Articoli filtrati per data: Lunedì, 13 Novembre 2017
Lunedì, 13 Novembre 2017 00:00

Coppa della Divisione: Tombesi a Campobasso

Ortona. Dopo la vittoria contro la Real Dem e il primo posto consolidato in campionato, la Tombesi è pronta a tuffarsi in una nuova competizione. La Coppa della Divisione, ultima arrivata nel panorama del futsal nazionale, obbligherà i ragazzi di mister Morena ad un insolito turno infrasettimanale e serale, domani a Campobasso. Il CLN Cus Molise è avversario ostico e complicato, battuto non senza fatica per 2-1 ad Ortona, nella prima di campionato, ma certamente pronto a prendersi una rivincita nella gara secca: chi vince avanzerà alla fase successiva della competizione, per chi perde invece la Coppa della Divisione sarà già un ricordo. Della sfida in terra molisana ci ha parlato Daniele Trusgnach, il giovane secondo portiere che sabato scorso, contro la Dem, ha fatto il suo debutto in un campionato di serie B:

“È stata certamente un’emozione per me. Non posso paragonarla a quella per il debutto assoluto in una prima squadra, ma ci si avvicina, specie poi in un palazzetto così gremito come era quello di Ortona sabato, almeno per me che ero abituato al campionato di serie C. Sto vivendo un fondamentale anno di crescita, dopo due stagioni in cui non avevo avuto un preparatore, e quello che cercavo era proprio questo: tornare ad allenarmi con continuità. Devo ringraziare Andrea Di Buono per tutto il lavoro e il tempo che mi dedica, e anche il mio titolare, Dario Dell’Oso, da cui c’è solo da imparare. Ho un ottimo rapporto anche con gli altri due portieri, Lorenzo Lemma e Mirko D’Angelo, siamo un bel gruppo di lavoro e c’è buona intesa tra noi. Domani sarà una gara particolare, in una competizione nuova e non so dire francamente come sarà. Credo che sia noi che il Cus Molise ci terremo a fare bene, anche se per entrambe sono certo che sia il campionato il vero obiettivo. Non so se giocherò, con Dario davanti ci sono poche speranze… però ci spero!”.

Pubblicato in Sport

Chieti. Una bella vittoria per il Chieti Calcio Femminile contro il fanalino di coda del campionato Real Colombo: all’Angelini finisce 4-0, un risultato che permette alle neroverdi di portarsi al secondo posto in classifica a dieci punti, a cinque dalla capolista Roma. Sugli scudi le sorelle Di Camillo (due reti per il capitano Giada e un assist ed un gol per Giulia). Ottimo l’esordio per l’islandese Antonsdottir e convincente prestazione di Gangemi sempre più in crescita.

La squadra di mister Lello Di Camillo continua dunque a sorprendere e a smentire anche i più scettici: la realtà al momento parla di un autentico miracolo sportivo di una compagine piena di ragazzine e alcune giocatrici di esperienza, un riuscito mix che sta dando grandi frutti grazie al buon lavoro svolto finora dallo staff tecnico e dalla società. Formazione obbligata per il Chieti viste alcune pesanti assenze (Vukcevic e Ferrazza su tutte), prima in maglia neroverde, come detto, per l’islandese Kristrun Antonsdottir.

Arrembante inizio di partita per il Chieti che trova subito il gol al 2': Giulia Di Camillo mette al centro un pallone, la difesa della Real Colombo respinge, ma è lestissima Antonsdottir a festeggiare il suo esordio con un gran gol. Il Chieti continua a pressare e schiaccia le avversarie nella loro metà campo. Doppia occasione al 5': prima un palo in mischia colpito da Gangemi poi l’azione continua ed è Giulia Di Camillo a colpire in pieno la traversa. All’11' dubbio episodio in area ospite con un difensore che sembra toccare con un braccio, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 13' è Pica a mettere a lato di un soffio dal vertice dell’area. È di nuovo Antonsdottir a rendersi pericolosa al 17', ma la sua conclusione finisce alta. Al 35' sempre Antonsdottir è fermata sul filo del fuorigioco del direttore di gara. Il primo tempo si conclude con il Chieti in vantaggio per 1-0.

Al 2' della ripresa Pica dialoga alla grande con Giulia Di Camillo, tiro vincente di quest’ultima sull’uscita di Venditti che riesce solo a sfiorare il pallone ma non trattiene: 2-0. Al 4' è Perna a sfiorare la rete, ma stavolta è pronta Venditti alla deviazione in angolo. All’11' palla che filtra per Antonsdottir che si ritrova a tu per tu con Venditti che è brava a bloccare il pallone. Al 12' viene espulsa Olianas per un brutto fallo a centrocampo su Giulia Di Camillo. Terza rete del Chieti con Giada Di Camillo che corregge a rete dopo un palo colpito da un’imprendibile Antonsdottir al 23'. Al 29' il Real Colombo si affaccia in avanti, ma Balbi para bene a terra sulla conclusione della neo entrata Novaldi. Al 38' una bella conclusione di Perna finisce alta di poco. Su angolo di Giulia Di Camillo, il capitano Giada Di Camillo di testa mette la palla in rete firmando la doppietta personale al 43'. Finisce 4-0 con il Chieti che festeggia il meritato successo sotto la tribuna: i tifosi sognano.
Domenica prossima le neroverdi sono attese dall’impegnativa trasferta di Napoli.


TABELLINO DELLA GARA:
CHIETI CALCIO FEMMINILE – REAL COLOMBO 4-0
Chieti: Balbi, Di Camillo Giada, Benedetti (31' st Falcocchia), Di Camillo Giulia, Giuliani (10' st Coscia), Gangemi, Carmosino, La Mattina, Perna, Antonsdottir, Pica. All.: Lello Di Camillo
Real Colombo: Venditti, Fatati, Di Cerbo, Rossi, Sacchetti, Amato, Olianas, Boldorini, Ngo Noug (27' st Novaldi), Simonini, Cavagna. A disp.: Di Rosa, Melis, Catena, La Schiazza, Caputo, Djokouo All.: Artistico Edoardo
Arbitro: Palumbo di Bari
Assistenti: Coccagna di Teramo e Nicolini di Teramo
Marcatrici: 2' pt Antonsdottir, 2' st Di Camillo Giulia, 23' e 43' st Di Camillo Giada
Ammonita: Cavagna (Rc).
Espulsa: Olianas (Rc)


Le impressioni post partita del Capitano del Chieti Giada Di Camillo: “Una doppietta importante e per me inaspettata: mi fa molto piacere perché ha aiutato la squadra a raggiungere la vittoria. La nostra prestazione non è stata brillante nel primo tempo, nel secondo siamo cresciute. Contava fare risultato e ci siamo riuscite. Siamo ora seconde in classifica ed è molto bello. Tornando indietro nel tempo alla scorsa estate, dissi che non sapevo quali sarebbero potuti essere i nostri obiettivi visto che eravamo una squadra in costruzione, non c’era allora né una forma né un’identità. Ciò che stiamo facendo in questo momento è sicuramente qualcosa di grande e di imprevedibile: alcune giocatrici si stanno confermando come mi aspettavo, le ragazzine si stanno amalgamando bene. Stiamo facendo bene e ci stiamo prendendo gusto, speriamo di fare sempre meglio. Kris aveva una grandissima voglia di scendere in campo, ha messo da parte la forte emozione dell’esordio dando subito spazio ai fatti, ha corso tanto aiutando la squadra, è stata molto concreta, è entrata in tante azioni facendo il lavoro sporco, è molto grintosa: a questa squadra lei serve, ha rispettato le aspettative, per me lei è un tassello che ci mancava. Siamo rimaste in poche dello scorso anno, poi c’è stato il ritorno di Vukcevic, sono arrivate Ferrazza e tante ragazzine: per questo non avevamo obiettivi precisi ad inizio stagione pur sapendo di dover almeno raggiungere il terzo posto per mantenere la categoria. Adesso a maggior ragione possiamo crederci anche se ci sono Roma e Napoli che hanno maggiore esperienza. È bello vedere che cresciamo tutte insieme: le ragazzine seguono noi più esperte e gli insegnamenti del mister, ascoltano i nostri consigli e questo è importante. Una dedica per la doppietta? Alle giocatrici che sono fuori in questo momento, a Laine che non vedo l’ora possa giocare, poi a me che faccio tanti sacrifici e alla mia famiglia”.

Pubblicato in Sport

Controguerra. Tutto come sempre molto bello, la “Corsa di San Martino” a Controguerra si conferma una delle migliori corse podistiche italiane. Non soltanto per i grandi numeri -viene infatti definita la gara più “partecipata” d'Abruzzo – ma anche perché è orma da anni avviata sulla strada della qualità. Certo, i numeri fanno letteralmente impressione: non ci stancheremo mai di sottolineare che avere 4000 iscritti in una corsa ospitata da un paesino della Val Vibrata che conta appena 2500 cittadini, è un record tra i record.
Al vertice dell'organizzazione ci sono tre uomini che vengono chiamati “i tre moschettieri” o “i tre dell'Ave Maria”: Raffaele Traini, Mauro Scarpantonio e Alberto Pompilii, quest'ultimo presidente della a.s.d. Avis Val Vibrata. In realtà, alle loro spalle c'è una enormità di volontari, un sindaco molto collaborativo quale è Franco Carletta e un intero paese che gode per questo evento e non storce il muso per qualche limitazione logistica che giocoforza ci deve essere quando arriva una folla così numerosa da ogni parte d'Italia.
Esatto, da ogni parte d'Italia, in quanto da anni gli organizzatori hanno avviato una campagna di promozione del territorio attraverso un pacchetto turistico che riscuote sempre un grande successo; oltre a una passeggiata non competitiva di 5 km denominata “Mangialonga”, nella quale agli abituali ristori si sostituiscono veri e proprio banchetti con ogni prelibatezza culinaria tipica dell'Abruzzo.
Una bella vetrina per la nostra regione, tantopiù che la gara si svolge immergendosi in un paesaggio dai mille colori dell'autunno e della campagna circostante.
La ciliegina sulla torta è la corsa competitiva di 15 km, in un giro unico con salite e discese impegnative ma non impossibili. Qui si mescolano atleti di fama anche stranieri e semplici amatori che decidono di... raccogliere la sfida.
UOMINI. Si viaggia sul piede dei 3' al km o poco oltre, se è vero che i circa 15 km del tracciato Joash Kipruto Koech li ha percorsi in 45'19”, vincendo. Keniano tesserato in Italia con l'Atletica Potenza Picena, con un personale di 1h02' sulla mezza maratona, era il favorito della vigilia. Ha dovuto battagliare per un po' con i marocchini Zitouni e Boufars, ma già a un terzo di gara ha deciso di prendere il sopravvento con decisione e l'ha portato fino alla conclusione. Primo italiano al traguardo, il marchigiano della Sef Stamura Ancona, Stefano Massimi, settimo in 48'53”.
DONNE. Ma probabilmente la prova più avvincente si è registrata in campo femminile. Tutti attendevano il duello tra la keniana Wakabu Ruth Chelangat e la marocchina Janat Hanane, e invece eccola lì la zampata dell'atleta di carattere, l'ultraquarantenne Marcella Mancini. Originaria proprio di Controguerra, l'ex campionessa italiana di maratona ha sfoderato una condizione eccezionale e ha avuto la meglio sulle rivali, anche merito di una condotta tattica intelligente e in progressione: 56'22” il crono che le ha assegnato il successo. Attenzione, per lei si tratta della sesta vittoria sulle strade di Controguerra: 2001, 2003, 2005, 2007, 2008 e 2017!!!
CLASSIFICA MASCHILE: 1. Joash Kipruto Koech (Ken) 45'19”; 2. Zitouni Youness (Mar) 46'09”; 3. Boufars Hicham (Mar) 46'24”; 4. Erastus Kipkorir Chirchir (Ken) 47'16”; 5. Kabbouri Yassine (Mar) 47'28”; 6. Aich Youssef (Mar) 48'28”; 7. Massimi Stefano (Sef Stamura Ancona) 48'53”; 8. Lamiri Mohammed (Usa Runners Avezzano) 49'39”; 9. Di Cecco Alberico (Vini Fantini) 49'54”; 10. Raia Francesco (Pod. New Castle) 50'17”.
CLASSIFICA FEMMINILE: 1. Mancini Marcella (Marà Avis Marathon) 56'22”; 2. Wakabu Ruth Chelangat (Ken) 56'45”; 3. Janat Hanane (Mar) 57'03”; 4. Ciccotelli Gloria (Runners Chieti) 1h01'50”; 5. Lufrano Gloria (Runners Chieti) 1h03'50”; 6. Coccia Marina Valeria (Avis Ascoli Marathon) 1h04'42”; 7. Cerolini Francesca (Atletica Civitanova) 1h05'10”; 8. Di Prinzio Sara (Libertas Atletica Rapino) 1h05'30”; 9. Spadaccini Barbara (Runners Chieti) 1h05'49”; 10. Aceto Deborah (Runners Chieti) 1h05'44”.
DICHIARAZIONI. Il sindaco: “Abbiamo raggiunto la 21esima edizione, ma vogliamo dare ancora continuità a questa manifestazione. Per tutto il paese è una festa e vogliamo trasmettere i nostri valori e il nostro sorriso a tutti i partecipanti che ci onorano ogni anno della loro presenza”. L'organizzatore Raffaele Traini: “Qual è il nostro segreto? A dire il vero non lo so, noi lavoriamo tanto e ci dedichiamo all'organizzazione anima e corpo. Certo, vedere ogni anno così tanta gente alla nostra corsa ci fa emozionare e ci spinge a dare sempre di più”. La vincitrice Marcella Mancini: “Sono partita prudente e man mano ho aumentato il ritmo. Io una sorpresa? Un po' sì, ma non del tutto, perché sto attraversando un ottimo periodo di forma. Vincere a Controguerra è sempre un'emozione particolare, perché sono originaria del posto e la gente tifa per me. Oggi ho ripagato al meglio i miei supporters”. Il primo italiano all'arrivo, Stefano Massimi: “Abitualmente gareggio in pista, ma ogni tanto non mi dispiace fare queste esperienze nelle corse su strada. Ho scelto di correre a Controguerra consapevole di avere avversari di valore internazionale, comunque sono davvero soddisfatto della mia prova e faccio i complimenti agli organizzatori”.

Pubblicato in Sport

Pescara. Questa mattina i rappresentanti di Forza Italia si sono espressi sulla direttiva Bolkestein, che è stata definita come “l’assurda delega al Governo per la revisione e il riordino delle concessioni demaniali marittime”.
“Il Governo nazionale e quello regionale giocano sulla pelle dei balenatori – ha affermato l’onorevole Fabrizio Di Stefano – oggi c’è questo incontro a Pescara per spiegare le positività di questa presunta Legge delega, ma invece è una presa per i fondelli perché il Governo nazionale anziché andare a trattare in Europa come facemmo noi con il Governo Berlusconi una deroga sulla Bollestein, perché riteniamo che non si tratta di un servizio ma si tratta di un bene, per ottenere una proroga così come è accaduto per la Spagna, per il Portogallo e per altri aspetti per la Germania, ha fatto questa Legge delega che appunto delega il Governo per sei mesi ad affrontare regione per regione le problematicità. Ma sappiamo tutti che questo Governo non durerà sei mesi e sappiamo tutti che probabilmente tra sei mesi ci sarà un altro Governo. Noi auspichiamo che ci sia nuovamente un Governo di centrodestra che, come accadde per il Governo Berlusconi nel 2008, affronta di petto il problema e cerca di risolvere in maniera definitiva facendo la voce grossa in Europa così come non è stato fatto con questo Governo Gentiloni oggi, bensì ieri. È evidente che bisogna cercare in tutti i modi di andare a trattare in Europa, è altrettanto evidente che se si cerca di utilizzare questo strumento come mercanzia di scambio elettorale in campagna elettorale, noi questo lo smaschereremo. Non si può mercanteggiare su un tema che riguarda 30 mila imprese e oltre 100 mila lavoratori in Italia e che l’Abruzzo ha una decadenza particolarmente significativa, la delega non avrà nessun peso perché in sei mesi non riuscirà ad includere tutto, servirà per fare un po’ di spot elettorali, come quello che andranno a fare oggi pomeriggio, talmente vero che la Legge regionale approvata è stata poi cassata dal Governo e l’emendamento Pezzopane presentato in Senato che addirittura prevedeva fino al 2050 è un’altra azione di mera pedagogia, tant’è che il capogruppo in Senato lo ha cassato e lo ha ritirato d’imperio non mettendolo nemmeno ai voti. Su queste cose non ci si può scherzare né facendo emendamenti farlocchi né invece evitando di fare battaglie che sono sacrosante che un Governo serio dovrà fare e lo faremo noi nella prossima legislatura”.
“Nei giorni passati il Governo ha chiesto un voto al Parlamento con disegno delega per l’organizzazione del demanio marittimo, fluviale e balneare – ha detto il consigliere regionale di Forza Italia, Lorenzo Sospiri – noi consideriamo questa scelta particolarmente dannosa perché innanzitutto è un Governo prossimo alle elezioni, quindi va a pregiudicare le scelte del futuro Governo che potrebbero essere in linea con le attuali, oppure vince il centrodestra e si cambia completamente la musica. Noi siamo contrari a inserire nella direttiva Bolkestein le gare per imprenditori balneari quando abbiamo in questo momento migliaia di km di costa non gestite e potremmo andare tranquillamente alle evidenze pubbliche con quello e riconoscere invece gli investimenti che fino a qui sono stati fatti. Pensiamo alla nostra città, la vera offerta turistica che noi abbiamol la vera offerta turistica sono gli stabilimenti balneari che a volte riescono ad attirare con i servizi i turisti e che, com’è noto, abbiamo avuto dei grossi problemi di balneazione. Questa riteniamo che sia un’azione molto dannosa per un comparto di piccole e medie imprese che sorreggono un settore strategico. Mi pare evidente il fatto che se un imprenditore ha fatto degli investimenti non ancora ammortizzati trova sicuramente delle difficoltà”.
“Forza Italia, il nostro movimento politico, è assolutamente unito e compatto su questa tematica – ha sottolineato Nazario Pagano, coordinatore regionale di Forza Italia – i nostri consiglieri regionali hanno proposto un disegno di Legge per cercare di dare una risposta concreta agli operatori del settore balneare che qui in Abruzzo sono anche una parte consistente della nostra economia turistica e purtroppo devo dire che il Pd ha scopiazzato il nostro disegno di Legge e se l’è fatto impugnare ed oggi ha un atteggiamento contraddittorio rispetto a quello che è stato portato avanti. È un’iniziativa portata avanti dall’onorevole Fabrizio Di Stefano che ringrazio che sottolinea che l’atteggiamento dei nostri avversari politici del Pd è come sempre quello di prendere per i fondelli i cittadini, soprattutto chi vive certi aspetti importanti dell’economia regionale. Il Rapporto Svimez 2017 impone delle risposte purtroppo molto preoccupanti per il nostro sistema regionale ed è giusto che a quei problemi si diano delle risposte concrete e non con parole o prese per fondelli come continua a fare il Partito Democratico”.

Pubblicato in Politica

Vittorito. L’Organizzazione Regionale Pro Natura Abruzzo è tra le Associazioni che si sono costituite parte civile nel processo che si svolgerà il 14 novembre a carico dell’operaio di Pettorano sul Gizio che nel settembre 2014, ha ucciso un esemplare di Orso Marsicano, colpendolo con le munizioni di un fucile calibro 12.
La bruta uccisione dell’Orso, volontaria e dolosa, non necessaria per la difesa della propria persona, lede l’interesse collettivo di tutela e rispetto dell’ambiente e delle specie viventi.
D’altro canto l’Organizzazione Regionale Pro Natura Abruzzo, sede regionale della Federazione Nazionale Pro Natura con numerose sezioni dislocate sul tutto il territorio abruzzese, ha come primo fine statutario ,quello di proteggere e tutelare le zone di interesse naturalistico e le specie animali in esse viventi.
Dichiara Piera Lisa Di Felice, coordinatore dell’Organizzazione Regionale Pro Natura Abruzzo, riguardo a tale procedimento seguito per conto dell’Associazione dall’Avvocato Roberta Polce: “allo stato attuale è pacifico il riconoscimento del diritto delle associazioni ambientaliste a costituirsi parte civile per far valere il diritto alla conservazione e mantenimento dell’ecosistema specifico di un determinato territorio, che nel caso di specie rappresenta l’identità di un territorio fortemente connesso al mantenimento in vita di specie particolarmente protette ed in via di estinzione per il numero assai limitato di specie ancora viventi. D’altro canto gli ultimi censimenti rilevano che l’Orso di cui trattasi è presente in Abruzzo in non più di 50 esemplari. Da questo gravissimo episodio partiamo per sottolineare la nostra presenza e il nostro impegno, anche futuro, di proseguire nella prevenzione di simili episodi e laddove commessi proseguire con azioni di risarcimento contro chiunque verrà ritenuto responsabile e colpevole di delitti contro l’ambiente e gli animali che lo abitano, nostro patrimonio intoccabile. A tal proposito l’Organizzazione Regionale Pro Natura Abruzzo si costituirà parte civile anche nel procedimento a carico dei tre cacciatori che lo scorso 2 Novembre sono stati sorpresi dai carabinieri mentre scuoiano un cervo ed un capriolo uccisi nel Parco Sirente-Velino”.

Pubblicato in Cronaca

Agrigento. Sarà l’Accademia Michelangelo di Agrigento, nella sua nuova sede al centro di Girgenti, a ospitare, il 9 e 10 dicembre, l’edizione 2017 della manifestazione Kaos festival dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana.
La formula, proposta dal direttore artistico Peppe Zambito, rimane invariata: fiera del libro, incontri con autori, mostre e performance teatrali e musicali, per una contaminazione culturale ricca di appuntamenti.
“Quest’anno abbiamo scelto l’Accademia Michelangelo - spiega Zambito - perché siamo convinti che gli spazi delegati all’insegnamento rappresentano fucine di arte e di sapere, luoghi aperti e fruibili, capaci di dialogare e coinvolgere i contesti territoriali”.
Mostre, presentazioni, esposizioni, laboratori, un considerevole parterre di autori: il ricco programma della due giorni in Accademia si legherà ai festeggiamenti per i 150 anni dalla nascita del premio Nobel Luigi Pirandello.
Michele Gambino, scrittore e giornalista, è il presidente della giuria del premio Kaos di quest’anno.
In queste ore è stata resa nota la rosa dei finalisti dei premi per le diverse sezioni del concorso:
Per la narrativa: Ignazio Bascone con La spiaggia insanguinata edito da Libridine; Pancrazio Buzzuro con Il funerale del gran Coglione edito da Armando Siciliano; Alberto Bellavia, Adriana Iacono, Lia Lo Bue con La bellezza dell’acqua, Edizione Leima; Angelo Andrea Cellura con Ho perso le chiavi le casa, ed. Medinova; Alessandro Savona con Ci sono io, Dario Flaccovio Editore.
Per i racconti: Maria Concetta de Marco con Blanco, Giuseppe Graceffa con Il giusto compenso, Maria Carmela Miccichè con Il pezzetto d'America sotto il cuscino.
Per la poesia: Cetta Brancato con Una lacrima di luna, Elisabetta Ternullo con Dietro un incanto, Michele Barbera con Amore nudo.
A breve saranno resi noti i nomi delle personalità che riceveranno i premi speciali per l’edizione 2017 previsti dal Festival.
Per info e interviste: addetto stampaDaniela Gambino 3288775341.

Pubblicato in Cultura e eventi

Treglio. Si è conclusa ieri sera con uno straordinario successo la ventesima edizione di “Borgo Rurale” a Treglio (Ch). La festa del vino novello, castagne e olio nuovo ha visto la numerosa partecipazione di visitatori provenienti non solo da Abruzzo ma anche da Marche, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Molise, Puglia e Campania che hanno soggiornato l’intero weekend nel borgo e nelle aree camper appositamente allestite.
“Non possiamo che essereestremamente soddisfatti – dichiara Francesco Conserva, presidente della Pro loco –tutto il lavoro di preparazione e organizzazione dell’evento è stato ampiamente ripagato dalla numerosa presenza di pubblico che è stata oltre ogni aspettativa”. “E’ doveroso da parte mia – aggiunge – ringraziare tutti quanti hanno collaborato e contribuito all’organizzazione di questa splendida manifestazione che ormai è divenuta uno dei tratti caratterizzanti del borgo di Treglio”.
E sono stati tanti e illustri anche gli ospiti istituzionali di Borgo Rurale 2017: oltre ai sindaci del comprensorio, hanno partecipato al taglio del nastro il senatore Antonio Razzi, l’assessore regionale Silvio Paolucci e il consigliere regionale Camillo D’Alessandro.
Un’edizione sicuramente ricca durante la quale le venti postazioni dedicate ai piatti tipici del territorio e le undici del vino sono state prese letteralmente d’assalto sia nella serata di sabato che in quella di domenica.
Pasta con fagioli, pancetta e zafferano, pennette ceci e baccalà, pizze e foje, maccarunea latrappitare, pancetta alla brace, arrosticini, frittata con salsicce, cif e ciaf, pizza fritta, pizza scima, pallotte cace e ove, castagne e ceci, crispelle e pizzelle: queste le delizie gastronomiche del borgo che sono state accompagnate da vino novello e Montepulciano delle cantine Spinelli, Miglianico, Citra e Casal Thaulero, Madonna dei Miracoli, Eredi Legonziano e Colle Moro.
Tanti i balli e i canti sulle note della musica del borgo, ovvero dodici gruppi musicali, sei per serata, che si sono esibiti in piazza S. Giorgio e nei vicoli del paese.
“Tante famiglie e tanti ragazzi hanno ancora una volta dato fiducia alla nostra iniziativa – conclude il presidente Conserva – Borgo Rurale dà senza ombra di dubbio appuntamento al 2018!”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. FLORIAN METATEATRO Centro di Produzione Teatrale presenta per Teatro D'Autore e altri linguaggi direzione artistica Giulia Basel venerdì 17 novembre 2017 ore 21.00 per "Corpo di Scena" al FLORIAN ESPACE - Pescara Atacama in MIGRANTI.

Il primo appuntamento con la danza contemporanea nella Stagione di Teatro d'Autore 2017/2018 è MIGRANTI della Compagnia Atacama, con il concept, la coreografia e la regia a cura di Patrizia Cavola e Ivan Truol e i danzatori Stefania Di Donato, Linda Guerriero, Cristina Meloro e Deborah Patrizio. Il progetto coreografico si pone l’obiettivo di andare a sondare, attraverso la creazione artistica, tematiche con un forte riscontro sociale, le migrazioni, la mobilità, l’integrazione, la diversità culturale, i conflitti e le contraddizioni che ne derivano. Esplorare il concetto di mobilità, movimento interno ed esterno, del singolo e dei gruppi, direzioni e flussi migratori, spostamenti liberi e indotti, invasioni, la vocazione alla migrazione che caratterizza parte del genere animale e la specie umana. Lo spettacolo unisce l’elaborazione della danza/poesia fisica ad un lavoro di costruzione pittorico e visionario dell’immagine, all’uso della parola e del suono, all‘interazione con le musiche originali composte da Sergio De Vito - Epsilon Indi.
Dopo lo spettacolo, per Incontri a teatro seguirà un colloquio con la compagnia.
Biglietti: intero € 10 ; ridotto € 8 ; professionale € 7 (per gli allievi delle scuole di teatro convenzionate). Abbonamento a dieci spettacoli a scelta (esclusi i concerti JAM&S) € 70.
E' consigliata la prenotazione.

Pubblicato in Cultura e eventi
Lunedì, 13 Novembre 2017 00:00

AGROSUD

DAL 25.02.2011 AL 27.02.2011


Descrizione:

Agrosud, fiera dell’agricoltura si svolge nell’area espositiva della Mostra d’Oltremare , su una superficie  di  10.000 Mq. La fiera si rivolge agli specialisti del settore, che troveranno l’allestimento delle  aree espositive divise per settori tematici:

-         ZOOTECHMED espositori e operatori del settore si confronteranno sui temi inerenti alla zootecnia. Troveranno tutto ciò che potrà imporsi per accrescere il loro know-how per quanto riguarda i mangimi, i foraggi, integratori zootecnici, prodotti veterinari, macchine e impianti per la zootecnia ed impianti per la produzione di energia.

-         ORTOMED saranno allestiti padiglioni dedicati alle filiere vegetali, dove saranno presenti le aziende leader nel settore che si occupano di sementi, concimi, fitofarmaci, piantine, vivaismo, apprestamenti protettivi, piccole macchine agricole, lavorazione dell'ortofrutta, certificazione della qualità, confezionamento, packaging, etichettatura, impianti di conservazione e logistica.

-         S.I.L.C. Salone dell'Industria Lattiero-Casearia

-         AGROSAPORI esposizione e degustazione di prodotti agroalimentari

-         AGROENERGY rivolta al settore agricolo e zootecnico per l’applicazione delle fonti dell’energie rinnovabili

-         FLORAMED settore rivolto alle aziende produttrici di fiore reciso e a fronde

 

Settori merceologici:

Zootecnica; industria lattiero – casearia; agroalimentare; floricoltura; ortofrutta; agro energie; olivocoltura

 

Categorie d’interesse:

Operatori del settore

 

Orari di apertura:

16:30 – 23

10:30 – 24 (sabato e domenica)

 

Organizzatore Ente

EDITALIA S.R.L.
Via Orazio, 22
80122 Napoli

Per Informazioni
Tel. 081.2580367
Fax 081.5966101
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.fieraagrosud.it

 

Napoli è situata in una posizione affascinante, tra il Vesuvio e l'area vulcanica dei Campi Flegrei, in uno scenario definito "tra i più celebrati e incantevoli al mondo". Nota anche per avere un rilevante polo storico ed artistico tutelato dall’Unesco ed un centro storico divenuto, nel 1995, patrimonio mondiale dell’umanità. Rappresenta una delle città mondiali a maggior densità di risorse culturali e monumenti che ne testimoniano la sua evoluzione storico-artistica. Caratteristica è anche la Napoli sotterranea che ha quasi la stessa estensione della città presente in superficie e rappresenta un'importante testimonianza di valore archeologico e storico.

Musei e punti di interesse:

Castel CapuanoCastel dell’OvoCastel Sant’ElmoMaschio AngioinoPalazzo RealeReggia di CapodimonteGalleria Umberto ICattedrale di Santa Maria AssuntaBattistero di San Giovanni in Fonte

Piatti tipici:

La pizzaSpaghetti al pomodoroSfogliatellaZeppolePastieraChiacchiereSanguinaccio

 

 

HOTEL LEOPARDI

Piazzetta Pilastri 12 (Via Giulio Cesare)

Piccolo e delizioso, valorizzato dal recente restauro, l’Hotel Leopardi si distingue per l’atmosfera sobria ed elegante.

 

 

*E' vietata qualsiasi riproduzione totale o parziale dei contenuti senza autorizzazione.*

Pubblicato in Agricoltura
Lunedì, 13 Novembre 2017 00:00

EUROFLORA

DAL 21.04.2011 AL 01.05.2011

 

Piante e fiori in arrivo da tutto il mondo: torna in Fiera, dopo cinque anni, Euroflora, l’appuntamento più atteso dagli appassionati. La decima edizione della rassegna - in programma alla Fiera di Genova dal 21 aprile al 1° maggio 2011 - si annuncia come uno spettacolo unico al mondo, capace attraverso la bellezza dell’esposizione, di puntare l’attenzione su alcuni dei temi più importanti del nostro tempo: la tutela della biodiversità, la capacità dell’uomo di vivere nel rispetto dell’ambiente e la necessità di mantenere un rapporto con la natura nella vita di tutti i giorni. “Il fiore che unisce”, claim di questa edizione, interpreta lo spirito di unità, di amicizia, di rispetto per il pianeta e per le diversità dei popoli che Euroflora vuole trasmettere attraverso il linguaggio universale dei fiori.

Settori Merceologici

Piante e fiori da tutto il mondo; Prodotti e attrezzature per orti, giardini, serre, vivai, ecc.; Servizi; Stampa di settore.

Categorie d’interesse

Pubblico ed operatori del settore

Orari di apertura

Da giovedì 21 aprile a domenica 1 maggio: dalle h. 08.00 alle h. 23.00

Chiusura casse: ore 22:00

Organizzazione Ente

Fiera di Genova Spa
Piazzale J.F. Kennedy, 1
I - 16129 GENOVA
Tel. + 39 010 53911
fax + 39 010.5391270
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni

www.euroflora2011.it

 

La “Porta d’Europa sul Mediterraneo”, appellativo della città di Genova, si affaccia sul Mar Ligure ed è spesso denominata Superba o Dominante dei Mari proprio in virtù di tale locazione geografica. Fulcro di un’ampia area metropolitana, ha da sempre costruito la sua storia sul valore marinaro e commerciale che l’ha caratterizzata anche per la presenza del suo porto, il più importante in Italia e tra i più grandi in Europa. Oggi affermata meta turistica, scientifica, commerciale è nota anche per essere un importante centro storico e culturale ( divenne Capitale Europea nel passato 2004 ) ma anche architettonico: i Palazzi dei Rolli sono stati inclusi nel Patrimonio dell’umanità da parte dell'Unesco. Importante citare anche le opere infrastrutturali di più recente costruzione come l’Acquario al porto antico che oltre ad essere il più grande d’Italia è anche uno dei maggiori a livello europeo.

 

Musei e punti di interesse:

 

Porto Antico, L’Acquario, Il Bigo e la Bolla, La Città dei Bambini, Il Galata Museo del Mare, Museo Nazionale dell’Antartide,Palazzo RossoPalazzo Bianco, Palazzo Tursi, Palazzo Ducale, Parco Storico di Villa Serra

 

Piatti tipici:

Cima alla genovesePicagge matte al pestoStoccafisso accomodato alla genoveseStreppe al pesto, Panizze alla genovese, Canestrelli

 

 

Bentley Hotel

Via Corsica, 4

Il Bentley Hotel è il nuovo hotel 5 stelle di Genova, situato nel centro città, in quella che in passato fu la sede dell’Ilva, la maggiore industria siderurgica italiana.
L’edificio che ospita l’albergo fu realizzato dall’architetto genovese Giuseppe Crosa di Vergagni nel 1929 ed ora rivive dopo la completa ristrutturazione, accogliendo nell’esclusivo quartiere di Carignano, a pochi passi dal centro commerciale e finanziario della città, dal Teatro Carlo Felice e dall’Acquario di Genova.

 

Bristol Palace ****

ALBERGO

Via XX Settembre 35 - 16121 - Genova (GE)

Astoria ***

ALBERGO

Piazza Brignole 4 - 16122 - Genova (GE)

Columbus Sea ****

ALBERGO

Via Milano 63 - 16126 - Genova (GE)

Moderno Verdi ****

ALBERGO

Piazza Giuseppe Verdi 5 - 16121 - Genova (GE)

Sheraton Genova Hotel & Conference Center ****

ALBERGO

Via Pionieri e Aviatori d'Italia 44 - 16154 - Genova (GE)

Astor ****

ALBERGO

Viale delle Palme 16/18 - 16167 - Genova (GE)

Grand Hotel Mediterranèe ***

ALBERGO

Via Lungomare di Pegli 69 - 16155 - Genova (GE)

Brignole ***

ALBERGO

Vico del Corallo 13/R - 16122 - Genova (GE)

Galles ***

ALBERGO

Via Bersaglieri d'Italia 13 - 16126 - Genova (GE)

Cairoli ***

ALBERGO

Via Cairoli 14/4 - 16124 - Genova (GE)

Iris ***

ALBERGO

Via Rossetti 5 - 16148 - Genova (GE)

Esperia ***

ALBERGO

Via Val Cismon 1 - 16167 - Genova (GE)

Bellevue ***

ALBERGO

Salita della Provvidenza 1 - 16134 - Genova (GE)

Tirreno ***

ALBERGO

Via dei Mille 17 - 16147 - Genova (GE)

Romantik Hotel Villa Pagoda ****

ALBERGO

Via Capolungo 15 - 16167 - Genova (GE)

Bruxelles Margherita **

ALBERGO

Via XX Settembre 19/7 - 16121 - Genova (GE)

Marinella ***

ALBERGO

Passeggiata Garibaldi 18 - 16167 - Genova (GE)

Puppo ***

ALBERGO

Lungomare di Pegli 22 - 16155 - Genova (GE)

Helvetia ***

ALBERGO

Piazza della Nunziata 1 - 16124 - Genova (GE)

Best Western Metropoli ***

ALBERGO

Piazza Fontane Marose - 16123 - Genova (GE)

Veronese ***

ALBERGO

Vico Cicala 3 - 16124 - Genova (GE)

Assarotti **

ALBERGO

Via Assarotti 40/C - 16122 - Genova (GE)

Barone *

ALBERGO

Via XX Settembre 2/23 - 16121 - Genova (GE)

Genziana *

ALBERGO

Vico Mele 7 - 16123 - Genova (GE)

Galata ***

ALBERGO

Via Andrea Doria 4/A - 16126 - Genova (GE)

Villa Astor ****

ALBERGO

Viale delle Palme 18 - 16167 - Genova (GE)

AC Hotel Genova ****

ALBERGO

Corso Europa 1075 - 16148 - Genova (GE)

San Biagio ****

ALBERGO

Via Romairone 14 - 16163 - Genova (GE)

Acquario ***

ALBERGO

Vico San Pancrazio 9 - 16124 - Genova (GE)

Bentley Hotel *****

ALBERGO

Via Corsica 4 - 16128 - Genova (GE)

Holiday Inn Genoa City ****S

ALBERGO

Via Milano 47 - 16100 - Genova (GE)

Grand Hotel Savoia *****

ALBERGO

Via Arsenale di Terra 5 - 16126 - Genova (GE)

 

 

*E' vietata qualsiasi riproduzione totale o parziale dei contenuti senza autorizzazione.*

Pubblicato in Agricoltura
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione