Articoli filtrati per data: Martedì, 05 Giugno 2018
Martedì, 05 Giugno 2018 00:00

Rapino (Pd) su questione Honeywell

L'Aquila. “Il Partito Democratico, tramite i suoi rappresentanti in Regione, si è battuto dal primo momento per tutelare i lavoratori della Honeywell, ma ieri il Ministero dello Sviluppo economico ha ribadito il diniego alla Cassa integrazione straordinaria e questo mette a rischio il futuro di circa 400 dipendenti, 400 nostri concittadini”. Con queste parole il Segretario regionale Pd Abruzzo Marco Rapino interviene sulla vertenza Honeywell. “È necessario formulare un nuovo accordo con la società che ha delocalizzato lo stabilimento abruzzese – prosegue Rapino - e favorire al più presto la reindustrializzazione.

Una strada che la Regione Abruzzo ha imboccato e percorso in questi mesi con determinazione. Alla luce del no del Mise alla cassa integrazione straordinaria, però, mi sembra oggi doveroso unirmi all’appello lanciato dal Pd della Provincia di Chieti rivolto ai rappresentanti del M5S e della Lega in Abruzzo: devono intervenire presso il nuovo governo quanto prima e portare all’attenzione del neoministro Luigi Di Maio l’emergenza Honeywell. I lavoratori non possono vedere aggiungere al danno di perdere il proprio posto di lavoro, la beffa di non ricevere gli ammortizzatori sociali. Come Pd continueremo a lavorare per tutelare quelle famiglie e per garantire loro un futuro, ma adesso chi fino a ieri urlava contro l’immobilismo delle istituzioni ha il dovere e il compito di impegnarsi in prima persona affinché i lavoratori della Honeywell, così come tutti quelli delle aziende abruzzesi in difficoltà, siano tutelati”.

 

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Stabilire la tempistica di realizzazione degli interventi di mitigazione acustica lungo il tracciato ferroviario della città di Montesilvano. Questo il tema dell’incontro che si è svolto questa mattina a palazzo di città tra il sindaco Francesco Maragno, il consigliere delegato Mauro Orsini e i tecnici di Rfi.

«L’installazione di barriere fonoassorbenti lungo il tracciato ferroviario che insiste sul territorio di Montesilvano - specifica il consigliere Mauro Orsini - è un’opera attesa da moltissimi anni dai residenti. Abbiamo promosso diversi incontri con RFI per avviare l'intervento di risanamento acustico obbligatorio, stabilito dalle leggi comunitarie e nazionali a tutela della salute dei cittadini. Ora siamo agli ultimi decisivi passi. Con la progettazione definitiva approvata, una volta ottenute le autorizzazioni paesaggistico ambientali previste e la consegna del progetto alla ditta appaltante, potranno finalmente partire i lavori lungo il tracciato ferroviario per tutelare il diritto alla salute dei residenti che da anni subiscono il rumore assordante del passaggio dei treni. Ringrazio Rfi, il sindaco e l'ufficio lavori pubblici per avere portato a termine con impegno e professionalità un lavoro che la città e le leggi chiedevano da tempo».

«Questi lavori - aggiunge il sindaco Maragno - sono particolarmente attesi da chi vive a ridosso della ferrovia. L’installazione delle barriere fonoassorbenti contribuirà a migliorare la qualità della vita di queste persone, riducendo l’inquinamento acustico, il tutto con la massima attenzione all’impatto estetico sull’immagine del territorio».

 

Pubblicato in Cronaca

L'Aquila. “L’Abruzzo non è competitivo”, - così commenta il Segretario Generale Aggiunto della CISL AbruzzoMolise, Riccardo Gentile, gli ultimi dati pubblicati da Movimpresa sulla natalità e mortalità delle imprese italiane registrate presso le Camere di Commercio nel I trimestre 2018. Si conferma un saldo negativo con una perdita di meno 540 imprese. Un andamento decrescente che, purtroppo, l’Abruzzo registrava anche l’anno scorso: meno iscrizioni e più cessazioni che hanno portato, a fine marzo, ad uno stock delle imprese esistenti pari a 147.733.
“L’ulteriore rallentamento dello sviluppo del mondo delle imprese viene rafforzato da una contrazione del loro tasso di crescita (-0,36%) rendendo così i territori delle provincie non attrattivi per nuovi investimenti, ma soprattutto per quelle aziende che hanno scelto di delocalizzare la produzione , - continua Gentile nell’analisi degli indicatori-.
“Gli strumenti di una politica di sostegno agli investimenti imprenditoriali vanno concertati, tra le Istituzioni, le Organizzazioni Sindacali e le Associazioni Datoriali, creati e potenziati così da poter ridurre il numero di imprese che chiudono l'attività in Abruzzo per trasferirsi all'estero e scongiurare una deindustrializzazione dei territori. Una politica di semplificazione normativa e amministrativa può accrescere la competitività e dare certezze alle attività imprenditoriali”, - propone Gentile.
La fiscalità di vantaggio può ridare fiato agli investimenti, alla produzione industriale, al terziario e alle eccellenze. Le risorse recuperate dalla lotta all’evasione fiscale e il lavoro nero possono essere destinate a progetti e finanziamenti di imprese che rispettano i contratti e le leggi, mediante meccanismi premiali, per sostenerle nella concorrenza con quelle aziende che sfruttano il dumping sociale e contrattuale.
A questa situazione si aggiunge una riduzione dei finanziamenti alle imprese: a febbraio 2018 i finanziamenti bancari sono crollati del 4,6%.
“Il credito è un asse fondamentale per la crescita economica. Il profondo mutamento della banche locali ha determinato un forte rallentamento nei flussi creditizi. Il ruolo della finanziaria regionale e dei Consorzi Fidi deve essere centrale in una politica di assistenza finanziaria soprattutto per le piccole e medi imprese”, - sostiene il Segretario Generale Aggiunto della CISL AbruzzoMolise.
L’Abruzzo deve riformare e ridefinire la propria politica regionale per favorire una nuova visione di sviluppo che passa attraverso un “piano” operativo di infrastrutture strategiche, senza tralasciare gli investimento in innovazione e ricerca per il rilancio della produzione industriale e della competitività delle nostre imprese e del nostro sistema regionale agganciandosi alle opportunità offerte dal “Piano nazionale Impresa 4.0”.
“La contrattazione sindacale è utile alla competitività delle imprese e alla valorizzazione del lavoro ma soprattutto per individuare soluzioni più idonee alle varie realtà territoriali e settoriali. Una risposta alla bassa produttività del nostro tessuto imprenditoriale è la partecipazione dei lavoratori nelle aziende. La partecipazione rappresenta, un’occasione di accrescimento economico e professionale per i lavoratori, mentre le imprese conseguirebbero più produttività e più utili da rinvestire nelle aziende stesse”, - conclude la sua analisi il Segretario Gentile.

Pubblicato in Politica

Francavilla al Mare. Al via i bandi per i servizi sociali dedicati all'estate. Sono stati pubblicati in questi giorni sul sito dell'Ente i servizi estivi, con un'offerta completa che interessa bambini, anziani e diversamente abili. Gli avvisi integrali sono disponibili sul sito del Comune di Francavilla all'indirizzo www.comune.francavilla.ch.it. Il lavoro e il grande impegno del settore politiche sociali del Comune e della associazioni di volontariato garantisce ormai da qualche anno un’offerta di servizi sociali estivi che integra il calendario delle manifestazioni del Comune e offre un ventaglio di possibilità per tutte le fasce di età e per tutti coloro che anche nel periodo estivo necessitano di un’attenzione costante:
--Servizi per le famiglie
-Il rimborso delle spese per famiglie che usufruiscono di campus estivi (scadenza domande 16 settembre)
-"Bimbi in pullman" Servizio termale pendolare minori dal 22 agosto al 4 settembre 2018 (scadenza domande 20 giugno)
-“Al mare con Emozioni” La colonia marina per famiglie con difficoltà economica, organizzata dall’Associazione Emozione presso lo stabilimento l’Isola, nel mese di luglio
-Servizi per la non- autosufficienza e l’invecchiamento attivo:
--“Insieme alle terme” servizio di trasporto pendolare per anziani alle terme di Caramanico dal 22 agosto al 4 settembre 2018 (scadenza domande 20 giugno);
-Soggiorno terme per anziani che si svolgerà anche quest’anno a Castrocaro dal 2 settembre al 14 settembre 2018 (scadenza domande 20 giugno)
“-Al mare con te”. La colonia marina per ragazzi ed adulti diversamente abili organizzata dalla Cooperativa Oltre L’Orizzonte presso lo stabilimento la Conchiglia Azzurra nel periodo giugno-luglio
-Taxi Sociale rivolto a persone anziane al di sopra di 65 anni e a persone disabili con certificazione legge 104/92, residenti o domiciliati nel Comune di Francavilla al mare

"Siamo arrivati ad un'offerta di servizi estivi sociali attenta a tutte le categorie, dall'infanzia alla terza età ed alla disabilità", commenta l'assessore alle politiche sociali e vicesindaco Francesca Buttari, "Un'offerta completa come questa richiede un importante impegno economico ed organizzativi da parte dell'ente, che però l'amministrazione è ben felice di sostenere considerando che i periodi estivi sono quelli nei quali si ha maggiore difficoltà di conciliazione soprattutto quando in famiglia è presente un bimbo, un anziano od un diversamente abile".

Pubblicato in Politica

Pescara. “E’ un batterio, il Campylobacter, il germe individuato come responsabile della tossinfezione alimentare che ha interessato circa 200 bambini delle scuole elementari di Pescara. Ora rimane il dubbio su come si sia trasmesso ai bambini. Alcune fonti stampa parlano di trasmissione attraverso la carne, ma attendiamo conferme dagli organi preposti alle analisi. La situazione, monitorata efficientemente dai NAS, comunque deve trovare immediatamente riscontro nelle sanzioni di chi, probabilmente per negligenza, ha causato un enorme danno alla salute pubblica, soprattutto dei bambini. Per questo abbiamo interessato Regione Abruzzo attraverso la convocazione dei vertici Asl nella commissione Sanità affinché riportino tutti i passi di questa vicenda e le azioni che si sono susseguite per evitare e contenere l’emergenza”. Il Commento arriva dal Consigliere regionale, Vice Presidente della Commissione Sanità in Regione Abruzzo, Domenico Pettinari. A lui si aggiunge il Deputato Gianluca Vacca, commissione cultura ed istruzione alla Camera. “C’è bisogno di accertare le responsabilità. Se questa vicenda è stata causata da una negligenza nella conservazione e preparazione dei pasti, una volta individuati i responsabili, dovrebbe essere interdetta la possibilità di lavorare in pubblica amministrazione a tempo indeterminato. Stiamo lavorando in Parlamento anche su questo fronte: le aziende che beneficiano di bandi pubblici devo presentare degli standard di qualità altissimi, soprattutto in ambienti sensibili come quello della scuola e del sistema sanitario”.

Pubblicato in Politica

Bomba. "Non bastavano le continue integrazioni progettuali sul progetto dei petrolieri della CMI Energia per l'estrazione di gas a Bomba; ora arriva anche la concessione, avvenuta ieri, della sospensione per 45 giorni del procedimento di VIA.

Il tutto per un progetto in cui la tempistica della procedura di legge è completamente saltata con integrazioni documentali depositate fuori tempo massimo; ora arriva anche una sospensione del procedimento senza spiegarne i motivi al pubblico.

La motivazione non è stata resa pubblica perché i funzionari ministeriali si guardano bene dal pubblicare sul sito WEB la corrispondenza e i provvedimenti nonostante sia obbligatorio in base alla recente modifica del decreto sulla VIA del 2017. La "piccola" regione Abruzzo, per dire, ha introdotto queste forme basilari di trasparenza già da un paio di anni per i procedimenti di competenza regionale.

Non vorremmo che si stia dando altro tempo ai petrolieri per ulteriori integrazioni dopo l'arrivo del durissimo documento dell'ISPRA che ha trovato enormi carenze negli studi depositati dall'azienda, in gran parte le stesse che abbiamo evidenziato fin dall'inizio di un procedimento avviato ben due anni fa, il 28/06/2016. Dobbiamo solo sperare che non sia questa la motivazione alla base del provvedimento.

Infatti abbiamo ormai perso il conto delle integrazioni progettuali accettate dal Ministero su un intervento addirittura bocciato dalla VIA regionale e dal Consiglio di Stato e ora ripresentato a livello centrale solo grazie allo Sblocca Italia renziano.

La UE ha ribadito più volte che un progetto carente (e tutte queste continue integrazioni sono del tutto indicative sulla qualità del progetto presentato) non deve essere neanche esaminato ma rispedito al mittente o bocciato, anche per non far perdere tempo alle amministrazioni e ai cittadini. Lo dice anche la logica e la nostra Costituzione.

Auspichiamo che il Ministro Costa tra i primi provvedimenti bocci questa progetto e più in generale ponga prioritariamente mano alla struttura ministeriale assicurando un totale cambio di passo nella trasparenza e partecipazione del pubblico nelle procedure di VIA, a partire dalle pubblicazioni e dal modo di lavorare della Commissione VIA nazionale e dei funzionari". Si legge così in una nota del FORUM H2O e di NUOVO SENSO CIVICO ONLUS.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. «Siamo consapevoli che l’introduzione della modalità della raccolta porta a porta sia un cambiamento radicale delle abitudini dei cittadini. Ma siamo altrettanto sicuri degli ottimi risultati che questa metodologia di conferimento e raccolta raggiunge a livello ambientale e di decoro cittadino. Lo abbiamo constatato a Montesilvano Colle, dove abbiamo raggiunto percentuali di differenziata che hanno superato il 75% e dove non vi sono più discariche abusive a cielo aperto». Lo dichiara l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli che sottolinea: «Si tratta di risultati eccezionali che sicuramente potranno essere raggiunti anche nelle zone del PP1 e al confine sud con Pescara, dove abbiamo introdotto la nuova tipologia di raccolta. D’altro canto abbiamo ottenuto un significativo incremento anche su tutto il territorio, dove finalmente abbiamo superato il 30% di differenziata andando a raddoppiare la percentuale di rifiuti avviati a recupero, dal nostro insediamento ad oggi. Purtroppo, però, - dice ancora Cilli - constatiamo una scarsa collaborazione da parte di alcuni montesilvanesi, ma spessissimo anche dai turisti proprietari di seconde case, che pur di non adeguarsi alle nuove regole imbrattano e danneggiano il decoro di interi quartieri. Stiamo implementando i controlli e intendiamo inasprire le sanzioni nei confronti di chi abbandona i propri rifiuti, ignorando completamente le regole del vivere civile. Questa mattina, come già stabilito nei giorni scorsi, abbiamo fatto un sopralluogo insieme all’amministratrice del condominio di via Crati, dove purtroppo assistiamo a quotidiani episodi di abbandono rifiuti, con orribili conseguenze per il decoro urbano di una delle strade della nostra città». Stamani infatti l’assessore Cilli insieme al responsabile di Formula Ambiente, Nicola Della Corina e all’ufficio tecnico hanno incontrato l’amministratore del condominio che si trova in via Crati. «La rimozione dei contenitori in altre aree della città è stata un ottimo deterrente per tutti quegli incivili che incuranti delle regole, conferiscono i rifiuti senza rispettare la normativa. Abbiamo quindi stabilito, d’accordo con l’amministratore di condominio di spostare i cassonetti in uno spazio riservato ad uso esclusivo dei condomini. Siamo certi che in questo modo eviteremo che gli incivili continuino ad imbrattare una delle aree turisticamente principali della città. Via Crati, via Livenza infatti in estate vedono un grandissimo afflusso di turisti che trascorrono le loro vacanze negli appartamenti della zona sud di Montesilvano. Ora che abbiamo preso questa decisione, insieme all’amministratrice del condominio - dice ancora Cilli - non tollereremo ulteriori infrazioni che mettono a repentaglio il decoro urbano e la salute degli stessi cittadini. Sanzioneremo tutti i trasgressori, inclusi quei condomini che dovessero rendersi responsabili di episodi di tale gravità. Non è giusto che i cittadini rispettosi delle regole di buon senso debbano subire le conseguenze di chi, invece, non rispetta nemmeno se stesso. A fine mese - ricorda Cilli - inaugureremo anche il primo centro di raccolta che stiamo realizzando in via Inn, così come ben presto avvieremo anche le opere per la realizzazione del centro del riuso in via Nilo, un luogo dove poter conferire oggetti e materiali che per qualcuno hanno esaurito la loro funzionalità, ma per altri possono ancora essere riutilizzabili. I cittadini non avranno davvero più scuse per abbandonare rifiuti dove capita, perché stiamo dando loro tutti gli strumenti giusti per fare una corretta raccolta differenziata e lavorare con noi con impegno e attenzione per consegnare ai nostri giovani una Montesilvano più bella, pulita e sostenibile».

Pubblicato in Cronaca

Silvi. "Il nostro obiettivo è quello di sollecitare un piano di assunzioni straordinario che entro tre anni porti all'interno della Pubblica Amministrazione 500.000 nuovi assunti. Il blocco del turn-over di questi anni ha provocato una diminuzione di oltre 300.000 unità.

La media italiana di dipendenti nella pubblica amministrazione è del 5,18% rispetto al numero degli abitanti (bambini e anziani inclusi). Una percentuale decisamente inferiore a quella di Paesi come Francia (8,50%) e Regno Unito (7,90%). La nostra media è più bassa anche se comparata alla Spagna (6,40%) e alla Germania (5,70%).

Oltre ai numeri, dobbiamo favorire un netto cambio generazionale nella Pubblica Amministrazione: con un piano straordinario di assunzioni, si contribuirebbe ad una drastica riduzione della disoccupazione giovanile e un sostanziale rilancio dei consumi interni".

Così Michelangelo Librandi, eletto Segretario Generale della UIL-FPL, insieme a tutta la Segreteria, all'unanimità dai delegati del V Congresso Nazionale di categoria svoltosi a Silvi Marina in Abruzzo il 3-4-5 Giugno 2018.

"Negli ultimi mesi siamo riusciti a rinnovare il CCNL della Sanità e nelle Funzioni Locali, che porteranno nella busta paga del mese di giugno dei lavoratori arretrati e aumenti concordati, così come siamo riusciti a superare la Legge Brunetta in materia di relazioni sindacali e sistemi premianti.
Oltre all'avvio delle procedure per la stabilizzazione dei precari dei nostri comparti, siamo riusciti a dare risposte definitive all'insicurezza e all'incertezza del futuro a migliaia di nostri colleghi. Questo nostro lavoro a tutela di lavoratori del Pubblico Impiego ci ha permesso di arrivare ad attestarci intorno al 20% alle recenti elezioni Rsu 2018 (+2.5%complessivi).

"Molto lavoro c'è ancora da fare. La priorità – continua Librandi - è quella di concludere le trattative per rinnovare i contratti della Sanità Privata, del Terzo Settore e dell'Area Medico-Veterinaria; già dal mese di Luglio presenteremo le piattaforme per il rinnovo del CCNL dei nostri comparti del triennio 2019 – 2021 e lavoreremo per sanare alcune iniquità in materia di trattamento fiscale come la detassazione degli indici di produttività, di indebitamento della trattenuta del 2.5% per il personale del regime del TFR, di decurtazione dello stipendio per i primi 10 giorni di malattia, di riattivazione di procedure conciliative per i provvedimenti disciplinari, di ulteriori agevolazioni per l'adesione al Fondo di Previdenza complementare Sirio-Perseo".

"Dopo la nomina del Consiglio Generale nel 2016 mi onoro di essere stato eletto dal Congresso Nazionale alla guida di questo sindacato, in continua crescita. Non smetteremo, -conclude Librandi - insieme ai miei colleghi di segreteria di lavorare per tutti i lavoratori ed i cittadini."

Pubblicato in Cronaca

Pescara. "La Giunta Regionale lo scorso 24 maggio ha approvato la Delibera n.342/2018 con la quale propone al Ministero dell'Ambiente di ampliare l'area del Sito Nazionale di Bonifica di Bussi includendo diversi ettari a Piano d'Orta, un tempo di pertinenza dello stabilimento Ex Montecatini.

La decisione arriva giusto un anno dopo l'esposto della SOA che aveva rilevato gravi incoerenze nella perimetrazione del 2008 in cui si era erroneamente esclusa una vasta area che un tempo era occupata da impianti dello stabilimento. Una parte di questo sito, oggi chiamata Comparto Z, coincidente in larga con la vecchia sala cristallizzazione, era risultata pesantemente contaminata da arsenico, piombo, cromo, cadmio fin dal 2008 ma nessuno aveva realizzato interventi fino a pochi giorni fa. Dopo l'esposto della SOA del 30 maggio 2017 la provincia ha individuato in Edison la responsabile della contaminazione quale erede di Montecatini.

Alcune aree che saranno ricomprese nel nuovo perimetro non appena il Ministero emanerà il decreto sono oggi occupate da civili abitazioni. Ovviamente la caratterizzazione riguarderà le aree appena limitrofe alle case, dai giardini alle strade.

L'Associazione esprime soddisfazione per le conclusioni di un lavoro durato un anno, in larga parte condotto in maniera collaborativa, ognuno per le proprie competenze, da parte di diversi enti, tra cui Regione, ARTA e Provincia, superando alcuni tentativi di imporre veti inutili e, a nostro avviso, piuttosto miopi del Comune di Bolognano, ad esempio sulla trasparenza e sulla partecipazione al procedimento proprio di chi aveva sollevato la questione.

Miopi perché in questo caso vi è un interlocutore di grandi dimensioni come Edison da cui pretendere ogni azione utile a risanare il territorio ed è stato finora assai poco lungimirante non affrontare di petto la situazione.

Ora non resta che aspettare il Decreto da parte del Ministero dell'Ambiente. Auspichiamo che il nuovo Ministro Costa acceleri le procedure ministeriali, sia per questa vicenda sia per la conclusione delle due conferenze dei servizi decisorie attualmente aperte sui progetti per la discarica "Tre Monti" e per la Ex Montecatini (per l'area attualmente interna al SIN), proseguendo nel proficuo lavoro avviato dalla ex dirigente D'Aprile. In realtà la strada per la bonifica è ancora molto lunga visto che bisogna affrontare il risanamento delle aree più vaste, dalle discariche 2A e 2B al Sito industriale di Bussi che è inquinatissimo. Si è perso troppo tempo e ora bisogna recuperare". Si legge così in una nota della Stazione Ornitologica Abruzzese ONLUS.

Pubblicato in Politica

Pescara. Giovedì 7 giugno alle ore 21,00, presso il Ristorante-Stabilimento balneare “La Playa” (p.zaLe Laudi, 2 – Pescara), Leonardo Paglialonga, Presidente dell’associazione “Nemesis”, presenterà la pittrice Daniela D’Incecco, che esporrà all’interno del ristorante alcune sue opere d’arte contemporanea dal 6 al 12 giugno.
La manifestazione si inserisce all’interno di “Gelati letterari” che, sempre nella serata inaugurale di giovedì 7 giugno, vedrà come protagonisti alcuni autori dell’antologia “Raccontami l’Abruzzo” a cura di Rita La Rovere.
“Nelle sue recenti opere pittoriche – scrive Leonardo Paglialonga - Daniela D’Incecco approfondisce la tematica del tempo, quello dell’infanzia, dove non ci sono ricordi precisi, forse rimossi, semmai una dimensione onirica, surreale, dove l’Artista si lascia trasportare da una trance interiore, dove la fiaba è un pretesto: “Alice nel paese delle meraviglie”. In questo incantesimo Daniela si rispecchia, proiettando la sua fantasia in un’altra dimensione, quella che lei chiama dei “sogni lucidi”, ovvero controllati. Questo suo desiderio di controllare i misteri dell’insondabile l’ha portata a indagare l’astrologia, la magia bianca, i tarocchi, probabilmente per ritrovare se stessa, la piccola Daniela racchiusa nel suo mutismo di bambina che voleva squarciare un velo, che voleva superare i suoi blocchi, che voleva diventare donna”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione