Articoli filtrati per data: Sabato, 11 Novembre 2017

Montesilvano. «La città di Montesilvano sta crescendo molto grazie al turismo sportivo, un comparto che si sta sviluppando notevolmente. La nostra Amministrazione sta puntando molto su questo ambito, ed ecco perché per il terzo anno consecutivo in collaborazione con l’associazione sportiva dilettantistica “Bersaglieri in Corsa” abbiamo organizzato la Mezza Maratona - 21.097 sul chilometro lanciato». Così l’assessore allo sport, Ottavio De Martinis, questa mattina ha annunciato la gara podistica nazionale che domenica 19 novembre si svolgerà a Montesilvano. La manifestazione sportiva è stata presentata in conferenza stampa dal vicesindaco, dal comandante della Polizia Locale, Nicolino Casale e dagli organizzatori Domenico Martellotta e Milva Monticelli.
Tre anni fa è nata l'idea di una mezza maratona che avesse un carattere sportivo deciso e che allo stesso tempo potesse lanciare un messaggio di promozione del territorio. «Per l’edizione 2017 - spiega Martellotta - questa gara sarà valida anche per i campionati nazionali Acsi di corsa su strada. Alla manifestazione parteciperanno atleti da Veneto, Lombardia, Puglia, Marche e Lazio oltre al nostro Abruzzo».
«L’importanza della mezza maratona - aggiunge De Martinis - risiede non solo nell’aspetto sportivo, ma ancor più nella valenza promozionale e culturale insita nella manifestazione. Non si tratta solo di una gara podistica, ma di un progetto volto a far conoscere la storia del nostro territorio, ripercorrendo il percorso del km lanciato, dove fino al ’61 si disputava la Coppa Acerbo».
120 i volontari, tra bersaglieri e amici dell’associazione, che coadiuveranno la Polizia Locale nella gestione della manifestazione. Due i percorsi: il primo di 10 km, che percorrerà il tragitto tra il Pala Dean Martin, viale Europa, via Spaventa, viale d’Annunzio, via Vestina fino a via Togliatti, via Chiarini, viale Europa attraversando la nazionale, il lungomare verso Pescara, per tornare indietro all’altezza di via Lucania fino al pala Dean Martin. Il percorso da 21 km, percorrerà invece l’intera via Vestina, per salire nella zona collinare di Montesilvano e ritornare su via Togliatti, via Chiarini, viale Europa attraversando la nazionale, il lungomare verso Pescara, per tornare indietro all’altezza di via Lucania e ritornare al pala Dean Martin. Previste anche camminate e gare per ragazzi dai 0 fino ai 16 anni. Al km 10 sarà disponibile il real time, per il rilevamento del tempo parziale.
«Per la terza edizione – dice ancora Milva Monticelli - abbiamo voluto cambiare il percorso per permettere ai podisti di guardare le bellezze della nostra bella città, dal mare alla collina. L’auspicio è che la cittadinanza partecipi con tutto il suo calore alla manifestazione».
La manifestazione, che lo scorso anno ha visto partecipare circa 750 atleti, inizierà alle 9:15 di domenica 19 novembre. Le iscrizioni sono aperte fino a giovedì 16 novembre, sul sito www.mezzamaratonakmlanciato.it. Per ogni richiesta di ulteriore delucidazione, ci si può rivolgere a: info@mezzamaratonakmlanciato, 3295426188, 3929586237, o la pagina facebook 21097 metri sul km lanciato.

Pubblicato in Sport
Sabato, 11 Novembre 2017 00:00

Verso Bari - Pescara, parla Zeman

Città Sant'Angelo. Alla vigilia della trasferta di Bari, il tecnico del Pescara, Zdenek Zeman, ha presentato l'incontro.
Queste sono le sue dichiarazioni riportate da forzapescara.com: "Capone e Benali non ci saranno mentre Del Sole ci sarà. Bovo ha dei problemi al ginocchio mentre Balzano ha un fastidio al tendine d'Achille". Sul Bari: "Il Bari è una buona squadra, ha delle ambizioni per fare un campionato di vertice. In casa rende molto e gli attaccanti sono molto simili. Il loro problema, forse, è la fase difensiva". Su Fabio Grosso: "Ha fatto bene con la Primavera della Juventus, oggi ha una squadra esperta e bisognerà vedere come li gestirà. Sta facendo bene ed è bravo nella conduzione della squadra". Sulle scelte di formazione, soprattutto nella metà campo e in difesa: "A centrocampo ho due mediani che sono Carraro e Kanoutè, Brugman deve darci una mano in fase offensiva. Sulla sinistra ballottaggio Mazzotta-Crescenzi? Il primo ha più passo mentre l'altro deve ancora scoprire se è destro o mancino. Sono contento quando i miei giocatori vanno in Nazionale, ho una rosa di 31 giocatori e non c'è nessun problema". Sulle condizioni di Campagnaro, quasi un mistero fino ad ora: "Mercoledì e giovedì non si è allenato. Da agosto non è stato mai disponibile e si allenato poco con il gruppo per via degli infortuni. Mi piacerebbe averlo in campo ma non è ancora pronto". Per concludere un giudizio sull'Italia: "La sfida non l'ho vista perché stavo male ma la sconfitta non mi sorprende. Tutte le squadre fisiche possono creare problemi all'Italia. Nel 3-5-2 Insigne non c'entra niente".

Pubblicato in Sport
Sabato, 11 Novembre 2017 00:00

Magic derby Chieti vs L’Aquila

Chieti. La Magic Chieti, rigenerata dal perentorio successo di Campli, torna a giocare tra le mura amiche, ospitando uno dei migliori roster del girone. Questa volta, infatti, l’avversario di turno arriva agguerritissimo da L’Aquila. Il Nuovo Basket Aquilano viaggia in classifica a quota 8, dando sinora dimostrazione di rappresentare una vera e propria  mina vagante, come ben sa il Silvi sconfitto a domicilio dagli aquilani. La squadra di coach Stama, infatti, procede a singhiozzo, alternando picchi di gioco da squadra di vertice ad altri momenti statici e negativi. Un motore, insomma, ancora da registrare a pieno ma che di sicuro tra non molto saprà sprigionare tutta la sua potenza. il duo svedese, composto dalle ali Jakob Anderson e David Jallow, unito ad Alessio Di Carmine, vecchia conoscenza della Magic, compone un trittico di esterni di ottima caratura, perché ricco di punti e di rimbalzi. A questi si aggiunga il valore assoluto di Francesco Fatigati, play guardia di scuola Trieste, con alcune presenze nel roster di A2. Con loro tanti giovani, tutti o quasi prodotti dal rigogliosissimo settore giovanile aquilano e tutti prospetti interessantissimi. Sarà un impegno duro, quindi, per la truppa di coach Patricelli, che dovrà fare a meno di Berardi, fermo ai box per una contrattura, e forse anche di Fusella, alle prese con un persistente mal di schiena. Appuntamento  al PalaDayco di Chieti, alle ore 18.00 di domenica 12 novembre. Tutti insieme per gridare.

Pubblicato in Sport
Sabato, 11 Novembre 2017 00:00

Verso Montorio 88’ – Chieti

Chieti. Si gioca la tredicesima giornata nel campionato di Eccellenza. IlChieti F.C. rende visita al Montorio 88’ allenato dal tecnico Sabatino Cipolletti subentrato in corso d’opera a Michele De Feudis.
Match importante per i neroverdi che si presentano all’appuntamento del “G. Pigliacelli” carichi con la voglia di tornare al successo pieno per non perdere contatto con le prime della classe, dopo il pareggio in rimonta in extremis di domenica scorsa sul Cupello.
Il Montorio 88’ è reduce dalla sconfitta esterna per 4 a 2 con il Capistrello. I gialloneri sono invischiati in piena zona play out a quota undici punti.
Particolare attenzione al trio d’attacco composto da Simone Gizzi, Ridolfi e Ndaye.
Intanto, nell’anticipo odierno, la Torrese ha battuto il Capistrello per 2 a 0, agganciando la squadra di Aielli al quinto posto in classifica.
Fischietto affidato a Roberto Paterna di Teramo (assistenti: Chiavaroli di Pescara e Mancini di Avezzano). Calcio d’inizio alle ore 14:30.

Pubblicato in Sport

Pescara. Stamane in piazza Duca è stata scoperta una targa per i 70 anni del Trofeo Matteotti. All’evento con il vicesindaco Antonio Blasioli c’erano Renato Ricci, storico patron della corsa ciclistica più longeva e importante di Pescara, che ne resterà presidente onorario, il nuovo patron Daniele Sebastiani presidente della Pescara Calcio, Nicola Monti dell’associazione PrimaPescara e Corsini che hanno realizzato questa targa da dedicare al Matteotti.

"Il Matteotti è una corsa nata con Perna e continuata con Renato Ricci, che quest'anno ha raggiunto la 70° edizione – così il vicesindaco Antonio Blasioli - Una competizione che, per periodo e condizioni altimetriche del percorso, è sempre stata un test importante anche per i campionati nazionali di ciclismo: non è un caso che molti corridori che hanno vinto il Matteotti si sono poi laureati campioni d'Italia di ciclismo su strada. Un grazie speciale all'associazione PrimaPescara che ha realizzato insieme a Corsini la targa da dedicare al Matteotti. Piazza Duca è a tutti gli effetti la piazza delle corse di Pescara, perché da qui nasceva il percorso sia la Coppa Acerbo prima, il Circuito di Pescara poi e il Trofeo Matteotti, ora avrà due targhe dedicate, una per il circuito automobilistico, l'altra per il Trofeo Matteotti per ricordare quanto è stato importante per la città. Malgrado i bombardamenti avessero distrutto la città nel '43, già nel 1945 il Matteotti faceva la sua prima edizione a Pescara, a testimonianza che i pescaresi anche nei momenti di difficoltà si sono sempre distinti per la grande dinamicità e voglia di fare e sono stati sempre pronti a ripartire da zero pur di andare avanti".

Pubblicato in Sport

Montegiorgio. L’appuntamento clou della stagione ippica dell’ippodromo San Paolo di Montegiorgio e dell’ippica nazionale avrà una nuova sfumatura e si chiamerà “Palio dei Comuni e della Solidarietà” a favore di Accumuli, Amatrice e Arquata del Tronto. All’iniziativa prenderà parte anche Sergio Pirozzi (sindaco di Amatrice dal 2009 e rieletto nel 2014) e le amministrazioni di Accumuli e Arquata.  Il sindaco Pirozzi ringrazia in anticipo tutte le persone che accorreranno all’ippodromo San Paolo per sostenere i tre comuni colpiti tragicamente dal terremoto: «La nostra presenza al San Paolo è prima di tutto un modo per ringraziare gli italiani per la sbalorditiva attenzione che ci hanno riservato da subito e che continua sempre ad essere molto forte. Ho incontrato persone straordinarie, di grande cuore e che hanno dimostrato grande solidarietà, vera e concreta». La domenica del Palio, domenica 19 novembre,  il pranzo del Ristorante dell’Ippodromo sarà gestito dallo staff dell’Hotel Roma di Amatrice sotto l’attenta direzione di Alfonso Bucci, il figlio di Aleandro Bucci, fondatore della prima trattoria in via Roma ad Amatrice, trasformata successivamente in albergo, poi trasferito nella sede di via dei Bastioni e tragicamente distrutto dal terremoto. Menu all’amatriciana per tutti. Mangiarsi una grigia sarà un piacere per il palato e nel contempo un gesto di solidarietà per Accumuli, Amatrice e Arquata del Tronto.  Alla sua 29° edizione il prestigioso Palio dei Comuni ha deciso di portare in pista e di accendere i suoi fari sulle zone colpite tragicamente dal terremoto l’anno scorso  e che tutt’ora vivono in grande disagio, pur iniziando a rivivere, magari con le macerie del terremoto ancora lì a testimoniare la terribile calamità. «Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto sono territori vicini, - afferma il Cda del San Paolo - devastati dalla violenza del terremoto, che abbiamo sentito anche dentro le nostre case. Siamo stati più fortunati e riteniamo giusto e necessario offrire il nostro evento sportivo più importante e più prestigioso  a chi si trova di nuovo ad affrontare l’inverno in una situazione di alta precarietà. Vogliamo essere vicini e poter essere un po’ utili. Una parte dell’incasso delle giocate del Gran Premio che comunicheremo sarà devoluta all’associazione SOSAAA (ndr: SOS pro Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto».  SOSAAA l’hashtag che l’Ascoli Picchio utilizza per identificare tutte le iniziative di aiuto e raccolta fondi da destinare alle popolazioni gravemente colpite dal sisma del 24 agosto. Tre “A” per identificare i tre comuni simbolo della tragedia: Amatrice, Accumoli e Arquata. E di conseguenza l’Ascoli Picchio sarà presente al Palio dei Comuni 2017.

Pubblicato in Sport
Sabato, 11 Novembre 2017 00:00

La Tombesi batte la Real Dem 11-5

Ortona. La Tombesi riprende immediatamente e con autorità il cammino di vittorie interrotto contro lo Chaminade e fa suo un derby mai veramente in discussione. Partenza subito lanciata per i gialloverdi, che vanno in gol con Vidal, al termine di una magnifica azione corale (minuto 1.34), e poi di nuovo con Piovesan, di testa e su assist di Adami (2.30). Il gol dell’ex di turno, Caffarelli (7.52), non scompone i gialloverdi, che fanno di nuovo il vuoto grazie ai gol di Silveira (8.16 e 10.18) e di Cieri, servito a porta vuota dallo stesso brasiliano (12.11). Prima dell’intervallo, c’è tempo per il secondo gol, stavolta su punizione, di Cafarelli (15.29) e per la sesta rete ortonese, con un gran sinistro di Vidal (19.44). Nel secondo tempo, la Tombesi chiude definitivamente i conti con le reti ancora di Silveira (3.03) e Piovesan (5.13), e da quel momento in poi è pura accademia. Entrambi gli allenatori danno ampio spazio alle seconde linee e il marcatore si ingrossa sempre più sino all’11-5 finale. Riassumendo le reti, in casa gialloverde si segnalano la tripletta di Silveira, le doppiette di Piovesan, Vidal e Cieri e le reti, una a testa, di Adami e Morelli. Quattro i legni colpiti, rispettivamente, da Piovesan, Amelii, Di Pietro e Adami. Per la Dem, tripletta di Cafarelli, un gol per Angelozzi e una sfortunata autorete di Dario Dell’Oso su tiro di Paschoal. Con questa vittoria la Tombesi sale a quota 15 punti, mantenendo la vetta solitaria della classifica.

“Volevamo reagire alla sconfitta di Campobasso – ha commentato a fine partita mister Massimo Morena – e direi che ci siamo riusciti alla grande. Ma non avevo dubbi: avevo visto i ragazzi carichi e determinati per tutta la settimana, si sono allenati molto bene e in campo si è visto subito. Siamo partiti forte e poi non abbiamo avuto alcun problema a gestire e ad aumentare il vantaggio. Sono contento che oggi abbiano avuto spazio tutti i ragazzi, che si siano fatti trovare pronti e che mi abbiano dato la conferma di poter contare su un intero roster, che alle qualità tecniche somma grandi doti caratteriali. Sabato prossimo ci aspetta un altro derby, a Pratola, molto più complesso, ma ci arriveremo preparati e determinati a dare seguito a questa vittoria”.

“La Tombesi ha dimostrato di essere più forte di noi – ha aggiunto il tecnico della Real Dem, Morgione – e di fatto la partita non c’è mai stata. D’altra parte, non è certo a Ortona che dobbiamo raccogliere i punti per salvarci. Qualcosa di buono comunque si è visto e da lì dovremo ripartire. Complimenti alla Tombesi”.

Pubblicato in Sport
Sabato, 11 Novembre 2017 00:00

La Coged torna a casa a mani vuote

Pozzuoli. Il risultato è ancora negativo, per la terza volta consecutiva in campionato, ma la CO.GE.D. non esce dal campo umiliata né ridimensionata dallo scontro con una delle corazzate del girone. La Lp Pharm ha infatti confermato la sua forza, specie di fronte al suo caloroso pubblico, centrando il quarto successo consecutivo. Per le teatine, pessimo approccio alla partita, in un primo set sempre condotto e agilmente vinto dalle partenopee. Nel secondo set, Perna e compagne sono salite di livello, lottando punto a punto con le avversarie, mentre c’è grande rammarico per il terzo set, condotto per lunghi tratti e alla fine perso a 23. È mancata un po’ di lucidità e di cattiveria nei momenti decisivi, sono stati commessi meno errori rispetto alla gara contro Cave ma, allo stesso tempo, troppe giocatrici neroverdi hanno vissuto, dati alla mano, una “giornata no”. Non sono bastati i 20 punti di Lorenza Lupidi, miglior marcatrice dell’incontro e unica teatina ad arrivare in doppia cifra, mentre dall’altro lato si segnalano i 12 punti di Cammisa e i 10 di Valentina Russo.
“Non ha funzionato quasi nulla – ha commentato a fine partita Alceo Esposito – eppure, guardando i parziali, non abbiamo sfigurato. Siamo stati poco incisivi in attacco, negativi in ricezione, deboli in battuta, ma nonostante questo non si è vista una differenza abissale con una squadra costruita, a detta di molti, per uccidere il campionato. Spiace per il terzo set, che con un po’ più di cattiveria avremmo potuto portare a casa riaprendo la partita. Il calendario non ci ha aiutato in questo inizio, facendoci giocare fuori casa con avversarie molte forti e in generale con squadre ostiche, come Cave, che stanno dimostrando tutto il loro valore. Non guardiamo ora la classifica, perché alla fine dovremo giocare con tutti, ma certamente continua questo nostro momento di difficoltà. Possiamo uscirne solo con il lavoro e la determinazione di tutti”.
Lp Pharm Napoli – CO.GE.D. Pallavolo Teatina 3-0 (25-19, 25-21, 25-23)
Lp Pharm Napoli: V. Russo 10, Rinaldi (L), Boccia 9, Cosetti (L) n.e., Morra n.e., Sannino, M. Russo (C) 9, Cammisa 12, Astarita n.e., Muzio n.e., Rapillo (L) n.e., Angone 3, Armonia 7
CO.GE.D. Pallavolo Teatrina: Mazzarini (L), Michetti (L) n.e., Palmieri n.e., Kus 8, Negroni 1, Di Tonto n.e., Matrullo 5, Cocco n.e., Capone n.e., Di Tizio n.e., Ragone 3, Lupidi 20, Perna (C) 7. All.: Alceo Esposito.

Pubblicato in Sport

Pescara. L’associazione “Noi per la Famiglia” regione Abruzzo, con il patrocinio della Provincia di Pescara e della Commissione Pari Opportunità Regione Abruzzo e Provincia di Pescara, è lieta di invitare la città di Pescara all’evento che si terra SABATO 11 NOVEMBRE dalle ore 17 presso la “Sala Figlia di Iorio” al palazzo di Provincia a Pescara.
Economia, fisco, lavoro, welfare, responsabilità educativa, fede, difesa della vita, tutto gira intorno alla “prima cellula” oggi così duramente attaccata nella sua “centralità”, di questa nostra società del terzo millennio.
All’incontro interverranno GUERINO TESTA, ANTONIO DI MARCO, CLAUDIA DI PASQUALE, GEMMA ANDREINI, LUIGI MERCOGLIANO, MARIA ROSARIA AGRESTI, concluderà VIRGINIA CODA NUNZIANTE Presidente Nazionale della Marcia della Vita
Sono invitate tutte le FAMIGLE del territorio, a cui vogliamo dare spazio e voce per testimoniare concretamente la loro storia, la loro vita.
Saranno presenti anche gli amici del Comitato “Insieme per Jennifer”, la Famiglia di Jennifer a cui abbiamo dato e continueremo a dare il nostro sostegno per la “giusta battaglia” tramite la raccolta firme contro il rito abbreviato e i permessi premi, petizione che si potrà firmare durante l’evento.
Ricordiamo che l’associazione appena nata, qui in Abruzzo ha promosso la petizione allo stadio Adriatico di Pescara in occasione della partita PESCARA –CITTADELLLA grazie anche al sostegno e alla disponibilità della Pescara Calcio, del Presidente Sebastiani e di Mister Zeman. Prossimamente saremo presenti in altri stadi in tutta Italia. Le quasi 25 mila firme già raccolte hanno fatto sì, insieme al lavoro di altre associazioni, uomini e donne di buona volontà, nonché di alcuni parlamentari nazionali, di portare a fine novembre la proposta di legge in aula, di essere dibattuta e ci auguriamo anche votata. Noi sicuramente saremo lì.
La Famiglia è il pilastro fondante della nostra vita, e abbiamo l’onore e l’onère di rispettarla, sostenerla, promuoverla, tutelarla e incoraggiarla.

Pubblicato in Politica

Ortona. Nella seduta di ieri il Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione D’Impatto Ambientale (CCR-VIA) ha espresso parere favorevole all’esclusione della procedura V.I.A. sul progetto di escavazione dei fondali del porto di Ortona. Un importante passo avanti per questa opera che aumenterà la profondità dei fondali dello scalo ortonese. L’audizione era stata richiesta dall’amministrazione comunale dopo il rinvio della decisione da parte del comitato per approfondimenti sul progetto di dragaggio che prevede il deposito di una parte delle sabbie in un sito individuato nel 2011 dal Ministero per i fanghi del porto di Pescara e posizionato a 8 km dalla zona di rispetto della SIC della Torre di Cerrano.
Il parere favorevole del Comitato regionale sostanzialmente conferma il lavoro e gli studi prodotti dalla stazione appaltante, il Comune di Ortona, prevedendo alcune prescrizioni legate soprattutto al monitoraggio delle diverse fasi dei lavori di dragaggio, peraltro proposte dallo stessa amministrazione di Ortona.
In particolare si prescrive un monitoraggio dell’aria e acustico da concordare con i competenti uffici dell’ARTA e che le attività di immersione a mare non dovranno essere eseguite in condizioni meteo marine avverse. Il Comitato ha poi recepito la documentazione prodotta in fase progettuale in cui si evidenzia che «l’immersione delle sabbie dragate al porto di Ortona e depositate presso il sito ABR01D non comporta incidenze negative nei confronti degli habitat e specie tutelate dal SIC-Torre del Cerrano».
Per potenziare le attività di monitoraggio il Comune di Ortona ha proposto la costituzione di un gruppo di lavoro composto dalla stessa amministrazione, da un rappresentante dell’area Torre del Cerrano, ARTA, il servizio opere marittime e il servizio valutazioni ambientali che dovrà garantire la massima pubblicità delle informazioni ambientali e la collaborazione tra gli enti.
«La decisione del Comitato regionale è un importante passo avanti – dichiara il sindaco Leo Castiglione – che permette di concludere gli ultimi passaggi burocratici per firmare i contratti e affidare l’appalto per il dragaggio. Come abbiamo dimostrato, anche con questa audizione in Regione, stiamo lavorando concretamente senza proclami per gli interessi della città e con la massima attenzione per l’ambiente, per questo abbiamo proposto il coinvolgimento nel monitoraggio dei lavori anche di associazioni ambientaliste».

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 6

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione