Villa Santa Maria. Sono stati stanziati più di 900mila euro (928.390 €) per la ristrutturazione del palazzo comunale di Villa Santa Maria.
Il finanziamento che fa parte del “Piano regionale di interventi antisismici su edifici pubblici strategici ai fini di protezione civile – Annualità finanziaria 2016”, migliorerà con interventi di tipo strutturale l’edificio che ospita gli uffici comunali che si trova in corso Umberto, nel cuore del centro storico del paese.
L’incarico di progettazione dell’intervento dovrà avvenire entro il 28 febbraio 2019, mentre i lavori dovranno concludersi entro e non oltre 36mesi dallo stanziamento dei fondi.
Grande soddisfazione è stata espressa da tutta l’amministrazione comunale e dal sindaco Pino Finamore che ha così commentato il finanziamento: “La messa in sicurezza degli edifici e la riqualificazione del centro storico sono punti prioritari per la conservazione dei piccoli comuni; per il nostro paese questa è stata davvero una bella notizia”.

Villa Santa Maria. Torna a Villa Santa Maria (Ch) la “Stravilla”, la manifestazione podistica che si terrà il 9 agosto giunta alla sua quinta edizione.
L’evento, organizzato dal Comune di Villa Santa Maria con la direzione tecnica della A.S.D. Vini Fantini, si svolgerà per l’intero pomeriggio e consisterà in una gara, podistica e non, lungo un percorso di 8 km.
Il ritrovo per giuria e partecipanti è alle ore 16.00. Alle 17.15 partiranno i bambini che gareggeranno suddivisi nelle seguenti categorie: 0-5 anni con un percorso di o,1 km, 6-9 anni 0,5 km, 10-11 anni 1 km, 12-13 anni 1,5 km e 14-15 anni 2 km. Alle 18.00 invece inizieranno la gara competitiva e la passeggiata non competitiva di 8 km. Alle 20.00, a chiusura delle gare, inizierà il pasta party con refrigerio per tutti gli atleti partecipanti.

Villa Santa Maria. Una decina di quintali di rifiuti che saranno smaltiti dalla Ecolan sono stati raccolti nella giornata di ieri sulla sponda del lago di Bomba appartenente al territorio di Villa Santa Maria. L’iniziativa, che è stata organizzata dalle associazioni Sangro Carp e ASD Villa Santa Maria Pescatori ha visto il patrocinio del Comune di Villa e la partecipazione del sindaco Pino Finamore.
“Le condizioni purtroppo sono sempre le stesse - ha commentato il primo cittadino – nonostante i numerosi interventi effettuati per la salvaguardia del lago. Un’iniziativa lodevole quella messa in pratica ieri dai volontari delle due associazioni promotrici della giornata di ripulitura che ha la finalità di sensibilizzare i cittadini alla salvaguardia del territorio”.
“Come Comune – ha aggiunto – allestiremo quanto prima delle fototrappole in modo tale che gli autori di questi incresciosi atti vengano multati e sanzionati. Quello che accade sulla sponda del lago è un segno grave di inciviltà che a nostro avviso non è più tollerabile”.
E intanto si discute, fa sapere il sindaco Finamore, sulla possibilità di creare un’oasi naturale sul lago con una serie di vincoli che permetterebbe sicuramente una maggiore salvaguardia delle sponde.

 

Villa Santa Maria. Si terrà domenica 8 aprile la festa di inaugurazione della parete attrezzata per alpinismo e arrampicata, una vera palestra a cielo aperto nel cuore del centro storico di Villa Santa Maria.
Dalle 9.00 del mattino fino alla sera sarà possibile scalare liberamente tra le bellezze del piccolo borgo abruzzese. Allo stato attuale sono 16 le vie di risalita della parete il cui picco più alto è di 103 metri, ma si attende un nuovo intervento di ampliamento del progetto che incrementerà le vie di risalita fino a 40 con percorsi di diversi gradi di difficoltà. Nella giornata inaugurale, che sarà oltretutto accompagnata da intrattenimento musicale e buffet per tutti i partecipanti, si attendono numerosi scalatori provenienti da tutta la regione.
“Questo è un altro importante intervento che fa sì che Villa sia riscoperta attraverso la bellezza del suo centro storico – commenta il sindaco Pino Finamore –in questo caso non ci siamo inventati nulla, abbiamo semplicemente stanziato una piccola cifra delle risorse comunali per la fruibilità di una parete rocciosa che è sempre stata parte integrante del paese. Questo significa che con davvero poco si possono realizzare cose importanti per la promozione del territorio”.
Sono molti i progetti che ruoteranno attorno alla parete rocciosa, che sembra essere la parete più alta in Abruzzo dopo quelle del Gran Sasso e la più facilmente raggiungibile della regione, a partire dalle iniziative che coinvolgeranno le scuole con corsi di arrampicata per i ragazzi.

Villa Santa Maria. E’ di 800mila euro la cifra assegnata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri al comunedi Villa Santa Maria per il recupero e la messa in sicurezza di Palazzo Castracane.
“Un bel risultato – commenta il sindaco Pino Finamore – come amministrazione, dal momento del nostro insediamento, abbiamo puntato alla riqualificazione del centro storico sia come attrattiva turistica ma anche e soprattutto come patrimonio storico- culturale della collettività che lo abita”. “Ricevere una delle cifre più alte assegnate ai paesi della provincia di Chieti – aggiunge - è per noi motivo di grande soddisfazione”.
Il finanziamento fa parte del progetto “Bellezza – Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati” varato dal Governo e volto alla valorizzazione delle strutture di interesse storico e artistico che spesso sono abbandonate e, inevitabilmente, dimenticate.
In provincia di Chieti sono stati finanziati complessivamente circa 6 milioni di euro, 800mila dei quali a Villa Santa Maria.
Palazzo Castracane si trova nel cuore del borgo, è un edificio in stile romanico rurale abruzzese, la sua costruzione risale al 1800. Il nome del palazzo è dovuto alla famiglia Castracane che ha sfornato personalità importanti per il paese e vanta una cappella a proprio nome nella chiesa Madonna in Basilica con le tombe di Saverio e Alessandro Castracane.

Villa Santa Maria. “Sono accuse che chi minano il buon nome dell’istituto che da sempre rappresenta il nostro paese e la nostra storia”, risponde così il sindaco Pino Finamoreal “j’accuse” dagli studenti dell’Ipssar “G. Marchitelli” di Villa Santa Maria che metterebbe in dubbio la sicurezza della scuola. Le proteste degli alunni si sono sollevate in seguito al forte vento dei giorni scorsi che ha duramente colpito l’intero paese. “Sono cadute delle tegole dal tetto dell’edificio – spiega il primo cittadino – ma abbiamo subito provveduto con il montaggio, il giorno dopo l’accaduto, di impalcature a sostegno delle entrate e delle uscite della scuola in modo tale da garantire agli studenti la massima sicurezza. Inoltre, insieme alla Protezione Civile, abbiamo aperto un C.O.C. proprio per far fronte alle emergenze che si sono verificate ai danni di strutture pubbliche e private in seguito al forte vento che si è abbattuto anche sul nostro comune”
“L’edificio è vecchio e datato, nessuno dice il contrario – aggiunge - ma ci sono tutte le certificazioni che ne dimostrano la piena sicurezza. Non avrei mai permesso lo svolgimento delle attività didattiche, in qualità di sindaco e anche di padre, in un plesso scolastico non sicuro”.
E mentre gli studenti protestano e annunciano altre azioni di dissenso, il sindaco Finamore, dopo aver già incontrato stamane tre rappresentanti dell’istituto, si dice pronto ad un nuovo colloquio con gli alunni: “Sono pronto ad un ulteriore confronto mettendo a disposizione degli studenti tutte le documentazioni che accertano la sicurezza dell’edificio, la struttura è a norma e ho tutte le certificazioni che lo dimostrano”. “Non accetto – conclude - nessunaforma di diffamazione, oltretutto basata su fatti non reali come in questo caso, che hanno l’obiettivo di denigrare una struttura che è il fiore all’occhiello del nostro territorio”.

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione