Stanziati 2 milioni di euro per i lavori sul Viadotto Sente Longo. I portavoce: "Il Governo M5S ha a cuore le aree interne, i fondi vanno utilizzati subito"

29 Ott 2018 Redazione
79 volte

L'Aquila. “E’ il risultato del Governo del cambiamento. A differenza di centro destra e centro sinistra che hanno fatto solo passerelle e promettendo milioni su milioni senza poi concludere nulla, questo Governo in poche settimane ha trovato i fondi e ha risolto il problema restituendo dignità a tutti quei cittadini delle aree interne che erano costretti a fare giri enormi per la scarsa attenzione della classe politica” Ad affermarlo è Sara Marcozzi, consigliere regionale e candidato M5S per la presidenza di Regione Abruzzo nel corso della conferenza stampa tenutasi questa mattina sul Viadotto Sente Longo.
“Questo è il primo obiettivo raggiunto di una lunga serie. Noi in Abruzzo andremo al voto a febbraio e mi auguro che i cittadini vogliano darci la fiducia per governare questa regione. Come abbiamo visto oggi in sinergia con il Governo possiamo fare grandi cose per l’Abruzzo”.
"E' bastata la volontà di persone che hanno davvero a cuore il territorio" si unisce alla collega anche Pietro Smargiassi, consigliere regionale di Vasto "persone che hanno messo sul tavolo del ministero argomentazioni valide e concrete per risolvere una questione su cui qualcuno ha fatto solo inutile propaganda, promettendo cifre da capogiro nell'immediato e lasciando invece il territorio con un pugno di mosche. Oggi cambiamento significa anche lasciare al passato queste dichiarazioni che si sono tradotte come una presa in giro per i cittadini e portare i fatti ad una popolazione che merita rispetto".
La notizia che tutti aspettavano tra Alto Molise e Alto Vastese, quindi, è stata data questa mattina da Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, consiglieri regionali Abruzzo, la Deputata Carmela Grippa, il Deputato Antonio Federico e i consiglieri regionale Molise Andrea Greco e Valerio Fontana. “All’interno del Decreto Emergenze” hanno spiegato i 5 stelle “c’è un emendamento (a prima e seconda firma Carmela Grippa e Antonio Federico) che autorizza una spesa di 2 milioni di euro per avviare i lavori di messa in sicurezza e la riapertura al traffico del viadotto Sente-Longo che è fondamentale per i collegamenti tra l’Alto Molise e l’Alto Vastese.
Questo provvedimento, fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle, serve per dare una mano alle comunità che, da quando il ponte è stato chiuso al traffico, sono costrette a percorrere il vecchio tracciato della ex strada statale che collega la costa con l’entroterra abruzzese e molisano, da Vasto Marina a Forlì del Sannio. Lo stanziamento di queste somme per la sicurezza del ponte Sente mette fine agli interventi manutentivi solo su carta e si collega in maniera diretta alle misure adottate dal governo, tra cui il primo Archivio informatico nazionale delle opere pubbliche, grazie al quale sarà possibile monitorare lo stato di salute delle infrastrutture e assicurare i massimi livelli di prevenzione e manutenzione, cosa mai accaduta in passato. L’interesse del Movimento 5 Stelle non finisce con questo finanziamento. I portavoce monitoreranno l’utilizzo dei fondi affinché la soluzione dei disagi sia trasparente e veloce.
IL METODO
Una delegazione M5S delle due regioni ha prima fatto un sopralluogo sul viadotto Sente e ha incontrato cittadini e amministratori a Castiglione Messer Marino. Nei giorni successivi, poi, ha incontrato il Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti, Michele Dell’Orco, e ha presentato un emendamento inserito nel ‘Decreto Genova’. L’emendamento, come detto, è stato approvato e garantirà fondi al viadotto per la sua messa in sicurezza e per la sua riapertura al traffico.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione