San Salvo. Serata di grande musica a San Salvo in programma mercoledì 22 agosto – ore 21.00 in piazza San Vitale – con il “Concerto lirico sotto le stelle” con l’esibizione del soprano Lili Stefanova e del baritono Gwan Choi accompagnati dal Namwon Civic Choir della Corea del Sud.
Al pianoforte il maestro Leonardo Angelini, con la partecipazione di Hyeyoung Lim (soprano), Seonmyeong Seo (soprano), Yeonsoon Park (soprano) e del pianista Youngshin Lee.
L’evento si svolgerà nell’accogliente Piazza San Vitale per un appuntamento inserito nel calendario delle manifestazioni estive e curato dall’Assessorato alla Cultura.
“Musica lirica che vanta a San Salvo molti estimatori – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Maria Travaglini – e per i quali abbiamo voluto riservare una serata che sarà molto apprezzata sia per il programma presentato e sia per la qualità degli artisti che si esibiranno che sono di spessore internazionale”.

 

San Salvo. Si scaldano i motori per “Progetto Sud Festival” che si terrà il prossimo fine settimana a San Salvo Marina (Ch).
Il 24, 25 e 26 agosto andrà in scena la quinta edizione dell’evento rivelazione del Centro Sud Italia organizzato dall’Associazione Culturale “Progetto Sud” con il Comune di San Salvo ed Eventi e Servizi. Il lungomare Cristoforo Colombo sarà anche quest’anno il protagonista dell’iniziativa gratuita che, in soli quattro anni, si è ritagliata un posto di primo piano tra le manifestazioni musicali di calibro nazionale.
Di grande qualità è il programma musicale di quest’anno che sarà così strutturato:venerdì 24 agosto si partirà con i Mistura Louca, patchanka orchestra del Salento, il cui nome (“miscuglio pazzo”) esprime al meglio la grande varietà di stili musicali proposti negli spettacoli della giovane band: reggae, punk, ska e gypsy punk equalche sonorità popolare tipica della Grecia salentina. Il gruppo nasce ufficialmente nel 2011 proprio nel cuore del Salento e dopo centinaia di concerti in location di ogni tipo, dà alla luce il primo lavoro discografico “Mistura”, composto esclusivamente da brani inediti, preceduto da vari singoli, come "Il Meridionale", "Cosa ti Resta", “L’Essenza” (2015). Dopo l’esibizione dei Mistura ci sarà il concerto dei Planet Funkcheda quasi venti anni rappresentano una delle realtà più importanti del panorama della musica elettronica e dance internazionale, grazie alla distintiva natura di “collettivo” e ai successi ottenuti in questi anni. I Planet hanno collaborato con Elisa, Emma, Giuliano Sangiorgi, Jovanotti, Pier Cortese, Raiz e Claudia Pandolfi nonché con artisti internazionali come i Simple Minds, Cecilia Chailly, Luke Allen e tanti altri. Nel 2015 il singolo We-people è stato scelto per la campagna globale di Save the Children per combattere la mortalità infantile mentre nel 2017 i Planet Funk si sono esibiti in occasione del Concerto del Primo Maggio con AnotherSunrise, Non Stop e Who Said (Stuck in the UK).
Sabato 25 agostoin apertura salirà sul palco di Progetto SudSantino Cardamone,cantautore folk/blues noto per la sua partecipazione a XFactor nel 2015, durante la quale ha lasciato senza parole pubblico e giudici, in particolare Elio che lo ha voluto l'anno seguente a Strafactor.
Nel 2016 ha partecipato al concertone del primo maggio di Roma in piazza San Giovanni.Inoltre ha aperto i tour di grandi artisti italiani come Irene Grandi, Luca Carboni e Modena City Ramblers, ha suonato assieme al celebre cantautore Luigi Grechi (fratello di Francesco De Gregori).
Una voce di velluto, ma di quello ruvido, in un ritmo schietto e travolgente,perfettamente riconoscibile nel disco “Uomini Ribelli”che conferma l'avvenuta maturazione artistica del cantautore folk.
A seguire sempre il 25 si esibiranno i Marlene Kuntz, gruppo alternative rock italiano che porterà a San Salvo il tour estivo “Due di me”, un doppio concerto composto da una parte acustica e una elettronica che si propone di interpretare un tema assai caro a cinema e letteratura nell'arco di tutto il Novecento, ovvero "il doppio".Nella prima parte della scaletta la bandpresenterà i pezzi tratti dagli album che hanno centrato o anche solo sfiorato questa dimensione. Nella seconda parte del concerto ci sarà spazio per i grandi successi dei Marlene, quelli più richiesti dai fan nei loro live.
Domenica 26 agosto saràla volta deiMotolovd’Irpinia, autori degli album di inediti "Le nuvole del cielo terrone", " Se trovo lavoro ti sposo", “Padrone e Sotto”. E’una delle band campane più attive con migliaia di fans e all’attivo centinaia di concerti, tra i quali le aperture dei live di E. Bennato, V. Capossela e Lo Stato Sociale. Il genere musicale che propongono è world punk folk ska rock.
Dopo i Motolov ci sarà il concerto di Rocco Hunt, una giovane e affermata voce del rap italiano con uno stile del tutto personale che affonda saldamente le radici nel tessuto sociale e urbano da cui proviene, le case popolari della Zona Orientale di Salerno. Fin da piccolissimo la musica è la sua più grande passione e ben presto diventerà il suo strumento più efficace per trasmettere e cercare di realizzare i sogni e le speranze di un bambino di periferia: “A' music' è speranz” (La musica è speranza) come celebra nella sua prima autoproduzione targata 2010.Collabora con Clementino, Federico Zampaglione, Eros Ramazzotti ed Enzo Avitabile; nel 2014 vince il 64° Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte con il brano “Nu juorno buono” (certificato platino) contenuto, insieme a “Vieni come me” (certificato oro), nell’album “’A verità” (certificato disco di platino); è tra gli autori del fortunatissimo singolo “Roma-Bangkok” di Baby K feat Giusy Ferreri che conquista 8 platini; nel 2017 partecipa al Concerto del Primo Maggio a Roma. A marzo 2018 viene scelto per essere uno dei 10 giudici della prima edizione di Sanremo Young.Lo scorso primo maggioRai Cinema presenta agli Incontri internazionali di cinema di Sorrento “Arrivano i prof”, una commedia scolastica ispirata a "LesProfs" che vede Rocco siacome autore della tracklist che come protagonista al fianco di Ivan Silvestrini, Claudio Bisio, Lino Guanciale e Maurizio Nichetti.
L’inizio dei concerti è previsto per le ore 21.00.
Ad accompagnare la ricca proposta musicale di “Progetto Sud Festival” ci saranno i gustosi piatti dello “Street Food d’aMare”, organizzato in collaborazione con Circus Eventi, uno dei maggiori organizzatori di iniziative di street food in Italia. I prodotti gastronomici dell’originale cibo da strada proposto in occasione di Progetto Sud si potranno degustare dalle ore 18.00, orario di apertura dei food truck. E dalle 18.00 alle 21.00, in attesa dei concerti live, musica con dj set.

San Salvo. Piazzale Colombo si è confermato venerdì sera lo spazio dei grandi concerti con il tutto esaurito per la quarta edizione de “La notte di Vasco” con l’esibizione dei Senza Resa. In migliaia, per circa tre ore, sono stati rapiti dallo sferragliare delle chitarre e dal suono della batteria della storica band del Blasco con grandi protagonisti Alberto Rocchetti, Diego Spagnoli, Antonio Renzone (detto il Lupo Maremmano), Claudio Golinelli (il Gallo), Daniele Tedeschi (Roccia) e Andrea Innesto (Cucchia). Concerto molto applaudito e il piazzale completamente riempito per un colpo d’occhio davvero suggestivo ed emozionante.

Ennesimo successo di pubblico a dimostrazione che gli appuntamenti dell’estate di San Salvo tutti gratuiti riescono a richiamare l’attenzione di migliaia di persone con il suo cartellone modulato e ben distribuito sia in città che alla marina e con un costo estremamente contenuto.

Centinaia di iscritti di diversi fan club italiani di Zocca, delle regioni Lazio, Molise e Puglia sono giunti a San Salvo per assistere al concerto dei Senza Resa, che hanno proposto una trentina di brani di Vasco Rossi con l’emozionante lancio di centinaia di lanterne che hanno preso il volo con ragazzi, ragazze e bambini con le famiglie con lo sguardo all’insù.

“L’estate di San Salvo continua nei prossimi giorni – fa notare l’assessore alle Attività Produttive e Turismo Tonino Marcello – con il nostro programma estivo che prevede la tre giorni dedicata al tartufo, la quinta edizione di Progetto Sud e lo Street Food d’Amare con i concerti del 24, 25 e 26 agosto i Funky Planet, i Marlene Kuntz e Rocco Hunt e la serata finale con la proclamazione del vincitore del Premio letterario Città di San Salvo - Raffaele Artese”.


Foto Nicola Palma Ucci

San Salvo. Sono proseguiti per tutta la mattinata i controlli dei tecnici comunali agli edifici pubblici e alle strutture presenti in città. “Non sono state evidenziate particolari criticità tali da destare preoccupazione - afferma l’assessore alla Protezione Civile, Giancarlo Lippis – pertanto posso tranquillizzare i cittadini e i turisti che la situazione è tenuta sotto controllo e che non ci sono pericoli per le persone e per le cose”.
“Comprendo – aggiunge ancora Lippis – che il gran numero di scosse che sono seguite a quella molto forte delle 20.19 abbiano creato apprensione nella popolazione, tenuto anche conto della vicinanza dall’epicentro di Montecilfone. Su disposizione del sindaco Magnacca abbiamo aperto ieri sera il Centro operativo comunale (Coc) al fine di assicurare nel territorio comunale il monitoraggio per tutta la fase di allerta nella eventuale situazione di criticità che si sarebbe potuta creare”.
“Il Coc resterà attivo – afferma l’assessore anziano Tonino Marcello – per poter proseguire anche nelle prossime ore nell’attività di monitoraggio, ma voglio ribadire che i villeggianti e i residenti possono tranquillamente restare a San Salvo e godersi questi giorni di vacanza”.
In via precauzionale, a seguito del sopralluogo congiunto di Anas, Comune e Vigili del Fuoco, è stata parzialmente ridotta la sede stradale in via Umbria, all’interno del Consorzio Icea in corrispondenza del viadotto della SS 650 fondo valle Trigno in attesa dei lavori a cura dell’Anas. E’ stata interdetta al passaggio la passerella pedonale sulla Statale 16, che da contrada Stazione collega a piazza Arafat, per eseguire ulteriori verifiche per accertare lo stato e la consistenza della struttura.

San Salvo. Visto lo sciame sismico in atto dopo la prima scossa di terremoto delle 20.19, che sta interessando la zona di Montecilfone (Campobasso) e il vicino basso Molise e avvertito in maniera distinta da tutta la popolazione in diversi comuni del Vastese, il Comune di San Salvo ha aperto ieri sera il Centro operativo comunale (Coc) al fine di assicurare nel territorio comunale il monitoraggio per tutta la fase di allerta nella serie situazione di criticità e per i controlli sugli edifici pubblici e per le infrastrutture presenti in città nonché per eventuali interventi in favore della popolazione.

San Salvo. “Il 13 agosto ho inoltrato l'ennesimo sollecito alla Provincia di Chieti per la messa in sicurezza della strada provinciale che dalla autostrada conduce verso l'interno. L’ultima di una lunga serie di lettere sempre inascoltate. Solo 24 ore dopo la tragedia di Genova. Noi non intendiamo celebrare tragedie”. Lo afferma il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca dopo il crollo del ponte Morandi a Genova con la sua scia di decine di morti nella lettera inviata al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.
Il sindaco afferma nella sua missiva: “E’ la strada provinciale che dall'autostrada A14 porta nel centro cittadino, nella importante area industriale della nostra regione ed infine nell’entroterra vastese e molisano. Ebbene, a seguito degli eventi sismici dello scorso anno i due ponti ivi presenti hanno subito delle modifiche strutturali tanto che tra la sede stradale e gli stessi si è creato un dislivello che, con il passare del tempo, va aumentando sempre più. Ho inoltrato all'ente competente, Provincia di Chieti, numerose sollecitazioni per un intervento immediato di messa in sicurezza, ma sino ad oggi nulla è stato intrapreso”.
Pertanto “chiedo ad Ella di intervenire in una situazione di stallo che sta mettendo in serio pericolo i miei cittadini, i tanti lavoratori che si recano a San slavo nelle nostre fabbriche, i turisti ed i residenti dell'entroterra. La strada in questione è naturalmente percorsa da molti mezzi pesanti. Il che la rende ancor più vulnerabile”.
“Noi chiediamo di poter lavorare. Di poter vivere. Di poter accogliere tutti coloro che a vario titolo frequentano il nostro territorio. Mi meraviglio che della zona che produce ricchezza per tutta la regione non interessi a nessuno. Sicuramente – conclude il sindaco Magnacca – sarà argomento della prossima campagna elettorale, ma nel frattempo noi rischiamo tutti i giorni”.

Chieti. Con una cinquina al San Salvo(Promozione), il Chieti F.C. chiude in bellezza la prima fase della preparazione, in vista dell’esordio nell’andata del primo turno di Coppa Italia in programma domenica prossima al “F.lli Ciavatta” di Miglianico.

Nonostante il gran caldo, teatini arrembanti gia’ dai primi minuti con Francis Delgado, autentico mattatore della prima frazione di gioco grazie alla bella tripletta realizzata e un palo colpito.

Il giocatore spagnolo incanta la scena con le sue giocate, risulta sempre piu’ decisivo nel 4-3-3 di Marino e raccoglie consensi tra i tifosi presenti in gran numero.

A centrocampo conferme importanti per Farindolini,Pacella e Marfisi che segna la quinta marcatura.

Nel mezzo rete di Micciche‘, sempre nel vivo dell’azione, insieme a Rodia che ha sfornato l’assist vincente al primo gol di Francis. Bene anche la spinta costante del fuoriquota Ronzino.

Il San Salvo di Castellano non ha mai creato pericoli alla porta difesa da Salvatore,eccezion fatta nell’occasione del gol su punizione di Bolzan.

Nel finale di tempo paura per Terminiello ricaduto male sul sintetico a seguito di uno scontro di gioco. Per il difensore campano nulla di preoccupante,al suo posto dentro Di Ciccio.

Nel secondo tempo, spazio per l’argentino Baca in prova, e per tutti gli altri componenti della rosa che hanno ben figurato e creato le premesse per la sesta marcatura. Petre per gli ospiti, firma il 5 a 2 finale. Aspettando Leccese sulla via del completo recupero ma non disponibile domenica prossima perche’ squalificato e Di Lallo tenuto a riposo; i neroverdi nelle amichevoli giocate hanno confermato quanto di buono fatto nel mercato estivo dalla societa’ del Presidente Di Giovanni.

Oggi giornata di riposo. La squadra riprendera’ ad allenarsi lunedì con una doppia seduta.


IL TABELLINO:

CHIETI F.C. – SAN SALVO 5-2 (5-1)

Reti:22’pt,23’pt,36’pt Delgado,45’pt Micciche’,49’pt Bolzan(San Salvo),60’pt Marfisi,9’st Petre(San Salvo)

CHIETI F.C. 1°TEMPO: Salvatore,Malandra,Ronzino,Ricci,Terminiello(41’Di Ciccio),Pacella,Micciche’,Marfisi,Rodia,Farindolini,Delgado

CHIETI F.C. 2°TEMPO: Alonzi,Marwan,Calvarese,Centofanti,Di Ciccio,Di Nisio,Tato,Baca,Sonko,Di Marco,Cellucci

Allenatore: Umberto Marino

SAN SALVO: Cialdini,Pollutri,Izzi,Triglione,Pifano,Morlino,Petre,Gallie,Molino,Bolzan,Stata

Allenatore: Castellano

San Salvo. "Il Comune di San Salvo é secondo nella graduatoria regionale per le richieste di finanziamento per l'edilizia scolastica. Un altro importante risultato della capacità di programmazione di questa amministrazione comunale in grado di presentare richieste e progetti per migliorare il proprio patrimonio scolastico a beneficio della città e dei nostri studenti”.
Esulta il sindaco Tiziana Magnacca nell’apprendere nell’avvenuta ammissione al finanziamento statale del progetto presentato dal Comune per l'adeguamento sismico e l’efficientamento energetico della scuola materna di via Verdi.
“Si continua, senza fermarsi mai un momento, nel lavoro iniziato nella scorsa legislatura, per la sicurezza e l'ammodernamento degli edifici scolastici nella consapevolezza dell'importanza di questi interventi per elevare la formazione e la crescita dei nostri bambini, che devono frequentare le lezioni in aule adeguate e sicure. Questo è un nostro dovere inderogabile che caratterizza la nostra azione amministrativa".
Per l’assessore ai Lavori Pubblici e alla Scuola, Maria Travaglini, ci sono tutte le ragioni per gioire “nel constatare che anche gli interventi sulla scuola di via Ripalta e Sant'Antonio sono stati ammessi a finanziamento, benché rinviati ad altre annualità per un ulteriore avanzamento dello stato della progettazione”.

 

San Salvo. Il Comune di San Salvo, Assessorato alla Cultura del Comune, organizza per martedì 7 agosto nel centro storico di San Salvo, a partire dalle ore 18.30 in poi, una interessante serata dedicata al mondo dei bambini e a tutti gli adulti che vorranno risvegliare “il fanciullino” che è in loro.
“La Notte delle Favole”, questo è il titolo dell’evento sarà “un viaggio all’insegna della fantasia, con letture animate, laboratori creativi, giocoleria, truccabimbi, presentazioni di libri, cartoni e tanto altro ancora - dice l’assessore alla Cultura Maria Travaglini - per aspettare la luna e le stelle in compagnia dei personaggi delle fiabe”. Poi il gran finale alle ore 21.30 con lo spettacolo proposto dall’attrice-regista Giuliana Antenucci e le narratrici della scuola di recitazione del Teatro Marrucino di Chieti.
Perché raccontare le fiabe? “Perché le fiabe - aggiunge l’assessore alla Cultura - sia classiche che moderne contribuiscono a educare la mente come diceva Gianni Rodari. Inoltre le fiabe aiutano il bambino a conoscere il mondo senza dimenticare che a ogni fiaba è associata una morale”.
L’Amministrazione comunale ringrazia le cartolibrerie di San Salvo, le associazioni, le singole persone che hanno creduto nella validità di questo evento e le attività del centro storico per la collaborazione.
“Voglio ricordare - conclude il sindaco Tiziana Magnacca - che a San Salvo è stato assegnato il “Città che Legge 2018-2019” a dimostrazione dell’impegno profuso nelle politiche attive nella promozione delle lettura. Il Comune, il mondo della scuola, le associazioni e le cartolibrerie cittadine sono tutti in prima linea per promuovere la buona pratica della lettura e che se perseguita con dedizione e impegno è sicuramente una buona abitudine che nel tempo verrà mantenuta dai bambini di oggi, gli adulti del domani”.

San Salvo. "Sarebbe pericolosa o nociva o impattante una caldaia da riscaldamento di una casa familiare per un centro abitato? La domanda è retorica e la risposta è no. Questa sarebbe la nocività e la pericolosità del tempio crematorio che sarà pressoché invisibile per le sue dimensioni e per le sue caratteristiche. Non si tratta affatto di un inceneritore inquinante e la salute dei cittadini è tutelata, come sempre”.
A dichiararlo l’assessore all’Ambiente Giancarlo Lippis che interviene per ribadire come l’Amministrazione comunale abbia fatto una scelta ben ponderata nel dare corso alla realizzazione di un tempio crematorio nelle adiacenze del cimitero comunale.
“Voglio aggiungere ancora una volta – continua l’assessore Lippis – che per legge questa struttura non può che essere dislocata che in area cimiteriale. La scelta è stata ampiamente analizzata, discussa e approfondita anche da un punto di vista scientifico dall’Amministrazione comunale. Quindi rassicuro il Pd e quanti hanno dubbi. I benefici per le nostre comunità sono esponenzialmente superiori ai dubbi”.
Il tempio crematorio non crea danni all’ambiente utilizzando nuove tecnologie in materia di combustione e di immissione dei fumi in atmosfera.
“A beneficio di tutti i cittadini – conclude l’assessore all’Ambiente – il tempio crematorio avrà pieno rispetto delle severe normative ambientali relativamente all’emissione dei fumi, grande silenziosità in esercizio, monitoraggio computerizzato continue delle operazioni di cremazione, ma soprattutto non c’è alcun costo a carico della collettività che trarrà benefici economici e cosa non di poco conta, la libertà di scelta se essere tumulati o cremati”.

Pagina 1 di 20

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione