Articoli filtrati per data: Venerdì, 07 Dicembre 2018

Pescara. Il Pala Aterno Gas&Power di via Elettra riapre i battenti per la partitissima del Girone C. A Pescara sbarca Fabriano nel primo di due turni casalinghi consecutivi per la squadra del presidente Carlo Di Fabio e tutti i riflettori sono puntati sulla sfida tra le due principali inseguitrici della capolista San Severo. Pescara e Fabriano sono due squadre in forma e sono consapevoli che i prossimi 40 minuti di gioco mettono in palio qualcosa in più dei canonici due punti.
L’Unibasket Amatori Pescara si accosta al match con una striscia aperta di 5 successi (sono andati ko, in rapida successione, Porto Sant’Elpidio, Corato, Ancona, Civitanova e Campli) e centrare la sestina vincente contro la squadra di coach Fantozzi sarebbe importantissimo per più motivi.
«Siamo cresciuti e maturati molto nelle ultime gare, c’è compattezza ed ogni giocatore fornisce il suo fondamentale contributo, ma non mi stancherò mai di dire ai miei ragazzi che c’è ancora tanta strada da fare», è il punto della situazione offerto da coach Stefano Rajola. «Mancano cinque gare a fine girone d’andata e chiuderlo nella posizione che occupiamo ora sarebbe bello, dunque vietato distrarsi. Adesso c’è una partita importante, basta guardare la classifica per capirlo, è uno scontro che rappresenta una sorta di spareggio per il secondo posto in questo momento. Fabriano è una piazza che vive la pallacanestro con grandissimo entusiasmo ed ha una squadra che ha fatto degli innesti importanti su alcune conferme di spessore. Penso a Paparella e Gatti, ad esempio, due giocatori di grandissimo livello pe questa categoria che possono fare sempre la differenza ma non dimentico Dri e i lunghi che hanno inserito. E’ una squadra completa, con buona fisicità e buona tecnica, non è un caso che abbia uno score di 7 vinte e solo 2 perse. Sarà una bella partita, per vincerla bisognerà fare una grande prestazione e io sono sicuro che potremo riuscirci. Ci sono due sfide casalinghe di fila ora, ma dobbiamo pensare come sempre a fare bene gara per gara. Mi auguro che il pubblico ci sostenga in massa, questa squadra e questa società credo stiano dimostrando di meritarlo. Sarebbe bello ed importante sentire tutto il calore che la nostra tifoseria è in grado di regalarci a partire proprio dalla gara con Fabriano».
Proprio per provare a coinvolgere un numero più ampio di sportivi, la società Unibasket Amatori ha deciso di offrire ai tifosi la possibilità di assistere alle due prossime gare interne (quella con Fabriano e quella con Senigallia della domenica successiva, per entrambe la palla a due è fissata alle ore 18) acquistando un biglietto unico al prezzo di 15 euro.

Pubblicato in Sport

Spoltore. A quarantotto ore dal match con il Chieti parla Donato Ronci tecnico dello Spoltore che fa il punto della situazione sullo stato della squadra.
“Sono felice dell’andamento della stagione. Se proprio devo trovare una nota negativa questo riguarda solo gli infortuni, due su tutti: Titi Sanz, che tornerà ad allenarsi in gruppo domani, e Matteo Di Sabatino che speriamo possa tornare quanto prima. Per il resto sono orgoglioso di allenare la squadra della mia città. Ragazzi stupendi ma soprattutto una società come poche. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente e il suo staff, tra cui il direttore Claudio Croce, che in questa sessione di mercato hanno portato due innesti di qualità: Andrea Sabatini e Luca Sparvoli. Penso che a questo punto le operazioni in entrata si possano considerare concluse. Mentre non sono mai state prese in considerazione l’ipotesi che qualcuno potesse lasciare Spoltore. Tutti i calciatori hanno espresso la volontà di rimanere qui, di conseguenza non ci sarà nessuna uscita. Le voci che sono circolate in questi giorni sono prive di fondamento e lasciano il tempo che trova.

Riguardo alla gara di domenica.

Di certo non sarà semplice. Il Chieti è la squadra più forte del campionato. Con Alessandro Lucareli ha trovato un tecnico che ha saputo valorizzare le tante individualità che possiedono. Noi in casa abbiamo sempre fatto bene e speriamo di continuare questa striscia. Di certo non abbiamo timore, noi giocheremo come sempre, per cercare di vincere. Sarà poi il campo a dire chi veramente lo avrà meritato.

Pubblicato in Sport
Venerdì, 07 Dicembre 2018 00:00

Prime news sul nuovo album di Diego Ribechini

Diego Ribechini, artista e songwriter italiano di grande talento, rende da oggi disponibili le prime informazioni sul suo nuovo album “DR40”, in uscita il prossimo 15 febbraio tramite Native Division Records.

«Il disco nasce dall'esigenza di chiudere un cerchio nella mia vita artistica e umana
in questi primi quarant'anni, da qui il titolo DR40».

L’album presenta quattordici tracce dall’indirizzo stilistico ben delineato. Fin dalla prima traccia (Venderò) è evidente l’ispirazione di Diego Ribechini a grandi cantautori italiani come Edoardo Bennato e Daniele Silvestri, aiquali aggiunge il suo tocco personale dando vita ad un sound fresco e moderno, che alterna brani prevalentemente acustici a brani dall’inconfondibile vena pop rock come “Marzo Inconsapevole”.

Questa è la tracklist di “DR40”:

1. Venderò | 2. Marzo inconsapevole | 3. Lieve
4. Donna amante mia | 5. Resilience | 6. Giochi paralleli
7. Magnifica | 8. Il sole che resta | 9. La ballata degli amanti
10.Daitarn 3 | 11. Nuvole e fragole | 12. Pigro
13. In catene | 14. Crisalide viola

Per maggioriinformazioni
www.volcanopromotion.com 
www.facebook.com/nativedivisionrecords 
https://www.facebook.com/diego.ribechini 

Pubblicato in Cultura e eventi

Ortona. L’ottava giornata di campionato presenta per la Tombesi una sfida non semplice, contro un avversario che ha già dimostrato in questa stagione di essere un osso duro da piegare. Lo scorso mese di settembre, nella prima gara di Coppa Italia, i gialloverdi riuscirono ad avere la meglio sulla Virtus Aniene 3Z ma solo alla fine di una vera battaglia, un 5-4 deciso da un fantastico gol su pallonetto (dalla propria area di rigore) di Renan Pizzo e dalla grande parata di Mambella sul tiro libero di Sanna. Il pivot brasiliano, autore di una tripletta in quella gara e capocannoniere del campionato, continuerà ad essere il pericolo numero uno per la Tombesi anche domani, pur considerando quanto la Virtus Aniene si sia rafforzata nel mercato tuttora in corso, con gli arrivi di Chilelli, Scheleski e Douglas (ma è partito Caetano). In casa ortonese mancherà Zanella per squalifica, sarà la prima gara per il neoarrivato Decio Restaino e la prima partita senza Marciano Piovesan e Manuel Scarinci, entrambi ceduti in prestito, rispettivamente, a Cobà e Prato. Se è vero che il mercato chiuderà solo domenica 16 dicembre, è però già domani che la Tombesi dovrà rincorrere il ritorno alla vittoria dopo il pareggio contro il Real Cefalù, magari cercando di sfruttare il contemporaneo scontro diretto tra siciliani e Lido di Ostia (dirette inseguitrici della Tombesi a -2). Andrea Di Buono, allenatore dei portieri gialloverdi, racconta così il momento della squadra:

“Dopo tante vittorie consecutive ci stava, prima o poi, di raccogliere un pareggio, ma lo sapevamo tutti. Spiace dover affrontare la gara di domani con le forze un po’ contate, perché con la squalifica di Zanella e gli acciacchi di alcuni dei nostri non potremo essere al meglio. Di fronte avremo una squadra tosta e che si è rafforzata sul mercato, ma a mio avviso anche noi usciamo bene dal mercato, perché Restaino è un ottimo giocatore e ci sarà utilissimo già da domani. Andando al mio ruolo di allenatore dei portieri, non posso che essere soddisfatto del rendimento di Mambella e Berardi, ragazzi seri e professionali, già abituati a lavorare a un certo livello e con determinati ritmi. La convocazione in Nazionale è stata per entrambi un giusto premio. Accanto a loro c’è poi Danilo Di Rienzo, che oltre a svolgere con impegno il suo ruolo di terzo portiere, è il miglior collaboratore che potessi sperare di avere. Considerando anche i pochi gol che abbiamo finora subito, direi che la porta possa ritenersi un punto di forza della Tombesi, e lo sarà anche domani. Saremo forse un po’ corti, ma sono comunque certo che faremo la nostra solita, bella partita”.

Pubblicato in Sport

Pescara. Nelle prime ore della mattinata odierna, a seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Pescara, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 2 soggetti per i reati di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.
L’attività d’indagine, condotta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, nasce a seguito dell’arresto presso il terminal bus antistante la stazione ferroviaria di Pescara, in data 24.4.2018, di un albanese, proveniente da Bari, trovato in possesso di circa 2,200 kg di eroina purissima.
Lo sviluppo deglielementi investigativi acquisiti durante l’arresto del corriere permetteva di individuare due fratelli, anch’essi di nazionalità albanese, dimoranti in Montesilvano (PE) e gravati da precedenti di polizia specifici, nei cui confronti venivano avviate attività d’indagine che consentivano di appurare il loro coinvolgimento quali soggetti dediti al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Nel mese di giugno 2018, in occasione di una cessione di stupefacente che doveva avvenire ad opera dei due fratelli albanesi in una località del foggiano, i finanzieri acquisivano dati utili ad individuare il nascondiglio ove i trafficanti avevano occultato la sostanza stupefacente in loro possesso, nelle campagne di Casalbordino (CH) ove, nei pressi di un vigneto, veniva rinvenuta una pala e delle buste di plastica.
I successivi scavi permettevano di rinvenire, all’interno di alcune buste di plastica 4 panetti di eroina del peso complessivo di kg 2,100.
Le ricostruzioni effettuate dai Finanzieri permettevano di addebitare con ogni certezza la proprietà dello stupefacente sequestrato ai due fratelli albanesi e, pertanto,la Procura della Repubblica di Pescara richiedeva per i 2 albanesi la misura cautelare della detenzione in carcere.
Il GIP di Pescara, concordando con le richieste della Procura, disponeva l’arresto dei 2 soggetti, che venivano rintracciati e condotti presso la Casa Circondariale di Pescara, nelle prime ore della mattinata.
L’attività odierna, che ha visto impegnati una ventina di militari ed alcune unità cinofile del Comando Provinciale di Pescara, dimostra ancora una volta che il livello di attenzione al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti è sempre altissimo da parte della Guardia di Finanza e della locale Autorità Giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 07 Dicembre 2018 00:00

Il coraggio è nella neve di Erica Ercoli

Il coraggio è nella neve è un romanzo ricco di mistero e di introspezione, che mira a far riflettere su sé stessi, sul proprio ruolo nel mondo e sulla realtà che circonda gli esseri umani. È uno scoprire, insieme alla protagonista Silvia, il proprio animo, i propri desideri e paure, seguendola in un viaggio interiore circondati dal fascino di un paesaggio bianco,che conferisce alla narrazioneun’aura di magia e suspense che solo la candida e pura neve riesce a evocare. Erica Ercoli torna in libreria con un nuovo straordinario romanzo che cattura lettori e lettrici di ogni età, dopo il suo brillante esordio con Ero in viaggio per l’India, dialogo tra mente e naturaedito da Montedit nel 2012.
«[…] Come puoi chiamare l’amore “qualcosa di banale”? È l’unica cosa della quale si puòessere sicuri e, anche se non è ricambiato, rimane comunque la forza più vera, più rarae la più indescrivibile che esiste. A volte anche per me».

Dimenticare un amore non è facile quanto costruirlo. Desiderare ogni giorno di incrociare i suoi occhi, di vedere il suo sorriso e sperare che quel piccolo contrarsi di muscoli sia solo per lei. È questo il sognoirrealizzabile di Silvia, la protagonista del romanzo di Erica Ercoli, che decide di fuggire da tutto quello che le ricorda lui, che le ricorda Marco. È quel dolore sordo e profondo in fondo al cuore, è quel fracasso di vetri infranti che le invade le orecchie appena capisce che no, che lui non sarà mai suo, quando Gloria le annuncia che Marco si sposa. Silvia cerca rifugio in un piccolo, sperduto paesino di montagna, nascondendosi da tutto quello che per anni l’ha circondata, da ciò che è stata la sua vita e che ora la fa soffrire. In quel mondo ovattato Silvia vorrebbe solo trovare la pace, circondata dallo spettacolo mozzafiato delle vette innevate, dal bianco manto della neve che ricopre tutto e che dona un tocco di magia e mistero al paesaggio. È la neve a dare vita al libro, è la neve a conferire quella straordinaria bellezza alla storia, che spinge il lettore a prendere parte alla tristezza della protagonista, al suo profondo bisogno di evadere dalla frenetica vita mondana, di cercare qualcosa di più reale e di trovare la giusta dimensione nella quale sentirsi al sicuro.Un romanzo che sta incantando i lettori, Il coraggio è nella nevecelebrail prodigioso scenario della natura, non più solo contorno ma parte attiva dellevicende di vita di Silvia, e specchiodelle sue paure, dei suoi rimpianti e dei suoi fantasmi.

TRAMA.Una casa misteriosa. Una ragazza in crisi. Un paese che nasconde un grande segreto. La continua lotta con noi stessi, che non finisce mai fin quando non riusciamo ad accettare ciò che siamo. Un velo di mistero si insinua tra le righe di questo racconto, nel quale ogni lettore si riconosce e fa suala storia.In una cornice invernale e immersa nel fascino della neve, un’avventura che fa riflettere e che volge ognuno di noia cercare nuove prospettive di vita.
BIOGRAFIA. Erica Ercoli è nata l’11 gennaio 1988 a Rieti.All’età di diciotto anni pubblica il suo primo testo poetico rientrando tra i primi dieci autori selezionati per l’Antologia del Premio Letterario Internazionale “Archè” (Montedit, 2006).Dopo il liceo si trasferisce a Siena per frequentare la laurea triennale in Scienze Naturali. Durante questo periodo pubblica il suo primo romanzo: Ero in viaggio per l'India, dialogo tra mente e natura(Montedit, 2012), una storia basata su un dialogo tra l’uomo e la natura, che risalta l'aspetto scientifico e l'amore per la psicologia umana.Dopo la laurea triennale si iscrive a una delle poche facoltà Italiane che si avvicina all'etologia, con sede a Torino. Lo studio del comportamento animale unisce appieno la bellezza della natura e la profondità della psicologia. Nel 2015 contribuisce con sette componimenti poetici alla raccolta di poesie Tracce(Pagine, 2015), distribuita anche sulla piattaforma YouTube. Il suo secondo romanzoIl coraggio è nella neve (Gruppo Albatros Il Filo, 2017) è ispirato alla fantasia, alla natura e alla psiche dell’essere umano.

Titolo: Il coraggio è nella neve
Autore: Erica Ercoli
Genere: Narrativa
Casa editrice:Gruppo Albatros Il Filo
Collana: Nuove Voci Terre
Pagine: 212
Codice ISBN: 978-88-567-8732-0

Link Vendita
http://www.albatrostore.it/1/il_coraggio_e_nella_neve_erica_ercoli_11471948.htm 
https://www.ibs.it/coraggio-nella-neve-libro-erica-ercoli/e/9788856787320https://www.amazon.it/coraggio-nella-neve-Erica-Ercoli/dp/8856787326 

Contatti
https://www.facebook.com/erica.ercoli.3 
https://www.gruppoalbatros.eu/ 

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. L’Asd Chieti Basket, dopo aver chiuso il girone d’andata con la preziosa vittoria casalinga contro la Virtus Porto San Giorgio di sabato scorso (81-69), si appresta alla difficile trasferta in terra molisana per affrontare l’Airino Basket Termoli.

I nostri avversari fin qui hanno dato prova di tutta il proprio valore, riuscendo ad espugnare campi difficili come il PalaAngeli de L’Aquila (69-80) e trovando nel PalaSabetta un punto di forza contro compagini ostiche quali la Teramo a Spicchi. Negli ultimi due impegni la sorte non ha sorriso agli uomini di coach Massimo Di Lembo in quanto, dopo aver maturato la sconfitta nel “derby” con Vasto (78-60), nello scorso weekend l’Olimpia Mosciano ha espugnato il campo avversario con una prova di gran carattere (77-78). Questa leggera flessione nel rendimento di Termoli non induca a credere che la sfida di domenica 9 dicembre possa essere meno impervia: sicuramente i nostri ragazzi dovranno ripartire da quanto di buono fatto vedere nel corso di questa prima parte di stagione, casomai facendo ammenda proprio degli errori commessi all’esordio al PalaTricalle contro l’Airino che riuscì ad imporsi solo nel finale (67-72). Lo staff tecnico teatino sa di dover sfruttare i propri punti di forza, avendo però un’attenzione particolare sul “fantasista” Nicola Leonzio e sui due stranieri del gruppo molisano, Dimitrovic e Benediktsson.

Per l’occasione l’Asd Chieti Basket scenderà in campo domenica 9 dicembre, come detto sopra, e noi vi terremo sempre aggiornati sull’andamento della gara tramite i parziali sulla pagina Facebook!

 

Pubblicato in Sport

Francavilla al Mare. I consiglieri comunali di Francavilla al Mare Massimo Nunziato e Luca Paolucci si dicono profondamente insoddisfatti dell'intervento di rifacimento di asfalto appena eseguito da parte della Provincia di Chieti in prossimità del casello autostradale Pescara Sud- Francavilla. I lavori sono stati eseguiti all'inizio di questa settimana:
"Gli accordi non erano questi ed il lavoro eseguito non è all'altezza delle aspettative", dicono, "Con la Provincia si era stabilito che sarebbero state riqualificate oltre alla zona antistante l'uscita del casello, anche la rotatoria che lo precede e la strada SP23 ove necessario, per un totale di circa 120mila euro di interventi complessivi. Invece la maggior parte delle aree è stata soltanto rappezzata. Un intervento eseguito in maniera decisamente approssimativa e che a poco o nulla serve per le esigenze del traffico veicolare e dei cittadini, in uno snodo così importante come è quello in questione. Ovviamente non ci riferiamo alla qualità del lavoro eseguito dalla ditta appaltatrice ma all'evidente incapacità di ottimizzazione delle risorse a disposizione, che andavano distribuite ove era necessario. Ci chiediamo a questo punto a cosa serva l'Ente Provincia, sarebbe meglio che tali fondi fossero destinati ai Comuni che sicuramente saprebbero utilizzarli al meglio poiché ben conoscono le esigenze del territorio. Inoltre", concludono i consiglieri comunali di Francavilla, "chiediamo che sia valutata la possibilità di attribuire la SP23 alla competenza dell'Anas togliendo la stessa alla Provincia, come è accaduto su altri tratti stradali".

Pubblicato in Politica
Venerdì, 07 Dicembre 2018 00:00

Un insidioso Cisano sulla strada degli Impavidi

Ortona. La Sieco Service Impavida Ortona cercherà il sesto risultato utile consecutivo e lo farà domenica 9 dicembre alle ore 18.00 in casa della Tipiesse Cisano Bergamasco.

È dall’11 novembre che i ragazzi di Mister Nunzio Lanci ad ogni partita raccolgono punti. Tutte vittorie, eccezion fatta per la gara esterna contro la stellare Gas Sales Piacenza, dalla quale la SIECO è uscita si, sconfitta, ma solo al tie-break e dopo un’incredibile rimonta. La storia più recente parla invece di un’affermazione in casa contro la BAM Acqua San Bernardo Cuneo, una gara con i suoi chiaro-scuri ma che è valsa comunque tre pesantissimi punti.

Per la prossima partita, tuttavia, bisognerà scrollarsi di dosso ogni incertezza perché i cisanesi sono avversari temibili per ogni squadra che si avventura nella loro tana. Tanti i passi falsi commessi in quel di Cisano. Ne sanno qualcosa Cantù e Club Italia che hanno lasciato li un punto, riuscendo a vincere soltanto al quinto set. Peggio è andata la settimana scorsa a Tuscania, che invece è stata travolta dai lombardi per tre set a zero. Mister Nunzio Lanci è consapevole delle insidie che lo attendono: «Certo, sarà difficile, un po’ come tutte le trasferte. È nostro dovere però, racimolare più punti possibile se vogliamo tentare di raggiungere il nostro obiettivo del quarto posto e giocarci la coppa Italia. Cisano sarà una squadra tosta che ha assaggiato il sapore di una grande vittoria davanti al proprio pubblico e naturalmente farà di tutto per ripetersi contro di noi. Sarà una trasferta piena di insidie, ma sono sicuro che con il lavoro svolto in palestra in settimana, affronteremo questo impegno con la giusta preparazione».

Arbitri dell’incontro i signori De Simeis Giuseppe (Le) e Scotti Paolo (Cr).

Questo il programma completo per quanto riguarda la decima giornata di andata nel girone blu del campionato nazionale di pallavolo Credem Banca:

Maury’s Italiana Ass. Tuscania – Gioiella Gioia Del Colle
Materdomini Castellana Grotte – Gas Sales Piacenza
Club Italia Crai Roma – Elios Messaggerie Catania
Tinet Gori Wines Prata – Olimpia Bergamo
Tipiesse Cisano Bergamasco – Sieco Service Ortona
Pag Taviano – Videx Grottazzolina
Bam Acqua San Benedetto Cuneo – Pool Libertas Cantù

Classifica: Olimpia Bergamo 26, Gas Sales Piacenza 22, Videx Grottazzolina 21, Materdomini Castellana Grotte 17, Elios Messaggerie Catania 15, Club Italia CRAI Roma 15, Gioiella Gioia Del Colle 14, Sieco Service Impavida Ortona 13, Pool Libertas Cantù 9, Tinet Gori Wines Prata 9, Tipiesse Cisano Bergamasco 8, BAM Acqua San Bernardo Cuneo 7, Pag Taviano 7, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 6.

Pubblicato in Sport
Venerdì, 07 Dicembre 2018 00:00

La Magic Basket Chieti affronta Val di Ceppo

Chieti. Il calendario della Magic non fa sconti, mettendo in fila tra le mura amiche, dopo Fossombrone e Lanciano, anche la corazzata Val di Ceppo, squadra che dopo aver tentato invano di essere ripescata in B, ha investito non poco per creare una corazzata, almeno sulla carta, inaffondabile. Dopo le delusioni patite nella scorsa stagione, infatti, anno nuovo e improntato al cambiamento per la società perugina che ha allestito un roster profondamente rinnovato per quantità e qualità, affidato alla guida di un giovane tecnico, l’avellinese Enzo Formato, alla sua prima esperienza nelle vesti di capo allenatore, dopo lunga militanza come primo assistente in A2 con la Poderosa Montegranaro.

Tra i nuovi arrivi si segnala quello di Andrea Grosso, strappato nelle ultime ore di mercato proprio alla Magic e che dopo un lungo infortunio è tornato a giocare con la gagliardia di sempre, affiancandosi alla grande, nel settore esterni e in cabina di regia con il capitano Edoardo Casuscelli, play velocissimo e di ottima tecnica, e con il perugino Umberto Meschini. A torreggiare sotto le plance sono poi arrivati il bulgaro, ex Levski Sofia, Angel Peychinov, prelevato da La Spezia, 201 centimetri di muscoli per 15 punti a partita, e il centro francese Florian Ouedraogo, giovane virgulto di 202 centimetri, proveniente dal floridissimo vivaio dello Chalon e reduce da due stagioni giocate in USA nel New Mexico Junior College. Non fosse bastato questo quintetto, composto da giocatori che partirebbero titolari in qualsiasi altra squadra del girone, la società bianco-blu ha voluto “esagerare”, strutturando una panchina profondissima, grazie agli arrivi dell’ala Vincent Okon e dello spoletino Luca Quondam, oltre alle conferme di due giovani interessantissimi come Filippo Speziali e Riccardo Burini.

“Valdiceppo è sicuramente una squadra molto forte - sottolinea coach Renato Castorina - e la classifica lo sta a testimoniare, come anche è facilmente desumibile da alcune perentorie vittorie fuori casa, vedi quella di Matelica. È un roster molto lungo, avendo la società costruito una squadra con le intenzioni di arrivare fino in fondo in questo campionato, e che può fare affidamento sulla leadership di due giocatori come Grosso e Casuscelli che per anni, insieme a Meschini hanno giocato in Serie B. Ma Val di Ceppo può contare anche su altri giocatori molto importanti come il lungo Ouedraogo e il bulgaro Peychinov, potendo inoltre contare in panchina su giovani che hanno grande energia e talento. Da parte nostra la vittoria molto convincente contro San Benedetto ci ha permesso di ricaricare le pile, facendoci recuperare quella necessaria fiducia di cui abbiamo estremo bisogno per potere affrontare partite di questo tipo. Sarà determinante giocare ogni possesso come fosse l'ultimo, con la necessaria "cattiveria" agonistica. Questa è l’unica via per pensare di poter vincere partite come quella di domenica prossima”.

Chiaro come il sole, i neroverdi sono attesi ad un’altra impresa, quella di rendere al 110% delle loro possibilità, senza mai poter mostrare il fianco a cali di tensione, sarebbero letali. Ci si augura, quindi, un pubblico delle grandi occasioni, la partita merita infatti una degna cornice. Appuntamento a domenica 9 dicembre, alle ore 18.30, presso il Pala Santa Filomena, ricordando che sarà attivo un punto di raccolta fondi per l’Opera Missionaria Francescana in Burkina Faso. Basket e solidarietà, un binomio vincente, da sempre nel DNA della Magic.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione