Roseto degli Abruzzi. Ci saranno circa cento partecipanti all’incontro organizzato dal Comune di Roseto degli Abruzzi, in collaborazione con Kibernetes, sul tema “Le novità in tema di fiscalità passiva e la dichiarazione dei Iva 2018”.

La giornata di studio si terrà al palazzo del Mare, dalle 9 alle 14.

Nel corso dell’incontro saranno affrontate le principali novità in materia di Iva 2018 e gli aspetti teorico-pratici nello svolgimento del lavoro degli operatori degli enti pubblici.

Il programma:
• novità normative in ambito Iva,
• split payment,
• liquidometro,
• spesometro,
• contabilità finanziaria,
• nuova dichiarazione Iva 2018.


Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 06 33623476

Roseto degli Abruzzi. Gli European youth boxing championships (campionati europei giovanili di boxe maschile e femminile), si terranno nel PalaMaggetti di Roseto dal 18 al 25 aprile.

Circa 600 persone, di cui 400 atleti, saranno presenti nella nostra città che, per la prima volta, ospita, contemporaneamente, un campionato europeo maschile e femminile di boxe. Alla grande festa dello sport europeo si unisce il leggendario Nino Benvenuti che sarà a Roseto per la chiusura della manifestazione. Il campione olimpico di Roma 1960 avrà così modo di festeggiare anche i suoi 80 anni, che compirà il 26 aprile.

La manifestazione è stata presentata questa mattina nella sala consiliare alla presenza del sindaco, Sabatino Di Girolamo, del consigliere delegato allo Sport, Marco Angelini, dell’assessore provinciale, Mario Nugnes, e dei vertici delle organizzazioni pugilistiche italiane: Franco Falcinelli, presidente Eubc (European boxing championship), Vittorio Lai, presidente Fpi (Federazione pugilistica italiana), Alberto Tappa, segretario generale Fpi; Mariangela Verna, presidente comitato regionale Abruzzo-Molise Fpi; Domenico Di Battista, presidente Asd Roseto boxe.

Nella sala consiliare erano presenti anche Enzo Imbastaro, presidente del Coni regionale Abruzzo; Sasha Egorov, direttivo esecutivo Eubc; Pino Di Gaetano, dirigente federale centrale; gli atleti del team azzurro: Irma Testa (argento ai giochi olimpici giovanili 2014, olimpionica a Rio 2016 e oro agli Europei under 22 2018); Vittoria De Carlo (argento ai mondiali Youth 2017 e qualificata alle Olimpiadi giovanili Buenos Aires 2018); Emanuela Renzini, direttore tecnico nazionali italiane femminili elite/youth; Giulio Coletta, responsabile nazionale italiana maschile youth; Salvatore Cavallaro, azzurro partecipante agli Europei di Roseto.

Roseto degli Abruzzi. Lo stabilimento balneare La Lucciola è passato definitivamente al Comune. Lo sancisce una delibera della giunta regionale, nella seduta del 29 marzo, trasmessa al Comune venerdì 6 aprile.

L’atto amministrativo spiega che “la struttura può essere dismessa dalla Regione Abruzzo con contestuale trasferimento dei beni e voltura dei titoli concessori in favore dell’amministrazione delegata: Comune di Roseto degli Abruzzi”.

Si tratta, in particolare, di un bar con annessi locali e servizi di 95 metri quadri; di 5 cabine spogliatoio, di una piattaforma scoperta di 492 metri quadri e di un’area asservita per posa ombrelloni, sdraio e camminamenti di 6.330 metri quadri.

“Finalmente abbiamo l’ufficialità della notizia”, commenta soddisfatto il sindaco, Sabatino Di Girolamo, “Siamo innanzitutto grati alla Regione Abruzzo per aver definito in tempi ragionevoli questa vicenda. Avevo chiesto al presidente D’Alfonso, in occasione della visita nella nostra città del 12 febbraio, di provvedere perché non volevo che si verificassero di nuovo i ritardi che abbiamo subito lo scorso anno. Ora siamo nelle condizioni di provvedere, in tempo utile, a dare in gestione lo stabilimento. La Lucciola è in una posizione strategica, al centro della riviera, a ridosso della stazione ferroviaria, con una considerevole area asservita e con un ampio spazio sul lungomare. Può essere un ottimo investimento e, come amministrazione, ci puntiamo molto”.

Roseto degli Abruzzi. Centoquattordici atleti, provenienti da tutto il mondo, animeranno gli Internazioni di beach tennis che si terranno nel Palabeach da domani pomeriggio, venerdì 30 marzo, al pomeriggio di Pasqua, domenica 1 aprile.

La manifestazione è stata presentata questa mattina nella sala consiliare del Comune, alla pre-senza del sindaco, Sabatino Di Girolamo, e del consigliere delegato allo Sport, Marco Angelini.

La presentazione alla stampa è stata curata dall’organizzatore, tournament director, Filippo Re-cinella, coadiuvato da tutto lo staff, con la location design, Erika Incontro, e con il responsabile commerciale Mario Ettorre. Presenti anche l’arbitro internazionale Aniello Santonicola e il fidu-ciario regionale della Federazione italiana tennis, Fabrizio De Vanna.

“Nel torneo maschile”, ha spiegato Recinella, “è certa la partecipazione del campione spagnolo Antomi Ramos in coppia con Michael Alessi teste di serie n 1 del main drow, della coppia ro-mana Benussi-Beccaccioli, numero 13 della classifica mondiale (ranking Itf), della coppia Stuto-Faccini fresca della finale al Campionato italiano e infine del campione del mondo 2015 Matteo Marighella in coppia con Nicolò Strano. La manifestazione si terrà nello Palabeach di Roseto, struttura storica, la prima nata in Abruzzo nel 2010, e sarà seguita dal canale Super tennis tv, e con collegamenti specifici dalla Rai. Le qualificazioni al main drow maschile, si terranno a partire dalle 14,30 di domani mentre sabato, a partire dalle 9, è previsto il primo turno del main drow femminile. A seguire il primo e secondo turno del tabellone principale maschile fino alle 20. Nella giornata di domenica la mattina sono previste le semifinali e nel pomeriggio la finalissima. L’Open doppio maschile e femminile è riconosciuto dall’Itf (International tennis federation) e vedrà la par-tecipazione di atleti provenienti da Spagna, Ecuador, Brasile, e, naturalmente, dall’Italia. Il mon-tepremi è di 6.500 euro (circa 7.000 dollari)”.

“Portare a Roseto, nel week end di Pasqua, il torneo internazionale di beach tennis è importante a livello sportivo ma anche a livello turistico”, ha detto il consigliere Angelini, “Questa è la manife-stazione apripista perché poi a seguire ci saranno gli europei di boxe, alcune partite delle finali giovanili di calcio, il classico torneo di Cerasi. L’impegno della città in fatto di sport è notevole grazie alle associazioni e ai privati, e di questo l’amministrazione comunale non può che essere felice e infatti fornisce a loro il massimo supporto possibile”.

“Ringrazio Filippo Recinella per aver portato in città una manifestazione di grande richiamo come gli Internazionali di beach tennis”, ha detto il primo cittadino, “La nostra città vive sulla spiaggia sei mesi l’anno, almeno, e vedo che il beach tennis è sempre più praticato. Gli Internazionali, quindi sono il segno di una attenzione a questo sport e permetteranno una ulteriore, grande crescita per la struttura del Palabeach. Inoltre, centrano uno dei nostri obiettivi che è quello di destagionalizzare il turismo. Decongestionare l’arrivo di visitatori dei mesi di luglio e agosto e incentivarlo nel periodo primaverile è importante e lo sport ci può aiutare molto. Chi viene a Roseto, magari per un torneo sportivo, è incentivato a tornare, e iniziative come quella allestita da Recinella sono una eccellente forma di promozione della città e del suo principale ramo economico: il turismo”.

Roseto degli Abruzzi. Il consiglio comunale, ieri sera, ha approvato due importanti provvedimenti presentati dalla maggioranza. Si tratta di due strumenti che puntano al rilancio delle attività commerciali e turistiche in città.

L’assemblea civica ha dato il via libera alla concessione di benefici alle nuove imprese che si insediano nelle frazioni del Comune. In particolare, le attività che decideranno di insediarsi nelle frazioni di Montepagano, Cologna paese e Casal Thaulero potranno contare, nel primo anno, su una totale esenzione delle imposte comunali Tari, Tosap e sulla pubblicità. Il beneficio andrà poi a diminuire negli anni successivi ma in maniera graduale: infatti, il secondo anno la riduzione sarà del 75 per cento, il terzo anno del 50%, il quarto anno del 25% e solo al quinto anno di esercizio l’attività commerciale avrà azzerato i benefici. Per poter ottenere le riduzioni sarà necessaria una semplice domanda agli uffici comunali.

E’ stato, inoltre, approvato il regolamento comunale del plurinegozio. Con questo strumento il Comune permette l’apertura di più imprese all’interno di un unico locale, una forma di coworking che permette sinergie di costi ed economie.

“Sono due segnali importanti di attenzione verso il territorio e sull’economia”, spiega il sindaco, Sabatino Di Girolamo, “L’esenzione per le attività commerciali che decidono di fissare la propria sede nelle frazioni, risponde alle richieste dei residenti di queste zone. Tante volte, infatti, chi non abita nel centro cittadino ha reclamato, giustamente, interventi volti a un miglioramento effettivo dei servizi. Ed è con questo spirito che abbiamo voluto fortemente l’approvazione del provvedimento agevolativo che è solo un piccolo passo per favorire il ritorno dei servizi nelle frazioni. A questo bisognerà, naturalmente, unire una politica urbanistica idonea a riportare abitanti anche nelle zone non centrali, e sarà questo uno degli obiettivi primari che daremo al nuovo progettista della variante al Piano regolatore. Punteremo a riportare abitanti nelle frazioni attraverso lo sviluppo di un’edilizia, soprattutto di carattere agevolato, che induca le coppie a non abbandonare quelle zone e i rosetani ad acquistare nelle frazioni, con prezzi più competitivi rispetto al centro cittadino. E’ il ripopolamento, infatti, il vero strumento di rilancio di queste zone. Infine, ma non certo per ultimo, l’istituzione del plurinegozio libera tante energie, immagino soprattutto per le imprese giovanili”, sottolinea il primo cittadino, “che troveranno in questa forma innovativa uno sbocco naturale e una possibilità facile e concreta di iniziare una attività”.

Roseto degli Abruzzi. Il presidente dell’Associazione nazionale carabinieri, sezione di Roseto, Gino Angelozzi, ha firmato questa mattina, insieme al sindaco, Sabatino Di Girolamo, il rinnovo della convenzione con il Comune fino al 31 dicembre di quest’anno. Entro la prossima settimana è attesa la firma dell’Associazione nonni vigili.

Le due associazioni collaborano da anni con l’amministrazione e sono, ormai, un punto di riferimento in città.

In particolare i Nonni vigili si occuperanno del supporto all’attività della Polizia municipale davanti ai plessi scolastici, ai fini della tutela degli alunni frequentanti, e della sorveglianza in occasione di manifestazioni sportive, culturali, ricreative, turistiche, di cerimonie pubbliche e altre iniziative. Attualmente i nonni vigili sono 15.

L’Associazione nazionale carabinieri, invece, provvede a:
• servizi di osservazione del territorio comunale, con particolare riferimento alle aree pubbliche, parchi, nonché del patrimonio ambientale e culturale in genere;
• assistenza nel corso di manifestazioni aventi carattere culturale o ricreativo promosse dall’amministrazione comunale;
• collaborazione nei servizi di utilità sociale con la Polizia municipale.


“Accolgo con grande soddisfazione il rinnovo della collaborazione con l’Associazione carabinieri e l’Associazione Nonni vigili”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “I componenti di entrambi i gruppi ci aiutano notevolmente ormai da anni e sono diventate parte integrante della nostra comunità cittadina. Sono molto grato a ognuno di loro per quanto fanno in termini di supporto ai nostri agenti di polizia municipale. La presenza dei Nonni vigili davanti alle scuole, ma anche in tante altre manifestazioni cittadine, ci consente di essere più tranquilli come pure è impagabile l’apporto che l’Associazione carabinieri ci fornisce in termini di prevenzione e assistenza nella tutela dell’ordine pubblico. Un grazie speciale ai due presidenti, Gino Angelozzi e Giuseppe Tuccella, pregandoli di estendere il riconoscimento mio e di tutta la Città di Roseto degli Abruzzi ai componenti delle rispettive associazioni”.

Roseto degli Abruzzi. La mobilità sostenibile è una linea di buona condotta della cosa pubblica che le città più importanti d’Europa stanno implementando nei propri territori.
E anche Roseto degli Abruzzi intende rapidamente mettersi al passo con le migliori innovazioni studiando un piano specifico.
Ma cos’è la mobilità sostenibile? Con questo termine si intendono una serie di servizi e mezzi di trasporto pensati e messi a disposizione dei cittadini per ridurre il traffico, migliorare la qualità dell’aria, tagliare i consumi energetici. Fondamentale quindi integrare i vari sistemi di trasporto, in modo che risultino interconnessi tra di loro, grazie anche al web e all’infomobilità. Già oggi è possibile scegliere tra un mezzo o l’altro in tutta semplicità, in base al percorso che si deve percorrere in quel dato momento. Per dimenticare o lasciare in garage l’auto privata.

Lo spunto e lo slancio è arrivato proprio dall’inserimento della nostra città nell’elenco dei Comuni ciclabili della Fiab (Federazione italiana amici della bici), durante la cerimonia di consegna delle bandiere gialle che si è svolta ieri mattina a Bologna.

“Non è un premio”, hanno dichiarato i responsabili della Fiab, all’incontro con i sindaci di tutta Italia che hanno aderito all’importante iniziativa, “ma è un piccolo esame, un’analisi di come i Comuni italiani stanno lavorando per ridurre il fortissimo impatto negativo sulla salute (dall’inquinamento alla mancanza di attività motoria da parte delle persone, e in particolare dei bambini), sui tempi di vita, sulla congestione delle città, dell’utilizzo eccessivo di auto e mezzi a motore”.

“Il piano della mobilità sostenibile lo dovrebbero avere tutte le città”, spiega il sindaco Sabatino Di Girolamo, che ieri ha ritirato la bandiera gialla per Roseto, “A noi hanno dato due smile, in una classificazione che va da 1 a 5, ed è un ottimo inizio visto che la maggior parte dei Comuni ne ha ricevuto uno soltanto. E’ un’ottima soluzione ai problemi del traffico, dell’inquinamento, della salute in generale, soprattutto per centri turistici come Roseto, che per di più hanno una conformazione geografica particolarmente vocata.
Alla sollecitazione ricevuta dalla Fiab ad adottare questi piani”, continua il primo cittadino, “intendo rispondere prontamente e già oggi ho allertato i nostri assessori e consiglieri a lavorare velocemente per approntarne uno specifico per la nostra città. Devo dire che, comunque, ci stiamo muovendo già da tempo su questo filone. A cominciare dalla pista ciclabile, ovviamente, che sta andando avanti speditamente ed entro la stagione estiva permetterà a residenti e turisti di percorrere tutta la lunghezza della nostra costa sulla due ruote. Ma anche con l’adesione a Movete, il progetto redatto dall’associazione Itaca, con capofila il Comune di Teramo, che ha già previsto una velostazione tecnologica con postazioni di ricarica per bici elettriche, wi-fi, stazione meteo e videosorveglianza (per la massima sicurezza degli utenti), totem informativo, spazi per le piccole riparazioni e armadietti porta bagagli, che sarà realizzata vicino alla nostra stazione ferroviaria. Lavorare per adottare un piano della mobilità sostenibile”, conclude Di Girolamo, “significherà compendiare e coordinare tutta l’attività a favore del trasporto in bicicletta del nostro Comune”.

Roseto degli Abruzzi. E’ stato nei giorni scorsi finalmente emanato il decreto ministeriale del 31 gennaio 2018, previsto dalla legge 48/2017, che ha convertito il decreto Minniti, che stabilisce i criteri per la domanda e la ripartizione dei fondi strutturali a favore della videosorveglianza.

“Attendevamo da mesi questo decreto”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “Come ho detto in passato, accanto a fondi propri, il Comune intende partecipare a questo importante bando per intercettare anche fondi esterni, ministeriali, in quanto attribuiamo un’importanza fondamentale, a fini di sicurezza, all’implementazione della videosorveglianza nella città. Ho dato, quindi, disposizione ai dirigenti di dare la massima priorità alla redazione delle domande, con molto scrupolo, perché intendo conseguire l’obiettivo di avere questi aiuti economici. Vogliamo mettere, al piùpresto possibile, sotto videosorveglianza i punti della città più critici per la sicurezza. Mi riferisco, in particolare”, continua il primo cittadino, “alla pineta centrale, alla zone di via Thaulero e via Latini, piazza Dante, piazza della Libertà-stazione ferroviaria. Mi auguro, invece, che la criticità che viene segnalata al lido La Lucciola possa, a brevissimo, essere superata attraverso la cessione dello stabilimento dalla Regione al Comune e che, quindi, si pervenga all’individuazione di un concessionario che prende il controllo del lido. La videosorveglianza, notoriamente, rappresenta una grande risorsa per la sicurezza, come dimostrano i fatti di cronaca quotidiani, i cui responsabili vengono spesso individuati proprio attraverso il ricorso a questo strumento. Roseto deve investire su questo tema, lo abbiamo fatto già con il nostro bilancio, dobbiamo adesso intercettare questi fondi”.

Roseto degli Abruzzi. La giunta comunale, questa mattina, ha dato il via libera ai lavori di arredo urbano su via Thaulero. Il progetto, che prevede un costo di 123mila euro, è stato redato dagli architetti Giuseppe Marini e Alessandra Quaranta e prevede la pavimentazione e l’arredo urbano con l’inserimento di panche, fioriere, palme, unitamente al sistema di illuminazione a led.

“Si tratta di un importante intervento per l’ulteriore qualificazione del centro cittadino”, dice il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Simone Tacchetti, “E’ questo uno degli interventi più importanti, per il 2018, che abbiamo previsto per Roseto e sicuramente darà una immagine più consona al centro cittadino, in particolare a una via che è percorsa, quotidianamente in estate, da migliaia di turisti”.

La giunta comunale, inoltre, ha approvato la realizzazione del marciapiede sul lato est della proprietà Cosmo, tra la via Nazionale e il campo sportivo Fonte dell’Olmo. I lavori sono stati semplicemente autorizzati perché il costo è a cura e spese della ditta richiedente che provvederà anche a realizzare la segnaletica verticale e orizzontale, e alla chiusura del canale.

Roseto degli Abruzzi. Sulla questione che da mesi sta interessando la Rolli circa l’acquisto di alcuni capannoni ad Alanno, nel pescarese, interviene il Consigliere Regionale M5S, Riccardo Mercante. “L’operazione messa in opera dall’azienda” spiega Mercante “nasconde ancora oggi alcuni fondamentali passaggi circa i risvolti che una scelta del genere possa implicare per l’attività lavorativa di molti dipendenti, quindi, di tante famiglie del territorio rosetano. Da tempo ormai” ricorda il 5 stelle “nell’azienda teramana si respira un’aria allarmante per i dipendenti: nessuno tra i vertici ha chiarito se tale manovra implicherà il passaggio della produttività da Roseto ad Alanno e, peggio ancora, se a pagarne le conseguenze sarà il numero dei dipendenti da ricollocare in un altro sito.
Uno scenario simile” spiega ancora Mercante “sarebbe assolutamente inaccettabile. Nonostante gli incontri sollecitati anche dai sindacati, infatti, ad oggi ai lavoratori non sono stati forniti dati certi e rassicuranti. Ma i dipendenti devono avere certezza sul loro futuro lavorativo”.
“Per questo chiedo alla Regione, nella persona del vicepresidente Giovanni Lolli, di fornire informazioni puntuali e dettagliate sulla scelta della Rolli di aprire gli stabilimenti ad Alanno e soprattutto che sia fatta chiarezza se, dietro ad una mossa simile, ci sia la volontà o meno dell’azienda di mantenere la produttività nello stabilimento di Roseto degli Abruzzi a garanzia dei posti di lavoro sul territorio. Sarebbe infatti inconcepibile che i dipendenti impiegati nello stabilimento di Roseto debbano rischiare di perdere il posto di lavoro in una città che ha enormi difficoltà a fornire altre risorse imprenditoriali.
Ben vengano nuovi insediamenti produttivi e nuove assunzioni ma non a discapito di un territorio per un altro. Pertanto” conclude Riccardo Mercante “al fine di salvaguardare i lavoratori e le loro famiglie, la Regione Abruzzo spieghi a chiare lettere se la scelta dell’azienda Rolli di spostare la produttività ad Alanno sia in grado di garantire anche la permanenza dell'attuale livello occupazionale a Roseto”.

Pagina 1 di 40

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione