Pizzoferrato. Sabato 13 ottobre 2018 nella sala del consiglio di Pizzoferrato si svolgerà il seminario informativo “Bandi e opportunità in Abruzzo”, organizzato da Finabitalia insieme alla società M&M Consulting e Uiltemp, la federazione della Uil che rappresenta e tutela i cosiddetti “atipici”. L’appuntamento, con inizio alle ore 11.00, è a partecipazione gratuita e aperto a tutti gli interessati.

Il programma prevede la presentazione dei bandi e alcuni approfondimenti: finalità dell’intervento, attività agevolabili, soggetti beneficiari, spese ammissibili, formazione, sportello lavoro e il progetto l@voroinform@.

Dopo i saluti del sindaco di Pizzoferrato, Palmerino Fagnilli, ci sarà l’introduzione a cura del Responsabile Europa, Valentino Casciato, e l’intervento di Maurizio Sacchetta, segretario Uiltemp Abruzzo.

 

Pizzoferrato. È partita ieri, 26 giugno 2018, da Piazza San Rocco di Pizzoferrato, la Delegazione alla volta di Talgarth, Galles, Regno Unito.
La Delegazione è composta da 13 componenti, 8 ragazzi, una maestra e 4 adulti. I ragazzi partecipanti sono: Palmieri Alessandro della futura quinta Scuola primaria; Casciato Francesca, Casciato Francesco, Di Nardo Aurora, Pasquarelli Asia, della futura prima Scuola secondaria di primo grado; Di Sciullo Rebecca, Palmieri Alessia della futura seconda Scuola secondaria di primo grado e Pasquarelli Luca della futura Classe prima scuola secondaria di secondo grado. La maestra Fagnilli Giuseppina e gli adulti Di Paolo Loredana, Cecchini Sonia, Casciato Nice e Palmieri Claudio.
Il viaggio studio e relazionale terminerà il 1° luglio nasce dalla bella esperienza dallo viaggio già tenuto da una Delegazione della cittadina di Talgarth con la quale Pizzoferrato è gemellata dal 2014. L'ospitalità avverrà nelle case delle famiglie di cittadini di Talgarth. L'attività si svolgerà al mattino presso la scuola della cittadina gallese e al pomeriggio visite e conoscenze del territorio. Talgarth è sede ambita dai londinesi amanti del turismo naturalistico e culturale. Si ricorda che nella cittadina gallese, città delle camminate, centro del Parco nazionale di Brecon Beacons e Black Mountain si svolge il famoso Talgarth Walking Festival e nella vicina Hay-on-Wye, la città del libro il famoso Hay Festival of Literature & Arts is an annual literature. Essa conta 40 librerie su 1800. Dal viaggio aspettative di un turismo esperienziale di conoscenza e gioia.

Pizzoferrato. Nella bella Pizzoferrato, sabato 16 e domenica 17 giugno prossimi, si svolgerà, il Secondo Raduno Equestre dei Monti Pizzi, una manifestazione dedicata allo sport, alla natura, all’ambiente.
L’evento organizzato dall’Associazione “I CAVALIERI DEI MONTI PIZZI” e patrocinata dal Comune di Pizzoferrato, sarà una due giorni di trekking a cavallo.
Il Secondo Raduno Equestre dei Monti Pizzi apre la stagione turistica di Pizzoferrato caratterizzandola per l’attenzione al territorio come elemento centrale dell’animazione estiva.
Il programma ricco ed intenso, prevede il ritrovo alle ore 9 e trenta di sabato 16 giugno, con colazione e partenza dalla piazza del paese, per il primo percorso di 19 km circa. L’inizio di un viaggio tra storia e natura, lungo i bellissimi e antichi tratturi che percorrevano i Sanniti nel 300 a.C., parte della linea Gustav, le cattedrali di faggio e la rigogliosa natura primaverile, selvaggia ed affascinante.
Alla sera cena, balli, canti, musica folk e country per tutti i partecipanti e non, per poi ripartire la mattina seguente per il secondo anello di 10 km.
Importanti aspettative riguardante il numero dei partecipanti: l'anno passato furono 60 i cavalieri, giunti da ogni parte di Abruzzo e Molise, che presero parte a questa unica e magnifica avventura nel cuore della natura del Parco Nazionale della Majella.
Il Raduno è anche un’occasione particolare di promozione dei luoghi che altrimenti rischierebbero di sfuggire alla conoscenza dei visitatori. A Pizzoferrato e in Abruzzo grazie a questa manifestazione e al lavoro dell’Associazione dei Cavalieri dei Monti Pizzi, sempre più, in particolare giovani, si avvicinano ad un turismo esperienziale fatto di sport, di cultura ed amore per il mondo affascinante dei cavalli.

Pescara. Torna l'appuntamento con "Di palo in frasca", programma condotto da me e dagli amici Giuseppe Mrozek e Fabrizio Manili.
Altra puntata da non perdere! Tra gli argomenti del giorno l'intervista a Maria Mazzotta sul nuovo album realizzato in collaborazione con Redi Hasa dal titolo "Noviunio", poi parleremo di Pizzoferrato che ha registrato un aumento di presenze turistiche ed ha presentato il nuovo sito, con l'intervista al sindaco Palmerino Fagnilli; ed infine l'intervista a MASSIMO DAPPORTO in scena a Pescara con "Un borghese piccolo piccolo" all'interno del calendario della Società del Teatro e della Musica.

Pescara. In Regione a Pescara è stato presentato il resoconto dell’andamento turistico a Pizzoferrato nella stagione estiva e 2017 insieme al sito web Visit Pizzoferrato, l’esperienza di educational school degli studenti gallesi nel centro e la stagione delle “colture d’alta quota”.
I risultati che interessano i flussi turistici in entrata tracciano una panoramica positiva sulle principali tendenze del comparto. Decisamente in crescita le presenze e quindi l’economia ad essi legata. Sono aumentate rispetto alla scorsa stagione del 20 per cento.
Il periodo preso in esame è ricompreso tra giugno e settembre (compreso), ed è in linea con il positivo risultato che la montagna abruzzese dichiara. A Pizzoferrato si riscontrano 30.000 presenze tra tutte le strutture ricettive presenti.
Confermati sicuramenti i flussi provenienti dalla vicina Campania, dal Lazio e dalla Puglia, ma sono state interessanti le presenze anche dalla Sicilia e dal Veneto e Lombardia. Per quanto riguarda i flussi esteri l’America fa registrare una buona presenza e rispetto all’Europa sono da sottolineare presenza di stranieri provenienti dal Belgio, Francia e Inghilterra.
Il territorio ricco di paesaggi incantevoli, di autentica gastronomia, dotato di strutture ricreative e sportive e il meraviglioso clima di un ambiente tranquillo e incontaminato ha fatto sì che tante famiglie, diversi gruppi sportivi e accademie culturali, e anche gruppi religiosi hanno scelto il nostro territorio per trascorrere una vacanza risalassante e allo stesso tempo coinvolgente.
Il sindaco ha presentato anche il nuovo sito turistico del Comune “Visitpizzofettaro” che sarà lo strumento per raggiungere sempre più persone in rete e sarà anche uno strumento a disposizione per tutti gli operatori dei vari settori turistici, di Pizzoferrato e del territorio dei Monti Pizzi, per proporre loro stessi e i loro prodotti.
Alla presentazione era presente una delegazione di cittadini di Talgarth (Galles) che dal 28 ottobre al 4 novembre soggiornano a Pizzoferrato perché partener del gemellaggio tra i due paesi. La delegazione dei cittadini di Talgarth parteciperanno a diverse attività in paese, i ragazzi della Secondary School frequenteranno le lezioni in classe insieme ai ragazzi della nostra scuola, gli adulti visiteranno le nostre attrattive turistiche e parteciperanno ai momenti della vita quotidiana frequentando case e luoghi comuni. Finalità del gemellaggio si propone prioritariamente una crescita sociale e culturale attraverso una maggiore conoscenza delle 2 comunità nel contesto di un’Europa unita, ormai realtà. S’individua nel fitto scambio turistico, nonché economico le fondamenta per lo sviluppo. I principali temi per lo sviluppo: Culturale – didattico; Sociale e solidale; Sportivo e ricreativo; Turistico ed economico. Soffermandoci sull’argomento turistico è reciproca l’intenzione di una fattiva collaborazione del turismo esperienziale.
“Ci siamo dati un nuvo strumento perché ci siamo resi conto che abbiamo bisogno di elementi funzionali ed efficienti – ha spiegato il sindaco di Pizzoferrato, Palmerino Fagnilli – abbiamo incaricato una società di farci questo lavoroe pare che siamo riusciti nell’obiettivo. Chiaramente viaggiando su un binario concreto di un gemellaggio con il mondo anglosassone. Quindi il turismo insieme al mondo esperienziale credo che possano contribuire allo sviluppo del nostro paese e dell’Abruzzo in generale. Noi abbiamo bisogno di tanta cultura, di sentirci europei e di formarci come cittadini, questa è una cosa importante che si fa non solo sotto il punto di vista culturale in senso stretto, ma poi ci sono tanti altri elementi che contribuiscono allo sviluppo della parte economica. La delegazione che è stata qui ha scoperto le ricchezze e le bellezze dei nostri borghi e la bontà dei nostri alimenti, per cui la strada è quella giusta”.
Inoltre è stata anche presentata la stagione delle colture locali, patate di montagna, fagioli 40giorni o suocere e nuore, hanno fatto registrare oltre che l’aumento della produzione ad oggi anche l’esaurimento dell’intera raccolta. Nonostante la mancanza della pioggia, il raccolto è stato di ottima qualità grazie alle abbondanti nevicate.
“Il nostro essere accoglienti fa in modo che le comunioni che si attuano con i gemellaggi, in questo caso tra il Comune di Pizzoferrato ed il Comune di Talgarth, in questo splendido luogo che è il Galles con i suoi meravigliosi paesaggi e la sua incredibile storia fa in modo che ci sia una sorta di naturale integrazione delle culture di questa meravigliosa landa che è l’Europa – ha sottolineato il direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Ambiente della Regione Abruzzo, Giancarlo Zappacosta – io ringrazio il futuro, che sono questi ragazzi, e penso che si crei un passaparola all’interno del Galles. Abbiamo bisogno di ripeters all’interno di questa regione perché è una regione di turismi, è una regione dove il turismo attivo sono i luoghi di elezione che sono i tre Parchi nazionali, un Parco regionale e27 Oasi protette. Il 5% del territorio regionale è votato alla biodiversità e alla conservazione della natura. Per cui i percorsi turistici di questa regione sono variegati perché è una città-regione, è una regione-territorio che ha al proprio interno tante variegature, tante diversificazioni, tutte specifiche, per cui si trova la montagna più alta dell’Appennino, il Gran Sasso nell’aquilano ed il mare a 40 minuti dalla montagna e da Passo Lanciano anche a 20 minuti, una montagna di quasi 2.900 metri ha il mare Adriatico a due passi, si scia a Passo Lanciano vedendo il mare e forse è l’unico posto in Europa dove accade questo. A questo abbiniamo un culto della terra che è il prodotto tipico, abbiamo stroncato le velleità dell’Unione Europea che preferiva l’omologazione dei prodotti, noi abbiamo preferito diversificare, abbiamo la biodiversità più ampia di tutta l’Europa: ci sono prodotti tipici di questa regione che non si trovano da nessuna altra parte (patate di montagna, il fagiolo del Tavo,lo zafferano di Navelli, la lenticchia di Santo Stefano di Sessanio, oltre ai prodotti enologici). Per cui i dati che sono enormemente confortarti per la presenza turistica a Pizzoferrato, il rilancio con la possibilità di avere una strada a scorrimento veloce nell’alto Sangro che permette ai vari comuni di avere una mobilità più intensa e più lecita, permetterà a questi territorio di essere frequentanti visto che fino ad ora hanno avuto il cruccio di essere mal serviti dalle strade e dagli altri mezzi di comunicazione. Questo isolamento fa bene alla nostra regione eprchè la sua fragilità è anche la qualità più grande. Nonostante il terremoto del 2016 per quest’anno possiamo vantare il più alto trend per lo sviluppo del turismo che in Abruzzo ha raggiunto il 9% rispetto al 7% di media dell’Italia. Quindi nonostante il maltempo che ha provocato la strage di Farindola ed il sisma che ha colpito anche questa regione, abbiamo dalla parte nostra un territorio che è ricco di appeal ed è ricchissimo anche di potenzialità. Frequento molto la Gran Bretagna che in me riveste il fascino degli studi e dei luoghi dell’anima”.

Pescara. Questa mattina in Comune a Pescara è stato presentato il film Wrestl-Her del regista pescarese Cristiano Di Felice che racconta di Monica Passeri e Karim Brigante, gli italiani più noti nel mondo del Wrestling americano.
Bartoli è romano ed è il wrestler italiano più noto in America, Monica, invece, è di Spoltore ed è passata alla storia per essere la prima wrestler italiana a debuttare nello show della WWA. Una parte del film sarà girata a Pizzoferrato, patria di Bruno Sammartino, leggenda vivente del wrestling mondiale residente a Pittsburgh e originario di Pizzoferrato dove da agosto c’è una statua in suo onore.
“Il film è utile per far conoscere le bellezze storiche dei posti che va a raccontare – ha sottolineato l’assessore alla Cultura del Comune di Pescara, Giovanni Di Iacovo – il Cinema non è un opuscolo turistico, la sua funzione princiaple non è quella di far conoscere i luoghi ma è quella di raccontare una storia, una narrazione. Quindi quanto più bello il posto, il set, tanto è più forte, efficace ed innovativa è la storia ed il prodotto è più bello e di successo. Credo che siamo di fronte ad un prodotto interessante che coniuga entrambi questi aspetti: da un lato poter esplorare i luoghi della nostra storia e accanto c’è la narrazione di una storia molto interessante, molto bella e innovativa perché perliamo di Wrestling e siamo abituati a parlarne e ad immaginarlo come un qualcosa di molto lontano dalla nostra città e dalla nostra regione, dal nostro Stato e anche rispetto all’Europa stessa e invece lo vediamo qui vicino casa nostra. Io non sono un grande sportivo, ma sono appassionato di spettacolo e penso che non ci sia uno sport che coniughi in modo così splendido lo sport e lo spettacolo come il Wrestling che mi ha appassionato da ragazzo e non sapevo che la mia regione avesse dei collegamenti così importanti in modo di avere una protagonista di questo mondo che è Monica, che insieme a Karim sono delle colonne portantii di questo mondo operandoci a livello professionistico con lei che sta a pochi mesi da casa nostra. Questi legami li ho conosciuti grazie al regista Cristiano Di Felice che da tantissimi anni lavora a livello nazionale. Cristiano poi è un uomo che pur operando nel Cinema ha grande discrezione, pur avendo dei grandi risultati ed un grande successo, a portato tantissimo a questa regione, ha fatto vivere il Cinema davvero a tanti ragazzi di questo territorio ed è riuscito a portare la nostra area a farsi conoscere fuori. Sono molto contento che sia qui a presentare un progetto così bello che non potevamo non far sapere all’intera regione perché quando ci sono cose così belle è bene che si sappiano in modo da dare una mano seppur minima visto il grande lavoro che c’è dietro da parte di chi ha fatto questo film”.
“Una bella ed una grande occasione per Pizzoferrato e per tutto l’Abruzzo credo – ha rimarcato il sindaco di Pizzoferrato, Palmerino Fagnilli – perché propone un tema avvincente, bello, carino e siamo contenti che nelle scene di una cosa importante la location sia Pizzoferrato. Il tutto non accade a caso chiaramente, accade perché Pizzoferrato è la città natale di Bruno Sammartino che è una leggenda vivente del Wrestling e Cristiano Di Felice, grazie a questa grande invenzione di Wrestl-Her, così si chiamerà il film, ha scelto di ripercorrere, ripartire le nobili tracce che son state percorse da Pizzoferrato agli Stati Uniti grazie alla figura di Bruno Sammartino. L’Abruzzo si sottovaluta sotto molti aspetti, è percepita come una regione piccola e lontana, una provincia fatta di pastorizia, in realtà ha tantittimi campioni, solo uno di questi è Bruno Sammartino, e ci sono tanti uomini sportivi che sono abruzzesi. Devo dire che a raccogliere il timone ed il testimone di tutta la vicenda sia una giovane e bella wrestler ed una bravissima atleta che è abruzzese e rilancia in maniera nuova questa visione di Pizzoferrato e di tutto l’Abruzzo”.
“Innanzitutto quello che ho sempre dichiarato dall’inizio è che è un film che deve essere da esempio alle nuove generazioni che devono inventarsi un lavoro – ha affermato il regista del film, Cristiano Di Felice – loro sono andati negli Stati Uniti a 21 anni, in America a fare i wrestlet, senza avere nessun riferimento davanti, questo è il primo obiettivo che vogliamo comunicare con il film, chiaramente facciamo anche luce su quello che è il Wrestling in Italia, io non essendo un grandissimo appassionato ho scoperto che è un grandissimo sport e con molti appassionati, soprattutto dai bambini piccolissimi, fino agli anziani che vanno a vedere gli incontri di Wrestling. Poi la gran parte, il corpo centrale del film, viene girato in Abruzzo perché Monica Passeri è abruzzese, di Spoltore e comunque quando tornano dall’America vivono in Abruzzo e poi sono costretti ad attraversare l’Abruzzo per raggiungere le mete dove vanno a lottare ed è l’occasione giusta anche per far vedere le bellezze della nostra regione che attraversano in lungo ed in largo fra tutte le montagne e le colline ed è un’occasione giusta per far vedere il nostro territorio. Loro hanno la capacità di essere attori perché in realtà lo sono nel loro sport, sul ring sono anche quello, con loro è stato molto facile girare e capirsi. Soprattutto è il mio primo documentario, quindi acquisire la fiducia di alcune persone per raccontare la vita di qualcuno mi fa prendere fiducia per quello che devo raccontare e poi non sa quello che ti aspetta nel documentario. Abbiamo iniziato le riprese il 31 maggio a Napoli, abbiamo fatto Frosinone e Roma e adesso per due mesi gireremo in Abruzzo”.
“Questo film è importante per la nostra storia – hanno detto i due interpreti del film, Monica Passeri e Karim Brigante – noi siamo due ragazzi nati e cresciuti in Italia ed abbiamo deciso di intraprendere la carriera di lottatori professionisti di Wrestling e dal 2014 è la nostra professione, la pratichiamo in America, siamo residenti a Saint Louis, poi ci muoviamo un po’ per tutti gli Stati Uniti facendo questi eventi di Wrestling. Negli Stati Uniti è quotidianità, è una cosa radicata e compresa, con questo film vogliamo arrivare a tutti, anche a chi non conosce questo sport-spettacolo. Bruno Sammartino, al di la del Wrestling, ha fatto 188 volte il tutto esaurito al Madison Square Garden che è l’arena numero uno al mondo, quello dopo Bruno è arrivato a 45, non parliamo solo di Wrestling ma di tutti gli eventi che ci sono stati al Madison Square Garden, lì si sono esibiti veramente tutti, e questo fa capire chi è questo abruzzese. Per quanto riguarda questo documentario, Cristiano lo conosciamo da tanto, questo documentario segue un po’ la nostra vita, quindi non è stato difficile calarci nel film perché stiamo semplicemente raccontando quello che siamo. Essendo professionisti nel nostro campo non è stato difficile calarci in questo contesto ed essere professionali”.

Pizzoferrato. Il Comune di Pizzoferrato e la Società Pelazza Andrea s.a.s. organizzano il primo Convegno nazionale “NEVE OFF - Ambiente, Sicurezza e Tecnologia” rivolto a Istituzioni, funzionari pubblici e operatori privati per parlare di problematiche relative alla viabilità invernale perché è necessario prestare la massima attenzione in funzione della sicurezza di tutte le persone.
La prevenzione e la programmazione responsabile sono strumenti essenziali per evitare rischi e danni derivanti dall’esposizione ai pericoli naturali. Ogni forma di prevenzione richiede professionalità ed esperienza da pare di chi se ne occupa, caratteristiche che devo tradursi in rapida efficacia da parte di tutti gli Enti e strutture deputate a monitorare il territorio.

Pizzoferrato. “Notizia strabiliante per tutti gli appassionati di sport italiani”, ha annunciato il giornalista Sky e commentatore di Wrestling, Michele Posa:” la leggenda vivente Bruno Sammartino torna in Italia, nel paese in cui è nato, ovvero Pizzoferrato, in Abruzzo, dove si terrà un evento per la grande occasione”.
Bruno Sammartino è un wrestler italiano conosciuto per aver combattuto nella World Wide Wrestling Federation, dove detiene il record per il più lungo regno con il WWWF World Heavyweight Championship: 2.803 giorni, cioè circa sette anni e otto mesi. Ha detenuto il titolo anche una seconda volta (tale regno è durato 1.237 giorni) per un totale di undici anni (4.040 giorni) come campione.
Trasferitosi a Pittsburgh all'età di quindici anni, Sammartino, detto anche "The Italian Strongman", "The Original Italian Stallion" e "The Living Legend of Professional Wrestling" ("la leggenda vivente del wrestling"), ha portato al tutto esaurito il Madison Square Garden per centoottantotto volte. Nel 2013 è stato introdotto nella WWE Hall of Fame da Arnold Schwarzenegger, suo amico di lunga data.
Accompagnato da una folta e ricca delegazione, Bruno Sammartino giungerà a Pizzoferrato il 4 Agosto. La delegazione sarà composta, tra gli altri, dai delegati del Comune di Pittsburgh, con cui Pizzoferrato il giorno 5 Agosto siglerà un accordo di gemellaggio. La delegazione sarà guidata da Larry Richert, autorevole giornalista della TV americana.
Il 5 Agosto dalle ore 16:00 la cittadinanza e i fan saluteranno Bruno nella piazza principale del paese, dove si terrà un signing event. A seguire presso la villetta comunale ci sarà lo svelamento della statua dedicata al campione. La manifestazione continuerà presso la sala consigliare del Comune con la cerimonia di gemellaggio Pizzoferrato – Pittsburgh. Nei primi anni del ‘900 molti pizzoferratesi, emigrando negli Stati Uniti, andavano a lavorare nella città dell’acciaio, Pittsburgh, ed in particolare nel quartiere di South Oackland, che tra l’altro ha dato i natali alla leggenda del football americano Dan Marino e al famosissimo artista pop Andy Warhol. Inoltre il quartiere di Panther Hollow è stato fondato da persone provenienti prevalentemente da Pizzoferrato e Gamberale,e a testimonianza di questo è stato eretto un monumento.
Dopo la firma, sempre nella sala consigliare, verrà proiettato un docufilm sulla vita di Bruno Sammartino, seguito poi da un dibattito dal titolo “L’Abruzzo e lo sport nel tempo e nel mondo”. Pizzoferrato ha il primato mondiale di avere quattro campioni mondiali e due sportivi entrati nella Hall of Fame.
Pittsburgh, la città dell’acciaio, e Pizzoferrato, città della roccia, grazie allo sport, daranno vita ad una nuova prospettiva per le proprie comunità.

Pizzoferrato. Prenderà il via lunedì 17 luglio alle 9,00 a Pizzoferrato, Hotel Delberg Palace Valle del Sole, la prima edizione della Scuola Estiva di Formazione sulla didattica della matematica "Insegnare matematica oggi: cosa, come e perché. Riflessioni e proposte per una didattica interdisciplinare nel primo ciclo di istruzione". L'evento è organizzato dall’Accademia Piceno-Aprutina dei Velati in Teramo (APAV) in qualità di Ente di Formazione accreditato dal MIUR e in collaborazione con le sezioni Mathesis di Pescara e di Napoli. L'iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune di Pizzoferrato e delle Università di Chieti – Pescara e “Federico II” di Napoli.

Un evento dedicato ai docenti di matematica del primo ciclo di istruzione e anche a tutti gli appassionati di questa affascinante materia. Obiettivo: presentare, con docenti universitari, dirigenti scolastici e ricercatori sulle tematiche della didattica e della pedagogia, spunti e idee innovative sulle metodologie dei più recenti sviluppi della ricerca, con particolare riguardo allo sviluppo delle competenze degli studenti - futuri cittadini.
La Scuola Estiva si articola in Conferenze, Laboratori, Tavole Rotonde e presentazione di Esperienze Didattiche svolte in classe dagli insegnanti delle scuole del primo ciclo.
I Laboratori, che prevedono una interazione fra il docente coordinatore ed i frequentanti, sono finalizzati a far acquisire agli insegnanti competenze nei vari settori della Matematica e dell’Informatica, in un'ottica interdisciplinare, fornendo un supporto logico e operativo alla didattica e alle altre discipline. I Laboratori saranno diretti da docenti o dirigenti scolastici con provata esperienza didattica e di ricerca.
Verrà presentata la mostra del prof. Bruno Iannamorelli su alcuni strumenti di calcolo aritmetico ingenui ... ma ingegnosi.
E non mancheranno i momenti di intrattenimento. La serata di martedì 18 luglio sarà animata da canti e balli della tradizione abruzzese con coppie di danzatori in abito tradizionale appartenenti al Laboratorio coordinato da Anna La Rovere, dell’associazione onlus “Camminando insieme” di Chieti.
La partecipazione è aperta a tutti ed è possibile iscriversi fino al 16 luglio compreso.
I lavori si apriranno lunedì 17 luglio alle ore 9,00 con il saluto dei rappresentanti istituzionali e la presentazione della Scuola Estiva da parte del Comitato Scientifico e Organizzatore.

Dettagli e programma sono disponibili sui siti www.apav.it , www.matematicabruzzo.it e www.mathesisnapoli.altervista.org. Coordinatrice dell'iniziativa: Anna Maria Di Poccio ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 3289148477) APAV - Ufficio stampa "Scuola Estiva di Formazione".

Pizzoferrato. Pizzoferrato, nei giorni scorsi, domenica 2 Aprile 2017, presso la Sala Consiliare del Municipio di Pizzoferrato, si è svolta l’Assemblea Popolare, che ha tenuto a battesimo la De.C.O., il brand e logo del territorio comunale pizzoferratese e dei Monti Pizzi. L’Assemblea è stata promossa dal Comune di Pizzoferrato e dalla Cooperativa di Comunità “Ajavdè”, costituita dai giovani del paese. All’Assemblea hanno presieduto il Presidente della Cooperativa di Comunità Andrea Tarantini, Irene Di Matteo del Consiglio d’Amministrazione della stessa e il giovanissimo Domenico Pasquarelli di 4 anni, in rappresentanza del futuro del territorio. L’Assemblea, dopo una lunga ed approfondita discussione, ha approvato la nascita della De.Co, del Brand e del Logo dei prodotti del territorio del Comune di Pizzoferrato, con la stesura del Manifesto della Cultura e delle Colture Tradizionali dei Monti Pizzi.
La denominazione comunale d'origine (De.C.O.), o Denominazione Comunale (De.Co.), è il marchio di garanzia di un prodotto. Nato con la legge nº 142 dell'8 giugno 1990, consente ai Comuni di disciplinare, nell'ambito dei principi sul decentramento amministrativo, la valorizzazione delle attività agroalimentari tradizionali.
La De.Co. approvata dall’Assemblea popolare è la carta d´identità dei prodotti del Comune di Pizzoferrato che ne attesta e lega in maniera anagrafica i prodotti e la loro produzione al luogo storico di origine, certificandone il valore identitario della Comunità.
L’Assemblea inoltre ha approvato anche il logo e il brand dei prodotti del territorio comunale, con gli obiettivi, in ambito economico e sociale, di rilancio e valorizzazione della produzione locale legata all´agroalimentare, alla gastronomia, all´artigianato, così come alla cultura popolare, alla promozione del territorio, alla salvaguardia del patrimonio culturale e delle tradizioni locali dai processi di globalizzazione.
I lavori dell’Assemblea, molto affollata e sentita, si sono svolti in un momento molto particolare dell’anno e cioè all’apertura della stagione della semina delle patate.
Pizzoferrato è infatti definito Patapaese.
Le qualità del terreno e dell’aria di montagna, nonché dell’ambiente in generale, conferiscono ai prodotti particolari qualità. Tra i prodotti, naturalmente, le regine sono la patata di montagna e la patata rossa, a cui vanno aggiunti molti altri prodotti, come ad esempio i fagioli di quaranta giorni e i fagioli suocera e nuora. Con questa iniziativa si apre una nuova fase di sviluppo felice per l’economia e la Comunità pizzoferrate e dei Monti Pizzi.

Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione