Pescara. “La politica del sindaco Alessandrini e della sinistra sull’inquinamento atmosferico a Pescara è divenuta schizofrenica: da un lato il sindaco impedisce l’avvio della filovia semplicemente non consegnando alla Tua le aree dell’ex tracciato ferroviario per consentire il passaggio dei mezzi elettrici a zero impatto ambientale; dall’altro lato, però, lo stesso sindaco scrive alla Regione chiedendo di prevedere nella finanziaria l’esenzione dal pagamento del bollo per coloro che acquisteranno un’auto elettrica per non inquinare. È evidente che abbiamo superato anche i tradizionali ‘due pesi e due misure’: quindi, a conti fatti, secondo il sindaco Alessandrini, i privati devono comprare i mezzi elettrici per ripulire l’aria e la politica deve incentivare tale procedura azzerando l’imposta di bollo. Però, ancora secondo Alessandrini, non va fatta l’unica infrastruttura seria, già pagata dallo Stato, già pronta, e che veramente abbatterebbe il livello di inquinamento nell’asse Pescara-Montesilvano privilegiando il trasporto pubblico. A questo punto non ci resta che chiedere il commissariamento politico e amministrativo del sindaco Alessandrini sul fronte mobilità e capiremo le misure da adottare in tal senso tra meno di due mesi, non appena il centrodestra tornerà a governare la Regione”. Lo ha detto il Capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri rendendo nota l’ultima ‘trovata’ del sindaco Alessandrini.
“Non sappiamo chi abbia suggerito al sindaco Alessandrini l’ultima lettera indirizzata alla Regione lo scorso 13 dicembre, pensando di rimediargli una bella figura ambientalista, peccato che quella mossa si sia scontrata contro il muro d’inerzia dello stesso primo cittadino – ha sottolineato il Capogruppo Sospiri -. Sostanzialmente il sindaco Alessandrini ha invitato il Consesso regionale, attraverso il Presidente Di Pangrazio, a prevedere nella finanziaria 2019 l’esenzione del bollo auto per tutti i veicoli non inquinanti, ovvero elettrici, ‘nell’ottica di un miglioramento della qualità dell’aria e dell’aspettativa e qualità della vita dei cittadini’, che da oggi, sapendo che potenzialmente non pagheranno il bollo del 2019, supponiamo andranno tutti a rottamare le proprie vetture per comprarsi l’ultimo modello elettrico, secondo Alessandrini. Non solo: il primo cittadino di Pescara si è anche preoccupato di sottolineare ‘l’urgenza e l’indifferibilità del provvedimento, mirato esclusivamente a tutelare la salute pubblica dei cittadini, principio sancito nella nostra Costituzione repubblicana’, addirittura. Ed è qui che casca il povero Alessandrini, messo alla berlina da chi, evidentemente, gli ha scritto una lettera a dir poco inopportuna: ci chiediamo infatti – ha sottolineato il Capogruppo Sospiri – dove sia il ‘sacrosanto diritto alla salute dei cittadini sancito dalla Costituzione’ quando il sindaco Alessandrini da quattro anni e mezzo si è rifiutato di firmare la consegna dell’ex tracciato ferroviario alla Tua per consentirgli di far passare proprio i mezzi elettrici sulla filovia realizzata con fondi ministeriali. Ci chiediamo dove sia il sindaco Alessandrini quando Pescara soffoca di smog e polveri, come sta accadendo da tre settimane, e lui non si preoccupa di accelerare un’infrastruttura capace di abbattere in modo sostanziale il volume di auto private che ogni giorno entrano da Montesilvano, offrendo un efficace trasporto pubblico alternativo a quello privato. Ci chiediamo dove siano Alessandrini e i suoi diritti costituzionali mentre i residenti di via Leopoldo Muzii, viale Bovio, via Nazionale Adriatica nord, vivono in una perenne cappa di polveri inquinanti e lo stesso sindaco Alessandrini neanche si preoccupa di adottare un’ordinanza di limitazione del traffico per arginare i danni. Credo francamente che il sindaco di Pescara Alessandrini sia oggi l’ultima persona che possa venire a parlare di inquinamento atmosferico fingendo di ergersi a paladino della salute pubblica. Piuttosto si prepari a cedere le armi: il conto alla rovescia per l’apertura della filovia è già cominciato”.

Pescara. Si accorciano le distanze con il concertone di fine anno, Pescara pronta ad accogliere J-Ax, il rapper milanese, storico leader degli Articolo 31, per regalare al pubblico abruzzese uno spettacolo gratuito, costruito sui suoi successi più recenti e sulle hit storiche della sua carriera, comprese quelle della band simbolo degli anni Novanta.

“Sono felice di festeggiare in piazza a Pescara l’inizio del 2019 – dice J-Ax, che a Pescara, città che conosce bene e dove si esibirà con il fratello minore Grido e il rapper Space One - E’ un onore dare il benvenuto all’anno che verrà insieme ai pescaresi e a tutte le persone che arriveranno e che brinderanno con noi.

Ringrazio il Comune di Pescara che mi ha invitato e in particolare l’Assessorato al Turismo e Grandi Eventi. Questa ultima giornata del 2018 è la ciliegina sulla torta di una stagione di grandi soddisfazioni personali e professionali. Un anno che ha segnato anche il mio 25° anno di carriera coronato da un grande evento a Milano dove oltre 30mila persone hanno cantato con me in dieci fantastici e indimenticabili concerti live al Fabrique.

Grazie fin d’ora a tutti. Auguro di cuore Buone Feste e Buon Natale”.

Il concertone di Capodanno a Pescara sarà presentato dalla conduttrice Rai Federica Peluffo, a partire dalle ore 23 del 31 dicembre saliranno sul palco il rapper Space One, volto noto dell’hip hop italiano e storica spalla di J-Ax, come detto il rapper Grido, ex Gemelli Diversi e fratello minore di J-Ax, che scalderanno l’atmosfera intonando svariati pezzi. In chiusura, il dj set Bubblegum party di Dj Vangelis.

“J-Ax arriva a Pescara dopo un anno pieno di trionfi – sottolinea l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi– Prima la conclusione della lunga collaborazione con Fedez, che ha portato allo stadio San Siro 75.000 persone per il tour “Comunisti col Rolex”, poi il nuovo tour “J-Ax 25 - Live” per celebrare i 25 anni di carriera a cui lui stesso si riferisce nel messaggio, con 10 serate che hanno registrato il tutto esaurito al Fabrique di Milano e anche un libro in promozione, “Consigli a me stesso. I miei due centesimi. Aspettiamo un pubblico delle grandi occasioni perché questa lo è davvero, un concerto che corona una escalation di qualità che ha portato in città artisti del calibro di Vinicio Capossela, Tiromancino, Negrita, Mannarino ed Ermal Meta per salutare il nuovo anno.

Grandi aspettative, ma anche grandi misure di sicurezza, riproporremo la formula che fino ad oggi ci ha consentito di far diventare Pescara una delle piazze d’Italia più fruibili e sicure per i grandi eventi e che unisce sicurezza, controllo e gande attenzione, per fare in modo che sia la musica il grande richiamo e il vero evento”.

 

Pescara. Non ci può essere Festa di Natale in Ospedale, senza il Babbo Natale Carabiniere.
Ritorna infatti Martedì 18 dicembre 2018 alle 10.15, la 16 ma edizione di "UN CARABINIERE PER BABBO NATALE" che, insieme insieme ai Carabinieri di Pescara, l'ADRICESTA Onlus organizza da 16 anni, con visita e distribuzione di doni ai piccoli degenti, nei reparti pediatrici dell'Ospedale Santo Spirito di Pescara.
I Volontari ADRICESTA, sono ancora indaffarati a preparare i numerosi doni ricevuti dai Carabinieri, benefattori vari e dalla LISCIANI Giochi, che saranno consegnati, come ogni anno, ai piccoli degenti: i Militari dell'Arma, hanno altresì raccolto fondi oltre che per l'acquisto di giocattoli, anche per una donazione da fare all'Associazione, per i progetti di prossima realizzazione.
Il numeroso gruppo di Volontari sarà accompagnato dalla musica ed i Canti eseguite dai laureandi di Musicoterapia del Conservatorio di Pescara, accompagnati dal M°Silvio Feliciani.
Il Babbo Natale Carabiniere (lo stesso Militare da 16 anni), partirà alle ore 10,30 dalla sede ADRICESTA - Atrio ingreso DEGENTI /Accettazione, per la prima volta con il comandante Abruzzo e Molise, il Gen.le Carlo Cerrina, il Comandante Provinciale Col. Marco Riscaldati, il Cap.Antonio Di Mauro e tanti Militari dell'Arma che, con la la Presidente Carla Panzino ed i Volontari ADRICESTA, porteranno tanta allegria ai Bambini che trascorreranno le festività Natalizie in Ospedale.
Vi aspettiamo alla FESTA DI NATALE IN CORSIA, che da tanti anni porta un sorriso a tutti i Bimbi in ospedale. EVVIVA I BAMBINI!!!

Pescara. Anche quest’anno tornano spettacolo, cultura e teatro a scuola, con una serie di attività integrative promosse dal Comune di Pescara, che coinvolgono diversi istituti pescaresi. Rientra fra i progetti finanziati lo spettacolo che si terrà domani alle ore 11 al Circus “Un albero in Comune”, che vedrà sul palco il cabarettista pescarese Vincenzo Olivieri, con Giorgio Pasotti, Micol Olivieri, Piero Mazzocchetti e il musicista Davide Cavuti, introdotti da Claudia Tosoni.

“Abbiamo pensato di dare vita a un vero e proprio spettacolo di Natale per le scuole primarie – così l’assessore all’Istruzione Giacomo Cuzzi– Tantissimi ragazzi delle elementari si ritroveranno domani al Circus per assistere a esibizioni che spaziano dal comico, propongono anche musica e teatro, per regalare ai bambini una mattinata di intrattenimento e riflessione.

Da diverso tempo l’Amministrazione comunale collabora con le scuole del territorio per promuovere e realizzare iniziative e progetti i cui obiettivi finali si integrano con il piano dell’offerta formativa. Sul solco delle positive esperienze fatte abbiamo voluto continuare a promuovere anche quest'anno delle attività che abbracciano un ampio spettro di tematiche, le cui finalità sono quelle di migliorare i livelli di apprendimento, sviluppare l’inclusione, la prevenzione del disagio giovanile, favorire il controllo del comportamento, prevenendo fenomeni del bullismo e il cyberbullismo. Abbiamo preso in particolare considerazione iniziative che promuovono la lettura, il teatro e tutte quelle attività che aiutano i bambini e i ragazzi ad accrescere la consapevolezza sulle proprie emozioni, ampliando l’offerta formativa a cui possono accedere”.

Pescara. Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato, ha eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Pescara nei confronti di P.S., 51enne originario di Magliano Sabina (RI), il quale, dopo essere stato rintracciato dagli Agenti della Squadra Mobile, è stato tratto in arresto e accompagnato presso la propria abitazione per espiare una pena detentiva domiciliare di 7 mesi e 8 giorni di reclusione in quanto riconosciuto colpevole e condannato per reati inerenti gli stupefacenti ed il patrimonio.
Nella stessa giornata, medesimo personale ha altresì eseguito un ordine di espiazione di pena detentiva di 1 anno e 4 mesi in regime domiciliare nei confronti di D.A.L. 55enne pescarese, in quanto riconosciuto colpevole in via definitiva per reati inerenti gli stupefacenti.

Pescara. Nella mattinata odierna il Questore di Pescara, unitamente al Comandante Provinciale dei VV.F. ha incontrato gli operatori del settore dell’intrattenimento musicale e danzante al fine di sensibilizzare tutti al massimo rispetto della normativa che regolamenta il settore, anche a seguito dei tragici fatti avvenuti a Corinaldo. Il Dott. MISITI e l’Ing. PALANO hanno ricordato che esiste una normativa di settore chiara ed esaustiva che disciplina l’attività di intrattenimento sia per ciò che concerne gli adempimenti amministrativi, sia per ciò che riguarda le misure strutturali cui devono attenersi i gestori per garantire la sicurezza dei locali. La violazione di tali disposizioni comporta sanzioni di carattere sia amministrativo che penale. Particolare attenzione, pertanto, va riservata al rispetto delle norme che disciplinano il divieto di somministrazione di alcolici ai minori, il divieto di somministrazione di alcolici dopo le ore 3.00, la vigilanza sull’eventuale uso e spaccio di sostanze stupefacenti all’interno dei locali, l’adempimento delle norme che regolano il numero di utenti, il controllo delle uscite di sicurezza, i materiali utilizzati all’interno dei locali.
Incolumità delle persone, tutela dei minori e rispetto della quiete pubblica sono i cardini che devono ispirare la condotta degli esercenti del settore a carico dei quali è posto un dovere prima di tutto morale e poi giuridico nell’esercizio della propria attività. Il Questore ha voluto oggi questo incontro per sottolineare che i gestori delle attività di intrattenimento musicale e danzante sono insieme alle Forze dell’Ordine, protagonisti e responsabili della sicurezza e dell’incolumità delle persone che accedono ai locali e vogliono divertirsi in assoluta serenità. La stupidità di alcuni soggetti che possono porre in atto gesti inconsulti nel corso delle manifestazioni di pubblico spettacolo, non deve servire da alibi per mascherare eventuali inadempienze. La prevenzione di tragedie come quella della discoteca di Corinaldo passa attraverso il rispetto delle norme di Legge, mentre alle Forze dell’Ordine tocca vigilare sull’esatto adempimento delle stesse con l’avvertenza che i controlli saranno capillari e stringenti.

Pescara. “Nessuna sorpresa quest’anno per quanto riguarda la Tari, malgrado il rilevante progresso della raccolta differenziata e l’efficientamento delle attività che nel 2019 determineranno il miglioramento dell’igiene urbana di Pescara: il costo del servizio resta, infatti, analogo ai livelli del 2018, con un lieve adeguamento inferiore al 3 per cento del totale.

Da oltre quattro anni lavoriamo cercando di recuperare un gap che vedeva Pescara ferma a livelli bassissimi per quanto riguarda la raccolta differenziata, mantenendo sostanzialmente invariate le tariffe. Nel 2014, infatti, la quota della raccolta differenziata era pari al 30 per cento del totale, ora ci apprestiamo a superare il 50 per cento, per andare a regime delle disposizioni legislative entro il 2020.

Siamo partiti con la riorganizzazione funzionale e amministrativa di Attiva e non limitandoci al servizio di gestione e smaltimento dei rifiuti. Abbiamo determinato il processo di fusione fra le società Attiva, Linda e Ambiente che consentirà l’utilizzo e la costruzione di impianti capaci di creare consistenti economie di scala (seconda ricicleria di via Prati, piattaforma di Alanno e Loreto, biodigestore anaerobico). Il nostro lavoro positivo contribuisce anche al Piano regionale sui rifiuti che ora prevede un impianto di compostaggio nella provincia di Pescara. Stiamo consolidando l’estensione della raccolta differenziata a tutto il territorio cittadino, portando avanti un cammino che in questi anni non ha avuto battute d’arresto.

I passi avanti fatti per migliorare il servizio sono stati tanti e si riflettono sulle tariffe, che tuttavia, grazie al lavoro dell’Amministrazione e di Attiva, sono rimaste pressoché invariate rispetto al quinquennio di riferimento, salvo alcuni aggiustamenti che rispecchiano gli sforzi compiuti per ottimizzare la gestione e raccolta dei rifiuti sul territorio e che, comunque, ci pongono al di sotto di realtà vicine o similari. Tutto questo malgrado Pescara sia la città maggiormente antropizzata d’Abruzzo e fra le più antropizzate del centro sud.

Un parametro interessante è dato dal fatto che la spesa per il trattamento dei rifiuti è pari a 359 euro a tonnellata, una cifra inferiore ai 419,40 euro che rappresentano la quota standard di riferimento.

Tutti questi processi e gli estendimenti della raccolta fin qui prodotti, che entro l’estate del 2019 porteranno anche all’eliminazione in periferia dei cassonetti di prossimità a vantaggio della differenziata spinta, insieme alla razionalizzazione avviata per migliorare la qualità del servizio, hanno provocato un fisiologico adeguamento delle tariffe Tari, che, come già annunciato, resta contenuto nell’ordine di meno del 3 per cento. In soldoni questo significa meno di 10 euro l’anno per l’utenza domestica media e un adeguamento inferiore per le categorie produttive e commerciali. Ad ogni modo il costo complessivo del servizio (pari a 24.523.045 euro) resta inferiore a quello del 2015 che ammontava a 24.584.000 euro.

Nei prossimi giorni ci confronteremo su questa delibera e sugli altri atti connessi al Bilancio con le organizzazioni sociali e i portatori interessi, prima dell’inizio della sessione di bilancio in Consiglio Comunale”. Lo afferma in una nota l’assessore alle Finanze Marco Presutti.

Pescara. “Sono iniziati nella scuola primaria Rodari di via Salara Vecchia i lavori ricompresi nell’accordo quadro per la manutenzione di edifici comunali" che prevede diversi lavori di manutenzione, soprattutto negli edifici scolastici su cui abbiamo voluto concentrare la prioritaria attenzione, per eseguire manutenzioni attese o sospese da anni.

Nel primo ordine di servizio che abbiamo fatto oltre a quello di via Salara Vecchia che è il più ingente e atteso e per il quale stiamo procedendo al ripristino degli intonaci esterni, completando così un lavoro precedente di messa in sicurezza dell’edificio, sono stati fatti già altri lavori nei plessi di via Milano, nel Centro Sociale via Stradonetto, nella scuola Albero Azzurro di via Rubicone e anche all’interno dell’ex circoscrizione 1.

In tutti i casi si tratta di lavori di manutenzione straordinaria, per un ammontare di 150.000 euro per la sistemazione delle scuole che si aggiungono ai lavori effettuati in estate.

Com’è noto abbiamo riversato le risorse giacenti, o rinvenute in bilancio, o reperite da finanziamenti europei e nazionali che siamo stati in grado di mettere insieme e ricevere, soprattutto sulla sicurezza e sulla manutenzione, a partire da scuole e strade, che sono gli ambiti più esposti a usura e all’esigenza di aggiornamento degli impianti e delle altre manutenzioni.

A breve riconsegneremo alla comunità di Porta Nuova due asili nido Conchiglia e Mimosa, su cui sono stati compiuti lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico e che abbiamo provveduto a riqualificare dentro e fuori, perché i bambini potessero vivere una scuola più bella, più sicura e più accogliente.

Stanno procedendo i lavori nella scuola di San Silvestro, che è al momento il progetto più grande di quelli in corso, a conferma di una politica fatta di interventi concreti e ascolto delle istanze manifestate dalle scuole e dalle famiglie”. Lo afferma in una nota l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pescara, Giacomo Cuzzi.

Pescara. E' stato presentato stamane, in Sala Giunta, l’Avviso Pubblico relativo alla costituzione del “Catalogo dei servizi progetto RE.CO.DE. - REti di Conciliazione per le DonnE” promosso dall'ECAD 15 in ATS con l'ECAD 16 – Metropolitano – Comune di Spoltore; l'ECAD 17 – Montagna Pescarese – Comune di Manoppello; Confesercenti Provinciale Pescara; C.N.A. Associazione provinciale di Pescara; UILTUCS Abruzzo; Cooperativa Sociale Onlus L'Abbraccio; Agorà Società Cooperativa Sociale Onlus.

Donne occupate e disoccupate, residenti in uno dei comuni degli Ambiti Distrettuali Sociali promotori dell'iniziativa, selezionate attraverso una selezione ad evidenza pubblica già in corso, potranno beneficiare di voucher per usufruire di servizi che consentiranno di conciliare i tempi del lavoro con quelli di altri aspetti della vita di ognuna, erogati da soggetti affidabili e qualificati ed essere, inoltre, protagoniste di sistemi di sperimentazione di welfare aziendale, in coerenza con quanto dispongono le normative regionali e nazionali in materia di conciliazione dei tempi fra vita e lavoro. Le donne beneficiarie del progetto RE.CO.DE. potranno così accedere ai seguenti servizi dedicati a minori fino a 12 anni, persone con disabilità, non autosufficienti o anziani, quali: baby-sitting, doposcuola, formazione, attività sportive, ludoteca, assistenza domiciliare, attività artistiche multudiscilinari, trasporto, assistenza domiciliare, strutture diurne. Durante la presentazione sono state illustrate le modalità per la richiesta e la fruizione di tali benefici in presenza di Antonella Allegrino, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pescara; Donato Di Renzo, in rappresentanza dell’Ecad 15; Luciano di Lorito, Sindaco del Comune di Spoltore, in rappresentanza dell’Ecad 17; Giusy Di Profio e Arturo Tenaglia referente della cooperativa L'Abbraccio; Roberta Pellegrino referente del Comune di Pescara.

"Il progetto RE.CO.DE. è uno strumento importante, che garantisce un sostegno alle donne che lavorano, o che sono in cerca di un lavoro, e che hanno bisogno di conciliare i loro impegni con le attività di assistenza a minori, anziani non autosufficienti e persone diversamente abili - ha sottolineato l’assessore alle Politiche sociali Antonella Allegrino - Attraverso i voucher da 300 euro che saranno erogati alle beneficiarie per 6 mesi, a titolo di rimborso spese, si potrà usufruire di servizi come il baby-sitting, nidi dell’infanzia, attività sportive, assistenza domiciliare e di caregiver, doposcuola e altri. Servizi che saranno garantiti da soggetti qualificati come cooperative sociali, associazioni, imprese e che potranno essere scelti liberamente dalle donne, a seconda delle loro esigenze, tramite la consultazione di un apposito catalogo. Rivolgo quindi un appello ai soggetti che hanno i requisiti per erogare questi servizi affinché rispondano, entro il 24 dicembre, all’avviso pubblico per la formazione del catalogo, consultabile sul sito del Comune".

“Dopo il lancio dell'avviso rivolto alle donne, ci accingiamo oggi, insieme agli altri Enti d'Ambito, a promuovere con un ulteriore passaggio questo progetto – così Luciano di Lorito, Sindaco del Comune di Spoltore. Si tratta di una strategia per fare Rete, ottimizzare e raggiungere l'obiettivo nella maniera migliore possibile. Il mondo femminile vive ancora una condizione di discriminazione rispetto al mondo maschile e RE.CO.DE. tende a dare una risposta positiva offrendo servizi per la cura della famiglia. Ci auguriamo di dare ampia pubblicità a questo progetto per favorirne la riuscita. Al momento abbiamo ricevuto 7 domande da parte di donne disoccupate e 25 domande da parte di donne occupate. Dobbiamo fare tanto e di più rispetto agli obiettivi promossi da questi progetti sociali, siamo molto contenti che il Comune di Spoltore sia diventato comune capofila da poco dell'Ecad 16. Siamo fortemente impegnati in questo progetto e ci fa veramente piacere condividere con il Comune di Pescara, l'Assessore Allegrino e tutti i partner questa iniziativa”.

“Porto i saluti dell'Assessore alle Politiche Sociali Giulia De Lellis - ha dichiarato Donato Di Renzo, in rappresentanza dell’Ecad 15 - perché impegnata in un'altra attività stamane. Stiamo seguendo questo progetto in tutte le sue fasi e ci crediamo tantissimo. La prima fase ha ottenuto un grande risultato, ci sono state 34 domande totali, di cui 21 da parte di donne occupate e 13 da parte di donne disoccupate. Ringrazio i colleghi dell'Ambito che hanno partecipato alla commissione. Abbiamo riscontrato una partecipazione attiva delle donne, la richiesta di informazioni sul progetto, infatti, è stata alta; è stato fatto un buon lavoro fin'ora e siamo contenti della partecipazione a questa importante iniziativa. I servizi di RE.CO.DE. passano attraverso un elenco di soggetti erogatori tra cui scegliere e stiamo facendo in modo che le imprese interessate possano aderire al catalogo. Andando avanti per questa strada possiamo rendere un servizio migliore alle donne, le necessità sono oggi moltissime e soddisfarne una parte ci rende orgogliosi e soddisfatti”.

“Ci tengo a precisare che questa è la prima volta che in Abruzzo viene sperimentata una formula di questo tipo – così Roberta Pellegrino referente del Comune di Pescara - le donne possono scegliere il proprio servizio accedendo ad un apposito catalogo, così andiamo ben oltre l'assistenzialismo. Il budget relativo al progetto RE.CO.DE. proviene dal Fondo Sociale Europeo. Come Ecad 15 stiamo sperimentando una grande novità, già introdotta con l'Abruzzo Care Family destinato alle famiglie in povertà. Il progetto RE.CO.DE. Prevede un importo complessivodi 216 mila euroe ben 54 mila euro sono destinati ai voucher. Quando i comuni progettano questi fondi cercano di destinare la maggior parte delle risorse alle beneficiarie, più del 50% viene dato sotto forma di voucher ai beneficiari e nel mese di maggio prevediamo l'uscita di un secondo avviso. Inoltre, grazie alla collaborazione di CNA Pescara e Confesercenti Pescara, sarà attivato un percorso di sperimentazione di welfare aziendale”.

Gli operatori interessati (cooperative sociali, associazioni, imprese, enti pubblici, ecc.) potranno partecipare facendo pervenire la propria domanda di manifestazione d’interesse al Comune di Pescara entro e non oltre le ore 13.00 del 24 dicembre 2018.

Per ulteriori informazioni è possibile prendere visione dell’apposita documentazione sul sito del Comune di Pescara.

Pescara. Il Comune di Pescara, assessorato al Turismo avrà lo sportello informativo anche all’Aeroporto d’Abruzzo. Stamane l’annuncio del sodalizio con la conferenza svoltasi nella Sala Convegni dello scalo con l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi, il presidente di Saga Enrico Paolini e il presidente dell’Ente Manifestazioni Pescaresi Angelo valori che gestirà l’infopoint. Alla presentazione è seguito un sopralluogo negli spazi che il Comune tramite l’Emp provvederà ora ad allestire per un’apertura a tempi brevi.

“Sarà uno sportello per parlare della città, del territorio pescarese e della Regione – così l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi - Nei prossimi giorni scriverò ai sindaci di tutta la provincia perché vogliamo fare da vetrina alle eccellenze e alle bellezze che abbiamo intorno. La disponibilità degli spazi è la felice conseguenza di una sinergia partita subito con il presidente Saga Paolini come unione di intenti per la promozione turistica di città, provincia e regione. L’area vasta è una strategia necessaria per promuovere tutte le nostre bellezze turistiche, perché abbiamo una terra che lo consente. L’apertura di uno sportello, inoltre, rientra fra le azioni di mandato, come lo è anche l’attivazione di una tassa di soggiorno che ci ha consentito di fare un percorso mai osato prima: con gli investimenti fatti dal 2015 a oggi abbiamo avuto uno slancio enorme in avanti per presenze nelle strutture turistiche alberghiere ed extra della città, passando da 180.000 a 250.000 presenze, un trend che è ancora in crescita in base agli introiti che stiamo registrando con la tassa di soggiorno per il 2018. Un salto ben registrato a livello nazionale, che ci ha visto scalare di 70 posizioni la classifica proprio sugli investimenti per intrattenimento e cultura, collocandoci ottavi in Italia per averci creduto, nella classifica del Sole 24 ore. Un grazie va anche all’Ente Manifestazioni Pescaresi che gestirà questo importante presidio, come fa da quest’estate con altri punti d’informazione cittadini, che oltre ad essere andati benissimo hanno anche attivato una funzione di promozione turistica che l’Emp ha sempre avuto ma che negli ultimi decenni aveva perso, era rimasta inerte. L’infopoint avrà una valenza strategica, lo allestiremo proprio come vetrina delle proprie eccellenze, un bel contenitore in un aeroporto rinnovato, perché sia un riferimento per chi arriva in città e vuole conoscere Pescara e l’Abruzzo”.

“Questo nuovo centro di informazioni, collocato in posizione nevralgica tra le rinnovate sale di partenze ed arrivi dell’Aeroporto d’Abruzzo, assume indubbiamente un ruolo focale all’interno dello scalo – così il presidente della Saga Enrico Paolini - Le informazioni sulle bellezze e gli eventi culturali e turistici dell’Ente Manifestazioni Pescarese e l’abbinamento con il polo Inoltra, per la vendita dei biglietti di tram ed autobus, aiuteranno la città di Pescara, l’Abruzzo e l’Aeroporto, ad essere l’asset fondamentale della promozione turistica dell’intera regione. Ringraziamo per questo l’Assessore Cuzzi, il quale ha creduto fin dall’inizio alla possibilità che questo scalo in poco tempo assumesse una veste rinnovata e fosse pronta anche ad accogliere un centro informazioni promozionale di tali dimensioni”.

“Sono molto contento della sinergia con il Comune perché continua la gestione degli sportelli informativi, per noi una bellissima e formativa esperienza – così il presidente Emp Angelo Valori - con l’Urban Box e il mercato di piazza Muzii che vanno in crescendo e hanno rilanciato il servizio al cittadino e turista previsto nel nostro statuto, ma poco sfruttato in tempi recenti. Una strada che si è riaperta da quest’anno e che siamo ben felici di praticare, perché la sinergia fra cultura e turismo è importante ed è obiettivo dell’Ente promuoverla. La cultura alimenta il turismo e viceversa e ciò giova al territorio e alla regione. Il progetto sarà seguito dal vice presidente Antonio Tiberio che si occuperà dell’allestimento e speriamo di inaugurare gli spazi al più presto”.

Pagina 1 di 409

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione