Articoli filtrati per data: Lunedì, 06 Novembre 2017
Lunedì, 06 Novembre 2017 00:00

FLA - Festival di Libri e Altrecose a Pescara

Pescara. Un nuovo nome e una nuova immagine per rinnovare, da giovedì 9 a domenica 12 novembre, la tradizione creativa del FLA - Festival di Libri e Altrecose. Tra letteratura, musica, arte, teatro, fumetti, fotografia e - da quest’anno - street food, saranno 150 gli appuntamenti in cartellone e più di 120 gli ospiti che animeranno i luoghi più vivaci di Pescara.
Il meglio delle proposte culturali contemporanee per quattro giorni si concentrerà tra le mura delle case di Gabriele d’Annunzio e di Ennio Flaiano, negli spazi del Museo delle Genti d’Abruzzo e negli altri luoghi del centro storico, passando per i teatri cittadini, piazza Salotto, il circolo Babilonia e il mercato coperto di piazza Muzii. La manifestazione, organizzata dall’agenzia di comunicazione Mente Locale di Vincenzo d’Aquino, con la direzione artistica di Luca Sofri, dopo l’anteprima di Milano è stata presentata oggi, lunedì 6 novembre, nella conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il sindaco del Comune di Pescara Marco Alessandrini; Giovanni Di Iacovo, fondatore del FLA e assessore alla Cultura del Comune di Pescara; l'assessore alla Cultura del Comune di Spoltore Roberta Rullo; Valentina Di Zio (Deco Spa), main sponsor del Festival; Roberto Marzetti, presidente Fondazione Museo Genti d’Abruzzo.
Il FLA quest’anno taglia il traguardo della XV edizione e si arricchisce con nuovi partner a livello nazionale (Sky Arte, Radio Deejay, Il Post, The Big Now, Facebook, Coca-Cola HBC Italia) che si affiancano agli sponsor locali, motori instancabili del festival (il main sponsor Deco, compagno d’avventura del Fla dal 2013, Marifarma, Casal Thaulero, la DMC “Terre del Piacere” e Mercedes Smart Barbuscia) e ai partner istituzionali (il FLA è sostenuto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e gode del patrocinio della Provincia di Pescara e della Regione Abruzzo).
Tantissime le novità dell’edizione 2017 e i grandi nomi del panorama nazionale che interverranno a Pescara: da Pietro Grasso a Fabio Volo, da Brunori Sas a Simonetta Agnello Hornby, passando La Pina, Luca Bottura, Walter Veltroni, Valerio Massimo Manfredi, Donatella Di Pietrantonio, Fredrik Sjöberg, Gianrico Carofiglio, Giovanni Floris, Claudio Cerasa, Marco Baliani, Daria Bignardi, Dario Voltolini, Enrico Deaglio, Enrica Tesio e tanti altri ancora. C’è il debutto della Scuola Holden, fondata da Alessandro Baricco, presente all’interno della kermesse con tre lezioni a ingresso gratuito incentrate su montaggio, ritmo e narrazione di una storia. Ci sarà la festa del Post, un vero festival nel festival, che inizia con l’arrivo a Pescara della redazione del quotidiano online diretto da Luca Sofri e prosegue con un ricco programma caratterizzato da incontri con i giornalisti più accreditati, rassegne stampa al mattino, appuntamenti dedicati all’attualità e ai temi che più stanno a cuore alla comunità di lettori. Per la prima volta nella centralissima piazza Salotto troveranno posto i dieci caratteristici truck del FLAmbé Street Food Festival, definito “la carovana dello street food più letterario che ci sia”, con i piatti della tradizione gastronomica e quelli ispirati al mondo della narrativa. L’anteprima assoluta della puntata della serie “Gli Intoccabili”, in onda su Sky Arte HD e dedicata ai poeti maledetti Charles Baudelaire e Fabrizio De André, si aggiunge al programma #YouthEmpowered di Coca-Cola HBC Italia, dedicato ai giovani tra i 16 e 30 anni per supportarli nella transizione dalla scuola al mondo del lavoro. La passione per la lettura in chiave sostenibile muove invece il progetto “Deco street library” che quest’anno, grazie al sostegno del main sponsor Deco, raddoppia. Saranno due, infatti, le librerie di strada, di cui una dedicata completamente ai bambini, in cui chiunque potrà lasciare i propri libri e prenderne in prestito altri.
Cuore pulsante di questa edizione del FLA è il Museo delle Genti d’Abruzzo, che spalancherà le sue porte sia ai visitatori che intendono ammirarne i percorsi espositivi e sia offrirà spazio agli incontri della scuola Holden e ai giornalisti del Post, che durante i giorni del festival allestiranno la loro redazione proprio in una delle sale del Museo. Inoltre, come ogni anno, ci saranno iniziative speciali all’Auditorium Petruzzi e al Caffè Letterario, in via delle Caserme.

PROGRAMMA E FULL PASS
L’opening ufficiale del FLA - Festival di Libri e Altrecose è in programma giovedì 9 novembre alle ore 18,30 quando il presidente del Senato Pietro Grasso salirà sul palco dello Spazio Matta per raccontare a Luca Sofri i retroscena del volume “Storie di sangue, amici e fantasmi” (Feltrinelli) sulle stragi di Capaci e via D’Amelio e aprire ufficialmente la passerella letteraria (e non solo) che per quattro giorni si snoderà tra le strade di Pescara. Giovedì nei luoghi del FLA si alterneranno scrittrici come Simonetta Agnello Hornby (“Nessuno può volare”, Feltrinelli), Simona Vinci (“Parla, mia paura”, Einaudi Stile Libero), Matteo Bussola (“Sono puri i loro sogni”, Einaudi), i giornalisti Enrico Franceschini (La Repubblica) e Mattia Feltri (La Stampa).
Grande soddisfazione da parte degli organizzatori per la presentazione in anteprima nazionale – in programma venerdì 10 novembre – di “Quando tutto inizia”, il nuovo romanzo di Fabio Volo (Mondadori). Il cartellone della seconda giornata del FLA vede anche la partecipazione di Walter Veltroni, che intervistato da Giovanni Floris presenta il suo nuovo libro “Quando” (Rizzoli), dell’entomologo svedese Fredrik Sjöberg, della scrittrice Enrica Tesio (“Dodici ricordi e un segreto”, Bompiani), del giornalista e scrittore Enrico Deaglio (“Patria, o Grande Paese), del direttore del Foglio Claudio Cerasa, del direttore d’orchestra Matthieu Manthaus (“Beethoven e la ragazza coi capelli blu”), di Daria Bignardi che presenta il nuovo libro di Dario Voltolini “Pacific Palisades” (Einaudi) e di Giovanni Di Iacovo che, in veste di scrittore, descriverà uno spaccato di vita della provincia abruzzese a partire dai protagonisti del suo ultimo volume “Confessioni di uno zero”.
Grazie a Radio Deejay, quest’anno radio ufficiale dell’evento, sabato 11 novembre sono invece attese due delle voci più amate e seguite dal pubblico radiofonico: La Pina (insieme al marito, il musicista e produttore Emiliano Pepe) che presenta il volume “I love Tokyo” (Vallardi) e Luca Bottura con “Tuttorial live”. Con loro anche il gradito ritorno di Labadessa (“Mezza fetta di limone”, Shockdom), Christian Raimo (“Tutti i banchi sono uguali”, Einaudi), il senatore e sociologo Luigi Manconi (“Non sono razzista, ma. La xenofobia degli italiani e gli imprenditori politici della paura”, Feltrinelli), gli autori di best seller Gianrico Carofiglio (“Le tre del mattino”, Einaudi) e Valerio Massimo Manfredi (“Teutoburgo”, Mondadori).
Il FLA 2017 chiude il sipario domenica 12 novembre con l’attore, drammaturgo e regista teatrale Marco Baliani, la scrittrice Donatella Di Pietrantonio (vincitrice del Premio Campiello 2017 con “L’Arminuta”, Einaudi), la fata Ariele di Rai Yo Yo tanto amata dai più piccoli Greta Pierotti e l’atteso incontro tra parole e musica con il cantautore cosentino Brunori Sas, a Pescara dopo il successo del suo ultimo tour “A casa tutto bene”.
Il programma completo del FLA - Festival di Libri e Altrecose è disponibile online su http://www.pescarafestival.it/ ma è possibile seguire gli aggiornamenti anche sui canali social Facebook, Twitter e Instagram dedicati alla manifestazione. Gli appuntamenti quest’anno, grazie al contributo dei partner privati e istituzionali, sono tutti a ingresso gratuito. Tuttavia per assicurarsi il posto a sedere in prima fila ed evitare le code negli incontri più affollati è possibile acquistare il Full Pass che consentirà anche di accedere con una corsia preferenziale agli incontri della Scuola Holden e della Festa del Post.

LE 10 SEZIONI DEL FLA
Il FLA - Festival di Libri e Altrecose, oltre a un una ricca serie di eventi speciali, si snoda in 10 sezioni, ognuna con il suo curatore: “Ostinate”, a cura di Paolo Di Paolo, caratterizzata da cinque incontri con altrettante protagoniste femminili della narrativa contemporanea; “Prisma italiano”, a cura di Massimiliano Panarari, nata dal “tentativo di decifrare e fornire qualche riflessione a proposito di questo nostro Paese che fatica a essere normale”; “A ruote spiegate”, a cura di Alessandro Ricci, una parabola sulla bicicletta tra letteratura, giornalismo, viaggi e scelte di mobilità”; “Conflitti”, a cura di Jenny Pacini, i cui protagonisti sono corrispondenti dal fronte ed esperti di terrorismo; “Voci, Luoghi, Lampi”, a cura di Letizia Di Girolamo, che descrive storie di padri, figli, infanzie interrotte e faticosi passaggi all’età adulta; “Playlist” a cura di Fabio Ciminiera, dedicata alla musica; “Olis”, a cura di Michele Meomartino, che parla di cibo, animali e stili di vita. Per la prima volta ci sarà una sezione speciale ispirata alla solidarietà e all’aiuto concreto nei confronti dell’altro, chiamata “Failatuaparte”, mentre la sezione “Fumetto” è organizzata in collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics. Infine, con “Love Hotel”, anticipazione del festival omonimo, si indagherà il tema dell’amore da prospettive diverse e inusuali in collaborazione con il circolo Babilonia.

“ORIZZONTI” E MOSTRE
In una cornice suggestiva e onirica, sospesi tra natura e arte, il pianista Cesare Picco riempirà con la sua musica il silenzio del Convento di San Panfilo Fuori le Mura a Spoltore, mentre il fotografo Franco Pagetti immortalerà l'evento e le bellezze del territorio. È il progetto “Orizzonti”: un’operazione di promozione culturale inserita nella cornice del FLA e promossa dalla DMC “Terre del Piacere”, a cui parteciperanno la scrittrice Donatella Di Pietrantonio, intervistata dalla giornalista e conduttrice tv Daria Bignardi.
Quest’anno sono tre le mostre collegate con il FLA: la personale di Ilaria Biotti “Here and Now” all’Alviani Art Space (Aurum, Largo Gardone Riviera) che sarà inaugurata sabato 11 novembre alle 18; la mostra fotografica “Scrittori italiani” di Michele Corleone a Casa d’Annunzio, con i ritratti in bianco e nero di poeti e scrittori italiani dal 900 ad oggi; la mostra personale “Guardarti e non saperti” di Francesca Lioce al Caffè Letterario.

LA PRESENTAZIONE DEL FLA
“Il Fla festeggia la sua 15esima edizione – afferma il sindaco di Pescara Marco Alessandrini - Sono davvero felice di presentare un Festival che si è affermato con una crescita che vede grandi numeri: 25.000 persone lo scorso anno sono un risultato non scontato, né banale, visto che tale concentrazione riguarda incontri ed eventi letterari, raduna masse a parlare di libri. Questo fenomeno si reitera e dunque cresce bene, come non sono cresciuti altri onerosi Festival del passato. La formula è nota, si attivano tanti incontri e conversazioni intorno ai libri con gli autori del momento. L’anno scorso è stato Renzi ad aprire i giorni del Fla. Quest’anno a tagliare il nastro sarà Pietro Grasso, uno dei personaggi del momento, oltre che per la storia personale anche per le sue recenti scelte politiche. Fra i tantissimi ospiti c’è Donatella Di Pietrantonio che rappresenta l’Abruzzo e che raccontandoci ha portato la nostra terra agli occhi di un numero impressionante di lettori. Il bello del FLA è che non sarebbe possibile senza la passione delle persone che lo animano: dai tanti volontari che ne sono il cuore, agli organizzatori che ne sono motore, fino ad arrivare anche agli autori, che dopo aver partecipato addirittura tornano più volte, com’è accaduto a Carofiglio. E questo è un segnale non da poco”.
“In 15 anni tante cose sono cambiate – aggiunge l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, fondatore del festival – per noi e per la città. Non poteva non cambiare, evolvendosi e crescendo, anche il FLA. Se in passato il nostro obiettivo è stato di coinvolgere Pescara sul tema del libro, adesso questo coinvolgimento abbraccia e interessa tutto il Paese. Perché il programma del FLA racchiude il meglio delle proposte culturali a livello nazionale e i diversi punti di vista in connessione con vari aspetti della letteratura. Siamo arrivati a un punto di arrivo straordinario”.
Valentina Di Zio (Deco Spa) evidenzia la crescita di pubblico e la mole di 25.000 presenze dello scorso anno, con tantissime persone arrivate anche da fuori regione: una ragione in più per confermare la propria partnership anche nell’edizione 2018. Anche Roberta Rullo, assessore alla Cultura del Comune di Spoltore, per la prima volta partner istituzionale del FLA, anticipa la volontà di replicare la preziosa esperienza anche nella prossima edizione, mentre Roberto Marzetti, presidente del Museo delle Genti d’Abruzzo, sottolinea come il museo che si apre in maniera dinamica alla propria comunità e contribuisce alla costruzione di strutture culturali rappresenti “una scelta ben precisa dettata dall’esigenza di partecipare attivamente al dibattito moderno sulla letteratura”.
“Il FLA – conclude il direttore Vincenzo D’Aquino – rappresenta un patrimonio importantissimo per Pescara, l’Abruzzo e oggi per tutta l’Italia. Siamo cresciuti ogni anno di più e ci siamo arricchiti grazie a nuovi amici, nuovi partner e importanti sinergie a livello locale e nazionale. Ogni autore e ogni ospite rappresenta mondi e idee differenti con cui ci piace rapportarci e interagire”.

A SCUOLA CON IL FLA
Quaranta appuntamenti nelle scuole primarie di Pescara dedicati a Emanuele Luzzati e dieci incontri con gli autori del festival nelle scuole secondarie di primo grado nell’ambito del progetto “A scuola con il FLA”. Il ciclo “Il fantastico Luzzati”, dedicato allo scenografo e illustratore che ha rivoluzionato il libro per bambini in Italia, è partito il 18 ottobre scorso e andrà avanti fino all’8 novembre. Invece i dieci incontri, denominati “Parole tra i banchi”, con gli scrittori ospiti del FLA in dieci scuole secondarie di primo grado per vivere e scoprire l’emozione delle lettura si terranno giovedì 9, venerdì 10 e sabato 11 novembre.

LE CENE LETTERARIE
Torna in occasione della XV edizione del FLA la formula delle cene letterarie, tutti i giorni nella Sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo, e dell’aperitivo letterario, dalle 19 nella cornice del Caffè Letterario di Pescara Vecchia, con i migliori vini della cantina Casal Thaulero, il ricco buffet del Diavolo e L’Acquasanta e la musica di Rocco & Soulmates.
Tutti gli autori del FLA saranno presenti invece alla cena di gala in programma sabato 11 novembre nella Sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo. Su prenotazione si potranno gustare le specialità di pesce degli chef in compagnia degli ospiti del festival. I posti sono limitati e si consiglia quindi la prenotazione.

IL CONTEST
Con il contest “Racconta il FLA2017 con una foto”, realizzato in collaborazione con Marifarma, è possibile vincere un Kindle Paperwhite e altri simpatici gadget. Basta scattare una foto del festival con lo smartphone o la reflex e condividere lo scatto sul sito del festival. Una giuria selezionerà le venti foto più belle.

I VOLONTARI
Come nelle scorse edizioni, il vero motore del FLA sono gli oltre 130 ragazze e ragazzi che collaborano volontariamente e gratuitamente al festival. È il numero più alto di sempre. Novità dell'edizione 2017 è la presenza all'interno dello staff del FLA dei richiedenti asilo del centro di accoglienza Excelsior di Montesilvano e degli studenti che partecipano all’alternanza scuola lavoro.

Pubblicato in Cultura e eventi

Ortona. Dopo la riunione dello scorso 13 settembre questa mattina si è svolto un nuovo incontro organizzato dall’amministrazione comunale con l’assessore regionale alla Programmazione sanitaria Silvio Paolucci, il direttore dell’Asl n.2 Lanciano-Vasto-Chieti Pasquale Flacco e i capigruppo consiliari del Consiglio comunale di Ortona. L’assessore Paolucci e il direttore Flacco hanno illustrato il recente atto aziendale del 3 novembre n.1200 con cui è stata prevista nello stabilimento ospedaliero ortonese un’area di medicina generale con 10 posti letto e quindi la possibilità di effettuare ricoveri. La nuova disposizione dell’organizzazione aziendale è stata sollecitata nell’audizione avuta dal sindaco Leo Castiglione al comitato ristretto dei sindaci di fine agosto e poi nel successivo incontro in Comune a inizio settembre e modifica l’atto aziendale n.575 di maggio, dove non si prevedeva per Ortona un reparto di unità operativa semplice di medicina ma soltanto la lungodegenza con complessivi 24 posti letto.
«Insieme al vice sindaco Vincenzo Polidori – dichiara il sindaco Castiglione – ci siamo subito attivati per trovare una soluzione per evitare che i cittadini perdessero la possibilità di essere ricoverati direttamente a Ortona dal Pronto soccorso. Questo è stato possibile con l’individuazione tra i 24 posti di lungodegenza di 10 posti letto riservati alla medicina. È un primo passo che non risolve i problemi ma offre un minimo di garanzia in più».
Nell’incontro è stata poi affrontata nuovamente la questione riguardante l’operatività del Pronto soccorso, attualmente ancora così strutturato, che dall’approvazione regionale dell’atto aziendale assumerà il nome e i connotati organizzativi di Punto Primo Intervento, cosiddetti P.P.I.
L’assessore Paolucci ha sottolineato che nulla cambierà sotto l’aspetto dei servizi sanitari offerti ai cittadini h24 con la gestione dei codici fino ad oggi gestiti dal Pronto soccorso di Ortona.
«Pronto soccorso o P.P.I. non interessa il nome – sottolinea il sindaco Castiglione – ma la sostanza del servizio e quindi sia ben chiaro che se non dovesse essere più h24 sarò il primo a scendere in piazza. Il dialogo con il territorio è importante e devo ringraziare l’assessore Paolucci per aver accettato il confronto con i capigruppo consiliari. L’obiettivo primario per i cittadini è quello di migliorare il servizio sanitario regionale e il polo ospedaliero di Ortona può essere un valore aggiunto per tutto il territorio».
In chiusura dell’incontro è stato ricordato dal Sindaco una pronta risposta alle altre questioni sollevate nel comitato ristretto dei sindaci come la conferma della partecipazione nello stesso comitato del sindaco della Città di Ortona, il potenziamento dell’area parcheggio del nosocomio Bernabeo e l’utilizzo da parte comunale dei locali della struttura di via Alessandrini, attualmente inutilizzata dall’Asl e in stato di degrado.

Pubblicato in Cronaca

Belpasso. Il Chieti Calcio Femminile torna da Catania con un ottimo pareggio: al “San Gaetano” di Belpasso finisce 2-2.

Prestazione di grande carattere delle neroverdi rimaste in dieci per quasi tutto il secondo tempo a causa dell’espulsione di Vukcevic, sotto di due reti riescono a raddrizzare la gara grazie a due reti di Giulia Di Camillo, una su punizione e l’altra su rigore. È dunque un punto prezioso che muove ulteriormente la classifica e dà ancora più consapevolezza nei propri mezzi alla squadra di mister Lello Di Camillo.

Alla vigilia era infatti una partita molto temuta vista la forza dellaversario, presentatosi all’appuntamento forte di sette punti in classifica e l’imbattibilità in campionato dopo le prime tre giornate (due vittorie ed un pareggio per le siciliane).
Alla fine un pareggio sostanzialmente giusto, rammarico per le padroni di casa aventi di due reti nei primi minuti della ripresa, grande soddisfazione per le neroverdi capaci con grande grinta di riacciuffare una partita che sembrava compromessa.

La prima occasione della gara è per le ospiti con pica che tira a lato. Il Catania si fa vedere dalle parti di Balbi pochi minuti dopo con un tentativo di Nkomo. All’11' le padrone di casa hanno la grande occasione per andare in vantaggio con Williams che prima elude due giocatrici neroverdi e poi, arrivata di fronte a Balbi, prova il pallonetto, ma il pallone finisce a fuori di pochissimo. Al 20' il Chieti si rende pericolosissimo a seguito di una bella azione che manda al tiro Vukcevic la cui conclusione viene neutralizzata da Fazio con difficoltà. Al 7' il Catania passa in vantaggio grazie un’iniziativa di Williams che batte Balbi, ma l’azione è viziata da un fuorigioco di rientro. La stessa Williams sfiora il raddoppio con un altro pallonetto, ma stavolta è il palo a negarle la gioia del gol. È ancora il Catania ad andare vicina alla rete con una punizione di Stokan ben neutralizzata dall’ottima Balbi che riesce a deviare in angolo. Il primo tempo si chiude dunque sul punteggio di 1-0 a favore del Catania.

La ripresa si apre subito col botto. Al 2' l’arbitro assegna un calcio di rigore alle padrone di casa per un fallo di mano molto dubbio di Giada Di Camillo, sul dischetto va Williams che centra la doppietta personale. Sembra tutto finito ed invece la partita si accende ancora di più. Il Catania scende di tono e ne approfitta il Chieti che comincia a macinare gioco e a conquistare terreno. Al 12' Giulia Di Camillo accorcia le distanze con un magistrale calcio di punizione da notevole distanza. Si scatena il parapiglia: Ferrazza si avvicina alla porta per raccogliere il pallone, Fazio non lo restituisce, Vukcevic cerca di recuperarlo e Fazio la spinge dentro la porta, ma arriva una clamorosa decisione del direttore di gara che ravvede un’inesistente scorrettezza dell’attaccante neroverde e la espelle: un cartellino rosso apparso decisamente eccessivo. La tensione sale, ma il Chieti è bravo a mantenere la calma e la lucidità. Le neroverdi si buttano all’attacco e trovano il meritato pareggio al 20': Giulia Di Camillo si procura un calcio di rigore (fallo di Desy di Mauro) e trasforma dal dischetto. Qualche minuto dopo il Chieti conquista un buon pallone a centrocampo con la difesa catanese alta in quel momento, Giulia Di Camillo si inserisce bene e a circa 30 metri dalla porta cerca la soluzione da lontano anziché magari cercare di avvicinarsi alla porta e la sua conclusione finisce di poco alta. Il Catania non ci sta e prova ripetutamente a trovare la rete del successo con Williams, Martella e soprattutto sul finale di gara con Nkomo che spreca solissima davanti a Balbi una occasione d’oro, bravissima Balbi a respingere il pallone. Finisce dunque 2-2 fra la gioia delle ragazze di mister Lello Di Camillo che conquistano un punto preziosissimo e si portano a quota sette in classifica.


TABELLINO DELLA PARTITA:
Catania: Fazio, Pietrini, Stokan ( 23´ st Martella ), Calanna, Leonardi, Keane, Cinnirella, Di Mauro, Williams, Ndiongue, Nkomo. A disp. Puglisi, Signorelli, Di Mauro, Pagano, Schilirò F., Schiliro V.
All. Scuto
Chieti: Balbi, Di Camillo Giada, Ferrazza, Benedetti, Vukcevic, Di Camillo Giulia, Gangemi, Carmosino, Perna, Pica, Coscia ( 30´ st La Mattina ). A disp. Falcocchia, Giuliani.
All. Lello Di Camillo
Marcatrici: 27' pt Williams, 2' pt Williams, 12' st Di Camillo, 20' st Di Camillo
Ammonite: Giulia e Giada Di Camillo, Carmosino, La Mattina, Ferrazza (Ch); Williams (Ct).
Espulsa: Vukcevic.

 

LE IMPRESSIONI POST PARTITA DI MISTER LELLO DI CAMILLO: “La squadra ha mostrato un bel carattere ed ha fatto una grossa prestazione sia sotto l’aspetto del gioco che su quello dell’aggressività. Recuperare una partita quando sei sotto di due gol e per giunta giochi in dieci ha quasi del miracoloso. Bisognava gestire un po’ meglio le situazioni negative che ci sono capitate. È stato un match grintoso e cattivo da parte di entrambe le squadre. Il metro usato dall’arbitro è stato un po’ a senso unico: ha punito troppo i nostri interventi e sorvolato su quelli loro. Abbiamo concluso la partita con cinque ammonite ed una espulsa. Ci poteva essere anche più di attenzione da parte nostra in un ambiente così caldo. Sono contento del gioco: l’approccio al match delle ragazze è stato ottimo. All’inizio ci sono state un paio di incursioni con Pica che avrebbero potuto avere una sorte migliore. A metà primo tempo, poco prima del loro gol, c’è stata l’azione più bella della squadra con il loro portiere che si è opposto su Vukcevic in maniera un po’fortunata. Dopo la rete del Catania abbiamo subito il contraccolpo psicologico per circa dieci minuti con il rischio di prendere il secondo gol. Ad inizio ripresa dopo pochi è arrivato il rigore a seguito di una nostra indecisione: avevamo recuperato il pallone due volte e non l’abbiamo spazzato concedendo così la possibilità alle nostre avversarie di continuare l’azione ed ottenere il contestato penalty. Il 2-0 avrebbe tagliato le gambe a chiunque invece abbiamo reagito alla grande perché da quel momento in campo c’è stato solo il Chieti. Subito la punizione di Giulia ci ha dato il gol del 2-1, poi il fattaccio dell’espulsione. È arrivato anche un netto rigore per noi che ha decretato il 2-2. Peccato per l’occasione avuta dopo il 2-2 da Giulia che avrebbe potuto fruttare il 3-2 a nostro favore. Abbiamo tenuto bene il campo fino al novantesimo, nei minuti di recupero loro hanno provato a segnare ma senza successo. Sono contento del fatto che questa squadra stia crescendo, la cosa mi dà soddisfazione, non dovremo però mai abbassare la guardia perché comunque abbiamo dei limiti e una rosa abbastanza risicata al momento, c’è qualche squalifica forse all’orizzonte e dunque qualche assenza ci sarà. Il gruppo è solido, lotta e io sono fiducioso. Ci siamo prefissi l’obiettivo del terzo posto con tante giocatrici nuove e molte difficoltà da superare, però raggiungere magari l’obiettivo con questo gruppo sarebbe meraviglioso. Abbiamo incontrato il Catania, una signora squadra che si pone come una delle favorite a vincere il campionato insieme alla Roma. Domenica prossima ci sarà anche lo scontro diretto fra le due. Noi tutto sommato abbiamo un po’ ridimensionate le siciliane giocando un’ottima partita sul loro campo, ora giriamo però pagina guardando oltre e sperando di continuare a fare buoni risultati. Non avrei mai pensato di avere questi sette punti: sin dall’estate c’era un grosso punto interrogativo su quale sarebbe stato il nostro campionato fino a Natale, fra tanti dubbi, problemi ed incertezze. La squadra sta reagendo bene e se riusciamo a mantenere alta la concentrazione e lavorare bene potremo toglierci delle belle soddisfazioni”.

Pubblicato in Sport

Pescara. Sanzioni più severe contro il degrado dei locali sfitti, divieto di vendita itinerante e ambulante, stop per 12 mesi alle nuove aperture di alcuni tipi di locali dedicati alla sola somministrazione di bevande. Sono alcune misure contenute nella proposta di delibera consiliare presentata dal consigliere comunale Piero Giampietro, presidente della commissione Commercio del Consiglio comunale, e illustrate stamani assieme all’assessore al Commercio Giacomo Cuzzi.

La proposta prevede, fra le altre misure, l’inasprimento delle sanzioni per i proprietari dei locali sfitti tenuti in termini indecorosi: avranno l’obbligo mensile di pulire vetrine e saracinesche, assicurarne l’oscuramento con colori neutri, rimuovere le insegne delle attività cessate, mettere il 30% della superficie della vetrina a disposizione delle iniziative promozionali del Centro commerciale naturale. La sanzione proposta per chi non rispetta tali obblighi va dai 500 ai 5mila euro. La proposta di delibera prevede poi di vietare la vendita itinerante di prodotti alimentari e non alimentari in tutto il perimetro centrale così da dare una risposta anche alla lotta alla contraffazione e interviene anche sulla somministrazione di bevande: viene proposto di concordare con le associazioni di categoria il blocco per dodici mesi alle nuove aperture di attività dedicate alla sola somministrazione di bevande e di attività come centri scommesse, money transfer, attività di fast food (salvaguardando invece la ristorazione tradizionale) e di vietare la promozione di prezzi di favore sugli alcolici (cosiddetti “cicchetti”). Infine, dalle 22 in poi la proposta di delibera prevede che si possano consumare alcolici solo nei pubblici esercizi e nelle loro pertinenze.

“Queste misure sono una base di discussione – spiega il consigliere Piero Giampietro – con l’obiettivo di accompagnare la fase di startup del Centro commerciale naturale: vogliamo che il centro di Pescara si qualifichi come uno spazio commerciale elegante e attrattivo, per dare alle imprese locali la possibilità di ritagliarsi un mercato qualificato che non acquista sul web o negli ipermercati, integrandoli con un polo di alta qualità del food&beverage. Puntiamo forte sul decoro urbano, inasprendo le sanzioni nei confronti di chi non rispetta le regole di buon vicinato e abbandona i locali sfitti facendoli diventare terra di nessuno. Vogliamo anche dare nuovi strumenti alla Polizia municipale per arginare la lotta alla contraffazione, vietando il tutto il centro il commercio itinerante”.

“E’ una proposta che parte dalla nuova pelle del nostro centro commerciale naturale – sottolinea l’assessore Giacomo Cuzzi - Siamo la terza città in Italia per crescita del comparto food e questo è un dato importante incentivato dalla nostra amministrazione. Ma su questo dobbiamo essere bravi a contemperare sviluppo e sostenibilità, guardando anche alle esigenze dei residenti delle nuove zone di crescita. Per far crescere bene il centro commerciale naturale abbiamo bisogno di regole chiare e certe e siccome non c’è un regolamento ad hoc per le zone in cui il comparto cibo si è sviluppato come da noi, con la delibera andremo a stabilire delle cose che possano proteggere lo sviluppo, agevolando la crescita sostenibile e il lavoro di qualità. Con queste premesse parte la calmierazione su determinati settori, il divieto di commercio itinerante nel centro commerciale naturale e altri provvedimenti atti a consolidare il livello di sviluppo mettendo in prima linea la qualità dell’offerta. La delibera verrà condivisa con il settore e andrà in Consiglio Comunale e ci auguriamo che si possa aprire un dibattito costruttivo in aula in modo da avere un approccio laico alla vicenda e non una contrapposizione che non fa crescere la nostra economia”.

Pubblicato in Economia

Pianella. Sabato 4 novembre a Pianella l’Amministrazione Comunale ha celebrato la commemorazione dei “Caduti di tutte le guerre” in occasione della festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. A prendere parte alla cerimonia insieme all’ Amministrazione Comunale, le Autorità locali di Polizia Municipale e Carabinieri, l’Associazione cittadina dei Combattenti e Reduci e le scolaresche.
A fare da cornice musicale all’evento le note degli straordinari ragazzi dell’orchestra scolastica Geen Harmony che hanno allietato i presenti con l’inno di Mameli e la leggenda del Piave.
Dopo la deposizione delle corone ai monumenti ai caduti nelle frazioni di Cerratina e Castellana e la benedizione del Parroco Don Elia Tringolo, si sono concluse nel Capoluogo in Piazza Garibaldi innanzi al monumento dei caduti, una bellissima vittoria alata, opera dello scultore Nicola D’Antino, allievo ed amico di Francesco Paolo Michetti, recentemente restaurata in occasione dei lavori di messa in sicurezza del palazzo comunale, ex convento dei frati domenicani del XVI secolo. Dopo la deposizione della corona d’alloro e la benedizione del parroco P. Giuseppe Grussu, gli alunni hanno voluto omaggiare i caduti leggendo delle riflessioni in loro ricordo, sottolineando l’importanza del loro sacrificio ed il valore inestimabile della pace.
“Il tempo ci sta pian piano portando via gli ultimi testimoni che hanno impresso nei loro occhi gli orrori della guerra, che hanno conosciuto l’angoscia dei bombardamenti, il fumo delle macerie, i morsi della fame, la crudeltà delle giovani vite strappate al mondo nel fiore degli anni e presto non rimarrà più nessuno che possa raccontare di quegli orrori avendoli vissuti, afferma il Sindaco Sandro Marinelli. La giornata del 4 novembre allora assume un significato fondamentale, poiché serve a ricordare alle generazioni post belliche il gravoso debito di riconoscenza che ognuno di noi ha nei confronti di chi, in passato, ha compiuto sacrifici immani e a rendere omaggio a coloro che oggi, quotidianamente, si adoperano nelle varie funzioni militari per mantenere nel nostro Paese pace, sicurezza e libertà”.

Pubblicato in Cronaca

Milano. Due importanti appuntamenti fieristici ravvicinati attendono, in novembre, FIDANI Healthy Food: Cosmofood a Vicenza, dall’11 al 14, (pad 7, stand 63) e Gluten Free Expo a Rimini, dal 18 al 21 (pad C7, stand 5C).

Giunta alla quinta edizione, Cosmofood è considerata la manifestazione di riferimento del Triveneto per gli operatori del mondo food, beverage e professional equipment per la ristorazione: “Abbiamo scelto di presentarci a una vetrina così importante perché è in linea con la nostra strategia imprenditoriale e commerciale: si tratta una vetrina unica su un’area assai ricettiva nei confronti di prodotti di alta qualità, che uniscono gusto e salute, in linea con le tendenze più attuali dell’alimentazione moderna”, spiega Francesco Capaccioni, direttore commerciale FIDANI Healthy Food.

La settimana successiva, i prodotti FIDANI Healthy Food saranno invece tra i protagonisti di Gluten Free Expo, Salone Internazionale del mercato e dei prodotti senza glutine: “Circa un terzo dei nostri prodotti, prosegue Francesco Capaccioni, sono senza glutine e vengono preparati con la massima attenzione e cura, naturalmente in uno stabilimento separato rispetto al resto della produzione. Si tratta di un mercato che consideriamo cruciale, in quanto il consumo di questi prodotti è ormai esteso a una fascia crescente di consumatori, che adottano uno stile di vita caratterizzato da una alimentazione sana, oltre che gustosa”.

La gamma Fidani Healthy Food, tutta rigorosamente senza lattosio, è suddivisa in tre categorie: biscotti (di cui quattro tipologie senza glutine), crostate (tra cui una varietà senza glutine) e i bocconotti, tipici dolci abruzzesi (con e senza glutine). Un assortimento che comprende anche dolci senza zucchero, senza uova e senza nichel.

Costituita nel 2016, Fidani Healthy Food nasce come evoluzione della società Pan di Zucchero, laboratorio di pasticceria di Annamaria Fidani, con oltre 20 anni di esperienza, nel corso dei quali sono state messe a punto ricette uniche nel loro genere: preparazioni di alta qualità, sane, innovative e, soprattutto, prodotte in modo completamente artigianale.

www.fidanifood.it

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Si è svolta oggi pomeriggio a Pescara la riunione programmata nella sede della Giunta regionale per gli adempimenti inerenti la riqualificazione del Circolo Canottieri "La Pescara". Hanno partecipato il sindaco e il vicesindaco di Pescara, Marco Alessandrini e Antonio Blasioli, i dirigenti comunali Tommaso Vespasiano e Giuliano Rossi, la Soprintendente Mibact per l’Abruzzo Rosaria Mencarelli con i funzionari Aldo Pezzi e Vincenzo Scarci, il C.F. Giuseppe Barretta e i funzionari Ettore Mantini e Luigi Falconetti per l’Autorità portuale, mentre per il Circolo Canottieri “La Pescara” sono intervenuti il presidente Luca Nicolai e i consiglieri Luigi De Collibus e Umberto Di Bonaventura; presente anche il tecnico autore dello studio preliminare Alfredo Di Pierdomenico. Il presidente Luciano D’Alfonso, trattenuto a Roma da impegni istituzionali, ha inviato un saluto e l’invito a procedere speditamente.
Nel corso dell’incontro sono state esaminate tutte le tematiche afferenti al recupero dello storico circolo canottieri La Pescara, per restituire alla città (e non solo) un edificio carico di valori architettonici, ambientali, culturali e sportivi.
Lo studio preliminare redatto anche dalla Soprintendenza, per un valore economico di circa 1,5 milioni + Iva, si prefigge di arrivare al completo recupero della struttura, con due destinazioni: sportiva - oggi assicurata dalla presenza del Circolo Canottieri - e turistico-ambientale, che coinvolge anche le aree circostanti.
Da parte dell’autorità marittima, intervenuta anche in rappresentanza dell’Autorità di sistema portuale, è stata assicurata la piena disponibilità per conseguire il trasferimento della titolarità del bene al Comune. Si è deciso di coinvolgere tutti i soggetti oggi presenti al tavolo convocato dal presidente D’Alfonso in un protocollo di intesa per sostenere presso il Mibact l’iter per il finanziamento dell’opera.
Al termine si è convenuto che nell’arco di pochi giorni si procederà alla stesura del protocollo e si avvieranno tutte le interlocuzioni necessarie per il raggiungimento di un obiettivo che la città attende da anni e per la riqualificazione di un'area strategica sul lungofiume.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Il Gruppo Sportivo Polizia Municipale Città di Montesilvano con il successo ottenuto lo scorso anno a San Benedetto del Tronto con la conquista della “Coppa Italia 2016” sarà protagonista anche quest’anno per l’assegnazione del prestigioso Trofeo riservato alle Polizie Municipali d’Italia.
Sarà la città di Montesilvano ad ospitare la 6^ edizione dell’ambito “Trofeo 2017” organizzato dall’A.S.P.M.I. (Associazione Sportiva Polizie Municipali d’Italia) in programma dall’8 all’11 novembre. Le gare si svolgeranno tutte al PalaRoma e sabato 11 alle ore 19.00 si disputerà la finale.
Le squadre qualificatesi sono otto, divise in due gironi. Faranno parte del girone A: Andria, Montesilvano, San Severo e Palermo, mentre nel girone B si incontreranno: Castellammare di Stabia, Pesaro, Torino e Torre del Greco. Le prime dei due gironi disputeranno la finale per l’assegnazione della 6^ edizione della Coppa Italia. Montesilvano – Palermo, partita inaugurale, si giocherà mercoledì 8 alle ore 16.00.
La squadra montesilvanese darà continuità e risalto al “Progetto Noemi Onlus”, sposato già lo scorso anno, in occasione del Trofeo di San Sebastiano. I giocatori della squadra della Municipale indosseranno le maglie di gara raffiguranti il logo dell’Associazione a sostegno di Noemi, la bimba di Guardiagrele, affetta da SMA1.
«Alla squadra della nostra Polizia Locale - dichiara l’assessore Valter Cozzi – va il nostro in bocca al lupo, sicuri che ancora una volta sapranno regalarci grandi soddisfazioni, ma soprattutto il nostro plauso per aver dimostrato nuovamente una grandissima sensibilità, sposando un progetto molto importante. La piccola Noemi è ormai amica di Montesilvano e a lei e alla sua famiglia va il grande affetto di tutta la comunità».
Del team abruzzese, allenata da Roberto Marzoli, faranno parte: Dino Trave (P) – Fabio Di Vincenzo (K) – Paolo Di Fiore – Marco Speranza – Roberto Visioni – Pasquale Ciccarelli – Corrado Cesaroni – Francesco Bonanni – Marco Albertini – Stefano Ferrante – Nicola Cilli - Armando Fedele, quale migliore realizzatore dell’ultima edizione. Lo staff: Ciro Fusco massaggiatore, Dott. Luigi Lezzerini medico, prof. Gianni Remigio preparatore, Giancarlo Castorani, Pasquale Castorani e Luca Di Ridolfi accompagnatori.
Il Gruppo Sportivo ha vinto tre titoli nazionali conquistati rispettivamente nel 2014 ad Ostuni, nel 2009 a San Donato di Lecce, ed il primo a Venezia nel 2007.

Pubblicato in Sport
Lunedì, 06 Novembre 2017 00:00

Chieti, scatta l'obbligo pneumatici invernali

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, rende noto che, al fine di tutelare la pubblica incolumità, durante il periodo compreso tra il 15 novembre 2017 ed il 15 aprile 2018, tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, transitanti lungo le strade comunali del Comune di Chieti, devono essere muniti di pneumatici invernali o avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve o su ghiaccio, adeguati per il tipo di veicolo in uso.
Nel periodo di vigenza dell’obbligo, i ciclomotori a due ruote e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o di ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto.
I pneumatici invernali che possono essere impiegati sono quelli omologati secondo la Direttiva 92/23/CEE del Consiglio delle Comunità Europee e successive modifiche, ovvero secondo il corrispondente regolamento UNECE, muniti del previsto marchio di omologazione. L’inosservanza dell’Ordinanza comporterà l’applicazione delle sanzioni previste.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Domenica di festa ieri al Comune di Montesilvano. Nella Sala Di Giacomo si è svolta la premiazione degli allievi della Scuola Ciclistica Amici della Bici Junior dell’anno sportivo 2016/2017. 40 i ragazzi premiati e giunti da Rivisondoli, Avezzano, Ortona, Pescara e Montesilvano.
«Montesilvano è sempre più attenta a tutte le discipline sportive - afferma l’assessore allo sport Ottavio De Martinis -. Questa cerimonia è stata l’occasione per premiare i sacrifici e la passione che questi giovanissimi ciclisti dimostrano per questo sport. A tutti i campioncini vanno le nostre congratulazioni». «I ragazzi – spiega la consigliera Valentina Di Felice, presente alla cerimonia, coordinata da Domenico Cerasi – da anni si allenano con costanza ed impegno sul nostro territorio. Quest’associazione è ormai divenuta un fiore all’occhiello per Montesilvano, con i numerosi traguardi sportivi che ottiene in moltissime discipline diverse».
L’associazione, che vanta oltre 100 tesserati e ha partecipato a circa 120 manifestazioni per ogni stagione, da 13 anni svolge attività di ciclismo giovanile partecipando a gare, a carattere regionale e nazionale, di tutte le discipline: mtb, strada, ciclocross e pista. Per l’ottava volta si è confermata come società campionessa regionale di categoria con oltre 200 podi. In quest’ultimo anno la società si è concentrata nel settore della categoria giovanissimi 6-12 anni.
Presenti alla cerimonia, oltre all’assessore allo Sport, Ottavio De Martinis e alla consigliera Valentina Di Felice, il presidente regionale della FICG Antonio Minicucci, il rappresentante della Scuola Nazionale Paralimpica Pierpaolo Addesi, l'ex campione Peppino Scurti in rappresentanza della ARAN, Umberto Di Giuseppe presidente della VELO CLUB e Tiziano Onesti. Riconoscimenti sono stati andati anche a tutto lo staff della Società per il prezioso supporto dato al sostegno e alla crescita dell'Associazione.

Tutti i premiati:
Promozionali: Sara e Alessandro Masciarelli, Riccardo Costantini e Riccardo D’Andrea;
G1: Chiara Serpentini, Federico Ciarcelluti, Riccardo Esposito e Riccardo Masciarelli;
G2: Maria Eleonora Marulli, Thomas Pinciotti, Nicolò Arena, Raffaele Filippo Pracilio e Matteo Piccinino;
G3: Sara Giannandrea, Filippo Parnazzini, Lorenzo Costantini, Alex Filippone, Alessandro Contasta, Maggiore Lorenzo e Homar Yazidi;
G4: Benedetta Maggiore, Asia Caporale, Luca Olivieri, Filippo Cerasi e Simone Scocchia;
G5: Giada Ciarcelluti, Francesca Sorgi, Riccardo Di Rocco, Stefano Masciarelli, Lorenzo Pardo, Francesco Parnazzini, Simone Filippone, Stefano Troiano e Cristian Caporale;
G6: Daniele Piscicelli, Gianmarco Genobile e Paolo Di Donato.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione