Articoli filtrati per data: Sabato, 04 Marzo 2017

Francavilla al Mare. “La rottamazione delle cartelle è possibile anche a Francavilla al Mare, dopo che il Consiglio Comunale dello scorso gennaio ha adottato il relativo regolamento comunale dando attuazione all’art. 6-ter del decreto legge 193/2016, convertito con modificazioni dalla legge 225/2016” comunica l’Assessore al Bilancio Rocco Alibertini. "Questo significa", continua l’assessore, "che tutti i contribuenti che hanno ricevuto ingiunzioni di pagamento relative a tributi comunali o a violazioni del codice della strada, notificate tra gli anni 2000 e 2016, potranno beneficiare rispettivamente della eliminazione delle sanzioni e degli interessi in esse contenute. La domanda di adesione deve essere presentata su iniziativa del contribuente alla SOGET (se cartella SOGET) o alla Risco (se cartella RISCO) entro il prossimo 21 aprile".
L'amministratore unico della Risco, società partecipata del Comune di Francavilla al Mare concessionaria per la riscossione dei tributi, Gaia Baldassarre, comunica che “tutti i contribuenti interessati, potranno beneficiare della rottamazione compilando in ogni sua parte il modello consultabile e scaricabile dal sito www.riscosrl.it. Le domande potranno essere consegnate personalmente o a mezzo delega presso gli uffici della Risco srl a Francavilla al Mare, piazza della Rinascita in orario di apertura al pubblico, o anche all'indirizzo di posta elettronica certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Qualora la domanda venga accolta, la società comunicherà entro il 31 maggio 2017 il nuovo calcolo complessivo delle somme dovute a seguito della definizione agevolata, contestualmente al bollettino per effettuare il pagamento". Il mancato puntuale pagamento comporterà la decadenza dal beneficio, riattivando così la procedura ordinaria di recupero delle somme. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite consultando il regolamento comunale sul sito www.riscosrl.it o direttamente presso gli uffici.
"Visto l’approssimarsi della scadenza", rimarca l'Assessore Rocco Alibertini," consiglio ai cittadini interessati di non perdere tale occasione che permette di onorare il proprio debito con l'Ente, risparmiando denaro. Si tratta di un'opportunità che un'amministrazione così attenta non poteva non concedere ai propri cittadini in un periodo congiunturale così particolare".

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Con una prestazione solida, condita da molte belle giocate, il Montesilvano torna a vincere, dopo lo stop di sette giorni fa con l’Eta Beta, e supera tra le mura amiche il Tenax Castelfidardo. Gara equilibrata nel primo tempo, con i padroni di casa già vicini al gol, dopo 3 minuti e 20 secondi, con la traversa colpita da Dambrosio. Al gol del vantaggio di Junior (4.51) ha risposto Cassisi (9.41), ma è stato di nuovo il fuoriclasse brasiliano a colpire prima dell’intervallo (16.50), mandando i suoi al riposo sul 2-1. A inizio ripresa, lo strappo decisivo della gara: tre gol in fila per il Montesilvano, con Masi (2.07), ancora Junior (2.28) e Galliani (3.17), in appena 70 secondi. Gli ospiti hanno giocato stabilmente con il portiere di movimento negli ultimi dieci minuti, mettendo un po’ d’apprensione al pubblico del PalaRoma con il secondo e il terzo gol, ma infine arrendendosi alla sconfitta dopo il quarto sigillo personale, stavolta a porta vuota, di Junior. Prima della fine, Cassisi su punizione ha fissato il risultato finale sul 6-4. Con questa vittoria, il Montesilvano sale a quota 34 punti in classifica, al quinto posto solitario.
“E’ stata una bella prestazione – ha commentato a fine partita mister Gianluca Marzuoli –, come d’altra parte ce ne sono state tante quest’anno al PalaRoma. Il rammarico semmai è proprio quello di non essere riusciti a fare simili prestazioni fuori casa, dove invece abbiamo quasi sempre sofferto. Comunque, posso solo congratularmi con i ragazzi per oggi, hanno confermato le loro qualità e la loro crescita. La partita è stata virtualmente chiusa all’inizio del secondo tempo, sul 5-1, poi loro si sono giocati il tutto per tutto con il portiere di movimento, ma noi in fin dei conti abbiamo retto bene. Junior a dir poco decisivo oggi, peccato non averlo avuto a disposizione contro l’Eta Beta: sarebbe stata un’altra partita. Ora comunque giochiamoci partita per partita, senza guardare troppo la classifica. Mercoledì recuperiamo la partita contro Civitella, e sabato di nuovo in casa contro Potenza Picena: vediamo a che punto saremo sabato sera… per stasera, intanto, siamo contenti.”

Pubblicato in Sport

Pescara. E’ tornato nuovamente a riunirsi il Consiglio Comunale delle Bambine e dei Bambini. Una seduta speciale, questa, voluta dal Presidente del Consiglio Antonio Blasioli e a cui hanno partecipato anche il sindaco Marco Alessandrini e l’assessore Laura Di Pietro, per discutere della città di Pescara in occasione dei 90 anni della sua unificazione e per avere risposte su una serie di problematiche particolarmente sentite dai ragazzi. Erano presenti ai lavori anche i consiglieri senior Tiziana Di Giampietro e Guerino Testa.
Fra gli argomenti della seduta anche le prime ipotesi di denominazione per il Ponte Nuovo che il sindaco ha raccolto e ha detto che porterà all'attenzione dell'esecutivo e poi del Consiglio, quando verrà operata la scelta per l'intitolazione del settimo ponte della città. Durante la seduta il sindaco ha annunciato il finanziamento del progetto del Comune presentato al bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri e che attraverso l'erogazione di 18 milioni di euro, consentirà di riqualificare parte delle periferie cittadine.

“Ognuno dei consiglieri ha fatto la sua proposta – riferisce il presidente Antonio Blasioli – Tantissimi e di grande creatività le ipotesi fra cui scegliere: Ponte Gran Sasso, dei Bambini, Bellavista, Castellammare, del Sole, dell'Arcobaleno, della Barca, di Novant'anni, della Città di Pescara, Aternum, dell'Orizzonte, Rigopiano, Delfino, dell'Unione, del Tempo, Filante, del Fiume, della Speranza, Bellavista, del Cielo, dei Murales, dell'Adriatico, della Randa, del Panorama, D'Annunzio, Favola, Intreccio, Punta d'oro , dell'Incontro, della Vela, del Bagnato, Siella, Alato, Abruzzo, Aurora, Bella dormiente, Vela, Pace e giustizia, del 90º, del Ricordo, ponte D'Annunzio, Ariel, Veliero di Pescara, Grande vela, Abruzzese, delle Sponde, ponte Septimus, Pescatore, delle Zattere, Braccio di ferro, Flaiano, Vittorio Emanuele, Camuzzi, Maremonti, del Principe.
I ragazzi hanno poi chiesto al sindaco e all'assessore Di Pietro interventi in nome della vivibilità cittadina, si è parlato di inquinamento e di depurazione delle acque, di allagamenti e di cura dei tombini, hanno chiesto spazi per esprimere murales e graffiti e la riqualificazione delle periferie. Una richiesta importante ha riguardato anche il verde pubblico e la convivenza con gli animali, all'assessore Laura Di Pietro è stato consegnato l'impegno di creare altre aree di sgambettamento, un'istanza che ha consentito all'assessore di illustrare gli interventi in corso in 24 parchi cittadini, volti proprio alla riqualificazione e la creazione di aree dedicate agli amici a quattro zampe. Inoltre, essendo la seduta dedicata ai 90 anni dall'unificazione della città, il presidente dell'associazione Prima Pescara, Nicola Monti, ha illustrato la storia della fusione fra Pescara e Castellamare Adriatico che avvenne nel gennaio del 1927.
Una seduta fitta di idee e proposte e partecipatissima, come di solito sono i lavori di questo speciale consiglio, a cui assistono di buon grado anche i genitori e a cui collaborano fattivamente anche le scuole cittadine”.

La prossima riunione sarà il 1° di Aprile.

Pubblicato in Politica

Pescara. Come annunciato e auspicato c'è la conferma che anche il Comune di Pescara è tra gli enti finanziati per il “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie”, di cui all’articolo 1, comma 978, della legge n. 208/2015. Una notizia emersa dai lavori del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica che, nella seduta di ieri 03 marzo 2017, ha deliberato di “assegnare 798,17 milioni di euro di risorse FSC 2014-2020 (la cui dotazione è stata integrata per 10.962 milioni di euro con la Legge di bilancio 2017) al “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie”, di cui all’articolo 1, comma 978, della legge n. 208/2015. Le risorse sono ripartite per 603,90 milioni di euro in favore delle città e dei comuni del Mezzogiorno e per 194,27 milioni di euro in favore delle città e dei comuni del Centro Nord. Le risorse sono ripartite per 603,90 milioni di euro in favore delle città e dei comuni del Mezzogiorno e per 194,27 milioni di euro in favore delle città e dei comuni del Centro Nord.”

“Si tratta di una notizia attesa e di grande rilevanza per la nostra città – così il sindaco Marco Alessandrini che ha ufficializzato l'ottenimento del finanziamento del bando ministeriale a cui il Comune ha partecipato, nel pomeriggio, durante i lavori del Consiglio Comunale dei Bambini e delle Bambine – Le risorse che il Cipe ci ha assegnato consentiranno all’Amministrazione comunale di affrontare una pluralità di questioni legate alla salvaguardia, tutela e sviluppo del territorio, soprattutto nelle periferie che sono aree che più di altre hanno oggi bisogno della nostra attenzione. Parliamo di una riqualificazione concreta e possibile, non più solo annunciata. Noi la faremo. Abbiamo partecipato al bando con un progetto che mette insieme tante forze: quelle del pubblico, quelle delle associazioni che sono un prezioso supporto all'azione amministrativa, specie in ambito sociale, quelle degli imprenditori privati, che così potranno fondere con tali partner idee e creatività, in nome di una partecipazione a cui il Consiglio dei Ministri invitava e che era un requisito essenziale per l'assegnazione delle risorse. Così il Comune, aderendo alle finalità del programma, volte proprio a favorire la più ampia partecipazione di soggetti pubblici e privati, per riprodurre e amplificare gli interventi economici-finanziari sul territorio, ha attivato la migliore partnership, dando così spazio alla presentazione di una molteplicità di progetti che ci hanno permesso di raggiungere un'ottima posizione nella classifica del bando e la possibilità di promuovere interventi legati: alla riqualificazione urbana, al settore del sociale, alla mobilità ciclabile e alla viabilità e, non ultima, sul fronte della sicurezza. Tempo un paio di mesi per la firma delle convenzioni e questa auspicata “rivoluzione” partirà. E' senza dubbio una grande occasione che giocheremo insieme alla città, per riqualificare la nostra periferia”.

“Il programma è elaborato per il massimo delle risorse rese disponibili dal bando, 18.000.000,00 di euro – aggiunge il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Enzo Del Vecchio – Fondi che valgono come moltiplicatore, perché gli interventi progettati arrivano a un monte di investimenti pari a 58 milioni di euro, di cui: 18 milioni in fondi statali, 2.310.000 milioni con risorse comunali, 300.000 euro di fondi Fas e 37.513.984 di risorse private. Nel dettaglio dei 18 milioni ci sono: 6.827.000 euro per la riqualificazione urbana riguardante (a Zanni, Borgo Marino, Fontanelle, San Donato, Città della Musica e Lungofiume); 6.118.000 euro per la viabilità (Tiburtina, San Donato, Via Pantini e PUMS); 1.055.000 per la mobilità ciclabile (completamento rete ciclabile in varie zone); i rimanenti 4 milioni sono destinati ad interventi sociali che abbiamo non solo guidato con le esigenze del Comune ma anche iniziative e proposte del bando. Tutto il programma si regge su progetti conformi al Prg, specie quelli di Fontanelle, che con il recupero di tutti i piani terra delle abitazioni Ater per persone disabili risponde ad una doppia richiesta e a San Donato, dove nascerà, come ha proposto l'istituto Volta un incubatore occupazionale per giovani, un laboratorio per creare occupazione e opportunità.
Ora, in attesa della comunicazione ufficiale e la sottoscrizione della convenzione dovrà partire immediatamente la fase tecnico-amministrativa per redigere tutti i progetti esecutivi delle opere previste che daranno luogo ad importanti operazioni di rammendo urbano, consapevoli del fatto che è questione non di solo urbanistica, ma anche politico-sociale, perché le periferie sono luoghi che possono diventare caldi e per vincere problemi e degrado la prevenzione è uno strumento fondamentale”.

Pubblicato in Politica

Pianella. Continua da cinque partite la serie di risultati positivi della polisportiva Pianella 2012. Uno a zero sul campo del Cappelle sul Tavo 2008; dopo un primo tempo a reti inviolate disturbato da un forte vento sblocca il risultato Edoardo Di Giovanni al 20' della ripresa.
Occasione sprecata sempre nel secondo tempo per la squadra ospite dagli undici metri.
Gioia negli spogliatoi ma anche grande consapevolezza che la ricorsa è ancora lunga e che le parole d'ordine non cambiano: concentrazione ed umiltà.

Pubblicato in Sport

Genova. Biancazzurri di nuovo battuti, al Ferraris Sampdoria vittoriosa 3-1 in un match deciso nella ripresa.
Parte bene il Pescara, ma il 18’ sono i blucerchiati a passare in vantaggio con un’azione personale di Muriel che serve Bruno Fernandes che realizza. Reagisce il Pescara: al 21’ ci prova in acrobazia Caprari, ma senza successo. Al 32’ il Pescara centra il pari con un lancio di Verre per Zampano che appoggia per Benali che mette in mezzo per Cerri che insacca. Al 35’ Sampdoria pericolosa con Muriel ma è bravo Bizzarri a sventare il pericolo.
Ad inizio ripresa Memushaj verticalizza per Cerri che però non riesce a battere Viviano. Al 3’ i padroni di casa vicini al raddoppio con un colpo di testa di Barreto da palla da fermo che termina di un nulla a lato. È il preludio al vantaggio dei liguri che arriva al 13’ con Quagliarella che, imbeccato da Bruno Fernandes, non lascia scampo a Bizzarri. Al 20’ Schick, dopo un’incursione solitaria, conclude ma senza ingannare l’estremo biancazzurro. Al 23’ è lo stesso Schick a siglare la terza marcatura sampdoriana. Al 27’ la squadra di Giampaolo si rende nuovamente pericolosa con Barreto, ma trova l’opposizione di Bizzarri. Al 39’ su una ripartenza, un diagonale di Linetty termina sul fondo.


Tabellino
Sampdoria: Viviano, Sala (37′ st Bereszynsky), Skriniar, Silvestre, Pavlovic, Barreto (29’ st Linetty), Torreira, Praet, Bruno Fernandes, Quagliarella, Muriel (17’ st Schick) Allenatore: Giampaolo
Pescara: Bizzarri, Zampano, Stendardo, Coda (38’ st Fornasier), Biraghi Verre (43’ st Brugman), Bruno, Memushaj, Benali, Cerri (30’ st Kastanos), Caprari Allenatore: Zeman
Arbitro: Pasqua (sezione di Tivoli)
Marcatori: 18’pt B.Fernandes (S), 32’pt Cerri (P), 13’st Quagliarella (S), 23’st Schick (S)
Ammoniti: Coda, Bruno (P)

Pubblicato in Sport

Pescara. La UnipolSai Briantea 84 Cantù vince il primo trofeo del 2017 nella stagione di basket in carrozzina, bissando il successo in Coppa Italia dello scorso anno. Nella Final Four giocata venerdì 3 e sabato 4 marzo al PalaElettra di Pescara, i canturini già Campioni d’Italia in carica hanno dominato la finalissima contro la capolista in Serie A, il GSD Porto Torres (81 a 54) dopo aver battuto in semifinale il S. Stefano Banca Marche 59 a 44.

C’era molta attesa alla vigilia per il terzo atto di un confronto che in stagione aveva visto per due volte uscire vincente il GSD Porto Torres, lo scorso 11 novembre al termine di un memorabile doppio overtime in Sardegna, e poi l’11 febbraio a Cantù. Invece la partita ha regalato poche emozioni, con i ragazzi di coach Bergna fin dai primi minuti a condurre i giochi, sia nel punteggio che nell’intensità e nella determinazione agonistica. Il vantaggio, già sostanzioso alla fine dei primi 10 minuti (28 a 13), si dilata ancora di più nel corso del secondo quarto, quando la Briantea 84 arriva anche a +20, per chiudere poi la prima metà di partita sul 46 a 27. Eloquenti le percentuali al tiro all’intervallo: Porto Torres realizza solo 9 canestri, mentre Cantù chiude con il 59% dal campo (19/32).

La ripresa si apre con il tentativo di rimonta dei sardi, guidati come al solito dall’americano Matt Scott e dal britannico George Bates, che piazzano un 11 a 0 di parziale che li riporta a -10. Le speranze per Porto Torres però durano poco: la Briantea 84 si scuote e grazie alla vena realizzativa di Brian Bell (14 punti alla fine) e dell’argentino Adolfo Damian Berdun, presto rimettono tra sé e gli avversari un margine superiore ai 20 punti, per chiudere il terzo quarto. Il quarto quarto non ha scossoni, la Briantea amministra senza soffrire sino alla festa finale. Chiude al terzo posto una buona Amicacci Giulianova, che in mattinata ha superato 67 a 60 il S.Stefano Banca Marche.

Presenti alla premiazione conclusiva, oltre al presidente della FIPIC Fernando Zappile, tra le autorità anche l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pescara Antonella Allegrino, che ha così commentato: “E’ stata un’autentica festa di sport. Sono felice di aver visto il palazzetto pieno di tanti ragazzi e scolaresche che hanno potuto imparare certamente una lezione preziosa: ci si può divertire e si può fare sport a questi livelli anche attraverso le difficoltà. Questi ragazzi sono un esempio e auguro a tutte le squadre impegnate in questa Final Four di ottenere il massimo nel corso di questa stagione”.

La UnipolSai Briantea 84 Cantù conquista così la quarta Coppa Italia della propria storia, la seconda consecutiva dopo il successo del gennaio 2016 a Varese contro il Santa Lucia Roma. Le due finaliste di oggi sono già qualificate ai Playoff Scudetto, con testa di serie numero uno (Porto Torres) e due (Cantù): un nuovo incrocio quindi sarà possibile solo in caso di finale. Per entrambe infine la prossima settimana in programma l’appuntamento con i quarti di finale di Champions Cup, per conquistare un posto tra le prime quattro d’Europa.

UNIPOLSAI BRIANTEA 84 CANTU’ – GSD PORTO TORRES 81 a 54

UnipolSai Briantea 84 Cantù: Raourahi 4, Bell 14, Santorelli 5, Berdun 9, Sagar 20, Papi 19, Ruiz 10, Schiera.

GSD Porto Torres: Scott 24, Pratt 5, Di Francesco 2, Ion, Bates 23, Munn, Puggioni, Elia, Falchi, Raimondi.

FOTO LIBERE DA DIRITTI DA PUBBLICAZIONE

DIDA: La Briantea 84 con la Coppa

DIDA: La gioia del capitano Ian Sagar

Pubblicato in Sport

Montesilvano. «I cittadini hanno ritirato i mastelli, posto domande e richiesto sacchetti biodegradabili. Erano interessati e partecipativi e pronti ad iniziare questo nuovo percorso». Così l’assessore Valter Cozzi commenta la mattinata che si è svolta a Montesilvano Colle, dove è stato allestito un punto informativo dedicato alla raccolta differenziata. Da lunedì 6 marzo 350 famiglie del centro di Montesilvano Colle verranno interessate dalla raccolta porta a porta, istituita per la prima volta in città dall’Amministrazione guidata da Francesco Maragno.
Per il momento le vie che saranno coinvolte dalla raccolta porta a porta sono: Largo Belvedere, Piazza Giardino, Piazza Osvaldo Galli, Piazza Umberto I, Strada Comunale della Fonte, Via dei Ciclamini, Via dei Ciliegi, Via delle Azalee, Via delle Ginestre, Via di Mezzo, Via Melchiorre Delfico, Via Parco degli Ulivi, Strada Comunale per Spoltore, Via Vittorio Emanuele II.
«Quella che inizierà lunedì - dice Cozzi - è solo la prima fase, ma che ben presto verrà seguita dall’estensione di questa metodologia di raccolta in tutta la città. Sarà indispensabile la collaborazione e l’attenzione di tutti per ottenere risultati soddisfacenti. Questa mattina abbiamo visto cittadini attenti e desiderosi di capire ogni passaggio nel minimo dettaglio. Siamo sicuri che in breve tempo le percentuali di raccolta differenziata incrementeranno».
Alle famiglie residenti in case singole sono stati distribuiti 5 mastelli da 40 litri cadauno. I residenti delle zone condominiali utilizzeranno invece contenitori da 120 litri posti nelle aree comuni. A tutti gli utenti, di entrambe le tipologie residenziali, è stato consegnato un sesto contenitore, ossia un sottolavello da 10 litri, traforato, dove conferire, all’interno del sacchetto biodegradabile, i rifiuti organici prodotti.
L’umido dovrà essere conferito, all’interno di un sacco biodegradabile, nel mastello di colore marrone. La raccolta avverrà il lunedì, il mercoledì e il venerdì. La plastica e il metallo, da conferire nel mastello giallo, senza sacchetto, verranno raccolti il martedì; il vetro, all’interno del contenitore verde (senza sacchetto) verrà ritirato il mercoledì; la carta e il cartone (senza sacchetto), da conferire nel mastello azzurro, verranno raccolti il giovedì; il residuo indifferenziato (senza sacchetto) nel contenitore grigio, verrà ritirato il sabato. Gli utenti dovranno esporre il mastello corretto nel giorno antecedente a quello di raccolta a partire dalle 20.
Per ulteriori informazioni sono attivi i contatti: 0858620522, fax 0858620741 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per programmare la raccolta di rifiuti ingombranti è necessario prendere un appuntamento, telefonando al numero verde 800195315.
Sul sito istituzionale è attivo un banner dove consultare il calendario di raccolta, consigli sul conferimento e ulteriori informazioni.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «Abbiamo avviato una meticolosa attività di restyling e riqualificazione su tutto il territorio per migliorare l’immagine di Montesilvano e offrire servizi più efficienti ai cittadini». Lo annuncia l’assessore Ernesto De Vincentiis che specifica: «Negli ultimi giorni abbiamo attivato una serie di cantieri in particolare per la risistemazione di marciapiedi e della pavimentazione stradale. Molti altri verranno avviati anche nei prossimi giorni, nell’ambito di un programma che intende coprire diverse zone di Montesilvano».
Nello specifico sono stati iniziati i lavori in via San Gottardo per la realizzazione di un marciapiede fino all’incrocio di via Barbato. Gli interventi, affidati alla ditta Cocciante Tullio hanno un importo di 20.000 euro. «Tali lavori – dice De Vincentiis - si sono resi ancora più necessari per incrementare la sicurezza dei ragazzi che tutti i giorni entrano ed escono da scuola».
Hanno preso il via anche i lavori lungo via Imera, tra via Sangro e via Tagliamento. «In questa strada - spiega De Vincentiis - siamo intervenuti per rimuovere tutte le radici degli alberi che avevano alzato intere parti di marciapiede, causando rischi per i pedoni». Gli interventi condotti dalla Italcementi per un importo di circa 20.000 euro, consistono nella demolizione del marciapiede in cemento, nella rimozione delle radici, nel rifacimento del marciapiede con un massetto rinforzato per impedire alle radici di sollevare nuovamente la pavimentazione, risalendo in superficie. «Stiamo predisponendo - aggiunge l’assessore - gli atti necessari per proseguire con gli interventi anche nel tratto tra via Tagliamento e via Tavo.
Altri importanti lavori prenderanno il via martedì. Si tratta di interventi di rifacimento della pavimentazione stradale di due vie del centro cittadino, via San Pietro e via San Domenico, che verranno realizzati per un importo di circa 34.000 euro dalla Abruzzo Engineering. «Il peso delle auto lungo queste piccole strade, negli anni - aggiunge De Vincentiis – ha causato la rottura della pavimentazione. Abbiamo promosso tali lavori che restituiranno una migliore immagine a queste vie che rappresentano zone nevralgiche anche da un punto di vista commerciale». Tutti questi interventi si affiancano a quelli di riqualificazione realizzati negli scorsi mesi in via Gran Paradiso, via Raffaello e ora via in via Speri.

Pubblicato in Politica

Mosciano. Ha 30 anni e ospita tutti i giorni i “nonni” di una generazione, l’ultima, che ha vissuto le guerre mondiali, gli anni difficili nei primi anni '60, la rinascita e le mille difficoltà di un Abruzzo che si trasformava a cavallo della rivoluzione industriale. E’ il Circolo anziani “Giancarlo e Geo” di Mosciano Sant’Angelo, aperto nel 1987, che domani, domenica 5 marzo, festeggia i 30 anni di vita, di attività sociale del borgo medievale in provincia di Teramo con una vera e propria giornata di festa.

Alle 16.30 interverrà il sindaco Giuliano Califfi e il presidente del circolo Silvio Pirozzi per ricordare le attività trentennali e inaugurare la biblioteca del Circolo che sarà intitolata al maestro “Giuseppantonio Battestini”, socio storico. La biblioteca consta di 1500 volumi donati da alcune famiglie di Mosciano e Giulianova. Nel pomeriggio si terranno letture di poesie “dialettali” e alle 18 sarà offerto un brindisi e un buffet.

I soci fondatori del circolo, quelli che nel 1987 aprirono per la prima volta i locali dell’associazione, che saranno ricordati e omaggiati, sono stati: Corradino Monaco, Pasquale Macrini, Giovanni Tulli, Domenico Battestini, Pasquale Beltramba, Pasquale Belfiore, Gennaro Almonti, Filippo Valle, Amato d’Ignazio e Benito Galassi.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione