Articoli filtrati per data: Domenica, 06 Maggio 2018

Pineto. Lo Spoltore ha provato a fare la gara fin dalle prime battute. La prima conclusione in porta è griffata Grassi, al decimo minuto ma la sua conclusione si perde sulla traversa. Poco dopo la mezz'ora ci prova il solito Vitale su calcio piazzato ma Cattafesta blocca in due tempi. Sempre Grassi nella ripresa va vicinissimo al vantaggio, ma il suo diagonale si perde sul fondo di un soffio. Al nono minuto arriva anche la prima conclusione in porta del Paterno con Lepre ma D'Ettore blocca senza problemi. Sarà l'unico intervento degno di nota del nostro numero uno. A quel punto Ronci prova a dare uan scossa alla sua squadra sostituendo prima Grassi con Nardone e poco dopo Paquito Morales con Sparvoli. Sarà proprio quest'ultimo a lanciare a rete Sanchez a tu per tu con Cattafesta che con un intervento prodigioso respinge la conclusione del bomber spagnolo. Si va così ai tempi supplementari. Il primo squillo è di Giglio con una conclusione dalla distanza ma la palla si perde abbondantemente sulla traversa. La risposta auzulagrana è affida a Nardone ma il suo tiro è respinto dal muro neroazzurro.

Nel secondo tempo supplementare Donato Ronci rischia il tutto per tutto. Fuori Mottola dentro Petre. Comincia l'assedio spoltorese. L'azione più nitida capita sulla testa di Di Camillo, su invito di Vitale ma Cattefesta si supera di nuovo. Da li in poi sarà un assedio ma i marsicano blindano la porta portando a casa il massimo risultato con il minimo sforzo. Lo Spoltore ha chiuso così, maledicendo il destino, la sua avventura nel suo primo campionato di Eccellenza. Finisce tra le lacrime dei giocatori applauditi a lungo dai tifosi accorsi in massa da Spoltore. Tifosi che hanno voluto ringraziare la squadra con questo messaggio:

"Abbiamo lottato, noi sugli spalti e voi sul campo, per 120 minuti centimetro dopo centimetro onorando la nostra maglia e la nostra città. La delusione di una partita non cancellerà una stagione trionfale. Ripartiamo da qui, forti di quello che siamo e che possiamo diventare. Orgogliosi di voi, sempre FORZA SPOLTORE".

Paterno-Spoltore 0-0 dopo i tempi supplementari

Paterno: Cattafesta, Rinaldi, Di Stefano, Di Giovanni, Di Fabio, Tabacco, Baraldi, Della Penna (41'st Miocchi), Lepre (5' sts Iaboni), Franchi, Giglio (10' pts Gaeta). A disposizione: Cocuzzi, Celli, Falcone, Sanniti Ar. Allenatore: Tonino Torti

Spoltore Calcio: D'Ettorre, D’Intino, Vitale, Di Camillo, Mottola (1'sts Petre) Buonafortuna, Grassi (31'st Sparvoli), Vera, Sanchez, Morales (16'st Nardone), Zanetti. A disposizione: Gentileschi, Pompa, Di Marco, Ewansiha. Allenatore: Donato Ronci

Terna arbitrale: Roberto Paterna di Teramo coadiuvato da Pierpaolo Carella de L'Aquila e Stefano Cortellessa di Sulmona

Ammoniti: Tabacco, Della Penna, Giglio (P); Buonafortuna, Mottola, D'Ettorre (S)

Recupero: 1'/4' Tempi supplementari: 1'/1'

Pubblicato in Sport

Vasto. Sugli scudi anche in questa giornata la squadra di serie D1 maschile del Circolo Tennis Vasto. Dopo il 4-0 a Campobasso arriva anche il 4-0 in casa contro l'ASD Sporting Montenero in una giornata che ha il sapore di un derby per la vicinanza dei due Circoli.

Nel primo match va al terzo Alberto Mastrangelo contro Alessio Ceci: 5-7, 6-4, 6-3 il risultato in favore del giocatore del circolo vastese. Partito con il piede sbagliato Mastrangelo ha tenuto botta mantenendo buona la concentrazione e ha ribaltando il risultato vincendo il secondo e terzo con applausi del pubblico presente.

Nel secondo match Stefano Di Matteo ha vinto contro Fabrizio Ragnatella liquidando l'avversario subito con un 6-1, 6-0.

Nel terzo e ultimo singolare Paolo Cartuccia ha battuto Maurizio Ialacci con un 6-3, 6-2 che ha permesso alla squadra di portarsi sul 3-0 e affrontare con spirito diverso e maggiore tranquillità il doppio giocato poi proprio dallo stesso Cartuccia in coppia con Marini contro Ialacci e Ceci. Ancora una volta hanno avuto la meglio i giocatore del Circolo Tennis Vasto che hanno sofferto nel primo vincendo 7-5 e chiuso i conti poi nel secondo con un buon 6-4.

Mastrangenlo e compagni sono ora a punteggio pieno nel loro girone. La prossima sfida sarà contro l'Isernia tra due settimane. Si ferma infatti la serie D1 per una settimana per dar spazio agli Internazionali d'Italia al Foro Italico di Roma e dar modo a maestri e giocatori di andare a seguire il grande tennis internazionale.

Pubblicato in Sport
Domenica, 06 Maggio 2018 00:00

Tombesi, i saluti di mister Morena

Ortona. A tre settimane di distanza dall’annuncio delle sue dimissioni, l’ormai ex tecnico della Tombesi Massimo Morena torna a parlare per salutare il pubblico di Ortona e tutta la società gialloverde:

“In queste settimane ho ricevuto una quantità davero incredibile di messaggi, sia privati che tramite social networks, anche da parte di gente che non ho avuto modo di conoscere di persona in questi anni. Gente che mi ha ringraziato per quello che ho saputo dare e per quello che ci ho messo di mio, anche a livello personale, nell’avventura con la Tombesi. Ricevere questi messaggi è stata una grande soddisfazione e una grande gioia, in larga parte inaspettata, per le quali ringrazio tutti coloro che mi hanno salutato e mi hanno scritto in queste settimane.

Naturalmente, colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente, dopo averlo fatto in privato, il presidente Alessio Tombesi, per avermi dato l’opportunità di allenare un grande gruppo di giocatori in questi tre anni e di vincere due campionati. Lo ringrazio per la presenza costante, per non avermi mai fatto mancare niente e per l’affetto, e in questo senso sono debitore anche verso tutti i dirigenti della Tombesi, per il legame umano e professionale instauratosi in questi anni: un grazie in particolare a Rocco Misa, a Nicola Barone, a Tommaso Musciani, a Rino Parente e al grande magazziniere, Maurizio di Benedetto.

Un saluto e un ringraziamento anche ai miei collaboratori dello staff tecnico: ai mister Andrea Di Buono e Filippo Della Valle, al professor Andrea Zampacorta, al fisioterapista Marco Di Tommaso e al dottor Andrea Iannetti.

Grazie infine ai giocatori, primi protagonisti di quanto costruito in questi anni. Rimane un grande rammarico per me non aver potuto, per motivi personali e lavorativi, proseguire la mia avventura con la Tombesi, ma sono certo che sotto la guida di mister Antonio Ricci – cui rivolgo il mio più sincero “in bocca al lupo” – il lavoro impostato in questi anni continuerà a dare i suoi frutti. Sono convinto che in breve tempo la Tombesi potrà raggiungere nuovi traguardi nella sua scalata al futsal nazionale.

Grazie a Ortona, al suo pubblico e ai suoi tifosi. Ci rivedremo al palazzetto per sostenere i colori gialloverdi in A2, certo del fatto che il nostro sia solo un arrivederci... FORZA TOMBESI!”.

Pubblicato in Sport

Ortona. “Oggi D’Alfonso, a cui evidentemente il primo sole ha dato alla testa, ha definito i nostri agricoltori -tre coglioni che ci passano sopra- inaugurando la pista ciclabile di Ortona che passa anche per vari Comuni contigui tra cui Tollo” ha commentato Fabrizio Di Stefano l’intervento del Presidente D’Alfonso in occasione dell’inaugurazione della pista ciclopedonale di Ortona.

“Vorrei sapere” ha continuato Di Stefano, “Cosa ne pensano di queste esternazioni i Sindaci dei territori interessati che rappresentano, o dovrebbero rappresentare, non solo -i tre coglioni- ma anche quei proprietari a cui D’Alfonso dice non deve essere riconosciuta alcuna indennità per gli eventuali espropri; evidentemente li parifica ai tristemente noti “espropri proletari” di una cultura dello scorso secolo che tanti danni ha fatto all’Italia ed al mondo” ha concluso Fabrizio Di Stefano.

Pubblicato in Politica

Chieti. Il prossimo sabato 12 maggio in via Monte Grappa n. 176 a Chieti Scalo (Contrada San Martino) si terrà l'incontro-dibattito, ad ingresso gratuito, per studenti, laureati e professionisti e non solo dal titolo "Psi...che? Un po' di chiarezza sulla figura dello psicologo".
L'incontro è organizzato dall'Associazione di volontariato onlus Erga Omnes, in collaborazione con gli amici/colleghi psicologi e psicoterapeuti di AltraPsicologia Abruzzo.
Questo è il programma: ore 10 registrazione dei partecipanti, ore 10.30 incontro-dibattito con i professionisti, ore 11.30 Psicopoli un modo divertente per raccontare la professione (un gioco da tavola con dadi, banconote, carte, pedine, regolamento e tabellone...stile Monopoli), ore 12.30 chiusura e consegna attestati di partecipazione. Per maggiori informazioni: telefono 0871-450291 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Cultura e eventi
Domenica, 06 Maggio 2018 00:00

I Kom ad Archi per le festività di maggio

Archi. Approda ad Archi (Ch) il prossimo 9 maggio il tour estivo “Grazie Vasco Tour” dei Kom, nota tribute band del Blasco nazionale che mercoledì prossimo si esibirà in piazza G. Marconi in occasione delle festività religiose. Mirco Salerni alla voce, Agostino Balice alla chitarra, Emiliano Sabatini alla chitarra, Davide Rovinelli alla batteria, Fabrizio Lauriente alle tastiere e Mario Colasante al basso: questa la composizione storica del gruppo che scalderà le piazze di tutta Italia e anche quella archese con il tour estivo appena iniziato.
I KOM nascono da un' idea di Mirco Salerni che, forte di una timbrica naturale levigata sulle corde di Vasco Rossi ed un'esperienza musicale ventennale, ha deciso di comporre una band che per caratteristiche e sonorità riuscisse a convincere anche i fan più "integralisti" di Vasco.La cover band dell'anno 2017, definita così dalla stampa più accreditata, scelta per presenziare e suonare nel contesto del mega evento del Modena Park della scorsa estate aprendo il concerto spalla al Rimini Beach Arena davanti a 30000 persone, attualmente sta vivendo il grande successo del singolo “Grazie Vasco” prodotto da Music Force che vede la partecipazione di Claudio Golinelli "Il Gallo".
Il concerto di Archi sarà l’occasione per poter ascoltare dal vivo il brano “Grazie Vasco” ma anche il modo di viaggiare con i più grandi successi del rocker di Zocca: “Siamo solo noi”, “Ogni Volta”, “Vivere”, “Sally”, “Toffee” e tante atre canzoni che sono state le colonne sonore di intere generazioni.L’appuntamento è per mercoledì 9 maggio alle 21.30.
Ma le feste archesi dedicate a San Michele Arcangelo e San Nicola di Bari inizieranno martedì 8 maggio, serata durante la quale si esibirà il cabarettista Tony Russi accompagnato dall’orchestra “Pentagramma”. Le festività dell’8 e 9 maggio ad Archi sono da sempre molto sentite da parte di tutta la collettività, poiché legate al culto di San Nicola. Ogni anno un folto gruppo di pellegrini si reca in pellegrinaggio a Bari e, dopo aver venerato le spoglie del Santo a nome di tutti gli archesi, i pellegrini rientrano in paese la mattina del 9 maggio e vengono amorevolmente accolti da tutti i loro compaesani.

Pubblicato in Cultura e eventi

Teramo. Lunedì 7 maggio alle ore 17, nella corte interna della Biblioteca Dèlfico (via Dèlfico, 16), la storica Sara Follacchio presenta “Cultura ed emancipazione femminile. Il Circolo delle Signorine di Torre de’ Passeri e l’esperienza dell’onorevole Domenico Tinozzi” (Ianieri Edizioni). Con l’autrice intervengono Anna Maria Ioannoni Fiore per gli “Amici della Dèlfico” e la docente Anna Di Silvestre.

Il libro di Sara Follacchio, insegnante di Storia e Filosofia che da anni si occupa di storia delle donne e studi di genere, intende illustrare il contributo di Domenico Tinozzi e del Circolo delle Signorine di Torre de’ Passeri alla definizione di una diversa immagine dell’universo femminile e all’affermazione della centralità del ruolo della cultura nel “divenire della donna”, ricomponendo il vivace dibattito dei primi del Novecento intorno alla “Petizione delle donne italiane per il voto politico e amministrativo”.

Il 20 maggio 1906, infatti, il parlamentare abruzzese Domenico Tinozzi – su invito del Circolo delle Signorine di Torre de’ Passeri – teneva una conferenza sul tema “La donna nel passato e nell’avvenire”. Di lì a poco, le promotrici dell’iniziativa ne curavano la pubblicazione in volume, con il titolo “Il divenire della donna”. Il Circolo delle Signorine – costituito nel marzo 1906 – desiderava offrire alle socie «un gradito ritrovo ed un mezzo facile e dilettevole di continuare la propria istruzione ed educazione, mercé buone letture, conversazioni utili e conferenze.» Nell’affidare la prima di queste a Domenico Tinozzi, medico e umanista, oltre che deputato liberale, le esponenti del Consiglio Direttivo dell’associazione rivelavano l’intenzione di segnalare – attraverso una voce autorevole, che più volte aveva avuto modo di esprimersi a riguardo in interventi parlamentari – la necessità di un’istruzione che consentisse alle fanciulle di sviluppare le proprie potenzialità ed emanciparsi da vincoli e pregiudizi.
Tra il 1906 e il 1907, d’altro canto, l’eco delle reazioni che la “Petizione delle donne italiane per il voto politico e amministrativo” aveva prodotto tra deputati e senatori era giunta anche in Abruzzo, e i principi e le rivendicazioni, in essa contenuti, avevano sollevato preoccupate reazioni – le stesse che avevano avuto modo di manifestarsi all’annuncio della nascita del Circolo – e un vivace dibattito, ricostruito attentamente dalla prof.ssa Follacchio nel suo saggio.

 

Sara Follacchio è laureata in Filosofia e in Lingue e letterature straniere, è dottore in Storia e politica della società moderna e contemporanea. Numerosissime le sue pubblicazioni su tematiche di genere.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Dopo il recente rinnovo del consiglio direttivo da parte dell’assemblea dei soci, passato da 7 a 9 elementi, nella seduta di ieri è stato eletto il nuovo presidente dell’associazione nella persona di Filippo Catania che succede a Laura Di Russo.
Filippo Catania è un consulente di marketing, attualmente nel settore turistico, ed è stato responsabile di alcuni settori operativi dell'associazione per la gestione dei soci e i rapporti con la federazione nazionale. “Al vertice di FIAB Pescarabici eredito una importante responsabilità “– dichiara - . “Farò di tutto per mantenere il trend di crescita dei soci maturato in questi anni grazie alla presidenza di Laura Di Russo, mettendo a frutto l'esperienza maturata. Voglio accrescere ulteriormente il livello organizzativo dell’associazione puntando ad un maggiore radicamento di alcune attività ormai consolidate nel tempo: il Tour dei Ponti, che l’anno prossimo giungerà alla sua 10ª edizione; BIMBIMBICI, iniziativa rivolta soprattutto alle scuole primarie; i molti eventi in programma durante la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile di settembre. Intendo consolidare il rapporto con le altre associazioni della città e ampliare quello con i partner che sono sempre più attenti e vicini alle nostre tematiche. Non sarò da solo ovviamente - aggiunge il neo presidente- “in quanto so di poter contare sul robusto Consiglio Direttivo: con esso affronteremo con decisione i temi politici della gestione della mobilità urbana nella nostra città e in quelle dove abbiamo sezioni attive”
“Un obiettivo importante” conclude Catania “sarà lo sviluppo dell’attività cicloturistica su cui si concentra ormai l’attenzione di operatori economici sempre più attenti al tema della sostenibilità ambientale e del turismo attivo nella nostra regione”.
“Pescarabici ha sempre avuto una conduzione collegiale e condivisa – ha dichiarato Laura Di Russo al momento delle elezioni del rinnovo- ed è giusto che ci sia una ricambio anche al vertice. Siamo un gruppo coeso, anzi una squadra. Pertanto continuerò a lavorare come prima nell’associazione e con me tutti gli amici del direttivo”.
Il Consiglio Direttivo di FIAB Pescarabici, è ora costituito da (in ordine alfabetico): Daniele De Ritis, Laura Di Russo, Francesco Mancini, Carla Martorella, Giancarlo Odoardi, Aristide Ricci, Cinzia Sebastiani, Rosa Trivulzio.

Pubblicato in Cronaca

Fossacesia. Dopo le sollecitazioni dell’Amministrazione Comunale, da mercoledì  9 Maggio riaprirà presso il Distretto Sanitario di Base di Fossacesia l’Ambulatorio di Cardiologia. Lo stesso sarà aperto tutti i mercoledì dalle ore 14.30 alle ore 16.30 “Esprimo soddisfazione per il potenziamento dei servizi attivati presso il distretto sanitario di Fossacesia –commenta il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio - Abbiamo lottato molto per ottenere questo poiché riteniamo che un territorio come Fossacesia, con tutto il suo comprensorio, non possa non offrire ai propri cittadini servizi essenziali come quelli sanitari”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “Sarà l’attore abruzzese Federico Perrotta a incontrare domani, lunedì 7 maggio, i 21 studenti del Progetto PON ‘A scuola di scrittura, giornalisti si diventa’ promosso dall’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara. A partire dalle ore 10.30 i ragazzi, nell’Aula Magna dell’Istituto, in via dei Sabini, intervisteranno lo showman, nato a Popoli, ma ormai romano d’adozione, cercando di scoprire non solo il personaggio teatrale, ma soprattutto l’uomo, le sue passioni, la sua arte e i progetti futuri. Un momento didattico e professionale di grande importanza per i nostri ragazzi, cronisti in erba, che per fine mese daranno vita al numero zero della Gazzetta dell’Ipssar”. Lo ha detto la dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara, Alessandra Di Pietro, ufficializzando l’evento previsto per domani.
“Lo scorso gennaio – ha ricordato la dirigente Di Pietro – nell’Istituto Alberghiero sono partiti i progetti Pon per la promozione delle attività extradidattiche straordinarie, ospitate nella scuola nelle ore pomeridiane e rivolte agli studenti del biennio, con l’obiettivo di dare loro l’occasione per conoscere meglio le mille opportunità offerte dalla nostra scuola sotto il profilo conoscitivo, formativo, didattico e sociale, in attesa di scegliere il proprio indirizzo di studio e soprattutto la propria professione del futuro. Uno dei progetti PON, coordinato dalle docenti Giuseppina Fusco, Grazia Coccia e Cristiana De Martinis, è rivolto al settore del giornalismo, per dimostrare ai nostri studenti che è fondamentale curare non solo la formazione laboratoriale, ma anche quella più nozionistica perché uno dei possibili sbocchi professionali. In questi mesi i nostri ragazzi hanno partecipato, proprio in veste di cronisti, a diversi incontri e momenti di confronto, compresa una visita alla redazione di Pescara del quotidiano ‘Il Centro’, esperienze che dovranno portare, infine, alla realizzazione del numero zero della ‘Gazzetta dell’Ipssar’. Tra gli step del Progetto Pon erano previsti anche due incontri-intervista a personaggi di fama scelti dagli studenti stessi”. Mentre l’incontro con lo Chef Heinz Beck è stato rinviato, per ragioni organizzative del professionista, al prossimo 22 maggio, domani i riflettori dell’Istituto Alberghiero si accenderanno sullo showman abruzzese Federico Perrotta, la cui notorietà ha dato tempo varcato la soglia dei confini regionali, scuola di Pino Insegno, ha lavorato con personaggi del calibro di Gabriele Cirilli, oggi è protagonista sulla scena di uno spettacolo che porta la firma alla regia di Elena Sofia Ricci, ed è stato il protagonista dell’ultima edizione dello Spoltore Ensemble, dove ha avuto il suo debutto lo spettacolo ‘La Banda’, oltre ad aver curato l’omaggio al grande Paolo Villaggio. “Per il nostro Istituto – ha aggiunto la dirigente Di Pietro – la giornata di domani sarà un altro momento clou di un maggio caratterizzato da grandi eventi che spaziano dalla cucina alla cultura, da momenti legati a tema della legalità all’incontro con scrittori di assoluto rilievo, occasioni di riflessione che offriamo ai nostri studenti per far loro comprendere come sia importante crearsi un bagaglio culturale ampio, variegato, capace di spaziare in ogni campo del nostro vivere per meglio affrontare il mondo all’esterno delle aule scolastiche”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione