Articoli filtrati per data: Lunedì, 03 Settembre 2018

L’Aquila. Organizzato dall’Atletica L’Aquila, presso il Campo di Atletica Leggera “Isaia Di Cesare”,si è svolto il 3° Meeting Città dell’Aquila di Miguel e Michela. Si è trattato della seconda delle tre manifestazioni rientranti all’interno del Corrilaquila con noi. Sulla pista e pedane in Mondotrack dell’Aquila, si sono sfidati più di trecento atleti provenienti oltre che da tutto l’Abruzzo, anche daUmbria, Marche, Molise, Lazio, Lombardia, Puglia eSardegna. La nostra città ha richiamato diverse giovani promesse dell’atletica italiana a caccia di prestazioni in vista dei prossimi campionati italiani assoluti di Pescara. La manifestazione omologata FIDAL ha avuto in programma anche gare per atleti paralimpici F.I.S.D.I.R. (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) del settore promozionale ed agonistico TF20 e TF21.Inoltre l’Atletica L’Aquila ha anche aderito con il Corrilaquila con Noi al progetto del Coni Point L’Aquila, Una giornata di sport insieme.
Il ricco programmapredisposto dall’organizzazione, prevedeva anche gare per il settore giovanile. Le gare clou della giornata sono state i m. 1500 maschili, con l’assegnazione del 10°Trofeo di Miguel Benancio Sanchez,conquistato da Di Primio Manuel,Atl. G.S.Teramo, 3’56”92 che costituisce anche il suo primato personalee i m. 800 femminili con l’assegnazione del 7° Trofeo Michela Rossi ThalesAlenia Space, vinto dallamarchigiana Masci Elisa, Sport Atl.Fermo, 2’16”32.Prima della premiazione dei m.800 c’è statoun commosso ricordo di Michela Rossi, triatleta con la passione della corsa, venuta a mancare la notte del terremoto del 6 aprile 2009, del fratello Pierpaolo, alla presenza anche del papà Michelangelo. Molto affollata e di alto livello tecnico la gara del lancio del martello, per la presenza del campione italiano Juniores, in carica Giorgio Olivieri, Team Atletica Marche, che ha vinto con la misura di 74,90 m.Il martello femminile invece è stato dominato dall’abruzzese Alessia Beneduce (Bracco Atletica)58,00 m.
Olivieri eBeneducehanno anche vinto il premio come migliori risultati tecnici del Meeting, al secondo posto tra i maschi Trevisani Giorgio, nei m. 400 piani, terzo Mantenuto Lorenzo, nel salto in lungo. Tra le donne, secondo miglior risultato tecnico per Zuccaro Sara, nel martello Kg.4 e per Zuccarini Greta nei m. 400 piani. C’era attesa per l’aquilana Stefania Barrucci, tesserata per l’U.S. Aterno Pescara, detentrice del record regionale Juniores, con 5,91 m.,che ha vinto la gara del salto in lungo donne con la misura di 5,64 m., applaudita dal pubblico di casa.Nel salto in lungo uomini, il campione italiano indoor 2018 Junior, Lorenzo Mantenuto, Atl. G.Sasso Teramo) ha vinto la gara con la misura di 6,93 m. Nelle gare di velocità m.100 femminili, vittoria dell’abruzzese Greta Zuccarini, U.S. Aterno Pescara, 12”51 (vento -0,5 m/s), che ha bissato la vittoria anche nei m.400 piani con 57”02, primato personale in ambedue le gare. Nei 100 piani maschili, vittoria di Donola Mattia 10”90, Pro Sesto Milano, (vento -0,1 m/s), che ha padroneggiato anche la gara dei m.200 con il responso di 22”11 (vento + 1,1, m/s).
Altri risultati: uomini m.400 piani1° Trevisan Giorgio Atl. Stud. Rieti, 48”60; martello J/P/S Kg. 7,260, 1° Di Nunzio Alessandro N. Atletica Lanciano55,00 m., martello allievi Kg.5, 1° Mancinelli Ronaldo, Asa Ascoli Piceno, 58,32 m., lancio del disco allievi Kg. 1,5 - 1° Paolucci Giuseppe, N.A. Lanciano, 38,08 m. disco Kg. 5 - 1° Mancinelli Ronaldo, 58,32 m., Asa Ascoli.Donne: m.200 piani 1^ Sarcina Sofia Elena, A.Team Apulia, 25”25, salto in alto 1^ Di Quinzio Mara, U.S. Aterno Pescara 1,60; martello allieve 1^ Zuccaro Sara, Atl.Fabriano, m.55,98.Risultati ragazzi/e: m.60 piani 1° Rocchi Aldo, Atl. Tiburtina, 8”09, tra le ragazze 1^ Ajdini Adelina, Atl. Teramo, 9”14. Risultati Cadetti/e – uomini: m.60 piani 1° Piazzola Michele, Ath.Team Barletta, 9”64, m. 300 piani 1° Gaetani Lorenzo, U.S. Aterno Pescara, 36”57, m. 1000 piani 1° Roani Mario, Atl.Latina 80, 2’41”43, martello Kg. 4 1° Gioia Gino, Fiamme Gialle Simoni. Donne:m. 80 piani 1^Salvatori Sabrina, Asa Ascoli Piceno, 10”80, m.300 piani 1^ Catalogna Anna, Atletica Teramo, 44”19, m. 1000 piani 1^ Guerra Ombretta, Atl.Frascati, 3’12”53, martello Kg. 3 1^ Rocchi Cleo, Fiamme Gialle Simoni, 46”06.
Per l’Atletica L’Aquila invece si evidenziano le prestazioni di Larcinese Francesco, ctg. cadetti, giunto secondo nei m. 1000 cadetti,con l’ottima prestazionedi2’42”86 e la vittoria neim. 100 paralimpici, agonisti T20 di Kharimou Sharif, con il primato personale di13”56. Duplice vittoria nelle gare paralimpiche del settore promozionale per Giada di Bonaventura, Atl. L’Aquila, nei m. 80 piani, 13”48 e nel lancio del vortex 17,34 m. La gara di lancio del vortex è stata vinta da Curtacci Mattia, Atl. L’Aquila, con la misura di 21,47m., primato personale. Buoni risultati sono arrivati da tutta la squadraparalimpica dell’Atletica L’Aquila, settore promozionale, che ha gareggiato nel Meeting insieme alla societàParco De Riseis Pescara e Antrhopos di Civitanova Marche, creando un particolare momento di inclusione.
Risultati atleti Paralimpicipromozionale-uomini: m. 80 piani 1° Volatili Leonardo, AntrhoposCiv. Marche, 12”02, lancio del Vortex, 1° Curtacci Mattia, Atl. L’Aquila, 21,47 m., Palla getto kg. 1, 1° Ricci Pietro, AntrhoposCiv. Marche, 14,04 m.Donne:m. 80 piani, 1^ Di Bonaventura Giada, Atl. L’Aquila, 13”48, lancio del Vortex, 1^ Di Bonaventura Giada, Atl. L’Aquila, 17,34 m., palla getto Kg. 1, 1^ Pela Annalisa, AntrhoposCiv. Marche, 7,39 m.Paralimpici agonisti TF20 – uomini: m. 100 piani 1° Kharimou Sharif, Atl. L’Aquila, 13”56, getto del peso Kg. 7,260 1° Dattoli Matteo, Parco De Riseis Pescara 5,15 m. Paralimpici agonisti TF21-uomini: m. 100 piani 1° Giannini Federico, Parco De Riseis Pescara, 15”46, getto del peso Kg. 4, 1° Leocata Francesco, Parco De Riseis Pescara, 8,17 m., giavellotto gr. 600, 1° Giannini Federico, Parco De Riseis Pescara, 15,17 m.
Hanno presenziato la cerimonia di premiazione: Francesco Bignotti Assessore Politiche Sociali Comune dell’Aquila,Carlotta LudoviciPanathlonL’Aquila, Concetta Balsorio Presidente FIDAL Abruzzo, Luciano Perazza delegato Coni Point L’Aquila,Ficerai Mauro, staff tecnico nazionale FISDIR atletica leggera, Giorgio Lo Giudice - Club Atletico Centrale Roma.Si ringraziano per la collaborazione: il G.G.G. Abruzzo, la delegazione G.G.G. del Molise, le Misericordie di L’Aquila, la Proloco di Coppito e l’Associazione Alpini, Gruppo M. Jacobucci. Si ringraziano in particolare per la sensibilità dimostrata: la Thales Alenia Space dell’Aquila, la Coid di Ivo D’Angelo e il Decathlon dell’Aquila.

Pubblicato in Sport

Pescara. Siamo giunti al termine della rassegna teatrale TUTTI A TEATRO! estate curata dal Florian Metateatro- Centro di Produzione teatrale di Pescara- che vede, come di consueto, la partecipazione di compagnie provenienti da tutta Italia, con spettacoli per bambini e ragazzi a partire dai 3 anni.

Ecco l'ultimo appuntamento:

Sabato 8 Settembre ore 17.30 Auditorium Flaiano – Spazio Pinetina
INCONTRI. 14 PASSI NELLE SCRITTURE
a cura della compagnia Stalker Teatro (Torino)

progetto e regia: Gabriele Boccacini Performer: Erika Di Crescenzo, Dario Prazzoli, Stefano Bosco, Adriana Rinaldi Musiche originali eseguite dal vivo: Riccardo Ruggeri
Uno spettacolo umanamente e socialmente prezioso, ma anche esteticamente incantevole. I performer, con l'ausilio di pochi oggetti, interagiscono tra loro e con il pubblico con gesti e giochi dando vita a diversi quadri dallo svolgimento conciso ma
sempre lirico, fantasioso, imprevedibile. Una performance interattiva, dal forte impatto visivo che si rivolge a un pubblico eterogeneo, curioso e attento alle novità.


Teatro interattivo Durata: 55 minuti dai 5 anni in su

 

Lo spettacolo si terrà all'aperto; in caso di maltempo al coperto.

BIGLIETTO: 6 EURO
Info e prenotazioni: FLORIAN METATEATRO

Via Valle Roveto 39 - 65124 Pescara tel. 085 4224087 - 085 2406628 - 393/9350933 www florianteatro.com - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. "In merito alle dichiarazioni rese dal consigliere regionale Domenico Pettinari, è opportuno precisare quanto segue per voci di bilancio.

In merito al personale, si rileva quanto segue:

per quanto riguarda il numero dei dirigenti, da 10 del 2015, si sono ridotti a 9 nel 2016 ed a 8 al 1° settembre 2018;
anche i quadri hanno subito una flessione da 55 del 2015 e 2016 a 52 del 2017 ed a 48 al 1° settembre 2018;
il numero complessivo dei dipendenti ammontava a 1587 unità nel 2015, ridottesi a 1573 nel 2016 e a 1554 nel 2017, ma risalita a 1586 al 1° settembre 2018, oltre a n. 61 unità con lavoro somministrato.

Relativamente all’andamento dei costi esterni pre e post fusione, si illustrano i dati riferiti all’ultimo triennio:

Anno 2015: €. 52.286.000
Anno 2016: €. 42.440.000
Anno 2017: €. 41.900.000
Alla luce di quanto sopra, i numeri evidenziano che dalla fusione è risultata una riduzione di costi soprattutto sui fattori della produzione acquistati all’esterno che infatti si riducono di circa 10 milioni di euro.

Per quanto concerne i debiti totali, i dati dell’ultimo triennio appaiono piuttosto chiari e dimostrano come si sono ridotti di ben 22 milioni di euro circa

Anno 2015: €. 78.236.000
Anno 2016: €. 71.900.000
Anno 2017: €. 56.150.000

Altra positività cristallizzata dal Bilancio di Esercizio 2017 è rappresentata dalla situazione finanziaria che, nel 2017, ha fatto registrare una significativa riduzione dei debiti verso fornitori che si riducono da € 37.155.764 del 2015 ad € 20.140.934 del 2017, in pratica una riduzione del 46%.

Per quanto riguarda i rapporti con le banche, la delibera citata dal consigliere Pettinari fa riferimento ad un contratto finalizzato ad anticipare le risorse finanziarie della Regione e non a creare incremento di indebitamento strutturale.

Nonostante l’aumento delle tariffe, il valore medio di corsa semplice e di un abbonamento mensile risulta essere tra i più bassi d’Italia, basti pensare che il prezzo di un biglietto singolo è pari a 1,10 euro mentre nelle principali città italiane è pari ad € 1,50

Senza soffermarsi sulle singole grandezze di bilancio, appare del tutto evidente che la migliore rappresentazione della solidità finanziaria aziendale è rappresentata dal fatto che nel 2017, a fronte di un taglio di risorse di quasi 11 milioni di euro rispetto al 2015, TUA ha chiuso con un leggero utile mentre prima della fusione, nonostante il maggior valore delle risorse stanziate, l’azienda più grande delle tre accorpate chiudeva i propri bilanci con perdite di diversi milioni di euro.

Interessante analizzare anche la voce dei contributi erogati che, negli ultimi tre anni, sono stati i seguenti:

Anno 2015: €. 95.924.385
Anno 2016:€. 93.673.620
Anno 2017: €. 84.994.710
Quindi ben 11 milioni di euro nel triennio che sono stati fronteggiati con analoga riduzione dei costi passati da 141 milioni di euro del 2015 a 136 milioni di euro del 2016 e a 130 milioni di euro del 2017.

Infine, a livello nazionale l’indice che rileva il grado di efficienza di una azienda di trasporto è il rapporto ricavi/costi che è passato dal 24,75% del 2015 a 25,67% del 2016 e al 27,14% del 2017.

Per quanto attiene al minor chilometraggio, TUA ha provveduto ad un piano di razionalizzazione delle sovrapposizioni garantendo, di fatto, risparmio per la collettività abruzzese.

Questi dati dimostrano che, pur con una marginale revisione dei servizi, si è messo in equilibrio il bilancio della società che ha consentito la costituzione in house salvaguardando numerosi posti di lavoro". Si legge così in una nota di TUA SPA.

Pubblicato in Politica

Chieti. "Reiterate integrazioni degli elaborati e sospensioni in contrasto con il Testo Unico dell'Ambiente, il Ministro Costa intervenga.

La Direzione Valutazioni Ambientali del Ministero dell'Ambiente ha concesso l'ennesima proroga alla sospensione del procedimento per la Valutazione di Impatto Ambientale del progetto di estrazione di gas a Bomba da oltre 2 miliardi di mc depositato da CMI Energia SPA; al contempo non pubblica la relativa documentazione con le motivazioni, come invece previsto obbligatoriamente dal Testo Unico dell'Ambiente.

Sul sito del ministero, nella parte dedicata al progetto, in basso nelle note e a caratteri minuscoli, vi è una laconica frase di poche parole ("Con nota del 26/07/2018 (prot. DVA-2018-0017481) è stata concessa una proroga di 45 giorni alla sospensione del procedimento"). Si tratta della seconda sospensione in poco tempo, guarda caso arrivate dopo la durissima nota critica dell'ISPRA sul progetto e sui rischi per il territorio tenendo conto della presenza, poco più a monte, della grande diga ACEA con decine di milioni di mc di acqua.

Queste sospensioni si aggiungono alle plurime integrazioni progettuali che hanno costellato il procedimento in questi anni, a nostro avviso totalmente illegittime in quanto in contrasto con il dettato del Testo Unico.

Non si può correggere "in corsa" un progetto con evidenti carenze, costringendo per anni enti locali, la regione Abruzzo e i cittadini a correre dietro a tale documentazione, dopo che una prima VIA regionale si era conclusa negativamente con tanto di timbro del Consiglio di Stato sui pericoli connessi all'intervento. Solo grazie al famigerato Decreto Sblocca Italia i petrolieri hanno potuto ripresentare il progetto a livello nazionale.

Ora va bocciato di nuovo, subito.

Chiediamo al Ministro Costa di illuminare le procedure messe in atto dai funzionari addetti che, tra l'altro, evitano di applicare un obbligo di legge, quello della trasparenza di tutti gli atti connessi alla V.I.A.

A nostro avviso sarebbero necessari opportuni provvedimenti interni visto che, tra l'altro, abbiamo già scritto inutilmente lo scorso 14 aprile alla Direzione competente segnalando l'irregolarità delle loro procedure, portando ad esempio il sito della Regione Abruzzo per i progetti valutativi di carattere regionale. Lì tutti i documenti sono immediatamente resi disponibili.

D'altro lato la Regione Abruzzo non fa altro che applicare una norma contenuta addirittura nel Testo unico dell'Ambiente, D.lgs.152/2006, che al comma 7 dell'Art.24 così recita: "7. Tutta la documentazione afferente al procedimento, nonché i risultati delle consultazioni svolte, le informazioni raccolte, le osservazioni e i pareri compresi quelli ricevuti a norma dell’articolo 32 sono tempestivamente pubblicati dall’autorità competente sul proprio sito web."

È veramente paradossale che il ministero dell'Ambiente sia il primo a non rispettare le norme di legge sulla trasparenza in materia ambientale!". Si legge così in una nota del Forum H2O.

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. "Entro il prossimo mercoledì 21 novembre 2018, tutti i titolari di esercizi dove sono istallati apparecchi per il gioco lecito, congegni automatici, semiautomatici ed elettronici che distribuiscono vincite in denaro, dovranno presentare istanza di rinnovo dell'autorizzazione".
E' quando chiede, dal sito del Comune (www.comunesgt.gov.it) l'Amministrazione Marinucci in ottemperanza con quanto disposto dalla Legge Regionale n.40 del 29 ottobre 2013 "Disposizioni per la prevenzione della diffusione dei fenomeni di dipendenza dal gioco". La legge infatti fissa in 5 anni la validità, rinnovabile, di un'autorizzazione. Pertanto tutte quelle ottenute prima dell'entrata in vigore della legge (21 novembre 2013) scadranno il prossimo 21 novembre.
La legge regionale stabilisce anche che i rinnovi delle autorizzazioni comunali, come le autorizzazioni rilasciate dopo il 21 novembre 2013, non possono essere rilasciate nel caso i locali si trovino a distanza inferiore a 300 metri, misurati in base al percorso pedonale più breve, da luoghi sensibili.
Il luoghi sensibili indicati dalla legge sono: tutte le scuole, strutture sanitarie-ospedaliere e di accoglienza, centri di aggregazione di giovani, impianti sportivi, caserme militari, tutti i luoghi di culto, cimiteri e camere mortuarie.
L'Amministrazione ricorda che per informazioni gli interessati possono rivolgersi allo sportello SUAP del Comune: martedì ore 11-12.30, mercoledì ore 11-12.30, giovedì ore 15.30-17 o telefonando al n. 085.44446226.

 

Pubblicato in Cronaca

Ortona. Al lavoro anche le ragazze della Volley Junior Ortona, che sotto la guida di Pina Menè hanno cominciato la preparazione atletica dal 23 agosto scorso sulla sabbia del Lido Saraceni di Ortona.

Sarà il ritorno in serie C dopo tanti anni di assenza per una squadra di pallavolo femminile ad Ortona, che sarà impegnata in un campionato di fatto interregionale, data la presenza anche di compagini molisane. Non sarà però tutto “sole e spiaggia” per le ragazze della Volley Junior che sosterranno anche sessioni in palestra con la collaborazione di Mariano Costa, preparatore atletico della Sieco Impavida Ortona. E a proposito di Impavida, a disposizione dell’allenatrice Menè quest’anno ci sarà anche la schiacciatrice americana Samantha Orlandini, moglie di Ludovico Dolfo, anch’egli arrivato da poco in riva all’adriatico per disputare con la SIECO il campionato di Serie A2 Credem Banca.

«Mi sono aggregata da poco alla squadra», commenta Pina Mené «e devo ancora conoscere bene tutte le ragazze ma vedo già un bel potenziale. Sarà un campionato difficile e fatta eccezione per la nuova arrivata Orlandini, la squadra è quella che l’anno scorso ha vinto il campionato di serie D. Avremo bisogno di tempo per ambientarci e crescere ma le basi sono buone, la squadra è giovane e quindi migliorarci non sarà impossibile.»

Pubblicato in Sport

Pescara. Sono iniziati questa mattina i lavori di via Aterno nel tratto compreso tra il Ponte delle Libertà e via Stradonetto. E' un lavoro molto atteso che per questa prima fase non impedirà il transito su entrambi i sensi di marcia mentre non consentirà la sosta delle auto lato nord. Si lavorerà nel tratto compreso tra via Gizio (ponte della Libertà) fino a via Raiale e aree limitrofe (uscita asse attrezzato). Il lavoro è finanziato con i fondi Terna per 761.174,72 euro, mentre 38.825,28 sono fondi comunali, per un totale di 800.000 euro. Il progettista è l'ingegner Luciano D'Amico, l’opera è inserita nel Piano Triennale delle opere pubbliche 2018/2020, elenco annuale 2018, tra cui è ricompreso l'intervento di "lavori di infrastrutturazione di via Aterno, da via Gizio a via Raiale e aree limitrofe".

“Via Aterno aspettava da anni di rinascere, varie volte siamo intervenuti con dei rattoppi con asfalto a freddo, perché avevamo progettato questo lavoro affinché potesse partire nel più breve tempo possibile e vogliamo ringraziare per prima cosa la pazienza dei residenti con i quali abbiamo condiviso tutte le fasi di questo progetto e poi l’Ufficio Tecnico che ha lavorato tanto su questo progetto, recependo la mia premura– così il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli- La strada cambierà in meglio il suo volto, si opererà dapprima per la realizzazione di una nuova rete delle acque bianche che finirà per portare giovamento a tutte le traverse della zona, penso per esempio a via Fiume Verde, dove abbiamo già realizzato un tratto di acque bianche e poi con la fresatura della pavimentazione stradale esistente, la messa in quota di pozzetti e chiusini, l’adeguamento dello strato di collegamento, la realizzazione del tappeto d’usura e della segnaletica orizzontale e infine con la demolizione della pavimentazione del marciapiedi esistenti deteriorati e la realizzazione di scivoli per diversamente abili, riqualificando anche il verde. Avremo marciapiedi percorribili dalle mamme con i passeggini e dai diversamente abili e questa, che dovrebbe essere la regola, in via Aterno diventa una notizia solo nel 2018.

Via Aterno insomma è destinata a rinascere, sarà una strada sicura per entrare e uscire da Pescara e la riqualificazione aiuterà anche i mezzi di TUA, che proprio in zona ha la sua sede, a rientrare con meno disagi. Ancora una volta interveniamo con i pochi fondi a disposizione per sanare le strade più malandate, ripristinando e garantendo soprattutto la sicurezza della circolazione di tutte le utenze deboli, pedoni in primis e ritengo senza dubbio che quel tratto di via Aterno sia in assoluto il tratto messo peggio di tutta la città.

Verranno consegnati invece domani per iniziare probabilmente mercoledì i lavori di riqualificazione di via Chiarini da Piazza Salvo d’Acquisto a via Pepe, aggiudicati alla ditta Area Delta Soc. Coop Agricola forestale di Acquasanta Terme (AP) con un ribasso del 21,69% sull’importo complessivo a base d’asta di €. 99.000.

E’ un intervento reso necessario dall’elevato degrado dei marciapiedi della via in oggetto, per cui abbiamo deciso di intervenire in questi 270 metri, ricollegandolo a due interventi già eseguiti, via Mazzarino e Piazza Salvo d’Acquisto. L’intervento riguarderà la demolizione totale dei marciapiedi esistenti e di porzioni della sede stradale, il rifacimento delle cordonature in travertino stuccato con realizzazione degli scivoli per gli attraversamenti pedonali. Il materiale con cui rifaremo i marciapiedi avranno una pavimentazione in betonella. I lavori verranno consegnati lunedì, ma già nella prossima settimana assisteremo alla messa in opera del cantiere e dovrà essere completato entro il termine di sessanta giorni”.

Non ci sfugge neanche l’importanza di un intervento nel secondo tratto di via Chiarini verso via Vespucci, dove tuttavia è già previsto un intervento di manutenzione in prossimità della pinetina all’incrocio con via Luca da Penne.

Sono tanti gli interventi eseguiti in questa parte della città che vedrà un intervento anche su via Pepe, mentre a giorni incontreremo i residenti di via Benedetto Croce perché anche con loro dobbiamo confrontarci per un intervento importante di riqualificazione.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Creare un ecositema secondario, realizzando un’ansa nel laghetto, che permetterebbe il ripristino della fauna, garantendo la preservazione in vita della colonia delle tartarughe attualmente presenti all’interno del Parco della Libertà. E’ questo il progetto, ideato dall’associazione Nuovo Saline per tutelare le oltre 40 tartarughe presenti all’interno del parco gestito dal Dog Village, oggi a rischio a causa della mancanza di flora e fauna necessari al loro nutrimento.

«Quando l’associazione Nuovo Saline ci ha illustrato l’attuale situazione che stava interessando le tartarughe presenti nel parco - sottolinea l’assessore al Benessere Animale, Deborah Comardi – non abbiamo esitato nemmeno un istante nel manifestare il nostro appoggio. Abbiamo pertanto deliberato in Giunta di stanziare un piccolo contributo, sufficiente per la realizzazione del progetto e quindi il mantenimento di questo piccolo paradiso delle tartarughe».

Gli esemplari delle tartarughe presenti nel parco appartengono alla famiglia delle tartarughe americane, originaria delle acque degli Usa, tra la Virginia meridionale e la Florida settentrionale. Esse sono onnivore. L’analisi e il monitoraggio del sito all’interno del parco montesilvanese, condotto dall’associazione Nuovo Saline, ha riscontrato come siano spariti, nel tempo, prima i pesci presenti, poi le rane ed infine le essenze arboree acquatiche, ovvero tutto ciò che rappresenta il nutrimento delle tartarughe presenti. Il rischio, considerato anche che sono stati documentati diversi esemplari in fase riproduttiva e di deposizione delle uova, è che possano spingersi oltre i confini del Parco delle Libertà e raggiungere il vicino fiume Saline. L’idea è quindi quella di chiudere un’ansa del laghetto per contenere gli esemplari, attraverso un sistema di reti metalliche, con maglie di misura adeguata. Nel frattempo l’associazione ha anche realizzato una zattera, utilizzando il legno di alcuni bancali, una stuoia sempre di legno e delle grandi bottiglie utilizzate dai dispenser dell’acqua, dove le tartarughe possono posizionarsi per favorire la loro digestione, una volta uscite dall’acqua.

«Fortunatamente un lieto fine per la sopravvivenza delle tartarughe Guance Gialle (Trachemys scripta scripta) presenti nel laghetto del Parco della Libertà - sottolinea Gianluca Milillo, presidente dell’associazione-. Grazie al provvidenziale intervento del Comune di Montesilvano sarà possibile reperire i materiali necessari per costruire il sito di contenimento, che permetterà di conservarle in vita. Il rispetto che si deve alla vita animale è dovuto in quanto “vita”. Cercare soluzioni ecologicamente compatibili preservando la biodiversità locale è la sfida a cui Nuovo Saline Onlus ha risposto. L’Amministrazione comunale ha dimostrato grande sensibilità rendendo possibile questo epico salvataggio che genererà il primo sito comunale di recupero delle tartarughe alloctone dulciacquicole del Comune di Montesilvano».

Pubblicato in Cronaca

Chieti. La Sunrise Sport Erreà Cup è ormai quasi alle porte e, in a esa del primo scrimmage di domani pomeriggio contro Roseto Sharks (ore 18:30, PalaMagge ), ci siamo trova con coach Sorgentone ad analizzare le nostre prossime avversarie nel torneo organizzato in memoria del caro Alessandro Giuliani.
Coach Sorgentone, la Sunrise Sport Erreà Cup porterà al PalaLeombroni tre squadre di ver ce dei rispe vi gironi. Come valuta la loro costruzione, provando a supporre dove possano arrivare?
“Il Memorial “A. Giuliani” ci vedrà opposfi a tre squadre che, nei rispe vi gironi, proveranno a vincere il campionato con ambizioni dichiarate sin da inizio stagione. Partendo dal nord, Tigers Cesena è una squadra estremamente ambiziosa che può contare su innesfi importanfissimi, a parfire da Andrea Raschi, mio ex giocatore qui a Chiefi, atleta di grandissima esperienza, professionalità e talento quindi un vero fattore unico in questo campionato. Il secondo innesto devastante in Serie B è Brkic, lungo dotato di grande tecnina spalle a canestro ma molto pericoloso anche fronte a canestro, un giocatore che, se troverà le giuste mofivazioni, può diventare in assoluto il miglior centro di tu e quattro i gironi. Poi, non secondari, gli acquisfi di Daniello, guardia-ala firatrice, e dell’under Emanuele Trapani, reduce da esperienze importanfi con la Stella Azzurra e che ha già fatto il suo esordio in A2 lo scorso anno a Scafafi. Scendendo nel Girone D troviamo due delle tante squadre che competeranno per la vittoria finale: Palestrina ha fatto una campagna acquisfi mirata, prendendo due atlefi che hanno diverse promozioni alle spalle come Manuel Carrizo, giocatore italo-argenfino, Nelson Rizzifiello, oltre che atlefi di grande esperienza come Ochoa sotto canestro, il nostro ex Spera ed il play in rientro Rischia. Per concludere Salerno probabilmente è la squadra con maggiore progettualità: semifinalista lo scorso anno contro San Severo, ha conservato l’ossatura del gruppo facendo aggiunte intelligenfi come Diomede o Cucco che ritroverò dopo il biennio a Bisceglie. Nel complesso sono tre compagini super attrezzate per tentare il salto di categoria”.
In generale, la preseason sarà fondamentale per preparare un gruppo nuovo in vista dell’inizio stagione...
“La nostra pre-season è stata costruita sulla base di un criterio importante, volendo metterci subito alla prova contro sia squadre di categoria superiore sia formazioni di verfice del nostro stesso campionato. Vediamo tu gli appuntamenfi pre-stagionali come occasioni per far crescere il gioco di squadra e la condizione dei nostri giocatori. Infa dobbiamo ricordare che siamo una squadra costruita ex novo per cui, rispetto a tante altre formazioni già rodate, necessifiamo di oliare al meglio tu i meccanismi prima dell’inizio della stagione. Non solo Società di A2 come Roseto e la neo-promossa Cassino (15 se embre) ma anche squadre importanfi del Girone C quali la San Severo (26 se embre) e la Janus Basket Fabriano (22 c.m.), scrimmage che si aggiungono all’Erreà Cup e al test con la Luiss Roma la se mana prima della partenza del Campionato”.
Par amo domani con il primo scrimmage stagionale contro Roseto Sharks. Cosa vorrebbe o enere da questo test?
“Roseto sicuramente è rafforzata rispetto alla squadra dello scorso anno. Sappiamo che si tratterà di una parfita non livellata, soprattutto perché i nostri avversari avranno disputato già due amichevoli. Per noi sarà la prima e valuteremo la prestazione sulla base di ciò che è stato fatto fino a quel momento in allenamento, provando a giocare, a correre, a mettere insieme le prime regole difensive ed i primi attacchi. Sarà di certo importante e sfimolante cercare di far bene per quanto possibile”.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. Sicuro, accogliente, colorato. Si presenta così l’asilo nido “Lo Scoiattolo” di via Chiarini, che da questa mattina ha aperto le porte ad alcuni dei suoi piccoli alunni.

«Come da programma - afferma il sindaco Francesco Maragno, stamani in sopralluogo nella rammodernata scuola, insieme all’assessore all’edilizia scolastica Maria Rosaria Parlione – i lavori di rinforzo strutturale si sono conclusi e la scuola è prontissima per accogliere i bambini. Alcuni di loro, già iscritti dai precedenti anni scolastici, hanno ricominciato a frequentarlo da questa mattina. Nei prossimi giorni, entreranno anche i nuovi piccoli alunni. Con questo radicale intervento, andiamo avanti nel progetto di riammodernamento del patrimonio scolastico che stiamo conducendo».

«La sicurezza dei bambini è una grande priorità per questa Amministrazione - sottolinea l’assessore Parlione -. Anno dopo anno abbiamo messo in atto una serie di interventi, alcuni di piccola manutenzione, altri particolarmente significativi, ma tutti orientati a dare ai bambini luoghi moderni e solidi. Altri interventi hanno riguardato la scuola dell’infanzia di via Adda che da settembre 2016 accoglie i bambini della scuola dell’infanzia, e che al momento è oggetto di lavori di completamento del piano superiore per ospitare anche quelli della primaria; lavori di miglioramento sismico sono stati eseguiti anche nella scuola dell’infanzia De Zelis e nella scuola don Bruno Cicconetti. Sono attualmente in corso le opere di realizzazione della scuola di via Almirante, una traversa di via Sospiri. E’ in programma un progetto di miglioramento sismico della scuola Fonte d’Olmo dell’Istituto Comprensivo Rodari. Infine - rimarca l’assessore - tre scuole di Montesilvano sono state inserite all’interno del piano triennale per l’edilizia scolastica 2018-2020 redatto dalla Regione Abruzzo, per il loro adeguamento sismico. Si tratta della sede centrale della Troiano Delfico, della succursale della Troiano Delfico e della scuola secondaria di primo grado I. Silone».

Nell’asilo nido Lo Scoiattolo, per questo anno scolastico sono impegnate 14 insegnanti che seguiranno fino a massimo 50 bambini tra i 3 e i 36 mesi. La struttura di circa 550 metri quadri è composta di 7 aule polifunzionali, cucina, lavanderia, uffici di segreteria. Le opere hanno riguardato un intervento di rinforzo strutturale, mediante il consolidamento di travi e pilastri con rete in fibra di carbonio, la realizzazione di intonaco deumidificante, la demolizione e il rifacimento della pavimentazione, la tinteggiatura interna ed esterna, l’impermeabilizzazione e la coibentazione, il rifacimento della copertura, gli impianti elettrico e meccanico, la riorganizzazione degli spazi, in linea con le prescrizioni della Asl e dei Vigili del Fuoco e la realizzazione di servizi igienici accessibili. L’intervento è stato eseguito grazie al contributo di 250.000 euro concesso dalla Regione Abruzzo, nell’ambito dei “Fondi FSC Risorse Premiali per obiettivi di prima infanzia – Interventi di messa in sicurezza degli immobili di proprietà sedi di Asili Nido e Micro Nidi pubblici funzionanti”. Effettuati anche interventi di sistemazione nell’area esterna, per un importo di 40.000 euro stanziati dal Comune.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione