Vasto. Si è svolto venerdì 6 aprile al Centro Servizi Culturali di Vasto l'incontro sul tema "SEPARAZIONE: tra il dire ed il fare c'è di mezzo i figli".

Promosso dall’associazione di promozione sociale e a tutela della famiglia PHANTA'SIA l’evento ha registrato una sentita partecipazione dei presenti, spesso coinvolti in prima persona e con dolorose esperienze sul delicato argomento.
Fabio Cieri (Psicologo, Psicoterapeuta) ha considerato come la separazione venga da lontano, da dinamiche che si innescano a livello inconscio. Il curare alcuni aspetti nell’arrivo di un figlio, come ad esempio non “dimenticare” il padre, può essere importante. Insomma si diventa genitori, ma non bisogna dimenticare di restare amanti.

Luana Pitturelli (Psicologa dell'età evolutiva) ha evidenziato le ferite, visibili e non visibili che una separazione può lasciare sui figli.

Incoronata Marinucci (Psicologa, Psicoterapeuta) ha sottolineato che si può decidere di non essere più coppia, ma si è genitori sempre. Quindi no alle guerre tra i due separati, ma un sano nutrirsi di pensieri buoni, con lo scopo di far bene ai propri figli. Significativo il video che è stato proiettato: https://youtu.be/AN2v0ADEsZM

Nicola Artese (Avvocato) ha spiegato gli aspetti legali della separazione e delle controversie più frequenti tra i coniugi. Valentina De Marco (Psicopedagogista) ha presentato le attività dei laboratori ludici-ricreativi dell’associazione Phantasia, sottolineando l’importanza dell’espressività delle emozioni attraverso il corpo.

Manoppello. Si terrà sabato 7 aprile 2018, alle ore 17:30 nella Sala Wojtyla del Comune di Manoppello Scalo, il convegno “Metamorfosi della donna-Ieri, oggi, domani” organizzato dall’associazione Medea in collaborazione con il Comune di Manoppello.
L’incontro verterà su diversi temi, tra cui l’evoluzione della donna dal punto di vista storico, socio-culturale, il suo stile di vita fino ai giorni nostri e un accenno agli episodi di violenza di genere.
Interverranno i seguenti relatori:
Giorgio De Luca, sindaco di Manoppello
Giulia De Lellis, assessore alle Politiche Sociali
Francesco Longobardi, presidente Cuore Nazionale Abruzzo
Tiziana Di Gregorio, responsabile Sportelli Antiviolenza
Maria Rita Pia, referente Sportello Antiviolenza Manoppello
Gabriella Anna Colantoni, ostetrica Ospedale Civile di Pescara
Linda Di Francesco, legale
Sabrina Pelaccia, Assistente Sociale del Comune di Manoppello
Vincenzo D’Antuono, Prefetto.

Pianella. Il nostro Paese è universalmente conosciuto per la grande ricchezza culturale che lo caratterizza: 3.609 musei; quasi 5.000 siti culturali tra monumenti, musei e aree archeologiche; 46.025 beni architettonici vincolati; 34.000 luoghi di spettacolo; 49 siti Unesco, centinaia di festival ed iniziative culturali, tradizioni che animano i territori. Questa eredità rappresenta non solo il nostro passato e il presente, ma anche il futuro del Paese, una risorsa da tutelare e valorizzare e che ci rende unici nel panorama internazionale. Ma è ormai ampiamente noto come non sia sufficiente possedere una quota anche cospicua di beni culturali per attrarre automaticamente la domanda di consumo culturale. Un territorio come quello italiano dotato di un così ampio e articolato complesso di emergenze archeologiche, di siti storico-architettonici, di beni artistici, di paesaggi culturali, di tradizioni storiche richiede un livello di progettazione adeguato per l’offerta dei servizi culturali che rendano facilmente fruibili i beni artistici. Ciò significa, non soltanto rendere accessibili musei o aree archeologiche, biblioteche o parchi ambientali, ma qualificare la rete di servizi primari che ne favoriscano la corretta fruizione: informazione, comunicazione, trasporti, ricettività turistica,
Domenica 8 aprile presso il Centro polifunzionale di Castellana di Pianella la Pro Loco organizza un convegno dal titolo “Cultura e Turismo volano per l’economia locale”. Introdurrà i lavori e modererà il dibattito il Presidente della Pro Loco di Castellana Leonardo Del Prete. Interverranno per l’U.N.P.L.I. Provinciale il Presidente Nazareno Di Giovanni, il responsabile cultura e consigliere regionale Loris Di Giovanni e il responsabile turismo Mario Spina. Oltre l’UNPLI daranno un contributo Anna Bruna Giansante per l’Associzione Cultour Pianella, Daniela Montalbano, responsabile regionale cicloturismo CSEN, Alberto Longo presidente dell’associazione Civita dell’Abbadia. Per Italia Nostra interverrà il presidente regionale Domenico Valente e per l’Archeoclub il vice presidente nazionale Giulio De Collibus. Concluderà i lavori l’intervento di Luciano Monticelli, consigliere regionale delegato alla cultura. Gaetano Basti Direttore editoriale della rivista D'Abruzzo "investe" in Cultura e Turismo mettendo a disposizione gratuitamente ben 100 numeri della sua prestigiosa rivista per altrettanti fortunati lettori che parteciperanno al convegno.
Dall’intesa tra “Cammina con Noi” e “Miabruzzo” (MadeInAbruzzo) dalle 15.30 è nata l’idea di un’escursione tra arte e natura nelle due frazioni di Cerratina e Castellana. Una nuova idea di camminata, all’insegna dell’inclusività, dell’esperienzialità e del benessere interiore, dove Nordic walking e passeggiate in joëlette si combinano in un connubio di autenticità e semplicità, per combattere la monotonia della vita lavorativa, recuperare le proprie origini, riequilibrare i cinque sensi e liberare l’anima, purificandola dallo stress quotidiano. Il Nordic Walking è un'attività fisica e sportiva che si pratica utilizzando bastoni ad hoc, svolta da “Cammina con noi”. La joelette è una carrozzella da fuori strada che permette la pratica di gite o corse ad ogni persona a mobilità ridotta o in situazione di handicap, bambino, adulto o anziano, concessa per l’occasione dalla Riserva delle Sorgenti del Pescara e condotta durante la passeggiata da “Miabruzzo” presieduta da Simona D’Annunzio.

PROGRAMMA ESCURSIONE
15.20: ritrovo presso Villa Obletter a Castellana
15.30: partenza dell'escursione comprendente: visita esterna della Villa Obletter, arrivo a Cerratina, ristoro del viandante offerto dalle Pro Loco locali, ritorno a Castellana, visita alla Madonna lignea di Castellana
17.00: arrivo al Convegno CULTURA E TURISMO, c/o il Centro Polifunzionale di Castellana.
Il percorso di 2 km, è adatto a tutti e può essere percorso anche camminando semplicemente, senza altri ausili.

Cori. Domenica 8 Aprile, alle ore 16:00, la sala conferenze del Museo della Città e del Territorio di Cori (LT) ospiterà il convegno “Fedeltà e Libertà”, organizzato dalla Fraternità dei Laici Trinitari di Cori e coordinato dalla sua Presidente e Consigliera del C.I.L.T. - Consiglio Internazionale Laicato Trinitario - Dolla Batour El Zoghby in Nader. L’iniziativa annuale su tematiche d’attualità viste nell’ottica della Chiesa, giunta alla terza edizione consecutiva, è patrocinata dal Comune di Cori – Assessorato alla Cultura.

Ai saluti istituzionali del Sindaco di Cori Mauro De Lillis seguiranno i vari interventi in programma. Il Prof. Nicola Calbi, Presidente dell’Ordine Secolare Italiano della SS.ma Trinità e degli Schiavi, parlerà de “La Fedeltà nel suo concetto e nelle sue applicazioni concrete”. Padre Luigi Buccarello, Ministro Provinciale O.SS.T., discuterà di “Libertà religiosa” mentre Padre Antonio Aurellio, Presidente S.I.T. - Solidaridad Internacional Trinitaria – si soffermerà sulla questione dei “Fedeli perseguitati”.

Le studentesse universitarie Alina Ciuffa e Dolla Nader porteranno una testimonianza sui “Giovani di oggi”. In chiusura, prima di lasciare la parola ai presenti, l’artista Tommaso Volpini presenterà la sua opera “Fedeltà e Libertà”, un acquerello su cartoncino che illustra l’apertura della fede a qualunque persona sia disposta ad accoglierla, la quale verrà poi esposta presso il Santuario della Madonna del Soccorso, nei cui locali ha sede anche l’associazione “San Giovanni De Matha” promotrice della manifestazione.

San Marco in Lamis. Sabato 7 aprile 2018, a San Marco in Lamis (FG) presso il Teatro del “Giannone” (via Frassati 2), alle ore 17,30, si svolgerà il Convegno “Da Padre Pio a don Tonino Bello: l’uomo e il suo cammino di salvezza”.

Il Convegno ha il patrocinio di: Convento di San Matteo, Città di San Marco in Lamis, IISS “Pietro Giannone” di San Marco in Lamis, Agesci San Marco in Lamis e Volontariato Protezione Civile SM 27 di San Marco in Lamis.

Ai saluti istituzionali faranno seguito gli interventi di: Raffaele Cera, Matteo Coco, Maria Lucia Ippolito, Francesca Pompa, Michele Illiceto, Rocco De Rosa e Francesco Lenoci.

Il Convegno trae origine dalla visita che Papa Francesco ha fatto sulle orme di Padre Pio il 17 marzo a Pietrelcina e San Giovanni Rotondo e farà sulle orme di don Tonino Bello il 20 aprile a Alessano e Molfetta.

Scrive Martin Buber: “L’universalità di Dio consiste nella molteplicità infinita dei cammini che conducono a lui, ciascuno dei quali è riservato a un uomo”.

Da qui discende una verità inoppugnabile: ogni creatura umana, che viene al mondo, è un “unicum” ed è per questo che è preziosa per Dio, che le ha riservato un destino di salvezza.

Ma questo dipende dalla persona, che deve avere la capacità di capire qual è il cammino giusto, anche servendosi di esempi e modelli straordinari come sono sia Padre Pio, sia don Tonino Bello.

È su questi riferimenti di altissimo significato che il Convegno è chiamato a far ragionare e riflettere, perché l’esistenza di Padre Pio e di don Tonino Bello è stata esemplare nella dimostrazione quotidiana che ogni gesto e ogni parola devono essere conformi all’insegnamento che ci viene dalle pagine del Vangelo, nelle quali è presente il Cristo che esorta ad essere degni del nostro Creatore.

Durante il Convegno il Teatro del Giannone ospiterà un meraviglioso quadro di Angela Barratta. L’Opera mostra Padre Pio che pone la sua mano con le stimmate sulla spalla di don Tonino Bello: un Santo che pone la sua mano con le stimmate sulla spalla di un prossimo Santo.

L’ingresso è libero.

Pescara. “L’affiancamento familiare, un cambiamento di prospettiva del punto di vista del welfare”, sarà questo il tema del convegno, organizzato dalla Caritas dell’Arcidiocesi di Pescara, per mercoledì 21 marzo, a partire dalle 8.30, presso il Centro Adriatico in via Lungomare Papa Giovanni XXII, 55 a Pescara.

«Vogliamo riflettere insieme - spiega don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana – su un modello di welfare che parta dalle relazioni e non dalle risorse. Ci concentreremo sul valore dell’intervento preventivo a sostegno delle famiglie che vivono un periodo difficile nella gestione della propria vita quotidiana e nelle relazioni educative con i figli».

La giornata vedrà la partecipazione di esperti del panorama nazionale e locale nell’ambito della progettualità. Dopo i saluti iniziali di Nunzia De Capite, Caritas Italiana e Antonella Allegrino, Assessore alle politiche sociali del Comune di Pescara, moderati da Giordano Barioni, di Fondazione Paideia, interverranno: Liviana Leone, Assistente sociale del Comune di Pescara; Martina Pasta, Coordinatrice del progetto di affiancamento familiare per la Fondazione Caritas; Chiara Monticelli e Simona Trisi, psicologhe e psicoterapeute dei consultori Ucipem e Cif.

Nella seconda parte della mattinata, invece, sarà Francesca Merlini, professoressa dell’Università Cattolica di Brescia, a riflettere sugli aspetti innovativi e sulle possibili implementazioni per il welfare. Le conclusioni saranno affidate a don Marco Pagniello e a Marinella Sclocco, Assessore alle Politiche sociali della Regione Abruzzo.

«L’appuntamento, inoltre – conclude don Marco - sarà l’occasione per tirare le fila della sperimentazione del progetto “Una famiglia per una famiglia”, svoltosi negli ultimi tre anni sul territorio della Città di Pescara e realizzato grazie alla collaborazione di una rete importante di enti e servizi».

L’Aquila. Giovedì 22 marzo inizia la Primavera dell’Atletica, manifestazione organizzata dall’Atletica L’Aquila in collaborazione con la Proloco di Coppito, l’Ufficio Scolastico Regionale Abruzzo, l’Università degli Studi dell’Aquila Dip.SCAB, la FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo e Relazionali), la FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), il Comitato Regionale CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Abruzzo e il CONI (Comitato Regionale Abruzzo - L’Aquila). A dare inizio all’evento, giovedì22 marzo alle ore 17, sarà il convegno “Giovani atleti, lunghe strade –Fare sport nel rispetto delle tappe evolutive dei giovani atleti”, che si svolgerà presso l’Università degli Studi dell’Aquila – Dipartimento di Scienze Umane, nell’Aula magna in Viale Nizza14.

Il convegno,in convenzione con l’Università dell’Aquila,Dip. Scienze Cliniche Applicate e Biotecnologiche – Corso di laurea in Scienze Motorie, prevede il riconoscimento per gli studenti di 1 cfu, mentre per i tecnici FIDAL di 0,5 cfu. A tutti i partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione.Interverranno il prof. Claudio Mazzaufo(Dip.SCAB, Corso di laurea in Scienze Motorie), coordinatore settore salti FIDAL nazionale, sul tema “Lo sviluppo del giovane atleta; una strada irta di insidie”. A seguire il prof. Roberto Bonomi, allenatore specialista nazionale di atletica leggera, settore velocità ed ostacoli, con “Conoscere, motivare, crescere: presupposti per un’atletica d’élite”.Chiuderà gli interventi la prof. Maria Giulia Vinciguerra, presidente CAD - corso di studio in Scienze Motorie, sul tema “Il valore formativo dell’attività motoria e sportiva nella disabilità”.

Dalla sua nascita il convegno ha affrontato tematiche diverse, che riguardano l’utilizzo della forza nei giovani, gli aspetti motivazionali, i rapporti genitore-istruttore-atleta, l’alimentazione,e non è maimancata l’attenzione sull’attività motoria per i ragazzi diversamente abili, dove lo sport diventa il veicolo e il volano della disabilità con i Giochi Paralimpici, che utilizzano il linguaggio dell’abilità e non della disabilità. Grazie all’impegno della prof. Vinciguerra, dal 2015 il convegno si svolge in collaborazione con il corso di laurea in Scienze Motorie.

Sabato 24 marzo,presso il Parco di Murata Gigotti, si cimenteranno nella corsa campestregli studenti delle Scuole prime, seconde e terze Medie dell’Aquila e del comprensorio e gli studenti diversamente abili. Sette le Scuole Medie partecipanti:l’Istituto comprensivo Mazzini-Patini dell’Aquila, la ScuolaMedia Carducci e la ScuolaMedia Dante Alighieri dell’Aquila e di Paganica, l’Istituto comprensivo Don Milani di Pizzoli, la Scuola Media Barbara Micarelli dell’Aquila.Si svolgerà anche una Staffetta 4x100 in erba, per studenti diversamente abili e loro partner. Domenica 25 marzo, sempre al Parco di Murata Gigotti, sarà la volta dei bambini fino a 10 anni con la 5^ Corsa della Murata – “Il ragazzo più veloce del Parco”, aperta a tutti bambini in età di scuola elementare e maternanati fino all’anno 2008. Per informazioni sulla Primavera dell’Atletica, consultare il sito www.atleticalaquila.com.

Pescara. Di nuove opportunità per le imprese, dal credito d’imposta al bonus pubblicità, si parlerà domenica mattina alle ore 10 nella Sala Consiliare del comune di Pescara per un interessante incontro promosso dall’agenzia Promozione Spettacoli e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio Comunale.

“Abbiamo voluto promuovere un’iniziativa capace di dare risposte e informazioni su una materia che è prettamente tecnica – co0sì il presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli – intercettando così anche l’esigenza di molte realtà locali che vivono un momento di crisi e di incertezza. In questo periodo è importante sostenere la comunicazione, utilizzando i canali ufficiali dell’informazione per farsi conoscere e per parlare con la gente, con le comunità. E’ un momento in cui le fake news confondono un orizzonte che sta cambiando e rischiano di produrre una eco che non rispecchia il sentire della gente, oltre a diffondere allarmi e paure che sono pericolosi per la serenità pubblica. Una materia tecnica come questa può aprire una strada nuova di presenza e dunque di affidabilità delle imprese che fanno comunicazione e lo fanno da professionisti, per questo è importante parlare di materie che possano facilitare ad esse vita e sopravvivenza, aprendo all’imprenditoria nuovi e proficui scenari per investire risorse e veicolare la propria immagine”.

“Viviamo un momento di particolare incertezza, dal primo gennaio scorso, infatti, sono entrate in vigore nuove norme che permettono di detrarre alle aziende fino al 90% dell’imponibile investito - spiegano gli organizzatori - Un modo pratico e intelligente di rimettere in circolazione l’euro sostenendo un intero settore che, come molti altri, continua a vivere momenti particolarmente difficili. A parlare per fare chiarezza saranno, dopo il rituale saluto delle autorità, il commercialista Daniele Planamente, esperto del settore ed il noto giornalista di Italia Oggi e de Il Sole 24 Ore Giovanni Valcarenghi. Dopo le precisazioni del caso Planamente e Valcarenghi saranno a completa disposizione per fugare ogni dubbio rispondendo alle domande dei presenti. E’ un modo per fronteggiare la crisi in maniera propositiva molti infatti non conoscono le nuove disposizioni studiate per aiutare le aziende sotto ogni punto di vista”.

L’inizio è previsto alle ore 10 con ingresso libero per tutti”.

Chieti. Per la prima volta in bruzzo di fronte ad un pubblico universitario e non solo, ritroveremo assieme i protagonisti che misero fine alle stragi della “Banda della Uno Bianca” arrivando all'arresto dei fratelli Savi e di tutti gli altri componenti dell'organizzazione. Da una idea nata e realizzata dalla Dott.ssa Micaela Buffignani e con il prezioso supporto del Prof Antonello Canzano e di tutto il Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali dell'Università D'Annunzio di Chieti, Mercoledì 14 marzo 2018 alle ore 15.00 avrà luogo un incontro aperto al pubblico che punta soprattutto a sensibilizzare le nuove generazioni su quello che possiamo considerare uno dei crimini più oscuri ed efferati della storia del nostro paese, dalla Seconda Repubblica ad oggi. L'incontro sarà moderato dal prof. Canzano, dalla prof.ssa Scardaccione e dalla Dott.ssa Buffignani e interverranno in via del tutto eccezionale il Sostituto Procuratore Dr. Daniele Paci, il Sostituto Commissario Luciano Baglioni anche Vice Dirigente della Squadra Mobile di Rimini e il Sovrintendente Capo Pietro Costanza ora in pensione ma al tempo in forza alla Questura di Rimini. Con l'occasione verrà riproposto e presentato il libro "Baglioni e Costanza la vera storia della Uno Bianca" curato da Marco Melega per la Mandragola Editrice. L'incontro punta ad essere un evento unico nel suo genere che possa tornare a restituire la giusta attenzione non solo su alcune delle pagine più sanguinose della cronaca italiana ma vuole anche servire a sottolineare l'impegno ed il lavoro quotidiano delle nostre forze di polizia e dello Stato Italiano per la lotta alla criminalità organizzata. La Banda della Uno Bianca ha portato a segno 103 azioni criminali dal 1987 al 1994 uccidendo 24 persone e ferendone 102, accumulando un bottino di circa 2 miliardi di lire. Un fenomeno che per molti aspetti resta unico nella storia Italiana e non solo, perché a condurre le operazioni è stato proprio un commando formato, per la maggior parte, da funzionari in servizio alla Polizia di Stato. Il nome dei fratelli Savi resterà inciso nella memoria nera del nostro paese: Roberto e Alberto in servizio alle Questure rispettivamente di Bologna e Rimini e poi Fabio, il lungo, il fratello non poliziotto. E a questi si aggiungono anche i nomi dei poliziotti Pietro Gugliotta, Marino Occhipinti e Luca Vallicelli che hanno operato nella banda in circostanze occasionali. Azioni efferate insomma, per la maggior parte rapine a supermercati, banche, pompe di benzine ma anche delitti senza apparenti motivazioni come, ricordiamo tra tante, la strage avvenuta il 4 Gennaio 1991 al quartiere Pilastro di Bologna dove a perdere la vita furono 3 giovanissimi Carabinieri di pattuglia. La scia di terrore si concluse il 24 Novembre del 1994 e oggi, all'Università di Chieti, grazie al prezioso contributo del Sostituto Procuratore Paci e dei poliziotti Baglioni e Costanza, avremo la possibilità di ascoltare dalla loro voce quello che accadde veramente in quegli anni, dai primi indizi raccolti a tutto quello che è stato lo sviluppo della loro indagine che ha portato all'identificazione e quindi all'arresto dei fratelli Savi e di tutti i componenti della banda.

Manoppello. Le minacce informatiche sono sempre in agguato. Tra phishing, truffe e frodi il mare magnum di Internet è un terreno paludoso da affrontare con precauzione e consapevolezza. Per questo nel ricco calendario dell’Università della Terza età- sezione di Manoppello scalo, la direttrice, Andonella Di Renzo, ha voluto inserire un interessante convegno sulla sicurezza informatica. Nei giorni scorsi, presso la sede di via Tosti 7, un folto pubblico di giovani e meno giovani ha ascoltato con curiosità i due relatori, esperti di questa materia. Nel tavolo dei conferenzieri sedevano il Maggiore Antonio Di Cristofaro, comandante della Compagnia di Popoli e l’esperto informatico della stessa compagnia, Maresciallo Gianluca Pacini, che hanno spiegato la differenza truffa informatica e frode, hanno dato delle dritte su come difendersi e a chi rivolgersi qualora se ne rimanga vittime. I due esperti hanno passato in rassegna anche le varie minacce informatiche tra le quali il phishing. Il prossimo appuntamento in programma è per giovedì 01 marzo con un corso sulla potature delle piante d’olivo.

Pagina 1 di 11

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione