Articoli filtrati per data: Giovedì, 10 Maggio 2018

San Salvo. Tutti convocati dal mondo politico a quello istituzionale, sindacati e azienda compresi dal sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca per affrontare un argomento così importante come è la Pilkington per questo territorio.
Tutti convocati, quindi, nell’aula consiliare del Comune di San Salvo lunedì 21 maggio alle ore 17.30: i neo parlamentari eletti alla Camera dei deputati e al Senato, il presidente della Regione e il vice presidente con delega alle crisi industriali, le rappresentanze sindacali unitarie dell’azienda vetraria, i sindacati provinciali e il presidente della Pilkington Italia spa.
“Dagli incontri tra l’azienda e le organizzazioni sindacali di categoria, attraverso gli organi di stampa, - scrive il sindaco Magnacca – giungono notizie sempre più drammatiche sulle sorti della Pilkington spa di San Salvo che quest’estate si appresta a terminare l’accesso alle opportunità sinora garantire dall’utilizzo dell’ammortizzatore sociale della solidarietà”. “Informazioni che preoccupano – aggiunge – per le possibili ricadute in termini occupazionali e per le conseguenze sociali che potrebbero derivare con la drastica riduzione di personale. Situazione complessiva resa ancor più nera in quanto non si conoscono le prospettive future sul fronte degli investimenti e circa l’attivazione di nuove linee di produzione nello stabilimento di San Salvo con le lavorazioni che sono state trasferite in altri impianti del gruppo vetrario giapponese”.

Pubblicato in Politica

San Salvo. Al lavoro il personale dell’Ufficio manutenzione del Comune di San Salvo per rimettere in ordine San Salvo Marina per essere pronti all’appuntamento con la nuova stagione estiva.
“Ci siamo avviati per tempo – spiega l’assessore alla Manutenzione Giancarlo Lippis – per restituire la nostra marina ai residenti e ai turisti nella consapevolezza che dal turismo può arrivare un importante contributo all’economia della nostra città”.
Si è provveduto al livellamento della spiaggia e alla manutenzione delle spiagge, alla potatura delle palme e al rifacimento della segnaletica orizzontale.
“Inizia una nuova stagione estiva – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – nella consapevolezza che San Salvo Marina vada preservata e valorizzarata. L’assegnazione della ventunesima Bandiera Blu a tutto il nostro litorale è la dimostrazione che siamo sulla buona strada. Chiedo ai miei concittadini e agli operatori del settore turismo il massimo impegno nell’accoglienza e nel rispetto del nostro bene prezioso come San Salvo Marina”.

Pubblicato in Cronaca

Ortona. "La nuova stagione balneare si avvicina e Ortona, sul fronte del turismo, torna a farsi trovare del tutto impreparata. Nessun intervento migliorativo, nessun cambio di passo e nessun salto culturale è stato messo in campo da parte dell'amministrazione guidata dal sindaco Castiglione, né sul piano della valorizzazione della città né a livello di marketing territoriale".

Lo afferma in una nota Angelo Di Nardo, capogruppo al Comune di Ortona per Fratelli d'Italia, Noi con Salvini, Libertà e Bene Comune per Ortona, che aggiunge: "Eppure Ortona è una delle poche località abruzzesi ad essere nelle condizioni di abbinare un tratto di costa di suggestivo, un centro storico di assoluto pregio, tradizioni ancora vive e uno staordinario patrimonio eno-gastronomico. Senza contare il ruolo nevralgico che potrebbe assumere l'infrastruttura portuale, ampiamente sotto-utilizzata rispetto al suo potenziale. Certamente, negli ultimi tempi, abbiamo salutato con soddisfazione l'inaugurazione della nuova pista ciclopedonale, realizzata con fondi regionali, ma non è certo possibile fermarsi a questo. E' necessario innanzitutto completare l'opera, che al momento è di fatto un'incompiuta, e occorre rendere Ortona attrattiva, funzionale, al passo con i tempi e facilmente raggiungibile. Riteniamo fondamentale mettersi al più presto al lavoro per restituire dignità e identità al porto, che potrebbe assumere un ruolo davvero centrale sul piano dello sviluppo turistico. Oggi, invece, il porto di Ortona è fermo, non ha un'anima turistica né un'anima commerciale, e si limita ad accogliere la miseria di una nave da crociera l’anno, che porta in dote alla città appena una cinquantina di turisti mordi e fuggi. La Regione Abruzzo ha da poco lanciato un nuovo bando di gara per l'affidamento, a partire dal 2019, dei servizi di trasporto marittimo tra la nostra regione e la Croazia: gli operatori economici, per i quali è previsto un contributo di 800mila euro l'anno, potranno scegliere se fare base nel porto di Pescara o in quello di Ortona. A Pescara i lavori di ristrutturazione e ampliamento del porto sono in piena attività, mentre nella nostra città vige l'immobilismo più totale. Non vorremmo che Ortona perdesse l'ennesima opportunità di rilanciare il suo porto e tornare protagonista, a causa dell'insipienza e della mancanza di visione dei propri amministratori. Sarebbe il caso, poi, di restituire ad Ortona l'immagine di una località balneare civile, accogliente e in grado di offrire servizi di qualità, a partire dai parcheggi, che lungo il litorale continuano ad essere insufficienti. Nella zona balneare del Lido Riccio, una delle più storiche e rinomate del nostro territorio, scarseggiano le aree di sosta per le auto, manca l'illuminazione, la segnaletica stradale è insufficiente e i controlli delle forze dell'ordine sono sporadici. Carenze, sotto vari aspetti, si lamentano anche nella zona Saraceni. Appare essenziale, inoltre, salvaguardare la qualità delle acque del mare. La sostenibilità ambientale rappresenta il principale punto di forza di qualsiasi località turistica costiera e invece Ortona, neanche quest'anno, è stata giudicata all'altezza di ricevere l'ambita Bandiera Blu, assegnata ad altre nove località abruzzesi. La qualità delle acque, per fortuna, negli ultimi anni è migliorata, anche se permane il divieto di balneazione nella zona Foce del Foro. Gli sforzi vanno comunque raddoppiati, per rendere eccellente la qualità delle acque marine, che rappresenterebbe un patrimonio di inestimabile valore per tutto il territorio di Ortona".

"E' necessario, infine, rivitalizzare il centro storico cittadino - conclude Di Nardo - attraverso iniziative mirate ed eventi, e tramite una costante attività di supporto alle attività commerciali e artigianali. La città deve essere resa viva e appetibile quanto meno per l'intera durata stagione estiva. Tutto questo senza lasciare indietro le contrade periferiche, che andrebbero coinvolte in un più ampio programma di iniziative, in grado di valorizzare le caratteristiche identitarie e le peculiarità paesaggistiche di ogni singola porzione di territorio. Il turismo è uno straordinario volano per lo sviluppo e lo sviluppo si traduce nella creazione di nuove opportunità lavorative. Quel lavoro che oggi latita paurosamente nella città di Ortona e che rischia di ferire a morte il nostro territorio. Non è più possibile restare a guardare, è arrivato il tempo di restituire un futuro ad Ortona".

Pubblicato in Politica

Ortona. Oggi a Roma il Prefetto Paola Basilone ha insignito l’ortonese Marina Catena con l’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

L’Ordine al Merito della Repubblica è il più alto degli ordini della Repubblica Italiana e ha lo scopo di ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell'economia e nell'impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

«Siamo veramente orgogliosI di questo riconoscimento dato a Marina Catena - sottolinea il sindaco Leo Castiglione – già Premio 28 Dicembre e San Tommaso Apostolo tra le Genti, per questa ulteriore testimonianza dell’impegno e della professionalità della nostra concittadina che nonostante i suoi tanti e prestigiosi incarichi internazionali è rimasta sempre legata alla comunità ortonese».

Marina Catena è Direttrice del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite per la Francia. Il World Food Programme è la più grande agenzia umanitaria del mondo che ogni anno assiste 80 milioni di persone in 80 Paesi. Marina Catena è Tenente dell’Esercito Italiano (Riserva Selezionata), attualmente impegnata presso la Brigata Granatieri di Sardegna per l’operazione Strade Sicure nel raggruppamento per Lazio, Umbria e Abruzzo.

Il presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy le ha conferito nel 2009 l' onorificenza di Cavaliere dell’Ordine Nazionale al Merito della Repubblica Francese.

Dopo aver frequentato l’United World College - Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico (Duino) ed essersi laureata alla LUISS (Roma) in Scienze Politiche, indirizzo internazionale, Marina ha lavorato alla Commissione Europea a Bruxelles (1992-1999) per la Commissaria Emma Bonino. E’ stata consigliere speciale del Ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner, Rappresentante Speciale della Missione di Pace ONU in Kosovo (UNMIK), inviata a Baghdad (Iraq) per l’operazione IRAQI FREEDOM e Missione “Antica Babilonia”, Casco Blu con la Brigata Paracadutisti Folgore per la missione di pace UNIFIL in Libano come consigliere del Generale Comandante Maurizio Fioravanti (UNIFIL). Autrice anche di libri ha pubblicato “Una donna per soldato: diario di una tenente italiana in Libano” (RIZZOLI) e “Il treno di Kosovo Polje” (SELLERIO) per il quale ha ricevuto il Premio di Narrativa “Il Paese delle Donne”.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. L’Assessore alle Manifestazioni, Antonio Viola, rende noto che domenica 13 maggio 2018, alle ore 17.00 presso il Teatro Marrucino, si terrà il concerto di solidarietà dedicato ai bambini “Pane, cioccolato e favole”, un pomeriggio all’insegna della musica, dell’animazione con merenda finale a base di cioccolata.
L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Chieti, è organizzata dal Lions Club Chieti I Marrucini e dal Lions Club Guardiagrele con la partecipazione di “Music and Art International Academy” del M° Giuliano Mazzoccante, dell’associazione “Da grande voglio crescere” e degli alunni del corso musicale dell’Istituto Comprensivo 1. Interverrà l’attore e regista Massimo Di Michele.

Pubblicato in Cultura e eventi

Francavilla al Mare. Al fine di fare chiarezza sulla questione relativa alla piscina comunale, l'amministrazione comunale di Francavilla al Mare precisa quanto segue: "Nel maggio del 2015 è stata sottoscritta una transazione tra il Comune di Francavilla e la società Progetto Sport con tre obiettivi: quello di risolvere giudizi pendenti, quello di stabilire i rapporti dare-avere tra i contraenti, e quella di prorogare con un canone maggiorato, di tremila euro, l'affidamento sino a maggio del 2018.
Oggi, prossima la scadenza dell'affidamento, questo ente ha stabilito con esattezza i rapporti dare-avere ed il Comune, partendo da un debito di 379mila euro circa, ora risulta essere creditore per un importo vicino ai 39mila euro.

La piscina, che è affidata da oltre 20 anni con continuità, ora ha bisogno di interventi di miglioramento e di ristrutturazione degli impianti che fino ad ora non ha avuto, quindi la chiusura della struttura per un breve periodo è necessaria. Come è noto, è stato pubblicato un bando per la vendita la cui scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 4 giugno. Ovviamente se vi saranno offerte come amministratori saremo contenti, poiché oltre ad aver ottenuto un ingresso nelle casse comunali, risorse che saranno riversate sulle opere pubbliche della città, otterremo anche che l'imprenditore che acquisterà l'impianto compierà nel breve periodo le opere necessarie assicurando alla città un servizio adeguato alla riapertura, a settembre. Si precisa, inoltre, che arredi ed attrezzature attualmente presenti nella struttura sono di proprietà della Progetto Sport.

Qualora non dovessero pervenire offerte questa amministrazione si riserva, poco prima della scadenza del bando o contestualmente alla stessa, di pubblicare un bando per l'affidamento della gestione della piscina. In ogni caso la nostra volontà è quella di ripristinare il pieno servizio entro il mese di settembre. Desideriamo ringraziare tutto il personale della piscina comunale che in questi anni si è adoperato con grande senso del dovere ma anche con passione e dedizione alla piscina. Ci auguriamo che gli stessi ragazzi possano trovare il loro posto anche nella gestione futura. Chiediamo pazienza ai cittadini ed agli utenti della struttura.

Infine, relativamente alla situazione attuale, la piscina ha attualmente un custode giudiziario nominato dal Tribunale di Ortona nella persona del Dottor Aldo Vizioli. Progetto Sport ha chiesto al custode, con missiva che riporta la data odierna, che al termine del periodo di affidamento, che scadrà il 25 maggio, vengano restituite al Comune le chiavi dell'impianto. Il Comune accetterà la riconsegna, e quello sarà il momento per un preciso resoconto delle condizioni dell'impianto e dei lavori occorrenti".

Pubblicato in Politica

Spoltore. Approvato il bilancio di fine esercizio al 31.12.2017 della Croce Rossa Italiana – Comitato di Spoltore: un anno ricco di progetti, di sacrifici, ma anche di tante soddisfazioni.

Quattro ambulanze, una delle quali in fase di trasformazione, un pulmino 9 posti, un fuoristrada, una vettura monovolume, una vettura utilitaria e una roulotte: ne ha fatta di strada. e tanta ne farà, il Comitato CRI di Spoltore, presieduto da Pierluigi Parisi, che aveva mosso i primi passi con un'ambulanza dismessa donata dal Comitato provinciale di Verbania.

In occasione della sua relazione per l'approvazione del Bilancio, Parisi, oltre a ribadire “l’onore e l’onere di poter rappresentare il Comitato CRI di Spoltore” ha ringraziato il Consiglio Direttivo (Maria Carmen Fanaro, Andrea Palozzi, Steven Troiano e Franco Probi) e tutti coloro che hanno fatto crescere questa struttura e che sono l'anima di questo progetto.

“Come ogni anno la nostra associazione è chiamata a riunirsi in assemblea per approvare il bilancio – ha detto Parisi – ma anche per condurre la doverosa verifica delle attività svolte e dello stato di salute dell’associazione stessa: un momento in cui si tirano le somme di un anno di impegni e ci si accorge di quanto cammino sia stato fatto, ma anche di quanto abbiamo programmato e di ciò che dobbiamo ancora attuare”.

“I risultati che oggi possiamo illustrare e che mi sembrano positivi sotto tutti gli aspetti, - ha precisato il presidente della CRI di Spoltore - sono il frutto di una lunga attività di costruzione di una struttura associativa, fatta di lavoro volontario e professionale, ma anche di una struttura di relazioni umane fra noi associati, fra i volontari, fra gli operatori e la comunità tutta che ci circonda e verso la quale lavoriamo”.

Tanti gli interventi: dalla tragedia di Rigopiano, passando per l’esondazione del fiume Pescara a Santa Teresa, circostanza che ha comportato l’evacuazione di numerose famiglie, ricoverate ed assistite dalla CRI di Spoltore fino agli eventi sportivi e istituzionali: “Fin dall’inizio abbiamo avuto le idee chiare su come dirigere la crescita dell’associazione – ha concluso il presidente Parisi -, individuando linee di intervento per ciascuna Area di attività, cercando di valorizzare la passione, l’impegno e i talenti dei nostri volontari, interagendo incessantemente con le istituzioni, facendo attenzione alla formazione del personale volontario e all’acquisizione di materiali e automezzi idonei e moderni, fino a divenire un sicuro punto di riferimento per il territorio di cui ci prendiamo cura”.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «L’inciviltà purtroppo ha colpito una nuova zona della città. E’ veramente increscioso che nell’arco di una settimana abbiamo dovuto promuovere diversi interventi straordinari di rimozione di cumuli di rifiuti lasciati per le strade. Dopo l’operazione in via Rimini, questa mattina la rimozione dei rifiuti ha riguardato via Lazio».  A dirlo è l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli. «Questi abbandoni sono la dimostrazione, purtroppo, non solo della totale assenza di senso civico da parte dei responsabili di questi atti, ma di mancanza di rispetto per gli altri e per se stessi. Mi domando se queste persone trattino le loro case allo stesso modo con cui si permettono di deturpare e sporcare la città. Ancora una volta vogliamo fare un appello a quei cittadini, che al contrario amano e rispettano Montesilvano, affinché segnalino i trasgressori alla polizia locale, che con le loro azioni rappresentano un gravissimo danno nei confronti di tutti, soprattutto delle giovani generazioni. Dal canto nostro -  conclude Cilli -  stiamo implementando i controlli e potenziando il posizionamento su tutto il territorio di nuove foto trappole per individuare, sanzionare e denunciare i trasgressori».

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Blitz questa mattina della polizia municipale tra via Spagnuolo e via Di Vittorio. Due pattuglie hanno eseguito un controllo ad hoc su circa 50 veicoli in sosta. Tre auto sono state sottoposte a sequestro a causa di mancata copertura assicurativa, per un totale di 2.500 euro circa di sanzioni. Altre 5 auto sono state invece rimosse direttamente dai legittimi proprietari.

«Abbiamo promosso questa azione di controllo - afferma l’assessore alla polizia locale, Valter Cozzi – alla luce di alcune segnalazioni da parte dei residenti. Nei giorni scorsi abbiamo effettuato una serie di sopralluoghi, rilevando la presenza di auto in sosta da diverso tempo. Questa mattina abbiamo effettuato l’operazione mirata alla verifica di tali veicoli. Negli ultimi anni, a causa della perdurante crisi economica e sicuramente oneri assicurativi troppo elevati, il numero di veicoli che circolano sulle nostre strade senza regolare copertura assicurativa è in aumento, dai 3,9 milioni del 2014 (l'8,7% del totale), a 5 milioni del 2017 (il 13%). E’ chiaro che nei sinistri stradali in cui sono coinvolti mezzi non assicurati, diventa molto difficile ottenere giusti risarcimenti. Per questo verificare la copertura assicurativa ci permette di rendere più sicura la circolazione lungo le strade cittadine. Un plauso - conclude Cozzi - agli operatori della polizia locale, che anche in questa situazione, hanno svolto un lavoro attento e scrupoloso».

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Prosegue l’attività di contrasto alle occupazioni abusive a Montesilvano. Ieri pomeriggio una pattuglia della polizia locale, guidata dal tenente Nicolino Casale è intervenuta nella spiaggia antistante via Firenze e nella pineta adiacente per allontanare alcuni stranieri accampati abusivamente. Sei le persone sorprese a bivaccare. Con l’ausilio della ditta Formula Ambiente sono stati rimossi materassi e altri materiali.

«Ancora una volta – afferma l’assessore alla polizia locale, Valter Cozzi - abbiamo effettuato un intervento volto al ripristino della sicurezza e del decoro urbano. Siamo certi che la costanza e la perseveranza con cui stiamo conducendo questa azione, scoraggerà definitivamente queste persone che purtroppo continuano a occupare abusivamente la riserva e talvolta la spiaggia. Proseguiremo, facendo ricorso a tutte le disposizioni normative e le procedure necessarie affinché coloro che sono privi di permesso di soggiorno e destinatari di provvedimenti di espulsione vengano allontanati dal territorio italiano. Non ci fermeremo fino a che queste aree siano completamente libere e i cittadini possano riappropriarsi di tali spazi in serenità e tranquillità».

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 6

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione