Articoli filtrati per data: Giovedì, 23 Marzo 2017

Pescara. Torna ad essere illuminato il sentiero a dieci epigrafi dannunziane a Pescara: sì della Giunta al recupero delle dieci tavole realizzate dall'Amministrazione comunale a 50 anni dalla morte di Gabriele d'Annunzio su un'idea dell'associazione Eremo Dannunziano e con la collaborazione della Fondazione PescarAbruzzo.

“Si tratta di un vero e proprio percorso nella città del Vate – dice l'assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo - che con le citazioni in esse contenute diventa una speciale guida per chi vi transita. Ad ognuno dei posti in cui sono collocati fa riferimento una frase di d'Annunzio capace di raccontarlo e di esprimere un personale ricordo dei luoghi a lui più cari o un riferimento alla città tratto dalle sue opere o dai suoi scritti.
E' bella l'dea di un monumento epigrafico, costruita all'epoca da Fernando De Rosa, autore delle epigrafi e ideatore del percorso. Le epigrafi, realizzate in marmo di Carrara, sono state restaurate e illuminate, uno speciale modo per dare effetto ai contenuti.
Dieci sono le tappe del percorso: la vecchia stazione di Pescara centrale, l'esterno e il cortile interno di Casa d'Annunzio su corso Manthonè, la Cattedrale di San Cetteo, il Ponte Risorgimento (fiancata Ovest della riva nord), l'ex Municipio di Castellamare Adriatico, Piazza della Rinascita, angolo via Regina Margherita, la Pineta su via Luisa d'Annunzio, l'ingresso di via delle Caserme e di Corso Manthonè da Piazza Unione.
Un percorso illuminato grazie alla disponibilità dell'imprenditore pescarese Sergio Simoncelli che ha provveduto a restituire alle epigrafi la migliore visibilità, coltivando un senso di amore per la cultura e per la città”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Legnano. Una corsa che non è solamente appuntamento sportivo, ma testimonianza. Si corre domenica 26 dicembre a Legnano (MI) la Run for Parkinson, manifestazione organizzata da AsPI (Associazione Parkinson Insubria) Legnano con il patrocinio del Comune e il sostegno, tra gli altri, della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Iniziativa locale dell’omonima corsa che si svolge a livello mondiale, la Run for Parkinson di Legnano vuole accendere i riflettori su una malattia che in Italia colpisce oltre 250.000 persone. «Parlare di Parkinson è importante perché una malattia di cui si parla poco», premette la presidente di AsPI Legnano Rosanna Carnovali. «Si pensa che per avere il Parkinson bisogna tremare, ma questo non è l’unico segnale. Parliamo di una malattia neurodegenerativa che pur avendo il suo picco tra i 50 ed 60 anni, colpisce persone anche più giovani. Non p possibile guarirne, ma è possibile rallentare il suo decorso facendo degli esercizi mirati e tenendosi in attività. Con la nostra associazione, oggi punto di riferimento per una settantina di malati, promuoviamo fisioterapie e iniziative specifiche, sia per i malati sia per i loro familiari. Questa corsa è l’occasione per sostenere la nostra attività e contribuire anche alla ricerca su questa malattia».

Al fianco di AsPI Legnano è scesa la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Ci ha mosso la duplice finalità dell’iniziativa: quella sportiva, ma soprattutto quella sociale che vede i volontari dell’associazione essere vicini ai malati e alle loro famiglie», osserva il presidente della Bcc Roberto Scazzosi. «È questo il ruolo di una banca locale che si propone di essere vicina al territorio in ogni sua forma e che ha fatto della mutualità il proprio principio guida».

 

La Run for Parkinson prevede due percorsi: il primo, strutturato su un anello da 3,2 km da percorrere tre volte, è dedicato ai runners con partenza alle 9; il secondo di circa 900 metri con partenza alle 10.30 viene proposto per i malati di Parkinson quale testimonianza concreta del fatto che il movimento è indispensabile per allentare il procedere della malattia. Partenza e ritrovo sono in via Girardi 19 a Legnano, dove ha sede AsPI Legnano. Le quote di partecipazione sono 10 euro per il percorso più lungo e 5 euro per la camminata. È possibile iscriversi fino a 10 minuti prima della partenza. È previsto il pacco gara per i primi 500 iscritti.

Per ulteriori informazioni: www.aspilegnano.it

Pubblicato in Sport

Pescara. I consiglieri Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore ritengono che la pista ciclabile, in fase di realizzazione in via Aldo Moro, sia inutile e pericolosa. Un opera pubblica ha un senso solo e esclusivamente se porta dei benefici ad una comunità che la accetta e la rispetta. Nel caso di specie i residenti, che dovevano essere preventivamente consultati, sono assolutamente contrari. Non solo non riconoscono l’utilità dell’opera, ma addirittura la stessa causa gravi problemi alla viabilità, alla sosta dei veicoli (meno 140 posti auto) ed anche alla sicurezza, infatti nel caso di passaggio di mezzi di soccorso la strada verrebbe completamente bloccata. Nella progettazione poi è mancata l’individuazione di stalli per i diversamente abili.
Non era meglio accogliere le istanze degli oltre 3000 abitanti della zona che richiedevano il rifacimento dei marciapiedi, il ripristino del manto stradale, il miglioramento della pubblica illuminazione, il posizionamento di telecamere di sicurezza, il restauro dei cartelli denominativi delle vie.
Pescara in Testa rinnova l’invito al sindaco e alla sua Giunta di tornare indietro su questa opera inutile invitando gli stessi a non spendere più denaro pubblico su quell’intervento perché qualsiasi ulteriore spesa risulterebbe un palliativo.

Pubblicato in Politica

Pescara. “Una struttura al collasso e inefficiente, disorganizzata e senza programmazione, implosa dopo una pessima gestione del personale dell’amministrazione da questo governo regionale. Questa volta la denuncia viene sollevata pubblicamente dalle segreterie regionali di Cgil, Cisl, Uil e Direr”. Cosi sottolinea il Presidente della Commissione vigilanza e consigliere regionale Mauro Febbo che spiega come “da due anni e mezzo denuncio il totale blocco degli uffici regionali causato dai continui cambi negli incarichi di vertice nei Dipartimenti e la mancanza di dirigenti in alcuni servizi strategici. Infatti oggi assistiamo ancora alla pubblicazioni di avvisi al fine di reperire altri due figure per ricoprire ruolo di capo Dipartimenti. Una situazione vergognosa venutasi a creare dalla presunzione di saper gestire in maniera monocratica una macchina complessa e articolata come quella dell’Ente Regione. Oggi L’Abruzzo – continua Febbo - vive una paralisi amministrativa mai verificatosi nella sua storia. I pochi bandi pubblicati fino adesso della nuova programmazione Por Fers e Por Fse 2014-2020 sono il vero termometro dell’attuale e tragico contesto che i vari Servizi della giunta regionale vivono in questi ultimi anni di governo a guida del centro sinistra. Una situazione pesante e difficile che si ripercuote soprattutto nel tessuto economico, produttivo e sociale della nostra Regione. Prendo atto di come anche i sindacati, finalmente, hanno preso contezza della grave condizione in cui vivono i dipendenti regionali e le diverse strutture dei Dipartimenti. A tale situazione adesso si andrà  sommare le valutazioni al ribasso dei punteggi alla dirigenza ( magari quella che non è disponibile al "signorsì" - sic !!! ) che scatenerà una valanga di ricorsi. Per questo motivo convocherò la Direr in Commissione vigilanza prossimamente. Con tale contesto – conclude Febbo – vedo veramente difficile risolvere l’attuale disorganizzazione della macchina amministrativa regionale se non con un radicale cambio di strategia amministrativa e di attribuzioni di deleghe".

Pubblicato in Politica

Verona. Dal 9 al 12 aprile MASCIARELLI Tenute Agricole sarà presente alla 51esima edizione di Vinitaly, salone internazionale dei vini e dei distillati.

Presso il suo spazio (Hall 7 - stand D9) Masciarelli presenterà la sua vasta gamma di vini (con i brand Villa Gemma, Castello di Semivicoli, Marina Cvetic, Gianni Masciarelli, Linea Classica) tra cui diverse nuove annate: Villa Gemma Montepulciano d’Abruzzo DOC Riserva 2011, Gran Medaglia d’Oro e Best of Show Montepulciano d'Abruzzo a MUNDUS VINI 2017, oltre che Trofeo Internazionale delle Varietà autoctone per IWSC. Le attese anteprime di Trebbiano d’Abruzzo DOC Riserva 2015 e Chardonnay IGT Colline Teatine 2015 della linea Marina Cvetic. ISKRA DOCG Colline Teramane 2014, intenso Cru di Montepulciano d’Abruzzo proveniente da Controguerra (TE).

Eccezionalmente, quest’anno gli appassionati potranno degustare allo stand anche due annate storiche: la 1999 del Montepulciano Villa Gemma e la 2001 dello Chardonnay Marina Cvetic, arricchendo ulteriormente la loro esperienza del mondo Masciarelli. Appuntamento da non mancare sarà, poi, il Vinitaly Tasting – The DoctorWine Selection 2017, evento-degustazione che presenta l'eccellenza italiana – vini rossi, bianchi e spumanti – organizzato da Vinitaly con la collaborazione del DoctorWine Daniele Cernilli. Lunedi 10 aprile dalle 10:30 alle 11:30, si discuterà dei vini bianchi del centro-sud Italia degustando l’anteprima del Trebbiano d’Abruzzo Castello di Semivicoli 2014 (Pad. 10 stand A4/B4).

Allo stand di Masciarelli Tenute Agricole, infine, sarà possibile conoscere e assaggiare anche i numerosi brand distribuiti in Italia nella Gianni’s Selection, la linea distributiva creata da Gianni Masciarelli. Tra questi, gli eleganti Borgogna di De Montille, lo Champagne André Jacquart, i sorprendenti Riesling di St. Urbans-Hof, e i vini biologici e autentici di Luigi Valori.

Pubblicato in Cultura e eventi

Roma. “La decisione da parte del governo e della maggioranza di chiudere agli emendamenti di Forza Italia che chiedevano l’estensione del cratere sismico ai comuni di Penne, Civitella Casanova, Catignano, Penna Sant’Andrea e Basciano è dimostrazione di una mancata conoscenza del territorio” lo ha dichiarato in una nota l’On. Fabrizio Di Stefano.
“E ancor di più” ha continuato l’On. Di Stefano, “Significa che le visite in Abruzzo dei membri dell’esecutivo sono state solo delle mere passerelle di circostanza e non delle oggettive missioni volte ad apprendere realmente lo stato delle cose e dei danni. Soprattutto ci lascia basiti la dichiarazione del sottosegretario De Micheli che, a precisa domanda su quale fosse stato il criterio utilizzato per definire l’allargamento del cratere, ha risposto che le indicazioni erano state chieste ai presidenti di Regione delle zone interessate. Dopo tale risposta appare evidente che il presidente della Regione Abruzzo D’Alfonso ha gravissime responsabilità nell’esclusione dei cinque comuni su menzionati. Comuni che certamente avrebbero preferito non dover essere inseriti nel cratere ma che alla prova dei fatti sono stati invece pesantemente danneggiati dagli eventi sismici” ha concluso l’ On. Fabrizio Di Stefano.

Pubblicato in Politica
Giovedì, 23 Marzo 2017 00:00

Antonio Centi confermato presidente Isa

L’Aquila. L’Assemblea dei Soci dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese riunita ieri, mercoledì 22 marzo, ha rieletto e confermato Antonio Centi alla presidenza dell’Ente.
All’indomani dell’elezione Centi afferma: “L’Assemblea dei Soci dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, con il rinnovo del mio mandato di presidenza, mi ha affidato il compito di portare avanti, con il nuovo Consiglio di Amministrazione che verrà eletto nella prossima Assemblea dei Soci, un processo di rinnovamento complessivo dell’Istituzione per renderla sempre più qualificata nel contesto delle istituzioni culturali del Paese e sempre più struttura operativa dell’Abruzzo che vuole crescere in ogni campo, in ragione anche delle proposte culturali espresse da ogni territorio. Oltre a questo – continua il presidente – mi assumo un impegno personale nel solco degli indirizzi espressi dal ministro Franceschini: quello di lavorare di concerto con tutti i protagonisti culturali locali per fare dello spettacolo dal vivo una colonna capace di sostenere l’attrattività delle zone della regione così duramente colpite negli ultimi mesi”.

Antonio Centi, esperto di marketing turistico-culturale, da anni è impegnato nel campo culturale e ricopre dal maggio 2010 la carica di presidente dell’ISA. Nella prima metà degli anni Novanta aveva già ricoperto la carica di consigliere delegato dell’ente. Già sindaco dell'Aquila, è attualmente membro della Direzione nazionale di Federculture e presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione “Borghi più belli d’Italia”. È stato Presidente di Anci Abruzzo e responsabile nazionale del settore turismo dell'Anci (associazione nazionale dei comuni d'Italia).

Pubblicato in Cultura e eventi
Giovedì, 23 Marzo 2017 00:00

Chieti, Ascom Abruzzo contro il Megalò 2

Chieti. Ascom Abruzzo contro il progetto del Megalò 2. L'associazione dei commercianti scende in campo nel giorno in cui – oggi pomeriggio alle 17 – il Comitato Via (Valutazione impatto ambientale) della Regione Abruzzo esaminerà il progetto. Ieri il progettista del centro commerciale in una conferenza stampa ha ribabito che la struttura, di circa 24mila metri quadrati di superificie, “si farà comunque” e che “il cantiere partirà al più tardi ad aprile e l’inaugurazione è in programma a settembre 2018”. "Se non ci sono ancora tutte le autorizzazioni – chiede Ascom Abruzzo – come si fa a dire che la struttura si farà comunque?” “Oltre alle questioni ambientali e cioè che si tratta di un'altra colata di cemento in prossimità del fiume – dice Ascom -, c'è il fatto che un'altra mega struttura di questo genere andrà definitivamente ad uccidere il piccolo commercio. Già la città di Chieti, con tutti i suoi negozi situati nel centro storico, ha subito il contraccolpo del primo Megalò. In tanti hanno chiuso, hanno abbandonato l'attività e il cuore della città si è andato a mano a mano svuotando. Altro che 350-400 posti di lavoro annunciati dalla proprietà, il nuovo Megalò sarebbe un autentico disastro per i piccoli commercianti. E' una pazzia continuare a dare spazio alla grande distribuzione, in Abruzzo. Secondo uno studio condotto dall’Istat nel 2011, in Italia c'erano mediamente 279,5 metri quadrati di grande distribuzione per mille abitanti, che in Abruzzo arrivano invece a 297,1. Quindi adesso basta. Dobbiamo fare gli interessi dei commercianti e dei loro sacrifici”.

Pubblicato in Economia

Chieti. Il presidente regionale del Coni, Enzo Imbastaro ha provveduto a nominare i 4 delegati provinciali e per Chieti ha confermato anche per il secondo quadriennio Gianfranco Milozzi. Si tratta di un riconoscimento al lavoro svolto in questi anni nel corso dei quali ha ricoperto incarichi prestigiosi guidando il Comitato regionale e poi quello provinciale. Milozzi continuerà a mettere la sua preziosa esperienza, costellata da successi e riconoscimenti, la sua professionalità e le sue conoscenze, a disposizione del mondo sportivo provinciale per il quale continuerà a essere eccellente punto di riferimento. Il Delegato provinciale di Chieti continuerà a profondere il massimo impegno per la valorizzazione e la promozione dell’attività sportiva e dei sani principi che essa è in grado di esprimere. Un lavoro rivolto soprattutto alle giovani generazioni.

Pubblicato in Sport

Chieti. L'Associazione di volontariato onlus Erga Omnes, la Protezione Civile Valtrigno e Wellness Life & Business Coach (trainer Carlo Colucci), organizzano il workshop gratuito teorico-pratico: “STRESSANDOMENOLAMENTE”, con le pratiche benefiche dello YOGA DELLA RISATA che contribuisce ad armonizzare il corpo con la mente, combinando esercizi respiratori dello Yoga con esercizi di risata, aumentando le riserve d’ossigeno nel corpo e nel cervello facendoci sentire più energici e in salute. Il Workshop, ideato da Carlo Colucci, che si svolgerà Giovedì 30 marzo 2017, alle ore 16.30, in Via Monte Grappa n. 176 a Chieti Scalo (Contrada San Martino), presso le sedi dell’Associazione Erga Omnes e della Protezione Civile Valtrigno, nasce per esaminare ed affrontare i noti problemi della società odierna che vedono coinvolti soprattutto i più giovani in episodi di cyberbullismo, violenza psicofisica e intimidazione morale, derivanti da una visione sempre più legata agli aspetti materiali e consumistici della vita, dove anche i rapporti umani diventano sempre più “digitali” e troppo spesso legati all’ “apparenza”.
Il workshop è imperniato su alcuni “focus” quali l’ascolto, il rispetto delle regole, il rispetto dell’altro, la solidarietà, le capacità “resilienti”, il cambiamento personale per meglio affrontare la vita, aspetti questi che possano “forgiare” la persona, rendendola più forte e consapevole di se stessa.
Seminari in ambito ASL, svolti da Carlo Colucci, hanno dimostrato che una maggiore “consapevolezza di sé” migliora il proprio autogoverno e la leadership, per cui uno dei metodi per risolvere il problema è la pratica dello Yoga Della Risata che regala una serie di benefici. Oltremodo risultati analoghi sono stati ottenuti in un Istituto Scolastico Secondario di Pescara, lavorando sull’alternanza Scuola / Lavoro.
I posti al workshop sono limitati.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione