Chieti Calcio Femminile. Giorgia Colecchi: “Contro l’Aprilia Racing fare risultato!”

Chieti. Torna il campionato dopo la pausa natalizia. Domenica 13 gennaio il Chieti Calcio Femminile affronterà l’Aprilia Racing Femminile in casa sul Campo di Sant’Anna.

La formazione laziale ha 10 punti in classifica dunque per le neroverdi, che viaggiano a quota 5, sarà d’obbligo cercare una vittoria che potrebbe rilanciarle nella corsa alla salvezza. Giorgia Colecchi è una delle giovani che Mister Lello Di Camillo sta valorizzando quest’anno seguendo la linea della società di guardare anche al futuro con un mix di alcune giocatrici esperte al fianco di ragazzine alla prima esperienza in un campionato importante come la Serie C. La giocatrice neroverde ha iniziato a giocare a calcio nel 2016 proprio nel Chieti Calcio Femminile partecipando al campionato di serie C regionale. Ha poi continuato l'anno successivo fino ad arrivare in prima squadra per disputare la Serie C Nazionale.

Così Giorgia Colecchi analizza il momento della squadra in vista dell’importante impegno di domenica prossima: “Ci siamo allenate tanto in modo costante sia nel periodo natalizio che in questo inizio di anno nuovo. Chi non era a Chieti lo ha fatto autonomamente a casa seguendo le precise istruzioni che il Mister ci ha dato a riguardo. La squadra è in buona forma, anche le infortunate pian piano stanno recuperando.
Non conosco bene l’Aprilia, alcune nostre ragazze l’hanno già affrontata e mi hanno detto che è una buona squadra con alcuni elementi pericolosi che potrebbero darci fastidio, ma abbiamo parlato molto più del fatto che è forte, ma è decisamente alla nostra portata. Dobbiamo metterci la grinta giusta, non le temiamo. Sarà importantissimo fare risultato: è il nostro primo obiettivo perché ci servono assolutamente i tre punti”.

Il Chieti Calcio Femminile è atteso nelle prossime settimane da alcune partite che saranno fondamentali per il cammino in campionato, come spiega Colecchi che sottolinea anche l’importanza del recupero di alcune giocatrici fondamentali: “La partita di domenica prossima è solo il primo di una serie di scontri diretti che dovremo affrontare contro squadre che sono appena sopra noi in classifica. Sono fiduciosa per il match con l’Aprilia, è nelle nostre corde, dobbiamo centrare una vittoria. Mentalmente siamo entrate nell’ottica di voler a tutti i costi i tre punti, ce la possiamo fare se giocheremo bene e faremo ciò che ci dirà il Mister. Abbiamo lavorato bene e stiamo recuperando, come ho già detto, delle ragazze importanti come Laura Libutti”.

Nelle ultime uscite si è vista una squadra che sta pian piano prendendo la consapevolezza di poter risalire presto la china.
“La squadra è in crescita - afferma con orgoglio Colecchi - Il ritorno di Vukcevic ci ha dato un’ulteriore spinta. Nell’ultima partita disputata contro il Sant’Egidio siamo scese in campo con più grinta. Venivamo da una brutta sconfitta, lei è rientrata e tutto è stato diverso: avevamo la voglia di vincere, poi è arrivato un buon pareggio che ci è servito per il morale. Stiamo crescendo come gruppo. È molto importante tornare ad avere a disposizione l’intera rosa. Siamo migliorate molto soprattutto sotto l’aspetto mentale rispetto ad inizio stagione quando eravamo un po’ insicure: ora scendiamo in campo con più grinta e fiducia in noi stesse. Ci conosciamo meglio e credo che ci sarà un’ulteriore crescita della squadra nei prossimi mesi”.

Mister Lello Di Camillo ha lavorato molto sull’aspetto mentale negli ultimi tempi per cercare di non avere quei cali di concentrazione che sono costati nelle scorse partite punti importanti lasciati alle avversarie di turno. “Mantenere la concentrazione per tutti i novanta minuti: stiamo lavorando molto su questo aspetto durante gli allenamenti – rimarca Colecchi - Prepariamo insieme bene le partite non solo dal punto di vista fisico, ma anche mentale: ci sono le ragazze più esperte che consigliano le più giovani. Credo che la partita persa male contro la Ludos sia stato un episodio, ora vedo il miglioramento e penso si percepisca. Il punto preso contro il Sant’Egidio ci ha dato una scossa perché contro loro siamo scese in campo con un altro atteggiamento: sotto di un gol, siamo riuscite a raggiungere il pareggio avendo poi anche altre occasioni da rete e sfiorando la vittoria. questo dimostra la nostra crescita: non ci siamo abbattute, abbiamo reagito e trovato un punto importantissimo”.

Come altre giovanissime ragazze, Giorgia Colecchi sta avendo buone chance per dimostrare il suo valore durante questa stagione ed è molto felice di questo: “Capisco ed approvo la scelta della società di puntare sulle giovani guidate da ragazze più esperte che conoscono questo campionato e sono nella squadra da tanto tempo. È un guardare al futuro facendo crescere le più piccole. Con tutte le ragazze mi trovo bene, conoscevo molte di loro già dagli anni passati e con le nuove arrivate c’è stata subito intesa. Sono molto concentrata sul mio campionato: mi alleno al meglio perché voglio dimostrare di essere una presenza sulla quale si possa contare nel momento in cui il mister mi chiami in causa. Penso di aver fatto delle prestazioni più o meno buone, magari ho avuto qualche partita no o ero in ansia in alcune occasioni essendo un campionato nuovo per me, però sono veramente contenta che il mister mi abbia dato questa possibilità di giocare. Penso che posso ancora crescere, migliorare e dare ancora di più”.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione