Articoli filtrati per data: Giovedì, 02 Marzo 2017

Montesilvano. Il giorno 4 marzo, alle ore 17.30, presso la Galleria Serafini Fabrizio, in C.so Umberto I, n 43 di Montesilvano (PE), sarà inaugurata la mostra d’Arte personale di Roberto Di Giampaolo. L’artista è molto conosciuto in ambito regionale sia per la sua trentennale ricerca pittorica, ma anche per l’impegno dedicato, dal 2013 all’Associazione Culturale Artisti Abruzzesi  Lejo della quale è Presidente. La mostra sarà presentata dal Prof. Bruno Paglialonga, noto artista e storico d’Arte, che illustrerà le dinamiche, che da sempre hanno caratterizzato il percorso pittorico dell’artista. La mostra resterà aperta fino al 18 marzo negli orari di apertura della galleria.

Pubblicato in Cultura e eventi

Francavilla al Mare. E’ stato pubblicato nella giornata di ieri, 1 marzo, l’avviso di Inps per il progetto denominato Home Care Premium, destinato all’ erogazione di prestazioni socio-assistenziali in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari.
L’Ambito Territoriale Sociale n. 29 “Foro–Alento”, del quale il Comune di Francavilla Ente capofila e di cui fanno parte i Comuni di Bucchianico, Casacanditella, Casalincontrada, Fara F.P., Miglianico, Ripa Teatina, San Giovanni Teatino, San Martino S.M., Villamagna, Vacri e Torrevecchia ha stipulato con l’Istituto un accordo con il quale si impegna a dare attuazione al programma di assistenza domiciliare in favore degli utenti INPS – Gestione Dipendenti Pubblici, secondo le modalità definite nel Regolamento di Adesione e Gestione.
Il Regolamento di Adesione prevede per i beneficiari:
- assistenza domiciliare, attraverso assunzione diretta di assistente domiciliare o l’utilizzo di voucher.
- prestazioni integrative messe a disposizione da parte di fornitori accreditati: trasporto, fornitura ausili, servizi professionali domiciliari, servizi a carattere extra domiciliare, consegna pasti a domicilio, strutture residenziali per non autosufficienti, assistenza amministrativa per la gestione del contratto di lavoro domestico.

Gli utenti possono possono presentare la domanda di assistenza fino al 30 marzo 2017.
Con l’avviso precedente, che portava la data del 2015 ed è in attuazione sino a fine luglio 2017, l’ambito è riuscito a garantire assistenza a 46 utenti per un importo totale di 300mila euro di cui 200mila a titolo di prestazioni integrative e 100mila a titolo di prestazioni per l'assistenza domiciliare. "Questo progetto", dichiara l'assessore alle Politiche Sociali e vicesindaco Francesca Buttari, "oltre ad averci dato modo di confrontarci con nuove modalità organizzativa, si aggiunge agli altri interventi già in atto nel territorio dell’Ambito quali: il piano di zona dei servizi sociale, il piano per il diritto allo studio 78\78 , il piano locale per la non autosufficienza, il piano assistenza ai soggetti affetti da SLA, il piano famiglia di cui alla legge regionale n. 95/95, a dimostrazione della sensibilità verso il settore dell’assistenza sociale e dell’operatività nel programmare e ricercare nuovi interventi e nuove fonti di finanziamento".

Al link di seguito l'avviso integrale: http://www.inps.it/portale/default.aspx?sID=;0;9653;9655;9656;&lastMenu=9656&iMenu=13&iNodo=9656&ipagina=1&smateria=&sareadirigenziale=&iscadenza=0&inumeroelementi=10&itipologia=2&idettaglio=104

Pubblicato in Politica

Pescara. Nella mattinata di oggi operazione della Polizia Municipale, coordinata dal comandante Carlo Maggitti e a cura del maggiore Adamo Agostinone e di Attiva per la rimozione di natanti abbandonati sui tratti di spiaggia libera.

“Continuano le operazioni condotte per restituire decoro e pulizia alla spiaggia in vista della stagione balneare in arrivo – così il vice sindaco e assessore al Demanio Enzo Del Vecchio – In mattinata siamo intervenuti per la rimozione dei natanti abbandonati sulle spiagge libere, un fenomeno che si ripete ad ogni stagione quello delle imbarcazioni in alaggio che nessuno rivendica.
Un’operazione che la Polizia Municipale sta conducendo da diversi giorni, coadiuvata dagli operatori di Attiva per la rimozione di quelle che sono in molti casi delle vere e proprie carcasse dalle spiagge che diventano anche un rischio per l’incolumità dei frequentatori della spiaggia per via le condizioni in cui sono ridotte.
Stamane sono stati una decina i natanti portati via sul tratto di arenile libero al confine con il territorio di Montesilvano. Il lavoro di controllo continuerà anche sugli altri tratti di arenile comunale”.

Pubblicato in Cronaca

Torre de’ Passeri. Il ricordo e la storia Azucena Villaflor e di tutte le madri di Plaza de mayo, insieme allo spettacolo teatrale “Tanos, abruzzesi d’Argentina” che racconta degli emigranti abruzzesi in Argentina, scandiranno quest’anno la ricorrenza del 6 marzo a Torre de’ Passeri. Anche quest’anno il Comune, insieme all’Istituto Tecnico Economico, ha aderito alla Giornata europea dei Giusti, istituita nel 2012 dal Parlamento europeo per ricordare gli uomini e le donne che, con il loro coraggio, hanno soccorso e difeso i perseguitati durante genocidi e totalitarismi, organizzando un’iniziativa in programma proprio lunedì 6 marzo al Parco dei Giusti di via Einaudi (ore 11.00).

Il nome di Azucena Villaflor, Giusta fra le Nazioni e tra le fondatrici del movimento delle madri di Plaza de mayo, sarà dunque inciso su una nuova mattonella all’ingresso del Parco dei Giusti di Torre de’ Passeri, accanto a quelli dei giusti d’Abruzzo Vincenzo Baccalà di Lanciano, Alfredo e Giulia De marco e Giuseppina Rucci di Atessa , Roberto Castracane di Villa Santa Maria, Emidio e Milietta Iezzi di Guardiagrele e Don Gaetano Tantalo di Villavallelonga – L’Aquila).
Azucena Villaflor aveva quattro figli quando, nel 1976, con un golpe militare, il generale Jorge Rafael Videla prese il potere e instaurò la dittatura in Argentina. Otto mesi più tardi, uno dei suoi ragazzi, Néstor, sparì. Si parla di 30mila desaparecidos in sette anni di governo. Studenti, operai, sindacalisti, sacerdoti, docenti, psicanalisti, giornalisti. Tutti accomunati dal fatto di essere considerati un pericolo per la nazione. Dopo sei mesi senza notizie, Azucena e altre madri decidono di scendere in piazza, scegliendo di portare nel cuore del potere la voce della protesta e il 30 aprile 1977 si danno convegno a Plaza de mayo, nel centro di Buenos Aires, di fronte alla Casa Rosada, sede del governo. In seguito all'imposizione giudiziaria di non fermarsi né “raggrupparsi”, ma di “circolare”, le donne decidono di camminare intorno alla piazza. Si presentano con un fazzoletto bianco in testa, recante il nome del figlio scomparso. Il 10 dicembre 1977, Giornata Internazionale dei Diritti Umani, le Madres pubblicano un annuncio sui giornali con i nomi dei figli scomparsi. Quella stessa notte, Azucena viene sequestrata da un gruppo armato, sarà trasferita e reclusa nella ESMA, una famigerata caserma adibita a luogo di tortura degli oppositori. Pochi mesi dopo, i suoi resti verranno restituiti dal mare.

Il messaggio di democrazia e libertà delle Madri argentine, sarà poi affidato al teatro, con la messa in scena di “Tanos, abruzzesi d’Argentina” del regista Stefano Angelucci Marino che racconta dell’emigrazione degli italiani nello stato sudamericano nel 1950 e, in parte del dramma dei desaparecidos durante la dittatura militare che emerse anche a seguito della coraggiosa battaglia delle madri di molti ragazzi scomparsi che, organizzandosi nel movimento delle Madres de Plaza de mayo, ogni settimana scendevano in piazza per chiedere la verità sulla sorte dei loro figli.

“I Giusti che hanno salvato delle vite umane ci richiamano al dovere morale di prevenire i genocidi ed ogni forma di atrocità di massa. Questa Giornata – ha detto il sindaco Piero Di Giulio - è di particolare significato perché insegna alle nuove generazioni il valore della responsabilità civile e si pone in linea con le attività di studio ed approfondimenti che da tempo vengono portate avanti da Comune ed istituzioni scolastiche. I Giusti che hanno salvato delle vite umane ci richiamano al dovere morale di prevenire i genocidi ed ogni forma di atrocità di massa”.

All'incontro, che in caso di maltempo si svolgerà nella vicina palestra dell’Ite, interverranno il sindaco Piero Di Giulio e la dirigente dell’Ite Patrizia Corazzini.

L’iniziativa, messa in campo dal Comune di Torre de’ Passeri e dall’Ite, è sostenuta da Gariwo, Gardens of the Righteous Worldwide (foresta dei Giusti), un’associazione nata a Milano nel 2000 su iniziativa di Gabriele Nissim, ebreo, e Pietro Kuciukian, armeno, per ricordare le figure esemplari di resistenza morale ai regimi totalitari nella storia del Novecento, anche attraverso l'istituzione di luoghi della memoria in diverse parti del mondo.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sambuceto. Marco Conversano, baluardo della difesa del Sambuceto, analizza la stagione in viola sotto molteplici aspetti. Un campionato, il suo primo alla Cittadella dello Sport, che può definirsi positivo visto che, alle buone prestazioni, il centrale ha anche affiancato un paio di reti, a impreziosire il tutto. E proprio in tema di analisi, quest’anno il difensore è stato “affiancato”, al centro del comparto arretrato, da Cinquino, Mottola e Cialini, mostrando con tutti, fin da subito, un ottimo affiatamento: «Direi che mi sono trovato bene con tutti. Con Cinquino ci conoscevamo già ai tempi del Miglianico. Quest’anno ha avuto un po’ di problemi fisici, ma credo che sia uno dei migliori della categoria. Per quanto riguarda Antonio Mottola, la carriera parla per lui, e il fatto che abbia sempre giocato in categorie superiori credo sia una garanzia. Federico Cialini è molto giovane ma ha già fisico e tecnica, quindi possiede tutto per fare bene e per essere tra i protagonisti».
Nel suo primo giorno in viola, Conversano aveva detto di aver accettato la proposta del Sambuceto perché affascinato dal “progetto”. Con oltre due terzi di stagione ormai alle spalle, per Marco è quindi tempo di analizzare se effettivamente gli auspici si siano avverati o meno: «Certo che sì», esordisce il numero 6, «Già il fatto di essere a un passo dall’obiettivo primario della salvezza a otto partite dal termine è un primo punto in tal senso. Poi bisogna sempre tener conto che questa è una squadra partita praticamente da “zero” dopo il ripescaggio, al netto di un paio di elementi. Infine, a livello di progetto, posso affermare che qui ci sono i valori giusti per fare bene e per puntare al meglio».
Una salvezza quasi “in tasca” per il Sambuceto, con diverse giornate di anticipo, con la fatidica quota “40” ormai praticamente nel mirino. E in questo contesto il centrale viola ne approfitta per guardare in avanti ai prossimi impegni, e per riavvolgere il nastro di quanto successo in Eccellenza quest’anno: «Innanzitutto 2 punti li dobbiamo comunque fare per arrivare a 40 e per pensare a tutto il resto; poi procederemo partita per partita. Tornando all’andamento generale, ci sono stati periodi in cui ci siamo “complicati” la vita da soli, e mi riferisco ad esempio a ottobre, quando abbiamo inanellato alcune sconfitte. Questa cosa avrebbe potuto destabilizzare qualsiasi ambiente, invece qui siamo riusciti a compattarci e a riprendere il cammino che ci eravamo prefissati. Nelle restanti partite, acquisita la salvezza, giocheremo con più tranquillità e potranno quindi arrivare nuove cose positive».
La “chiusura” di Conversano è infine dedicata all’intera famiglia viola, a sottolineare che, come spesso accade nello sport, il gruppo e l’unione di intenti sia alla base di qualsiasi successo o risultato positivo: «Vorrei ringraziare il mister perché mi ha voluto, e quindi anche la società, per aver “dato retta” all’allenatore dandomi fiducia. Un plauso anche per i miei compagni perché è stata un’annata bella e positiva, e per tutti coloro che “ruotano” attorno al Sambuceto, e che contribuiscono a far sì che sia un ambiente ottimale nel quale fare calcio».

Pubblicato in Sport

Montesilvano. «Anche nel 2017 intendiamo premiare e valorizzare le attività commerciali che con la loro storia, l’impegno e la passione dei titolari hanno contribuito in maniera determinante allo sviluppo e alla crescita di Montesilvano». Lo dichiara il presidente della Commissione Commercio, Carlandrea Falcone che annuncia l’apertura del bando per il conferimento del riconoscimento di Attività Storiche.
«Il 4 luglio 2016 abbiamo consegnato, per la prima volta nella storia di Montesilvano, questo riconoscimento a 60 imprese commerciali di Montesilvano - ricorda Falcone - con una cerimonia che si è svolta al Teatro del Mare e ha coinvolto tutta la cittadinanza. Questa iniziativa è stata molto apprezzata e per questo la abbiamo riproposta anche quest’anno, facendola diventare un appuntamento fisso per l’estate, ma soprattutto il segno della nostra stima e del nostro apprezzamento ai commercianti della città».
Per ottenere il riconoscimento, i negozi dovranno avere un'attività non inferiore ai 30-40 anni. L'anzianità comporterà la consegna di una targa argentata per le attività con un esercizio compreso tra i 30 e i 39 anni e una targa con effetto dorato per le attività dai 40 anni in su. Gli operatori economici interessati possono presentare apposita istanza entro il 30 aprile. Il modulo di domanda, scaricabile dal sito www.comune.montesilvano.pe.it, dovrà contenere la denominazione e la specifica dell’attività svolta; una relazione illustrativa contenente le caratteristiche dell’esercizio commerciale, la sua evoluzione nel tempo, nonché le eventuali peculiarità architettoniche, di arredo e di servizio; eventuale copia della prima licenza o autorizzazione dell’attività o autocertificazione, a firma del titolare, attestante la data di inizio dell’esercizio; eventuale documentazione fotografica.
La domanda dovrà essere inoltrata a Comune di Montesilvano – Settore Pianificazione e Gestione Territoriale – Servizio SUAP. La domanda può essere consegnata tramite PEC all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; a mano al protocollo generale del Comune; spedita a mezzo raccomandata a.r. o mediante agenzia di recapito. Le domande pervenute oltre il termine fissato, verranno ugualmente prese in considerazione al fine dell’aggiornamento dell’Albo Comunale delle Attività Storiche della Città di Montesilvano. Per informazioni, si può contattare l’Ufficio Commercio ai seguenti recapiti telefonici: 085/4481258 – 085/4481222.

Pubblicato in Economia

Montesilvano. Prosegue a tambur battente la campagna informativa del Comune di Montesilvano, in collaborazione con Formula Ambiente e Sapi per promuovere le novità relative alla raccolta differenziata porta a porta. Dopo gli incontri nelle scuole e al centro sociale per anziani di Montesilvano Colle, sabato 4 marzo, verrà allestito un punto informativo in piazza Calabresi, dalle 9:30 alle 12:30.
«Lunedì 6 marzo sarà un grande giorno per il nostro Comune – afferma il sindaco Francesco Maragno -. Per la prima volta anche Montesilvano intraprenderà il percorso della raccolta porta a porta, l’unico sistema capace realmente di aumentare le percentuali di raccolta differenziata. Per questa prima fase verranno coinvolte circa 350 utenze del centro di Montesilvano Colle, ma intendiamo estendere quanto prima il progetto a tutta la città. Nei giorni scorsi è stata eseguita la consegna dei kit necessari alla raccolta a privati e condomini, oltre al materiale contenente tutte le informazioni utili. Per sciogliere eventuali dubbi e fornire ulteriori chiarimenti abbiamo organizzato per sabato, una mattinata informativa».
Coloro che hanno ricevuto la cartolina di mancata consegna dei mastelli, perché assenti al momento della distribuzione, potranno ritirare i contenitori sabato mattina recandosi al punto informativo. Le vie che saranno interessate dalla raccolta porta a porta sono: Largo Belvedere, Piazza Giardino, Piazza Osvaldo Galli, Piazza Umberto I, Strada Comunale della Fonte, Via dei Ciclamini, Via dei Ciliegi, Via delle Azalee, Via delle Ginestre, Via di Mezzo, Via Melchiorre Delfico, Via Parco degli Ulivi, Strada Comunale per Spoltore, Via Vittorio Emanuele II.
«Sul sito istituzionale - dice ancora il sindaco - abbiamo predisposto inoltre un banner con contatti, consigli pratici sul conferimento dei rifiuti e calendario, proprio per informare il maggior numero di utenti. E’ molto importante l’impegno di tutti per raggiungere risultati ottimali, per tale motivo stiamo facendo il possibile per fornire gli strumenti necessari».
L’umido dovrà essere conferito, all’interno di un sacco biodegradabile, nel mastello di colore marrone. La raccolta avverrà il lunedì, il mercoledì e il venerdì. La plastica e il metallo, da conferire nel mastello giallo, senza sacchetto, verranno raccolti il martedì; il vetro, all’interno del contenitore verde (senza sacchetto) verrà ritirato il mercoledì; la carta e il cartone (senza sacchetto), da conferire nel mastello azzurro, verranno raccolti il giovedì; il residuo indifferenziato (senza sacchetto) nel contenitore grigio, verrà ritirato il sabato. Gli utenti dovranno esporre il mastello corretto nel giorno antecedente a quello di raccolta a partire dalle 20.
Per ulteriori informazioni sono attivi i contatti: 0858620522, fax 0858620741 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per programmare la raccolta di rifiuti ingombranti è necessario prendere un appuntamento, telefonando al numero verde 800195315.

Pubblicato in Politica

Chieti. L’Assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunitàdel Comune di Chieti, Emilia De Matteo, rende noto che, nell'ambito dello svolgimento di “Corsi di Lingua Italiana e percorso di Formazione Civica”, organizzati e promossi dal Centro Permanente per l’Istruzione degli Adulti Chieti-Pescara, lo Sportello Informagiovani (in affidamento all’Azienda Speciale Multiservizi Chieti Solidale) e lo Sportello Immigrati del Comune di Chieti hanno organizzato un percorso tematico di approfondimento attinente il corso di lingua italiana per cittadini stranieri provenienti da Paesi comunitari ed extracomunitari, attivato presso la sede della Scuola Media Ortiz.
Nello specifico, è stato messo a punto un modulo didattico dedicato alla comunicazione di elementi di formazione civica, geografia urbana e storia del territorio, con il supporto di un percorso esperienziale presso i luoghi delle Istituzioni e della storia della città di Chieti.
Il progetto intende favorire il confronto tra il nostro territorio e le esperienze culturali di varia provenienza attraverso 7 appuntamenti (2 moduli formativi ed introduttivi in aula presso le sedi CPIA di Chieti e Pescara; 5 itinerari tematici di “formazione civica, geografia urbana, storia e cultura del territorio) il primo dei quali si terrà domenica 5 marzo presso il Museo nazionale archeologico La Civitella. I corsisti saranno accompagnati dalla referente dello Sportello Informagiovani, Elisabetta Fusilli.

Pubblicato in Cronaca

L’Aquila. “Ora che il passaggio nelle fila del centrosinistra da parte del Consigliere NCD Giorgio D’Ignazio è definitivamente sancito ci aspettiamo che il Presidente del Consiglio Di Pangrazio ponga rimedio allo sgarbo istituzionale di inizio legislatura e provveda quanto prima ad attribuire al Movimento 5 Stelle la giusta rappresentanza all’interno dell’ufficio di Presidenza”. Questo Il commento del Capogruppo del M5S in Regione, Riccardo Mercante, che ha così proseguito: “Non ci ha affatto meravigliato il nuovo ruolo di delegato al rilancio delle attività produttive nelle aree del cratere che il Presidente D’Alfonso ha voluto conferire al consigliere NCD visto che sono mesi che D’Ignazio, nonostante a parole abbia professato tutt’altro, sta appoggiando in tutto e per tutto il centrosinistra, andando in direzione opposta rispetto alla colazione di centrodestra con cui è stato eletto.
Mi pare - ha continuato Mercante – che, con l’attribuzione di questo nuovo incarico di collaborazione diretta con la Giunta, il passaggio alla maggioranza possa ritenersi definitivamente concluso. Proprio per questo ci aspettiamo che il Presidente del Consiglio ristabilisca l’equilibrio all’interno dell’Ufficio di Presidenza, ove sono presenti tre Consiglieri di maggioranza e due del centrodestra, uno dei quali è per l’appunto, D’Ignazio, e provveda a nominare al suo posto un rappresentante del nostro Gruppo consiliare, visto che le buone prassi e principi di equità e trasparenza vorrebbero che fosse garantita la presenza di ogni colazione all’interno di tale Ufficio.
Se, ad inizio legislatura – ha concluso Mercante – l’esclusione del Movimento 5 Stelle, in quanto gruppo consiliare di minoranza più numeroso, fu un atto di vera e propria scortesia istituzionale, oggi, con l’uscita dalla minoranza di D’Ignazio, ove il presidente Di pangrazio non ponesse rimedio a questa situazione dimostrerebbe ancora una volta di non aver il benché minimo rispetto né nei nostri confronti e né nei confronti dei nostri elettori”.

Pubblicato in Politica

L’Aquila. A 70 anni dalla morte di Alfredo Casella che si spegneva il 5 marzo 1947 a Roma, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese dedicherà al compositore i concerti del fine settimana: all’Aquila sabato 4 febbraio alle ore 18 presso Ridotto del Teatro Comunale “V. Antonellini” e domenica 5 marzo, sempre alle ore 18, a Gessopalena (Ch) presso il Teatro Comunale “Finamore” per la ACS Abruzzo Circuito Spettacolo.

Debutterà con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese il direttore tedesco Alexander Mayer che dopo i successi sul podio dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e dell’ Orchestra Filarmonica di Torino nel corso del 2016, sta trovando anche in Italia, così come in Europa e in Asia, nuovi e convinti estimatori. Direttore musicale dal 2010 dell’Ensemble Symphonique Neuchâtel e dal 2013 della Sinfonietta di Losanna, può vantare un repertorio vastissimo, sperimentato e apprezzato sul campo. Molto impegnato in progetti educativo-musicali, Mayer è anche docente e si esibisce regolarmente come pianista e organista.
Flauto solista Silvia Colageo, prima parte dell’OSA. Sul palco anche i coristi della Schola Cantorum S. Sisto e della Corale 99 dell’Aquila dirette da Carmine Colangeli ed Ettore Maria del Romano.

In programma opere celebri di Fauré e Mozart accanto a brani di Casella e Ibert del tutto nuovi per i programmi dell’OSA: continua così l’opera di ampliamento del repertorio dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese per offrire costantemente al proprio pubblico spunti di novità e approfondimento al tempo stesso.

La prima parte del concerto sarà dedicata ad Alfredo Casella, protagonista del rinnovamento musicale italiano, fondatore con D'Annunzio e Malipiero della Corporazione delle Nuove Musiche, la sezione italiana della Società Internazionale di Musica Contemporanea.
Oltre al suo Divertimento per Fulvia, suite per orchestra da camera dedicata alla figlia dodicenne, verranno eseguiti brani che fanno riferimento alla sua seconda patria, la Francia, dove arrivò da ragazzo, divenendo allievo di Gabriel Fauré (di cui si ascolteranno la famosa Pavane op. 50, il Cantique de Jean Racine e la Fantasie in mi minore op. 79 per flauto e orchestra) esponente importante della scuola francese nel momento di passaggio dal XIX al XX Secolo. Il concerto si aprirà con Hommage à Mozart di Jacques Ibert, autore che con Casella condivide la formazione e l’elaborazione della scrittura moderna che fa tesoro dell’esperienza di Stravinskij.
Si tornerà al repertorio di tradizione nel secondo tempo della serata con la Sinfonia in la maggiore K 201 di Wolfgang Amadeus Mozart, opera che rappresenta un felice momento creativo del maestro salisburghese tanto da essere considerata fra le massime vette della sua arte.

Il programma offrirà la possibilità di apprezzare al meglio la qualità dei professori dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese che nel Divertimento per Fulvia suoneranno a parti reali in formazione da camera. La parte solistica della Fantasie di Fauré sarà affidata a Silvia Colageo, primo flauto dell’OSA dal 2014. Il pubblico aquilano potrà godere anche della partecipazione di due delle corali storiche dell’Aquila: la Schola Cantorum San Sisto e la Corale 99, dirette dai Maestri Carmine Colangeli ed Ettore Maria del Romano, due compagini di grande vitalità, attive da oltre quarant’anni sul territorio regionale e nazionale e già protagoniste di prestigiose produzioni con l’ISA.

I concerti del mese di marzo della 42° Stagione Concertistica dell’ISA all’Aquila si terranno tutti presso il Ridotto del Teatro Comunale “V. Antonellini” con inizio alle 18.
Sabato 11 marzo tornerà sul podio dell’OSA il M° Alessandro Cadario, solista con il clarinetto di bassetto il M° Alessandro Carbonare.
A seguire, il 18 marzo Andrea Coen terrà la sua lezione concerto dedicata alla musica di Bach e dei suoi figli in un viaggio dalla tradizione verso il nuovo. Ultimo concerto del mese sabato 25 con il direttore principale OSA, Ulrich Windfuhr, e la giovane violoncellista Julia Hagen.
Per tutte le informazioni sulla stagione dell’ISA e sui concerti è possibile consultare il sito www.sinfonicaabruzzese.it – info: 0862 411102 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione