Articoli filtrati per data: Giovedì, 06 Dicembre 2018

Chieti. «Pronti a fare la nostra parte, la Asl non ignora né calpesta i diritti dei lavoratori impiegati nei servizi esternalizzati»: questo il commento del direttore generale dell’Azienda sanitaria della provincia di Chieti, Pasquale Flacco, che questa mattina ha incontrato la delegazione dell’Unione sindacale di base (Usb), guidata da Marco Iasci. Presente anche il direttore amministrativo, Giulietta Capocasa.

Sul tavolo sono state poste questioni cruciali per la sigla sindacale, quali le prospettive future di ausiliari e operatori socio-sanitari, attualmente impiegati negli ospedali e servizi aziendali, alle dipendenze di cooperative affidatarie dell’appalto, la cui scadenza è fissata al 31 dicembre. A tale proposito il manager ha anticipato che sarà adottata a breve una delibera per la proroga di un anno del contratto con la cooperativa a cui erano stati aggiudicati i servizi di ausiliariato, in attesa che possa essere bandito il concorso che sarà unico per le quattro Asl, e portato avanti da una capofila che sarà indicata nelle linee guida a cui stanno lavorando gli uffici della Regione Abruzzo.

Particolare attenzione è stata posta su quella che Usb denuncia come violazione delle norme del contratto collettivo, che riguarda l’utilizzo fuori legge dell’orario supplementare: in particolare, a detta della sigla sindacale, alcuni lavoratori della cucina vengono impiegati per una sola ora al giorno, a fronte di un minimo previsto di due, salvo poi arrivare a raddoppiare, ogni mese, il numero di ore supplementari consentite. E, sempre in tema di tutela dei diritti dei lavoratori, è stato chiesto il rispetto della consegna dei turni mensili a operatori socio sanitari e ausiliari almeno una settimana prima, come avviene per i dipendenti Asl: attualmente, invece, anche per via dei tempi che intercorrono tra le richieste dei reparti e l’organizzazione del lavoro, al personale delle coop, secondo l’Usb, viene comunicato l’orario che dovranno assicurare nel mese successivo un paio di giorni prima. Il sindacato lamenta che verrebbe così di fatto negata la possibilità di organizzare e conciliare gli impegni di vita e di lavoro.

Il manager ha assicurato che convocherà a breve un incontro con le società dell’Ati, alle quali chiederà conto delle questioni sollevate dall’Usb, verificando il rispetto dei contratti e soprattutto la salvaguardia della dignità dei lavoratori. I contenuti dell’incontro saranno verbalizzati e inviati poi alla sigla sindacale.

Pubblicato in Cronaca

Francavilla al Mare. L’A.S.D. Francavilla Calcio 1927 comunica ufficialmente di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive, fino al 30 giugno 2019, di Mateus Ribeiro Dos Santos attaccante classe 1990 nato a Bahia in Brasile. Dos Santos, è cresciuto nelle giovanili del Cruzeiro, successivamente si è trasferito in Italia nel 2009 e ha indossato le casacche Pescina, Sulmona, Real Giulianova, Matera e Triestina. Nella passata stagione, fino al 4 dicembre 2018, ha giocato con l’Avezzano Calcio collezionando 48 presenze e 28 gol.

Pubblicato in Sport

Pescara. Prosegue l’intensificazione dei servizi di prevenzione e di contrasto all’evasione fiscale perpetrata disposta dal Comando Provinciale di Pescara.
I militari della Compagnia Guardia di Finanza di Pescara, nel corso di un intervento di polizia economico finanziaria nei confronti di un’impresa del settore alimentare, hano disvelato una consistente evasione, individuando redditi sottratti a tassazione pari ad oltre 6 milioni di Euro ed un’IVA evasa per oltre 2,5 milioni di Euro.
Anche in questa occasione le Fiamme Gialle – sempre in prima linea sul territorio nel contrasto all’illegalità a tutela dei cittadini onesti – hanno dato prova di professionalità e capacità investigativa,improntando le attività di servizioai principi di garanzia, imparzialità e trasparenza posti alla base dello “Statuto del Contribuente”,che trovano fondamento nella Legge 212/2000,che presuppone anche la reciproca correttezza e “buona fede” tra Contribuente e Fisco.
Tale “buona fede”è però venuta a mancare nel maggio scorso quando, nel corso di una verifica fiscale, l’importante azienda locale, violando i sigilli apposti,ha sottrattola documentazione acquisita e cautelata all’interno di un armadio in azienda, al quale sono statismontati i pannelli posteriori. Unacondotta tanto spregiudicata quanto inutile, che ha fatto scattare un’immediata denuncia per il reato previsto dall’art. 351 C.P.; iFinanzieri della Compagnia di Pescara sono comunque riusciti a ricostruirela rilevante evasione fiscale perpetrata dall’Impresa. Infatti, le alte competenze tecniche e la capacità di analisi degli investigatori hanno consentito di svelare i vari ed articolati sistemi di frode attuati, tra le quali la presentazione di dichiarazioni fraudolente mediante uso di fatture per operazioni inesistenti e l’emissione di fatture false.

All’esito della complessa indagine, i militari della Guardia di Finanza di Pescara hanno cosìscoperto redditi sottratti a tassazione pari ad Euro 6.925.320,00 ed iva evasa pari ad euro 2.667.590,00 ed hanno individuato cinque responsabili (due amministratori ufficiali, due amministratori di fatto ed un commercialista, risultato specificamente coinvolto in articolati “artifici contabili”), responsabili dei reati fiscali previsti agli artt. 2, 3, 4, e 8 del D.Lgs. 74/2000.
Un ulteriore episodio che testimonia la tenacia e l’impegno con i quali le Fiamme Gialle di Pescara sono impegnate quotidianamente nella lotta agli illeciti e crimini economico-finanziari, in tutte le loro forme, sempre a difesa e sostegno della legalità fiscale e dei cittadini onesti contribuenti.

Pubblicato in Cronaca

Ortona. La Tombesi batte il suo primo colpo nel mercato di dicembre. La dirigenza ha infatti trovato in un altro girone di A2 il rinforzo ideale per la squadra gialloverde, chiamata nelle prossime settimane a giocarsi una fetta importante della propria stagione. Decio Restaino, classe 1993, è un laterale offensivo mancino, che nell’ultimo anno e mezzo ha militato tra le fila del Carrè Chiuppano, ma in precedenza aveva vestito maglie altrettanto prestigiose, come quelle del Real Rieti e della Luparense. Oltre che velocità e abilità nell’uno contro uno, Restaino aggiunge al roster della Tombesi un piede sinistro in più, particolarmente prezioso nella settimana che precede la sfida contro l’Aniene e in cui sarà squalificato Zanella, l’unico mancino (finora) della squadra. Già inserito nel gruppo e con i suoi nuovi compagni, Decio è pronto per tuffarsi nella sua nuova avventura:

“I dialoghi con la Tombesi sono iniziati quest’estate e già da allora ero lusingato dell’interesse della società su di me. Avevo deciso di rimanere a Chiuppano per riconoscenza e per il legame che si era instaurato con l’ambiente del Carrè, ma adesso sentivo davvero la necessità di riavvicinarmi a casa, alla mia Basilicata, e fortunatamente la Tombesi era ancora disposta a prendermi. Ho seguito la squadra sin dallo scorso anno in serie B e poi, con maggior attenzione, in questa prima parte di stagione, per cui so perfettamente in quale contesto mi vengo a inserire. Quando arrivi in una squadra che è prima in classifica e che ha così tanti giocatori di qualità devi sapere in anticipo che trovare minuti nelle rotazioni non sarà semplice, ma allo stesso tempo credo che inserirsi in una squadra forte sia più facile che in una squadra mediocre. Sono contento di ritrovare mister Ricci, che mi ha già allenato a Rieti, e anche Zanella, con il quale abbiamo giocato insieme, e bene, già lo scorso anno a Chiuppano. Ad un gruppo di questa qualità, credo di poter aggiungere, come minimo, tutto il mio impegno e la mia voglia di migliorare; poi, le mie caratteristiche tecniche, in particolare la velocità e il dribbling, che spero mi rendano un elemento di qualità in più nelle rotazioni del mister; infine, quell’esperienza che, pur essendo tutto sommato ancora giovane, ho già maturato nella mia carriera tra serie A e A2. La squalifica di Zanella mi regalerà probabilmente più minuti di quanti altrimenti non ne avrei avuti contro l’Aniene, ma sono pronto a giocare e a dimostrare subito, con i fatti, che la Tombesi con me ha fatto un buon investimento”.

Pubblicato in Sport

Chieti. Lo scorso 01 dicembre, i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Ortona, nel corso di un’operazione di polizia per il contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti, nei pressi del porticciolo di Fossacesia (CH), hanno tratto in arresto un cittadino extracomunitario originario del Gambia perché trovato in possesso di circa 140 grammi di marijuana suddivisa in cinquantadue dosi pronta per essere spacciata davanti alle scuole di Lanciano.
Alla vista dei militari, la persona arrestata, che era in compagnia di altri due soggetti, gettava a terra un involucro di plastica arancione, cercando di allontanarsi, insieme agli altri due, nel tentativo di sottrarsi ad un eventuale controllo.
I militari, prelevato l’involucro e rendendosi conto che poteva trattarsi di sostanza stupefacente, intimavano l’ALT ai tre che, immediatamente, si davano alla fuga. Il successivo inseguimento permetteva il fermo del possessore della sostanza stupefacente, mentre gli altri due facevano perdere le proprie tracce.
Dopo aver condotto il cittadino extracomunitario presso la caserma si accertava che lo stesso era domiciliato presso un centro di accoglienza straordinaria per migranti di Torino di Sangro (CH) per cui, i militari procedevano alla perquisizione della stanza a lui assegnata, rinvenendo, grazie all’ausilio di una unità cinofila all’uopo fatta intervenire, ulteriori grammi 28,93 della medesima sostanza.
L’Autorità Giudiziaria di Lanciano, titolare delle indagini tuttora in corso, disponeva l’arresto del cittadino extracomunitario che è stato poi condotto presso la casa circondariale frentana.
Il risultato di servizio, oltre a confermare la costante attenzione della Guardia di Finanza nei confronti del contrasto alle violazioni in materia di spaccio e traffico di sostanze stupefacente, si inquadra anche nel piano di controlli straordinari disposti dalla locale Prefettura in aderenza alle direttive del Ministro dell’Interno che ha chiesto alle FF.PP. uno sforzo ulteriore per smantellare le cosiddette “piazze dello spaccio”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Al via con il primo fine settimana natalizio la prima tranche degli eventi del Comune di Pescara che accompagneranno tutte le Feste. Si comincia dall’8 dicembre, con l’accensione delle luminarie, sia in occasione della terza edizione di Luci d’Artista, che ripropone la sinergia con Camera di Commercio e Fondazione PescarAbruzzo, sia per quella delle luminarie volute dall’Amministrazione che porteranno i colori della festa sull’intera riviera e su un perimetro ancora più ampio della città, grazie alla sinergia con associazioni di categorie e commercianti. Stamane l’ufficializzazione dei primi eventi con l’assessore alle Attività Produttive Giacomo Cuzzi, Gianni Taucci per la Confesercenti Pescara, Riccardo Padovano per la Confcommercio, insieme a una delegazione degli operatori commerciali della città, ai promotori delle iniziative maggiori e Marco Papa, che sarà una delle attrazioni comiche del calendario, insieme a Nduccio, Olivieri e gli altri artisti che verranno via via ufficializzati.

“Tante le novità, a partire proprio dalle luminarie – così l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Perché per questo Natale accendiamo la città come non lo è mai stata in passato. Accanto al progetto delle Luci d’Artista giunto alla terza edizione e che sabato riprenderà vita nel quadrilatero del centro commerciale naturale, su via Marconi e su viale D’Annunzio, quest’anno allargheremo a tutto il territorio cittadino con un’iniziativa dell’Amministrazione condivisa con il commercianti e stabilimenti balneari e accenderemo anche altre strade e tutta la riviera: quella nord dalla Madonnina alla rotonda Paolucci e quella sud, dalla rotatoria di via Vespucci a piazza le Laudi. Si aggiungeranno anche tantissime vie sia in centro che in periferia: via l’Aquila, via Ravenna, via Chieti; a Porta Nuova anche via Benedetto Croce, Via Mazzarino, piazza Salvo d’Acquisto, viale Pepe, via Chiarini, via D’Avalos; ai Colli via di Sotto e Largo Madonna; poi viale Bovio e piazza Duca; a Pescara Vecchia via delle Caserme, corso Manthonè e via Corfinio, l’ultimo tratto di via Conte di Ruvo, piazza Garibaldi e piazza Unione. illumineremo anche piazza Rizzo, piazza Caduti del Mare, la piazza di San Silvestro. Ci saranno poi alberi da 7 metri a Largo Madonna, piazza Caduti del Mare e piazza Rizzo, alla Stazione di Porta Nuova, largo Baiocchi. Inoltre allestiremo per Natale anche i mercati coperti. Per tutto questo ringrazio le associazioni di categoria con le quali abbiamo lavorato e che hanno fatto da filtro, ma anche i commercianti tutti, perché dimostrano ancora una volta che la condivisione fa crescere la città, specie in questo progetto di cui sono anch’essi interpreti con un contributo che copre un terzo delle spese.

Il Natale arriverà ovunque, oltre agli eventi dall’8 dicembre a Natale ogni fine settimana tante manifestazioni sia dentro il centro commerciale naturale, che altrove in città. Avremo la Casa di Babbo Natale sia a piazza della Rinascita, ma anche a Fontanelle il 22 e 23 dicembre dentro il Pescara Fiere e a Pescara Colli dal 14 al 16 nel Parco delle Meraviglie.

L’8 dicembre, in occasione dell’accensione delle luminarie, gireranno per la città le marching band, ci saranno spettacoli di moda a piazza Muzii e dalla mattina ci sarà Nduccio al mercato di via dei Bastioni dalle 10 alle 13. Il 16 dicembre le iniziative sono due: Pescara Christmas Festival che animerà Corso Vittorio e via Ravenna e il D’Annunzio Street Festival che si svolgerà invece su viale D’Annunzio e piazza Garibaldi con lo spettacolo di Marco Papa alla fine. Il 17 dicembre al Circus festa con le scuole medie con Vincenzo Olivieri, con lo spettacolo a ingresso gratuito “Un albero in comune” insieme anche a Giorgio Pasotti, Piero Mazzocchetti, Micol Olivieri e il Maestro Davide Cavuti. Con le scuole abbiamo anche una bella iniziativa il 14 e il 14 con La storia del Grinch che rubò il Natale. Presto ufficializzeremo anche i concerti di fine e inizio anno, il 5 gennaio stiamo organizzando il Pescara Open Day che riguarderà tutta la città e le strutture ricettive e l’Epifania si prepara una grande festa per i bambini al Pala Elettra. Sarà un Natale pieno di iniziative perché Pescara confermi la sua vocazione di accoglienza, commercio e intrattenimento a cui in questi quasi cinque grazie a un importante e inedito lavoro di squadra siamo riusciti a dare una collocazione finalmente nazionale”.

“Luminarie accendono la città in un perimetro molto più ampio e si così allarga notevolmente la luce sul Natale di Pescara – così il direttore Confesercenti Marco Taucci - si è fatto uno sforzo insieme e in tutte queste vie si sono create le condizioni per concorrere alla spesa per un terzo, i due terzi sono a carico del Comune, condividendo anche i luoghi dove accenderle. Invitiamo la cittadinanza a usare la città e meno gli smartphone per gli acquisti, perché è l’unico modo per illuminare davvero l’economia e il commercio cittadino. Centri commerciali ed e-commerce Farle rimanere in piedi sta diventando una battaglia, perché non vogliamo che l’e-commerce e i centri commerciali abbattano la storia del commercio cittadino che è fatta di persone, oltre 35.000, che operano nel comparto del commercio e del turismo e che danno opportunità a tante famiglie”.

“Continua la linea dell’Amministrazione di coinvolgere gli imprenditori del commercio e quest’anno anche del turismo – così Riccardo Padovano, quale presidente della Commissione Turismo e anche nella veste di operatore Confcommercio – C’è il fatto nuovo dell’accensione delle Riviere, che non era mai accaduto e che è stato reso possibile con il coinvolgimento positivo anche degli imprenditori del mare, che hanno capito che contribuire significa accendere tutta la città, segnando un importantissimo cambio di passo”.

“In centro accenderemo con le luci anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio – annuncia Massimo Di Francesco, promotore dell’iniziativa – E’ unica per Pescara, con la sua forma di cuore e riceverà anche una visita molto speciale durante i giorni di festa, quella di alcune renne che abbiamo contribuito a salvare da una morte annunciata, le abbiamo prese in carico e dopo il periodo natalizio vivranno in un allevamento che stiamo costruendo a Teramo, per il recupero e l’accoglienza di questi speciali animali, dotato di tutto ciò che serve a farle vivere in modo dignitoso e sicuro”.

“Sfilate, mascotte e festa per le vie del centro, specie quelle del mercato coperto di via Muzii – così Maria Assunta Martino dall’agenzia DaMa – il Xmas Market Fashion Show, animerà il mercato con sfilate speciali, anche quelle che coinvolgeranno mamme e figli per promuovere una particolare linea di moda. Avremo anche artisti di strada, performance con il fuoco e ledwall in tutta piazza Muzii”.

“Comincia con la parata dei Babbi Natale il Pescara Xmas Festival – così Marco Di Pietro di Endas Abruzzo - diverse le postazioni musicali le marching band in stile americano, artisti di strada, animazione, intrattenimento per grandi e piccini e gli spettacoli che accompagneranno l’8 dicembre il primo degli eventi di Natale”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pianella. Si terrà domenica 9 dicembre la festa per l’accensione dell’albero di Natale più grande d’Abruzzo di Pianella. L’iniziativa, tradizionalmente prevista per il giorno dell’immacolata, è stata rinviata a causa del rischio di avversità atmosferiche.
Anche quest’anno il pomeriggio sarà allietato con intrattenimenti e animazione per i più piccoli, con spettacoli che andranno avanti dalle 15:00 in poi sia in p.zza dei vestini che lungo viale Regina Margherita. Elfi, giochi, trucchi, la possibilità di fare un giro con la slitta a cavalli di Babbo Natale, un piccolo ristoro offerto dal bikers club Pianella e la partecipazione della ass.ne G.Puccini con la Banda dei Babbi Natale, accompagneranno grandi e piccini all’evento più atteso: l’accensione dell’albero di Natale più grande d’Abruzzo.
L’albero, ormai ultrasessantenne, alto come una palazzina di 7 piani rappresenta ormai da diversi anni una attrazione turistica per l’intera regione e l’amministrazione comunale intende, già dal prossimo anno, arricchirlo ulteriormente con nuove luci.
“Come ogni anno – spiega l’assessore alla cultura Sabrina Di Clemente – diamo il via agli eventi natalizi celebrando l’accensione del nostro gigantesco albero, meta di molti visitatori dai centri limitrofi che, attratti dalla possibilità di scattare suggestive foto dal belvedere di Piazza dei Vestini, volentieri si trattengono per gustare le specialità enogastronomiche pianellesi e visitare i negozi del centro.”
“Un plauso alle tante associazioni che come sempre collaborano – aggiunge il vice sindaco con delega all’associazionismo Antonella di Massimo – poiché è proprio grazie alla loro capacità ed abnegazione se Pianella riesce ad avere una crescente capacità attrattiva”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Continua il viaggio musicale della rassegna “sabato in concerto jazz”, cartellone della Fondazione Pescarabruzzo, organizzato dall’associazione culturale Archivi Sonori.

Questa volta ci sarà anche la Majella ad assistere bella e silenziosa ad un concerto in anteprima assoluta per l’Abruzzo.

A San Valentino (Pescara), sabato 8 dicembre, alle ore 18 (ingresso libero) nella sala Ammirati in piazza Cesarone, ci saranno un pianoforte e una voce in grado di fare cose straordinarie, di creare emozioni inaspettate e sempre nuove.

Il pianoforte è quello di Nico Tangherlini, la voce è quella di Marta Giulioni, un’unione artistica già consolidata ma che non smette di sorprendere.

“Ci divertiamo molto e cerchiamo di trasmettere questo divertimento al pubblico – dice Marta Giulioni – lo definirei un concerto imprevedibile, ci piace molto giocare con le strutture dei brani, ma noi per primi, non sappiamo cosa nascerà all’interno di queste strutture”.

Quali sono le coordinate di massima della vostra proposta?

“Diciamo che il nostro progetto è incentrato sul jazz moderno ma ci sono anche influenze della musica brasiliana di Egberto Gismonti ed alcuni nostri brani originali. Al di là del repertorio direi che il protagonista del tutto è l’interplay”.

Un’intesa che nasce da una conoscenza musicale che ha inizio 5 anni fa e che è in grado di trasportare sul palco un’atmosfera intima e raffinata creata dal dialogo perfetto e unico tra pianoforte e voce.

Sabato 8 dicembre, alle ore 18, il centro di San Valentino è pronto ad immergersi in un perfetto pomeriggio di musica.

Prossimo appuntamento con la rassegna “sabato in concerto jazz” sabato 15 dicembre a Torre dè Passeri (Teatro Casa della Scuola via Garibaldi, ore 18 ingresso libero) con il Pierpaolo Pecoriello Rhema Jazz Quartet.

Pubblicato in Cultura e eventi

Guardiagrele. Sta per prendere il via la terza edizione di LEGGERE PAGINE, una manifestazione ambiziosa che si pone come obiettivo consolidare un festival letterario in una realtà di provincia, ma ricca di stimoli e di risorse umane: Guardiagrele, ai piedi della Maiella, uno dei Borghi più belli d’Italia.
Quest’anno il calendario degli eventi è ancora più ricco: gli autori invitati spaziano nei generi letterari più diversi, dal romanzo giallo a quello storico a quello di avventura, dalla poesia al saggio antropologico, letterario, storico e giornalistico, in un susseguirsi di incontri, dialoghi e letture, con incursioni e aperture verso altre forme artistiche, dalla musica alla pittura e alla ceramica d’autore.
Cultura e arte a braccetto, perché porre confini di “genere” appare limitante e riduttivo. Intento degli organizzatori è favorire l’apertura nei confronti dell’altro, inteso in senso geografico, etnico, storico e culturale, costruendo ponti in un momento in cui si discute nuovamente di muri e di barriere. Anche le associazioni che organizzano e collaborano al festival compongono un mosaico di idee, passioni e competenze: alla Fondazione San Nicola Greco, che ha ideato la manifestazione nel 2016, si affiancano quest’anno gli Amici della Musica e del Teatro e l’Archeoclub, oltre al Comune di Guardiagrele che patrocina l’iniziativa. A presentare gli scrittori saranno Antonio Altorio, Gianni Orecchioni, Giovanni Tavano, Lino Olivastri, Elsa Flacco, Carla Altorio e Lucio Taraborrelli.
Si comincia venerdì 7 dicembre alle ore 17:00, nella Sala del Consiglio Comunale, in piazza San Francesco. Dopo i saluti del sindaco Simone Dal Pozzo e del presidente della Fondazione Antonio Altorio, alle 17:30 interverranno Maria Rosaria La Morgia e Mario Setta, a presentare Terra di libertà. Storie di uomini e donne nell’Abruzzo della seconda guerra mondiale, Edizioni Tracce. A seguire, alle 18:15, Santino Spinelli presenta il suo Una comunità da conoscere. Storia, lingua e cultura dei Rom italiani di antico insediamento, per le Edizioni Menabò. A concludere questa prima serata, alle 19:00, l’editore Giovanni Tavano presenta la nuova collana di CarsaIl cantiere del restauro, diretta da Giovanni Carbonara.
Sabato 8 dicembre, sempre al Salone Comunale, una serie di eventi di spessore riempiranno l’intera giornata. Inizio alle 10:45 con Gianni Totaro, che presenta la silloge di poesie Inni metropolitani, editrice Tabula Fati, in un dialogo con Elsa Flacco, mentre a seguire, alle 11:30, il saggio di Raffaele e Stefano Di VirgilioLe origini samaritane di Roma, ChiarEdizioni, presentato da Antonio Altorio. A concludere la sessione mattutina, alle 12:15, il romanzo di Aldo Di VirgilioAmanita Phalloides, Argentodorato Edizioni, introdotto sempre da Antonio Altorio.
Il pomeriggio si apre alle 16:45 con l’interessante La costa dei trabocchi tra il Feltrino e il Sangro di Rocco CuzzucoliCrucitti, presentato dall’editore Lino Olivastri; alle 17:30 è la volta del romanzo di Antonio CarlucciTutto in una valigia, By Carabba, con l’autore che converserà con Carla Altorio; a seguire, alle 18:15, il thriller Primo venne Caino di Mariano Sabatini, editrice Salani, presentato da Elsa Flacco, che dialogherà anche con l’ultima autrice della giornata, Luisa Menziani, che alle 19 presenterà il suo romanzo Ci vorrebbe una mappa, per le Edizioni Artestampa. In serata, alle 21:30, in collaborazione con l’associazione Amici della Musica, un suadente concerto per chitarra e arpa: protagonisti i musicisti Alessandro Cavallucci e Clara Gizzi, a concludere in bellezza l’intensa giornata.
Domenica mattina, 9 dicembre, gli incontri si terranno presso la Biblioteca Comunale, in piazza Santa Maria Maggiore: alle 10:45 presentazione doppia, con gli scrittori Angelo Basile e Andrea Del Castellocheparleranno con Elsa Flacco dei rispettivi thriller “da paura”, Plenilunium e La voce della morte (Oakmond Publishing e Bertoni Editore); a seguire, alle 11:45, Andrea Magno ci introdurrà nell’universo poetico del suo Da qui ho un posto comodo, ChiarEdizioni, accompagnato sempre da Elsa Flacco; come ultima presentazione in biblioteca alle 12:30, seguita da aperitivo, Maria Concetta Nicolaiillustrerà il suo saggio in cinque volumiUn Santo per ogni campanile. Il culto dei Santi patroni in Abruzzo, Edizioni Menabò, presentato da Antonio Altorio e Lucio Taraborrelli.
L’ultimo pomeriggio di Leggere Paginesi aprirà, di nuovo nella Sala comunale, alle 16:45, con il romanzo storico-avventuroso Il principe del lago(Anfiteatro Editore), di Francesco Proia che dialogherà con Lucio Taraborrelli; seguirà alle 17:30 l’erudito saggio di Fausto De SanctisCesare De Lollis. Carteggi inediti, nuovi scritti, testimonianze e aggiornamenti bibliografici, Editrice Sigraf, presentato da Elsa Flacco. Alle 18:15 Lucio Taraborrelli catturerà l’attenzione del pubblico presente con un intervento su La chiesa di S. Antonio Abate e altri misteri guardiesi,presentazione in anteprimadel suo nuovo lavoro sul culto dei Santi a Guardiagrele, in uscita nel 2019.
A concludere questa straordinaria manifestazione, a partire dalle 19:15, un evento da non perdere: la mostra temporanea di due quadri di soggetto guardiese di MicheleCascella, accompagnati da lavori di Basilio, Tommaso e Gioacchino, tutti dalla collezione di Andrea Iezzi, con un’introduzione di Loris Di Giovanni. Un’occasione unica per contemplare opere di valore artistico inestimabile.
Naturalmente, per tutta la durata del festival saranno presenti stand delle case editrici per la vendita dei libri presentati e di tanti altri, perché sia davvero una Festa dei Libri e della Lettura. Appuntamento dunque a Guardiagrele, dal 7 al 9 dicembre!

Pubblicato in Cultura e eventi
Giovedì, 06 Dicembre 2018 00:00

Pescara, inaugurato il Giardino dei Giusti

Pescara. Inaugurazione del "Giardino dei Giusti" di Pescara. Il primo albero è stato dedicato a Simone Veil e Gianni Cordova. Alla manifestazione hanno preso parte il Prefetto di Pescara, Gerardina Basilicata, il sindaco, Marco Alessandrini, il presidente del Consiglio Comunale, Francesco Pagnanelli, Gabriele Nissim, Fondatore e presidente di Gariwo, i dirigenti scolastici Carlo Cappello, Maria Pia Lentinio, Raffaella Cocco, Antonella Sanvitale, l'ideatore e curatore del progetto "Conversazioni a Pescara", Oscar Buonamano. Gli studenti delle scuole, Liceo Galileo Galilei, IIS Alessandro Volta, Liceo Artistico Musicale e Coreuretico Misticoni Bellisario, Istituto Tecnico Commerciale Aterno-Manthonè.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione