Chieti. Erano presenti anche il consigliere regionale e candidato Presidente del M5S Sara Marcozzi ed il consigliere regionale Pietro Smargiassi, questa mattina presso la sede del Consorzio di Bonifica Sud, dove una lista dei consorziati indipendenti ha voluto esprimere il dissenso sul rinvio delle elezioni consortili, che erano invece previste per lo scorso 2 dicembre. Un rinvio, come espresso in conferenza, deliberato dal Commissario straordinario con Delibera n. 432 del 09/11/2018 a sole 72 ore dalla presentazione delle liste dei candidati, in seguito alla richiesta delle quattro associazioni di categoria CIA, COLDIRETTI, COPAGRI E CONFAGRICOLTURA. La data del 02 dicembre era idonea, secondo i consorziati, in quanto, il 31 dicembre p.v. scade il mandato dell'attuale commissario straordinario. Cosa accadrà a quel punto? Si opterà per un’ennesima proroga di mandato?
Ascoltate le motivazioni dei cittadini consorziati, Sara Marcozzi e Pietro Smargiassi si sono resi disponibili ad approfondire quanto accaduto "Chiederemo chiarimenti nella commissione di vigilanza e al Commissario – affermano i 5 stelle - per capire le ragioni di un rinvio così repentino attraverso delibera emanata pochi minuti dopo la richiesta. Tutto a fronte di motivazioni poco efficaci per prendere una decisione così importante. Questo rinvio se non correttamente motivato potrebbe rappresentare la volontà da parte della politica di mantenere ancora le mani su un ente in forte deficit, i cui costi sono sostenuti dai consorziati, senza che ne traggano alcun beneficio".

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione