Articoli filtrati per data: Domenica, 10 Giugno 2018

Pescara. “Non è diramando allarmi infondati che si aiuta a crescere la città che si dice di amare: nessuna ombra sull’edizione 2018 di Ironman che domani vedrà gli atleti sfidarsi nelle competizioni di nuoto, bike run e corsa.

Risultano infatti del tutto infondate le notizie diramate a mezzo stampa sullo stato dell’acqua dove gli atleti cominceranno la gara di triathlon: come confermano Aca e Arta da noi interpellate per avere chiarimenti e come assicura anche il percorso della competizione in acqua, che si svolge al largo e perpendicolare alla Nave di Cascella, in un’area che non è interessata da nessun tipo di criticità.

Ci dispiace che la notizia abbia procurato preoccupazione alla vigilia degli atleti, che dovrebbe invece scorrere tranquilla e calma per le prove che gli aspiranti Ironman provenienti da tutto il mondo dovranno affrontare fra poche ore, così come continua a stupirci il carico di odio verso la città da parte di chi in questi anni non ha fatto altro che agitare i peggiori cataclismi, alla ricerca di una visibilità che di certo non fa bene a Pescara, né a chi la sceglie. Cittadini, turisti, avventori hanno diritto di viverla per tutto quello che offre senza temere i rischi e i pericoli di turno, che sono tali solo nella mente di chi li produce per colpire questa Amministrazione e su cui ci riserveremo di agire”. Lo dicono in una nota l’assessore allo Sport Giuliano Diodati e l’assessore all’Ambiente Simona Di Carlo.

Pubblicato in Sport

Pescara. Tantissimi giovani hanno riempito l’Arena del Mare ieri pomeriggio dalle 19 per Mare in Festa, il primo appuntamento estivo della riviera nord. Dj set e musica a cura dei Dj de La Foule e Share City e alle 23,30 circa i fuochi dalla diga foranea.

“E’ partita con migliaia di presenze la stagione degli eventi nell’Arena del mare, dove ieri dalle 19 in poi ha preso vita Mare in Festa, il primo appuntamento di massa sulla zona che i è concluso con lo spettacolo dei fuochi d’artificio sulla diga foranea – commenta l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi- Pescara dimostra ancora una volta di essere il luogo ideale per realizzare iniziative e non può perdere occasioni preziose per esprimere la sua grandissima attrattività che non è più un potenziale, ma è il fattore della crescita che abbiamo registrato in questi tre anni nel comparto turistico-commerciale. E’ un dato di fatto a cui bisogna dare voce con iniziative mature e capaci di richiamare gente non più solo dai territori vicini, ma dalle regioni vicine per confermare quella che da vocazione è diventata realtà, portandoci ad essere uno dei centri di riferimento degli eventi per il centro Italia. Per questa Amministrazione questo è un obiettivo chiarissimo, a cui lavoriamo sin dal primo giorno di mandato e i risultati ci sono. Quello di ieri sera è solo fra i primi di un cartellone unico ricchissimo di iniziative e nomi, che comprende oltre 200 eventi di ogni tipo e su tutto il territorio comunale, dal centro alle periferie, ai luoghi culturali di pregio di cui la città è fornita.

Tutto è andato bene, nonostante le incertezze del tempo, che non ha fermato la festa. Ringrazio la Polizia Municipale, le forze dell’ordine, del soccorso e tutti i volontari che hanno fatto come al solito un ottimo lavoro perché tutto si svolgesse senza nessun tipo di problema, consolidando uno schema della sicurezza che ci permetterà di mettere in campo eventi ancora più coinvolgenti, come la Notte Bianca dell’Adriatico del 14 luglio”.

“E’ la stata una bellissima festa, piena di giovani e di musica – così il presidente della Commissione Turismo Riccardo Padovano– Grazie a tutti coloro che l’hanno resa possibile. Bellissimo lo spettacolo finale dei fuochi d’artificio sulla diga foranea, dove gli “spari” della ditta Pace di Pratola Peligna hanno tenuto a battesimo una nuova location per il futuro che sarà subito sfruttata in luglio per la Festa di Sant’Andrea. Grazie anche alla ditta Stone che sta eseguendo i lavori sulla diga, per la messa a disposizione dei mezzi nautici e alla Capitaneria per l’assistenza data in mare e su terra, sul pontile, perché tutto potesse svolgersi nel migliore dei modi. Così è stato, grazie all’Amministrazione comunale e alla Regione per aver collaborato a dare anche un segnale simbolico di rinascita con i fuochi sulla diga. Un ringraziamento dovuto, perché nessuno pensava che avremmo illuminato la diga foranea, fino a ieri era un mostro, oggi può diventare un simbolo, il luogo del nuovo porto di Pescara, con i trabocchi e l’orizzonte da ammirare alla fine di ogni festa del mare, si riparte lunedì 29 luglio con gli spari per la festa di Sant’Andrea, saranno i più belli di tutta la riviera italiana, perché dovranno diventare un’altra attrazione per la città. Ma quando l’intervento in corso sulla diga sarà tutto completato e avremo tutta l’accessibilità a questa infrastruttura, sarebbe bello organizzarci anche un concerto coinvolgendo magari il Conservatorio, per aspettare l’alba con le barche e la musica”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Vasto. Sono iniziate ieri le fasi finali della Serie D1 di tennis maschile. Il Circolo Tennis Vasto ha strappato applausi nell’anticipo contro il Circolo Tennis Penne vincendo 3-0 e proseguendo il suo cammino. Il forte team vastese composto da Paolo Cartuccia, Alberto Mastrangelo, Stefano Di Matteo e Lorenzo Marini fino ad ora non ha lasciato scampo agli avversari vincendo sempre in ogni match dai singolari ai doppi.

La squadra ieri era capitanata dalla maestra Marianna Perpetua. Ha aperto le danze Cartuccia che ha disputato il primo match contro Tonto Di Mamma liquidandolo con un secco 6-1/6-1. A seguire Alberto Mastrangelo ha vinto contro D’Annunzio, 6-2/7-5 il punteggio. Nell’ultimo incontro Stefano Di Matteo ha avuto la meglio senza difficoltà su Mosca che ha sconfitto 6-1/-6-2.

Ora il team del Circolo Tennis Vasto dovrà disputare i quarti di finale contro la vincente tra Easy Tennis e CT Martinsicuro domenica 17 giugno.

Pubblicato in Sport

Pescara. “Aveva fretta di venire al mondo il piccolo Raphael, che oggi, alle 11.58, è nato quando ancora la sua mamma si trovava nell’autoambulanza della Misericordia che l’aveva prelevata da casa pochi minuti prima. Si tratta di un evento straordinario, che ha commosso tutto il corpo della Misericordia, e che peraltro ha consentito al nostro equipaggio, impegnato nell’intervento, di dimostrare la grande professionalità e preparazione dei nostri volontari e di tutto il nostro personale, pronto ad affrontare qualunque emergenza e situazione medico-sanitaria si dovesse presentare. Un ulteriore motivo d’orgoglio per chi lavora ogni giorno per curare la preparazione, teorica e pratica, dei nostri ragazzi”. Lo ha detto il Governatore della Misericordia di Pescara Berardino Fiorilli in riferimento all’episodio verificatosi nella tarda mattinata odierna.
“La chiamata di emergenza è stata indirizzata sulla Misericordia di Pescara nord, la sede di via delle Fornaci – ha raccontato il Governatore Fiorilli -, con la richiesta di raggiungere la zona di Pescara centro per prelevare a domicilio una donna al nono mese di gravidanza entrata in travaglio. Quando il nostro equipaggio ha raggiunto l’abitazione, la donna, di origini francesi, ma residente in centro, aveva già le contrazioni, ma comunque si pensava di avere un minimo margine di tempo a disposizione per raggiungere in pochi minuti l’ospedale civile di Pescara, e invece, una volta dentro l’autoambulanza, il nostro personale si è accorto che mancava pochissimo alla nascita del piccolo. In via Chieti l’autoambulanza si è fermata per garantire le opportune condizioni di sicurezza e permettere alla signora di partorire e dopo pochi secondi, alle 11.58 in punto, è nato il piccolo Raphael, un bellissimo bambino in perfetta salute. A quel punto il nostro personale, espletate le prime procedure di assistenza, ha allertato il Pronto soccorso ed è ripartita alla volta dello Spirito Santo dove i sanitari stavano già aspettando mamma e figlio che stanno bene entrambi. I nostri ragazzi hanno vissuto un’emozione unica, consapevoli di aver svolto al meglio il proprio operato che ha permesso loro di affrontare in maniera impeccabile una situazione di soccorso sicuramente straordinaria. Ed esprimo a nome di tutta la Misericordia la soddisfazione di aver dato il nostro minimo contributo a un evento di grande gioia per una famiglia di Pescara”. L’equipaggio che oggi ha assistito alla nascita del piccolo Raphael in autoambulanza era composto da Roberto Invernizi, Sauro Fratini e Andrea Miseri.

Pubblicato in Cronaca

“INVADERE” il nuovo singolo/videoclip de I FIORI DI MANDY «Non sappiamo più guardarci in faccia né dialogare del tutto nel niente, né distenderci sopra il bordo dell’euforia: invadere il tuo ecumene».

Dopo un’anteprima in esclusiva su Impatto Sonoro esce su Youtube il videoclip di “Invadere”, primo singolo tratto dal nuovo EP de I Fiori di Mandy.

Guarda il video qui: https://youtu.be/dWyel7zzOdU 

«Il video di “Invadere” è puro istinto e sperimentazione: Simone Cireddu (il regista del video) ha messo un bimbo in una stanza riprendendo il modo in cui avrebbe reagito alla canzone, in maniera naturale e senza forzature. È stato un esperimento dall’inizio alla fine».

“Invadere” è il primo estratto del nuovo EP della band, “Carne”, un concentrato di alternative rock farcito da testi viscerali e diretti.

«“Invadere” è, come il resto dei brani che compongono “Carne”, un insieme di parole che vuole far fuoriuscire delle immagini. In “Invadere” si parla della mancanza di empatia, si parla della depressione causata dal soffocamento all’interno dei grandi cumuli d’asfalto e luci, la perdita della memoria in diverse sue sfaccettature… la paura costante dell’altro nel tuo letto, sulla tua strada, al supermercato. È un senso di invasione rabbiosa, subita e attuata continuamente».

 

BIOGRAFIA

I Fiori di Mandy sono una formazione alternative rock originaria di Oristano formata da Edoardo Mantega (voce e chitarra), Luigi Frau (basso) e Raffaele Mura (batteria).

Nati nel 2016 dall’incontro di Luigi e Edoardo (già insieme in altre formazioni) con Raffaele, il trio inizia da subito a comporre brani inediti.

Intanto, all’attività in studio affiancano quella live, fra cui ricordiamo la partecipazione al festival Rockas 2016, la presentazione live di “Radici” al Fabrik di Cagliari e la vittoria al contest “Rock in contea”.

Dopo un solo mese di prove il trio dà vita all’EP d’esordio “Radici” (registrato al Sinis Wave Studio di Andrea Cutri e mixato da Cristian Mandas).

L’EP (composto da 3 brani, “Afrodite”, “Jourande” e l’omonima “Radici”, di cui vengono realizzati per tutti dei videoclip) riceve ottimi pareri dalle riviste di settore fra cui RockGarage, IndiePerCui e Micsugliando.

 

DICONO DI LORO

«La compattezza, il nervosismo controllato, le timbriche ostiche e minacciose e il canto tragico è il vero segno distintivo della musica del trio»
Micsugliando

 

«I Fiori Di Mandy dimostrano di voler scrivere prima che suonare, sentire prima che pensare. Iniziano a modo loro, con arpeggi lenti, per poi lasciare spazio ad ampie sferzate o a incursioni fuori genere e stupire l’ascoltatore. Ottima la ricercatezza compositiva»
RockGarage

 

«Canzoni che sanno di rivalsa e portano con sé il sapore delle cose migliori, da custodire, ma nel contempo da far esplodere in tutta la loro vera essenza»
IndiePerCui

 

Facebook: https://www.facebook.com/FioridiMandy/ 

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. La notizia era già stata data nel dicembre scorso, ma adesso è ufficiale e la Provincia è pronta ad incamerare subito il 10% dell’intero importo. Nella Gazzetta Ufficiale 125 del 31 maggio è stata pubblicata la delibera CIPE 110 del dicembre 2017 con la quale si assegnano alle Province 8.900.000,00 euro per la ricostruzione di alcuni edifici scolastici. In particolare, sono stati assegnati 1.700.000,00 all’ITCG Tito Acerbo, sede di via Pizzoferrato,; 3.200.000,00 euro all’istituto Misticoni/Bellisario, sede del Bellisario invia Einaudi ; 1.500.000,00 euro alla succursale IPSIA di via Corti dell’Istituto “A. di Savoia” di Popoli; e infine 2.500.000,00 euro al liceo artistico Mario dei Fiori di Penne, sede di via Caselli. Per tutti e quattro gli edifici l’investimento è finalizzato all’adeguamento sismico.
Il Consiglio Provinciale, nella seduta odierna, ha approvato all’unanimità la proposta dell’istituzione dei capitoli di bilancio per incamerare il 10% della somma destinata a ciascun istituto, con lo scopo di realizzare, nel corso dell’anno, la progettazione dell’intervento. La spesa in conto capitale per istruire la gara per l’appalto e l’esecuzione dei lavori, invece, sarà effettuata nel 2019, appena verranno trasferite interamente le risorse assegnate.

Tra le proposte di delibere approvate all’unanimità, come del resto tutte quelle all’o.d.g. odierno, c’era anche l’istituzione dei capitoli di bilancio per la realizzazione dei “Laboratori per l’occupabilità” da realizzare all’interno del “campus” dell’istituto Alessandro Volta di Pescara. Il finanziamento di 500.000,00 euro è stato assegnato alla Provincia nell’ambito del programma straordinario per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, di cui al DPCM 25 maggio 2016. Con questo finanziamento la Provincia di Pescara diventa la stazione appaltante dell’edificio mentre l’istituto Volta provvederà, con un ulteriore finanziamento di 300.000,00 € all’acquisto di materiali e attrezzature per avviare i laboratori destinati ad attività formative e artigiane 4.0, destinate a favorire l’inserimento nel mercato del lavoro degli studenti.
“Ringrazio la struttura tecnica e amministrativa della Provincia – dichiara il presidente Antonio Di Marco - nonché i miei colleghi consiglieri, per aver lavorato alacremente e nei tempi dovuti affinché l’Ufficio Speciale Ricostruzione Comuni del Cratere includesse le quattro scuole tra quelle finanziabili per l’adeguamento sismico. In particolare ringrazio la vicepresidente Silvina Sarra, che ha seguito dall’interno i lavori per le schede progettuali. Ma soprattutto voglio ringraziare il Governatore Luciano D’Alfonso, che ha seguito in prima persona la pratica all’interno del CIPE per salvaguardare le necessità degli istituti della provincia di Pescara. Sono molto soddisfatto dell’obiettivo centrato, perché con questi interventi riusciamo a concretizzare il grande lavoro che si svolge quotidianamente e che non sempre porta frutti immediati e tangibili”.

Nella stessa seduta del Consiglio sono state autorizzate le proposte relative all’alienazione di due proprietà della Provincia: l’area di via Breviglieri (ex Napolplast) e la ex Casa Cantoniera di Catignano. Per entrambe è stato autorizzato, dopo tre aste andate a vuoto, l’avvio del procedimento di alienazione a trattativa privata, consentendo uno sconto del prezzo già fissato nell’ultimo ribasso entro un range del 5%.

Pubblicato in Politica

Torre de’ Passeri. Mancano meno di 6 giorni all’inizio del torneo che porterà a Torre de’ Passeri due tra le due più importanti società calcistiche italiane.‪Sabato  prossimo, 16 Giugno, infatti, ‬ la categoria GIOVANISSIMI sarà impegnata per il quadrangolare nazionale Giuseppe Volpe, storico presidente e medico della comunità torrese, con la partecipazione dell’AS ROMA, FC INTERNAZIONALE, che incontreranno ASD CURI Pescara e l’ospitante ASD Torre Calcio per una lunga giornata di calcio. Il calendario delle partite prevede un impegno che parte  dalle ‪11:00 del mattino‬ fino alle prime luci della sera quando, dopo le finali, autorità e personaggi del calcio giocato e non, parteciperanno alla cerimonia di premiazione finale. Si tratta un appuntamento prestigioso che giunge a conclusione di un anno calcistico ricco di soddisfazioni e successi anche gestionali. Si tratta, insomma, di una Grande stagione per l’ASD Torre Calcio di Torre de’Passeri che chiude il percorso di rilancio con gli eventi di Giugno in collaborazione con il giornale IL CENTRO e la Partnership di CARREFOUR Market raggiungendo il pieno compimento degli obiettivi prefissati in fase d’insediamento. L’avvento del nuovo management ha istruito il nuovo corso a partire dalla ristrutturazione concettuale della Scuola Calcio preparando il progetto Academy in partenza dal prossimo Settembre. Ma in calendario, per la rinnovata società torrese,  non c’è solo il quadrangolare nazionale Giuseppe Volpe, ci sarà, infatti spazio anche per il Torneo PIERO DI TOMMASO dedicato alle Scuole Calcio. Una manifestazione che vedrà impegnate 8 squadre per le categorie Piccoli Amici, Primi Calci, Pulcini 2007 e 2008 ed Esordienti provenienti da tutta la Regione per una manifestazione ‪che da Mercoledì 20 a Sabato‬ 23 Giugno inonderà di sano calcio e divertimento lo Stadio Comunale G.Volpe di Torre De’Passeri. Chiude la serie di eventi sportivi il quadrangolare regionale per le categorie Allievi di ‪Domenica 24 Giugno‬, con la partecipazione dell’ASD Francavilla Calcio 1927, Avezzano Calcio e Giulianova insieme all’ospitante ASD Torre Calcio che si svilupperà nell’arco di tutta la giornata di ‪Domenica 24 Giugno‬ fino alle premiazioni finali. Le iniziative sono organizzate dall’ASD Torre Calcio e riconosciute FIGC con il patrocinio del Comune di Torre de’Passeri e si svolgeranno tutte allo Stadio Comunale G.Volpe che da Ottobre vanta l’omologazione del nuovo manto in erba sintetico. Nel corso dello svolgimento delle gare dei tornei saranno attivi  punti ristoro ed uno staff pronto all’accoglienza.

Pubblicato in Sport

Lanciano. Mattinata di festa e commozione, sullo splendido trabocco turchino di San Vito Chietino, per l’associazione di volontariato Gli Amici di Marcello, che stamani ha consegnato tre defibrillatori in dono ad altrettanti Comuni della Costa dei trabocchi.

I tre dispositivi salvavita verranno installati a Torino di Sangro, a ridosso di Costa Verde; a Fossacesia, nello stabilimento Supporter Beach, a disposizione di tutto il litorale sud; a San Vito Chietino, nei pressi della braceria Dal Tramonto all’alba. Un traguardo importantissimo per l’associazione, nata nel 2015 in memoria di Marcello Di Meco, giovane calciatore lancianese, scomparso proprio durante una partita di calcio nel 2005, a 17 anni.

Alla cerimonia sono intervenuti il presidente dell’associazione, Ivan Geniola, i sindaci di San Vito Chietino e Fossacesia, Emiliano Bozzelli ed Enrico Di Giuseppantonio, Vittorio Di Meco, padre di Marcello.

“Siamo qui per proteggere uno dei patrimoni più importanti del nostro territorio”, ha spiegato il presidente Geniola, motivando la decisione dei destinatari del dono. In particolare, la zona di Costa Verde, a Torino di Sangro, è stata scelta perché il litorale Le Morge dispone già di un defibrillatore. Anche nella zona nord di Fossacesia c’è già un dispositivo salvavita, dunque l’associazione ha deciso di destinare quello in regalo al lungomare sud, e in particolare di posizionarlo nello stabilimento Supporter beach, perché è aperto fino a tarda sera e dispone di una vigilanza attiva tutta la notte. A San Vito Chietino, si è prediletta la zona più frequentata, specialmente d’estate.

Nel ricevere il dono per la sua comunità, il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, ha ricordato Marcello: “Non lo conoscevo - ha detto - ma ho sentito parlare di lui: un ragazzo pieno di vitalità, generosità, sorriso. Vorrei che una generazione che ha grandi difficoltà, a volte anche di comportamento, possa seguire le orme di Marcello”.

Commosso Donato Di Campli, titolare del Supporter Beach e procuratore sportivo,presente stamani con la moglie Simona Fattore. Entrambi, da tempo, forniscono un contributo fondamentale all’associazione, specialmente per la raccolta di cimeli sportivi da vendere all’asta per beneficenza: “Abbiamo sposato questa iniziativa dall’inizio, senza avere alcun dubbio, e continueremo a farlo - ha detto - ringraziamo Gli Amici di Marcello per averci scelto: saremo sempre a loro disposizione”.

A fare gli onori di casa c’era il sindaco di San Vito Chietino, Emiliano Bozzelli, che nel ringraziare per il defibrillatore ha sottolineato: “Questo è uno dei rari momenti in cui si può solo ringraziare per questo dono. Abbiamo la concretezza del fatto che anche le associazioni possono dare un contributo alle amministrazioni: Gli Amici di Marcello sono riusciti, con le proprie forze, a regalare qualcosa che non c’era e a contribuire al progresso della comunità”.

Grato e commosso anche Vittorio Di Meco, padre di Marcello, tra gli ideatori e i fondatori dell’associazione.

A portare il saluto della Croce Rossa di Lanciano, da sempre vicina a Gli Amici di Marcello nella formazione per l’uso del defibrillatore, c’era Bruna Casciato, che ha donato, anche a nome del presidente Maurizio Crognale, una pergamena all’associazione con una dedica significativa: “Se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia”.

Con la consegna di questa mattina, salgono a dieci i defibrillatori che l’associazione ha regalato ai Comuni del comprensorio frentano, acquistati grazie al tesseramento,alle attività di volontariato, ai tornei di calcio e beach volley, a #TShirtForLife, l’asta benefica di cimeli di sportivi famosi, attualmente in corso sulla piattaforma online Charity Stars.

Gli altri defibrillatori sono già stati installati a Lanciano, nei campi Marcello Di Meco ed Enrico Esposito, all’istituto Don Milani e al De Titta-Fermi, sotto i portici di corso Trento e Trieste, nella casa circondariale di Villa Stanazzo e nel Comune di Treglio.

Giunti a questo importante traguardo e desiderosi di continuare a lavorare per il bene del comprensorio frentano, Gli Amici di Marcello vogliono ringraziare quanti, finora, hanno dato un aiuto per portare avanti le iniziative di beneficenza: amministratori locali, volontari, tesserati, sportivi che hanno donato i cimeli, appassionati che hanno partecipato ai tornei e chiunque, a vario titolo, abbia contribuito ad acquistare dieci defibrillatori per la comunità, nel ricordo sempre vivo di Marcello Di Meco.

Pubblicato in Cronaca
Domenica, 10 Giugno 2018 00:00

Riconosciuto il miracolo del Beato Nunzio

Pescara. “L’8 giugno 2018, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in udienza Sua Eminenza Reverendissima il Signor Cardinale Angelo Amato, S.D.B., Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Durante l’Udienza, il Sommo Pontefice ha autorizzato la medesima Congregazione a promulgare i Decreti riguardanti: il miracolo, attribuito all’intercessione del Beato Nunzio Sulprizio, Laico; nato a Pescosansonesco (Italia) il 13 aprile 1817 e morto a Napoli (Italia) il 5 maggio 1836”.

Queste le parole del bollettino della Santa Sede pubblicato oggi, sabato 9 giugno 2018, alle 12.00, con cui viene riconosciuto un miracolo al beato Nunzio Sulprizio.

«Siamo felicissimi della notizia – afferma monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne – e siamo in attesa di ricevere il decreto ufficiale della Congregazione delle Cause dei Santi e chissà la data della canonizzazione dell’adolescente di Pescosansonesco».

È entusiasta monsignor Valentinetti perché il riconoscimento del miracolo è l’ultimo passo del percorso di santificazione. «Si tratta della guarigione di un giovane pugliese, di Taranto– spiega l’arcivescovo – coinvolto in un grave incidente stradale una decina di anni fa. Le lesioni celebrali causate dal tragico impatto e i danni permanenti provocati dalla disgrazia, avrebbero dovuto ridurre il ragazzo a importanti riduzioni motorie e invece l’intercessione del Beato Nunzio, riconosciuto dal giovane nel sogno, lo ha guarito “inspiegabilmente” per la scienza e “miracolosamente” per la fede».

Si attende, ora, la data ufficiale in cui Papa Francesco proclamerà Santo il beato Nunzio Sulprizio, operaio. «Certo è – conclude Valentinetti – che questa bella notizia cade nell’anno sinodale dedicato ai giovani. La fede tenace e paziente del giovane abruzzese, la capacità di riconoscere la presenza di Dio anche nelle avversità della vita e nel dolore e la testimonianza legata alla gioiosa condivisione e al sostegno amorevole sono, senza dubbio, un esempio per tutti i suoi coetanei».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. E’ stato il progetto “Da cosa…nasce cosa” di Giulia Marcucci il vincitore del contest di idee #RiscattiamoBussi voluto dal M5S per promuovere la riconversione del sito industriale dell’Area S.I.N. Bussi sul Tirino in provincia di Pescara. Il progetto vincente, premiato sul palco dal consigliere regionale Domenico Pettinari, punta sulla ricerca di biotecnologie e si aggiudica il primo posto grazie al rapporto virtuoso che intercorre tra industria e ricerca, proponendo un passaggio “dall’industria pesante all’industria pensante”, attraverso un riuso del patrimonio di archeologia industriale in spazi per la ricerca, in particolare dall’impianto produttivo Montecatini Bussi sul Tirino.

Il secondo premio, è per Michele Pescatore, che si aggiudica il podio tra i vincitori grazie alla proposta di una nuova infrastruttura di mobilità dolce di livello territoriale e funzionale alla rinascita del territorio. L’infrastruttura diventa al contempo anche una fonte di produzione di energia rinnovabile. Un accenno di merito della giuria è dovuto al processo di partecipazione messo in atto dal gruppo che ha incontrato ed ascoltato gli abitanti per carpirne i reali bisogni. Terza classificata Laura Sciortino con il progetto “Bussi Park” che propone la formazione di un parco lineare tra Bussi e Piano D’orta facendo convergere la sperimentazione agronomica, scientifica e artistica.
Alla Cerimonia di Premiazione presenti i consiglieri regionali Sara Marcozzi, Domenico Pettinari e Pietro Smargiassi ed il Deputato Gianluca Vacca.

“Il progetto vincente” ha spiegato Sara Marcozzi nel corso della premiazione “sarà inserito come punto programmatico del M5S alle prossime elezioni regionali. Il M5S ha redatto lo studio interdisciplinare Lavoro 2025, che ci mostra come sarà il lavoro nel 2025. Dallo studio si apprende che il lavoro sarà sempre meno e sempre diverso, alcune mansioni saranno sostituite interamente dalle macchine. Per questo dobbiamo riprogrammarci in attività produttive diverse dal passato, lavori che non possano essere eseguiti automaticamente, che siano legati al nostro territorio e che non siano delocalizzabili. Abbiamo tantissime risorse e Bussi può essere una di queste. Investiamo su qualcosa che valorizzi il nostro territorio e che rimanga su di esso. Turismo, industria 4.0, mobilità ed energia sostenibile. Sono questi i settori da cui trarre le risorse per risollevare la nostra regione. In altri luoghi del del mondo è possibile, dobbiamo smetterla di pensare che qui in Abruzzo non si possano realizzare grandi progetti. Ci hanno abituato a pensare che progetti ambiziosi come questo non possono realizzarsi. Noi siamo convinti di meritare di meglio e siamo convinti che si possa fare”.
A ribadire l’importanza della fattibilità dei progetti vincenti è stato il Deputato Gianluca Vacca “ Quando abbiamo iniziato questo percorso per il contest” ha spiegato il deputato “eravamo una forza politica di opposizione. Oggi però siamo al Governo. Ho già interessato il Ministro dell’Ambiente Costa, già a conoscenza della questione del S.I.N. Bussi, al quale presenteremo i progetti vincenti. Bussi sarà oggetto di un tavolo di lavoro Ministeriale partendo proprio dalla riconversione dell’Intera Area S.I.N.”

A giudicare i progetti Massimo Angrilli, Professore associato di Urbanistica presso il dipartimento di Architettura Università D’Annunzio Chieti Pescara, Sergio Rusi Professore associato di Idrogeologia presso dipartimento di Ingegneria e Geologia Università D’Annunzio Chieti Pescara, Ettore Vandini Ricercatore Confermato in Composizione Archittetonica e Urbana, presso il “Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimonio Culturali (DiCEM- Matera) dell’Università degli studi della Basilicata, Giuseppe Totaro, Ingegnere, Presidente ordine Ingegnri Provincia di Chieti, Massimo Colonna, Chimico, componente comitato VIA Regione Abruzzo.
Il M5S si è rivolto a tutti gli studenti universitari in ambito progettuale, ai giovani ingegneri, architetti e geologi, per trasformare le loro idee in un progetto. I progetti sono stati valutati da una commissione composta da 5 membri, tra cui un architetto, un urbanista, un ingegnere, un geologo e un chimico. Il primo premio sarà di € 3.500, il secondo di € 1.000 e il terzo € 500 e saranno finanziati attingendo dal fondo che i consiglieri regionali abruzzesi Sara Marcozzi, Riccardo Mercante, Domenico Pettinari, Pietro Smargiassi e Gianluca Ranieri, hanno accumulato con il taglio dei loro stipendi.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione