Articoli filtrati per data: Martedì, 14 Novembre 2017

Pescara. Con il comunicato ufficiale n. 209, la Divisione Calcio a 5 ha disposto la variazione della gara A.s.d. Atletico Cassano – A.s.d Pescara, originariamente prevista per mercoledì 14 novembre e valida per la Coppa della Divisione. Causa partecipazione del club biancazzurro all’Elite Round di Uefa Futsal Cup, in programma proprio a Pescara dal 21 al 26 c.m., e all’accettazione dell’A.s.d. Atletico Cassano, il match è stato procrastinato a martedì 28 novembre con calcio di inizio alle ore 20.

Pubblicato in Sport

Bucchianico. Sconfitta amara per il Doogle sul campo del San Vito '83: la migliore prestazione stagionale non basta ai ragazzi di mister Zuccarini che perdono 6-3 giocando un’ottima partita contro una squadra che ora è seconda in classifica da sola a 13 punti dietro il Paul Merson.

Tanta mole di gioco prodotta dal Doogle, ripetute occasioni da gol, ma ancora una volta è mancato il risultato finale. È difficile comprendere quale sia il male di una rosa di giocatori competitiva che però finora si trova ad un solo punto in classifica dopo sei giornate di campionato.

Mister Zuccarini ha gli uomini contati, ma si capisce subito però che quelli chiamati in causa renderanno dura la vita alla compagine di casa. Doogle in vantaggio alla prima azione pericolosa al 3': Wladimiro Di Nardo recupera palla, Iezzi si oppone al suo primo tentativo ma nulla può sul secondo. Dopo un paio di buone parate di Carabella, il S. Vito perviene al pareggio grazie ad un’azione in velocità fra Gallucci e Di Nunzio con la conclusione vincente di quest’ultimo. La squadra di casa comincia a pressare e al 10' con una rapida combinazione fra Gallucci e Nenna Nenna ottiene il gol del 2-1. Il Doogle reagisce bene e sfiora la rete con Ricci la cui botta a rete viene deviata da un difensore in angolo al 12'. Un minuto dopo è De Sanctis a farsi fermare da Iezzi e sulla ripartenza è Nenna Nenna a tirare a lato. Le due squadre giocano a viso aperto e fioccano le azioni da gol. Al 13' Gallucci colpisce il palo esterno. Al quarto d’ora il Doogle pareggia grazie ad un perfetto calcio di punizione di De Sanctis che porta dunque il punteggio sul 2-2. Al 20' un imprendibile De Sanctis mette un invitante pallone al centro per De Rosa, ma un difensore lo anticipa prima della possibile deviazione a rete. Un doppio grande intervento di Carabella, prima su Sagarese poi su Doicaru, salva il Doogle al 26'. Ad un minuto dal termine del primo tempo Iezzi esce bene su De Sanctis. Le squadre vanno al riposo sul 2-2.
La ripresa si apre col botto: al 1' prima De Sanctis si vede respingere una pericolosa conclusione, poi Nenna Nenna cerca di eludere l’uscita di Carabella che però è bravo a bloccarlo. Una micidiale ripartenza regala la terza rete al S. Vito '83: Nenna Nenna serve bene Doicaru che segna il 3-2 al 5'.

Al 7' Di Nunzio su appoggio di Palmerio si divora la più facile delle occasioni mettendo incredibilmente fuori a porta vuota. All’8' un gran tiro di De Rosa finisce a lato. Un minuto più tardi De Sanctis impegna severamente Iezzi che si salva con affanno. Da un fallo laterale di De Sanctis la palla finisce clamorosamente sul palo all’11'. Al quarto d’ora Ricci serve un pallone d’oro a De Sanctis che sull’uscita di Iezzi prova il pallonetto, ma scheggia la traversa: “la maledizione dei legni colpiti” in questo inizio stagione continua a perseguitare il Doogle. Al 18' il Doogle perde Colalongo espulso per doppia ammonizione: nel fortuito scontro di gioco con il capitano del Doogle ha la peggio Sagarese che deve uscire dolorante dal campo. Partita interrotta per alcuni minuti a causa del brutto infortunio occorso allo sfortunato giocatore di casa. Il S. Vito cerca di sfruttare la momentanea superiorità numerica e ci riesce. Prima è bravo ancora una volta Carabella ad opporsi al tentativo di Gallucci, ma poi al 20' nulla può sull’azione dei padroni di casa che trovano la quarta rete con Berardi, solo sul secondo palo, lesto a ribadire in rete l’assist di Gallucci. Il Doogle non demorde e accorcia le distanze al 22' con Ricci su appoggio di De Rosa. Mister Zuccarini prova la carta del portiere di movimento Wladimiro Di Nardo per raddrizzare la gara. Proprio Wladimiro Di Nardo si vede respingere la conclusione da Iezzi al 23'. Un minuto dopo il S. Vito '83 reclama per un presunto tocco col braccio in piena area di Ricci sul tentativo di D’Aloisio, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 25' Nenna Nenna segna la quinta rete per il S. Vito '83 con un pregevole pallonetto sull’uscita di Carabella. Il Doogle non ci sta a perdere e sfiora il gol con Wladimiro Di Nardo, Iezzi si fa trovare pronto sulla sua conclusione. Al 27' il sesto fallo del Doogle provoca il tiro libero di Palmerio che fissa il definitivo 6-3. Per il Doogle diventa particolarmente importante la partita con il Centro Sportivo Teatino sabato prossimo che potrebbe essere un vero e proprio crocevia di una stagione messasi inaspettatamente in salita.

Queste le impressioni di mister Gabriele Zuccarini a fine partita: “Siamo andati subito in vantaggio, poi sono arrivate le loro due reti, non abbiamo smesso di giocare bene e poi trovato il gol del pareggio concludendo il primo tempo sul 2-2. Al rientro, nonostante fossimo contati come organico, siamo riusciti a fronteggiare i nostri avversari che avevano alzato il baricentro per cercare di chiudere la partita. Poi siamo andati sotto di due abbiamo segnato portandoci sul 3-4. C’è stata anche l’espulsione di Colalongo per un fallo che c’era: auguro al ragazzo del S. Vito che non si sia fatto nulla nello scontro fortuito di gioco occorso fra lui e il nostro capitano. Loro sono andati avanti nel punteggio, ma noi siamo stati bravi a non demordere provando anche la carta del portiere di movimento, alla fine loro hanno segnato un gran gol con un pallonetto e poi l’altra rete e si è fatta durissima a tre minuti dalla fine. I ragazzi hanno dato tutto, non posso rimproverare loro nulla. È stata una partita combattutissima e dagli altissimi ritmi dunque con i giocatori contati per noi è stato difficilissimo. Ora è dura: la situazione è molto al di sotto di quanto potessimo aspettarci perché riusciamo ad esprimere un bel gioco, ma i risultati non arrivano e abbiamo solo un punto in classifica. Subiamo sempre qualcosa in più rispetto a quanto segniamo: ci sarà bisogno di una scossa per una rosa che non merita per le qualità individuali di avere solo un punto attualmente, ma nel calcio purtroppo tutto ci può stare. Perdere le partite giocando bene dispiace molto. Stiamo pagando il fatto che alcuni ragazzi per problemi di lavoro, infortuni o altro non riescono più ad essere presenti dunque da una rosa molto ampia mi sono trovato con pochi giocatori a disposizione. Giochiamo con tanti nuovi elementi, ci manca ancora un po’ di cattiveria di squadra e ci servirebbe anche maggiore fortuna. È un peccato uscire dal campo anche coi complimenti degli avversari per poi doversi leccare le ferite. Stiamo monitorando il mercato per magari portare in squadra qualcuno che possa essere utile alla causa. Vogliamo ovviamente sempre più puntare sulla sinergia dei ragazzi”.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. «Un risultato importantissimo che porterà vantaggi e benefici su tutto il territorio in termini di ricettività e di visibilità». Così il consigliere Adriano Tocco, vicepresidente di Federalberghi Pescara annuncia che Montesilvano, insieme a Pescara ospiterà i Campionati Mondiali 2020 di Beach Handball maschili e femminili. La decisione è stata presa dalla IHF (International Handball Federation) che ha preferito l’Italia e l’Abruzzo all’America per l’appuntamento sportivo mondiale previsto a luglio 2020.
«L’accoglimento di questa candidatura - dice ancora Tocco - è la dimostrazione della forza in termini di ricettività alberghiera e di conformazione territoriale di cui la nostra Montesilvano, e tutta la regione sono dotati. Siamo particolarmente fieri di questo risultato, ancor più perché riguarda uno sport sempre più apprezzato che nell’ottobre 2018, debutterà tra gli Sport degli YOG (Youth Olympics Games) a Buenos Aires, in Argentina. La vicinanza degli alberghi con la spiaggia, che sarà teatro delle competizioni, ci permetteranno di dare vita ad un vero villaggio Montesilvano».
«Siamo profondamente onorati di questo eccezionale risultato - aggiunge il sindaco Francesco Maragno -. La città di Montesilvano può contare su una vigorosa ricettività, fondata sulla professionalità altissima degli albergatori. Questa è la carta vincente che ci permette di puntare moltissimo sul turismo sportivo e congressuale per stimolare lo sviluppo di tutto il territorio».
«Questo risultato - afferma Claudio Ucci, direttore della Dmc Terre del Piacere - giunge grazie ad un lavoro corale che ha coinvolto la Regione, i comuni di Montesilvano, Pescara e Francavilla, oltre ovviamente alla Dmc e alla Federazione Handball. Il binomio Dmc – Comune di Montesilvano sta cominciando a funzionare. Stiamo lavorando per diventare punto di riferimento per l’Handball. Siamo infatti ancora in corsa per ospitare anche i campionati italiani juniores».
Grande è la soddisfazione espressa dal presidente Federale, Pasquale Loria che ha dichiarato: «Dietro questo risultato così importante e prestigioso per la nostra Federazione c’è stato un grande lavoro di squadra. Quando ognuno dà il massimo nel suo ambito, nel suo ruolo, si ottengono risultati importanti. Il mio primo ringraziamento va, allora, a chi ha portato avanti il progetto di questa candidatura all’interno della Federazione. Ringrazio il CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) e il Presidente Malagò per averci supportato sin dal principio. Grazie alla IHF, al Presidente Moustafa, per aver dimostrato di credere fortemente nell’Italia. Questa assegnazione è un atto concreto da parte della Federazione Internazionale, è dimostrazione di una rinnovata predisposizione nei confronti della FIGH e del Movimento italiano».
Il grazie va anche alle città di Pescara e Montesilvano, scenari dell’evento: «Ringrazio il Governatore della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, e le amministrazioni comunali, nelle persone dei sindaci di Pescara, Marco Alessandrini, e di Montesilvano, Francesco Maragno, per aver creduto in questo progetto assieme alla FIGH. L’Abruzzo, e in particolare la costa pescarese, sapranno essere la location perfetta per un evento di questa portata. I Mediterranean Beach Games del 2015, un enorme successo organizzativo, sono stati dimostrazione tangibile dell’attitudine di questa terra ad ospitare grandi appuntamenti sportivi di questo genere. Siamo pronti a lavorare fianco a fianco con le Istituzioni nazionali e del territorio per creare un Mondiale di Beach Handball che possa rivelarsi memorabile».
L'ufficialità è giunta all'esito dei lavori del XXXVI Congresso della IHF tenutosi ad Antalya (Turchia) nel fine settimana.

Pubblicato in Sport

Chieti. JUNIORESèlite. Nove punti in tre gare. I neroverdi stravincono per ben 7 a 1 contro la Fater Angelini Abruzzo al “Marcantonio” di Cepagatti.
Partita senza storia, che ha visto la squadra allenata da Paolucci, dominare dall’inizio alla fine la compagine pescarese, letteralmente annullata dalla cinquina di Cellucci e dai gol di Di Renzo e Perinelli.
I Teatini crescono di partita in partita e sorride anche la classifica. Infatti, dopo questo successo, il Chieti arriva a quota 13 punti e si piazza al sesto posto in compagnia del Miglianico, a sole tre lunghezze dalla terza piazza occupata dal Cupello.
Vittoria che aumenta la fiducia nei propri mezzi e conferma il buon lavoro dell’intero staff tecnico, che al primo anno di lavoro, può guardare al prosieguo della stagione con rinnovato ottimismo.
Prossimo turno, lunedì 20 Novembre, sul campo della Virtus Vasto.
CHIETI F.C. – FATER ANGELINI ABRUZZO 7 – 1
Reti: Cellucci 5, Di Renzo, Perinelli (Chieti F.C.)
Tabellino:
CHIETI F.C.: Carità, Di Renzo, Di Crescenzo, Di Meo, Cirotti, Perinelli, Leva, Di Nisio, Cellucci, Di Battista, Sciannamea
A disp: Sciorilli, Trovarello, Settimio, La Torre, La Rovere, Passaro, Di Gregorio
Allenatore: Paolucci
FATER ANGELINI ABRUZZO: Giansante, Quaglione, Federici, Di Girolamo, Tinari, Micozzi, Billè, Piersanti, Cipollone, De Simone, Imbastaro
A disp: Fontana, Taraborrelli, Costantini, Ricci, Maione
Allenatore: Macerata
Risultati 8°Giornata
Acqua&Sapone Montesilvano – Miglianico 2 – 3
Chieti F.C. – Fater Angelini Abruzzo 7 – 1
Cupello – Vasto Marina 3 – 1
River Chieti – R.C. Angolana 1 – 3
Il Delfino Flacco Porto – Val Di Sangro 2 – 1
Penne – San Salvo 3 – 2
Sambuceto Calcio – Casalbordino 1 – 0
Classifica: R.C. Angolana 20, Il Delfino Flacco Porto 17, Cupello 16, Acqua&Sapone Montesilvano e River Chieti 15, Chieti F.C. e Miglianico 13, Penne 12, Vasto Marina 10, Sambuceto Calcio 9, San Salvo 7, Fater Angelini Abruzzo 6, Casalbordino 3, Val Di Sangro 2.

ALLIEVI REGIONALI
Pronto riscatto dei neroverdi, dopo aver perso immeritatamente sette giorni fa, in casa, con la D’Annunzio Marina; violano il difficile campo del ”Donati” di Pescara per 0 – 2 ai danni del Gladius.
Partita combattutissima per i ragazzi allenati da mister Sciannamea, che hanno dimostrato tanta personalità nell’affrontare la formazione pescarese. Oltre al bel gioco espresso, anche il risultato sorride al Chieti, andando a segno con Cavallo e Sciarra.
In classifica si toccano quota 18 punti, ad una sola lunghezza dal piazzamento che consente l’accesso alla seconda fase del torneo.
Nel prossimo turno, scontro diretto con il Fossacesia al “Marcantonio”, che precede il Chieti a 19 punti.
Sarà importante fare bottino pieno per compiere un bel balzoavanti in classifica.
Risultati 10°Giornata
Gladius – Chieti F.C. 0 – 2
River Chieti – Caldora Pescara 3 – 0
Bacigalupo – Virtus Ortona 5 – 3
Fossacesia – Curi Pescara 2 – 2
D’Annunzio Marina – Acqua&Sapone Montesilvano 1 – 0
Manoppello Arabona – Cupello 3 – 0
Ripa 2007 – Virtus Vasto 1 – 3
Virtus Lanciano – Francavilla 1 – 3
Classifica: Curi Pescara e Virtus Vasto 25, River Chieti e D’Annunzio Marina 21, Fossacesia 19, Chieti F.C. 18, Caldora Pescara 16, Bacigalupo 13, Cupello 12, Gladius Pescara 11, Ripa 2007 e Virtus Lanciano 10, Francavilla 8, Manoppello Arabona 8, Virtus Ortona 7, Acqua&Sapone Montesilvano 4.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI
Seconda vittoria consecutiva per i baby neroverdi allenati da Mister Ricciuti, che battono con un secco 3 a 0 il Ripa 2007.
Tante le note positive confermate anche in quest’occasione dopo il largo successo con il River 65 per 7 a 1. Organico che gioca un bel calcio, mister Ricciuti può essere soddisfatto di come i ragazzi si esprimono in campo, frutto del lavoro svolto durante la settimana. La doppietta di Iannotti e il gol di Castellucci fanno volare i Teatini al secondo posto a sette punti, alle spalle della capolista Virtus Ortona che guida a punteggio pieno la classifica con nove.
Prossimo incontro, lunedì 20 Novembre, in trasferta, con l’Ortona.
Tabellino:
CHIETI F.C. – RIPA 2007 3 – 0
Reti: Iannotti 2, Castellucci
CHIETI F.C.: Piscopio, Cempi, Bressi, Lisio, Di Pietrantonio, Patrizio, Desiderio L., Di Gioia, Iannotti, Di Bernardo, Castellucci
A disp: Desiderio S., Potente, Campobassi, Mennilli, Ammirati, Di Toro Mammarella, Panara
Allenatore: Ricciuti
RIPA 2007: D’Angelo, Torrieri, Ferko, Metushi, Shyti, Ficca, Capuzzi, Barbacane, Abbonizio, Tronca, Evangelista
A disp: Palombo, La Monaca, Bicetti, Agostinelli, Maccarone, Di Fabrizio, Sablone
Allenatore: Ferrara
Risultati 4°Giornata
Giovanile Chieti – River Chieti 5 – 2
Chieti F.C. – Ripa 2007 3 – 0
Val Di Sangro B – Virtus Castel Frentano 4 – 1
Rapino – Sant’Anna 0 – 1
Virtus Ortona – Casalingamba 4 – 0
Miglianico – Ortona 12 – 1
Riposa: Sambuceto
Classifica: Virtus Ortona 9, Chieti F.C. 7, Sambuceto e Ripa 2007 6, Giovanile Chieti 4, Miglianico, Casalingamba, Virtus Castel Frentano, Sant’Anna, Ortona 3, Rapino 0.
Squadre fuori classifica: River Chieti e Val Di Sangro
ESORDIENTI 9c9
Anche gli “Esordienti” fanno bottino pieno vincendo la prima partita di campionato 4 a 3 con il Francavilla. I piccoli atleti teatini allenati da mister Di Matteo sono protagonisti di un match molto combattuto risolto a proprio favore con grinta e tanta voglia di vincere. Il risultato finale premia i baby neroverdi che possono così festeggiare al meglio i primi tre punti di questa nuova stagione. Prossimo turno, il 26 Novembre, con l’Alcyone.
Tabellino:
CHIETI F.C. – FRANCAVILLA 4 – 3
CHIETI F.C.: De Ninis, Patricelli, Mammarella L., Di Giandomenico, Iezzi, Leone, Santarelli, De Sanctis, Orsini
A disp: Lalli, Minichilli, Nervegna, Mammarella P.
Allenatore: Di Matteo
FRANCAVILLA: Barbone, Moroni, Marruccino, Marchesani, Pasqualone, De Cecco, Piscicelli, Di Cintio, Maio
A disp: Garuja, Talanca, D’Amico, Di Crescenzo, Maiani, Agrippa, Romanelli, Todisco, Gelsumini
Allenatore: Frati

Pubblicato in Sport

Chieti. Il MoVimento 5 Stelle di Chieti torna a puntare i riflettori sul Servizio idrico integrato fin'ora gestito dal Comune e sostiene la totale illegittimità delle ultime bollette inviate ai cittadini.

“Non siamo noi a dirlo – spiegano i Consiglieri Ottavio Argenio e Manuela D'Arcangelo – ma una lunga serie di sentenze della Corte Costituzionale, della Corte di Cassazione e di vari Tribunali sparsi per l'Italia secondo i quali, il rapporto tra il gestore del servizio e gli utenti è regolato dalle norme di diritto privato relative ai contratti a prestazioni corrispettive: mi dai tot. litri di acqua ed io li pago in base alle tariffe vigenti”.

Il Comune di Chieti invece applica le tariffe in base ai consumi stimati ricorrendo, dicono i Consiglieri del MoVimento, “all'espediente della fatturazione in acconto”. “Si tratta in realtà, di una pratica illegittima – spiega la D'Arcangelo - poiché la fatturazione in acconto è ammissibile solo nei casi di accertata impossibilità di procedere alla lettura del contatore”.

“Inoltre, prosegue la Consigliera pentastellata, le fatture da noi esaminate presentano tutte il calcolo dell'aliquota IVA pari al 10% anche sulla parte di Quota fissa. In questo caso la giurisprudenza è concorde nel ritenere illegittima tale maggiorazione poiché la quota fissa non attiene al corrispettivo di un servizio. In tali casi, se viene richiesto il pagamento dell'imposta su quote fisse o su somme che prescindono dai consumi reali, tale parte della bolletta è senz'altro contestabile!”.

Ottavio Argenio rende noto che nella mattinata odierna è stata depositata la prima di alcune interrogazioni a risposta scritta destinate a fare chiarezza sulle sorti del Servizio Idrico Integrato: “Abbiamo intenzione di chiedere spiegazioni al Sindaco ed all'Assessore al Bilancio ed alle società partecipate su questa operazione posta in essere da Teate Servizi.

Riteniamo ingiustificabile che la società che si deve occupare delle entrate del Comune di Chieti adotti pratiche illegittime che sono destinate ad avere dei riflessi negativi su un bilancio già funestato da ben note criticità. Allo stesso modo riteniamo ingiustificabile che Sindaco ed Assessore avallino con il loro silenzio simili pratiche salvo poi puntare il dito contro la stessa Teate Servizi solo quando le illegittimità vengono a galla. Teate Servizi è pur sempre il braccio operativo del Comune e sul suo operato il Comune può e deve esercitare il Controllo Analogo e quindi conoscere, anche in anticipo, le scelte della partecipata sulle quali incidere.”

“Un altro profilo sul quale chiediamo che sia fatta chiarezza – dice il capogruppo del MoVimento 5 Stelle – riguarda la cessione dei contratti di utenza dal Comune ad ACA S.p.A. individuato quale nuovo gestore del Servizio. In presenza di cessione del contratto il cedente, in questo caso il Comune, deve comunicare al ceduto (cioè il cittadino) il mutamento della titolarità del rapporto. Se non lo fa la cessione non produce effetti. Ad oggi non ci risulta che il Comune di Chieti abbia provveduto ad inoltrare queste comunicazioni. Gli unici documenti pervenuti agli utenti sono solo le fatture illegittime avverso le quali riteniamo sussistenti fondati motivi di contestazione”.

“Siamo alle solite, concludono i due portavoce, i soliti professionisti della politica e dell'amministrazione della cosa pubblica che vengono pescati con le mani nel barattolo della marmellata o meglio nelle tasche dei cittadini!”.

Pubblicato in Politica

San Giovanni Teatino. "ACA rimborserà il Comune dell'intera somma che il Comune verserà ad AXA Assicurazioni e, conseguentemente, non ci sarà alcun appesantimento per il bilancio del Comune di San Giovanni Teatino, neppure di un centesimo". E' quanto dichiara il Sindaco Luciano Marinucci in replica all'infondato allarmismo diffuso a mezzo stampa delle opposizioni di SGD e Movimento 5 Stelle.
"Siamo alle solite: dai rappresentanti dell'opposizione solo chiacchiere allarmistiche, mai critiche costruttive e mai fatte nei luoghi opportuni. - afferma Marinucci - Screditare questa Amministrazione con notizie demagogiche è diventato il loro passatempo preferito e spiace che a pagarne le conseguenze sia sempre il cittadino. Il mio invito, proprio ai miei concittadini, è di stare tranquilli: questa mattina gli uffici dell'ACA ci hanno comunicato l'approvazione da parte del Commissario Giudiziale del piano dei pagamenti con i quali l'ACA farà fronte alle richieste avanzate da Axa Assicurazioni; in tal senso per il bilancio del Comune non vi sarà nessun aggravio. Il medesimo invito, mi sento di rivolgerlo alla stessa opposizione, a cui auguro di ritrovare una serenità tale da indurla quantomeno a verificare i fatti prima di allarmare in modo infondato la nostra comunità: dallo sbandierare ai quattro venti problemi inesistenti alla figuraccia, il passo a volte è davvero breve".
Il passaggio della gestione del sistema idrico integrato ad ACA, nel 2013, fu dovuto in ragione delle normative vigenti, tant'è che in consiglio comunale venne votato anche dall'opposizione. Il valore delle reti realizzate da Enel gas e cedute al Comune che le ha poi passate ad ACA, fu quantificato in 1,870 milioni di euro. ACA ha già liquidato gran parte della somma. Il debito residuo è relativo ai lavori realizzati sulla rete dall'allora gestore 2i Rete Gas che, nei mesi scorsi si era fatta risarcire da AXA Assicurazioni. Quest'ultima si era rivolta al Comune di San Giovanni Teatino con un decreto di ingiunzione che non avrà conseguenze a seguito dell'accoglimento della proposta transattiva per la restituzione da parte di ACA, di tutte le somme che il Comune verserà ad AXA Assicurazioni.

Pubblicato in Politica

Pescara. Il 10 novembre 2017, nel corso di una riunione tra INPS ed i Responsabili regionali dell’Associazione nazionale Mutilati ed Invalidi Civili, è stato af-frontato il tema dell’accentramento della Commissione dell’Invalidità Civile nella sede INPS di Chieti e successivamente, solo dopo la verifica dell’esito positivo della sperimentazione, nelle Agenzie INPS di Lanciano e Vasto.
L’incontro ha consentito di chiarire che il nuovo modello sperimentaleè limitato alla Commissione di Chieti e non va a toccare la competenza delle altre Commissioni ASL che operano nel territorio della provincia.
Sono stati inoltre condivisi gli aspetti positivi del nuovo progetto speri-mentale, soprattutto in relazione alla maggiore velocizzazione e raziona-lizzazione degli adempimenti relativi alle visite mediche.
Nel corso della riunione sono stati altresì auspicati percorsi comuni e condivisi, fra INPS e ANMIC, per collaborazioni finalizzate ad azioni divul-gative ed informative nei confronti dei cittadini sulla materia dell’invalidità civile e, in generale, sulla materia previdenziale.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. «Sono sempre più crescenti le difficoltà che affliggono i nostri concittadini. Penso ad esempio alle emergenze abitative nelle quali si trovano interi nuclei familiari. Per dare una risposta proprio a queste situazioni abbiamo promosso una indagine esplorativa sul mercato di riferimento, con cui individuare locali in locazione, con l’ulteriore obiettivo di razionalizzare l’utilizzo degli immobili e le risorse dell’Ente». Così il sindaco Francesco Maragno annuncia la procedura ad evidenza pubblica indetta dall’Ente affinché chiunque abbia intenzione di mettere a disposizione dell’Ente un locale presenti la propria manifestazione di interesse.
Con l’avviso il Comune intende cercare nuove sedi dove poter attivare progettualità sociali di varia natura a supporto dei cittadini in difficoltà. L’avviso risponde anche a quelle esigenze di razionalizzazione dell’utilizzo degli immobili nella disponibilità dell’ente e di riduzione della spesa a carico del bilancio comunale, perseguite dall’Amministrazione Maragno.
Gli immobili devono possedere destinazione residenziale o essere civili abitazioni. Tra i requisiti necessari anche la piena e immediata fruibilità o che possono essere resi fruibili per le esigenze del Comune; gli edifici devono essere conformi alle vigenti norme in materia residenziale, sanitaria, di sicurezza antincendio e antinfortunistica. I locali possono essere collocati su tutto il territorio comunale ed essere comodamente raggiungibili. Per la valutazione degli immobili verranno presi in considerazione: la facilità di accesso da strada o piazza o parcheggio pubblico o di uso pubblico e/o presenza del servizio di trasporto pubblico al fine di consentire una regolare erogazione e fruizione dei servizi sociali; la disponibilità del proprietario, a propria cura e spese, a provvedere all’adattamento dei locali per le esigenze per l’uso cui destinare l’immobile, con accollo di ogni incombenza di ordine tecnico e amministrativo; la disponibilità del proprietario alla stipula di un contratto di locazione con l’opzione di acquisto in favore del Comune cosiddetto “affitto con riscatto”.
La durata del contratto di locazione sarà di sei anni. Per partecipare è necessario far pervenire la propria manifestazione di interesse con l’indicazione dei locali proposti ed una loro descrizione corredata di stralcio planimetrico, indirizzandola a: Comune di Montesilvano – settore Amministrativo, piazza Diaz, 1, 65016 Montesilvano.
Non è previsto un termine perentorio entro cui fare pervenire le manifestazioni di interesse. L’amministrazione comunale, quindi, man mano che dovrà dare soluzione a specifica esigenza potrà prendere in considerazione le manifestazioni di interesse fino allora pervenute.

Pubblicato in Politica

Pescara. Sì della Giunta al piano di informatizzazione dell’Ente. Si tratta dell’attuazione del processo di modernizzazione delle procedure tecnico-amministrative, attraverso l’ausilio dell’informatica, allo scopo di incrementare i livelli di efficienza ed efficacia dei procedimenti interni e dei servizi erogati.

“Si tratta di imprimere il passo decisivo ad un cammino che l’Ente ha già iniziato – illustra l’assessore ai Sistemi Informativi e Tecnologici Simona Di Carlo – Lo facciamo migliorando i servizi e andando incontro all’utenza. Con la progressiva eliminazione della carta si dimezzeranno i tempi e diventerà più diretto il rapporto fra Ente e cittadini che potranno avere documenti, moduli, pagare tributi e multe direttamente da casa, dialogando con il sito dell’Ente. Una rivoluzione che avvicinerà Pescara alle migliori pratiche di altre città italiane ed europee e ci consentirà di migliorare e aumentare il numero di servizi attraverso il cosiddetto processo di dematerializzazione. Un cambiamento avviato dalla gestione dei servizi di connettività e telefonia del Comune; in giugno è stato inoltre approvato l’ammodernamento tecnologico dei computer in dotazione agli uffici ed è inoltre partito un piano di razionalizzazione e ottimizzazione anche delle apparecchiature di stampa. Il nuovo piano di informatizzazione riguarda la modernizzazione, ridefinizione e semplificazione dei processi amministrativi, attraverso l’ausilio di efficienti procedure informatiche e con il supporto infrastrutturale degli apparati tecnologici.
L’azione ci consentirà di raggiungere diverse finalità quali: la completa riprogettazione e digitalizzazione dei procedimenti amministrativi; come la standardizzazione della modulistica; la dematerializzazione dei documenti; la massima integrazione del sistema gestionale; la razionalizzazione e semplificazione dei procedimenti e, non ultima, l’ulteriore trasparenza dell’azione amministrativa.
Per il cittadino e l’impresa diventerà più facile avere servizi: ci sarà un modo diverso e più diretto di interagire con la pubblica amministrazione dal sito dell’ente, attraverso servizi on-line. Queste possibilità amplieranno di conseguenza anche il numero di servizi erogati per gli utenti.
Al fine di rendere esecutivi gli indirizzi dell’atto che risponde all’esigenza fortemente sentita da questa Amministrazione di semplificare il rapporto fra cittadini ed Ente, verrà istituito un gruppo di lavoro interdipartimentale che avvierà e monitorerà il processo di migrazione dei dati e consentirà in tempi brevi l’attuazione globale del piano di informatizzazione che, oltre ad essere strategico per migliorare tempi e azioni da parte dell’Ente, è anche ricompreso fra gli obiettivi previsti dal piano delle performance relative al 2018”.

Pubblicato in Politica

Teramo. Non ci stanno gli architetti abruzzesi al gioco al massacro che la Regione Abruzzo, da tempo, porta avanti sui compensi dovuti ai professionisti tecnici nell'ambito delle linee di finanziamento regionali.

Importi stabiliti dalla Regione in base ad un balletto di percentuali che non trova riscontro nella normativa vigente e che porta le stazioni appaltanti a calcolare importi per progettazione, direzione lavori, spese tecniche varie, non conformi a quelli previsti dal D.M. 17/06/2016.

Con una nota che la Federazione degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle regioni Abruzzo e Molise, firmata anche dai presidenti dei quattro ordini provinciali abruzzesi, ha inviato al Governatore Luciano D'Alfonso, i professionisti invitano la Regione Abruzzo al rispetto delle norme e della dignità e professionalità dei tecnici riportando il progetto al centro del processo di realizzazione di opere pubbliche.

I professionisti abruzzesi, infatti, non ci stanno più ad essere considerati necessario, ma fastidioso, accessorio alla realizzazione di opere pubbliche, accessorio da retribuire il meno possibile senza tenere conto della qualità delle prestazioni.

Il problema, in realtà, non è solo abruzzese, viste le recenti pronuncie del Consiglio di Stato, che ha ritenuto legittimo l'affidamento di servizi di pianificazione al costo simbolico di un euro, e per questo la Rete delle Professioni Tecniche ha organizzato, per il prossimo 30 novembre, una manifestazione a Roma per chiedere l'equo compenso per le prestazioni professionali.

Per quanto sopra, con la nota gli Architetti non dicono solo "basta" ad una prassi che, nelle stanze della Regione, è andata fin troppo avanti, ma minacciano ricorsi ai bandi del masterplan, ricorsi che sono già iniziati con l'impugnazione, presso il TAR Abruzzo, del bando per i servizi tecnici per il recupero della fortezza di Civitella del Tronto, e sono pronti a portare la problematica a livello nazionale, in tutte le sedi opportune.

Numerose, in passato - ricordano gli Ordini abruzzesi - sono state le sollecitazioni inviate al Governatore, tutte senza risposta; ora è arrivato il tempo di passare ai fatti.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 5

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione