Verso la finalissima Play Off Serie C: presentati partita, eventi e nuova maglia delle Rappresentative Lega Pro VIDEO

Pescara. E' partita ufficialmente con la conferenza stampa di presentazione, la Finall 2018 a Pescara. I Play Off Serie C entrano così nel vivo con la fase finale che si svolge in Abruzzo. Sono 4 giorni di eventi con tutto il bello di sport, cultura e spettacolo: dal 13 al 16 giugno 2018 saranno infatti in programma la mostra celebrativa dei 120 anni della Figc, il Convegno “120 Figc: dalla storia ad una nuova vittoria” dove si porrà l’accento sul futuro del pallone, ma anche confronti sul tema calcio e salute e giochi in piazza con bambini e famiglie.
Il match clou sarà la finalissima Play Off Serie C, Cosenza- Siena di sabato 16 giugno ore 20,45 allo stadio Adriatico di Pescara. Inoltre giovedì 14 giugno alle 10,30 presso lo stadio Poggio degli Ulivi ( Città S.Angelo) è in programma la finale del campionato "Berretti" tra Feralpisalò e Livorno. I toscani sono campioni in carica. Nel pomeriggio, alle 18, allo Stadio Petruzzi, invece, è di scena la finale del "Berretti"- Serie A tra Torino e Sassuolo. Sabato 16 giugno, giorno della finalissima per l'ultimo pass per la B, si giocherà anche la SuperCoppa del "Berretti" tra la vincitrice del Berretti - Lega Pro e il Berretti - Serie A, alle ore 10,30 a Francavilla allo stadio Valle Anzuca. Sarà il sabato del calcio: sempre il 16 giugno alle 17,15 allo stadio Valle Anzuca di Francavilla si disputa la finale tra il Livorno Special e Stella del Mare di San Benedetto del Tronto, valida per il Torneo IV Categoria.
Si terranno, inoltre, convegni dedicati alla salute e al benessere del calciatore, un evento in piazza che vedrà la partecipazione di un gran numero di bambini delle associazioni dilettantistiche che condivideranno assieme a Lega Pro i valori dello sport, un’importante iniziativa benefica a sostegno dei progetti per i minori di Unicef, corner informativi su sport e salute e spettacoli, per chiudersi poi con la partita che decreterà l’ultimo pass per la Serie B. Si comincia alle ore 10,30 con un convegno all’Aurum a Pescara, con un confronto sul passaporto sanitario elettronico del calciatore. Obiettivo del progetto è quello di istituire un fascicolo sanitario elettronico dove possano confluire tutti i dati che costituiscono la storia medica dei calciatori, rendendoli immediatamente visibili e confrontabili. L’apertura dei lavori è a cura di Mauro Grimaldi, Vicepresidente Lega Pro. Spazio poi al progetto “SII una Lega insuperabile”, già applicato e nato dall’idea di far incontrare due realtà calcistiche molto diverse tra loro: quella professionistica di una società della Lega Pro e quella dilettantistica con finalità sociali degli Insuperabili di Roma, composta da ragazzi diversamente abili e con deficit cognitivi. Il pomeriggio, invece, un nuovo convegno, sempre all’Aurum a Pescara con inizio alle ore 15 e dedicato al tema “Prima e dopo il match: prevenzione e riabilitazione per un calcio in salute” a cura di Università d’Annunzio Chieti e Pescara con Lega Pro e la collaborazione di Pharmapiù Academy. Ad aprire i lavori sarà Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro.
“A Pescara abbiamo la finale dei Play Off di serie C nell’ambito di un pacchetto di iniziatie più ampio – ha sottolineato il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini – ancora di più in questa occasione il calcio è un veicolo di socialità. Ci fa piacere che sia stata scelta Pescara, anche per la sua vocazione di città sportiva, della conoscenza e del benessere. Facciamo gli auguri a tutti per un weekend di sport, di passione a conclusione di un campionato e siamo lieti di essere teatro delle gesta di questa finale. Grazie alla Lega Pro per avere scelto Pescara e siamo fiduciosi che questa scelta venga ripagata”.
“Per noi questo evento significa molto – ha affermato l’assessore allo Sport del Comune di Pescara, Giuliano Diodati – perché Pescara negli ultimi anni è una città che si sta connotando molto dal punto di vista sportivo, delle manifestazioni sportive con una serie di infrastrutture che porta Pescara all’attenzione del panorama nazionale per l’organizzazione di eventi. Ricordo ancora l’anno scorso quando di questo periodo abbiamo fatto i primi incontri e ci hanno proposto questa cosa, per noi motivo di vanto poter ospitare questa partita che non solo un valore sportivo, ma è anche un valore sociale. Quando si tratta di venire incontro e di proporre iniziative anche di carattere sociale noi non ci tiriamo mai indietro. Per quanto ci riguarda saremo al fianco di questa manifestazione come lo siamo stati nell’arco di tutto questo anno, faccio il mio in bocca al lupo sperando che tutto vada per il verso giusto in una sana competizione sportiva”.
Nel corso della conferenza, e' stata presentata la nuova maglia delle Rappresentative Under 15 e Under 17 Lega Pro. Per la prima volta in Italia la divisa istituzionale di una squadra di calcio “parla” dei principi con cui ogni giocatore dovrebbe scendere in campo: passione ed energia, audacia e coraggio, talento e creatività, impegno e tenacia, cooperazione ed entusiasmo. Ma anche e soprattutto Passione, Rispetto e Onestà per un calcio di valori, il nuovo claim che riassume e sancisce la mission di Lega Pro. Il nuovo progetto di divisa delle rappresentative, ideato da Gabriella Monaco / Monaco ADV con Lega Pro e sviluppato da Erreá sui propri modelli, rende il calcio dei valori vero protagonista sui campi.
Nota tecnica. Il tessuto tecnico con cui sono realizzate si differenzia per particolare leggerezza, traspirabilità e comfort, un effetto “seconda pelle” che segue i movimenti del corpo garantendo in gara performance superiori. La prima maglia ufficiale si presenta con una decisa e distintiva grafica tricolore che definisce le maniche. Seconda divisa proposta in un brillante verde smeraldo che sfuma in una tonalità più scura lungo le maniche e negli inserti del collo che si presenta sempre a polo e in bianco. Il motivo stilistico dei valori etici stampati nel corpo della maglia viene ripreso e occupa in questo caso tutta la parte frontale della maglia che va degradando in una parte inferiore bianca in modo coordinato rispetto all’inserto finale delle maniche. I pantaloncini abbinati alle due divise sono, nel caso della prima, bianchi impreziositi da due bande laterali verdi e rosse e, nel caso di quella da trasferta, bianchi con banda diagonale rossa sfumata. Le nuove divise ufficiali Lega Pro, come tutti i capi Erreà, sono certificate Oeko-Tex Standard 100. Tale prestigiosa certificazione, ottenuta dall’azienda nel 2007 come prima azienda in Europa nel settore del teamwear, garantisce che tutti i tessuti e i prodotti Erreà non sono tossici né nocivi per la salute in conformità con le principali normative a livello internazionale e in rispetto dei più elevati e riconosciuti standard qualitativi e di sicurezza.
“Sono quattro giorni importanti – ha spiegato il presidente della Lega Calcio Dilettanti, Gabriele Gravina – diciamo che la competizione sportiva diventa quasi un’appendice, un corollario a tutte quelle iniziative che abbiamo voluto portare qui in Abruzzo e in particolare a Pescara. È una gradita occasione per ringraziare davvero di cuore la città e quindi tutta l’amministrazione con il sindaco Alessandrini per accompagnare questo nostro percorso all’Aurum splendidamente coordinato. Devo ringraziare anche la Pescara Calcio, ancora una volta abbiamo scoperto quanto sia importante la collaborazione con gli uomini che abitano il mondo del calcio. In questi giorni parleremo di calcio come contributo, ma dovremo parlare anche di tanto altro: noi qui all’Aurum abbiamo allestito un progetto di comunicazione e sono tre espressioni per noi fondamentali. Noi ci ispiriamo ai valori, stiamo creando dei contenitori, delle macroaree nelle quali dobbiamo operare per far sì che il calcio davvero cominci a diventare un nuovo Umanesimo e quindi rappresenti un nuovo Rinascimento del nostro Paese. Noi guardiamo sempre al futuro, la Lega è in continua evoluzione, è una Lega di movimento, dinamica, la nostra è una Lega laboratorio che deve sperimentare, deve provare di tutto, non a caso la politica dei tre punti, di Play Off, nate qui in Lega Pro, si stanno evolvendo, quindi noi siamo la Lega dell’innovazione. Quella di sabato è una partita importante, del resto si arriva in finale dopo una cavalcata straordinaria, sia per quanto riguarda il Siena che il Cosenza. Per noi quello che conta è che sicuramente vale la competizione sportiva, ma soprattutto vale tutto ciò che ruota intorno alla competizione sportiva. Lo Stadio Adriatico è un’ottima struttura, ho avuto il piacere di partecipare alla presenza dell’ex ministro Lotti ad una presentazione anche della nuova struttura del nuovo Stadio, quindi devo dire che ancora una volta Pescara, e quindi l’Abruzzo, dimostra di essera al passo con i tempi, se non addirittura anticipandoli”.
“Credo che tutte le società abruzzesi della Lega Nazionale Dilettanti parteciperanno con entusiasmo a questo evento – ha rimarcato il presidente del Comitato regionale della Lnd Abruzzo, Daniele Ortolano – un ringraziamento a Gabriele Gravina che è un abruzzese non solo di adozione per la sua vocazione e per quello che ha fatto per il calcio abruzzese. Gabriele Gravina, con il suo Consiglio Direttivo, ha trasformato questa Lega e in tutti gli eventi ha voluto rimarcare il binomio tra sport, calcio e cultura. Quindi anche questa manifestazione bellissima vivrà dei momenti culturali e ha delle prerogative particolari per far si che continuinano a vivere nello sport, anche quello di Serie C, con valori etici, il coraggio, la passione, si vivono sempre le emozioni in un ambiente in cui c’è il rispetto di tutti e questa è una delle connotazioni principali della Lega di Seri C presideuta da Gabriele Gravina. In bocca al lupo per questa manifestazione importantissima anche per la città di Pescara”.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione