Vasto. Un altro passo avanti nella realizzazione della sala di Emodinamica all’ospedale di Vasto. E’ stato, infatti, approvato con delibera il progetto definitivo per i lavori di ristrutturazione e adeguamento dei locali da destinare alla nuova tecnologia, che sarà collocata al piano rialzato del padiglione n. 5, all’interno del blocco operatorio. Gli interventi prevedono la redistribuzione degli spazi in numero e dimensioni necessari all’accreditamento, l’adeguamento degli impianti tecnologici e sistemi di sicurezza. Sotto il profilo funzionale, l’area sarà suddivisa in sala esami per l’angiografo, un locale tecnico, una sala comandi riservata al personale e una zona disimpegno. La prima fase dei lavori sarà incentrata sulla rimozione di pavimenti, impianti, apparecchiature, infissi e controsoffitti, mentre nella seconda si provvederà alle sostituzione e all’installazione delle attrezzature per la radiologia interventistica ed emodinamica. Alla ristrutturazione si farà fronte con fondi del bilancio Asl, per 165 mila euro.

Nella delibera si dà, inoltre, mandato all’unità operativa “Investimenti, patrimonio e manutenzioni” affinché si attivi per le fasi successive, compresa la gara per l’affidamento dei lavori.

Ma non è l’unica novità, questa, per l’ospedale di Vasto, poiché la Direzione Asl Lanciano Vasto Chieti ha approvato anche il progetto per l’adeguamento di alcuni spazi della Radiologia, necessario per l’installazione della nuova Tac. L’opera, che richiede un investimento di 250 mila euro, prevede una serie di interventi necessari a rendere funzionali e operativi i locali individuati e che riguardano modifiche strutturali importanti, a partire dalle schermature anti raggi X in sala esami e dal rinforzo dei solai per la ridistribuzione del carico e l’ancoraggio dell’apparecchiatura al pavimento. Contestualmente saranno messe in atto tutte le azioni finalizzate a garantire la piena funzionalità dei reparti adiacenti, l’igiene, la sicurezza e la tenuta stagna per evitare la diffusione delle polveri. Come per l’Emodinamica, la redazione del bando di gara è affidata all’unità operativa “Investimenti e patrimonio”.

«Abbiamo potuto adottare le delibere a istruttoria conclusa e dopo avere ricevuto le necessarie autorizzazioni dal Comune di Vasto e dalla Regione Abruzzo, quest’ultima chiamata a dichiarare la coerenza degli interventi con gli atti di programmazione - sottolinea il direttore generale Asl, Pasquale Flacco -. Durante questi mesi l’Azienda è finita costantemente sotto attacco per Emodinamica e Tac da parte degli scettici di professione che hanno messo in dubbio scelte che, invece, erano state compiute da tempo, con senso di responsabilità e nel rispetto del diritto alla salute delle popolazioni che vivono in aree svantaggiate, oltre che delle norme di legge e dei tempi da queste imposti. Non sono state risparmiate né polemiche velenose né dileggio alla nostra Azienda, che mai come in questo momento, invece, si è attivata per dare all’ospedale di Vasto le risposte tanto attese. Ora il via è stato dato, le carte non mentono. Con buona pace delle prefiche in presidio permanente al San Pio».

Vasto. L’associazione Comunale “San Paolo” intitolata a Don Antonio Di Francescomarino, il sacerdote scomparso l’11 Giugno 2008, che per anni è stato Parroco della chiesa di San Paolo Apostolo. La giunta comunale ha concesso il nullaosta che permetterà alla sede dell’associazione di Via Spataro di ricordare l’ infaticabile parroco. Una decisione che dimostra grande sensibilità da parte degli amministratori. Testimonianza vivente dell'impegno cristiano Don Antonio ha saputo avere un rapporto speciale con i suoi parrocchiani. La sua opera è stata grande.

“Don Antonio - ha ricordato il sindaco di Vasto, Francesco Menna - è stato un Pastore che sapeva ascoltare il suo gregge. Sacerdote sempre attento e disponibile, molto generoso con i più poveri”.

L’assessore alle Politiche sociali Lina Marchesani ha ricordato l’intesa attività dell’associazione che si dedica all’organizzazione di attività culturali, ricreative e sociali.

“Stiamo valutando la richiesta di ampliamento della sede - ha concluso Lina Marchesani - presentata per il crescente numero dei soci”.

Il segretario dell’Associazione Lucio Basso Ritucci, accompagnato dal direttivo, per l’occasione ha consegnato agli amministratori un opuscolo in cui sono riportate foto e ricordi dell’ex parroco.

“E’ tuttora tangibile - ha detto Lucio Basso Ritucci - il vuoto che Don Antonio ha lasciato in tutti i vastesi. Per anni è stato un preciso riferimento per l’intero quartiere”.

L’incontro si è concluso con il brevissimo intervento della volontaria Cecilia Celio che ha ricordato che Don Antonio faceva carità cristiana in maniera silenziosa.

Vasto. FIT CISL- UIL Trasporti-Faisa CISAL hanno scritto al Presidente Vicario della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, al Consigliere delegato ai Trasporti, Maurizio Di Nicola, e al Presidente di TUA, Presidente Tullio Tonelli, per richiedere un'urgente incontro sulla disamina delle problematiche della Società Cerella.
In riferimento alle note sofferenze della società in oggetto siamo ad evidenziare il precipitoso degenerare della situazione finanziaria a causa di fatti imprevisti che hanno causato una grave crisi di liquidità che sta portando al collasso tutta l’attività di trasporto gestita dall’azienda nel vastese.
Le prime e gravi ripercussioni saranno a carico e dei lavoratori che non hanno avuto tredicesime e stipendi.
A breve la collettività di quel territorio potrebbe vedere soppresso i servizi di trasporto a ridosso delle festività natalizie a causa della sospensione delle forniture di materiale di consumo (gasolio, pezzi di ricambio, etc.).
Nonostante le nostre sollecitazioni che si sono protratte dall’estate scorsa fino ad oggi, le S.S.V.V. non sono state in grado di dare risposta alle necessità dell’Azienda nei numerosi incontri fin qui tenuti rimandando la soluzione del problema sempre qualche settimana più avanti.
Siamo a comunicarvi che le scriventi procederanno celermente ad attivare tutte le azioni necessarie per rimuovere gli ostacoli che, a nostro avviso, sono stati dissimulatamente disposti nel percorso di risanamento della situazione finanziaria.
Negli incontri tenuti in questi mesi le SSVV ci hanno riferito di provvedimenti pronti per risolvere le note vicende che hanno condotto Cerella allo stato attuale, invece la situazione è incancrenita a tal punto che il baratro è ad un metro.
Vi annunciamo che lunedì 17 Dicembre le scriventi OOSS unitamente a Rappresentanti sindacali e lavoratori di Cerella saranno presenti in Regione a viale Bovio per manifestare il proprio disappunto rispetto a vicende che si potevano evitare se affrontate per tempo.

Vasto. Il sindaco di Vasto, Francesco Menna, si è interessato e sta seguendo passo passo con la Regione la vicenda dei 60 dipendenti delle autolinee Cerella (Tua), rimasti a fine anno senza stipendio e tredicesima.
“Ho sentito l’assessore regionale competente - ha spiegato il sindaco - ed ho sollecitato una soluzione immediata al problema. Sono vicino ai lavoratori e mi adopererò affinché il problema sia risolto il prima possibile”.

Vasto. I finanzieri della Compagnia Guardia di Finanza di Vasto, durante un servizio inerente la sicurezza prodotti, presso un esercizio commerciale vastese, hanno rinvenuto numerosi articoli privi dei requisiti di conformità, di sicurezza e delle indicazioni di provenienza in violazione della normativa vigente,stabiliti dal “Codice del consumo” (D.Lgs. n. 206/2005).

Da accertamenti svolti si è potuto riscontrare che i prodotti erano provenienti dal mercato asiatico e risultavano essere privi di indicazioni riguardanti la composizione dei materiali utilizzati per la realizzazione, con etichette non contenti le informazioni considerate obbligatorie dalla normativa vigente e sprovviste dei relativi certificati attestanti i test di sicurezza e del controllo sanitario, nonché le istruzioni e le avvertenze per l’uso.

In particolare l’operazione, denominata “Natale Sicuro”, ha consentito di porre sotto sequestro oltre 145.000 “luci e luminarie natalizie” per un valore di oltre 20.000 Euro.

L’esercente responsabile della violazioni di legge, un cittadino di nazionalità cinese, è stato segnalato alla Camera di Commercio di Chieti per l’applicazione delle sanzioni amministrative previste, oltre al provvedimento di confisca e distruzione dei prodotti ludici sequestrati.

È questo il bilancio dell’operazione condotta dalle Fiamme Gialle vastesi nel quadro della costante attività di prevenzione e repressione del fenomeno della commercializzazione di prodotti non sicuri. Tale fenomeno illecito danneggia il mercato sottraendo opportunità e lavoro alle imprese oneste, mettendo nel contempo in pericolo la salute e la sicurezza dei consumatori.

L’operazione portata a termine, testimonia quanto sia alta l’attenzione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Chieti che, nell’approssimarsi delle festività natalizie, ha intensificato l’attività di prevenzione e controllo a contrasto di tutti quegli episodi di sleale concorrenza che, come in questo caso, possono arrecare nocumento verso la salute e la sicurezza dei cittadini.

Vasto. Sono pubblicati sul sito del Comune di Vasto i bandi di gara per l'affidamento della gestione del "Centro Aggregazione Giovani" e "Informagiovani". La scadenza per la presentazione dei progetti è prevista per il 27 dicembre 2018 e la durata della gestione è di un anno. L'obiettivo è quello di promuovere opportunità di partecipazione, aggregazione, formazione, informazione e produzione culturale giovanile. Le attività si svolgeranno presso il Centro Polivalente Socio Culturale “E. Berlinguer” di Via Anelli, 20 a Vasto.
"Ripartiamo con grande entusiasmo - ha dichiarato l’assessore alle Politiche Giovanili, Paola Cianci - con uno spazio tutto dedicato ai giovani, mettendo in rete le tre realtà istituzionali del Centro Aggregazione Giovani, dell'Informagiovani e della Consulta Giovanile condividendo la stessa struttura. Vogliamo creare e sviluppare politiche giovanili utili ad inserire le nuove generazioni in contesti che li appassionano ed in cui vorranno formarsi e misurarsi".

La documentazione è disponibile sulla sezione Bandi di Gare e Contratti (http://trasparenza.apkappa.it/vasto/index.php?option=com_content&view=article&id=154&Itemid=27) del sito http://www.comune.vasto.ch.it/.

Vasto. Vasto è stata scelta da Jovanotti come tappa per il suo JOVA BEACH PARTY, che comprende le 15 spiagge più belle d’Italia. Il tour estivo inizierà il 6 luglio a Lignano Sabbiadoro e arriverà a Vasto unica tappa in Abruzzo, il 17 agosto 2019. JOVA BEACH PARTY è una città temporanea, un villaggio sulla spiaggia, un nuovo format di concerto, un happening che coniuga la scoperta di un nuovo palcoscenico naturale con l’intrattenimento garantito. Ogni tappa sarà diversa dall’altra. Diversa la line up degli ospiti, la scaletta del set di Lorenzo e lo show prevede diversi ospiti nazionali e internazionali che arricchiscono ciascun appuntamento prima e durante lo show.
Una mega festa sulla spiaggia.

“Un evento straordinario – ha evidenziato il sindaco Francesco Menna - che inserisce Vasto in un circuito in cui gli artisti più rappresentativi considerano la nostra città quale location ideale per eventi di questo tipo”.

“Dopo aver ottenuto una tappa del Giro d’Italia, la riconferma del Siren Festival 2019 - ha concluso l’assessore al Turismo, Carlo Della Penna - il concerto di Jovanotti nella nostra città si aggiunge ai Grandi Eventi turistici. Grazie a tali iniziative, la promozione turistica di Vasto viaggerà in Italia e in Europa”.

Vasto. Il prossimo 9 dicembre il Teatro Comunale Rossetti di Vasto riaprirà i battenti per ospitare il primo dei concerti programmati per la Stagione Concertistica 2018/2019. Il 21 dicembre, invece, prenderà l’avvio la Stagione di Prosa.

Come per il passato la prestigiosa struttura ospiterà musicisti ed artisti di grande livello continuando un percorso che ha portato il Teatro Rossetti all’attenzione nazionale per la qualità degli eventi che si sono succeduti nel corso di questi anni.

“Riparte una nuova stagione musicale e di prosa – ha dichiarato l’assessore ai Beni ed alle Attività Culturali della Città del Vasto, Giuseppe Forte – degna della tradizione del nostro apprezzato Teatro Rossetti. Riparte con due distinti cartelloni che offrono concerti e spettacoli di livello tra i migliori allestiti in Italia. Ancora una volta sarà possibile apprezzare le qualità di musicisti ed artisti di fama internazionale che, con la loro presenza, arricchiranno ancora di più il palmares della nostra prestigiosa struttura culturale”.

Il primo concerto “Invocazione e Danza”, quello della inaugurazione, in programma Domenica 9 Dicembre, vedrà sulle tavole del Teatro Rossetti Raffaele Aguirre (chitarra) e NadegeRochat (violoncello). Il primo spettacolo di prosa, previsto in cartellone per venerdì 21 Dicembre, sarà “Moby Dick, la bestia dentro” con Stefano Sabelli e Giammarco Saurino.

Il Sindaco Francesco Menna ha manifestato il suo compiacimento per la qualità dei due cartelloni allestiti “che mirano al mantenimento di un elevato livello culturale degno della tradizione del nostro prestigioso Teatro Comunale”. La campagna abbonamenti per la XII stagione concertistica e la V stagione di prosa del Teatro Rossetti prenderà il via lunedì prossimo con una importante novità.

Da quest’anno, infatti, gli abbonamenti, a partire da lunedì 3 dicembre, dalle ore 10,00, saranno gestiti da “Do ityourself” in via Alfieri 35 (4° piano). Info tel: 0873-566140 oppure online sul sito: www.diyticket.it. Il costo: Euro 120 (ridotto studenti Euro 80) per la Stagione Concertistica; Euro 80 (ridotto studenti Euro 60) per la Stagione di Prosa. Il costo posto unico, se disponibile, sarà di Euro 15 (ridotto per gli studenti ad Euro 10). I calendari delle Stagione 2018/2019 saranno visibili sul sito del Teatro: www.teatrorossetti.it.

Vasto. Torna anche quest’anno il tradizionale appuntamento con il Presepe Vivente che ha raggiunto il traguardo speciale della ventesima edizione.
Tre gli appuntamenti previsti (26 dicembre, 01 e 06 gennaio) presentati stamane nel corso di una conferenza stampa tenutasi in municipio. Presenti diversi amministratori, i rappresentanti del Comitato organizzatore ed il gabrielino Fratel Gaetano Viccione, in rappresentanza della comunità religiosa che è, da sempre, protagonista dell’evento.
“Tante le novità - ha spiegato il presidente del Comitato Antonio Petruzzelli - prima tra tutte, il nuovo percorso, che prenderà avvio nel quartiere storico retrostante la chiesa di Santa Maria Maggiore, si snoderà attraverso le numerose scene e culminerà a Palazzo d’Avalos, il cui cortile ospiterà la scena finale della natività. Siamo grati all’Amministrazione Comunale per aver creduto nel nostro progetto, supportandoci nelle molteplici necessità organizzative e logistiche”.
“Questa edizione - ha proseguito Petruzzelli - è dedicata all’ideatore fondatore dell’evento Fratel Pietro Del Grosso della Comunità dei Gabrielini, recentemente scomparso”.
“Proprio nel ricordo di Fratel Pietro - ha detto la storica collaboratrice Elena Fabrizio, segretaria del Comitato – all’uscita di Palazzo d’Avalos sarà allestita una mostra fotografica che ripercorrerà i venti anni di attività”.
Il sindaco di Vasto, Francesco Menna ha ringraziato, a nome della comunità cittadina, i numerosi volontari che da anni mantengono viva questa tradizione. “Siete preziosi per la nostra città e, per testimoniarlo, la Giunta comunale, per il secondo anno consecutivo, ha deciso di sostenere fattivamente la realizzazione della manifestazione” che - ha proseguito l’Assessore alle Politiche Sociali Lina Marchesani - “testimonia la straordinaria vitalità e preziosità del nostro tessuto sociale, in particolare della rete del volontariato”.
“Un presepe - ha ricordato l’assessore ai Beni e alle Attività Culturali, Giuseppe Forte - che è nato all’Istituto San Gabriele e che, poi, ha trovato nuova collocazione nel cuore del centro storico cittadino, comprendendo la suggestiva balconata della Loggia Amblingh e di Porta Catena.”
L’Assessore allo Sviluppo Economico, Luigi Marcello, ha sottolineato come “lo sforzo di accoglienza messo in campo dagli organizzatori ben si coniuga con l’opera di fruizione e di recupero di numerosi scorci caratteristici, sempre meno conosciuti dalla popolazione residente e turistica, ma comunque ricchi di fascino”.

Vasto. Le Terme Romane di Via Adriatica non hanno subito alcun danneggiamento da atti vandalici. E’ quanto assicura il direttore della Soprintendenza Archeologica di Chieti, la dott.ssa Rosaria Mencarelli, attraverso una dettagliata nota indirizzata al Sindaco di Vasto, Francesco Menna. Una precisazione fatta a seguito di notizie di stampa, rilanciate dal consigliere di minoranza Vincenzo Suriani attraverso una mozione, che sono risultate del tutto infondate.

“Un sopralluogo tecnico, effettuato da personale della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, e da esponenti del FAI che da tempo ha in gestione la struttura - è scritto nella missiva - ha permesso di verificare che nessun vandalo è entrato nell’area né vi sono stati accesi fuochi”.

“La notizia - prosegue la dott.ssa Mencarelli - è stata suscitata con ogni probabilità dal fatto che osservatori che si affaccino sull’area possono talvolta notare zone più scure sulla superficie musiva, ma tale colorazione delle tessere è dovuta all’umidità di risalita del terreno sottostante, di cui non si conoscono consistenza e costituzione”. Inoltre , il Direttore della Soprintendenza Archeologica assicura che “le coperture attuali, a prescindere dal loro aspetto estetico, sono funzionali in quanto proteggono gli ambienti anche in caso di pesanti acquazzoni”.

Il consigliere Vincenzo Suriani che in sede di discussione della mozione, dinanzi alla relazione dettagliata e puntuale della dott.ssa Mencarelli, si è visto costretto a fare marcia indietro modificando quasi completamente la sua mozione grazie alla disponibilità di una maggioranza aperta al dialogo ed al confronto che si è impegnata a migliorare la sorveglianza di un’area molto a cuore a chi amministra Vasto ed ai cittadini vastesi.

Il commento dell’Assessore ai Beni ed alle Attività Culturali Giuseppe Forte: “Nessun oltraggio da parte dei vandali al mosaico del Nettuno e nessuna condizione di degrado dell’area che, guarda caso, proprio in questo periodo è oggetto di un intervento migliorativo grazie a risorse impegnate dalla Soprintendenza Archeologica. Lavori che una impresa di Chieti sta eseguendo sotto il controllo dei tecnici. Guarda caso le Terme Romane di Vasto sono al centro delle Giornate FAI d’autunno in fase di svolgimento proprio in questi giorni”.

Il Consiglio Comunale di Vasto, per la verità, all’unanimità ha condiviso l’idea di bandire un concorso di idee, aperto alla cittadinanza, alle scuole, ai professionisti del settore, alle associazioni culturali, per elaborare un progetto di riqualificazione del parco archeologico e di valorizzazione dei capolavori romani, da sottoporre alla Sovrintendenza per la relativa approvazione.

Pagina 1 di 51

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione