Chieti. Attraverso una conviviale svolta a Chieti si sono ritrovati insieme i  Tecnici di laboratorio biomedico di tutto l’Abruzzo operanti nelle ASL. Per la prima volta, infatti, sono stati invitati tutti i Professionisti della Regione per sedersi attorno ad un tavolo, durante una cena, con il fine ultimo sia di dialogare serenamente sia di confrontarsi in ambito professionale dell’anno appena trascorso. L’iniziativa, organizzata da F.I.Te.La.B. Abruzzo, ha raccolto l’entusiasmo dei Tecnici di laboratorio biomedico che hanno risposto con una cospicua partecipazione. Particolarmente gradita la presenza dell’Assessore regionale alla Programmazione Sanitaria, Dott. Silvio Paolucci. Il Dott. Vincenzo Palumbieri, Presidente di F.I.Te.La.B. Abruzzo nonché Vicepresidente nazionale, ha dichiarato: La nutrita partecipazione è, ancora una volta, una piacevole conferma a dimostrazione dell’importanza dei nostri messaggi che vengono recepiti e che ci spronano a portare avanti le sfide della Professione che ci accomuna. Siamo davvero grati a tutti per essere stati presenti e per aver contribuito alla raccolta fondi, a favore della Onlus abruzzese Docemus, che ha avuto luogo durante la serata.  Auguro a tutti di continuare a lavorare nelle nostre ASL con la massima  professionalità e con l’obiettivo di far crescere l’interesse e la partecipazione di tutti i colleghi nella gestione della nostra attività lavorativa”.

Chieti. Il Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus critica gli interventi di pessima potatura che vengono attualmente eseguiti sui Pini d’Aleppo in Via Generale Pianello a Chieti. L’associazione, che è in contatto con alcuni dei massimi esperti di alberi in Italia, spiega che tale operazione rischia di mettere in crisi la salute dei pini e portarli gradualmente alla morte. “Il Pino d’Aleppo non si pota affatto in questo modo”, spiega l’associazione, “Qui assistiamo a azioni di svuotamento delle chiome con eliminazione di grandi quantità di massa fotosintetica e drastica riduzione della massa rameale. E’ la classica potatura che si esegue su alberi da frutto o su alcune caducifoglie ornamentali. In realtà qui si sta operando su specie arboree totalmente diverse che hanno una crescita e uno sviluppo molto particolari. Il Pinus halepensis è un albero complesso in cui è necessario rispettare scrupolosamente i globi di fronda, operando con i soli interventi di rimonda del secco e eliminazione delle parti morte, evitando anche la cimatura e l’innalzamento eccessivo delle chiome. Per avere pini sani e robusti è necessario fare il minimo indispensabile con operazioni di valorizzazione e di miglioramento delle chiome. Nel caso di Chieti assistiamo a continue interferenze tra alberi e manufatti antropici mai risolti e purtroppo la cultura è sempre la stessa, quella di reprimere l’albero senza trovare soluzioni e operare con lo studio, l’osservazione e la realizzazione di interventi intelligenti di giusta convivenza tra uomo e albero. Ecco perché è importante rivolgersi sempre a personale altamente specializzato, formato sulla conoscenza della botanica e dell’arboricoltura, in grado di eseguire lavori chirurgici, dettagliati in una logica di lungo periodo”. L’associazione conclude ricordando che queste drastiche potature rendono i pini altamente vulnerabili agli eventi atmosferici, in primis le nevicate che a Chieti sono sempre abbastanza copiose.

 

Chieti. Un “diploma del coraggio” consegnato ai piccoli pazienti da tre a sei anni che si sottopongono a scintigrafia presso la Medicina nucleare dell’Ospedale di Chieti; un vademecum di facile consultazione condivisa con i pediatri di famiglia per aiutarli a rispondere alle domande dei genitori di bambini che si apprestano a eseguire l’esame; una guida sintetica sui comportamenti da tenersi al rientro a casa del piccolo paziente: sono alcune delle iniziative per l’umanizzazione delle procedure diagnostiche che la Medicina nucleare teatina, diretta da Gianluigi Martino, ha attuato in un progetto che sarà presentato mercoledì prossimo, 19 dicembre, in occasione del Quality & safety Day della Asl Lanciano Vasto Chieti, in programma presso l’Auditorium del Rettorato dell’Università di Chieti dalle ore 8 alle 14.

«Oltre a rendere più semplici e comprensibili le modalità di informazione - spiega Gianluigi Martino - ci siamo impegnati per realizzare ambienti a misura di bambino e per migliorare l’accoglienza. Oltre al “diploma del coraggio”, ad alcuni bambini lasciamo anche portare a casa il giocattolino che diamo loro nell’attesa di eseguire la scintigrafia, magari con la promessa di riportarci un loro oggettino al momento del ritiro della risposta. Finora abbiamo consegnato 102 guide ai genitori e raccolto oltre 150 schede di gradimento da parte dei genitori. I medici forniscono anche telefonicamente informazioni ai genitori, rispondendo a tutte le loro domande».

Va sottolineato che a Chieti tutti gli esami scintigrafici pediatrici sono refertati entro un massimo di sette giorni ed eseguiti possibilmente nelle date richieste dai genitori e, comunque, non oltre i 20 giorni dalla prenotazione.

Il progetto ha avuto come obiettivo anche il rafforzamento della rete con i pediatri, i neonatologi e le unità operative che in Abruzzo si occupano della diagnosi e della cura delle più frequenti nefro-uropatie malformative congenite e patologie flogistiche dello scheletro in età pediatrica. Nell’eventualità di un approccio chirurgico, l’équipe della Chirurgia pediatrica dell’Ospedale di Pescara, diretta da Pierluigi Lelli Chiesa, rappresenta una delle massime espressioni nel trattamento delle nefro-uropatie malformative. Al progetto ha collaborato la stessa Chirurgia pediatrica di Pescara, la Clinica pediatrica di Chieti diretta da Angelika Mohn, la Neonatologia e terapia intensiva neonatale di Chieti diretta da Patrizia Brindisino, la Pediatria a indirizzo reumatologico di Chieti di cui è responsabile Luciana Breda, nonché la segreteria della Federazione italiana medici pediatri della provincia di Chieti, di cui è responsabile Vincenzo D’Onofrio.

Chieti. In occasione delle festività di fine anno, come di consueto, l’Istituto comprensivo n.3 di Chieti, diretto dalla prof.ssa Maria Assunta Michelangeli, ha programmato un programma ricco di eventi che avranno come protagonisti gli studenti di tutti gli ordini di scuola e che coinvolgeranno genitori e parenti degli stessi studenti.

Gli eventi saranno l’occasione per trascorrere dei momenti di letizia e anche per condividere con tutta la comunità educante i traguardi che la progettualità dell’Istituto fa conseguire, anche nell’ambito delle arti e della creatività, ai propri allievi.
L’Istituto comprensivo 3 di Chieti è, infatti, accreditato ai sensi del DM 8/2011, per il potenziamento della pratica musicale ed è capofila della Rete per la creatività, composta da 13 scuole della provincia di Chieti, costituita ai sensi del Piano regionale Abruzzo Musica e Arti .

I bambini delle scuole dell’infanzia Via Pescara, Via Lanciano e Zona Stadio si esibiranno nei propri plessi. I bambini delle scuole primarie si esibiranno, invece, secondo il seguente calendario. Martedì 18 dicembre 2018, presso il Teatro Supercinema di Chieti, dalle ore 17,30, la scuola primaria di via Pescara, animerà la rappresentazione “Scrooge, Canto di Natale” tratto dalla famosa opera di Charles Dickens.

Le altre due scuole primarie dell’Istituto si esibiranno presso l’auditorium della parrocchia dei XII Apostoli di Chieti Scalo: giovedì 20 dicembre 2018, dalle ore 10,30, la Scuola primaria Via Lanciano sarà protagonista della rappresentazione “Uniti sotto un’unica stella”; venerdì 21 dicembre 2018, dalle ore 11,15, la Scuola primaria Via Amiterno animerà l’evento “Aspettando il Natale…”, con la collaborazione della Music & Art Academy del maestro Giuliano Mazzoccante.

Anche gli studenti della Scuola secondaria di primo grado “V. Antonelli”si esibiranno in due concerti diretti dai loro docenti di Musica, giovedì 20 dicembre 2018: dalle ore 11,00, presso la scuola “V. Antonelli”; dalle ore 17,00 presso l’auditorium della parrocchia dei XII Apostoli di Chieti Scalo.


Proseguono intanto nell’Istituto le attività di continuità in vista della imminente apertura delle iscrizioni per l’anno scolastico 2018/2019, che potranno essere effettuate dai genitori sul portale del MIUR dal 7 al 31 gennaio 2019. Accanto alle tradizionali giornate di Open Day, nel corso delle quali le famiglie avranno modo di conoscere gli ambienti e l’offerta formativa delle varie scuole, nel corso delle mattinate sono stati organizzati nei diversi plessi dei laboratori per permettere ai giovani studenti di vivere una giornata all’interno delle classi in cui si iscriveranno.

Chieti. “Non posso non esprimere il mio sostegno al giornale “La Voce dei Marrucini” che, in collaborazione con il Comune di Chieti, si è fatto promotore della collocazione, nel centro storico, di una statua in onore di Achille, l’eroe omerico dell’Iliade che la leggenda vuole fondatore di Teate, nell’ambito del progetto creativo ed eno-gastronomico denominato “Ce vo’ la cocce d’Achille”. Questo il commento del consigliere regionale Mauro di Forza Italia Mauro Febbo che sottolinea come “si tratta di un busto bronzeo, opera dello scultore di fama internazionale Tonino Santeusanio, che sicuramente darà ulteriore lustro alla celebrazione per i 3200 anni di Chieti, programmata dal Centro Studi Spezioli per l’11 maggio 2019. Sono convinto che il progetto di turismo eno-gastronomico, patrocinato da UNAGA-FNSI (Gruppo di specializzazione dei giornalisti agro-alimentari della Federazione Nazionale della Stampa Italiana), nel contribuire a rilanciare il ruolo turistico della città di Chieti e nel restituire alla cittadinanza – conclude Febbo - un monumento del Cinquecento del Pelide Achille, purtroppo trafugato in Piazza San Giustino dagli spagnoli, consentirà di consolidare il legame tra identità e comunità, ben evidenziato nello stemma comunale”.

Chieti. L'associazione di volontariato onlus Erga Omnes organizza una festa natalizia per bambini, in collaborazione con il Comune di Chieti, sabato 15 dicembre 2018, in via Monte Grappa n. 176 a Chieti Scalo (ex centro sociale San Martino), dalle ore 16 alle 18, ingresso gratuito. Ci saranno giochi, caramelle, animazione, musica, magia, regali e tanto altro con Babbo Natale e l'allegra compagnia degli elfi.

Verrà allestita una pesca di beneficenza, con i lavoretti dei bambini realizzati nel laboratorio creativo curato dai volontari di Erga Omnes. Alle 18 ci sarà un brindisi aperto a tutti, con spumante e panettone offerto ai partecipanti. L'associazione ringrazia per la donazione di gadgets il Centro Commerciale Megalò, il Conad Villaggio Mediterraneo per vari beni di consumo ed il Panificio Marusco per i panettoni.

Chieti. Giovedi 13 dicembre alle ore 17.00 presso il Museo Barbella di Chieti inizierà il primo incontro della manifestazione Nativitas Festa.

Interverranno la Prof.ssa Angela Rossi, Presidente dell'Associazione culturale ArteMind, con una conferenza dal titolo:Le origini dell'iconografia delle Annunciazioni nell'arte e il Prof.Settimio Luciano,docente di Filosofia teoretica dell'Istituto di Teologia di Chieti e di Pescara, che parlerà sullo Spirito del Natale di Meister Eckhart. Modera la giornalista Pierlisa Di Felice.

Sarà inoltre presentato il libro di Marcello Stanzione, Il Natale nella vita e negli scritti di Mistici e Santi con 52 immagini della storia dell'arte,Edizioni Mimep-Docete 2017. Seguirà un Reading di poesie sul Natale con gli Allievi della Scuola del Teatro Marrucino-Regia di Giuliana Antenucci. L'evento è promosso dall'Assessorato alla Cultura e dall'Associazione ArteMInd, l'ingresso è libero, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Chieti. Attività ridotta per la Radioterapia dell’ospedale di Chieti, a causa di un guasto alla porta posta a protezione del bunker che ospita uno degli acceleratori lineari. Le terapie radianti erogate dall’apparecchio Sinergie Elekta sono state pertanto momentaneamente sospese, in attesa della riparazione già sollecitata alla ditta a cui è affidata la manutenzione.

I trattamenti di radioterapia continuano a essere assicurati con il secondo acceleratore lineare, che però può soddisfare solo parzialmente l’ampia domanda di prestazioni che la Radioterapia riceve.

Il fermo dell’apparecchiatura resta fino alla riparazione del guasto, per il quale si attende l’arrivo dei tecnici specializzati. Intanto il personale dell’unità operativa è impegnato a ridurre al massimo i disagi per l’utenza in attesa del ripristino della regolare attività.

Chieti. Grande successo di pubblico per i Campionati Nazionali di Pattinaggio artistico che si sono svolti nei giorni 6-7-8-9 Dicembre 2018 a Chieti, organizzati dal Centro Nazionale Sportivo Libertas per la stagione sportiva 2018 con la collaborazione del Centro Regionale Sportivo Libertas Abruzzo e con l’organizzazione tecnica dell’A.S.D. SAMMI SKATE di Chieti.

Le gare si sono svolte nel Palazzetto dello sport denominato “Palatricalle Sandro Leombroni” e nel Palazzetto dello sport “Santa Filomena” ed hanno registrato la presenza di oltre 2000 spettatori. A parlare sono i numeri della manifestazione, svoltasi per la prima volta in Abruzzo: sono arrivati nel capoluogo teatino oltre 600 atleti ed un totale di più di 800 persone che hanno riempito le strutture della città e quelle dei dintorni. Sono stati quattro giorni di gare di altissimo livello con atleti appartenenti a circa 40 società di dieci regioni d’Italia e si sono registrate prestazioni di ottimo rilievo. La classifica finale ha visto il successo dell’A.S.D. Fiumicino che ha preceduto nell’ordine A.S.D Jolly Pescara e A.S.D. Skate Papillon Napoli.

Nelle parole del Presidente Regionale Libertas Abruzzo, Massimiliano Milozzi, tutta la soddisfazione per la buona riuscita dei Campionati: “Il bilancio finale della manifestazione è sicuramente positivo in quanto c’è stato un grande successo di pubblico sia al Pala Santa Filomena che al Pala Leombroni. La cittadinanza di Chieti ci è stata molto vicina: oltre alle famiglie dei partecipanti e all’entourage delle varie società ci sono stati tanti teatini presenti presso i palazzetti. Il livello delle gare è stato altissimo: abbiamo visto esibizioni spettacolari e di qualità tecnica elevata. C’è stata la presenza del Presidente Nazionale Libertas Luigi Musacchia e del Segretario Nazionale Libertas Guglielmo Petrosino, del Delegato Provinciale del Coni Chieti Gianfranco Milozzi, dell’Assessore Regionale allo Sport Silvio Paolucci, dell’Assessore ai Trasporti e Mobilità del Comune di Chieti Mario Colantonio, dei Consiglieri Comunali Stefano Costa e Diego Costantini, oltre che dell’Assessore allo Sport Antonio Viola intervenuto alla conferenza stampa di presentazione, dunque ci è stata vicina la politica sia regionale che comunale. Possiamo migliorare ed avere ancora maggiore supporto dal Comune e dalla Regione che già ci hanno aiutato tantissimo in questa occasione: ci potrebbero magari dare una mano in futuro nell’organizzare, in altri campionati, delle escursioni parallele alle gare per far conoscere le bellezze del nostro territorio, ma anche far apprezzare la bontà delle nostre specialità enogastronomiche. Abbiamo avuto con noi anche la pluricampionessa mondiale Debora Sbei che ha dato maggior lustro ai campionati portando sue atlete a Chieti. Ci tengo a ringraziare tutto il mio staff senza il quale non sarei riuscito ad organizzare questa grande manifestazione che ci ha portato via tante energie, ma ci ha regalato altrettante emozioni e soddisfazioni. Sono molto soddisfatto di come sono andate le cose. Già dai Campionati nazionali di Atletica il Presidente Musacchia ci aveva dato fiducia e ce l’ha ridata anche quest’anno lodando l’organizzazione. Voglio sottolineare che siamo uno dei pochi Comitati Regionali, se non l’unico, che ha svolto due campionati nazionali di due sport diversi con così tanti partecipanti. C’è stata per l’Abruzzo la grande soddisfazione di vedere l’A.S.D. Jolly Pescara seconda classificata su più di 40 società ed ha avuto anche dei Campioni Nazionali grazie al bel lavoro fatto dal suo mentore Mario Di Giovanni. Il mio impegno futuro sarà quello di proporre una manifestazione di Pattinaggio Artistico a Pasqua a Teramo e poi un trofeo nazionale Libertas a Pineto noi come Comitato Regionale Abruzzo insieme a quello della Campania. Cercheremo anche di formare giudici abruzzesi che ci possano poi dare il loro apporto nelle gare”.

Anche Lucina Luchetti, Responsabile regionale Pattinaggio Libertas, è decisamente soddisfatta dei risultati raggiunti nei quattro giorni di gare: “Il bilancio è molto positivo, abbiamo visto atleti di altissimo livello. La competizione ha raggiunto in alcuni momenti una qualità paragonabile a quella di un Campionato Federale: siamo molto contenti sia per la preparazione dei ragazzi che per l’adesione delle società arrivate da tutta Italia che ci hanno chiesto di organizzare ulteriori campionati nazionali soprattutto per i gruppi e il pattinaggio spettacolo. Siamo dunque felici per il gradimento che ha avuto questo primo esperimento a Chieti, speriamo di riproporlo: risulta decisamente buono avere manifestazioni così nel capoluogo teatino anche per le società che arrivano dal Sud in quanto Chieti è più vicina e raggiungibile rispetto a località del nord per loro. Il lavoro è stato tanto, ci siamo prodigati con tutto lo staff per dare la possibilità ai ragazzi di gareggiare al meglio”.

Il Presidente Libertas Nazionale della Libertas, Luigi Musacchia, ha voluto lasciare infine una bella testimonianza di stima nei confronti di Massimiliano Milozzi e della città di Chieti: “Ringrazio tantissimo Milozzi per come ha organizzato l’evento: sono sicuro che riusciremo prossimamente a portare qui manifestazioni di altre discipline, ormai l’equipe di Massimiliano ha la nostra piena approvazione. Mi piace dare attenzione a chi sa lavorare al meglio in queste occasioni. Chieti è una città dotata di un buon numero di impianti, voglio ricordare ad esempio lo Stadio Angelini che fu teatro dei Campionati Nazionali Libertas di Atletica lo scorso anno, ci sono poi anche il Pala Leombroni e il Pala Santa Filomena dove si sono svolte le gare. Non ci sono dunque défaillance dal punto di vista delle strutture. Il valore aggiunto è la capacità organizzativa: o ce l’hai o qui non veniamo. Devo necessariamente fare una valutazione sulla bontà dell’organizzazione e in questo il mio amico Milozzi è stato molto preciso e bravo, la qualità c’è stata lo scorso anno e si è rinnovata anche in questa nuova occasione”.

Chieti. L’Assessore alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità, Emilia De Matteo, comunica che domani 12 dicembre 2018, alle ore 15.00, presso la Sala Consiliare della Provincia di Chieti, in Corso Marrucino, unitamente al Centro Antiviolenza Alpha di Chieti - vincitore del Progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri “SIBILLA”, Sistema di azioni integrate per il potenziamento dei centri anti violenza in Abruzzo e dei servizi di assistenza alle vittime di violenza e ai loro figli – si svolgerà una Tavola Rotonda dal titolo “Esperienze a confronto e nuove prospettive” che vedrà la partecipazione del Sindaco Di Primio, del Prefetto della Provincia di Chieti, Antonio Corona; della Presidente della Cooperativa Sociale Alpha, Marialaura Di Loreto; del Vice-Questore di Chieti, Antonello Fratamico; della PM della Procura di Chieti, Maria Domenica Ponziani; della Tenente N.O.R. Comando Compagnia Carabinieri Chieti, Maria Di Lena; della responsabile Area Educativa Istituto Penitenziario di Chieti, Stefania Basilisco; del G.O. Tribunale per minorenni dell’Aquila, Carmen Fedele; del Primario del Pronto Soccorso ASL 02 Lanciano/Vasto Chieti, Antonio Iacovella; della Presidente ORAS Regione Abruzzo, Francesca D’Atri; della psicoterapeuta del Centro Antiviolenza Alpha Chieti, Elvira Pace; della Direttrice della CNA Letizia Scastiglia; della Responsabile della Comunicazione Codice Citra, Simona D’Alicarnasso.
«Sarà un momento di confronto tra gli Enti e le associazioni partecipanti alla Rete – commenta l’Assessore De Matteo - che in questi anni hanno messo in campo azioni condivise per la tutela, la prevenzione e l’intervento immediato verso le donne vittime di violenza. Un confronto tra tutti gli aspetti operativi che in questi anni hanno supportato questo difficile lavoro, nell'ottica di aprirci a nuove prospettive al fine di implementare quanto di proficuo è stato portato avanti in questi anni. Come Amministrazione Comunale, fin dal 2015, abbiamo fortemente voluto realizzare la “Rete istituzionale contro la violenza verso le donne della Città di Chieti” per condividere un percorso formativo ed operativo di azioni volte alla prevenzione, alla tutela e ad interventi in favore delle donne vittime di violenza. Della Rete, oltre a Funzionari ed Assistenti Sociali del Comune, fanno parte rappresentanti di Prefettura, Questura, Procura della Repubblica, Asl, Forze dell’Ordine, Associazioni e auspichiamo che possa crescere con altri soggetti istituzionali e non per un percorso condiviso volto ad incrementare la cultura del rispetto e invertire la rotta che ogni giorno vede anche nel nostro Paese crescere il numero degli abusi e delle violenze. Ciò che è prioritario in questo momento – conclude l’Assessore - è mettere in campo azioni di informazione e prevenzione già in età adolescenziale, a partire dalle scuole, perché a fronte di un aumento delle richieste di aiuto, il target d’età che si rivolge al Centro Antiviolenza è sempre più giovane. Da luglio 2018 ad oggi, infatti, sono arrivate al Centro Antiviolenza almeno 10 richieste di assistenza da parte di giovani donne di età compresa tra i 19 e i 23 anni: un dato preoccupante che ci sprona ad agire proprio su quella fascia d’età».

Pagina 1 di 162

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione