Pescara. Sabato 26 e domenica 27 maggio, torna "Pescara nei Parchi", la festa europea dedicata alle aree verdi che in città animerà tantissimi parchi con appuntamenti, spettacoli, incontri, concerti, iniziative, laboratori, giochi, eventi, sport e incontri. Stamane la presentazione della terza edizione nella cornice del Parco di Villa Sabucchi, dove si celebrava la giornata della legalità, in memoria della strage di Capaci in cui morirono Falcone, la moglie e la scorta. Presenti il sindaco Marco Alessandrini, il vicesindaco e assessore ai Parchi Antonio Blasioli, Marco Di Pietro e Simone D'Angelo della Endas Abruzzo, motore dell'iniziativa coorganizzata con il Comune, Vera De Gregorio e Margherita Cordova della Laad e tanti altri rappresentanti delle associazioni che contribuiranno a riempire di iniziative le due giornate.

“Questa Amministrazione è stata la prima ad aderire alla giornata europea dei Parchi e ad organizzare la prima festa – così il sindaco Marco Alessandrini– Era una scommessa affidata all’entusiasmo dell’ex assessore Laura Di Pietro che per prima è riuscita a mettere a sistema decine di attività per celebrare la giornata due anni fa, nella maggior parte dei parchi cittadini. Sembrava una scommessa e ora siamo qui a presentare la terza edizione di un evento coinvolgente e divertente, capace di restituire il verde pubblico anche a quanti non lo conoscono o non riescono a frequentarlo. I parchi sono tanti, è un problema aprirli e chiuderli in orario e quindi ringrazio quanti si spendono perché pensano che valga la pena farlo. La Festa nasce per invitare la comunità alla partecipazione nella cura dei parchi, sia direttamente, attraverso forme di gestione che si stanno diffondendo e danno ottimi risultati, che attraverso la condivisione della cura. Tutti possiamo farlo, anche solo facendo la propria parte e tenendo il parco e la città pulita, non danneggiando il verde, gli arredi, i giochi, perché si tratta di un bene comune che ci appartiene e ci rispecchia. Noi non possiamo nulla senza la collaborazione dei cittadini, insieme dobbiamo fare questo lavoro perché non credo alla repressione ma alla prevenzione, che si fa parlando con la gente e i bambini della tutela degli spazi pubblici, a partire dal proprio parco e a viverlo, come questa due giorni invita, in modo davvero speciale”.

“Un Comune in predissesto ha difficoltà a gestire tutti i parchi, perché Pescara ne ha tantissimi e richiedono una cura costante, per il verde e anche per i tanti atti di vandalismo che li feriscono – così il vicesindaco e assessore ai Parchi Antonio Blasioli- vogliamo favorire sempre di più la gestione dei parchi, lo abbiamo fatto con la modifica del Regolamento del verde urbano che lo consente, lo faremo aprendoli a nuove possibilità, come quelle che decolleranno la settimana prossima con la consegna dei primi orti urbani a via Santina Campana e con una festa che richiama attenzione, gente e iniziative nei parchi della città.

Pescara nei Parchi coinvolgerà 11 aree verdi fra sabato e domenica. In tutte accadrà qualcosa di speciale, dalla musica, allo sport, ai laboratori, attività per tutti e per tutte le età. Questa edizione vedrà una new entry con il parco di Colle del Telegrafo dove domenica mattina si svolgerà un particolare concerto del Conservatorio: la terrazza della città saprà mostrare sicuramente tutto il suo fascino e per l’occasione saranno posizionati anche nuovi arredi in quello che in pochi mesi è diventato un fantastico belvedere della città. Per la presentazione abbiamo scelto Villa Sabucchi sia per la giornata che oggi si celebra qui, sia per il grande esempio di partecipazione e cura del verde che Gianni Cordova e la Laad hanno saputo dare in tanti anni di gestione. Con loro ringraziamo di cuore tutti coloro che si sono messi a disposizione e quanti collaborano a questa festa”.

“Grazie a tutte le associazioni che hanno collaborato attivamente alla costruzione di questa terza festa – così Simone D'Angelo e Marco Di Pietrodella Endas Abruzzo, motore organizzativo di Pescara nei Parchi – Sono tantissimi e hanno messo in campo idee che divertiranno, faranno spettacolo, daranno il massimo perché i parchi siano luoghi frequentabili e franchi, offrendo anche un esempio civico di tutela, cura e gestione che sono al centro della riuscita di questa grande festa verde”.

 

PROGRAMMA

 

SABATO 26 MAGGIO 2018
Parco Calipari | Via Rigopiano
Dalle ore 15:00.Minicorso per la realizzazione di piccoli lavori decorativi, come papaveri in carta colorata, sassi, conchiglie e scacciapensieri a cura del Gruppo Fotografico La Genziana.
Ore 17:30.Battaglia dei Colori a cura del Gruppo Fotografico La Genziana.
Ore 19:00. Spettacolo teatrale “A noi ce piace ancora… al parco!” a cura della compagnia Per Amore e per Diletto.


Parco Ex Caserma di Cocco | Viale Pindaro
Dalle ore 15:15. Attività di ginnastica, fitness e functional athletic a cura di Fit & Functional.
Dalle ore 16:00. Sport da combattimento ed arti marziali cinesi, kung fu e sanda applicati alla difesa personale, wing chun, taiji quan, antibullismo e antiviolenza sulle donne a cura dei team Andrea Garofalo Martial Artse Equipo Orsini;
- Seminario di karambit, tecniche di knife fighting e difesa personale a cura della scuola di arti marziali Urban Fight;
- Attività di minibasket con Yale Pescaraed altre associazioni locali.
Dalle ore 16:30Attività di yoga 4 elements a cura di Underworld Fitness Club;
- Attività di ginnastica dolce per la terza età a cura dell’ASD Golden Age.


Parco Montessori | Via Francesco Verrotti
Dalle ore 09:00 alle ore 11:00. Attività di protezione civile con unità cinofile da soccorso e simulazione di ricerca di una persona scomparsa a cura di Abruzzo K9 Onlused in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Pescara 2.

Parco Peter Pan | Via Monte Faito

Dalle ore 16:30. Merenda sull’erba; Laboratorio di tessitura per bambini a cura di Galina Caminante;
- “Per la terra madre”, recital di poesie di Lara Membrino, danza di Maja Sprecacenere e musica di Gianluca Esposito; mostra fotografica e artigianato in fiera a cura del Comitato Pro Filanda;
- Esibizioni di danza e karate a cura dell’ASD Tiger Dance.
Ore 17:30. Esibizione musicale dell’ensemble di clarinetti dell'Accademia Musicale Pescarese.

Parco dell’Infanzia | Via Tavo
Dalle ore 15:00. Animazione per adulti e bambini a cura delle associazioni del quartiere.
Ore 17:15. Spettacolo delle Bolle di Sapone a cura di Anastasia Animazione.

Parco Florida | Via Regina Elena
Dalle ore 16:00. Attività di giochi e sport per bambini a cura di ENDAS Abruzzo.

 

 

Parco dei Sogni | Via Mafalda di Savoia
Dalle ore 15:00. Pic Nic stile primi ‘900 al quale seguiranno attività e giochi per bambini a cura dell’Associazione Spirito del Tempo, a seguito di un mini Tweed Ride sull'ex tracciato ferroviario con partenza alle ore 11:00 dal Parco Villa Sabucchi.


Parco Villa De Riseis | Via Giacomo Puccini
Dalle ore 15:00. “Be&Creative”, in collaborazione con l'Aspic Pescara e il Centro Psico Pedagogico "PiùSpazioPercrescere": un evento dedicato alla creatività femminile che mescola e intreccia counseling, crescita personale e artigianato. “Be&Creative” presenta, nella cornice del parco, workshop sulla creatività come strumento per promuovere il benessere personale, laboratori creativi per bambini, esposizione di oggetti prodotti da artigiane locali;
- Laboratori e Lezioni aperte di strumento (chitarra, basso, batteria e tastiere) per ragazzi di tutte le età a cura di

 

Accademia Professione Musica.
Dalle ore 15:30. Laboratorio di Percussioni e Body Percussion a cura di Accademia Professione Musica.
Dalle ore 16:00. Esposizione di uccellini da affezione a cura dell’Associazione Pescarese Ornicoltori;
- Pescara per il Sociale: raccolta generi di prima necessità che saranno devoluti alla mensa di San Francesco a cura dell’Associazione Pescarese Ornicoltori.
Ore 16:30. Spettacolo delle Bolle di Sapone a cura di Anastasia Animazione.
Dalle ore 16:30. Per la prima volta in Italia Baby Show ondulati a forma e posizione a cura dell’Associazione Pescarese Ornicoltori;
- Laboratorio di propedeutica allo strumento per bambini a cura di Accademia Professione Musica.
Ore 17:00. Esibizione della squadra Pescara Rugby.
Dalle ore 17:00. “Vieni a conoscere Jack", interazione con un grande pappagallo a cura dell’Associazione Pescarese Ornicoltori;
- Jam Session aperta e guidata dai docenti dei corsi di pop e jazz di Accademia Professione Musica.
Dalle ore 17:30. Laboratorio di Chitarra di Accademia Professione Musica.
Dalle ore 18:00. Spettacolo interattivo di improvvisazione teatrale, che coinvolgerà il pubblico presente capace di influenzare la trama dei vari sketch attraverso suggerimenti e colpi di scena, a cura della Scuola Estro Destro.
Dalle ore 18:30Esibizione degli allievi di Strumento, Canto e Songwriting diAccademia Professione Musica.

Ore 19:00. Inaugurazione del Laghetto del Sorriso all’interno del Giardino Terapeutico in fase di realizzazione a cura della Cooperativa Aurora Valori e Sapori; presentazione degli eventi organizzati per le domeniche di giugno e riguardanti la prevenzione con screening di malattia di Alzheimer e demenze, aneurisma dell’aorta addominale, patologie tiroidee a cura della Fondazione Il Volo del Gabbiano.

Parco Villa Sabucchi | Viale Bovio
Ore 11:00. Partenza del mini Tweed Ride sull'ex tracciato ferroviario con arrivo previsto intorno alle ore 15:00 al Parco dei Sogni a cura dell’Associazione Spirito del Tempo.

A partire dalle ore 15:00. Torneo semilampo di Scacchi ENDAS per adulti e ragazzi a cura della D’Annunzio Scacchi Pescara.
Ore 15:45. Spettacolo delle Bolle di Sapone a cura di Anastasia Animazione.

A partire dalle ore 16:00. Anteprima dell'evento Pescara Comic Convention: fumetti, cosplay & games nel Cuore dell'Adriatico. Per l'occasione saranno presenti tantissimi cosplayer vestiti a tema per l'occasione.


Ore 19:00. Spettacolo interattivo di improvvisazione teatrale, che coinvolgerà il pubblico presente capace di influenzare la trama dei vari sketch attraverso suggerimenti e colpi di scena, a cura della Scuola Estro Destro.
Ore 19:30. Concerto a cura del Conservatorio di Musica Luisa D’Annunzio di Pescaracon il "Gruppo Pop Rock del Mezzogiorno".

DOMENICA 27 MAGGIO 2018

 

Parco Colle del Telegrafo | Strada Colle Marino
Ore 11:30. Concerto del quartetto di sassofoni “Tetra” del Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara;

- Minicorso di fotografia a cura del Gruppo Fotografico La Genziana.

Parco Eleonora Duse | Via Palma
Dalle ore 18:00. “Corinparco”, un’esperienza fortemente aggregante come quella del canto corale nel parco in collaborazione con Chorus Line Center di Gianni Golin ed a cura dell’Associazione Vides Pescara Onlus.

Roma. Il 23 maggio2018 alle ore 18,00 presso la Casa Internazionale delleDonne(Sala Simonetta Tosi, via della Lungara 19, Roma), l’Associazione Eulalia (federata AFFI) in collaborazione con Michela Scomazzon Galdi presenteràil romanzo storico“Per Francesco, che illumina la notte(Oakmond Publishing)di Elsa Flacco, che ha ricevutola Segnalazione d’Onore al XXXV Premio Firenze nella sezione “Narrativa Edita”.Dialogherà conl’autricela storica e scrittrice Anna Foa; Gina Di Francesco (curatrice collana editoriale “Le Ginestre”) porterà i saluti dell’Associazione Eulalia e Michela Scomazzon Galdileggerà alcuni brani del libro.
“Per Francesco, che illumina la notte” – titolo originale ed evocativo, che deriva da una libera citazione di un verso del Cantico delle Creature di San Francesco “Laudato sì, mi’ Signore per frate focu, per lo quale enallumini la notte - inizia dalla “fine”: dagli ultimi 2 anni di vita di San Francesco ed ha come protagonista principale Tommaso da Celano, la cui vita è sostanzialmente sconosciuta, almeno al grande pubblico.Uomo del medioevo, Tommaso era un chierico di nobili originiche lasciò tutto per seguire San Francesco ed i suoi ideali di amore e povertà. Divenne il suo biografo e,secondo la tradizione, fu autore della celebre liturgia delDiesIrae, che ispirò molti celebri compositori (tra i quali Mozart e Verdi). Il romanzo racconta un periodo cruciale della sua esistenza: dopo un viaggio in Abruzzo alla ricerca delle proprie radici, Tommaso resterà accanto a San Francesco durante glianni della malattia.lLa morte di San Francesco, il 3 ottobre del 1226, segna l’inizio di una storia fatta di inganni e violenze, che sfocerà in un conflitto che vedrà protagonisti - accanto ed al di sopra dei francescani – tre papi e l’imperatore Federico II.
Nonostante il romanzo di Elsa Flaccosia improntato principalmente sulle figure di Tommaso da Celano e San Francesco, vi emergono anche due personaggi femminili di rilievo: la nobildonna Jacopa de’ Settesoli, per la quale Tommaso proverà una passione travolgente e Chiara d’Assisi.Jacopade’ Normanni, data giovanissima in sposa a Graziano Frangipane de’ Settesoli, conobbe a Roma San Francesco il quale, ispirato da colei che chiamava affettuosamente “frate Jacopa, fondò nel 1221 l’ordine dei “Fratelli e delle Sorelle della Penitenza” (o “Terzo Ordine”), dedicato ai laici che, pur rimanendo a vivere nel mondo, desideravano una vita di stile francescano. L’altra importante figura femminile che troviamo nel romanzo della Flacco èChiara d’Assisi, nata da unanobile famiglia umbra, dalla quale fuggirà per seguire gli ideali di povertà di Francesco. Chiara scriverà la sua regola – la prima ad essere redatta da una donna per le donne – che sarà approvata nel 1252 da Papa Innocenzo IV. Chiara, che fondò una comunità femminile, poi diventata l’Ordine delle “Clarisse”, dopo la sua morte fu canonizzata da papa Alessandro IV nel 1255.le
“Per Francesco, che illumina la notte”, nel quale Elsa Flaccoha miscelatoabilmente fatti storici e personaggi realmente esistiti,con episodi frutto di immaginazione, è stato ispirato dal ritrovamento nell’ottobre del 2014, durante un’asta negli Stati Uniti, del manoscritto della cosiddetta “Vita intermedia” di Tommaso da Celano, che riempie il vuoto tra le sue due biografie di San Francesco, fino ad allora conosciute. L’importante scoperta è avvenuta grazie a Jacques Dalarun, medievista francese ed un’autorità nel campo degli studi francescani il quale, dopo aver letto il romanzo di Elsa Flacco ha elogiato la scrittrice per aver “trovato il delicato punto di equilibrio tra conoscenza acuta delle fonti e fantasia creativa del romanzo”.
Libro ben documentato e costruito, in “Per Francesco, che illumina la notte”, Elsa Flacco racconta con abilità un medioevo ricco di intrighi e tradimenti, caratterizzato da una feroce lotta tra il Papato e l’Impero, durante il quale si svolge la storia dell’Ordine francescano, sino all’inatteso finale a sorpresa.
#lacasadelleDonnesiamotutte #lacasadelleDonnenonsitocca
Elsa Flacco è autrice di saggi sulla letteratura e la storia d’Abruzzo. Ha inoltre scritto un testo teatrale sui briganti della Maiella e sta terminando la biografia di un dimenticato compositore dell’Ottocento.Insegna da oltre vent’anni lettere nei licei; organizza e promuove eventi culturali ed artistici, perché crede nella divulgazione della bellezza.Per Francesco, che illumina la notte (Oakmond Publishing) è il suo primo romanzo, che ha ottenuto la Segnalazione d’Onore al XXXV Premio Firenze nella sezione “Narrativa Edita”.

Casoli. Presentato ieri sera all’Old School Diner di Casoli (Ch) il programma ufficiale della dodicesima edizione del Custom Party, l’evento in perfetto stile anni Cinquanta, organizzato dall’associazione Number Twelve e Old School Diner, con il patrocinio dl Comune di Casoli. L’iniziativa nata nel 2005, è sempre cresciuta in maniera esponenziale nel tempo e quest’anno si fregia di un ricco programma di concerti che si alterneranno dal 13 al 15 luglio a Santa Reparata, nel centro di Casoli.
Questo il programma musicale:
Venerdì 13 luglio si partirà con Miss Spy C. & the Poker Jokers e the Lucky Lucianos in apertura per poi passare al concerto di Bailey Dee feat Don Diego Trio. Rock n'souler di Chicago, Bailey Dee ha trovato il manuale del rock and roll e lo legge davvero bene; direttamente da Chicago la regina del rockabilly si esibirà con il suo repertorio tutto anni Cinquanta.
Sabato 14 luglio ci saranno in apertura i live di Hellcats, the Newtones e Tboy and the Crazy Shakers; a seguire salirà sul palco del Custom l’attesissimo Harry Fontana, la star indiscussa della Lower Broadway che si esibirà per la prima volta in Italia; Fontana proveniente dal Tennessee (USA) salirà sul palco del Custom accompagnato dal Don Diego Trio.
Domenica 15 luglio si esibirà la Cross Road Blues Band e a seguire ZZ King, un uomo bianco dal cuore nero e con una grande anima, da più di quindici anni insieme alla sua band offre uno spettacolo adrenalinico a colpi di blues.
Sia sabato che domenica il Custom presenta l’aperitivo con Marylin and the Wildwood Flowers, un angolo musicale nuovo ed esclusivo che anticiperà i concerti della sera.
“Come ogni anno al centro di tutto c’è la musica – commenta Nico Di Pendima dell’Old School Diner, organizzatore del festival - di altissima qualità e con artisti di grandissimo calibro provenienti da tutto il mondo”.
La direzione artistica è curata dall’88 Booking di Dj Galezzo che sarà peraltro il protagonista dei djset che seguiranno, ogni sera, alla musica dal vivo.
Il Custom Party non è solo musica ma un coinvolgente luna park anni Cinquanta dove gli amanti dei motori, della musica di qualità, dello street food, della buona birra e del divertimento sfrenato troveranno pane per i propri denti.
Ci saranno, oltre la musica, le moto, i tatuaggi, le acconciature e tutto ciò che parla dell’affascinante “kustom kulture”. L’ingresso all’evento è completamente gratuito.

Montesilvano. Si chiama “Coesione” l'opera che PixelPancho, street artist internazionale in 6 giorni ha realizzato su due grandi pareti delle case popolari di via Rimini. Questa mattina il sindaco Francesco Maragno, il presidente della commissione Cultura Alessandro Pompei, l'artista di origini torinesi e Gianluca Castellano, presidente dell'associazione Enfants Terribles hanno presentato l'opera proprio nell'area delle case popolari.

«Questo progetto - ha ricordato Pompei - è iniziato due anni fa, quando in Consiglio Comunale, abbiamo approvato il primo regolamento della street art d'Abruzzo, convinti che questa arte non solo può rendere bella la nostra città, ma soprattutto riqualificare. L'accoglienza che i residenti di via Rimini hanno riservato a PixelPancho è la evidenza di come spesso ci creiamo dei pregiudizi che le circostanze poi dimostrano possano essere abbattuti. Si è creato un clima di collaborazione e integrazione sorprendente tanto che i bambini hanno aiutato l'artista e le persone hanno aperto le porte delle loro case. Con questo progetto volgiamo far capire a questa comunità che non è sola e abbandonata. Vogliamo continuare con un progetto più ampio, che possa far diventare Montesilvano un punto di riferimento internazionale per la Street Art, con tutti i benefici economici e turistici che questo indotto comporterebbe. Un ringraziamento va ai membri della Commissione Cultura che hanno appoggiato questo progetto sin dall'inizio e uno ancora più particolare a PixelPancho, artista internazionale eccezionale che a livello umano ha dimostrato di essere ancora più straordinario».

«L'arte - ha affermato il sindaco Francesco Maragno - è un elemento di aggregazione e di riflessione. Tutte le polemiche che si sono alimentate in questi giorni sono l'esempio lampante di come l'arte faccia discutere e sia veramente capace di accendere i riflettori. Oggi li abbiamo accesi su via Rimini su cui svilupperemo un progetto di riqualificazione più articolato. Vogliamo continuare ad alimentare questo sogno, ma è importante che questa riqualificazione coinvolga anche le anime e la testa delle persone».

«Sono molto contento - ha detto Castellano, che con la sua associazione ha dato supporto logistico per la realizzazione del progetto – per la bellezza dell'opera e per il valore dell'artista e soprattutto della persona che è PixelPancho. Il quartiere lo ha accolto nel modo migliore possibile, a dimostrazione che quando i cittadini si sentono valorizzati rispondono positivamente. Spero che possa continuare questo percorso di riqualificazione, che abbiamo cominciato con il festival delle arti di strada “La Notte del Birillo” ed è proseguito con il murale. L'Amministrazione sta dimostrando sensibilità e attenzione per queste aree».

«Il titolo dell'opera “Coesione” - ha spiegato PixelPancho - deriva da ciò che ho visto in questi giorni, in questo quartiere. L'opera raffigura un uomo e una donna robot, perché il robot è per me la metafora dell'uomo. Culturalmente Dio ha creato l'uomo ma l'uomo nella storia ha sempre cercato di essere Dio, creando e cercando di controllare le cose che aveva intorno. Il ferro arrugginisce come la pelle invecchia. Gli ingranaggi si consumano e le piante sono le emozioni che crescono nell'uomo». Tra i due personaggi sono raffigurate anche un gallo e una gallina, perché dice PixelPancho: «Quando sono arrivato qui ho visto alcune galline razzolare nel quartiere. Parlando con i residenti abbiamo pensato quanto potrebbe essere utile creare un pollaio e un piccolo orto urbano per tutto il quartiere e ho voluto inserire questo elemento nell'opera. Faccio questo lavoro da circa 20 anni ed ho dipinto muri praticamente in tutto il mondo, da New York a Miami, da Honk Hong all'Australia, e anche in luoghi pericolosi e dimenticati, dove la street art ha rappresentato una risorsa economica per alcuni comuni, grazie ai tour tra le opere di street art, come ad esempio a Tampa, Heroica Ciudad Juarez, Bogotà o Brasilia e Città del Carmen».

Palermo. Con la presente desideriamo mettere a conoscenze le SS. VV. del fatto che lunedì 21 maggio alle ore 17.30 presenteremo "Metro", la nostra collana dedicata alla poesia e curata da Alessio Arena, vincitore del Premio Internazionale "Salvatore Quasimodo", Cavaliere Accademico e candidato al Premio Nobel per la Letteratura per il 2018.
La presentazione si svolgerà nella Chiesa di Sant'Antonio Abate, all'interno del complesso monumentale dello Steri Palermo, sede dell' Università degli Studi di Palermo. Sarà presente il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio Micari, e Matteo Lamia, giovane poeta siciliano e autore della raccolta “Le mie parole. Le tue parole”, edita dalla nostra casa editrice.
Un progetto ambizioso, di cui siamoorgogliosamente fieri, che nasce anche in seno al fermento culturale che circonda la nostra Palermo,capitale della cultura 2018, e che rientra in seno alle attività di UNIPA2018.

Francavilla al Mare. Un notevole numero di eventi con diversi grossi calibri coinvolti nel cartellone dell'estate francavillese con il programma che si snoderà dal 26 maggio (Campionati Assoluti Cronometro di Ciclismo Paralimpico) al 30 settembre (Francavilla Adriatic Film Festival).
Una particolarità che salta all'occhio, sfogliando la brochure, è la collaborazione con i comuni limitrofi della Val di Foro: infatti una parte è dedicata ai principali eventi del circondario. Per quanto riguarda gli eventi più in evidenza, il 24 giugno in piazza Sirena si esibirà Noemi che aprirà l'estate francavillese, il 1° luglio la Passeggiata Ottocentesca, dal 5 all'8 luglio torna Filosofia a Mare con la partecipazione, tra gli altri, di Massimo Cacciari, il 14 luglio l'inaugurazione del Premio Michetti, dal 20 al 22 luglio Foro in festa con Michele Zarrillo e Giusy Ferreri, il 27 luglio Sotto le stelle del Jazz; Francavilla Rock&Love con le Vibrazioni in piazza Sirena il 4 agosto e Gianna Nannini il 10 agosto in piazza Sant'Alfonso, l'11 e il 12 agosto la Notte delle Lanterne in Piazza in piazza Sant'Alfonso in coincidenza con il Grande Carnevale d'Abruzzo in viale Nettuno, il 14 e 15 agosto al paese alto il Macondo Festival, i festeggiamenti in onore di San Franco con il concerto di Nina Zilli in piazza Benedetto Croce (piazza della Stazione) il 17 agosto ed i fuochi a mare del 18 agosto, la Notte della Pizzica il 19 agosto in piazza Mediterraneo, il Premio Culturale MuMi in piazza Sant’Alfonsoil 1° settembre e Francavilla Adriatic Film Festival dal 28 al 30 settembre a Palazzo Sirena. Il programma completo è consultabile su questo link http://www.tiguidomarketing.com/visitfrancavilla/programma_estate_2018/#p=1  
“Si punta a rendere la città vivibile, gioiosa, divertente ed il resto poi è una conseguenza – ha affermato il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani – io dico sempre che Francavilla nel periodo estivo arriva a massima capienza, più persone non sapremmo dove metterle, quindi è già un’estate meravigliosa ed è anche giusto fornire un servizio, un divertimento perché chi viene in vacanza qui sceglie Francavilla come meta e ha diritto ad avere anche intrattenimento e cultura. Quindi si passa dal Premio Michetti, si va verso la Filosofia del professor Carlo Tatasciore con Massimo Cacciari che tornerà a trovarci e tante buona musica, sarà l’estate di Gianna Nannini nel Francavilla Rock Festival con le Vibrazioni, apriremo con Noemi, Giusy Ferreri, Zarrillo, non ricordo tutti i nomi perché sono veramente tanti tra cui Nina Zilli per il 17 agosto. Poi il Palazzo Sirena diventerà un Cinema, ci auguriamo che possano essere trasmessi in questo Palazzo due proiezion al giorno per tutta l’estate, altrimenti questo Palazzo nella stagione estiva sarebbe rimasto chiuso visto che la stagione teatrale è terminata ieri con Brenno Placido e Michele Placido che ci ha fatto davvero divertire, un altro amico della città di Francavilla. Siccome in estate il Palazzo rimarrebbe chiuso abbiamo pensato di trasformarlo in un piccolo Cinema. Dunque tante buone idee, una messa a sistema, un’altra introduzione con i comuni della vallata del Foro, quindi nel nostro calendario ci sarà una sezione dedicata a loro, dunque Miglianico, Tollo, Ripa che entrano a gran voce e a piccoli passi, ma questa presenza è destinata a diventare sempre più grande rispetto ad un’estate che deve vederci tutti messi a sistema. Per quanto riguarda la spiaggia va fatta una distinzione: Francavilla ha 7 km di costa di cui oltre 6 non ha problemi di erosione, ha mare pulito, per cui c’è spazio per tutti. Abbiamo dei problemi in un piccolo tratto di costa, stiamo risolvendo perché a breve verrà fatto un ripascimento di 12 mila metri cubi di sabbia, quindi anche chi abita in quella zona potrà godere del nostro mare. Per quanto riguarda le polemiche sui social perl’importo speso per gli eventi, è molto basso nel senso che io vorrei spendere l’esatto doppio, a chi fa polemiche dico che se non avessi la rata da pagare di Banca Ifis, 100 mila euro, e se avessi incassato la tassa di soggiorno come avrei voluto, quest’estate potrebbe costare l’esatto doppio, questi sarebbero risorse che spenderei tutte per l’estate, quindi mi sto trattenendo e non ancora vedono il livello a cui arriveremo”.

Francavilla al Mare. Questa mattina a Francavilla al Mare, nella cornice di Palazzo Sirena, è stata presentata la gara del Campionato italiano di Paraciclismo.
Erano presenti il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani; l'assessore allo Sport, Rocco Albertini; Mauro Marrone, presidente Fci Abruzzo; Mario Valentini, ct Nazionale di ciclismo paralimpico; Mauro Sciulli, presidente regionale Comitato paralimpico; Rocco Marchegiano, vice presidente nazionale della Federazione ciclistica italiana ed Enzo Imbastaro, presidente Coni Abruzzo. Un saluto anche dall'atleta abruzzese della Nazionale paralimpica, Pierpaolo Addesi, che si è occupato dell'organizzazione della gara con la sua società Addesi Cycling e con il supporto del Comune di Francavilla. L'incontro è stato moderato dal giornalista sportivo e speaker, Luca Alò.
“Abbiamo accettato questa sfida – ha esordito il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani – perché per la città sarà sicuramente una sfida che vede impegnati tutti a partire dall’ultimo degli operai al cittadino che dovrà comprendere che la città viene in qualche modo fermata per dar spazio agli amici, perché ormai sono amici dato che grazie all’attività dell’assessore Alibertini e di Pierpaolo Addesi li ospitiamo da diversi anni, quest’anno siamo impegnati con questo importante Campionato italiano, contiamo anche sulla presenza di Alex Zanardi, una persona splendida che ogni volta che ci viene a trovare ci trasmette la sua grandezza e resta sempre un campiona per quello che ci insegna”.
“È un appuntamento che ormai è diventato fisso ed anche importante, i Campionati Italiani Cronometro – ha sottolineato l’assessore allo Sport del Comune di Francavilla, Rocco Alibertini – parteciperanno circa 200 atleti in un pomeriggio di festa, la festa del Ciclismo e dello Sport. Il 26 maggio dalle 14 ci sarà la partenza, il tracciato sarà cittadino coinvolgerà l’area Stazione-Sirena, viale Nettuno fino a Sud, via Francesco Paolo Tosti e a tornare si passerà da via Aldo Moro e viale Kennedy per rientrare in stazione, sarà un circuito fatto più volte. Io credo che la città accoglierà bene questo evento perché è veramente spettacolare di sport che veicola anche un bellissimo messaggio. A livello logistico e per quanto riguarda la viabilità ci stiamo organizzando la massima comunicazione e l’organizzatore si sta attivando affinchè tutte le cose vadano per il meglio”.
“Grazie all’organizzazione e all’amministrazione comunale che si sta dimostrando veramente molto vicina al movimento sportivo – ha detto il presidente del Coni Abruzzo, Enzo Imbastaro – sono tantissime le manifestazioni che si organizzano qui a Francavilla tra cui anche la Giornata nazionale dello sport con oltre 500 bambini che si esibiranno. Ma soprattutto grazie agli organizzatori perché Francavilla ormai è diventata una tappa fissa del Ciclismo Paralimpico, speriamo che lo sia anche per gli anni a venire, quest’anno c’è questo bellissimo evento che spero porti a Francavilla tantissimi atleti. Voglio ricordare anche il grosso impegno dell’Ente Regione che sta cercando di promuovere l’attività sportiva nel proprio territorio con tantissime manifestazioni in Abruzzo, qui a Francavilla ha avuto un grandissimo successo il torneo di Tennis internazionale, ma ci sono tante manifestazioni a carattere nazionale ed internazionale che dimostrano l’importanza di questo aspetto per promuovere il territorio”.
Si tratta di un appuntamento in cui lo sport paralimpico e il ciclismo giovanile creeranno un festoso connubio. Dunque sabato 26 maggio Francavilla al Mare, dalle 13.30, ospiterà una cronometro del Campionato italiano di paraciclismo, con i più quotati atleti a livello nazionale, e contestualmente, aprirà una vetrina sulle categorie Esordienti e Allievi (nell'ambito del Challenge d'Abruzzo). Per l'occasione, nella città di Michetti, arriveranno, da tutta Italia, 200 atleti, tra paralimpici e ragazzi di età compresa tra i 13 e i 16 anni. Sarà presente anche il campione Alex Zanardi.
“Essere qui per me significa rivivere la storia del Paraciclismo – ha ricordato il vicepresidente della Federazione Ciclistica Italiana, Rocco Marchegiano – è importante che lo sport a tutti i livelli, a qualsiasi età venga valorizzato dalla cittadinanza, dai dirigenti e da tutti è di fondamentale importante. Nello slogan ‘sport per tutti’ c’è un fondo di verità perché l’allungamento della vita passa anche attraverso lo sport, quindi onore a Francavilla, sono convinto che la sobrietà dell’amministrazione e l’appartenenza allo sport ci dia una mano, unire le forze e le idee può portare solo grandi vantaggi”.
“Quando Pierpaolo Addesi mi parlò di questo campionato italiano io gli dissi che ero con lui, però doveva permettermi di fare anche una categoria per i giovani – ha rimarcato Mauro Marrone, presidente Fci Abruzzo – lui ha accettato e siamo partiti. Oggi abbiamo circa 200 iscritti tra il Campionato Italiano Paralimpico ed i ragazzi, quindi da un punto di vista partecipativo sicuramente stiamo andando incontro ad un successo. Grazie alla collaborazione del Comune di Francavilla stiamo dando dimostrazione di quello che stiamo facendo in Abruzzo, a questo proposito i giovanissimi stanno dando dimostrazione delle proprie capacità. Quindi con Pierpaolo Addesi e l’amministrazione comunale di Francavilla riusciremo a dare un grande spettacolo ed una grandissima giornata di sport. Chiediamo ai cittadini un po’ di comprensione perché dovremmo chiudere un notevole tratto di strada, però c’è da considerare che questo è un evento unico, quindi dei sacrifici si possono fare. Sicuramente per il ciclismo abruzzese sarà un momento importante, portare qui persone che portano in alto la bandiera italiana per noi è una grande soddisfazione, sono sicuro che saremo all’altezza e invito tutti ad essere presenti per dare il giusto peso sia ai Campionati Paralimpici che agli atleti stessi che sono di grande spessore. Dal punto di vista dei ragazzi abbiamo iscritti dalla Lombardia, dal Veneto, dall’Emilia Romagna, quindi anche sotto quel punto di vista sarà un evento importante. Questa sarà l’occasione per promuovere il territorio di Francavilla”.
“Un altro evento di lustro nella nostra regione per l’anno 2018 - ha affermato Mauro Sciulli, presidente regionale Comitato paralimpico – quale il Campionato Italiano di Paraciclismo Cronometro che si terrà qui a Francavilla. Ringraziamo l’amministrazione tutta, dal sindaco all’assessore allo Sport che hanno creduto come in passato anche oggi ad un evento di questo genere. Ovviamente prima della partenza del torneo Paralimpico ci sarà quello Olimpico con le giovanili, atleti di spicco come Zabardi saranno presenti, una cittadinanza che deve essere orgogliosa di questo evento. Il mondo paralimpico, con la collaborazione dell’Addesi Cycling ha dato il massimo per fare in modo che ciò si verificasse, quindi un in boccaa al lupo a tutti, spero che tante saranno le persone quali sportivi e famiglie presenti all’evento per rendere omaggio ad un mondo che ormai ha raggiunto notevoli risultati”.
“L’idea è nata qualche mese fa perché volevo portare un evento importante a Francavilla - ha dichiarato Pierpaolo Addesi, che si è occupato dell'organizzazione della gara con la sua società Addesi Cycling - dove già da diversi anni mostrano una sensibilità non indifferente per quanto riguarda il Ciclismo Paralimpico e non solo. Però volevo mettere dentro anche qualcos’altro: siccome insieme all’amico Antonio Dottore è stato ideato un Challenge Allievi, automaticamente ho pensato che inserire una gara a cronometro in questo contesto sarebbe stato un messaggio importante. Normododati e disabili insieme che si sfideranno sullo stesso circuito, sarà uno spettacolo sotto ogni punto di vista, spero in una bella giornata di sole affinché lo spettacolo sia ancora più accentuato. La risposta con le iscrizioni, quindi la partecipazione sarà massiccia dato che per questo evento abbiamo circa 200 atleti in totale, questa cosa mi fa onore e anche alle persone che stanno preparando questo evento con sacrificio perché per creare un evento del genere non è semplice. Sono sicuro che sarà un vero spettacolo perché è stata scelta una bella location con gente che interverrà da lontano perché abbiamo persone iscritte dal Friuli, dalla Lombardia, dalla Sicilia, quindi tutta l’Italia parteciperà a questa giornata di festa, di sport. Sarà un bel messaggio perché secondo me sarà una bella cosa anche per la cittadinanza perché dimostriamo che tutti possono fare sport”.

L’Aquila. Si è tenuta stamattina la conferenza stampa di presentazione del Festival MusAnima - Crocevia della musica e cultura contemporanea, un nuovo Festival di musica contemporanea proposto dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Il programma propone 9 prime assolute di composizioni per orchestra sinfonica commissionate a giovani autori; 6 concerti dislocati su tre città (L'Aquila,Teramo, Pescara); la collaborazione con i relativi 3 conservatori abruzzesi; la trasmissione radiofonica MusAnimaChannel dedicata al Festival sulla web radio www.radiostart.it, con interviste e riflessioni dei compositori presenti e figure della cultura contemporanea.
Il coordinatore artistico del progetto, Stefano Taglietti, spiega che MusAnima è il giusto connubio tra musica e anima. “Abbiamo seguito tre livelli di costruzione del programma: pezzi quasi storicizzati che sono internazionalmente riconosciuti; un livello medio alto fatto di giovani in carriera, e gli studenti che già mostrano una spiccata cifra stilistica. Il progetto è nato con grande entusiasmo e si avvale di una web radio, Radio StArt che affiancherà MusAnima con migliaia di ascolti”
La trasmissione MusAnima Channel seguirà infatti tutti gli eventi del Festival con dirette dei concerti, repliche in podcast, interviste e discussioni, chiarimenti divulgativi delle composizioni presentate da parte dei compositori presenti e dei critici accreditati. Il pubblico vicino e lontano potrà continuare a seguire MusAnima Channel per tutto l’anno in quanto rimarrà accesa e produttiva con aggiornamenti e informazioni su tutte le novità editoriali, discografiche, produzioni musicali e note critiche con intento divulgativo.
Il progetto MusAnima ruota intorno alla fondamentale collaborazione con i conservatori abruzzesi, perché, come afferma il compositore Mauro Cardi del conservatorio “A. Casella” “la produzione e ricerca sono diventate parte integrante dei nostri programmi. Questa collaborazione con l’ISA nel progetto MusAnima permette agli studenti dei bienni e trienni delle classi di composizione di vedere eseguiti i loro brani. E questo- prosegue- è per loro fondamentale, dal punto di vista professionale e di visibilità. Tre nostri studenti hanno scritto brani per questo progetto, al quale va tutto il plauso da parte del nostro conservatorio”.
Il Direttore Artistico della Sinfonica Abruzzese, Ettore Pellegrino, sottolinea come il fondamentale obiettivo di questo festival sia quello di riuscire ad avere un riscontro oggettivo per i ragazzi. “Ho la responsabilità di coordinare formazione, produzione e distribuzione. Dare la possibilità ai ragazzi delle classi di composizione di esprimere il loro pensiero tramite l’orchestra è fondamentale ed è per questo che ringrazio sentitamente i tre conservatori e tutti i docenti che hanno aderito con entusiasmo.
“Prosegue l’attività di allargamento della Sinfonica Abruzzese- dichiara il Presidente Antonio Centi- nelle realtà regionali, per far sì che la nostra Istituzione non sia più semplice contenitore di esecuzioni di musica classica ma un contenitore musicale allargato di espressioni complesse”.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pescara. “Sarà la Lilt – Lega Italiana Lotta contro i Tumori – Sezione di Pescara a fare da apripista alla nuova Campagna di sensibilizzazione sulla Prevenzione Oncologica al Maschile. Partiremo sabato prossimo, 19 maggio, con il Congresso-dibattito, promosso con il Rotary Pescara Ovest ‘d’Annunzio’ e l’Urologia Territoriale della Asl di Pescara, che verterà sui problemi dei tumori al pene, ai testicoli e alla prostata, che stanno facendo registrare un forte incremento tra la popolazione maschile, specie tra i più giovani. Con alcuni dei massimi esperti di oncologia a livello internazionale, come il dottor Tullio Torelli, urologo dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, ricorderemo quanto sia importante fare prevenzione primaria e secondaria anche tra gli uomini per scongiurare l’insorgenza del cancro e, in questa prima fase, abbiamo coinvolto le Forze Armate della Provincia di Pescara, l’Assoarma Pescara e gli Istituti scolastici di Pescara. Il secondo step sarà quello di entrare direttamente nelle scuole per iniziare la campagna di screening tra i ragazzi”. Lo ha annunciato il Presidente della Lilt di Pescara, il Professor Marco Lombardo, Coordinatore della Lilt Abruzzo, nel corso della conferenza stampa di presentazione della Campagna ‘La Prevenzione al Maschile’ alla presenza del Presidente del Rotary Pescara Ovest ‘d’Annunzio’ Marco Pierotti, del dottor Antonio Natarelli, Presidente della Commissione comunale Sanità in rappresentanza dell’amministrazione, di Paolo Lucente, membro del Direttivo della Lilt, e dei volontari.
“Per la Lilt si tratta della prima Campagna di sensibilizzazione rivolta in maniera specifica agli uomini, un’iniziativa che nasce da un’esigenza chiara e importante – ha sottolineato il professor Lombardo – ovvero dagli ultimi dati secondo cui l’incidenza dei tumori è superiore nell’uomo più che nella donna: parliamo del 56 per cento tra gli uomini rispetto al 44 per cento delle donne. Ogni anno ci sono 370mila nuovi casi di tumore e nell’uomo il primo posto, come incidenza, lo occupa il tumore alla prostata, seguito da quello al polmone. Ancora più preoccupante la situazione tra la popolazione dei giovani-adulti, sino ai 49-50 anni, dove stiamo registrando un incremento del tumore ai testicoli del 14 per cento, più del melanoma che si attesta intorno al 9 per cento. Tale situazione è determinata da vari fattori, ovvero da un’assenza di educazione alla prevenzione tra il sesso maschile, per cui gli uomini fuggono dalla prevenzione; e anche dall’assenza della visita medica militare di leva e dalla mancata conoscenza di come si esegue una ispezione e un’autopalpazione tra i giovani maschi. Sabato, 19 maggio, inizieremo ad abbattere le ultime barriere spesso dettate dal pudore o dalla paura, e parleremo del tumore alla prostata, nelle sue varie sfaccettature, e del tumore dei testicoli e del pene che, quest’ultimo, nel 50 per cento dei casi, è correlato all’infezione da Hpv, il virus che l’uomo trasmette alla donna ed è causa diretta delle neoplasie all’ano, al collo dell’utero e del testa-collo. A trattare gli argomenti saranno alcuni dei massimi esperti del settore, coordinati dal dottor Giuseppe Di Giovacchino, che è il responsabile dell’Urologia Territoriale della Asl di Pescara. Ma il 19 maggio sarà solo il giorno di apertura ufficiale della Campagna di sensibilizzazione, informazione e promozione, il Progetto si protrarrà nel tempo e con il Rotary entreremo nelle scuole iniziando a sottoporre ai controlli i nostri ragazzi con visite urologiche. E Pescara, in questo caso, va ad anticipare i tempi della Campagna ufficiale della Lilt Nazionale che prenderà il via il prossimo 13 giugno a Roma con la convocazione di tutte le Lilt provinciali e i Coordinamenti regionali”. “Il Progetto di prevenzione oncologica maschile – ha aggiunto il Presidente Pierotti – è nato in casa Rotary grazie alla collaborazione dei nostri due soci, appunto il professor Lombardo e il dottor Di Giovacchino, e da questo momento andrà ad affiancare le altre nostre attività di sensibilizzazione, come la Campagna per debellare la Poliomelite, iniziata nel 1985 con 350mila casi, oggi ridotti ad appena 22 casi registrati nel 2017. Abbiamo deciso di aprire la campagna con un momento di confronto sulla prevenzione al maschile, anche per illustrare ai presenti la materia di cui parliamo cercando di eliminare eventuali tabù e intanto per finanziare l’attività sul territorio della Lilt, ovvero le successive visite urologiche, abbiamo anche organizzato una cena di beneficienza per venerdì sera, 18 maggio, al Carlton, preparata dagli studenti e dai docenti dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara, grazie alla preziosa collaborazione, alla disponibilità e alla solidarietà della dirigente Alessandra Di Pietro. Per partecipare all’iniziativa solidale e prenotare la propria presenza alla cena, che avrà un costo di 50 euro per ogni persona, raccoglieremo le adesioni sino a domani, mercoledì 15 maggio, telefonando al Prefetto del Rotary al numero 328.4519852”. “L’evento promosso dalla Lilt – ha detto il dottor Natarelli – rappresenta un ottimo esempio di partecipazione del territorio alle attività delle Istituzioni, dimostrando la capacirà di ‘fare rete’, grazie soprattutto alla disponibilità e alla passione di chi, come il professor Lombardo, non ha mai appeso le scarpette al chiodo e continua a mettere a disposizione degli altri la sua professionalità e il proprio sapere”.
Intanto il Congresso-dibattito pubblico della Lilt su ‘La Prevenzione al Maschile’ si svolgerà sabato, 19 maggio, a partire dalle 8.30 nella Sala dei Marmi della Provincia di Pescara, e, dopo gli interventi iniziali del Professor Lombardo, del Presidente Pierotti e del dottor Di Giovacchino si apriranno i lavori. Moderatori della giornata saranno gli urologi Enzo Mastroberardino e Paolo Pompa. Sarà lo stesso Di Giovacchino a parlare del Tumore alla prostata; il dottor Roberto Renzetti, primario di Urologia all’Ospedale civile di Pescara, parlerà del tumore al testicolo; il dottor Tullio Torelli, dell’Urologia Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, parlerà del Tumore del Pene e concluderanno la dietista della Lilt Marina Manieri e il Presidente Lombardo.

Pianella. La lista “Progetto Futuro” Pianella si presenta: "La straordinaria esperienza della lista “Progetto Comune”, ha portato nel 2013 ad un radicale cambiamento nella gestione della cosa pubblica pianellese, chiamata ad un inevitabile salto di qualità che la tirasse fuori da una crisi, morale, materiale e finanziaria senza precedenti nella quale era precipitata negli ultimi anni.
L’approccio estremamente pratico e programmatico, impresso sin dall’inizio, ha condotto ad operare scelte radicali (società partecipate, personale, organismi consortili) che hanno consentito di generare sin dal primo anno economie, pari a circa il 20% del bilancio dell’ente, in grado di garantire i necessari equilibri finanziari ed iniziare l’opera di riorganizzazione generale.
Riduzione degli sprechi ed efficientamento in tutti i settori della spesa pubblica; digitalizzazione ed informatizzazione; trasparenza e programmazione, hanno generato una capacità attrattiva di capitali pubblici e privati, concretizzatisi in una mole di investimenti pari a 12 mln di euro in 5 anni, oltre il 350% in più della precedente consiliatura, oltre al miglioramento dei servizi, alla riduzione dei costi ed al calo generale della pressione tributaria locale.
La consapevolezza che, tuttavia, questo patrimonio di Valori, Innovazione e Passione per il Territorio, rischia, per ragioni legate al distacco delle nuove generazioni dalla cosa pubblica, di rimanere senza adeguato seguito, ci ha indotto a pensare ad un nuovo modello che, mettendo a disposizione le competenze e le esperienze maturate. selezionasse le migliori espressioni della società civile pianellese per formarle e metterle al servizio di un Progetto Futuro, che dovrà guidare questa Città al 2030, in coerenza con l’agenda degli obiettivi comunitari.
6 consiglieri comunali uscenti di esperienza e competenza e 6 nuovi giovani candidati provenienti dalla società civile, alla loro prima candidatura, guidati dal sindaco che meglio di ogni altro ha saputo incarnare passione per il territorio, progettualità e trasparenza, si sono messi a disposizione della collettività per una Città che mira allo sviluppo sostenibile ed alla coesione sociale, con l’entusiasmo e la passione di chi è convinto che, a Pianella, 'Il cielo è sempre più blu' ”.

ELENCO DEI CANDIDATI

Marinelli Sandro 9-9-1969
Sindaco della Città di Pianella e Avvocato, affermato libero professionista, il quale con passione, formazione e impegno si è applicato nella pubblica amministrazione per il bene comune del paese.

Aramini Romeo 6-1-1969
Assessore all’agricoltura, commercio, turismo e manutenzioni della Città di Pianella, Agente di Polizia Penitenziaria, molto presente sul territorio.

Berardinucci Davide 29-5-1987
Assessore tra l’altro all’urbanistica, sport e associazionismo, laureato in Giurisprudenza, tra i più giovani assessori dell’area vestina, attento e sensibile verso le necessità dei cittadini.

Chiarieri Francesco 16-12-1988
Alla prima esperienza, laureato in viticoltura ed enologia, imprenditore agricolo e titolare di una delle più importanti e antiche cantine del territorio.

D’Arcangelo Norma 4-12-1968
Alla prima esperienza, diploma scuola magistrale e di pianoforte, ben rappresenta la frazione di Cerratina di Pianella.

Di Clemente Sabrina 8-5-1969
Alla prima esperienza, maestra d’arte, radicata sul territorio ed impegnata nel volontariato.

Di Massimo Antonella 26-2-1994
Alla prima esperienza, perito informatico ed istruttrice di karate, la più giovane del gruppo.

Di Tonto Massimo 14-8-1971
Consigliere Comunale e Avvocato, impegnato da sempre a favore della comunità con dedizione, competenza e disponibilità.

Faieta Antonio 11-11-1960
Vice Sindaco e assessore tra l’altro ai lavori pubblici, ecologia e politiche della casa, perito industriale ed impiegato tecnico dell’Enel, concreto e risolutivo, profondo conoscitore della macchina amministrativa comunale.

Minetti Alessandro 9-5-1961
Presidente del consiglio comunale, geometra ed assicuratore, con notevole esperienza amministrativa, consolidata presenza sul territorio.

Pietrolungo Ivano 8-10-1974
Alla prima esperienza, laureato in scienze politiche, da sempre impegnato nell’associazionismo e in particolare nella croce rossa, impiegato Asl , motivato e innovativo.

Pozzi Marco 13-3-1963
Vice presidente del consiglio comunale, geometra, libero professionista ed imprenditore nel campo edile, moderato e intelligente, con forte esperienza amministrativa e sensibilità verso le necessità dei cittadini.

Toro Ramona 9-9-1976
Alla prima esperienza, diploma di segretaria d’azienda, estetista onicotecnica, espressione del territorio di Castellana

Pagina 1 di 27

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione