Articoli filtrati per data: Mercoledì, 29 Marzo 2017

Pescara. La Biblioteca "Falcone e Borsellino" di Pescara ha ospitato il primo incontro dei promotori di Campo Progressista, il nuovo spazio politico lanciato da Giuliano Pisapia lo scorso 11 marzo a Roma, aperto a tutti coloro che hanno a cuore la costruzione di un nuovo centrosinistra. L'obiettivo è di creare una rete di esperienze politiche, associative, culturali. Progressiste, democratiche, ecologiste, civiche. Non un partito o un cartello elettorale, ma una leva che valorizzi le risorse positive esistenti e ne liberi di nuove. A presentare l'iniziativa i promotori Danilo D'Eugenio e Fiorangelo Cutilli insieme a Marco Furfaro, tra i promotori nazionali al fianco di Pisapia.

"Avvertiamo l’inadeguatezza e il logoramento degli schieramenti politici attuali - spiega Furfaro - che non intercettano quello che pure esiste: un’Italia che ogni giorno si impegna per un Paese diverso, che crea e innova in nome dell’inclusione e della sostenibilità, che combatte i pregiudizi e il rancore sociale. Che è sobria, concreta, salda nei valori ma pragmatica e non settaria. Con Campo Progressista abbiamo lanciato anche le Officine delle idee, che non sono circoli o sezioni di partito ma luoghi di discussione e confronto dove valorizzare le idee piuttosto che le varie provenienze."

"Abbiamo voluto raccogliere la sfida lanciata da Pisapia - sottolineano i promotori - per aprire una nuova stagione di un centrosinistra che si assuma la responsabilità di governo ma in netta discontinuità con le scelte politiche di questi ultimi anni. Non saranno gli slogan a restituire futuro e opportunità, ma politiche sociali e fiscali che partano dalla tutela dei più deboli."

Tra i promotori anche il Sindaco di San Valentino, Totò Saia, e quello di Collarmele, Antonio Mostacci.
Presenti all'incontro anche l'On. Melilla e il Sottosegretario Regionale Mazzocca del Movimento Democratici e Progressisti, l'assessore comunale di Pescara Giovanni Di Iacovo, oltre ad amministratori locali e rappresentanti di movimenti civici e associazioni.

Campo Progressista Pescara è già presente sui social con una pagina Facebook. Per altre informazioni e contatti, la mail è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Politica

Campobasso. “In ascolto del grido dell’Africa” è il tema del terzo incontro di formazione promosso dalla Scuola di Formazione socio – politica “G. Toniolo” di Campobasso. Il prossimo giovedì 30 marzo, alle ore 18:00, presso l’auditorium “Celestino V” in via Mazzini, 80 – Campobasso avrà luogo il percorso di studio sulla Populorum Progressio, enciclica sociale scritta da Paolo VI, a cinquant’anni dalla sua pubblicazione (26 marzo 1967).
A parlare del tema il “Grido dell’Africa” sarà padre Eric- Gabina M’Bika, sacerdote nato a Berberati (Centro Africa) e incardinato nell’arcidiocesi di Campobasso –Bojano. Con lui, in dialogo, il sig. Prefetto di Campobasso dott.ssa Maria Giulio Federico. Le conclusioni saranno affidate all’arcivescovo S.E. mons. GianCarlo Bregantini. L’Africa è il banco di prova dell’enciclica. «In questa terra sofferente sono rappresentate tutte le sofferenze del mondo» ha detto papa Francesco a Bangui nel 2015. La crisi umanitaria è divenuta un potente motore per le migrazioni. Dall’Africa all’Europa, dunque, nel Mediterraneo, i flussi migratori sono spinti non solo dai conflitti ma anche dal potente differenziale della crescita demografica. «Lo sviluppo integrale dell’uomo non può aver luogo senza lo sviluppo solidale dell’umanità. L’uomo deve incontrare l’uomo, le nazioni devono incontrarsi come fratelli e sorelle, come i figli di Dio. In questa comprensione e amicizia vicendevoli, in questa comunione sacra, noi dobbiamo parimenti cominciare a lavorare assieme per edificare l’avvenire comune dell’umanità". (P.P., 43)

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. È partita martedì 28 marzo dalla scuola "Andrea Cascella" - Istituto Comprensivo Pescara 6, la campagna di sensibilizzazione promossa da Attiva e da Adriatica Oli (destinataria dei materiali raccolti) sulla raccolta differenziata e il riciclaggio degli oli usati di cucina. In città è stato incrementato il numero dei contenitori destinati a questa particolare tipologia di rifiuto domestico che, se disperso nell'ambiente, è fortemente inquinante e che produce problemi gestionali anche se, con lo scarico nel lavandino di casa, viene immesso nel sistema di depurazione delle acque.

Le scuole coinvolte in questo ciclo di incontri, da ieri al 12 aprile prossimo, hanno già mostrato una particolare attenzione verso il tema della corretta gestione dei rifiuti”.
Questo primo programma di sensibilizzazione/formazione prevede sei incontri, il primo alla scuola Cascella ieri, i prossimi nelle seguenti scuole:

"Don Lorenzo Milani" - Istituto comprensivo Pescara 1, Via Sacco, 180 - il 30/03/2017 ore 11:00;
"Pineta Dannunziana" - Istituto Comprensivo Pescara 6, Via Scarfoglio 35 - il 04/04/2017 ore 11:00;
"G. Rodari" - Istituto comprensivo Pescara 1, Via Lago Sant'Angelo - il 06/04/2017 ore 10:30;
"Iqbal Masich" - Istituto comprensivo Pescara 1, Via della Casette - il 07/04/2017 ore 11:00;
"Marino di Resta" - Istituto Comprensivo Pescara 6, Via Anelli, 28 - il 12/04/2017 ore 09:45.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Si approssima la scadenza della prima rata del pagamento della TARI, fissata al 31 marzo, a seguito della decisione del Consiglio Comunale. In mattinata la conferenza stampa per illustrare scadenze e modalità di pagamento, da parte dell'assessore a Finanze e Tributi Giuliano Diodati, della consigliera delegata alla Semplificazione fiscale Lola Gabriella Berardi, il responsabile del Servizio Tributi Antonio Mastroluca.

“Come gran parte dei cittadini sanno, il 31 marzo scade la prima rata per il pagamento della TARI – illustra l'assessore Giuliano Diodati – Una scadenza che riguarda chi decide di pagare a rate gli importi dovuti e che prevede 4 soluzioni, la prima come detto a marzo, poi il 31 maggio, il 30 settembre e l'ultima il 30 novembre. Chi opta per la soluzione unica dovrà pagare entro il 16 giugno, come si evince dagli F24 che stiamo provvedendo a recapitare a casa, un servizio che abbiamo voluto assolvere, pur non essendo dovuto perché il vigente regime di autoliquaidazione non lo richiede, al fine di agevolare al massimo i contribuenti: che possono comunque scaricare tutta la modulistica dal “cassetto fiscale” che figura sulla home page del sito del Comune, basta registrarsi, oppure ritirandoli presso i nostri uffici in questi giorni.
Il modello può essere pagato agli sportelli bancari e postali, nonché tramite il sistema di home banking e anche tramite poste-pay o online sul sito delle Poste.
Rispetto allo scorso anno le tariffe sono state lievemente rimodulate, una necessità che ci consentirà di impiegare le risorse aggiuntive nella manutenzione dei tombini e caditoie, ruolo di Attiva che non era previsto nel capitolato delle attività della Spa e che è vitale per evitare gli allagamenti. Per quanto riguarda le attività produttive, gli aumenti vanno dallo 0,4 fino al massimo del 4 per cento; per le tariffe abitative sono ridotte quelle relative ad abitazioni piccole e nuclei numerosi e sono lievemente aumentate quelle riferite ad abitazioni grandi con nuclei familiari ridotti.
In questi giorni abbiamo ricevuto diverse sollecitazioni da parte dell'utenza che non ha ancora ricevuto a casa gli F24, la società incaricata della consegna ci ha assicurato che ieri la consegna ai 60.000 destinatari era coperta all'80 per cento e nei prossimi giorni sarà completa. Eventualmente ci fosse qualche contribuente che non ha ricevuto o non riceve il modello F-24 e non ha la possibilità di connettersi, può passare da noi e ritirarli per pagare entro la scadenza, oppure c'è un'ultima possibilità, che è quella di pagare entro i 15 giorni successivi alla scadenza, usufruendo del “ravvedimento operoso”, pagando cioè lo 0,1 per cento in più per ogni giorno oltre la scadenza, senza alcuna altra sanzione aggiuntiva, ma questo purché si paghi entro i 15 giorni successivi alle scadenze fissate.
Anno per anno cerchiamo di migliorare il servizio e renderlo più accessibile possibile. L'unica cosa che chiediamo è che ci sia massima collaborazione, ricordiamo inoltre che il recapito è un servizio che in regime di autoliquidazione non è dovuto, ma abbiamo voluto perché si evitassero disagi e code e la gente fosse agevolata al massimo”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Nella mattinata di oggi il sindaco Marco Alessandrini, insieme con il vice sindaco e assessore alle partecipare Enzo Del Vecchio, della presidente della società Pescara Parcheggi Angela Summa, il comandante della Polizia Municipale Carlo Maggitti, ha consegnato 10 decreti di ausiliari del traffico al personale precario della società formato dalla Polizia Municipale.

“Si tratta del secondo gruppo di personale di Pescara Parcheggi che assume la qualifica di ausiliari della sosta – specificano il sindaco Marco Alessandrini, Del Vecchio e la presidente Summa – Un ruolo per poter meglio disciplinare l'attività di Pescara Parcheggi relativamente alla sosta. Controllo, ma anche sanzione per chi non rispetta le regole per la sosta tariffata nella città di Pescara.
Sono dieci le persone che hanno ricevuto il decreto di nomina, che vasnno ad aggiungersi ai 14 nominati in precedenza. Si tratta di unità formate dalla Polizia Municipale, che saranno una sorta di front office civile per l'utenza dei parcheggi della città.
E' un passo che speriamo ci consentirà di andare avanti con le stabilizzazioni. Il passo successivo è strutturale e riguarda la sede di Pescara Parcheggi, che assume sempre di più l'identità di una società di servizi per garantire una utilità aggiuntive per la collettività”.


Gli ausiliari nominati sono:

1) Dante Ammazzalupo
2) Cinzia Cicloni
3) Domenico Di Rienzo
4) Fabio Di Rocco
5) Augusto Mazzetti
6) Maurizio Ronca
7) Alessandra Sinelabbe
8) Antonio Tomassetti
9) Guerino Verrocchio
10) Giovanni Cozzi

Pubblicato in Cronaca

Salle. Giovedì 30 marzo alle ore 18, presso il Museo delle Corde Armoniche a Salle (Pe), si terrà l’incontro 'Il processo di fusione dei Comuni centrale per il futuro delle aree interne'. Si discuterà con i cittadini dei vantaggi economici e sociali derivanti da un’ipotesi di fusione dei Comuni Salle, Tocco Casauria, Caramanico Terme, San Valentino, Sant’Eufemia Maiella, Bolognano, Abbateggio e Roccamorice.

Da questo presupposto prosegue il lavoro della Commissione di coesione territoriale del Comune di Salle, espressione diretta e concreta della collaborazione tra maggioranza e opposizione. La Commissione, composta da Beniamino Toro, che svolge le funzioni di Presidente, Davide Morante, Vice Presidente e Cristina D'Aviero con funzioni di segretaria, lavora da tempo verso le forme aggregative che porteranno a raggiungere obiettivi come la razionalizzazione della spesa, ottimizzando il funzionamento istituzionale, abbattendo i costi e snellendo la burocrazia. Oltre ai membri della Commissione comunale, saranno presenti il Sindaco di Salle Maurizio Fonzo, Gianni Natale dell’Associazione ‘Ripensiamo il Territorio’, e l’intervento telefonico di Faustino Conigli, sindaco di Trecastelli (An), attuale Comune risultante dalla fusione di altri tre sin dal 2014, che parlerà dell'esperienza maturata in merito.

Così Davide Morante, membro della commissione e consigliere comunale di Art. 1 – MDP: "Questa è una fase storica favorevole per discutere di associazionismo tra Comuni. Di fronte a una ridotta autonomia finanziaria, sono molte le amministrazioni comunali, anche di piccoli paesi, che hanno compreso che ad oggi solo la fusione dei Comuni può dare risposte alle nostre realtà che necessitano di innovazione e sviluppo. Sicuramente dovremo avvalerci di esperti in materia e di amministratori che hanno già avviato il percorso".

La relazione è stata elaborata con l’associazione ‘Ripensiamo il Territorio’, che da anni è impegnata nel promuovere dibattiti e approfondimenti sulla riorganizzazione amministrativa dei Comuni nelle aree interne. Quello di giovedi è il primo passo per un percorso di coesione che porti anche alla sinergia tra amministratori ed imprenditori, rendendoli protagonisti di tale svolta.

Pubblicato in Politica

Pescara. Uno spettacolo che si svolgerà all'Auditorium Flaiano venerdì 31 marzo alle ore 21 per ricostruire il tendone che fino a metà gennaio è stato sede delle attività di spettacolo e di formazione circense dell'associazione “Il Circo della Luna”. La tensostruttura situata a San Giovanni Teatino ha ceduto sotto il peso della potente nevicata del 16 gennaio, ma l'associazione, assodate le perdite, si sta dando da fare per ricostruirlo e riprendere le arttività che vi svolgevano da quasi un decennio.

“Ho voluto dare il massimo sostegno a questa realtà – così l'assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo – perché potesse riprendere a fare un'attività che è cresciuta ed è diventata un riferimento per un settore particolare qual è quello della giocoleria, dell'arte circense. Una tradizione che nel nostro piccolo possiamo vantare e che a San Giovanni Teatino trovava una speciale espressione nella tenda andata distrutta con l'ondata di maltempo che ha colpito la nostra regione in gennaio. Il Comune ha messo a disposizione dell'associazione che l'ha fondata un luogo da cui ricominciare, compiere un primo passo, attraverso uno spettacolo che servirà a raccogliere fondi per ricostruire la tenda e rifarsi dai danni subiti. Un sostegno piccolo, che vuole essere di incoraggiamento, con un grande in bocca al lupo perché l'obiettivo della ricostruzione si concretizzi al più presto”.

“Vogliamo rivedere il nostro tendone ancora in piedi – dice Valentina Caiano, a nome dell'associazione - la neve lo ha completamente distrutto e siamo senza sede. Abbiamo impiegato otto anni per rendere più fruibile lo spazio nato come luogo di circo e divenuto luogo di incontro e di meeting nazionali e internazionali, dove prendevano vita corsi per tutta la regione e la nostra ricerca e creazione. Abbiamo avuto danni complessivi pari a circa 40.000 euro, siamo riusciti a salvare il salvabile, non ultima l'attrezzatura che restando ferma rischia il deterioramento. Quest'anno il circo aveva fatto un grosso cambiamento, aprendo a corsi amatoriali e alla ricerca, ci siamo anche un po' spostati dalla tenda, ma le attività ludico ricreative e i laboratori principali sono tutti fermi perché accadevano sotto il tendone. Ad aprile avremmo fatto sette anni di lavoro sotto la tenda montata e da dieci anni lavoriamo al progetto di una tenda stabile che ha subito adesso una brussca battuta di arresto.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti i ragazzi che ci hanno aiutato a ripristinare il materiale che era tantissimo e andava messo al sicuro perché di prima qualità, è stato uno dei nostri maggiori investimenti: non abbiamo finanziatori, abbiamo avuto solo un finanziamento per acquistare parte della tenda, il resto è venuto con le attività svolte.
Lo spettacolo è un cabaret dove interverranno molti degli artisti che hanno collaborato con noi in questi anni che si esibiranno gratis, come gratis avremo il service e l'addetto all'attrezzatura, un ruolo fondamentale per la sicurezza di chi si esibisce e per lo spettacolo. Torneranno con noi molti gruppi con cui abbiamo lavorato, da La Tenda in circolo sui trampoli, la Giocoleria e moltissimi altri: sarà un cabaret vario e pieno di emozioni, dedicato agli adulti che ci devono aiutare a rinascere. Vogliamo arrivare al loro cuore per restare con gli adulti in una serata di convivialità. Non ci vogliamo piangere addosso neanche un secondo, dopo aver elaborato il lutto ci siamo rimessi in piedi e vogliamo riaprire la tenda”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. “Dopo aver accertato la fattibilità e la sostenibilità tecnico-contabile in termini di potenziali effetti sugli equilibri di bilancio, il Comune di Chieti ha deliberato l’adesione alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento (rottamazione delle cartelle)”. E’ quanto evidenzia l’Assessore agli Affari Finanziari, Valentina Luise, all’esito dell’approvazione, in Consiglio Comunale, del regolamento per la definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento (D.L. 193/2016 convertito in Legge n. 225 del 1 dicembre 2016).

«Considerato il difficile momento economico – prosegue l’Assessore Luise – si è voluto tendere la mano a chi si è trovato in difficoltà, consentendogli di definire le pendenze derivanti dalle ingiunzioni notificate negli anni dal 2000 al 2016 in maniera agevolata, corrispondendo il tributo al netto di sanzioni e interessi. Per quanto concerne le contravvenzioni al codice della strada, non essendo tributi, potranno beneficiare solo dell’esclusione degli interessi moratori e della maggiorazione di un decimo a semestre.
Già nello scorso mese di gennaio – aggiunge l’Assessore - ho chiesto agli uffici finanziari di predisporre una relazione al fine di valutare la sostenibilità sul piano finanziario dell’operazione che si è rivelata pienamente sostenibile per il nostro Comune e che consentirà all’Amministrazione di incassare somme che altrimenti non sarebbero state riscosse. Quanto alle aliquote e detrazioni IMU, sono state confermate quelle già deliberate nel 2016, quando sono state recepite tutte le modifiche normative dettate dalla legge finanziaria, in modo da offrire un quadro di stabilità ai contribuenti».

Chi intende aderire alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento, entro il 31 maggio 2017 dovrà presentare domanda alla Teateservizi srl oppure alla Soget SpA per le ingiunzioni emesse e notificate da quest’ultima (apposita modulistica sarà messa a disposizione sui siti di Teateservizi e Soget).

Pubblicato in Politica

Chieti. E’ stato assegnato a due Donne abruzzesi di successo il “Premio Maja – Donna d’Abruzzo 2017”, istituito dalle ACLI Provinciali di Chieti. Si tratta dellachefAngela Di Crescenzo, contitolare del Ristorante “Villa Majella” di Guardiagrele, e della manager, Barbara Morgante,amministratore delegato di Trenitalia.
Il Premio “Maja - Donna d’Abruzzo”, alla sua prima edizione, è riservato alle Donne abruzzesi che, come recita il regolamento del Premio,si sono distinte nei seguenti settori: Professione, Impresa, Lavoro, Famiglia, Volontariato, Arte, Sport e Attività sociali.
Il Premio verrà consegnato nel corso della cerimonia che si terrà sabato, 1 aprile 2017, alle ore 10,30, presso la Sala Cascella della Camera di Commercio, in Piazza G. B. Vico a Chieti.
La manifestazione sarà aperta dal saluto del Presidente provinciale delle ACLI, Comm. Mimmo D’Alessio, e dalla prolusione della dott.ssa Paola Vacchina, Presidente nazionale ENAIP, sul tema “Non solo bambole”.
Nel corso della cerimonia verranno consegnati anche i premi speciali “Coltiva il talento”, assegnati a Maria La Pennaautrice del bozzetto del Premio, una giovane studentessa che, sotto la guida del prof. Giorgio Falcone, frequenta la 4^A del Liceo Artistico “Nicola da Guardiagrele” di Chieti, eall’Istituto Superiore “Umberto Pomilio” di Chieti,guidato dalla Dirigente, Prof.ssa Anna Maria Giusti, i cui allievi hannodisegnato e realizzato gli abiti che saranno indossati da alcune studentesse nel corso della mattinata.
A margine della manifestazione saranno esposti alcune bambole provenienti dadiverse collezioni.
<Le ACLI–spiega il Presidente provinciale, Mimmo D’Alessio, -hanno pensato di celebrare la Giornata mondiale della Donna con due Premi. Il primo, il “Premio Maja – Donna d’Abruzzo” è un riconoscimento alle Donne che hanno successo perché hanno già dimostrato e continuano a dimostrare sul campo capacità e impegno. Il Premio “Coltiva il talento”, invece, è un attestato alla qualità che si va esprimendo, un incoraggiamento a curare con passione il talento che le Donne hanno e sanno dimostrare nei vari settori del loro impegno. Ci è sembrato questo - conclude D’Alessio - oltre agli interventi sul piano culturale e sociale caratteristici delle ACLI, il modo giusto per festeggiare degnamente le Donne, in particolare quelle a noi più vicine, cioè le Abruzzesi>.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, comunicano che domani, giovedì 30 marzo 2017, alle ore 10.30, presso l’Auditorium Teatro Supercinema, si terrà un incontro/dibattito avente per oggetto “La mensa dei nostri figli”.

Con i rappresentanti del mondo della scuola, dell’Osservatorio Mense e con i contributi della dott.ssa Annalisa Blasetti, esperto nutrizionista della Clinica Pediatrica, e del dott. Federico Angelini, medico chirurgo esperto in omeopatia, docente presso il CEDH di Parigi, si analizzerà il percorso condiviso che ha portato all’introduzione del nuovo menù nella refezione scolastica.
Alla iniziativa, moderata dal giornalista Stanislao Liberatore, parteciperanno gli alunni delle quarte e quinte classi delle scuole primarie cittadine.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione