Articoli filtrati per data: Settembre 2017

Carpi. Un gol di Capone al 37’ della prima frazione di goco regala successo e tre punti al Pescara che espugna il Cabassi battendo il Carpi di misura, 0-1.
Successo importante della squadra di Zeman che entra così di prepotenza in zona play off ed interrompe la serie di quattro pareggi consecutivi, altro dato importante è che per due gare consecutive (giocate entrambe lontane dall’Adriatico) i biancazzurri non hanno subìto reti.
Avvio di contesa al piccolo trotto con una sola occasione per parte, tra l’altro si è trattato di due occasioni non clamorose, un tentativo velleitario di Saber ed una parabola di Del Sole. Poco dopo la metà del primo tempo doppia preoccupazione per il Delfino procurata da Sabbione prima e da Mbakogu poi. Al 30’ è il Pescara a rendersi pericoloso con Pettinari che su una ripartenza lancia Brugman che però non approfitta dell’occasione. È il preludio al vantaggio ospite che arriva al 37’ con Coulibaly che, su un’azione sviluppata sulla destra, suggerisce per Capone che realizza. In chiusura di frazione reagiscono, anche se timidamente, gli emiliani con Mbakogu e Jelenic.
Nella ripresa controlla bene il Pescara, al 6’ buona combinazione dei biancazzurri, ma la conclusione di Del Sole non è ottimale. 10’ dopo su un diagonale dello stesso Del Sole si supera Colombi. Replica il Carpi al 21’ con Pasciuti che fa la barba al palo. Al 35’ forte conclusione di Jelenic che però non centra lo specchio della porta. Pressione finale dei padroni di casa, ma senza esito.


Tabellino
Carpi (3-5-2): Colombi; Sabbione, Poli (C), Ligi; Pasciuti, Saric, Jelenic, Giorico (67’ Belloni), Saber (80’ Malcore); Concas (46’ Manconi), Mbakogu. A disposizione: Serraiocco, Vitturini, Capela, Verna, Romano, Anastasio, Carletti, Brosco, Pachonik. Allenatore: A. Calabro.
Pescara (4-3-3): Pigliacelli; Balzano, Bovo, Coda, Mazzotta; Kanouté, Brugman (C), Coulibaly; Del Sole, Pettinari (69’ Ganz), Capone (67’ Benali). A disposizione: Fiorillo, Valzania, Elizalde, Fornasier, Carraro, Cappelluzzo, Baez. Allenatore: Z. Zeman.
Reti: 37’ Capone (P)
Ammoniti: 34’ Kanouté, 47’ Coda, 69’ Balzano, 87’ Bovo (P)
Arbitro: Daniele Minelli di Varese
Assistenti: Mauro Galetto di Rovigo e Christian Rossi di La Spezia, quarto ufficiale Riccardo Annaloro di Collegno.

Pubblicato in Sport
Sabato, 30 Settembre 2017 00:00

Eccellenza, attesa per Miglianico - Chieti

Chieti. Sarà un’altra domenica intensa quella che aspetta il Chieti F.C.impegnato sul difficile campo dei “F.lli Ciavatta” di Miglianico (ore 15).
I neroverdi reduci da tre vittorie consecutive e senza subire reti da 360’ minuti vivono un gran momento di forma; numeri che hanno riacceso l’entusiasmo della piazza teatina, pronta a seguire in massa Lalli e compagni per spingerli verso un altro successo.
Clima di grande fiducia, e allo stesso tempo, di concentrazione per continuare nel percorso di crescita che la squadra dimostra di partita in partita.
Le parole rilasciate dal Teatino Daniele Ricci durante la settimana fanno da monito al gruppo che non sarà una passeggiata, perché contro il Chieti F.C., tutte le compagini giocano con un piglio diverso. Campo piccolo e insidioso quello di Miglianico che non permetterà spazio all’estetica, bisognerà puntare al sodo e sulla qualità, magari con una magia della premiata ditta Lalli – Catalli per portare a casa i tre punti.
Aielli dovrà fare a meno di Fruci e Calderaro, torna disponibile Costantini che ha smaltito l’infortunio di una settimana fa.
Il tecnico neroverde sprizza fiducia, auspicando una partecipazione massiccia di tifosi:
“ il Miglianico in casa è una squadra sgorburtica che sul proprio campo da il meglio di se: dovremo lottare per tutti i 90’ minuti, confido nel calore del nostro meraviglioso pubblico, che sono sicuro, sarà numerosoanche domani. Siamo in crescita e non vogliamo fermarci”.
IlMiglianico allenato da D’Ambrosio, tra le mura amiche, è sempre una mina vagante in grado di tenere testa a qualsiasi avversario. Sarà così anche domani per riscattare la sconfitta subita a Capistrello nella scorsa giornata. In casa, la formazione del Presidente Mario Aurora, ha raccolto due punti mentre in trasferta l’unico acuto è stato il successo di Scoppito con l’Amiternina per 0-1.
In casa giallonera out Alberico e Di Giacomo.
Il piatto forte della sesta giornata nel campionato di Eccellenza è senza dubbio lo scontro al vertice tra Paterno e Sambuceto, rispettivamente prima e seconda della classe. Sfida che di riflesso riguarderà anche il Chieti, attualmente terzo, a tre lunghezze dai marsicani.
Campionato che entra nel vivo con i primi scontri diretti che vanno a definire obiettivi e classifica di tutte le compagini.
La prevendita dei biglietti in casa Chieti procede a gran ritmo. Si prevedono circa 300 persone sugli spalti del piccolo impianto miglianichese. Ricordiamo che domani il botteghino ospiti dell’impianto rimarrà chiuso.
Fischietto affidato al sig. Alessio De Vincentis di Taranto. Assistenti Bosco di Lanciano e Marziani di Teramo.

Di seguito, le gare della sesta giornata:
ALBA ADRIATICA – MONTORIO 88
AMITERNINA – REAL GIULIANOVA
PATERNO – SAMBUCETO
PENNE – MARTINSICURO
R.C. ANGOLANA – ACQUA E SAPONE
RIVER CHIETI 65 – TORRESE
SAN SALVO – CAPISTRELLO
SPOLTORE – CUPELLO

Pubblicato in Sport

Pescara. Prima trasferta dell’anno per le delfine biancazzurre. Domenica alle ore 16:00 Il Pescara sarà impegnato nella palestra “Ceccato” di Thiene, dove si troverà di fronte le rossonere della Thienese. Un impegno, questo, da prendere con la solita professionalità e serietà ma che non può certo rappresentare un rilevante banco di prova. Le ragazze allenate da mister Antonio Centofanti sono, infatti, reduci, da una sonora scoppola rimediata al PalaCutivecchi di Statte, che la dice lunga sulla netto differenza tecnica esistente in questo campionato tra le prime della classe e un ampio gruppo di compagini, a più riprese, destinate al ruolo di comparse e votate al sacrificio di vittime predestinate. Non mancano, comunque, tra le alto-vicentine giocatrici di una certa importanza, quali la capitana madrilena Maria Perez Pereira e la brasiliana ventunenne Luana Puttow, già messasi in luce tra le fila del Fasano nella scorsa stagione. Ad integrare un roster di ragazze volenterose e dotate di buona verve agonistica si segnalano anche la siciliana Adelaide Famà, un prospetto molto interessante, e la giovanissima e promettente azzurra under 17 Lisa Molon.
Il Pescara schiacciasassi, visto all’opera domenica scorsa, non dovrebbe, quindi, far troppa fatica per mettere in carniere altri tre punti utili a far classifica ma, naturalmente, Segundo si attende in primo luogo un ulteriore importante passo in avanti nel processo di edificazione di una squadra con grandi ambizioni ma totalmente nuova. Una buona notizia, intanto arriva dall’infermeria, la Vecchione è tornata abile e sarà arruolata al resto del gruppo. Si nutrono quindi buone speranze nel suo esordio in campionato. Sarà invece difficile ipotizzare l’impiego di Giorgina Vianale, alle prese con qualche linea di febbre e destinata, probabilmente, a restare a casa per completare al meglio la sua guarigione.

Pubblicato in Sport
Sabato, 30 Settembre 2017 00:00

Calcio a 5, la Tombesi debutta con un 5-1

Ortona. La Tombesi Ortona inizia il suo cammino in Coppa Italia con un netto 5-1 casalingo contro la Real Dem. Pur privi degli squalificati Alex Di Pietro e Jordi Vidal, i gialloverdi hanno impiegato meno di quattro minuti (3.51) per sbloccare l’incontro: al primo pallone ricevuto nei pressi dell’area avversaria, Marciano Piovesan non ha lasciato scampo al portiere ospite, con una perfetta girata di destro. Dopo 13 secondi il raddoppio, con Piovesan ancora una volta protagonista, ma stavolta nel ruolo di assistman: palla d’oro recapitata a Silveira che, a porta vuota, ha facilmente insaccato il 2-0 (minuto 4.04). La Tombesi ha quindi facilmente preso il controllo del match, sfiorando più volte il terzo gol fino alla sfortunata autorete di Ferretti, che ha spinto nella propria porta un tiro-cross di Silveira (8.42). In un primo tempo dominato, pur con qualche fallo di troppo commesso, i gialloverdi gestiscono senza problemi la situazione e trovano il 4-0 con il solito Piovesan, ancora una volta imbeccato da Silveira (18.46). Al minuto 19.15 arriva però il sesto fallo commesso da Piovesan: tiro libero battuto da Di Muzio ma parato con sicurezza da Dario Dell’Oso. Il secondo tempo si apre, a sorpresa, con la rete della Dem, siglata da Di Muzio (2.08), che accorcia le distanze sull’1-4. A metà del secondo tempo, il palo colpito da Andrea Dell’Oso è una delle poche emozioni fino al gol del definitivo 5-1, che arriva a 40 secondi dal termine con il preciso destro di Rafael Adami.

“Abbiamo giocato un ottimo primo tempo – ha commentato a fine partita il tecnico Massimo Morena – e devo dire che siamo andati anche meglio di quanto pensassi. A tratti abbiamo giocato davvero bene, poi nel secondo tempo era normale che avessimo un calo, considerando che siamo a inizio stagione. Tutti i ragazzi chiamati in causa hanno dato il loro contributo e di questo sono molto contento. Unico neo è stato forse quello di aver commesso troppi falli e di aver sprecato energie per protestare con gli arbitri: in questa partita non abbiamo avuto problemi, ma in altre occasioni regalare un tiro libero a pochi secondi dalla fine del primo tempo potrebbe essere pericoloso. Contro il Cus Molise, sabato prossimo, sarà un’altra partita, recupereremo Di Pietro e Vidal che oggi erano squalificati e cercheremo di dare seguito a quanto di buono si è visto già oggi”.

Pubblicato in Sport

L'Aquila. La Giunta regionale riunitasi oggi a Pescara ha deliberato, su proposta del Presidente Luciano D’Alfonso, la riprogrammazione di economie derivanti dal fondo PAR FSC 2007-2013 per complessivi 1.340.000.
Nel dettaglio sono stati assegnati: 400.000 euro per la riqualificazione, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il miglioramento energetico, la qualificazione del verde e spazi di aggregazione sociale e sportiva dell’area sportiva comunale del Circolo tennis di L’Aquila “Peppe Verna”; 70.000 euro per la riqualificazione dello stadio Aragona a Vasto; 70.000 euro per un intervento di completamento e riqualificazione del Palaghiaccio comunale di Roccaraso; 200.000 euro per il finanziamento degli eventi inclusi nella celebrazione del bicentenario dell’inaugurazione del teatro Marrucino di Chieti, avvenuta l’11 gennaio 1818; 600.000 euro per la manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale delle vie di accesso alle attività produttive gestite dall’Arap in via Erasmo Piaggio a Chieti scalo.
“Con questa riprogrammazione – ha commentato D’Alfonso – abbiamo voluto puntare su diversi temi. Innanzitutto l’agevolazione delle attività collegate all’Arap nella zona industriale di Chieti scalo, la cui viabilità è a livelli inaccettabili per un Paese moderno; poi, un supporto ad uno dei luoghi-faro della cultura abruzzese quale il teatro Marrucino; infine, il miglioramento di strutture prestigiose nel settore dello sport. Si tratta di misure chieste a gran voce dai territori, cui la Regione vuole fornire risposte adeguate per favorire la crescita delle comunità”.

Pubblicato in Politica

Pineto. Si è tenuta ieri sera a Pineto, alle ore 20:00 nel ristorante “Grani&Braci” l’iniziativa "A Cena con Noi”, evento organizzato dalla Commissione per le Pari Opportunità del Comune di Pineto allo scopo di reperire fondi per attuare interventi sul territorio. Nel corso della serata sono stati presentati vari progetti in cantiere volti non solo al contrasto della disparità di genere, ma anche alla tutela di tutte le categorie più deboli.
Numerosi gli ospiti che hanno vissuto l’evento con grande partecipazione e accolto con entusiasmo le iniziative presentate dai membri della Commissione per le Pari opportunità, ovvero Renata Astolfi (assistente sociale), Anna D’Amario (odontoiatra), Laura Di Paolantonio (dottore commercialista), Monica Fagioli (ostetrica), Francesca Italiani (assistente sociale), Cristina Marcone (avvocato), Ortenzia Matalucci (artigiana), Edda Migliori (giornalista) e Viola Petrini (addetta alla contabilità).
Molto sentiti anche gli interventi del Sindaco Robert Verrocchio e dell’assessore regionale alle Politiche Sociali, Marinella Sclocco, che ha presenziato l’evento.
“L’istituzione della Commissione Pari Opportunità – ha dichiarato il sindaco – è stata un passo importante per la crescita sociale di Pineto. Il lavoro che sta svolgendo arricchisce la nostra Rete del Sociale – ha aggiunto Verrocchio – compiendo ed invitando a promuovere azioni positive che vanno nella direzione della sempre maggiore riduzione delle ingiuste disparità”.
“Lavorare in sinergia con le varie categorie di cittadini, enti ed amministrazioni comunali – ha commentato l’assessore Sclocco – è l’obiettivo e l’essenza stessa del sociale. Il sostegno di reti per lo sviluppo e l’integrazione dei cittadini – ha spiegato l’assessore – è un punto fondamentale per il nostro territorio e perciò dobbiamo continuare ad impegnarci ogni giorno per potenziare queste reti e garantire opportunità per tutti in Abruzzo”.

Pubblicato in Politica

Chieti. "Gli avvenimenti che stanno caratterizzando questo periodo di Consiliatura, nel quale ho avuto l'onore, ma soprattutto l'onere, di rappresentare l'indirizzo del gruppo di Forza Italia all'interno del Consiglio Comunale, sono frutto di un periodo contraddistinto dall’assenza di proposte, dalla mancata condivisione di scelte importanti per la città (se non all’interno di segrete stanze), da inopportuni personalismi e dal non rispetto dei ruoli".
Così in una nota il consigliere comunale id Chieti, Stefano Rispoli, che aggiunge: "Il senso di responsabilità e di attenzione verso i cittadini di Chieti, di coloro che hanno scelto di votare Forza Italia, mi spingevano a restare al mio posto. Sono mesi che attendo più chiarezza sulla posizione da assumere per la tutela di Chieti, per rispetto non solo degli elettori, ma della cittadinanza intera, anche per eliminare sacche di ambiguità che fino ad ora hanno gravemente danneggiato la mia posizione all’interno del gruppo consiliare di Forza Italia. Per tutti questi motivi oggi non sento più di essere compatibile con le nuove logiche interne del gruppo di Forza Italia. Pertanto, rassegno le mie dimissioni da capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Chieti e annuncio il mio passaggio nel “Gruppo misto”. E’ una decisione a cui sono giunto dopo un’attenta riflessione. Il tempo trascorso è dovuto proprio al ruolo istituzionale che fino ad oggi ho ricoperto. Un tempo in cui ho atteso, vanamente, una qualche chiarificazione anche nei riguardi dell’assetto politico e di partito. Scenari in continua evoluzione e caratterizzati da “cambi di bandiera” repentini, attuati in funzione dell’approssimarsi delle candidature per le competizioni elettorali che prima o poi dovranno svolgersi. La linea di “critica interna” che sembrava essere la strada unanime intrapresa dai membri del gruppo di Forza Italia è andata via via sgretolandosi, sotto i colpi di repentini e improvvisi cambi di posizione assunti dai Consiglieri del gruppo. Tutto questo ha determinato un progressivo appiattimento e asservimento, da parte di alcuni consiglieri di Forza Italia alle volontà di “qualcuno”. Le delibere sono presentate alla nostra attenzione quasi sempre sull’onda dell’emergenza. Continuamente ci viene chiesto di agire come meri ratificatori delle decisioni del Sindaco e della sua Giunta. Costantemente si ripropongono le stesse questioni. A questo punto, vorrei tranquillizzare tutti, le mie dimissioni dal gruppo consiliare di Forza Italia non costituiscono il presupposto per ottenere qualche tipo di incarico, né qualche tipo di candidatura prima della scadenza dell’attuale mandato amministrativo; nessun ruolo mi interessa se non solo quello di portare avanti fino alla fine e nel modo migliore, in maniera autonoma e per il bene della città, il mandato istituzionale che mi hanno affidato i cittadini. Ci sono persone che scelgono la propria collocazione politica in riferimento alla possibilità di maggiore riuscita in questa o quella tornata elettorale. A seconda di queste vestono la casacca che meglio si addice, indipendentemente dalla appartenenza politica e dalla posizione degli elettori. Io non sono amante della “maggioranza ad ogni costo”. Sono attento alle esigenze e alle necessità amministrative dei cittadini di Chieti e cerco, con il mio operato, di soddisfarle nel migliore dei modi. Le mie dimissioni sono “solo” l’ennesimo gesto di coraggio e di coerenza. La mia passione politica non si è spenta. Vive attraverso la dinamicità dell’azione e l’immediatezza delle risposte. Si alimenta di soluzioni alle vere ed oneste esigenze dei cittadini".

"Non bisogna attendere di trovare la luce alla fine del tunnel - conclude Rispoli - ma occorre adoperarsi per trovare i mezzi, il tempo e il coraggio per vedere in maniera chiara lungo tutto il cammino. Continuerò a svolgere il mio mandato di Consigliere Comunale nel Gruppo Misto, per onorare la fiducia dei tanti cittadini che mi hanno votato; sullo sconforto vince il mio senso di responsabilità nei confronti di tutti coloro che mi hanno attribuito il loro credito e continuo a essere a loro disposizione".

Pubblicato in Politica

Pescara. Trasferimenti regionali per diversi milioni di euro sono stati approvati nella seduta odierna del Consiglio Provinciale. Tali finanziamenti riguardano interventi di sistemazione viaria e di edilizia scolastica, e daranno una boccata d’ossigeno a territori che portano i segni del terremoto di un anno fa e dei mancati investimenti derivanti dal taglio di risorse delle Province.
Nello specifico si tratta di:
• 1.600.000,00 euro per la sistemazione della strada consortile che va dal nucleo industriale di Alanno Scalo fino al centro del Paese (delib. GR 418/2017);
• 500.000,00 euro finalizzati a risolvere alcune criticità prioritarie di messa in sicurezza di due strade provinciali: la SP 20 “Pianella Cartiera” e la SP 44 conosciuta come strada della Bonifica, tra Villareia di Cepagatti e Scafa (delib. GR 418/2017);
• 611.000,00 euro finalizzati a otto interventi per il miglioramento sismico dell’Istituto Tecnico Commerciale “G. Marconi” di Penne
• 1.221.000,00 euro per i lavori per il miglioramento sismico dell’istituto Spaventa di Città. Angelo. I finanziamenti per le scuole sono stati destinati dall’USR di Teramo ai due edifici scolastici della provincia di Pescara, in seguito alle segnalazioni della Regione della Provincia.
• 120.000,00 euro per interventi sull’edificio “Scuola della Pietra” di proprietà della Provincia;
• 30.000,00 euro per manutenzione straordinaria delle strade interessate dalla gara ciclistica “Ironman”.
Il Consiglio provinciale ha votato all’unanimità le proposte di delibera per la variazione in esercizio provvisorio delle suddette cifre, come anche altri punti all’ordine del giorno. Tra questi c’era anche la ricognizione delle partecipazioni societarie detenute al 23 settembre 2016. Con il voto favorevole di oggi, la Provincia ha deliberato la dismissione della propria partecipazione alle società Pescarainnova, Le Antiche Terre d’Abruzzo, Centro agroalimentare La Valle della Pescara, l’Autoparco di Montesilvano e Palacongressi spa. Ha invece mantenuto per intero la propria quota di partecipazione, pari al 100%, nella società PROVINCIA AMBIENTE, che si occupa di verifiche degli impianti termici, in base a quanto previsto dai parametri del D. Lgsl 19/8/2016 (scopo e oggetto delle partecipazioni, economicità, rispetto dei parametri stabiliti).

“Ringrazio – dichiara il presidente della Provincia Antonio Di Marco - quanti hanno reso possibile questo risultato, frutto di un lavoro di squadra, sul quale la Regione ci ha affiancato fin dall’inizio. Ringrazio la struttura tecnica e finanziaria dell’Ente, il consigliere provinciale Franco Galli, con il quale abbiamo portato avanti le legittime richieste della comunità angolana, e tutti i consiglieri provinciali che hanno condiviso questi prioritari obiettivi. Ma la riconoscenza più sentita è quella per il Presidente della regione Luciano D’Alfonso. In mancanza di attenzione e ascolto da parte del Governo, abbiamo vicina la Regione, che cerca sempre di supportarci indicandoci la strada da seguire, o deliberando essa stessa in favore delle realizzazioni necessarie per i territori. La Deliberazione di Giunta Regionale n. 418 del 28.07.2017 va in questo senso: consentirà alla Provincia di intervenire sul sistema viario di territori ammalorati dalle straordinarie avversità atmosferiche della stagione scorsa, e per ripristinarne la normale viabilità su infrastrutture importantissime. Da parte nostra, ci attiveremo prontamente per realizzare i lavori in tempi rapidi e riconsegnare le strade e le scuole ai cittadini”.

Pubblicato in Politica

Treglio. “Stanchi di raccogliere denunce e paure di cittadini aggrediti dai cinghiali. O che magari sono rimasti feriti nei più disparati incidenti. Quello che sta succedendo è dovuto all'immobilismo e all'inconcretezza della Regione Abruzzo, sfuggente e sorda”. E' su tutte le furie il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella, dopo l'ultimo episodio, con protagonista un cinghiale da un quintale, che si è verificato l'altro ieri sera a Treglio. Un meccanico del posto, di 41 anni, di ritorno a casa, all'ora di cena, è stato travolto da un cinghiale appena dopo essere sceso dall'auto, all'interno del recinto della propria abitazione. E' stato scaraventato a terra ed è finito in ospedale: adesso ha una gamba ingessata per problemi al ginocchio, e contusioni a spalla e polso. La prognosi è, al momento, di 15 giorni. “Ho ricevuto lui e la moglie in Comune – dice Berghella – e sono terrorizzati. Anche perché hanno un bimbo di 2 anni, che avrebbe potuto trovarsi nel giardino. E' inaudito – commenta Berghella -. La Regione ha ignorato e sta ignorando da tempo i problemi sollevati dai sindaci: quello della devastazione delle  colture e quello dell'emergenza incidenti stradali, e non solo, creata dai cinghiali, che sono in sovrannumero e che ormai stanno invadendo ogni angolo di territorio. Ci sono stati riunioni in Prefettura, in Provincia, in Regione sulla questione. La Regione ha promesso norme e risorse per combattere e arginare il fenomeno; ha promesso la modifica del Regolamento venatorio, ma non ha fatto alcunché. Eppure, a Rocca Pia, è morto un consigliere comunale di 38 anni; a Bomba è morta una mamma che stava tornando a casa dopo una notte passata in fabbrica a lavorare. La Regione – prosegue il sindaco di Treglio – sta mostrando trascuratezza e scarso rispetto verso i cittadini. Molti sindaci della provincia di Chieti – rammenta – dopo incontri e confronti, avevano emanato un'ordinanza di abbattimento, bocciata dalla Prefettura in quanto ritenuta “non urgente e contingibile”. E' vergognoso il comportamento della Regione, che ha assunto impegni e non li ha mantenuti”.

Pubblicato in Politica

Vasto. La Giunta regionale riunitasi ieri a Pescara ha deliberato, su proposta del Presidente Luciano D’Alfonso, la riprogrammazione di economie derivanti dal fondo PAR FSC 2007-2013 per complessivi 1.340.000. Per la riqualificazione di strutture sportive 70.000 euro saranno spesi per lo stadio Aragona di Vasto.
“Con questa riprogrammazione – ha commentato il Presidente Luciano D’Alfonso – abbiamo voluto puntare al miglioramento di strutture prestigiose nel settore dello sport. Si tratta di misure chieste a gran voce dai territori, cui la Regione vuole fornire risposte adeguate per favorire la crescita delle comunità”
L’assessore regionale con delega allo Sport Silvio Paolucci annunciando i fondi assegnati per i lavori che interesseranno lo stadio Aragona ha voluto ricordare l’impegno mantenuto dalla Giunta regionale, l’attenzione e la vicinanza della Regione alla città di Vasto.
“Mi fa piacere offrire alla squadra ed alla città di Vasto una serie di interventi finalizzati a migliorare la funzionalità dello stadio. I lavori - ha spiegato il sindaco di Vasto Francesco Menna- riguarderanno la messa in sicurezza e le problematiche relative a distinti e tribune. Sono molto soddisfatto per l’assegnazione di questi fondi”.
“Cerchiamo di migliorare la struttura esistente dello Stadio Aragona ha concluso l’assessore allo Sport Carlo Della Penna - e a breve nuovolook anche per il manto erboso. A stretto giro cercheremo di dare una “casa” anche ad altre associazioni sportive. Stiamo lavorando per potenziarele altre strutture cittadine (Palasport San Paolo, PalaBcc, PalaSalesiani, ecc) e si sta portando avanti un progetto per migliorare la qualità dei campi di calcio esistenti mediante l’installazione di un manto in erbasintetica, come già fatto dalla Regione Abruzzo per il Campo San Paolo.Ringrazio il Presidente, Luciano D’Alfonso, l’assessore allo Sport, Silvio Paolucci ed il sindaco, Francesco Menna”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 77

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione