Articoli filtrati per data: Domenica, 13 Maggio 2018

Pescara. “Dopo l’intervento del 6 aprile avevamo già preannunciato che l’Aca sarebbe dovuta intervenire nuovamente e su più tratti di via D'Avalos dove si sono generati piu cedimenti della sede stradale, per fortuna senza alcun tipo di danno. Nei giorni abbiamo messo in sicurezza l’area e lunedì, l'Aca, che ha individuato in un problema ad una condotta che corre a 4 metri dalla superficie stradale, la causa del cedimento, inizierà a scavare per il ripristino".

Lo afferma in una nota il vicesindaco di Pescara e assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Blasioli, che aggiunge: I lavori richiedono la chiusura della strada fino al prossimo 21 maggio, come da ordinanza emessa oggi dal settore Lavori Pubblici. L’intervento mirato alla soluzione del problema inizierà domani, come ci ha comunicato l'Aca stessa, in modo da poter agire con i tempi necessari a ripristinare strada e mobilità in sicurezza.

Il tratto dei lavori è quello compreso fra la rotatoria della Pineta e l’intersezione con via Elettra”.

Pubblicato in Cronaca

Orsogna. Da mercoledì prossimo, 16 maggio, al 10 giugno il Comune di Orsogna promuove tre premi musicali aperti a musicisti provenienti da tutto il mondo.

Mercoledì 16 e giovedì 17 maggio il Teatro comunale ospiterà il Premio “Camillo De Nardis”, dedicato alla musica fatta dai ragazzi e organizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Orsogna, diretto da Irma Nicoletta D’Amico: la manifestazione è rivolta in particolare alle orchestre d’istituto di licei musicali, delle scuole secondarie di I grado a indirizzo musicale e degli istituti comprensivi. Sono state numerose le adesioni. A presiedere la giuria è stato invitato il maestro Simone Genuini, direttore della Juniorchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia.

Dal 18 al 20 maggio si svolgeranno le audizioni del Concorso internazionale “Città di Orsogna”, dedicato a varie categorie di strumenti, i cui candidati saranno giudicati dal maestro Alessandro Deljavan.

Dall’8 al 10 giugno si svolgerà il VI Premio internazionale “Domenico Ceccarossi”, riservato ai solisti del corno, nel ricordo del “Principe dei cornisti” originario di Orsogna. Realizzato in collaborazione con il conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, avrà la partecipazione in giuria del maestro Donato Renzetti. Garante del Premio sarà Nilo Caracristi, primo corno del Teatro Verdi di Trieste e componente del celebre quintetto di ottoni “Gomalan Brass”.

“Attraverso queste iniziative - spiega il sindaco di Orsogna, Fabrizio Montepara - l’Amministrazione comunale intende celebrare e mantenere il ricordo di grandi artisti orsognesi, stimolando i ragazzi a fare musica di qualità. I Premi, affidati alla direzione artistica del maestro Amerigo Orlando, si inseriscono in un programma di promozione culturale e turistica su cui il Comune di Orsogna sta lavorando con grande attenzione”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Domenica, 13 Maggio 2018 00:00

Loro 1 e Loro 2: fra cronaca e fantasia

In programmazione i due film di Paolo Sorrentino, Loro 1 e Loro 2, protagonisti in ambedue Toni Servillo e ElenaSofia Ricci. Non entro nel merito della scelta di dividere la narrazione in due parti, ma mi permetto di dire che bastava abbreviare alcune scene descrittiveper fare un solo film. Da decenni viviamo il protagonismo di Silvio Berlusconi nella vita italiana, prima imprenditore del settore immobiliare, poi proprietario di televisioni private, dal 1994più voltepresidente del consiglio dei ministri. Il regista Paolo Sorrentino rielabora questi fatti di cronaca noti a tutticome un percorso esistenziale, con geniale fantasia di immagini e parole.
In Loro 1, prima parte, c’è un notevole prolungarsi delle scene di sesso, che contribuiscono a costruire il filo conduttore del film, dove due uomini si impegnano in competizione fra di loro a reclutare donne da offrire al consumatore finale. Per gli appassionati fan di S. Berlusconiricordo chesi trattava di un articolato sistema di sfruttamento delle donne, ben diverso e da non confondere con avventurette di poco conto,del genere di quelle del fimminaro Mimì di Andrea Camilleri.
In Loro 2 insieme ad immagini di sicura bellezza di ambienti sia interni che esterni, emergono i geniali monologhi e dialoghi del protagonista, imprenditore, ma soprattutto venditore, il più bravo di tutti. Quasi ipnotizzante la telefonata/monologo in cui lui cerca di vendere un appartamento di Milano 2 a una donna sola, che si sente misteriosamente raggiunta e messa in imbarazzo da uno sconosciuto che sembra sapere tutto di lei.
Questi film, centrati sulla bellezza che è un valore estetico piuttosto che politico, lasciano perplessi, confusi, ammirati per le straordinarie immagini ei geniali dialoghi.Ricordo che nelle mie note su un altro film di P. Sorrentino “La grande bellezza”notai quanto fosse triste la bellezza della nobiltà da lui descritta. Da notare che anche in ambedue i film Loro si avverte un sottofondo di tristezza che emerge di tanto in tantoin feste affollate, divertimenti di persone che sniffano polvere bianca, dialoghi e monologhi della vita privata del protagonista.
Però la politica c’è, si trova nella puntuale enunciazione dei vari reati commessi dal genio della comunicazione, elencati dalla moglie Veronica Larioquando, dopo tanti anni di convivenza, finalmente liberatasi dalla dipendenza dal suo fascino accecante, chiede il divorzio: favoreggiamento della prostituzione, evasione fiscale, leggi ad personam. Lui ha una risposta per tutto, tranne che per l’ultima affermazione di lei relativa all’origine della sua fortuna, un lascito del padre di 130 miliardi di lire di indubbia provenienza. E qui lui abbassa gli occhi in silenzio.
Sottolineo la scena conclusiva del terremoto dell’Aquila, avvenuto nel 2009 durante un periodo di presidenza di S. Berlusconi. Il rombo assordante, profondo, lo sconquasso di tutte le cose, il dolore della fila di tende e dei mucchi di rovine mi hanno fatto rivivere quei momenti. Queste scene esplicitano un contrasto violento, duro, sorprendente con la bellezza calma e opulenta degli ambienti in cui vive il protagonista, significativa sintesi di tutte le difficoltà del vivere quotidiano dei comuni mortali.
Scena finale: un Cristo morto faticosamente recuperato dai Vigili del fuoco dalle macerie di una chiesa, disteso su un mucchio di rovine. Simbolo e metafora dell’Italia post Berlusconi.Le cronache di oggi ci fanno sapere che questo genio della comunicazione è stato riabilitato da un tribunale di Milano; riabilitato non significa assolto, la condanna per evasione fiscale resta.Sufficiente però per scendere di nuovo in campo. Prepariamoci ad altre avventure, sempre che sia immortale, e a vedere un Loro 3.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Mercoledì 16 maggio 2018, alle ore 17,00, presso il Museo di Storia delle Scienze Biomediche sito in Viale IV Novembre a Chieti, si svolgerà il “Multiplier Event”, momento conclusivo del progetto triennale Erasmus + “Languages 4 all” organizzato per condividere il percorso intrapreso e i lavori prodotti da docenti e alunni degli Istituti europei coinvolti. L'evento è proposto dall'Istituto comprensivo 3 di Chieti, scuola coordinatrice del progetto, diretta dal Dirigente scolastico Maria Assunta Michelangeli.

Alla manifestazione, inserita nel calendario del Maggio Teatino 2018, interverranno: per l'Istituto comprensivo 3 di Chieti: la prof.ssa Maria Assunta Michelangeli, Dirigente scolastico; le docenti referenti del progetto Marina Screpanti ed Enrica Polidoro; gli studenti teatini che presenteranno un resoconto dell'esperienza; i docenti delle scuole europee di Francia, Cipro, Germania e Spagna, partner del progetto; la dott.ssa Gabriella Di Peppe - Relazioni internazionali Università “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara; la dott.ssa Carmela Perta - Delegata Erasmus “Lingue e Letterature straniere” Università “G. D’Annunzio”; la prof.ssa Rossella Mosca - Docente incaricata USR Abruzzo; la prof.ssa Ivana Marroncelli, Dirigente scolastico dell'IC di Fara Filiorum Petri, Referente eTwinning USR Abruzzo.

Nel progetto Erasmus "Languages 4 all” sono coinvolte cinque nazioni: Italia, Francia, Cipro, Germania e Spagna. Il progetto si basa sull’insegnamento-apprendimento delle lingue straniere attraverso la peer education e il tutoring online. Il progetto ha utilizzato la piattaforma e-Twinning per le comunicazioni e come repository protetto di tutti i materiali realizzati dalle diverse scuole.

I veri protagonisti del progetto sono stati gli oltre 500 studenti provenienti dai vari Paesi europei coinvolti. I ragazzi hanno condiviso a distanza le loro competenze linguistiche, producendo video tutorial, karaoke, giochi on line.
Durante le loro lezioni, studenti e insegnanti hanno seguito i tutorial preparati per loro dai partner, poi hanno lavorato con le schede linguistiche ed i karaoke creati dai madrelingua. Una volta appresi i fondamenti delle lingue, gli studenti si sono cimentati nella riproduzione del lessico appreso e nella realizzazione di giochi didattici sia concreti che virtuali.

Durante i tre anni del progetto, studenti e insegnanti sono stati coinvolti anche in visite nelle varie scuole partner e hanno dunque avuto l'opportunità di lavorare in team multinazionali e di utilizzare le nuove lingue in un contesto reale.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Dopo il via libera da parte della Giunta Comunale alla cessione, con modalità da stabilire, dell’ex media Muzii, riacquisita dal Comune dall’Agenzia del Demanio grazie ad un’operazione di federalismo demaniale, ora si lavora per presentare domanda al bando del Miur per ottenere finanziamenti affinché i locali diventino parte integrante del Conservatorio Luisa d’Annunzio.

“Comune, Conservatorio e Università in moto per la riqualificazione della ex scuola Muzii di via Saffi. I locali, che il Comune ha riacquisito dall’Agenzia del Demanio grazie ad un’operazione di federalismo demaniale, aspettano da lungo tempo una riqualificazione per diventare parte integrante dell’adiacente Conservatorio e maggiormente fruibili dalla città – spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli- Dopo la pubblicazione del bando del MIUR relativo agli “Interventi dell’edilizia per le istituzioni-AFAM”, questo orizzonte diventa più vicino perché le risorse previste in questa linea di finanziamento potranno consentire i lavori.

L’ex scuola di via Saffi che tanti problemi ha dato prima al demanio, sarà la chiave per rendere ancora più forte e qualificato il Conservatorio ai fini del bando ministeriale che potrebbe determinarne l’ampliamento, grazie alla legge 107 del 2015 sulla buona scuola. A tal fine qualche giorno fa abbiamo invitato il Conservatorio e il Dipartimento di Architettura dell’Università D’Annunzio, che sta curando le linee guida della progettazione, a fare il punto dello stato della procedura, insieme al sindaco e tutti gli altri soggetti interessati. L’iter è di fatto già partito con l’approvazione della delibera di Giunta che prevede la messa a disposizione dell’ex scuola media al Conservatorio, il Dipartimento di Architettura nel realizzare la bozza progettuale, ha immaginato, per l’ampliamento, un vero e proprio distretto musicale nuovo, europeo, innovativo e moderno e sta lavorando alacremente anche per riconnettere il Conservatorio alla vita della città attraverso questo progetto.

Nell’idea elaborata vengono rivitalizzati la palestra e anche alcuni spazi in abbandono o inutilizzabili come i seminterrati, si prevede la realizzazione di una struttura sempre fruibile, sia dall’istituzione musicale, che dalla città. L’obiettivo a cui lavoreremo, il Conservatorio ha chiesto un aiuto al Comune per la progettazione definitiva, sarà quello di arrivare a realizzare una struttura che lavora sempre, generando un tornaconto per la gestione degli altri spazi, un vero e proprio hub musicale, collegato a tutti i centri mondiali per l’occupazione in campo musicale e per promuovere un tipo di sperimentazione in tal senso. Siamo convinti che questa idea potrebbe trovare il finanziamento all’interno di questo bando e proprio a questa soluzione stanno lavorando i dirigenti Giuliano Rossi e Paolo D’Incecco, a fronte della prima riunione operativa per arrivare a una concretizzazione del progetto.

Dare via libera al progetto significa anche immaginare una forma di ricucitura urbana: un percorso che dal Conservatorio possa portare alla strada parco e che sia in piena sinergia con una struttura sempre animata, dove ci saranno spazi sia per mostrare l’attività del Conservatorio, ma anche per ospitare associazioni e iniziative culturali. Un utilizzo che farà bene anche alla lotta al degrado e risolverà la questione sicurezza legata alla zona, fra le più sensibili della città”.

Pubblicato in Politica

Torrevecchia Teatina. Si terrà il 19 maggio alle 17.30, presso la sala conferenza della Cantina Sincarpa di Torrevecchia Teatina la prima edizione di In vino veritArs, arte, letteratura e musica a cura di Massimo Pasqualone. La manifestazione prevede i saluti del Presidente della Cantina Sincarpa, Pino Candeloro, i saluti delle autorità intervenute, l'inaugurazione della mostra di Lillo Magro, a cura di Massimo Pasqualone, mostra che resterà aperta fino al 31 maggio; la presentazione del libro Secondo dizionario emozionale. Da Ballantini a Sforza, Chiaredizioni, dello stesso Pasqualone con relatori Arturo Bernava, editore e  Maria Luisa Marini, prefatrice del libro. Nel libro testi critici dedicati a Dario Ballantini, Maria Basile, Bruna Bontempo, Gino Berardi, Mario Buongrazio, Rossella Caldarale, Ippazio Campa, Arcangelo Carbone, Claudio Cecamore, Carla Cerbaso, Rosa Cococcia, Rita Colaiocco, Alberto Colazilli, Deborah Coli, Antonio D’Acchille, Luigi D’Alimonte, Concetta Daidone, Francesco De Cesare,   Carmine De Vincentiis, Ardo, Giada Di Blasio, Antonio Di Campli, Fabio Di Carlo, Mario Di Paolo, Edit, Giuseppe Faustino, Graziella Gagliardi, Carmine Galié, Monia Ghirardini, Stefano Giacintucci, Sandro Lucio Giardinelli, Adriano Godano, Nicola Granata,Ermete lacovella, Sayoko Ishiyama, Ireneo Janni. Nan Yar ,      Daniela La Rovere, Elio Lucente, Mae, Lillo Magro,  Fausto Marganelli, Maria Luisa Marini, Michela Matani,      Liberata Mizzoni, Rocco Musarò, Gaia Naccarella, Alessandro Nardone, Rocco Natale, Emilio Patrizio, Nicola Padula, Vincenzo Petruccelli, Rosaria Piccione, Maria Stella Polce, Marco Pompei, Paolo Porreca, Sara Quida, Gennaro Ramondo, Sara Rapposelli, Mario Raviele, Angelo Salce, Angela Sarnataro, Vito Sforza. La serata si concluderà con il concerto del Maestro Vincenzo De Ritis.

Pubblicato in Cultura e eventi
Domenica, 13 Maggio 2018 00:00

Pescara, riapertura via Monte di Campli

Pescara. Riaperta stamane via Monte di Campli, riqualificata e messa in sicurezza con marciapiedi più ampi, illuminazione e sede stradale totalmente risanata. Sul posto il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, i consiglieri Piero Giampietro, Maria Ida D’Antonio, Tonino Natarelli, i tecnici del Comune, il progettista e la ditta esecutrice dell’intervento, oltre a un nutrito gruppo di residenti che ha assistito alla riapertura. Con gli abitanti della zona sono state condivise tutte le fasi dei lavori, e che da anni attendevano la riqualificazione.

“Resta da terminare la rotatoria alla fine della strada – dice il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – e i marciapiedi sul lato monte, lavori che saranno compiuti in una settimana, oggi per limitare i disagi è stata realizzata a metà rotatoria, ma già entro la settimana sarà completata, per restituire alla zona una mobilità in sicurezza e più scorrevole. Quindi: chi scende da via Colle Innamorati dovrà girare necessariamente a destra su via Santina Campana, fare la rotatoria di via Prati e risalire tramite via Monte di Campli.

Chi invece proviene da via Monte di Campli, lato via del Santuario, potrà percorrere a salire via Colle Innamorati. Abbiamo condiviso sollievo e soddisfazione da parte dei residenti con i quali ci siamo confrontati prima, durante e anche nelle fasi finali dell’intervento, per fare in modo che realizzasse in pieno quanto atteso da decenni. Ci sono i marciapiedi più ampi a salvaguardia dell’utenza debole e dei disabili.

Per via Monte di Campli il lavoro non termina qui, perché più a valle c’è un incrocio con via Strada Vecchia della Madonna e via Valle di Rose, dov’è prevista una rotatoria che servirà ancora di più a rallentare anche in quella zona la velocità delle auto e a metterla in sicurezza, fluidificando il traffico.

Penseremo anche a via Santina Campana dove il lavoro è molto meno gravoso rispetto a quello di via Monte di Campli, lì molto presto faremo una riqualificazione del solo manto stradale, perché la situazione non è precaria come quella che abbiamo trovato sulla via riaperta oggi”.

Pubblicato in Cronaca

​Teramo. CasaPound per la provincia di Teramo avvia la campagna #PorteAperteAgliItaliani​. A giugno e a luglio a Alba Adriatica [martedì 18-20/venerdì dalle 21:30] e a Sant'Egidio alla Vibrata [mercoledì 17:30-19:30] le sedi del movimento saranno aperte per: raccolta alimentari per famiglie bisognose; consulenze su mutui e costi bancari; consulenze legali; emergenza lavoro e ascolto della popolazione.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. "Cittadini al lavoro stamattina alla Foce del Saline per pulire dai rifiuti la zona, letteralmente coperta da una montagna di rifiuti".

"La giornata ecologica a cui hanno partecipato una cinquantina di attivisti e cittadini che hanno risposto all'appello social è stata organizzata da Greenpeace - gruppo locale di Pescara, Forum H2O e Stazione Ornitologica Abruzzese.

Dagli immancabili copertoni a centinaia di bottiglie di plastica, da una miriade di pezzi di polistirolo agli ombrelloni fino ad arrivare addirittura ad un fuoribordo e ad una poltrona: la foce era in condizioni letteralmente pietose.

Nonostante questa condizione a cui oggi hanno, purtroppo solo temporaneamente visto che i rifiuti sono continuamente portati sia dal fiume che dal mare che sono ormai vere e proprie discariche per i nostri scarti, la foce costituisce ancora un angolo verde nella conurbazione costiera che permette agli uccelli di sostare durante la faticosa migrazione. Infatti i volontari al lavoro hanno potuto osservare un raro Airone rosso e specie più comuni come il Piro piro piccolo e la Garzetta.

Purtroppo la potenzialità naturalistica di questo piccolo angolo di natura sconta la totale indifferenza delle pubbliche amministrazioni. Piste ciclabili, punti di osservazione, rinaturalizzazione di aree lungo l'asta fluviale; bonifica del Sito di Interesse Regionale per i siti inquinati: sorveglianza diffusa: sono tante le iniziative che dovrebbero essere messe in campo per un modello di sviluppo veramente sostenibile.

Tantissimi i sacchi di rifiuti raccolti che saranno ora classificati e catalogati (Brand-audit: qui il link per approfondimenti: https://www.breakfreefromplastic.org/) dai volontari di Greenpeace; i dati confluiranno in uno studio più ampio realizzato su decine di siti sulla plastica diffusa nell'ambiente e in particolare in mare.

Il materiale per la pulizia, dai guanti ai sacchi, è stato fornito dalla soc.Formula Ambiente che poi smaltirà il materiale raccolto". Si legge così in una nota di Greenpeace, Forum H2O e SOA.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. "Il Partito Democratico della Provincia di Chieti e tutti i Circoli del Territorio aderiscono alla Manifestazione del 19 Maggio contro l’insediamento di un impianto di rifiuti ospedalieri e la riapertura della CIAF in Val di Sangro".

Si legge così in una nota di Gianni Cordisco del Pd Provinciale Chieti, che aggiunge: "Saremo insieme al vice-Presidente della Regione, Giovanni Lolli, ed al Presidente della Provincia, Mario Pupillo, al fianco delle Cittadine e dei Cittadini, degli Amministratori e delle Associazioni per dire NO all’ennesimo assalto al nostro Territorio ed alla nostra Salute!".

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione