Articoli filtrati per data: Giovedì, 09 Novembre 2017

Pescara. Il match amichevole tra Pescara e Under 21 termina con la vittoria degli abruzzesi per 2-1. In vantaggio nel primo tempo la formazione di mister Di Biagio con Vido, Mancuso ben servito da Carraro pareggia per il Delfino . Nella ripresa il gol vittoria porta la firma del neo entrato Cappelluzzo.

Pescara – Italia U21 2–1 (1-1)

Reti: 10’ Vido (I), 31’ Mancuso, 60’ Cappelluzzo (P)

Pescara: Pigliacelli; Crescenzi, Fornasier, Perrotta (46′ Elizalde), Zampano (59′ Mazzotta); Carraro (46′ Kanouté), Valzania (59′ Brugman), Coulibaly (59′ Palazzi); Mancuso (70′ Latte Lath), Ganz (59′ Cappelluzzo), Baez.
A disposizione: Fiorillo.
Allenatore: Zdenek Zeman.

Italia U21: Audero (46’ Scuffet); Capradossi (46’ Felicioli), Mancini, Dickmann (46’ Calabresi); Orsolini (46’ Verde), Depaoli (46’ Mandragora), Locatelli, Murgia (75’ Orsolini), Parigini (66 ‘ Depaoli); Cutrone (66’ Vido), Vido (46’ Favilli).
A disposizione: Pezzella, Petretta, Chiesa, Barella, Bonazzoli, Romagna.
Allenatore: Luigi Di Biagio.

Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano.

Assistenti: Francesco Fiore di Barletta e Vito Mastrodonato di Molfetta, quarto ufficiale Antonio Di Martino di Teramo.

Pubblicato in Sport

Pescara. Saranno a carico della Protezione Civile le spese sostenute dalle famiglie di Via Lago di Borgiano a Pescara che hanno dovuto dar luogo al trasloco per effetto della inagibilità delle relative abitazioni.

La richiesta di tale possibilità era stata effettuata dal Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, direttamente al Commissario Straordinario Vasco Errani ed oggi è pervenuta la comunicazione che rende applicabile, anche per le famiglie di Via Lago di Borgiano, l’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 21 del 28 aprile 2017 recante “Assegnazione di contributi per spese di traslochi e depositi temporanei di mobili di abitazioni dichiarate totalmente inagibili nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, a seguito degli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, e modifiche all’articolo 4, comma 1, dell’ordinanza n. 19 del 7 aprile 2017”.

Con la nuova disposizione il Comune di Pescara provvederà direttamente al pagamento delle relative fatture intestate ai cittadini beneficiari, richiedendo poi il rimborso all’USR che provvederà al versamento sul conto di tesoreria comunale.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Torna l'appuntamento con "Di palo in frasca", programma condotto da Francesco Rapino e dagli amici Giuseppe Mrozek e Fabrizio Manili.
Puntata da non perdere. Tra gli argomenti del giorno dei corsi che si terranno in centro storico a Chieti rivolti ad un'utenza qualificata con l'intervista all'assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro; e le interviste a Floraleda Sacchi e a GIUSEPPE GIACOBAZZI che ci parlerà del suo spettacolo a Pescara.

Pubblicato in Rubrica

San Salvo. Da questa mattina gli agenti della Polizia Locale di San Salvo effettuano il servizio con un nuovo strumento di lavoro più tecnologico per velocizzare la gestione delle multe per infrazione al codice della strada. Il Comando ha dotato gli agenti di un palmare, con il quale viene fotografato il mezzo da sanzionare, che rilascia uno scontrino il quale viene apposto sotto il tergicristallo, con allegato bollettino postale, invece del solito foglietto rosa.
Il sindaco Tiziana Magnacca evidenzia come questa nuova iniziativa “continua il nostro impegno nel dotare il personale del Corpo della Polizia Locale dei più adeguati strumenti di lavoro, per assicurare con migliori strumenti la vigilanza e la sicurezza nel nostro territorio comunale”.
Novità che il comandante Vincenzo Marchioli spiega: “Con questo metodo verranno velocizzate le pratiche successive alle multe. Di fatto si dimezza il lavoro di controllo. L’aver dotato il Corpo del palmare è un notevole passo in avanti; così il personale starà meno in ufficio per essere destinato a maggiori controlli per strada”.
Le immagini vengono salvate nel sistema e quindi per i cittadini e gli agenti di polizia rimangono sempre a disposizione per ulteriori consultazioni o ricorsi, non lasciando spazio a errori e a dubbi di nessun genere.
“In pratica per l’automobilista non cambia nulla – spiega l’assessore alla Polizia Locale Fabio Raspa – mentre ci sono vantaggi per la gestione successiva alla multa con certezza dei tempi e delle modalità di pagamento, che garantiscono sia l’ente comunale e sia il trasgressore. Il servizio di gestione è stato esternalizzato alla ditta Andreani Tributi srl che seguirà tutte le fasi dall’emissione della multa al pagamento evitando così qualsiasi possibilità di prescrizione”.

Pubblicato in Cronaca

Milano. FlixBus, la start-up della mobilità che ha rivoluzionato il modo di viaggiare di milioni di persone in Europa, festeggia con un bilancio positivo il primo anno di attività a Chieti: i passeggeri partiti con gli autobus verdi dalla città sono infatti quadruplicati solo negli ultimi sei mesi. A questo trend ha contribuito, tra le altre cose, la recente istituzione delle corse verso Isernia, Ancona e Bologna, che ha portato a 10 le città raggiungibili dalla fermata di Piazzale Marconi (presso la Stazione FS).

Sul podio delle mete che hanno riscosso maggior successo tra i Teatini trionfano Roma e l’aeroporto di Fiumicino, collegati sia in diurna che in notturna più volte al giorno. Al secondo e terzo posto si incontrano invece i centri più importanti della Campania, Napoli e Salerno, raggiungibili in circa quattro ore e in poco più di cinque ore. Ma con FlixBus si possono raggiungere anche città a breve-medio raggio, come Termoli e la città universitaria di Cassino (entrambe a circa due ore e 20 di distanza); la start-up collega inoltre Chieti con Pompei, sede delle famose rovine dell’epoca romana e meta ideale per un weekend culturale.

Oltre al capoluogo, FlixBus collega nella provincia teatina anche Vasto, da cui si possono raggiungere Roma, Fiumicino e Termoli, e San Salvo, da cui sono stati recentemente estesi i collegamenti con le regioni vicine: verso la Puglia (Lecce, Brindisi, Taranto, Bari e Foggia), il Molise (Termoli), il Lazio (Roma e Fiumicino) e le Marche (San Benedetto del Tronto e Ancona).

Tutti i collegamenti in partenza da Chieti e provincia, sono prenotabili sul sito www.flixbus.it, tramite la app dedicata e nelle agenzie di viaggio affiliate, ma anche i viaggiatori last-minute possono acquistare i biglietti direttamente dall’autista al momento della partenza, a prezzo pieno e previa disponibilità. A bordo dei caratteristici autobus verdi di FlixBus, i passeggeri troveranno Wi-Fi gratuito, prese elettriche e toilette.


A proposito di FlixBus

FlixBus è un giovane operatore europeo della mobilità. Dal 2013 offre un nuovo modo di viaggiare, comodo, green e adatto a tutte le tasche. Con una pianificazione intelligente della rete e una tecnologia superiore, FlixBus ha creato la rete di collegamenti in autobus intercity più estesa d’Europa, con oltre 200.000 collegamenti al giorno verso 1.200 destinazioni in 26 Paesi.
Fondata e avviata in Germania, la start-up unisce esperienza e qualità lavorando a braccetto con le PMI del territorio. Dalle sedi di Berlino, Berlino, Monaco di Baviera, Parigi, Milano, Zagabria, Amsterdam, Stoccolma, Aarhus, Praga e Budapest, il team FlixBus è responsabile della pianificazione della rete, del servizio clienti, della gestione qualità, del marketing e delle vendite, oltre che dello sviluppo del business e tecnologico. Le aziende di autobus partner – spesso imprese familiari con alle spalle generazioni di successo – sono invece responsabili del servizio operativo e della flotta di autobus verdi, tutti dotati dei più alti standard di comfort e di sicurezza. In tal modo, innovazione, spirito imprenditoriale e un brand affermato della mobilità vanno a braccetto con l’esperienza e la qualità di un settore tradizionalmente popolato da PMI. Grazie a un modello di business unico a livello internazionale, a bordo degli autobus verdi di FlixBus hanno già viaggiato milioni di persone in tutta Europa, e sono stati creati migliaia di posti di lavoro nel settore.

Pubblicato in Cronaca

Ortona. “Riguardo a tale progetto, all'esame dell'odierna seduta del Comitato Via Regionale, mi preme evidenziare alcune valutazioni sulla scorta delle informazioni attualmente in mio possesso”.

Esordisce così il Sottosegretario d'Abruzzo Mazzocca anche in risposta alla missiva inviata dal consigliere regionale PD Luciano Monticelli relativamente alla richiesta di intervento sui fanghi del dragaggio del porto di Ortona.

“In attesa della effettuazione dei necessari approfondimenti (tuttora in corso) da parte mia – continua Mazzocca - ritengo doveroso sottolineare quanto segue: il progetto sembrerebbe essere carente nella formulazione del documento di VInCA (Valutazione di Incidenza Ambientale); appare ormai acclarato, sia tecnicamente che giuridicamente, come il tema delle opere progettuali relative alla "vasca di colmata" costituiscano intervento di competenza del Comitato Via Nazionale; ciò in base al recente Decreto che il Governo ha promulgato sull'argomento, atto per altro eccepito dalla Regione Abruzzo tramite la produzione di idoneo ricorso in sede amministrativa. In forza di tali considerazioni e, ribadisco, in attesa della conclusione degli ulteriori approfondimenti in corso, ritengo altamente improbabile che il progetto in questione possa essere approvato nel corso della odierna seduta del Comitato Via Regionale. La tutela del mare, nonostante io sia uomo di montagna, ha costituito fin dall’inizio del mio mandato la priorità che ha assorbito gran parte delle mie energie. Com'è stato per la battaglia su Ombrina Mare, conclusa con successo nonostante l’opposizione dell’allora Presidente del Consiglio, oppure per l’impegno profuso per l’istituzione del Parco Nazionale della Costa Teatina, oggi inspiegabilmente insabbiata nelle stanze di Palazzo Chigi. Ancora, l’impegno per migliorare la qualità delle acque di balneazione attraverso un importante investimento per l’efficientamento del sistema depurativo e il monitoraggio costante della realizzazione degli interventi da parte degli enti gestori del servizio idrico. Per finire, il lavoro svolto dalla Regione Abruzzo nell’ambito della Marine Strategy”.

“Quindi - conclude il Sottosegretario - anche in questo caso, ho già affrontato il problema con gli uffici regionali che si occupano della materia”.

Pubblicato in Politica

Manoppello. La Città di Manoppello il giorno sabato 11 novembre 2017 ospita l'Assemblea delle Città della terra cruda, per l'occasione si terrà un Convegno per parlare di azioni congiunte tra le Regioni Abruzzo, Marche e Sardegna per la tutela e valorizzazione dell'architettura in terra cruda in Italia, finalizzate in particolare all'adozione di normative regionali e nazionali in materia.
E’ prevista la partecipazione di sindaci dalle varie Regioni, la Delegazione della Sardegna è composta da almeno 10 Sindaci.
Per l'occasione il CEDTerra di Casalincontrada presenterà la mostra "Le case di terra paesaggio di architetture" e il calendario terra cruda 2018.
Al termine del Convegno, nel pomeriggio, si farà il tour delle case di terra di Manoppello
L'Associazione
L’Associazione Internazionale Città della terra cruda nasce a Samassi il 16 Novembre 2001. Fondatori dell’Associazione sono per la Sardegna i Comuni di Samassi, Villamassargia, Serramanna, Ussana, Guasila, Vallermosa, San Sperate, Musei,
Samatzai, Serrenti, Segariu, Nuraminis e Selargius, per le Marche Montegranaro e Treia e per l’Abruzzo Casalincontrada e Roccamontepiano.
Oggi, aderiscono all’Associazione 40 Comuni in rappresentanza delle Regioni Sardegna, Abruzzo, Marche, Piemonte e Basilicata, Enti territoriali, un Ente Parco, liberi professionisti, Associazioni e Imprese.
L’Associazione valorizza la cultura della Terra cruda e il patrimonio e i valori dei territori che appartengono a questa cultura, promuovendone lo sviluppo sostenibile.
L’Associazione, attraverso le proprie attività, il sostegno alla ricerca scientifica ed alla sperimentazione, promuove il recupero delle tradizioni e del patrimonio edilizio, naturalistico, artistico e storico delle comunità.
L’Associazione favorisce iniziative economiche che realizzino cicli completi di produzione, distribuzione e consumo e contribuiscano all’evoluzione di sistemi culturali e tipologie produttive in agricoltura, favorendo l’incontro tra qualità della produzione e responsabilità della domanda.
I Comuni della terra cruda costituiscono una rete di contatti e scambi nel riconoscimento delle reciproche diversità e della autonomia di ogni centro della rete. La Rete tra i Comuni è lo strumento attraverso il quale garantire la partecipazione delle comunità agli obiettivi condivisi, tramite sistemi informativi, osservatori, banche dati delle buone pratiche e dei progetti che perseguono le finalità della rete stessa, e attraverso la collaborazione con le Università, centri di ricerca esperti ed appassionati.
L'Associazione promuove il recupero e riuso del patrimonio edilizio abbandonato, onde limitare la cementificazione dei suoli agricoli in linea con il documento “Orientamenti in materia di buone pratiche per limitare, mitigare e compensare l'impermeabilizzazione del suolo” della Commissione europea con il quale ci si propone che entro il 2020 le politiche dell'UE tengano conto delle loro conseguenze nell'uso dei terreni, con il traguardo di un incremento dell'occupazione netta di terreno pari a zero da raggiungere entro 2050.

La terra cruda in Abruzzo
Le Case di Terra in Abruzzo partecipano ad un fenomeno presente in gran parte delle province di Chieti, Pescara e Teramo.Esse si diffusero in modo massiccio nella prima metà dell’800, quando si verificò un notevole frazionamento dell’unità poderale classica che, di conseguenza, moltiplicò la “domanda” di case coloniche.L’ esigenza di soddisfare tale domanda al minimo costo possibile, portò alla diffusione della edificazione con impasto di terra cruda e paglia certamente la meno costosa dell’epoca. Un’indagine ISTAT del 1934 attestava che le case di terra costituivano ancora il 20% del patrimonio edilizio abruzzese, processi di urbanizzazione e la conseguente “deruralizzazione” degli anni ’50 e ’60 innestarono un processo di abbandono e sostituzione dei vecchi manufatti in terra cruda.Oggi le Case di Terra sono “episodi” isolati nelle campagne abruzzesi, testimoni di una memoria contadina che il centro di documentazione intende conservare, tutelare e valorizzare a fini culturali e turistici.
Il Censimento promosso dalla Regione Abruzzo tra il 1996/1999 ne individua ancora 800 sul territorio di 40 Comuni.

Pubblicato in Politica

Teramo. Sabato 11 novembre 2017, alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Liceo Classico “Melchiorre Delfico” di Teramo si svolgerà la cerimonia di consegna di un defibrillatore donato alla scuola in memoria del dott. Giuseppe Altamura dalla famiglia.
Dirigente responsabile del reparto di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Teramo, scomparso prematuramente il 17 giugno di quest’anno, Giuseppe Altamura ha dedicato la propria vita a salvare quelle degli altri, e con questo dono la moglie, Narcisa De Vincentiis e la famiglia tutta, continuano nel solco da lui tracciato.

La cerimonia è aperta al pubblico.

Pubblicato in Cronaca

Lanciano. L’aiuto generoso e solidale alla Pediatria di Lanciano porta il nome di Lorenzo. E arriva a ridosso di una data significativa, il 10 novembre, terzo anniversario della sua scomparsa. Nel nome di questo ragazzo, strappato alla vita e ai sogni di calciatore a soli 20 anni da una leucemia, la famiglia Costantini ha donato uno spirometro di ultima generazione e una postazione informatica per consentire all’unità operativa di aggiornare la propria dotazione strumentale e migliorarne l’efficienza. La consegna è avvenuta questa mattina, alla presenza della mamma di Lorenzo, Anna D’Ovidio, presidente della Onlus “Lorenzo facci un goal”, dei medici e del personale della Pediatria, con la caposala Nicoletta Formidabile, della maestra Anna Rita Di Paolo, a cui è affidata la scuola in ospedale, di Rossana Di Nella, della Direzione sanitaria del “Renzetti”, dell’assessore alle Politiche sociali del Comune di Lanciano, Dora Bendotti.
«Lorenzo si sentiva debitore, e aveva il desiderio di restituire tutta la generosità ricevuta durante la sua breve malattia - ha detto con commozione la mamma -. Una mobilitazione incredibile, grazie alla quale era andato in America per cure all’avanguardia, che però non è riuscito nemmeno a iniziare perché il male non gli ha dato scampo. Nel suo ricordo, noi abbiamo voluto fare nostra questa volontà di mettersi al servizio degli altri, ponendo la salute al centro di un impegno che portiamo avanti attraverso varie attività».
L’acquisto delle attrezzature donate alla Pediatria è stato reso possibile grazie ai fondi raccolti con la vendita di un calendario realizzato dagli alunni degli istituti comprensivi “Umberto I“ di Lanciano e di Castel Frentano. A giovarsi nell’immediato della nuova postazione informatica sarà anche l’Ambulatorio di nutrizione pediatrica e dietetica, attivato da qualche mese da Chiara Lanciani, che potrà dialogare meglio con le famiglie, i pediatri di libera scelta e le scuole al fine di prevenire problemi di obesità e sovrappeso.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. L’Asd Pescara ed il tecnico Fulvio Colini si separano. La decisione è maturata dopo aver preso atto, anche a seguito dei recenti risultati ottenuti, della chiusura fisiologica di un ciclo sportivo che ha portato questo club a primeggiare nella disciplina nell’ultimo triennio, con la conquista di 5 titoli nazionali (1 Scudetto, 2 Coppa Italia e 2 Supercoppa), e a renderlo il quarto nel Ranking Uefa e il sesto nel mondo nell’anno 2015.
La società ringrazia il signor Colini, che ha apprezzato e continua ad apprezzare sia come persona sia come tecnico, per l’impegno, le grandi capacità professionali, la serietà e la passione con le quali ha affrontato in questi anni l’esperienza biancazzurra: insieme abbiamo condiviso grandi sfide, importanti successi e straordinarie soddisfazioni, l’affetto e i rapporti personali resteranno per sempre.
Orgogliosi di aver potuto collaborare con l’allenatore più vincente d’Italia, gli auguriamo di cuore le migliori fortune in campo professionale ed umano.

L’Asd Pescara rende noto di aver individuato come nuovo guida tecnica Mario Patriarca, che dopo quattro stagioni torna a dirigere la squadra biancazzurra, che nel campionato 2010/11 guidò sino alla finale playoff, eliminando le teste di serie Lazio e Luparense e cedendo alla Marca solo in Gara-4.
“In questo momento - ha dichiarato il vice presidente del Pescara Matteo Iannascoli - innanzitutto salutiamo con piena riconoscenza per il suo straordinario operato Fulvio Colini, grazie al quale siamo riusciti ad acquisire quei numerosi successi che oggi permettono alla nostra Società di qualificarsi come una tra le più importanti del panorama nazionale ed europeo. Nello sport, purtroppo, niente è per sempre ma l’affetto e la gratitudine per mister Colini da parte nostra non cesserà mai. Al contempo non posso che essere felice per il ritorno graditissimo di Mario Patriarca che, è stato il primo allenatore a dare impulso e slancio al club biancazzurro, riuscendo ad offrire un contributo essenziale, grazie, soprattutto, a quella fantastica impresa, cementò in un legame d’amore indissolubile, i tifosi pescaresi e il gioco del futsal. Mario Patriarca coniuga, nei suoi principi tecnici, ai risultati il bel gioco e la spettacolarità del futsal, siamo quindi certi che, pur, seguendo un’impronta tecnica molto diversa da quella impostata, con successo, da Fulvio Colini, la nostra squadra potr tornare molto presto a dare quelle soddisfazioni e quelle gioie che tutti gli sportivi di Pescara attendono”.
“La mia felicità è assoluta - ha esordito così Mario Patriarca alla notizia del suo nuovo incarico - e non nascondo la mia piena soddisfazione per questo ritorno. Questa è casa mia e seppur lontano, in questi quattro anni, il legame affettivo che provo per questi colori non si è mai interrotto. Ringrazio, quindi Danilo e Matteo Iannascoli, per aver rinnovato nei miei confronti quella fiducia che già in passato hanno manifestato nei miei confronti. Conosco bene l’ambiente e i giocatori che compongono l’attuale rosa del Pescara e questo mi mette nelle condizioni di avere un piccolo vantaggio nel lavoro che mi attende. Sono fiducioso, anche se il tempo per dare un’impronta nuova a questa squadra è pochissimo. Tra meno di 15 giorni avremo un appuntamento delicatissimo e centrale per l’attuale stagione, l’Elìte Round. Sono certo di una piena collaborazione sia da parte dei ragazzi della rosa che dello staff tecnico che mi supporterà. Possiamo far un buon lavoro ma dobbiamo farlo in fretta e per questo non potremo risparmiarci e dovremo lavorare con l’intensità massima possibile. Rivolgo, inoltre, un appello a tutti i tifosi del Pescara, perché siano numerosi quando ci troveremo di fronte ad avversari di prima caratura. Sarà la prima volta che questo sarà possibile, vista la squalifica del campo che ha impedito agli sportivi pescaresi finora l’accesso alle gare. Ci attende un’impresa al limite dell’impossibile, battere il Barcellona, ma tutti uniti, squadra, tifosi e società, possiamo giocare a viso aperto.con qualche avversario. Facciamo in modo che questo evento contribuisca al rilancio delle nostre ambizioni”.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione