Pescara. Torna oggi l'appuntamento con "Di palo in frasca", programma condotto da Francesco Rapino e dagli amici Giuseppe Mrozek e Fabrizio Manili.
Tra gli argomenti del giorno il Chocofestival e il Teate Winter Festival con le interviste al direttore generale di Confartigianato Chieti-L'Aquila, Daniele Giangiulli, e al direttore del Polo Museale dell'Abruzzo, Lucia Arbace.

Chieti. Confartigianato accende gli eventi del centro di Chieti, in attesa delle iniziative previste per il Natale: tornano il Chocofestival ed il Teate Winter Festival. Il primo, quest’anno, sarà più ricco che mai e si terrà 9, 10 e 11 novembre; tra gli appuntamenti, l’attesissimo concerto di Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, previsto per sabato. Il secondo ha preso il via sabato e andrà avanti con numerosi eventi fio al 6 gennaio.
“Una grande soddisfazione per noi vedere la città che ha già risposto alla grande a questa nostra decima edizione del Chocofestival – ha affermato il direttore generale di Confartigianato Chieti-L’Aquila, Daniele Giangiulli – quest’anno lo abbiamo arricchito con eventi di diversa tipologia, uno su tutti il concerto al Teatro Supercinema di Riccardo Fogli e Roberto Facchinetti. Oltre a questo evento avremo anche le dimostrazioni del campione del mondo di pasticceria Emanuele Forcone che realizzerà due sculture di zucchero, avremo una degustazione gratuita con Franco D’Eusanio di Chiosa Grande, abbinando così il vino al cioccolato, daremo tanto spazio ai bambini con la fabbrica di cioccolato con i bimbi che potranno realizzare dei cioccolatini, c’è anche il circo incantato per i più piccoli, poi c’è tanta animazione per la città, sono 14 quest’anno le regioni rappresentate con più di 40 stand posizionati su tutto Corso Marrucino, quindi cercheremo di far vivere a pieno la città di Chieti. C’è una fitta agenda di appuntamenti che quest’anno Confartigianato ha voluto sposare in occasione del Teate Winter Festival, quindi facciamo vivere a pieno la città per oltre due mesi, è un’iniziativa tutta fatta con fondi privati, ci tengo a precisarlo, quindi abbiamo messo in campo tutta la nostra organizzazione come Confartigianato con le nostre risorse per dare un’opportunità concreta di presenze quotidiane nella parte alta della città affinchè ci sia un riscontro tangibile per tutti gli operatori economici. L’investimento? Tutte e due le iniziative costano 100 mila euro, ci sono sponsor privati e ci sono alcuni eventi che sono a pagamento, con bigliettazione. Cercheremo di coprire tutto tramite sponsor privati e contributi dei partecipanti, laddove non ci si dovesse arrivare chiaramente interviene Confartigianato”.
Da domani al via la decima edizione del Chocofestival. Per un intero weekend Corso Marrucino si trasforma in un’enorme pasticceria all’aperto con vetrine tematiche sulla cioccolata. L’evento 2018 si svolgerà dal 9 all’11 novembre e sarà, come consuetudine consolidata, di richiamo nazionale, ricco di sorprese e riservato alle migliori aziende del settore. 40 gli stand e 24 gli espositori, provenienti da 14 regioni italiane.
“Ci saranno tantissimi eventi – ha sottolineato il presidente di Confartigianato Chieti-L’Aquila, Francesco Angelozzi – io sono superfelice per questa decima edizione per tanti motivi, in primis perché ci aspettiamo tantissima gente, poi perché questa manifestazione si sposa con l’artigianato. A livello culturale vorrei sottolineare che tutti quelli che verranno avranno l’occasione, l’opportunità, non solo i grandi ma anche i bambini, di conoscere Chieti ed il valore storico di questa città importantissima. Tanti eventi, intrattenimento per i bambini, concerti, musica, ci sarà un evento che apre la stagione Jazz a Chieti. Sono molto contento, vorrei che venisse più gente possibile a Chieti non solo per degustare il cioccolato, che fa anche bene, ma anche per conoscere questa stupenda città”.
Nell’ambito del Chocofestivale, tante le attività collaterali, come la fabbrica di cioccolato, un percorso educativo che descrive tutta la produzione del cioccolato dalla nascita della pianta fino alla barretta di cioccolato, laboratori dedicati ai bambini, artisti di strada, mascotte, concerti, degustazioni in collaborazione con la Cantina Chiusa Grande, l’esibizione del campione del mondo di pasticceria Emanuele Forcone e, dulcis in fundo, il tour teatrale “Insieme” di Roby Facchinetti e Riccardo Fogli che farà tappa al Teatro Auditorium Supercinema Chieti sabato 10 novembre alle ore 21.
“Com’è noto al Polo Museale dell’Abruzzo afferiscono ben due importanti Musei Archeologici qua a Chieti – ha rimarcato il direttore del Polo Museale dell'Abruzzo, Lucia Arbace – e sin dalla sua istituzione il Polo Museale ha aperto le sue porte alla collaborazione con il Teate Festival che, com’è noto, ha due edizioni, estiva e invernale, per ospitare non solo concerti ma anche eventi collaterali di carattere culturale come visite guidate e mostre. In questa edizione possiamo garantire delle aperture anche serali straordinarie in occasione dei concerti. Poi ci saranno due appuntamenti molto importanti tra cui quello odierno dedicato al Generale Pianell nel bicentenario della nascita e quello del 24 novembre della Sala Frontoni nel ventennale della proposta all’interno del Museo della Civitella di Frontoni con i reperti che erano stati ritrovati negli scavi archeologici. Quindi abbiamo un’offerta culturale potenziata e possiamo festeggiare anche un trend positivo per quanto riguarda l’affluenza nei Musei e sono lieta poi di dare un contributo a questa città che sicuramente merita di essere sempre più visitata”.
Con l’enteprima dello scorso 3 novembre ha preso il via anche la quarta edizione del Teate Winter Festival, che andrà avanti fino al 6 gennaio e chiuderà gli eventi delle festività di Natale. Il tema ispiratore di questa edizione è il Jazz in tutte le sue forme. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di caratterizzare il periodo natalizio con un importante evento socioculturale che possa promuovere la città di Chieti e sostenere le attività economiche del territorio. Varie le location individuate in città, dai locali ai musei fino alle chiese. Sei gli ambiti individuati: Main Events, Dinner & Time Jazz, Mousikè, Jazz’n’Click (premio fotografico) e Jazz Cafè (presentazione di libri).
“Ringrazio i nostri sponsor – ha dichiarato il project manager del Teate Winter Festival, Grazia Di Muzio – che tra le altre cose fanno in modo che ci sia un palcoscenico anche per i musicisti più giovani che hanno bisogno di un pubblico per esibirsi. Un grazie di cuore alla dottoressa Arbace che con grande entusiasmo ormai da due anni ci ospita negli spazi dei due Musei. Non si potrebbero fare le manifestazione se non ci fossero le persone che ci credono fermamente.di concerti ed eventi ce ne saranno veramente tanti, partiremo con quello della Civitella che sono quelli con la bigliettazione. Avremo tanti artisti e la fortuna e il privilegio di organizzare una Masterclass da Roberto Cifarelli che è uno dei migliori fotografi Jazz in Italia e anche a livello internazionale”.

Chieti. L’Assessore alle Manifestazioni, Antonio Viola, rende noto che questa mattina, presso l’edificio dell’ex Banca d’Italia, sede provvisoria del Comune di Chieti, alla presenza di tre incaricati del sindaco, si è svolta l’estrazione della Lotteria legata alla Manifestazione “Teate Winter Festival”. Si riportano, di seguito, l’elenco dei biglietti vincenti e l’elenco dei premi

1° PREMIO n. 0167: Viaggio a Meribel Les Bains di 3 giorni (offerto da CM Viaggi)

2° PREMIO n. 0668: Week End ad Umbria Jazz Spring – Terni (offerto da Teate Winter Festival)

3° PREMIO n. 1918: Ciondolo in oro (offerto da “Oro e Gemme” Chieti)

4° PREMIO n. 0704: Occhiali da sole (offerto da Ottica Luciani)

5° PREMIO n. 0654: Occhiali (offerto da Ottica Spinozzi)

6° PREMIO n. 0175: Maglia Uomo/Donna (offerto da Vietrò)

7° PREMIO n. 0973: Mini buffet (offerto da “Il Panettiere” in via Santa Maria)

8° PREMIO n. 0632: Occhiali (offerto da Ottica Spinozzi)

9° PREMIO n. 0163: Completino bimbo/bimba (offerto da “BabyGiò” Chieti)

10° PREMIO n. 0969: T-Shirt Sweet Years (offerto da Capitanio Sport)

11° PREMIO n. 1794: T-Shirt Sweet Years (offerto da Capitanio Sport)

12° PREMIO n. 1359: Aperitivo cenato per 2 persone offerto dal Gran Caffè Vittoria

13° PREMIO n. 0513: Aperitivo cenato per 2 persone offerto dal Gran Caffè Vittoria


Per ritirare i premi abbinati alla lotteria contattare Grazia Di Muzio (project management del Teate Winter Festival) al numero 340.8113016.

Pescara. Torna l'appuntamento con "Di palo in frasca", programma condotto da Francesco Rapino e dagli amici Giuseppe Mrozek (che si manifesterà telefonicamente e Fabrizio Manili, per l'occasione con la partecipazione straordinaria di Massimo Giuliano (anche per lui manifestazione tramite telefonia).
Tra gli argomenti del giorno il Teate Winter Festival con le interviste all'assessore alle Manifestazioni del Comune di Chieti, Antonio Viola, e al direttore artistico della manifestazione, Fabio D'Orazio; poi parleremo delle stagioni del Teatro Marrucino con l'intervista al presidente del Cda della deputazione teatrale, Cristiano Sicari, ed infine parleremo della Bohème che andrà in scena nello stesso Teatro con le interviste al direttore artistico del Teatro, Ettore Pellegrino, e al regista Leo Muscato.
Ovviamente non mancheranno musica e divertimento con le consuete "grasse" risate.

Chieti. Prenderà il via il 24 novembre 2017 per concludersi il 6 gennaio 2018, la terza edizione del “Teate Winter Festival”, manifestazione jazzistica realizzata dall’Associazione Culturale Art&Show in collaborazione con il Comune di Chieti e il Polo Museale d’Abruzzo, la direzione artistica del M° Fabio D’Orazio, il project management di Grazia Di Muzio, il contributo di sponsor istituzionali – Megalò, Carrefour, Reale Mutua, Abrex – e numerosi sostenitori e con il patrocinio della Camera di Commercio di Chieti, la Provincia di Chieti, Confartigianato Imprese Chieti. Partner del festival le associazioni FotoClub Chieti, Mnemosyne, Scopri Teate.
“Una iniziativa che devo dire è frutto della passione, della caparbietà, della professionalità di chi la organizza e che vede il Comune partner molto attento e modestamente coinvolto sotto altri profili – ha affermato il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio – certamente è coinvolto per tutto quello che può e non è tantissimo. Quindi abbiamo questa nuova opportunità di vedere la nostra città arricchirsi di eventi che creano una straordinaria atmosfera, con la scelta della città di Chieti per questa edizione ulteriore del Teate Winter Festival con le due precedenti che hanno consolidato la capacità dei partecipanti creando un coinvolgimento con il premio fotografico, ma soprattutto con l’entrare dentro i molti locali, al di la delle esibizioni che ci saranno dentro la Civitella quest’anno, il Jazz del Teate Winter Festival entra dento i locali della città, vive con essi e addirittura va oltre perché prosegue questa collaborazione facendola diventare una vera e propria caratteristica della nostra città facendo musica all’interno dei locali, soprattutto nell’area dedicata al food e che può diventare anche un brand per il nostro centro storico ma non solo. Un ringraziamento a chi cn il proprio contributo, non solo economico, ha consentito che Teate Winter Festival si potesse fare anche quest’anno, il ringraziamento agli organizzatori perché hanno voluto anche quest’anno che al fianco ai momenti artistici ci fossero dei momenti di solidarietà. L’auspicio è che questa manifestazione, che è una delle più importanti del periodo natalizio a Chieti se non la più importante, possa diventare la manifestazione che caratterizzi il nostro Natale. L’assessore Viola sta lavorando sul calendario natalizio cercando di investire sull’emozione, creare un ambiente che evochi il Natale a cui noi puntiamo affinché si crei l’atmosfera natalizia in città. Però allo stesso tempo abbiamo cercato di mostrare una città attrattiva che si riveli utile ad esempio per le attività commerciali, però tutti ci devono mettere qualcosa affinché si possa avere una città di qualità in quel periodo. Riteniamo che sia opportuno parlare di felicità riferendoci a questo evento con quello che la musica può costruire, ma la felicità la dobbiamo trovare anche attraverso gli eventi che noi creiamo in città ma la dobbiamo soprattutto volere. Non è un messaggio qualunquista né neppure superficiale, ma è un messaggio che deve servire a far capire che la nostra città ha le potenzialità per essere generatrice anche della felicità per gli altri, attraverso il centro storico, le atmosfere, ma tutti quanti ci dobbiamo credere, quindi poca lamentela e tanta voglia di fare. Ci sono delle attività che stanno ripartendo nel centro storico, che sono il segnale di una voglia di fare, noi proviamo a sostenerla con le attività amministrative. La terza edizione di Teate Winter Festival diventa un qualcosa in più perché quando fu proposta tre anni fa ci fu l’idea di lanciare questo seme e non sapevamo quanto sarebbe stato fertile e lo si è rivelato molto perché ci ha portato alla terza edizione che è la riprova di una qualità di chi vi ha lavorato e di chi vive attraverso gli eventi”.
Concerti live, incontri, momenti dedicati all’arte, concorsi fotografici, presentazione di libri, laboratori didattici multidisciplinari, jazz cafè, dinner & night time jazz, jam session e degustazioni a tema nei ristoranti teatini offriranno anche in questa edizione momenti di assoluta qualità grazie alla presenza di artisti del calibro di Fabrizio Bosso in trio con Lorenzo Tucci e Alberto Gurrisi, Dado Moroni in duo con Max Ionata, Luca Santaniello in quartetto con Aldo Zunino, Andrea Pozza e la vocalist londinese Sara Dowling, Piero Delle Monache e Andrea Deli, i musicisti abruzzesi Matteo e Luca Di Battista, Fabio D’Onofrio, Michelangelo Brandimarte e il Teate Winter Choir con il Pietro Pancella Trio.
Invece l’assessore alla Cultura e al Turismo, Antonio Viola, si è incentrato più genericamente sulle manifestazioni natalizie: “Abbiamo tutta una serie di iniziative che vogliono in qualche modo ricalcare gli anni precedenti. Il nostro obiettivo è quello di creare nel periodo natalizio una città accogliente e che vuole soprattutto presentare ad esempio i suoi presepi. Inizieremo comunque già a fine novembre con il teate Winter Festival che andrà avanti fino al 6 gennaio 2018, dopodiché avremo una serie di manifestazioni sicuramente di buona fattura, a partire dal Chocofestival, poi abbiamo il Trekking Urbano e tantissime altre manifestazioni che riepiranno tutto il periodo di dicembre ed i primi di gennaio quasi tutti i giorni ci sarà un evento proprio per promuovere la nostra città. Il Natale fa parte della nostra tradizione e noi dobbiamo avere una particolare attenzione alle tradizioni perché se vogliamo che questa sia una città di arte e di cultura dobbiamo evidentemente andare avanti in questo senso”.

Concerti. Il debutto il 24 novembre, alle ore 21.00, all’Auditorium Cianfarani, con Max Ionata & Dado Moroni in tour con il progetto “Two for You” piano/sax, dopo i grandi successi discografici “Two For Duke” e “Two For Stevie”, omaggi a Duke Ellington e Stevie Wonder.
Secondo appuntamento musicale il 2 dicembre, alle ore 21.00, all’Auditorium Cianfarani, con Fabrizio Bosso in trio con Lorenzo Tucci e Alberto Gurrisi. Jazz dalle sonorità nuove, accattivanti e atmosfere swing e groove.


Terzo doppio appuntamento il 15 dicembre, alle ore 21.00, all’Auditorium Cianfarani con il progetto Cinedelika degli artisti Matteo Di Battista - chitarre ed effettistica -, Luca Di Battista - batteria e percussioni-, Fabio D’Onofrio - piano, tastiere e melodica - Michelangelo Brandimarte - basso elettrico, contrabbasso ed effettistica – e a seguire, alle ore 22.00, Luca Santaniello 4et.
Luca Santaniello è oggi tra i batteristi più richiesti nella scena newyorkese con all’attivo collaborazioni con Ron Carter, Joe Lovano, Lee Konitz, Benny Golson, Roy Hargrove. Nel nuovo progetto “A Swinging Tale”, esplorando la letteratura dell’American Songbook e i classici italiani, vedrà affiancarsi in un viaggio colmo di swing, canzone, danza ed eleganza il contrabbassista Aldo Zunino, il pianista Andrea Pozza e la raffinata vocalist Sara Dowling.
Il progetto Cindelika “Original not Conventional Soundtracks” nato nell’ottobre 2011 da un’idea di Matteo Di Battista è invece un tributo alle musiche da film con uno spettacolo che vedrà la costante presenza di spezzoni proiettati con l’esecuzione dal vivo della colonna sonora.
Per il quarto appuntamento, il 23 dicembre, alle ore 17.30, presso la Chiesa di San Francesco Caracciolo al Tricalle sarà la volta del Teate Winter Choir (Confraternita Corale della Cintura e Coro Selecchy) diretto dal M° Fabio D’Orazio con il Trio Pietro Pancella al contrabbasso, Giulio Gentile al pianoforte e Giacomo Pasutto alla batteria. Sarà eseguita una vera e propria Messa Jazz “A Little Jazz Mass di Bob Chilcott”, uno dei più popolari e impegnati compositori e direttori di coro che ha riscosso grande successo per il suo stile eclettico, impregnato di canzoni popolari, canti gregoriani, inni anglicani, spiritual, jazz, gospel e musica africana.


Fotografia. Jazz’n’Click in collaborazione con Fotoclub Chieti. Il Teate Winter Festival in collaborazione con l’Ac Fotoclub Chieti e con Dino Viani organizza la III edizione del concorso fotografico abbinato alla manifestazione: Jazz’nClick, che raccoglierà le immagini più belle della kermesse.
Quest’anno il concorso si rinnova aprendo le sue “porte” a tutti i fotografi che vorranno cimentarsi nel racconto del Festival. Saranno premiati i migliori tre portfolio che, in dieci scatti, sapranno trasmettere le emozioni della rassegna. Ogni portfolio, inoltre, dovrà essere accompagnato da una nota dell’autore che illustri i motivi della propria scelta. Un premio speciale sarà riservato al concorrente più votato attraverso i “like” sulla pagina facebook "Gli Scontati, i Conosciuti".

Incontri culturali. Dal 24 novembre al 6 gennaio molteplici saranno gli incontri e gli approfondimenti culturali presso il Museo d’Arte Costantino Barbella, la Libreria De Luca e il Museo Archeologico “La Civitella”.
Jazz Cafè a cura di Andrea Magno: 25 novembre 2017 ore 17.00 Museo d’Arte Costantino Barbella, Roberto Salerni presenta Jackpot dell'anima, edizioni Il Viandante; 1 dicembre 2017 ore 17.00 Museo d’Arte Costantino Barbella, Elsa Flacco presenta “Per Francesco, che illumina la notte” edizioni Oakmond Publisching; 9 dicembre 2017 ore 17.00 Museo d’Arte Costantino Barbella, Andrea Magno presenta “Da qui ho un posto comodo” edizioni Chiaraedizioni; 16 dicembre 2017 ore 17.00 Museo d’Arte Costantino Barbella, Mariano Sabatini presenta “L'inganno dell'ipocastano” edizioni Salani Editore; 22 dicembre 2017 ore 17.00 Sala Consiliare della Provincia di Chieti, Francesco Savino presenta “Vivi e vegeta” edizioni Bao Publishing; 28 dicembre 2017 ore 18.00 Libreria De Luca, Piero Delle Monache presenta “Road movie” da Vinci Records/Porta Sale; 29 dicembre 2017 ore 18.00 Libreria De Luca Terre del Sud presenta “Dalla Majella ai Trabocchi”; 3 gennaio 2018 ore 18.00 Libreria De Luca Paolo Tocco presenta “Ho bisogno di aria” Irma Records – Lupieditore, Mousikè in collaborazione con l’associazione Mnemosyne.
In occasione dei concerti che si terranno presso l’Auditorium Cianfarani, i titolari dell’abbonamento al Teate Winter Festival potranno usufruire di una serie di visite guidate gratuite, condotte dalle archeologhe dell’Associazione Mnemosyne, al Museo Archeologico La Civitella.

Appuntamenti: “I luoghi degli dei” - 24 novembre 2017 per scoprire le aree sacre della città in epoca repubblicana e ammirare la ricostruzione dei frontoni dei templi dell’Acropoli della Civitella decorati con sculture e lastre di rivestimento in terracotta dipinte. “La metropoli dei marrucini” - 2 dicembre 2017. Un viaggio nel territorio della tribù italica dei Marrucini, dalle più antiche tracce dell’uomo rinvenute sulla Maiella fino all’ascesa di Teate ricordata dallo scrittore Strabone quale “metropoli dei Marrucini”. “Storie dal passato: vita quotidiana in epoca romana” - 15 dicembre 2017. Per scoprire i principali monumenti di Teate romana e ricostruire frammenti di vita quotidiana in epoca imperiale. Foro, Terme, Teatro e Anfiteatro, Necropoli saranno la quinta scenografica per raccontare storie dal passato. Mousikè for Kids Laboratori per bambini: 29 dicembre 2017 e 4 gennaio 2018. Allo scopo di promuovere la cultura musicale presso il pubblico dei giovanissimi, l’Associazione. Mnemosyne, in collaborazione con la direzione artistica del Teate Winter Festival, organizza il laboratorio “Musica, dalle origini ad oggi”.
Mostra fotografica di Fabrizio Giammarco 01MPERFETTO dal 19 dicembre al 30 dicembre presso il Museo Costantino Barbella – Chieti, Fabrizio Giammarco è nella classifica dei “top ten” fotografi della rivista “Jazzit”
Dinner and night time in Jazz durante il periodo del festival i locali commerciali, i ristoranti e i pub teatini si renderanno protagonisti dei @dinner&night time jazz: il buon cibo si potrà gustare a ritmo di jazz. Sabato 25 Novembre ore 17.30. Centro Commerciale Il Centauro: Jorge Ro Duo. Sabato 25 Novembre ore 20.30. Gran Caffe' Vittoria: Brandimarte Pantalone Duo. Domenica 26 Novembre ore 17.00. Centro Commerciale Il Centauro: Jorge Ro Duo.. Venerdì 1 Dicembre ore 20.30. Capsicum Club: Nu Soul Trio. Domenica 3 Dicembre ore 22.00. Cueva Brigante: Banda Eita. Giovedì 7 Dicembre ore 20.30. Nino è Ristorante: Fabio D'Onofrio Piano Solo. Venerdì 8 Dicembre ore 20.30. Liberarte: Deliuan. Sabato 9 Dicembre ore 22.00. Terra Maja: Furius and the Escort. Mercoledì 13 Dicembre ore 20.30. Ristosteria Mangiafuoco: Simone Grifone Duo. Giovedì 14 Dicembre ore 22.00 Malto & Co.: Angiòlillo Jazz Quartet. Sabato 16 Dicembre ore 16.00. Centro Commerciale Megalò: Buxi Dixie. Domenica 17 Dicembre ore 11.30. Liberarte: Piero Delle Monache Solosè. Domenica 17 Dicembre ore 22.00. Cueva Brigante: Megale. Mercoledì 20 Dicembre ore 20.30. 3.2 Homemade Food: Trabuccos. Giovedì 21 Dicembre ore 22.00 CHARTAGO: Carmine Ianieri. Martedì 26 Dicembre ore 22.00. Terra Maja: Direzioni Parallele. Mercoledì 27 Dicembre ore 20.30. Ristosteria Mangiafuoco: Mangiafuoco in Jazz. Giovedì 28 Dicembre ore 20.30. Malto & Co.: Matteo Di Leonardo 4et. Mercoledì 3 Gennaio ore 22.00 – Chartago: Matteo Di Battista Chitarra Solo. Giovedì 4 Gennaio ore 22.00 Malto & Co.: Jorge Ro Duo. Sabato 6 Gennaio ore 22.00 Terra Maja: Essenza*

Solidarietà. Teate Winter Festival sarà anche solidarietà. Anche quest’anno una parte del ricavato dei concerti sarà devoluto a favore del “Progetto Bimbo” che coinvolge il centro di radioterapia oncologico dell’Ospedale Clinicizzato SS. Annunziata per la cura dei tumori solidi pediatrici.


Biglietti. Abbonamento a 3 concerti € 40.00, biglietto singolo concerto € 15.00, biglietto singolo concerto under 18 € 10.00. In prevendita su ciaotickets (on line e rivendite autorizzate)

Info. www.teatewinterfestival.com; www.facebook.com/teatewinterfestival/; @teatewinterfestival (twitter); teate_winter_festival (instagram); Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Media partner. “Jazzit”, “Gli Scontati, i Conosciuti”.

Lotteria. L’Associazione ART & SHOW, in occasione della terza edizione del Festival, ha organizzato una Lotteria a premi di cui si riporta l’elenco: Viaggio a Meribel Les Bains di 3 giorni; Week End ad Umbria Jazz Spring – Terni ; Ciondolo in oro; Occhiali da Sole (premio visibile presso Ottica Luciani); Occhiali (premio visibile presso Ottica Spinozzi); Maglia Uomo/Donna (premio visibile presso Vietrò); Mini buffet (da ritirare presso “Il Panettiere” in via Santa Maria); Occhiali (premio visibile presso Ottica Spinozzi); Completino bimbo/bimba (premio visibile presso BabyGiò); T-Shirt Sweet Years; T-Shirt Sweet Years; Aperitivo cenato per 2 persone c/o Gran Caffè Vittoria; Aperitivo cenato per 2 persone c/o Gran Caffè Vittoria; L’estrazione sarà effettuata il giorno 11 gennaio 2018, alle ore 12:00, presso il Comune di Chieti.

“La terza edizione innanzitutto ha una novità sulla location – ha sottolineato il direttore artistico del Teate Winter Festival, Fabio D’Orazio – i concerti serali si terranno all’Auditorium Cianfarani grazie alla collaborazione del Polo Museale di Chieti e della Soprintendenza regionale. Ci saranno artisti abruzzesi in massima parte perché cerchiamo sempre e comunque di dare spazio ai nostri talenti con dei grandi nomi che ormai sono delle icone del Jazz. Il primo concerto infatti vedrà in scena Max Ionata con Dado Moroni in un duo che parlerà di Stevie Wonder. Poi nel secondo concerto avremo Bosso-Tucci-Gurrisi, un trio straordinario di solisti ma anche di Jazz contemporaneo. Negli ultimi concerti avremo Cinedelika e Luca Santaniello4et con Sara Dowling. Insieme a questi concerti c’è una novità particolare: seguiremo per la prima volta una messa Jazz nella messa di San Francesco Caracciolo, messa Jazz dedicata appunto alla liturgia. Nel contempo ci saranno altri 20 eventinei locali serali classici dove il Jazz è di casa, questi eventi si completeranno entro il 6 gennaio. Vorrei ricordare che sempre in collaborazione con il Polo Museale di Chieti ci saranno dei laboratori per bambini durante le feste di Natale. Cerchiamo di mantenere la tradizione del periodo natalizio, abbiamo implementato quella che è la presenza nella città, mi piace sottolineare anche questo particolare, e soprattutto ci piace sottolineare che stiamo diversificando, sempre nella forma del Jazz, la tipologia e la qualità della musica”.
“Abbiamo costruito un programma molto interessante intrecciato con il Chocofestival di cui faremo un’antemprima il 25 ed il 26 novembre – ha dichiarato il direttore di Confartigianato Chieti, Daniele Giangiulli – anche durante il Chocofestival ci saranno dei concerti, il principale con Bosso-Tucci-Gurrisi che è inserito in una delle tre serate del Chocofestival. Sotto il profilo economico è un evento che coinvolge tutta la città e tutti gli operatori che sono presenti che danno continuità a tutti gli eventi con un mese e mezzo di attività sulla città. Noi abbiamo dato la nostra disponibilità su ogni livello, poi ci è sembrato giusto coinvolgere anche gli operatori commerciali. Noi nel nostro piccolo ci mettiamo sempre a disposizione della città, ci interessa far vivere gli operatori, sappiamo che il momento che stiamo vivendo è difficile, però ognuno nel nostro piccolo dobbiamo fare la nostra parte”.

Chieti. Prenderà il via il 2 dicembre 2016 per concludersi il 6 gennaio 2017, la seconda edizione del “Teate Winter Festival”, manifestazione jazzistica realizzata da Music Events Productions in convenzione con il Comune di Chieti, con la direzione artistica del maestroMichele di Toro, la produzione del maestro Fabio D’Orazio, il project management di Grazia Di Muzio e il contributo di sponsor istituzionali – Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato di Chieti e Nuova Carichieti SpA – e sostenitori - Confartigianato Imprese Chieti, Dante Alighieri Society “Michigan Chapter”, Associazione culturale Fotoclub Chieti, Gsic “Gli Scontati Conosciuti”-.
“L’anno scorso un po’ per curiosità personale abbiamo accettato questa sfida con i maestri D’Orazio e Di Toro – ha ricordato ilsindaco di Chieti, Umberto Di Primio – per creare per Natale dell’atmosfera suggestiva con una rassegna Jazz. In Italia non ce ne sono tante ed il nostro timore era quello di non riuscire a fare qualcosa all’altezza. Il nostro obiettivo era quello di fare un qualcosa che si potesse ripetere negli annie non un qualcosa che potesse riempire il cartellone. Questa presentazione è la dimostrazione della qualità di questa manifestazione. Vorremmo continuare a sperimentare questo evento ce nasce dalla capacità degli Enti di organizzarlo grazie anche all’apporto del privato. Il pubblico non ha più ne il tempo, né la voglia, né i soldi da investire su eventi non di spessore. Se ci sono gli sponsor e se c’è il pubblico che investe su questo evento, vuol dire che è di qualità. Le Istituzioni trovano la possibilità di interloquire con il privato se c’è qualità. Questa è una città che si riempie la bocca dicendo di essere di cultura, ma quando è il momento di dimostrarlo non tutti riescono a dare seguito alle parole. Chieti continua ad ospitare tantissime manifestazioni, la Settimana Mozartiana, nonostante le tante difficoltà, l’abbiamo fatta. Dobbiamo far entrare il concetto che il pubblico ci deve essere, ma non può operare da solo. Poi voglio sottolineare il coinvolgimento di una serie di attività che coinvolgono molti esercizi commerciali, questo è un elemento che non lo si può tenere da parte. Non basta avere il negozio aperto per attrarre pubblico, ma occorre anche qualcos’altro. In questo senso vogliamo coinvolgere le attività ed abbiamo trovato una maturazione da parte dei commercianti della città. C’è un elemento da far capire: un evento importante non li si può pretendere gratuitamente perché ha un costo. La cultura può essere chiesta senza tirar fuori nulla, invece quando si tira in ballo l’artista, sempre tenendo conto della crisi e di altri elementi, si deve chiedere il pagamento e dare la possibilità ad ognuno di potersi scegliere l’artista da andare a vedere. Si deve fare in modo che si possano scegliere gli eventi culturali che desideriamo”.
La musica di Paolo Fresu, Sarah Jane Morris, Tommaso Starace, Francesca Ajmar, Michele Di Toro, Joyce Elaine Yuille, Alessandro Quarta, Daniele Di Bonaventura, Mauro Ottolini, Lorenzo Tucci, MezzoTono e Angelo Valori, incastonandosi nel tempo e nel ritmo delle festività natalizie, andrà a confermare, ancora una volta, la città di Chieti quale straordinario palcoscenico musicale nel panorama regionale e nazionale.
“L’anno scorso è stata una manifestazione che sotto tutti gli aspetti è riuscita – ha affermato il maestro Michele Di Toro, direttore artistico del Festival – è un Festival musicale, ce ne sono tanti durante il periodo estivo. Però puntare su un Festival con un respiro mensile, investe tutto il mese di dicembre, è stata una bella scommessa. La cultura costa,la cosa importante è far entrare la mentalità che bisogna pagare il biglietto. L’arte è per tutti, però oggi dobbiamo saper scegliere, bisogna fare una scelta importante per il coinvolgimento degli artisti. Per questa rassegna il Supercinema è il polo centrale, dove ci sono i concerti. Ho pensato di fare i duetti, quindi non grandi formazioni, in questo modo si crea una conversazione più immediata. L’evento clou sarà Paolo Fresu che è felicissimo di venire a Chieti, ci auguriamo di avere un gran pubblico per ospitare al meglio questo grande artista italiano. Miriamo ad incuriosire il pubblico per fare in modo che il Festival costituisca un elemento molto importante per la musica italiana. È importante l’impegno di tutti, dobbiamo avere la fortuna di avere persone che supportano questo progetto. Chieti è l’unica città d’Abruzzo che ha una rassegna di un mese, ne beneficerà tutta la città a partire dagli esercizi commerciali, si creerà tutto un indotto attorno al Festival”.
Ricco il cartellone degli eventi con 6 Concerti all’Auditorium Supercinema – 2, 9, 16, 23, 29 dicembre e 6 gennaio - Incontri, Arte, Concorsi Fotografici – "Jazz'n Click" che raccoglierà le immagini più belle della kermesse – Conferenze – lezioni di jazz a cura di Angelo Valori l’11 e 18 dicembre – Masterclass – perfezionamento di tecnica violinistica e musica d’insieme a cura di Alessandro Quarta il 10 e 11 dicembre; simulazioni live a cura di Lorenzo Tucci, Luca Fattorini, Luca Mannutza il 22 dicembre - jam session, degustazioni a tema, aperitivi e cene nei ristoranti e locali teatini - @Coffe Time Jazz dalle ore 17.00 alle 20.00, @Dinner & Night time jazz dalle ore 21.00 in poi, @Night Time Jazz dalle ore 24.00 in poi -.
Il debutto il 2 dicembre, alle ore 21.00, all’Auditorium Supercinema, con Michele Di Toro che si esibirà in duo con Tommaso Starace, virtuoso il pianista abruzzese quanto melodico ed essenziale il sassofonista italo-anglosassone, e a seguire con Joyce Elaine Yuille, cantante legata a un linguaggio jazzistico di matrice nera, venato di soul e blues e dalla trascinante verve ritmica. Secondo appuntamento musicale il 9 dicembre, alle ore 21.00, con Alessandro Quarta, polistrumentista, compositore, virtuoso del violino, insieme al suo quintetto e alla raffinata voce di Sarah Jane Morris, grande nome della musica mondiale, capace di spaziare dal pop al blues, dal jazz al soul. Terzo appuntamento il 16 dicembre, alle ore 21.00, con la “star” del jazz italiano Paolo Fresu, trombettista ineguagliabile, in quintetto con il bandoneonista Daniele Di Bonaventura, impegnati nel progetto “Jazzy Christmas”. Per il quarto appuntamento, il 23 dicembre, alle ore 21.00, sarà la volta del brillante trio di Lorenzo Tucci cui seguirà l’esibizione della “piccola orchestra italiana senza strumenti” dei MezzoTono. Il quinto concerto, il 29 dicembre, allieterà il pubblico con i suoni del Brasile e della Bossa Nova, grazie alla presenza del celebre quartetto di Francesca Ajmar. Farà seguito il “Buster Keaton Project” dei Sousaphonix, capitanati da Mauro Ottolini. Il concerto conclusivo della rassegna, il 6 gennaio, vedrà sul palco Angelo Valori & M.Edit Voices con la riscoperta e la rielaborazione di melodie popolari e l’esecuzione di polifonie rinascimentali, canti sacri e brani celebri della grande tradizione vocale italiana.
Jazz’nClick: speciale concorso fotografico abbinato al festival in collaborazione con l’Associazione “Foto Club Chieti”. Due i premi speciali che saranno riservati al concorrente più votato attraverso i coupon del quotidiano “Il Centro” e i “like” sulla pagina facebook "Gli Scontati, i Conosciuti". Cinque le categorie in gara: “miglior fotografia”, “miglior backstage”, “miglior jam session”, “miglior dettaglio”, “miglior live”.
La mostra fotografica dei partecipanti al concorso dell’edizione 2015/16 sarà allestita presso la Bottega d’Arte della Camera di Commercio di Chieti dal 27 dicembre al 6 gennaio. Nelle giornate dell’11 e 18 dicembre alle ore 17.30, presso la Sala Cascella della Camera di Commercio di Chieti si terranno le “lezioni di jazz” del M° Angelo Valori: “songwriting tra folk, pop e jazz”. Durante lo svolgimento del festival si terranno tre giornate di masterclass aperte a professionisti e studenti: 10 e 11 dicembre, presso la sala Cascella della Camera di Commercio, masterclass di violino del M° Alessandro Quarta; 22 dicembre, presso Palazzo Lepri, masterclass di trio dei Maestri Tucci, Mannutza e Fattorini. Durante il periodo del festival i locali commerciali, i ristoranti e i pub teatini si renderanno protagonisti dei @coffee time jazz e @dinner&night time jazz: il buon cibo si potrà gustare a ritmo di jazz.
“Il connubio tra forze private e forze pubbliche – ha sottolineato il maestro Fabio D’Orazio, coordinatore della produzione del Festival – non vedo altre possibilità per valorizzare la cultura. Ringrazio la Nuova Carichieti per l’impegno profuso per la realizzazione di questo Festival e per la concessione degli spazi dove c’è un grande polo artistico e ci inorgoglisce essere lì. È inutile dire che in questo momento di difficoltà aiutare un progetto è difficile, ma stiamo aiutando il progetto Bambino per il reparto Oncologico della Clinica di Chieti. questo progetto fa in modo che si aiuti non solo il bambino in difficoltà, ma anche la sua famiglia. Questo è un Festival che inizierà il 2 dicembre e che terminerà il 6 gennaio con un fine nobile che riguarda un’offerta per il progetto Bambino”.

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione