Articoli filtrati per data: Martedì, 12 Giugno 2018

Pescara. “L’idea, spacciata dall’assessore Cuzzi, secondo la quale la quantità degli eventi determina il loro successo è semplicemente folle. Così com’è folle pensare di tenere prigionieri, o in ostaggio, migliaia di cittadini residenti in centro per sagre di paese, con gonfiabili, zucchero filato, noccioline e pesca del pesciolino rosso, che si pretendono di far passare per ‘grandi eventi’, cui si aggiungono cantieri mal programmati, lavori che impediscono l’accesso sul mare e lungo la riviera, l’annunciata abolizione dei parcheggi sulla strada parco e una città sporca e priva di ordinaria manutenzione. La giunta Alessandrini apre l’estate 2018 con una pagella da 3, che oggi le impone di rivedere la programmazione dell’intera stagione almeno per tentare di salvare il salvabile”. Lo hanno detto i consiglieri comunali di centrodestra nel corso della conferenza stampa odierna convocata per tracciare un bilancio de ‘La folle stagione estiva dell’amministrazione Alessandrini’. Presenti i consiglieri di Forza Italia Marcello Antonelli, Eugenio Seccia e Fabrizio Rapposelli, di Fratelli d’Italia Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore, della Lega Vincenzo D’Incecco, di Pescara Futura Carlo Masci, e l’ex consigliere comunale Alessio Di Pasquale.
“I fallimenti inanellati nell’ultimo fine settimana ci rendono l’esatta fotografia di una grossolana ed errata programmazione dell’intera stagione da parte della giunta Alessandrini – ha sottolineato il Capogruppo di Forza Italia Antonelli -. Parliamo di un calendario troppo fitto di eventi che impongono delle eccessive e cervellotiche chiusure al traffico di tutte le strade del quadrilatero centrale che neanche la macchina comunale riesce a sostenere, determinando un’approssimazione organizzativa causata anche da carenze dell’organico del Servizio Turismo. Il caos scatenatosi venerdì scorso, con la chiusura contemporanea di mezza città per l’Ironman, la Notte bianca dello shopping, disertato dagli stessi commercianti, e il Samsara, con decine di autovetture caricate dai carroattrezzi per eventi poi pure annullati per un maltempo ampiamente previsto e preannunciato, dimostra che non è accettabile bloccare decine di migliaia di cittadini e residenti che non possono uscire di casa per tre giorni né possono rientrare. Una tale formulazione delle manifestazioni è semplicemente folle. A tutto questo si aggiungano i lavori pubblici fatti fuori stagione proprio nelle strade della costa, come la riqualificazione della riviera sud, il ripascimento o la pista ciclabile in via Leopoldo Muzii, che sottolineano l’incapacità programmatoria della giunta Alessandrini, oltre al ritardo nelle scelte strategiche per la stagione estiva, come i parcheggi sulla strada parco che quest’anno, a oggi, ancora non sappiamo se saranno concessi o negati dalla giunta comunale, e la mancata manutenzione dei parchi e del verde in una città sporca, con strade maleodoranti, e cassonetti stracolmi di rifiuti. Questi dettagli sarebbero sufficienti per chiedere al sindaco Alessandrini di dimettersi, ma purtroppo siamo certi che non se ne andrà, per questo chiediamo oggi la revisione radicale del calendario di eventi, lo stop dei lavori pubblici inopportuni nel periodo estivo proprio nelle zone a maggiore attrazione turistica, e la disponibilità immediata dei parcheggi estivi sulla strada parco. È evidente che la ‘Notte dei saldi’ e la ‘notte Bianca dell’Adriatico’, previste a sette giorni di distanza l’una dall’altro, hanno le stesse finalità e peculiarità e quindi ci chiediamo a cosa serva ripetere due eventi identici a così breve distanza se non a esacerbare gli animi dei cittadini che sono esasperati da un’estate di disagi. Il sospetto che oggi serpeggia è che il fallimento della notte bianca dello shopping di venerdì scorso sia stato causato da un derby tra le Associazioni dei commercianti ispirato da una giunta comunale strabica nei rapporti con le stesse”. “Stiamo passando da quattro anni in cui Pescara si è caratterizzata per un sonno intenso – ha sottolineato il Capogruppo di Pescara Futura Masci – perché l’Amministrazione non ha fatto nulla, a una frenetica e improvvisa iperproduzione di attività amministrative che generano però solo problemi a dimostrazione che eventi e opere pubbliche non si possono improvvisare, ma vanno programmati con intelligenza. Penso al cantiere per la cosiddetta riqualificazione della riviera sud che è folle fare nel periodo estivo, visto che è il mare che produce economia, sino alla pista ciclabile in via Leopoldo Muzii, che, seppur completata, continua a non essere aperta al pubblico. Penso poi al ripascimento, lavori partiti con imperdonabile ritardo causando gravissimi problemi alla balneazione: il ripascimento non si può fare a giugno, ma va fatto a marzo, ad aprile, oggi è evidente che un simile intervento va a danneggiare in maniera irreparabile il tessuto economico della città che vive del proprio mare”. “Quello che preoccupa noi e la maggior parte dei cittadini, oltre che gli operatori comunali e turistici, non è la mancanza di una strategia commerciale, ma, paradossalmente, che ci sia una strategia per allontanare il turismo e il commercio dalla città – ha aggiunto il Capogruppo di Fratelli d’Italia Testa -. Io sfido a trovare un’altra città balneare, nel resto d’Italia, che alla data del 12 giugno ha ancora un cantiere aperto come il nostro sulla riviera sud, e che almeno fino a sabato prossimo, 16 giugno, si ritroverà con le transenne rosse a impedire l’accesso al mare ingabbiando il litorale. In più abbiamo anche un assessore, Diodati, che innesca una battaglia per non riaprire i parcheggi lungo la strada parco a servizio del litorale e, anzi, lancia la suggestione di chiudere al traffico anche viale Riviera nord, dove non è capace neanche di rifare la segnaletica stradale, una riviera priva finanche delle strisce pedonali, creando una situazione di rischio per i pedoni. Non basta: noi abbiamo anche la ciliegina sulla torta, ossia l’assessore Cuzzi che si è messo contro tutti i commercianti di Pescara per le sue scelte folli, perché pensa che la politica si faccia solo su facebook, un assessore che non è capace di avere alcuna interazione con il territorio. Credo che l’amministrazione Alessandrini esca portando con sé un bel 3 in pagella, un’amministrazione incapace di capire le reali esigenze della città, speriamo che questo ultimo anno trascorra velocemente per restituire ai pescaresi la possibilità di scegliere un’altra amministrazione”. “C’è voluta la sollevazione della politica e dei balneatori per fermare quei lavori di ripascimento della riviera sud che sono necessari, ma che andavano fatti prima dell’inizio dell’estate – ha ribadito D’Incecco della Lega -. Quando è stato affidato il cantiere ho personalmente chiesto al sindaco Alessandrini di non andare avanti, di rinviare le opere a settembre, pur ritenendo assurdo che l’amministrazione non sia stata capace di far partire l’intervento, finanziato con fondi propri, a marzo o ad aprile. Oggi siamo dinanzi a una stagione estiva che nasce in maniera schizofrenica”. “Il sindaco Alessandrini – ha detto il consigliere FI Rapposelli - rema chiaramente contro il commercio, contro i balneatori e contro il turismo, ossia contro Pescara e lo dimostrano moltissimi atti amministrativi. Il ripascimento a giugno della riviera sud è vergognosa, siamo dinanzi al dilettantismo puro, a una totale incapacità di programmazione, è assurdo aver ventilato l’ipotesi di pedonalizzare il lungomare nord senza fare prima altre opere, com’è accaduto a Riccione, oggi per ogni cittadino riuscire ad arrivare al mare è un’avventura”. “L’amministrazione Alessandrini è in una fase di autodistruzione – ha aggiunto il consigliere FI Seccia -, ogni cosa che determina è automaticamente sbagliata, il 60 per cento dei consensi di 4 anni fa sono stati cancellati, oggi il sindaco è divenuto autoreferenziale, non ascolta alcuno. E lo stesso assessore Cuzzi si sta rivelando inadeguato in tutte le deleghe che gli sono state affidate, dalle scuole agli eventi”. “A questo quadro – ha concluso il consigliere Cremonese – si aggiunge una città che versa nel completo abbandono, sporca, piena di rifiuti e maleodorante, una fotografia turistica della città di Pescara niente affatto gratificante la cui responsabilità ricade sulle spalle dell’Amministrazione Alessandrini”.

Pubblicato in Politica

Pescara. È stata approvata questa mattina in Consiglio regionale la legge sulla doppia preferenza di genere che di fatto garantisce in Abruzzo l’adeguamento alla normativa nazionale sull'equilibrio nella rappresentanza tra donne e uomini nei consigli regionali (L.20/2016).

“Mi sembra quasi un sogno” ha commentato entusiasta per il grande risultato raggiunto l’assessore alle Politiche Sociali, Marinella Sclocco. “Dopo 6 anni dalla presentazione della mia legge sulla doppia preferenza di genere e dopo i tanti rinvii, finalmente oggi l’Abruzzo si è adeguato alla normativa nazionale vincendo una grande battaglia di civiltà. Il mondo femminile – ha spiegato la Sclocco – vive da sempre in un'eterna lotta: quella per ottenere gli stessi diritti degli uomini. E per quanto reputi antipatico e perfino svilente per una società parlare di quote e preferenze di genere – incalza l’assessore – la legge sulla doppia preferenza certamente aiuta e aiuterà a promuovere il principio delle pari opportunità. È pacifico, a livello nazionale ed europeo, che l'introduzione di tali strumenti elettorali accresce la presenza delle donne nelle Istituzioni sino al 30%, e questo non può essere che un successo democratico e rappresentativo. In questi anni – continua la Sclocco – supportare questa causa è stato per me uno stimolo, non solo per sconfiggere i datati stereotipi che si attribuiscono alle donne, ma perché è interesse collettivo costruire una società lungimirante e capace di salvaguardare i diritti e l’uguaglianza sostanziale dei cittadini. Approvando questa misura – aggiunge l’assessore alle Politiche Sociali – garantiamo l’eguaglianza e l’equilibrio nei meccanismi rappresentativi e non posso che esserne orgogliosa”.

L’Abruzzo era in un ritardo clamoroso nel conformarsi alla norma nazionale, basti pensare che sono passati quasi 10 anni dalla prima introduzione di questa misura (Campania nel 2009 ndr). Tutte le Democrazie mature si sono dotate di strumenti idonei a perseguire l’obiettivo dell’equilibrio rappresentativo: una battaglia trasversale, un dovere da perseguire, che continua ad appartenere ancora a ciascuno di noi, proprio perché la Costituzione ci affida il compito di rimuovere gli ostacoli alla piena parità tra uomini e donne.

"Questo risultato – ha concluso la Sclocco – è il frutto di una grande determinazione, che è poi la grande qualità comune a tutte le donne, e ora bisogna continuare ad impegnarsi per l’emancipazione della nostra società. La doppia preferenza di genere inciderà sulla qualità delle istituzioni e sul dibattito in merito a questioni che investono direttamente le donne con ricadute culturali, sociali, economiche rilevanti e strategiche per il benessere futuro del nostro territorio”.

Pubblicato in Politica

Pescara. La situazione generale è preoccupante perché, come il WWF ha denunciato in un suo recente comunicato, il Fratino Charadrius alexandrinus rischia di scomparire dalle spiagge abruzzesi a causa dell’eccessiva antropizzazione della costa e della pressione che continuiamo a esercitare con concessioni balneari in aumento, pulizia meccanica, prelievo di sabbia per ripascimenti, cani e gatti vaganti… I dati di presenza e di nidificazione già nel 2017 indicavano uno stato d’allarme e i primi rilievi sulla stagione in corso non sembrano autorizzare all’ottimismo.

«In questo quadro – sottolinea Nicoletta Di Francesco, presidente del WWF Chieti-Pescara – è un piacere poter diffondere finalmente una buona notizia: a Pescara, grazie alla preziosa collaborazione con il Comune, un nido è andato a buon fine con la nascita di tre pulcini (su quattro uova deposte) che si sono ormai involati. La deposizione è avvenuta nell’area ex Cofa, dalle parti della ruota panoramica, dove i Fratini sono stati evidentemente costretti a trasferirsi per la pressione cui sono sottoposti nel Parco naturalistico dell’ambiente della sabbia e delle dune nel quale sino a pochi anni fa nidificavano in abbondanza. Le uova sono state individuate dal volontario WWF Stefano De Ritis. Abbiamo poi interessato il sindaco Marco Alessandrini e l’assessore Simona Di Carlo. Grazie alla loro collaborazione l’area è stata protetta e sorvegliata con discrezione per tutto il periodo della cova sino alla nascita dei pulli e al loro involo».

Certamente una ottima notizia, ma resta il problema di restituire alla spiaggia del Fratino la necessaria tranquillità. «A poche decine di metri in linea d’aria dalla ruota panoramica c’è il Parco naturalistico dell’ambiente della sabbia e delle dune, un’area di tutela prevista dal Piano demaniale del Comune di Pescara. Qui negli anni passati avevamo registrato un gran numero di nidi, al punto che si trattava di una delle zone più interessanti per il Fratino dell’intera costa abruzzese. Le tantissime azioni di disturbo (prelievi di sabbia per i ripascimenti, fuochi d’artificio, cani e gatti vaganti e in ultimo anche il cantiere per la diga soffolta) hanno reso quell’area inospitale per la specie: un solo nido finito male nel 2017 e nulla finora quest’anno, anche se due coppie osservate in zona prima del recente ennesimo prelievo di sabbia ci avevano fatto ben sperare. Ringraziamo l’amministrazione municipale, così tanto sensibile per quello che i nostri volontari identificavano come “il nido della ruota”, ma insieme chiediamo maggiore considerazione per il Parco delle dune che, con appena un po’ di attenzione in più potrebbe diventare un fiore all’occhiello per la città e per l’intera costa abruzzese».

NELLA FOTO: il maschio di Fratino che ha nidificato a Pescara con uno dei pulli (foto Roberto Brenda)

Pubblicato in Cronaca

Francavilla al Mare. Questa mattina, sua ecc.za rev.ma mons. Bruno Forte, arcivescovo metropolita di Chieti-Vasto, ha reso pubblica la nomina del nuovo parroco di Santa Maria Maggiore in Francavilla al Mare nella persona del rev.do mons. Michele Giulio Masciarelli, sacerdote dell'arcidiocesi di Chieti-Vasto e prelato d’onore di sua santità.

Mons. Masciarelli, laureato in teologia presso la pontificia università gregoriana nel 1972, in filosofia presso l'università D'Annunzio nel 1976 e in diritto canonico presso la pontifica università lateranense nel 1981, è stato docente di teologia dogmatica presso la facoltà Marianum di Roma e di teologia fondamentale e dogmatica presso l'istituto teologico abruzzese-molisano di Chieti, di cui è stato anche prefetto agli studi. Ha insegnato filosofia nel liceo pedagogico Gonzaga di Chieti. È vicario episcopale per la cultura e presidente dei canonici del capitolo della cattedrale. In diocesi ha ricoperto anche gli incarichi di viceparroco e parroco, assistente della FUCI e dei laureati cattolici, moderatore di curia e vicario per l'ecumenismo e per il sinodo diocesano. Nel 2015 papa Francesco lo ha nominato consultore della segreteria generale del sinodo dei vescovi. È apprezzato autore di numerose pubblicazioni di teologia.

Nel contempo, l’arcivescovo ha nominato il rev.do don Rocco D’Orazio, finora parroco di Santa Maria Maggiore in Francavilla al Mare, nuovo parroco dei Santi Valentino e Damiano in San Valentino in Abruzzo Citeriore.

Mons. Michele Giulio farà il suo ingresso in parrocchia, alla presenza dell’arcivescovo, lunedì 16 luglio alle ore 18.30, mentre don Rocco saluterà la comunità celebrando l’ultima messa solenne da parroco domenica 15 luglio alle ore 10.30; martedì 26 giugno alle ore 19.00 sarà celebrata dall’arcivescovo la messa di ringraziamento per i venticinque anni di sacerdozio di don Rocco.

Ringraziamo il Signore per il dono del nuovo parroco e per i nove anni di ministero di don Rocco a Francavilla al Mare e prepariamoci a vivere con fede questo importante passaggio per la vita della comunità.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Domani, mercoledì 13 giugno alle ore 10 nella sede di Legambiente Abruzzo presso il Binario 1 - Stazione centrale di Pescara, verranno presentati il primo studio sulla Green Mobility a cura di Andrea Poggio, responsabile nazionale mobilità sostenibile Legambiente, e l'accordo con Trenitalia per la “Bike Green Station” alla presenza di Marco Trotta, Direttore Regionale di Trenitalia, che permetterà di attivare in modo vantaggioso il servizio bici a chi sceglierà di arrivare in città con il treno. Alcuni dei punti fondamentali che il volume “Green Mobility” di Poggio toccherà, allo scopo di portare nuove idee e proposte, saranno: sharing mobility, mobilità collettiva con tempi affidabili e aggiornamenti sugli smartphone, strade libere dalle auto e sicure per gli spostamenti a piedi e in bicicletta ma anche per ripiantare alberi e creare spazi per una diversa vivibilità urbana, elettrificazione della mobilità privata. Si tratta di esempi di una nuova mobilità, non solo quale innovazione tecnologica ma anche quale cambiamento di stile di vita, di mezzi e servizi, di modi di fare impresa e di governo del bene comune rappresentato dallo spazio urbano e dalle infrastrutture abilitanti.

Verranno, inoltre, illustrati lo stato dell'arte della Regione Abruzzo dal Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca e il quadro generale sulla mobilità a Pescara dall'Assessore Diodati. Nel corso dell'evento, sarà altresì avviata una riflessione complessiva sul Pums - Piano Urbano Mobilità Sostenibile.

Introduce e coordina l'iniziativa Giuseppe Di Marco, Presidente Legambiente Abruzzo.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. L’Assessore alla Cultura, Antonio Viola, e l’Assessore alle Politiche Sociali, Emilia De Matteo, rendono noto che domani, 13 giugno 2018, alle ore 11.00, presso il Museo d’Arte “Costantino Barbella”, si terrà la presentazione del videoclip “Castelli di sabbia”, della band siciliana Antarte, realizzato interamente in Abruzzo da Theater 7/2 Productions. La regia e la produzione esecutiva sono stati curati, rispettivamente, da Roberta Palmieri e Riccardo Picciani, entrambi di Chieti.
Il video, che vede la partecipazione del giovanissimo attore Leonardo Ferri, è impreziosito dalle sequenze in rotoscopio disegnate da Annamaria Gentili di cui saranno esposti alcuni disegni originali.
All’iniziativa ha collaborato l’Informagiovani del Comune di Chieti.
Il videoclip è stato distribuito per la prima volta su Repubblica.it e oggi partecipa a bandi di festival nazionali ed internazionali.

Pubblicato in Cultura e eventi

Ortona. Si chiama “Cibò” il progetto educativo di continuità tra i servizi del Nido e di CIPÌ e le Scuole dell’Infanzia di Ortona, realizzati quest’anno nell’ambito del Polo per l’Infanzia 0/6. Attuato con frequenti scambi tra i bambini, con la programmazione curata dal coordinamento pedagogico del Polo, il progetto integrato si è occupato di educazione alimentare, esplorando le connessioni con i fattori naturali, le abitudini famigliari e le dimensioni fantastiche. Giovedì 14 giugno, ad iniziare dalle ore 17, i bambini e le famiglie coinvolti presenteranno alla città i loro lavori al Complesso Sant’Anna con letture, illustrazione della documentazione didattica e l’allestimento di una mostra che resterà aperta fino al 30 giugno.

«Un momento importante – dichiara il sindaco Leo Castiglione – per conoscere il lavoro di un anno dei bambini, delle insegnanti e delle educatrici, e che dimostra ancora una volta l’importanza di concepire il percorso di istruzione fin dalla più tenera età». L’incontro vedrà proposte e presentazioni delle realtà educative coinvolte: dal Nido d’Infanzia “Antonio Gramsci” gestito dalla Cooperativa Leonardo, al servizio CIPÌ della Biblioteca, alle Scuole dell’Infanzia di “Giardini” e di “Fontegrande”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. La Sporlife Pescara e il Forhans Team, realtà sportiva a livello nazionale e internazionale, in collaborazione con il Coni, la Federazione Italiana Triathlon e il centro sportivo Le Naiadi, organizzano per sabato 23 e domenica 24 giugno 2018 la seconda delle tre tappe del circuito Grand Prix Italia 2018, l’espressione più alta e importante della Federazione Italiana Triathlon, nonché propedeutica alla qualificazione per le prossime Olimpiadi di Tokio 2020.
La gara consisterà in un percorso tra i Comuni di Pescara e Montesilvano. la competizione conterà la partecipazione di circa 150 atleti professionisti tra i più forti del mondo su questa distanza di gara che saranno a Pescara e Montesilvano per provare ad aggiudicarsi la seconda tappa del circuito più avvincente di specialità: l’australiana n° 15 del mondo Charlotte Mc Shane, il canadese Tyler Mislawchuke l’australiano RyanBaillie che gareggeranno per la Sportlife, solo per citarne alcuni, sono tra gli atleti più importanti di questa seconda tappa del Gran Prix Italy. Il venerdì pomeriggio precedente alla gara verrà mostrato il percorso attraverso una simulazione video durante il briefing cui parteciperanno tutti gli atleti in gara.
“È un appuntamento che abbiamo voluto tanto – ha sottolineato il gestore delle Piscine Le Naiadi, vincenzo Serraiocco - ci abbiamo lavorato per presentarci prima come impianto e poi come città. Devo ringraziare sia il sindaco di Montesilvano che tutte le istituzioni che hanno accolto la nostra richiesta di sconvolgere per qualche ora la riviera, l’evento lo abbiamo organizzato non al centro di Pescara ma di fronte al nostro impianto, utilizzeremo questo tratto di riviera poco usato per le altre attività. Mancano pochi giorni all’inizio di questo Gran Prix che è una manfestazione nazionale con atleti anche internazionali, ci diamo l’in bocca al lupo da soli per avere un grosso risultato. Questa è una delle tre tappe nazionali, quindi la Rai, insieme ad altri canali nazionali, seguiranno questa grande manifestazione sportiva. Con piacere abbiamo presentato anche un nuovo socio della Sportlife, è un piacere perché è un amico, una bravissima persona, entrato con un progetto che oggi mi onoro di guidare, quello di Alessandro Sarni, abbiamo insieme condiviso tante altre cose e oggi facciamo una scommessa per diventare un punto di riferimento di tutti gli impianti sportivi abruzzesi e non solo”.
“Questo evento si strutturerà su due giornate – ha spiegato il tecnico Simone Mantolini – quindi sulla gara del sabato che sarà una qualifica per la gara della domenica. Il sabato si svolgerà su una distanza Sprint: 750 metri d nuoto, 20 chilometri di bici e 5 chilometri di corsa. La base della manifestazione sarà il parcheggio delle Naiadi lato mare, la domenica saranno qualificati il 50% degli atleti arrivati il sabato e si svolgerà la finale su una distanza di Super Sprint: 400 metri di nuoto, 10 chilometri di bicie 2,5 chilometri di corsa. Sarà una gara veramente di livello altissimo, una delle gare con il livello più alto in Italia sicuramente negli ultimi anni, ci saranno una decina di atleti di livello internazionale, 4-5 atleti di esperienze olimpiche passate e anche top ten olimpico. La finale sarà in provincia di Napoli, questa è la seconda tappa ed è molto importante per il punteggio a squadre e nell’ultima tappa si calcoleranno i punteggi delle tappe precedenti”.
"Quello che vogliamo sottolineare – ha affermato il consigliere Livio di Bartolomeo – che noi non bloccheremo Pescara per due giorni interi come è accaduto a Pescara con Ironman: saranno in totale due ore al sabato e due ore la domenica con un intervallo di un'ora tra le due gare (maschile e femminile) dove il lungomare dal confine con Pescara fino a via Marinelli a Montesilvano verrà riaperto al traffico. Ci tengo a nome di tutti a ringraziare le istituzioni che sono state subito disponibili a far sì che questa gara si concretizzasse: : quindi la Capitaneria, l'associazione del salvamento, i vigili urbani di Pescara e Montesilvano, gli assessorati degli uffici preposti dei due comuni la CRI, i vigili del Fuoco la Provincia e ovviamente la Prefettura e la Questura oltre ai carabinieri forestali".
“Per me è un onore far parte di questa famiglia – ha esordito il nuovo socio di Sporlife, Alessandro Sarni – si parla di una vera e propria famiglia perché c’è un clima molto amichevole. È un ingresso in società per dare un piccolo contributo perché nella vita mi occupo di altro, però per me è un onore entrare in una struttura come Le Naiadi che sul territorio di Pescara e della proincia è molto importante. Quindi è stato più un voto di fiducia, ho degli amici all’interno della Sportlife e mi sono voluto unire a loro, oltre all’onore di avere a che fare con Le Naiadi che è una struttura prestigiosa e non lo nascondo. L’impatto è stato molto positivo: è una struttura molto organizzata, molto grande, con tanti iscritti, obiettivamente non me l’aspettavo, la struttura è conosciuta ma non sapevo che fosse di queste dimensioni. Invece lo staff lo sto iniziando a conoscere in questi primi giorni e si respira un’aria di collaborazione e di famigliarità all’internod el gruppo”.


PERCORSI

SABATO 23 GIUGNO: GRAND PRIX – QUALIFICA TRIATHLON SPRINT
(750 mt Nuoto - 20 Km Ciclismo - 5,0 Km Corsa)

Nuoto. La frazione di nuoto si snoda intorno a un giro unico di 750 mt in Mare. Il percorso avrà la forma triangolare e sarà delimitato da boe di navigazione che dovranno essere lasciate alla sinistra degli atleti seguendo il senso anti-orario di percorrenza. Zona antistante la spiaggia libera (lato Lampara - Pescara)
Bike. Circuito tecnico di 4,0 Km - completamente pianeggiante con curve e rilanci - da ripetere n.5 volte = totale Km 20,0.
Run. circuito A-R di 2,5 Km - completamente pianeggiante su asfalto - da ripetere n.2 volte = totale Km 5,0.
Si qualificheranno alla gara della domenica la metà degli atleti che finiranno la gara del sabato.

DOMENICA 24 GIUGNO: GRAND PRIX – FINALE TRIATHLON SUPER SPRINT
(400 mt Nuoto - 10 Km Ciclismo - 2,5 Km Corsa)

Nuoto. La frazione di nuoto si snoda intorno ad un giro unico di 400 mt in Mare Il percorso avrà la forma triangolare e sarà delimitato da boe di navigazione che dovranno essere lasciate alla sinistra degli atleti seguendo il senso anti-orario di percorrenza.

Bike. Stesso circuito del sabato leggermente più corto. 3 giri.

Run. circuito A-R di 2,5 Km - completamente pianeggiante su asfalto - da ripetere n.2 volte = totale Km 2,5.

 

IL PROGRAMMA


SABATO 23 GIUGNO 2018

• h 08.00 Ritrovo nel Centro Sportivo Le Naiadi

• h 08.00 – 9.30 Consegna pacchi gara

• h 09.00 Apertura Zona Cambio

• h 09.45 Chiusura Zona Cambio

• h 10.00 Partenza GRAND PRIX – QUALIFICA - UOMINI

• h 11.30 Partenza GRAND PRIX – QUALIFICA - DONNE

• h 13.00 Premiazioni e Pasta Party.


DOMENICA 24 GIUGNO 2018

• h 07.00 Ritrovo nel Centro Sportivo Le Naiadi

• h 07.00 – 8.30 Consegna pacchi gara

• h 08.00 Apertura Zona Cambio

• h 08.45 Chiusura Zona Cambio

• h 09.00 Partenza GRAND PRIX – FINALE - UOMINI

• h 10.00 Partenza GRAND PRIX – FINALE - DONNE

• h 11.00 Premiazioni.

Pubblicato in Sport

Pescara. Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Perugia nei confronti di C. E., pescarese, classe’70. Il predetto deve espiare la pena di anni 5 di reclusione per il reato di ricettazione; fatti avvenuti in Miglianico (CH) in data 18.04.2010. Dopo le formalità di rito lo stesso è stato associato alla locale Casa Circondariale. Il provvedimento è stato eseguito da personale della Squadra Mobile.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione