei creativi e degli hobbisti “Fatto con il cuore”

 

Venerdì 21 dicembre

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Ore 21:00 Seconda edizione della Tombolata natalizia a cura del gruppo “La Piazzetta di Montesilvano”

 

Domenica 23 dicembre

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Ore 17:00 Giro d’Italia in 30 canzoni - Christmas version”, concerto a cura di Simone Pavone e Fabrizio Fasciani con l’associazione Vittoria ONLUS “La città dei ragazzi” di Alanno

 

Ore 21:00 Concerto di Natale a cura della Nuova Scuola Comunale di Musica

 

 

Giovedì 27 dicembre

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Dalle 16 alle 21 Auguri Montesilvano! Officina delle arti, musica e intrattenimento a cura del Comitato Cultura e Territorio di Montesilvano

Salotto culturale con laboratori per bambini, musica e libri, dedicati al mondo dei giovani con Roberto Battestini che presenta “A caro Sangue” e lo spettacolo jazz Ennio Flaiano Loves Jazz

 

Venerdì 28 dicembre

Dalle 16 alle 21 Auguri Montesilvano! Officina delle arti, musica e intrattenimento a cura del Comitato Cultura e Territorio di Montesilvano

Salotto culturale “ Voci dal territorio”

 

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Ore 21:00 “Gran Galà di pattinaggio artistico con la favola Aladin” a cura di Skating Academy

 

 

Sabato 29 dicembre

 

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

 

Ore 16:30 11^ edizione della Tombolata di Beneficenza a cura di Amare Montesilvano

Ore 21:00 JazzStudio Jam Christmas 2018, jam session con 15 jazzisti, a cura di Lello Tiberio

 

Lunedì 31 dicembre

 

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Festa Spaziovita Amicizia Capodanno 2019 a cura dell’Ass. Viaggi Evento

Evento a pagamento

 

Mercoledì 2 gennaio 2019

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Ore 21:00 Commedia dialettale “Abbasse sa radie” a cura della compagnia teatrale “Lo Svago”

 

Giovedì 3 gennaio 2019

Pala Dean Martin - Centro Congressi Montesilvano

Ore 21:00 Commedia dialettale “Li guaie de la guerra” a cura dell’associazione I sempreverdi e dell’Università Popolare della Terza Età “Francescopaolo Mazzaferro” di Montesilvano

 

 

Domenica 6 gennaio

Piazza Diaz

Ore 15:30 Seconda edizione de “La discesa delle Befane 2019” a cura di Asd Natura Abruzzo e Nuovo Saline onlus

Pubblicato in Cultura e eventi

Fossacesia. Il Comune di Fossacesia, in collaborazione con la ECO.LAN. S.p.a., per il quarto anno consecutivo organizza la raccolta degli imballaggi vuoti che hanno contenuto fitofarmaci. L’iniziativa è rivolta alle imprese agricole. Con il servizio si provvede alla bonifica e alla raccolta differenziata dei contenitori esausti di fitofarmaci utilizzati in agricoltura per incentivarne uno smaltimento corretto da parte di quelle aziende che lo utilizzano. L’iniziativa mira alla salvaguardia dell’ambiente evitando la dispersione nel territorio dei contenitori che essendo stati contaminati da materiali tossici, quali diserbanti o fitofarmaci, possono contenere entità residuali ancora significative ed atte ad inquinare l’ambiente. “Dal primo giorno che mi sono insediato, insieme al consigliere delegato all'Agricoltura, Lorenzo Santomero, abbiamo lavorato per risolvere il problema annoso dello smaltimento dei contenitori vuoti dei fitofarmaci - dichiara il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio -. Problema che da anni i nostri concittadini agricoltori avevano e per il quale era necessario intervenire. Ciò è stato possibile grazie alla EcoLan, che ci ha offerto la massima collaborazione” Gli interessati dovranno presentarsi per la prenotazione presso l’ufficio tributi del Comune di Fossacesia, in Piazza Fantini, ‪dal lunedì al venerdì‬ dalle ore 9,00 alle ore 12,00 ed il martedì e giovedì dalle ore 16,30 alle ore 18,00, entro e non oltre ‪il 04.12.2018‬.

 

Pubblicato in Cronaca

San Salvo. Istituita nel 1981 il 3 dicembre si celebra la Giornata Internazionale delle persone con disabilità.
“E’ una giornata – evidenzia il sindaco Tiziana Magnacca – per promuovere e sostenere una sostanziale e non solo formale inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita, a partire dalla scuola e per allontanare ogni forma di discriminazione e di violenza. Dobbiamo lavorare soprattutto sui più giovani perché i fattori di rischio derivano da discriminazioni e ignoranza, così come dalla mancanza di sostegno sociale”.
Una giornata per ricordare la promozione dei diritti e il benessere delle persone disabili, per garantire un rapido cammino verso lo sviluppo inclusivo e sostenibile, in grado di promuovere una società resiliente attraverso l’eliminazione della disparità di genere, il potenziamento dei servizi educativi e sanitari e l’inclusione sociale, economica e politica di ogni cittadino.
“Il tema conduttore di questa giornata – specifica l’assessore alle Politiche sociali Oliviero Faienza – è ‘Nessuno venga lasciato indietro’ per ottenere un rafforzamento dei servizi sanitari nazionali e in particolare un miglioramento di tutte le strutture che permettano un effettivo accesso ai servizi”.
Le persone con disabilità, infatti, risentono maggiormente dei disagi sanitari, minori opportunità economiche e lavorative e tassi di povertà più alti rispetto alle persone senza disabilità. Tutto questo in gran parte è dovuto alla mancanza di servizi adeguati ed alle limitazioni nell’accesso alla tecnologia d’informazione, alla giustizia ed ai trasporti. Anche il rischio di subire violenza o soprusi a bambini e persone disabili è maggiore rispetto a quella di bambini e persone normodotate.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione