Articoli filtrati per data: Giovedì, 07 Giugno 2018

Pescara. Oggi pomeriggio si è svolta la conferenza stampa sulla questione mense voluta dal sindaco Marco Alessandrini e dalla Giunta sulla questione dei malori dei bambini e sulle iniziative in corso, per fare chiarezza con i tecnici, sui passi fatti e da fare, nonché sulle analisi fin qui avviate, alla luce delle comunicazioni e degli allarmi lanciati dal soggetto gestore del servizio nella giornata di ieri.
Oltre al sindaco presenti l'assessore all'Istruzione e mense Giacomo Cuzzi, la dottoressa Elisabetta Di Giannatale, responsabile del centro di referenza per il Campylobacter dell'Istituto Zooprofilattico di Teramo, il direttore tecnico dell’Aca Lorenzo Livello, il dottor Antonio Caponetti, direttore dipartimento Prevenzione Asl di Pescara, gli altri membri della Giunta e il personale tecnico e dirigente dei settori interessati dai provvedimenti.
Per sapere ciò che è stato detto in conferenza guarda il video.

Pubblicato in Politica

Pescara. E’ partita negli anni ’80, in pieno boom economico, la storia imprenditoriale di Marco Senaturo, Senaxx per gli amici. Un percorso avviato con Gianni Santomo che ha fatto entrare Marco Senaturo nella grande famiglia Benetton e che nel ’92 lo ha proiettato nel mondo del franchising, da proprietario prima di due negozi in via Condotti e in via Frattina a Roma, e poi di altri punti vendita sparsi tra Marche e Abruzzo.

Nel 2003 dal mondo della moda, Senaturo passa a quello dell’entertainmnet e apre a Silvi lo stabilimento Agua, simbolo della movida della riviera abruzzese per sei anni, fino a quando il suo fondatore decide di andare a vivere a Miami. Ed è proprio nella celebre città della Florida che Marco matura il suo concetto di ristorazione ed accoglienzatailor made, che vuole portare a Pescara, sua città natale.

Ed è così che raduna gli amici di sempre, la designer Angela Ferrara e l’esperto di comunicazione Danilo Tracanna, gli stessi che lo chiamavano affettuosamente Senaxx, e decide di aprire a Pescara il suo locale, che strizza l’occhio alle tendenze internazionali e porta nel cuore del salotto buono della città un luogo votato al buon cibo, all’accoglienza, al design, un posto insomma dove sentirsi come a casa, dove ogni dettaglio è frutto di ricerca ed è pensato per soddisfare le esigenze della clientela o meglio dei suoi ospiti.

“Volevo personalizzare questo spazio nel cuore di Pescara – spiega Marco Senaturo – arricchito anche da una corte esterna, portando un concetto di ristorazione nuovo, dove ciascuno possa trovare la propria dimensione, circondato dalla cura dei dettagli, che passa attraverso la scelta dei materiali usati per la ristrutturazione, dei piatti selezionati per la mise en place, dello staff di cucina e di sala e delle materie prime, come la carta delle acque che affianca quella ricercata dei vini. Qui c’è la possibilità di sorseggiare un cocktail o bere una aperitivo, poi si può cenare e continuare con il dopo cena, mentre il giovedì, il venerdì è il sabato ci sarà anche musica, grazie alla presenza di un Dj. Pescara un po’ come Miami? Assolutamente sì, perché noi cittadini lo meritiamo”.

E riguardo la ristorazione, la scelta è stata ardua, ma con Piero Delli Rocili, membro di spicco dell’Associazione Cuochi d’Abruzzo con una lunga esperienza alle spalle come resident chef prima e come chef di Uva Bianca e Cicchelli poi, è stato amore a prima vista.

“Mi sento un cuoco – sottolinea Piero Delli Rocili – più che uno chef, perché mi piace mettere il cuore e la passione quando cucino, seguendo sempre i consigli e imitando l’esperienza della mia mamma. Semplicità e ricordo devono essere I due elementi che devono caratterizzare un piatto, che deve contare al massimo cinque elementi da interpretare con creatività, che fa rima con libertà”.

Un modo di interpretare la cucina che ha portato Piero Delli Rocili a vincere nel 2016 il Premio della Critica Prodotti Tipici, quando al timone della brigata di Uva Bianca ha preparato il suo dolce Taco, con pane integrale di Solina, spuma di mascarpone, caramello, birra doppio malto, liquirizia di Atri, mandorle pralinate piccanti e un pizzico di cannella.
E nel 2018 ha vinto Lu Carrature d’Oro, già nella famiglia Senaxx, con il suo Sofficinodi Agnello Cacio e Uovo. Entrambi di piatti sono presenti in carta da Senaxx e, come gli altri, sono fritto di ricerca delle materie prima e di rispetto della stagionalità, che derivano dalla profonda conoscenza di Piero dei prodotti nazionali ed internazionali.

Tra i suoi cavalli di battaglia, oltre ai piatti premiati, anche spgnettoroVerrogni, aglio, olio, peperone dolce di Altino e alici del Cantabrico; Vertù, passata di fave secche e verdure croccanti; l’uovo cotto a bassa temperatura poi panato.

Design, ricercatezza e sentori metropolitani, ricordi e appunti di viaggio sono il frutto della creatività della designer di Pescara Angela Ferrara, proprietaria di Euvivo, che si è occupata di studiare l’arredamento di Senaxx.

“Con Marco e Danilo – precisa Angela Ferrara – abbiamo trascorso un periodo a Parigi, dove abbiamo selezionato tutti gli oggetti e l’arredamento, dai tessuti di Chanel per i fiocchi dell’armadio, alle poltroncine olandesi, i tavolini francesi, le lampade da tavolo fatte a mano, i lampadari danesi e belgi. C’è poi il bancone fatto a mano con mosaico di vetri italiani”.

Ai cocktail ci penserà invece l’estro di Tommaso Mauro, nato da una famiglia di ristoratori attivi fin dal 1800. Tommaso, nasce in cucina, sperimenta la pasticceria, ma trova la sua dimensione nel mondo dei liquidi e nel 2001 inizia con un corso base di Aibes, poi Master con HidetsuguUeno, Gary Regan, Dale DeGroff, Mauro Lotti e Tony Conigliaro. Poi decide di seguire l'accademia del Jerry Thomas di Roma.Continua ad amare la cucina e l'hospitality a 360°, legge qualsiasi cosa riguardi il settore e ama tantissimo la natura. Ha il suo orto botanico che utilizza per i suoi Home-Made.Segue gli chef Enrico Crippa, PaulBocuse e AdriàFerran per alimentare le sue idee.

“La mia mission – conferma Tommaso Mauro – è leggere negli occhi del cliente la soddisfazione finale di un sogno culinario.Il barman deve far star bene il cliente e curare i suoi bisogni, non il suo ego”.

E alla movida, ci penserà l’anima della comunicazione di Senaxx, che si occuperà anche delle Pe, Danilo Tracanna, anche lui interprete di questo nuovo concetto di ristorazione, che coniuga gusto, eleganza, naturalezza, accoglienza e divertimento.

“L’idea – conferma Danilo Tracanna – è trasformare questo luogo in tempio dell’ospitalità studiata si misura delle esigenze di ciascun cliente. Un’accoglienza tailor made, qui c’è posto per gli amanti degli aperitivi, per i gourmet a cena ma anche a pranzo, per i dopo cena con una selezione di cocktail, bollicine e distillati”. Spazio anche al merchandising, grazie a creazioni pensate ad hoc per la filosofia di accoglienza di Senaxx, magliette e cappellini con disegni che richiamano il mood del locale, una compilation di Cd studiata per I diversi momenti della giornata è poi una selezione di vini che vanta un trebbiano, un rosato e un Montepulciano d’Abruzzo, tutti imbottigliati a marchio Senaxxe prodotti dalla cantina Podere della Torre di Spoltore.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. L'Avis Comunale Pescara, insieme ad altre associazioni (Aido, Antr, Lega Fibrosi Cistica, Aned e Aitf) sostiene l'edizione 2018 dell'IronMan 70.3 Italy che si svolgerà a Pescara domenica prossima.

I volontari dell'associazione italiana volontari del sangue si occuperanno, insieme agli altri, di consegnare l'acqua agli atleti impegnati nella faticosa competizione di triathlon giunta alla sua ottava edizione consecutiva che vedrà impegnati circa 1500 sportivi nelle tre prove di nuoto, ciclismo e corsa.

«Come tradizione», spiega Vincenzo Lattuchella, presidente dell'Avis Comunale Pescara, «partecipiamo agli eventi sportivi come l'IronMan perché sappiamo bene come sport e salute viaggino di pari passo e quale sia l'importanza del messaggio che veicola l'attività sportiva riguardo a un corretto e sano stile di vita. Il nostro sostegno vuole evidenziare l'importanza che può avere la donazione del sangue nel salvare vite umane».

Pubblicato in Sport

Pescara. Si terrà il 9 giugno dalle ore 10:30, nella cornice dell’Auditorium Petruzzi di Pescara in Via delle Caserme, la cerimonia di Premiazione del contest di idee Riscattiamo Bussi, ideato dal M5S Abruzzo per promuovere la riconversione del sito industriale dell’Area S.I.N. Bussi sul Tirino. Nel corso della cerimonia saranno premiati i 3 progetti giudicati migliori da una commissione interdisciplinare di esperti, composta da docenti universitari e tecnici in ambito progettuale. “L’idea di un contest di idee” spiegano i consiglieri regionali Sara Marcozzi, Domenico Pettinari e il Deputato Gianluca Vacca “nasce dall’esigenza di coinvolgere i cittadini in un processo decisionale allontanandosi dalla logica partitica dell’imposizione. Un percorso iniziato con la produzione del docufilm Cent’anni di Veleni e che si conclude con la premiazione del contest di idee per concretizzare in progetto un’idea di riqualificazione che metta il territorio, e chi lo abita, al primo posto. Abbiamo sempre creduto che gli abruzzesi non debbano subire le scelte della politica ma che debbano partecipare al processo decisionale, ecco perché per la riconversione del sito abbiamo scelto di dar voce ai ragazzi che saranno gli uomini di domani di questa regione”.

Il M5S si è rivolto a tutti gli studenti universitari in ambito progettuale, ai giovani ingegneri, architetti e geologi, per trasformare le loro idee in un progetto. I progetti sono stati valutati da una commissione composta da 5 membri, tra cui un architetto, un urbanista, un ingegnere, un geologo e un chimico. Il primo premio sarà di € 3.500, il secondo di € 1.000 e il terzo € 500 e saranno finanziati attingendo dal fondo che i consiglieri regionali abruzzesi Sara Marcozzi, Riccardo Mercante, Domenico Pettinari, Pietro Smargiassi e Gianluca Ranieri, hanno accumulato con il taglio dei loro stipendi.

“Dare voce agli studenti offrendo loro la possibilità di raccontare l’idea di futuro che hanno per l’Abruzzo è motivo di grande emozione ed orgoglio per il M5S” affermano i consiglieri regionali Sara Marcozzi, Riccardo Mercante, Domenico Pettinari, Pietro Smargiassi e Gianluca Ranieri “Vogliamo vivere in una regione dove il passaggio dell’uomo non deturpi il territorio ma lo valorizzi. E’ la terza iniziativa che promuoviamo grazie al taglio dei nostri stipendi. Dopo il Fondo per il Microcredito che, ad oggi, ha dato vita a circa 80 aziende abruzzesi, dopo la donazione di una Turbina Spalaneve alla Protezione Civile regionale, abbiamo voluto pensare ai nostri giovani e alle loro idee” concludono i portavoce M5S in regione Abruzzo.

Alla premiazione parteciperanno tutti i consiglieri regionali del M5S Abruzzo, il deputato Gianluca Vacca, la commissione giudicatrice, che spiegherà i criteri di valutazione ed i progettisti che hanno partecipato al contest. Nel corso della mattinata sarà proiettato il documentario Cent’anni di veleni, realizzato dal regista Walter Nanni. L’ingresso all’evento è gratuito ed aperto a tutti.

Pubblicato in Politica

Chieti. L’Assessore con delega ai Servizi Demografici, Giuseppe Giampietro, rende noto che sul sito del Comune di Chieti www.comune.chieti.gov.it, nella sezione “Avvisi” dell’Abo Pretorio, è pubblicato il bando per la selezione pubblica finalizzata alla formazione di una graduatoria di rilevatori da utilizzare presso l’Ufficio Comunale di Censimento per svolgere le attività del Censimento permanente della popolazione 2018.

Le domande di ammissione, redatte su apposito modulo allegato all’avviso o reperibile presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Chieti, in Corso Marrucino, 81, dovranno essere indirizzate al Comune di Chieti – Ufficio ISTAT e Censimento e presentate esclusivamente presso l’Ufficio Protocollo entro e non oltre le ore 12.00 del 15 giugno 2018.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Questa mattina il M5S ha effettuato un’ispezione presso il potabilizzatore di Chieti Scalo. Un opera pensata e progettata intorno agli anni ’70 e che ha visto la luce nel 2000 grazie a un finanziamento del Ministero dei lavori pubblici e dell’Unione Europea. Costato oltre 25 milioni di euro, avrebbe dovuto rendere potabili le acque del fiume Pescara per uso civile, salvo poi scoprire, a opera collaudata, che le acque del fiume Pescara erano talmente inquinate da non poter essere potabilizzate da nessun impianto. Sembra incredibile, ma nessuno pare aver commissionato delle attente analisi delle acque prima della realizzazione dell’opera. Eppure, già negli anni ’90, gli enti locali, in particolare la Provincia di Chieti, avevano rilevato l’elevato livello di inquinamento delle acque del fiume Pescara. Inquinamento ribadito anche dagli uomini della Forestale che indagarono sia sui fondi per la realizzazione dell’opera, sia sulla reale (in)capacità dell’opera di assolvere al compito per cui era stata costruita: vale a dire la potabilizzazione dell’acqua di uno dei fiumi più inquinati in Italia.

“Il potabilizzatore di Chieti Scalo è il simbolo delle tante grandi opere inutili della nostra regione e dell’immane sperpero di denaro pubblico in terra d’Abruzzo. Ma Regione Abruzzo non sembra aver perso il vizio della realizzazione di opere tanto costose quanto inutili. Penso al progetto per la realizzazione delle vasche di laminazione sul fiume Pescara di cui, a più riprese, ci siamo occupati” commenta Sara Marcozzi, Consigliere regionale M5S “Gli abitanti della zona adiacente al potabilizzatore vivono un grave disagio igienico-sanitario dovuto alla mancata manutenzione dell’opera – che, di fatto, versa in stato di abbandono - che ha ridotto la zona circostante ad una palude in cui regnano indisturbati ratti, serpenti e zanzare”.

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, nell’Ottobre 2016 aveva emesso un ordinanza in cui diffidava l’A.C.A. all’eliminazione degli inconvenienti igienico-sanitari con l’obbligo di eliminare rovi, erbacce e procedere alla riparazione degli impianti. “Ci domandiamo quale sia stata la vigilanza del Sindaco su questo scempio” commentano Ottavio Argenio e Manuela D’Arcangelo, consiglieri comunali del M5S a Chieti “la situazione peggiora di estate in estate e il Sindaco dovrebbe provvedere, quanto meno, alla messa in sicurezza dei luoghi e alla manutenzione degli stessi”.

V’è di più. Solo il 14 Novembre 2016, quando la vicenda diventa un caso mediatico di rilevanza nazionale, il Presidente di Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, convoca una riunione a Pescara che vede la partecipazione dei Sindaci di Chieti, Pescara, S.G. Teatino e Spoltore, nonché dei vertici di ACA, ARTA e del commissario straordinario dell’ARAP, Giampiero Leombroni per “attivare la procedura di riattivazione dell’impianto”.
“A distanza di quasi due anni da quel tavolo di lavoro, l’opera resta ancora nel pieno abbandono” commentano i M5S “ci chiediamo quali progetti abbiano per quest’opera e soprattutto quando verranno posti in essere. Riteniamo ormai improrogabile l’immediata messa in sicurezza del sito cui deve seguire una scelta chiara e altrettanto immediata: riattivazione o dismissione dell’impianto con conseguente ripristino dei luoghi. Il presidente D’Alfonso, prima di abbandonare definitivamente questa regione per la più comoda poltrona in Senato, trovi una destinazione per questo impianto”.

Pubblicato in Politica

Chieti. Una sala convegni piena di studenti e docenti in Camera di Commercio a Chieti per il momento conclusivo del Premio “Storie di alternanza”, giunta alla seconda edizione, iniziativa promossa da Unioncamere e dalla Camera di Commercio di Chieti Pescara con l'obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti (attraverso la realizzazione di video) dei progetti d'alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli istituti delle province di Chieti e di Pescara.
Presenti all’incontro Letizia Scastiglia componente di Giunta camerale, Augusta Marconi dell’Ufficio Scolastico e Maria Loreta Pagliaricci Segretario Generale f.f. della CCIAA di Chieti Pescara.
Due le categorie del concorso: uno riservato agli istituti tecnici e professionali l'altro per i licei. Ad aggiudicarsi il primo premio per la categoria istituti tecnici (un voucher per la scuola per le attività di alternanza scuola lavoro) è stato l’Istituto Superiore “De Titta - Fermi" di Lanciano con il progetto dal titolo “Rilievo e Recupero della Fontana di Civitanova nel giardino degli Orti di Sant’Egidio a Lanciano”. Il video presentato a corredo del progetto racconta il percorso realizzato dagli studenti dell’indirizzo CAT, Costruzioni Ambiente e Territorio, per la redazione del progetto di recupero della Fontana di Civitanova, la seconda in grandezza in Abruzzo. La fontana è datata nella prima metà dell'Ottocento e si trova nello stesso luogo in cui sorgeva una fonte di datazione ancora più antica, probabilmente risalente al XII secolo.
In questa categoria gli altri finalisti sono stati: l'Istituto Luigi Di Savoia di Chieti, 2° classificato, con “We-The European Union - Simulazione del Parlamento Europeo” e l'Istituto Mattioli di San Salvo, 3° classificato, con il progetto "Opencoesione: monitoraggio di finanziamento relativo al miglioramento del servizio di raccolta differenziata”.
La commissione ha ritenuto di assegnare una menzione speciale al progetto dell’Istituto "Spataro" di Gissi dal titolo “Le nostre aziende simulate nel tempo” per l’impegno continuativo nella promozione delle produzioni agroalimentari del territorio.
Per il licei ad aggiudicarsi il premio a livello locale è stato l'Istituto "Mattei" di Vasto con il Liceo Scientifico Scienze Applicate, con il progetto " I ROSSETTI 3.0 realizzato con il Centro Europeo di Studi Rossettiani con la realizzazione di un museo virtuale e la raccolta di tutte le opere dei componenti di questa illustre famiglia. Con questo progetto il Mattei ha di recente ottenuto un premio dal MIUR in occasione del recente incontro sulla Piano Nazionale Scuola Digitale e rappresenterà l’Abruzzo in una competizione nazionale. Il secondo posto è andato al progetto“Teenwood” del Liceo Artistico "Misticoni-Bellisario" di Pescara " realizzato con la l’impresa CEAL di Moscufo e l’impresa Aloisio Legnami Strutture di Pescara mentre il terzo posto è andato progetto “Telecomunicazioni Terra Mare Cielo e Spazio dell'Istituto "A.Volta" Liceo Scientifico di Ortona realizzato con diversi centri di eccellenza della ricerca scientifica abruzzese e francesi, oltre che con la capitaneria di Porto di Ortona.
Menzione speciale anche per l’Istituto “S.Spaventa” - Liceo Scientifico Scienze Applicate di Atessa con il progetto Apprendisti Ciceroni Giornate FAI di Primavera 2018 per aver prodotto dei materiali originali per la promozione turistica dei luoghi FAI. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. «Sabato 9 giugno, dalle 17 alle 19, al Parco della Libertà, grazie al supporto dell’associazione Dog Village, effettueremo la microhippatura gratuita dei cani». L’annuncio arriva dall’assessore al benessere animale, Deborah Comardi. «La microchippatura di cani e gatti non solo rappresenta un obbligo di legge, ma dà di fatto una identità ai nostri amici animali. Questo sistema, inoltre, rende facilmente rintracciabili gli animali in caso dovessero perdersi. Le sanzioni per la mancata microchippatura sono rilevanti. Le multe infatti ammontano a 200 euro. Per questa ragione abbiamo voluto organizzare questa ulteriore giornata, in cui diamo questa opportunità gratuitamente a tutti i residenti a Montesilvano possessori di cani o gatti che non hanno ancora provveduto a dotare i propri amici di microchip. L’auspicio è quindi che siano tanti ad approfittare di questo pomeriggio».

Pubblicato in Cronaca

​Chieti. Le emergenze colpiscono anche gli animali, oltre che le persone, ed è perciò fondamentale sapere come muoversi in caso di calamità o epidemia. E' stato quindi un vero e proprio addestramento quello compiuto dal servizio Sanità animale​ della Asl della provincia di Chieti, che ha effettuato un’esercitazione in campo riservata a tutto il personale, sanitario e tecnico ausiliario, che ha preso parte alla simulazione di un allarme determinato da un focolaio di malattia infettiva, altamente contagiosa, e da un terremoto.

L'allarme è scattato alle ore 9.30, orario in cui tutto il personale delle sedi di Chieti, Lanciano e Vasto, dotato di attrezzature e mezzi necessari, si è diretto alla volta del punto di ritrovo stabilito, a Roccamontepiano, in località Montepiano. Sono stati allestiti recinti per il recupero e la custodia di animali come bovini, equini e caprini, ricoveri per animali d'affezione e impiantato un centro veterinario mobile, dotato di attrezzature per il pronto intervento, collocato all'interno di una tenda pneumatica alimentata con generatore di corrente.

​A seguire è stata poi istituita la stazione mobile di disinfezione con l'allestimento di una doccia pneumatica per la sterilizzazione da sostanze tossiche radioattive. Altro passaggio significativo è stata la geolocalizzazione delle strutture di ricovero ancora utilizzabili più prossime. Con l'impiego di navigatori satellitari gruppi diversi di sanitari sono state tracciate rotte e percorsi nel tentativo di recuperare animali dispersi nel bosco, tenendosi in contatto con ricetrasmittenti. Le operazioni si sono concluse in serata.

«La simulazione ha consentito di verificare consistenza ed efficacia di attrezzature e protocolli di cui disponiamo - sottolinea Giovanni Di Paolo, direttore del servizio Sanità animale della Asl Lanciano Vasto Chieti -. Esercitazioni come queste, inoltre, servono a mettere in luce eventuali criticità di organizzazione che possono essere corrette, così da essere pronti e incisivi in caso di necessità».

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «Si chiude con dati ottimi il mese di maggio in termini di raccolta differenziata. Montesilvano Colle, dove la raccolta porta a porta è ormai realtà da un anno, conferma il suo consolidato 77%. Molto positive le percentuali nella zona PP1 e al confine sud di Pescara, dove abbiamo raggiunto il 66,94%. Dati questi, che ci hanno permesso di ottenere un incremento molto significativo della percentuale di differenziata di tutto il territorio comunale». Lo dichiara l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli.

A maggio, la percentuale dei rifiuti differenziati, che riguarda tutto il territorio di Montesilvano ha raggiunto il 32%. «Ricordo - specifica Cilli - che al nostro insediamento, abbiamo trovato una situazione disastrosa in materia di gestione dei rifiuti. Le percentuali riuscivano a malapena a toccare il 18%, soprattutto nei mesi estivi. Abbiamo voluto prendere le redini di questa situazione, prendendo decisioni precise, a cominciare dalla risoluzione del contratto con la precedente ditta, ma soprattutto con l’introduzione della raccolta porta a porta, in alcune zone della città. A Montesilvano colle abbiamo incontrato la collaborazione massima degli utenti che, rispettando perfettamente le regole, hanno effettivamente raggiunto queste percentuali. Ora è la volta dei quartieri del PP1 e della zona di via Livenza, dove dobbiamo ancora entrare a regime ma sicuramente otterremo risultati mese dopo mese sempre più buoni. Da luglio sarà possibile inoltre utilizzare il primo centro di raccolta che stiamo completando in via Inn. Abbiamo deliberato la realizzazione del primo centro di riuso. Lo scorso inverno abbiamo inaugurato un’isola ecologica in via Aldo Moro, di fronte il centro Porto Allegro, dove è possibile conferire i rifiuti H24. Abbiamo implementato i controlli, sia attraverso l’ausilio delle foto trappole e per mezzo dell’azione della polizia locale, per individuare e sanzionare tutti quegli incivili che abbandonano i rifiuti per strada. Abbiamo anche promosso una campagna informativa “Abbandona le cattive abitudini”, proprio per sensibilizzare su questo tema. Abbiamo organizzato giornate ludico - didattiche per i bambini sia andando direttamente nelle scuole che in orari pomeridiani. Continueremo – conferma Cilli - in questo percorso di cui oggi finalmente raccogliamo i frutti per rendere Montesilvano virtuosa».

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 5

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione