Articoli filtrati per data: Lunedì, 06 Marzo 2017

Chieti. Concorso in abuso d’ufficio è il reato contestato al Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Pasquale Flacco, nell’ambito dell’inchiesta della Procura della Repubblica di Lanciano sul servizio lavanolo della biancheria ospedaliera.
L’addebito è riconducibile a una nota che lo stesso aveva sottoscritto dopo avere ricevuto ripetutamente chiarimenti e rassicurazioni dagli uffici amministrativi, che avevano effettuato verifiche sui crediti vantati dalla ditta affidataria del servizio, la Publiclean. Si trattava, quindi, di percorrere la strada più vantaggiosa per l’Azienda e di metterla al riparo da esborsi più onerosi.
Nel documento, indirizzato alla ditta, si sostanzia una transazione con la Asl, che impegna la società a rinunciare a una buona parte del credito preteso, pari a 4 milioni 433.418 euro, stornando la somma di un milione 978.628 euro, e accettando il pagamento di 2 milioni 454.790 euro per i servizi resi nel periodo compreso tra il 2009 e il 2014. L’emissione, da parte di Publiclean, di note di credito corrispondenti, e l’espressa rinuncia agli interessi per ritardato pagamento, avrebbe consentito alla Asl di procedere con la liquidazione, com’è poi avvenuto.
Il documento era stato sottoscritto nel dicembre 2015, quando la Direzione aziendale era rappresentata dal solo Flacco in qualità di “facente funzioni”, in sostituzione del predecessore che si era dimesso alcuni mesi prima. Non essendo pertanto supportato da un Direttore amministrativo né sanitario, aveva condiviso la decisione con gli uffici preposti, che avevano seguito l’istruttoria e proposto la transazione, garantendo la legittimità dell’accordo, supportato dai necessari riscontri, e il vantaggio per l’Azienda di non incorrere in spese aggiuntive per interessi di mora.
Publiclean svolge il servizio di lavanolo per gli ospedali della ex Asl Lanciano Vasto in virtù di un’aggiudicazione che risale al 1999 e un contratto successivamente rinegoziato nel 2009 a causa di condizioni che nel frattempo erano mutate (ad esempio la riduzione dei posti letto) e ha durata di nove anni.
L’appalto prevedeva, come prestazioni, il cambio giornaliero della biancheria piana di ciascun posto letto occupato, il cambio dell’intero posto letto ad ammalato dismesso, il cambio illimitato, a richiesta dei reparti, per Nido, Pediatria e Sala operatoria, e il cambio delle divise degli operatori due volte a settimana. Ogni cambio ulteriore di queste ultime sarebbe stato remunerato con un euro ognuno.

Pubblicato in Cronaca

Francavilla al Mare. L’associazione “Alphaville-nonsolocinema”, con il Patrocinio del Comune di Francavilla al mare, in collaborazione con la libreria Mondadori, Le Franchevillanesi, Kairos, l’Università della Libera età, vuole onorare la ricorrenza della Giornata internazionale della Donna con una serie di iniziative rivolte alle cittadine e ai cittadini per riflettere sul suo ruolo nella società attuale.
Le diverse associazioni si sono ritrovate a condividere l’idea che le donne hanno un potenziale enorme di energie da investire per migliorare la qualità della vita, in tutti i campi. “Lavorare insieme su un obiettivo comune", commentano le iniziative le Presidenti delle Associazioni, "è stato utile e gratificante. La giornata dell’8 marzo, così come l’abbiamo voluta, fornisce per tutte noi un’occasione importante per stare insieme, ci rimanda all’ ascolto di musica, di parole, alla visione di immagini piene di senso. Ci auguriamo di offrire ai nostri concittadini, nell’arco della giornata, appuntamenti piacevoli e significativi”. "La scelta di celebrare la donna con queste iniziative è a dimostrazione di come in questi anni si sia consolidata una rete spontanea delle associazioni, per la quale l'Amministrazione fa da collante", commenta l'Assessore alle politiche sociali e vicesindaco, Francesca Buttari, "Sono molto contenta di poter partecipare a questa giornata portando contributo dell'Amministrazione in tutti i suoi momenti, e ne approfitto per fare i miei auguri a tutte le donne".
Il programma delle giornata dell'8 marzo è il seguente:
Ore 11.00 presso la “Libreria Mondadori”
“Alphaville-nonsolocinema”presenta l’iniziativa “8 marzo 2017: dire DONNA” con il Patrocinio del Comune di Francavilla al mare
In collaborazione con la libreria e le associazioni “le Franchevillanesi”, “Kairos”, “Università della Libera età di Francavilla al mare”
Ore 11.15 Libreria Mondadori, Reading di poesie e brevi letture con Annalica Casasanta
Ore 11.45 Libreria Mondadori, Pina Rosato di “Kairos”parla di “Un patto per le donne”, documento elaborato dagli “stati generali delle donne”, e dei suoi sviluppi sul territorio
Ore 12.15 Aperitivo in promozione per le donne
Ore 16.30 Presso il Museo Michetti (muMi)
Sala Conferenze
Lezione dell’Università della Libera Età.
Letizia Gomato tratta di ”Donne e benessere: musicoterapia e prevenzione”
Ore 18.00 Museo Michetti, Sala Ipogea 2
Bruno Imbastaro per “Alphaville-nonsolocinema” proietta il documentario di Antonietta De Lillo “La pazza della porta accanto”
Ore 18.45 Museo Michetti, Marirosa Sisto de “Le Franchevillanesi” parla di “Bambini, famiglie, immigrazione”
Introduzione e conclusione con il quartetto d’archi “Archinsieme”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Approvata dal Consiglio Comunale di Pescara di stamane la delibera inerente il parco depurativo della città. L’atto è passato con i voti della maggioranza, astenuti i consiglieri di centrodestra, contrari quelli del Movimento 5 Stelle.

“Oggi il Consiglio ha approvato una delibera di indirizzo riguardante la possibile individuazione del parco della depurazione – illustrano il sindaco Marco Alessandrini e il vice sindaco e assessore al Demanio Enzo Del Vecchio – Si tratta di un altro concreto tassello alla complessa partita che punta a ripristinare le migliori condizioni ambientali dell’asta fluviale, affinché migliori anche la qualità delle acque di balneazione.
Era un provvedimento atteso, anche in ragione del fatto che la Regione Abruzzo investe cospicue risorse finanziarie proprio nella filiera della depurazione delle acque, criticità che non riguarda solo il nostro territorio. Questa Amministrazione, sin dall’insediamento, ha intrapreso nei confronti dei detrattori ambientali che compromettono anche la qualità del nostro mare, una battaglia che non ha precedenti nella storia amministrativa della città.
Il Consiglio ha dato indicazioni di quattro possibili siti che i soggetti incaricati dalla Regione per la realizzazione delle infrastrutture dovranno valutare e in ipotesi anche altri siti non individuati dalla delibera. Il parco depurativo consta di vasche di raccolta delle acque meteoriche ma anche di laboratori e percorsi didattici tali da renderlo anche un punto di visita e di studio, come avviene in Europa e in altre realtà internazionali evolute sul fronte della tutela dell’ambiente.
Un vero e proprio piano di azione per completare un processo che dovrà ridare le condizioni migliori al nostro territorio e salvaguardare l’economia turistica estiva, che rappresenta un tassello fondamentale della nostra economia e quella del territorio circostante.
Siamo soddisfatti di questo percorso che contiamo di poter completare al tavolo interistituzionale promosso dalla Regione Abruzzo, per consolidare pratiche di tutela del nostro territorio e non dover agire più in emergenza.
Da tutta l’opposizione, nonostante il contributo nella fase di predisposizione dell’atto è mancato il coraggio finale, che pure qualcuno aveva annunciato, per dare un voto convinto ad un’infrastruttura che la città di Pescara attendeva da decenni e che si pone come soluzione dei drammi di un comparto che non comprende solo la balneazione, ma forze vitali e storiche della nostra economia cittadina”.

Pubblicato in Politica

Chieti. "Dall’indagine effettuata dal giornale Il Centro sull’attività istituzionale messa in atto dai Gruppi Consiliari e dai singoli consiglieri comunali del comune di Chieti nei primi 18 mesi di mandato Di Primio bis, periodo di riferimento Luglio 2015- Dicembre 2016, emerge, in maniera palese, un inquietante quadro del “ grigiore” che regna sovrano all’interno dell’Assise Civica comunale".

 Così in una nota il responsabile di Giustizia Sociale per le attività Sportive e Sociali Michele Di Paolo, che aggiunge: "Se i partiti importanti di riferimento nazionale, che esprimono in consiglio comunale diversi consiglieri, addirittura fino a 7, non riescono tutti insieme a fare la metà dell’attività posta in essere da un movimento locale “monogruppo” come Giustizia Sociale, c’è evidentemente qualcosa che non torna e, allora, è lecito chiedersi qual’è oggi la mission dei partiti tradizionali e, soprattutto, qual’è la motivazione che spinge alla rincorsa frenetica alla candidatura se poi, una volta eletti, non si ha nessuna voglia di lavorare per il bene della città. Ma, ancor più, desta sconcerto, imbarazzo e inquietudine la creazione spontanea gruppo bipartizan dello “zero assoluto”, divenuto di fatto il primo raggruppamento in consiglio comunale con nessuna attività istituzionale svolta, facendo registrare 0 mozioni, 0 ordini del giorno,0 interrogazioni e, per tanti anche un imbarazzante 0 interventi sui punti portati in discussione. Dati che certificano ancora una volta che a parlare sono tutti bravi, ma la differenza è nei fatti, anzi nei numeri. E allora ben vengano i numeri che mettono in luce l’attività di chi è stato delegato a rappresentare e gestire la cosa pubblica, perché i cittadini devono sapere chi lavora e s’impegna e chi, invece, siede in consiglio comunale solo per scaldare la poltrona".

 "In tal senso - conclude Di Paolo - capita a fagiolo lo stimolo fornito appena pochi giorni fa da un movimento cittadino a difesa di Chieti che ha chiesto a gran voce, in una conferenza stampa, più impegno dei politici e delle istituzioni a favore della città. Un messaggio chiaro e forte, soprattutto perché lanciato da un gruppo nato senza bandiere di partito e senza colori politici, che ha il sapore di un vero e proprio avvertimento nei confronti di chi ozia in consiglio comunale.  Noi di Giustizia Sociale siamo orgogliosi di poter camminare a testa alta perché il nostro dovere e il nostro impegno li abbiamo sempre dimostrati e la nostra voce in consiglio l’abbiamo sempre fatta sentire.  E di questo ne andiamo veramente orgogliosi".

Pubblicato in Politica

Roma. E’ cominciata oggi dai comuni di Montebello di Bertona (Pe), Civitella del Tronto (Te), Castelli (Te) e Rotella (AP) la settimana di attività degli “sportelli mobili” di e-distribuzione, quattro camper attivi da venerdì scorso in Abruzzo e Marche per fornire assistenza ai cittadini per le richieste di indennizzi extra e rimborsi di eventuali danni. I consulenti della società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica sono nelle piazze con gli “uffici mobili” per garantire un ulteriore canale di ascolto e contatto diretto con il territorio. Nei primi due giorni di attività dei camper sono state oltre 500 le persone che sono state accolte dal personale dei presidi mobili, per presentare le richieste di rimborso e per ricevere informazioni.

Ecco gli ulteriori appuntamenti di questa settimana, con orario continuato 9 -16:

nella provincia di Teramo il 7 marzo a Montorio al Vomano in piazza Orsini e a Castel Castagna presso i parcheggi di largo Sant’Andrea, l’8 a Tossicia in piazza del Popolo e a Basciano in piazza Vittorio Emanuele, il 9 a Colledara in via San Paolo e a Penna Sant’Andrea in Piazza Bernini, il 10 a Sant’Egidio alla Vibrata in piazza Umberto Primo e l’11 a Nereto in piazza Cavour;

nella provincia di Pescara il 7 marzo a Carpineto della Nora in piazza Umberto Primo, l’8 a Villa Celiera in Piazza Nuova (lungo via D’Annunzio), il 9 a Civitella Casanova in Piazza Risorgimento, il 10 a Farindola in piazza Mazzocca, l’11 a Brittoli in piazza degli Emigranti;

nella provincia di Chieti il 10 marzo a Ripa Teatina in Piazza Martiri d’Ungheria e l’11 a Villamagna in piazza del Mercato;

nella provincia di Ascoli Piceno il 7 marzo a Roccafluvione in piazza Aldo Moro, l’8 a Montegallo presso Frazione Balzo (ex campo sportivo), il 9 a Folignano in piazza Giovanni Paolo II (frazione Piane di Morro), il 10 ad Acquasanta Terme in piazza Angela Latini e l’11 a Comunanza in Piazza Garibaldi.

Il calendario completo delle tappe dei camper è pubblicato e progressivamente aggiornato sui siti enel.it e e-distribuzione.it e l’azienda, anche in collaborazione con i sindaci del territorio, provvede a dare puntuale informativa di tutti gli appuntamenti. Anche contattando il numero verde 800085577 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13) sarà possibile avere informazioni sulle tappe dei camper.

Il presidio itinerante del territorio va ad aggiungersi all’attività di contatto garantita dagli sportelli disponibili sul territorio (presenti a Chieti, Pescara, Teramo, Lanciano, Vasto, Giulianova e Ascoli Piceno), dal sito www.e-distribuzione.it, con una sezione dedicata all’emergenza neve, e dal numero verde 800085577 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13).

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “Con l'arrivo della stagione calda ripartono i controlli a tappeto nelle aree verdi cittadine e nei giardini degli edifici scolastici, relativamente alla presenza della processionaria, il parassita infestante che può mettere a rischio non solo la salute dell'albero, ma soprattutto la salute umana, a causa dei peli urticanti che presenta allo stato larvale".
Così in una nota l'assessore ai Parchi e Verde Pubblico del Comune di Pescara, Laura Di Pietro, che aggiunge: "Circa due settimane fa è stato effettuato il primo controllo da parte delgli operatori del Servizio Verde del Comune, da cui non è stato rilevato alcun nido, esito, questo, che auspicavamo in considerazione delle temperature rigide registrate durante quest'inverno contrariamente allo scorso anno, freddo infatti devitalizza eventuali larve presenti sugli alberi. Nonostante ciò il monitoraggio continua e adesso stiamo per procedere ad una seconda verifica delle aree verdi cittadine e anche degli spazi verdi antistanti le scuole. Si raccomanda comunque a tutti i cittadini possessori di animali e ai genitori dei bambini più piccoli che frequentano i parchi di prestare la massima attenzione e invitiamo chiunque dovesse riscontrare la presenza di un nido di processionaria su un albero che si trova sul suolo pubblico, a segnalarcelo tempestivamente alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando di che albero si tratta, coordinate precise per individuarlo (es. il numero civico più vicino o un punto di riferimento, o una foto), lasciando sempre un recapito del segnalatore in modo che possa essere contattato per concludere al meglio le operazioni. I nidi si presentano normalmente in forma di grosse masse simili alla seta di color bianco-grigio e sono localizzati soprattutto sui rami più alti ed esterni. Al contempo ricordiamo invece ai proprietari dei terreni privati, ai conduttori di aree verdi e agli amministratori di condominio che abbiano in gestione aree verdi sul territorio comunale che devono effettuare tutti i controlli e le ispezioni degli alberi, al fine di accertare l'eventuale presenza di nidi della processionaria di pino. In questo caso, se vengono rilevati dei nidi occorre attenersi alle indicazioni del Decreto Ministeriale 17/04/1998 di lotta obbligatoria contro la Processionaria del pino (Traumatocampa pytiocampa) che regola le procedure di riferimento e che viene richiamato anche dall'articolo 20 nel nostro Regolamento di tutela del Verde”.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. La realizzazione di una nuova Chiesa e di spazi per il ministero pastorale nel quartiere di Villa Carmine. Questo l’argomento al centro della seduta della Commissione Urbanistica, alla quale ha preso parte anche Mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo della diocesi di Pescara Penne.
Mons. Valentinetti ha rinnovato la proposta di realizzare aule per catechismo, campi da gioco e spazi idonei allo svolgimento di attività aggregative per i fedeli, da quelli più giovani agli anziani, al fianco dell’antica Chiesa Beata Vergine Maria Monte del Carmelo, di via Giovi. Secondo tale progetto la chiesa di Villa Carmine rimarrà attiva per le celebrazioni feriali. Per quelle festive, matrimoni, funerali e tutte le celebrazioni più importanti per le quali gli spazi dell’attuale chiesa non sono più sufficienti, sarà necessario realizzare una nuova Chiesa in un’area individuata dal Consiglio Comunale.
«Riteniamo la proposta illustrata questa mattina in Commissione - spiega il presidente Corrado Di Battista - molto interessante, utile e condivisibile. Villa Carmine è un quartiere molto popoloso, che negli anni ha aumentato i suoi residenti, arrivando a 10.000 persone. E’ evidente che si è ampliata anche la comunità dei fedeli e quindi realizzare spazi più ampi, non solo per le celebrazioni, ma soprattutto per offrire ai ragazzi e agli anziani aree dove poter stare insieme è molto importante». Il nuovo complesso ecclesiastico verrà realizzato mediante un finanziamento della Cei per il 75% del suo importo.
«Riuniremo nuovamente la Commissione - dice ancora Di Battista – per valutare la proposta nel dettaglio e dare una risposta a Monsignor Valentinetti in tempi brevi».

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. “Le buone abitudini che prevengono l’infarto”. Questo il tema del nuovo appuntamento con “Benessere in Comune”, che si terrà martedì 14 marzo a partire dalle 18:30 nella Sala Di Giacomo di Palazzo Baldoni.
Il cardiologo Stefano Volpe incontrerà i cittadini per fornire indicazioni e nozioni utili sulle buone prassi per prevenire e curare al meglio le malattie cardiovascolari.
«Pur rappresentando una delle principali cause di mortalità ed invalidità nei Paesi industrializzati - spiega il dottor Volpe - di malattie cardiovascolari, compreso l’infarto, oggi si muore sempre meno. Questo sicuramente grazie alle nuove strategie terapeutiche, ma anche alla maggiore sensibilizzazione verso la prevenzione. Sappiamo che per l'infarto esistono dei fattori di rischio ben precisi, vale a dire condizioni che, in ognuno di noi, aumentano la probabilità di andare incontro a questa grave malattia. Alcuni di questi fattori, come la predisposizione genetica, l'età ed il sesso maschile, non sono modificabili. Altri invece possono essere del tutto eliminati, come obesità e sovrappeso, fumo di sigaretta, abuso di alcool, sedentarietà, oppure tenuti sotto controllo, come ipercolesterolemia, ipertensione arteriosa e diabete mellito. Infine, altri fattori di rischio per le malattie cardiovascolari stanno ultimamente emergendo all'attenzione degli specialisti: si tratta di ansia e depressione che, se individuate, possono essere curate efficacemente. Uno stile di vita sano, una giusta alimentazione, la vita all'aria aperta e l'attività fisica, sono le buone abitudini che tutti noi dovremmo praticare per tenere lontane queste malattie».
«Anche questa settimana - aggiunge l’assessore agli eventi Ottavio De Martinis - tocchiamo un argomento di grandissimo interesse. I ritmi frenetici di oggi ci spingono ad avere cattive abitudini di cui spesso non ci rendiamo conto ma che causano danni, anche irreparabili, al nostro fisico. Il seminario di martedì prossimo può essere una buona occasione anche per aprirci gli occhi».
Per partecipare all’incontro è possibile inviare una mail di prenotazione, indicando nome e cognome degli interessati, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro lunedì 13 marzo.

I prossimi appuntamenti:

14 MARZO 2017 - Le buone abitudini che prevengono l’infarto - Dott. Stefano Volpe, cardiologo;
11 APRILE 2017 - Dialogo sulla nutrizione - Dott. Claudio Cirotti, pediatra;
16 MAGGIO 2017 - Gambe gonfie: che fare? Dott. Gianni Sigismondi, angiologo e flebologo.

Pubblicato in Cronaca

L’Aquila. L’Istituzione Sinfonica Abruzzese perde una parte fondamentale della propria storia con la scomparsa del suo Presidente onorario Ottavio Ludovico Nardecchia, amatissimo presidente dell’Ente dal 15 dicembre 1990 fino al maggio 2010 quando gli successe Antonio Centi.

L’ISA ricorda la passione e l’autorevolezza con cui il dottor Ottavio Ludovico Nardecchia ha, per 20 anni, guidato l’Ente assicurando la stabilità e la serenità necessarie per rafforzare il proprio ruolo di protagonista culturale della regione e per affrontare le sfide artistiche che lo hanno portato ad essere un’eccellenza, ben riconoscibile sul piano nazionale ed internazionale.

I funerali si svolgeranno all’Aquila domani, martedì 7 marzo 2017 alle ore 15 presso la Chiesa di San Bernardino fuori le Mura.

Importante la presenza del dottor Ottavio Ludovico Nardecchia nelle Istituzioni locali: dal 1975 al 1978 ha ricoperto il ruolo di Vice Sindaco con l'Amministrazione Lopardi. Consigliere del Comune dell'Aquila dal 1956 al 1980, è stato più volte eletto Assessore con deleghe diverse (Condotta Forestale - Sport e Turismo - Centro Turistico del Gran Sasso d'Italia - Lavori Pubblici - Personale - Affari Generali). È stato, inoltre, presidente del Consorzio per il Nucleo Industriale dell'Aquila e dell'Azienda Servizi Municipalizzati del Comune dell'Aquila. Lungo anche l’elenco dei ruoli ricoperti nella sua carriera professionale: dirigente dell'INAM - Istituto Nazionale Assicurazioni Malattie, dirigente responsabile della Struttura Amministrativa Unificata Regionale - SUAR, dirigente superiore della Regione Abruzzo e Coordinatore Generale del settore Lavori Pubblici. della stessa. Ludovico Nardecchia verrà ricordato inoltre come uomo di cultura: oltre che presidente dell’ISA per 20 anni dal 1990 al 2010, è stato presidente dell'Ente Morale - Teatro Stabile dell'Aquila, del Centro Studi Musicali “Nino Carloni” e della Corale Gran Sasso che ha fondato nel 1950 con il M° Paolo Mantini. È stato anche presidente provinciale della Croce Rossa Italiana - L’Aquila.

I dirigenti, l’Orchestra e il personale amministrativo dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, attoniti per questo lutto che colpisce la vita istituzionale e culturale della città dell’Aquila, esprimono il proprio dolore e si stringono in un abbraccio sincero e commosso alla famiglia Nardecchia.

Pubblicato in Cronaca

Roseto degli Abruzzi. Una delegazione di balneatori e albergatori, con il presidente Daniele Cimorosi, si è incontrata questa mattina, in Comune, con il vicesindaco Simone Tacchetti per fare il punto sull’andamento dei lavori della pista ciclabile.

“L’incontro è stato franco e costruttivo”, sottolinea il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici, Tacchetti, “Come amministrazione abbiamo a cuore che la ciclabile venga realizzata a regola d’arte e nei tempi previsti e comprendiamo, anche, la preoccupazione degli operatori, ma stiamo seguendo giornalmente l’andamento dei lavori della ditta incaricata. Con albergatori e balneatori auspichiamo un confronto continuo perché la pista ciclabile è un bene della città ma va a condizionare la loro attività. Si tratta di un’opera che garantirà un ritorno di immagine e una forte attrattiva turistica sulla quale puntiamo molto e sono quindi ben accetti consigli e suggerimenti utili”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione