Chieti a due volti: incanta nel primo tempo poi si arrende a Campli (57-65)

Chieti. La prima gara del 2019 per l’Asd Chieti Basket termina con una sconfitta amara contro la Nova Campli. I padroni di casa, dopo un primo tempo davvero buono, entrano in crisi offensiva segnando solo 18 punti e perdendo 15 palloni (22 in totale) nei secondi venti minuti. Un vero peccato per come si era messa la gara, merito anche dei farnesi capaci di trovare i punti decisivi nell’ultimo quarto quando la gara entra nel vivo.

Campli la mette sulla fisicità schierando nello starting five due lunghi di assoluto livello quali Sumskis e Listwon che provano ad impensierire la nostra difesa specie spalle a canestro, coadiuvati dai tre esterni esperti come Di Carlo, Schiavoni e Moretti. In un amen i farnesi trovano subito lo strappo (0-7) sfruttando al meglio la disparità fisica e tecnica. Chieti, pur giocando con un quintetto pesante con Mijatovic da “3” e Cocco e Pappalardo sotto le plance e faticando ad arrivare al ferro, resta a contatto sfruttando la linea dei 6,75. Un break negli ultimi due minuti (9-0) ci porta avanti nel punteggio, frutto di una diversa attenzione difensiva che spinge Campli a perdere diversi possessi (16-14).

L’Asd Chieti Basket continua a macinare punti tanto in transizione con la difesa farnese non schierata quanto dall’arco con Berardi subito in doppia cifra (10). Nova Campli sembra aver perso quella fiducia mostrata all’inizio del primo periodo ma si affida alle soluzioni individuali di Sumskis (8) e Schiavoni (5). Coach Tempera comprende il momento difficile dei suoi, sotto di cinque (31-26), ed interviene fermando il gioco. Rientrati dal time out, gli ospiti sono ancora in apnea subendo la grinta dei teatini e trovano solo due punti a cronometro fermo con Moretti, mentre i nostri si dimostrano in controllo (39-28).

Dopo la pausa lunga i padroni di casa si dimostrano ancora concentrati, continuando a far ruotare al meglio la palla e cercando sempre di lasciare agli avversari tiri forzati negli ultimi istanti d’azione. La squadra di coach Tempera non sembra riuscire ad arginare i terminali offensivi teatini, specie Mijatovic (17) ma, superato il giro di boa della frazione, qualcosa cambia nell’atteggiamento dei farnesi che ricorrono alla zone press a tutto campo per togliere tranquillità sul portatore di palla. I nostri ragazzi accusano un po’ d’inesperienza e, dopo essere stati sopra anche di 10 (44-34), subiscono un break pesante (3-15), firmato soprattutto da Di Carlo (14) e Moretti (12), che ci costringe a giocarci l’ultimo quarto sotto (47-51).

Tutto riaperto quindi al PalaTricalle con la gara che si fa incandescente, complice anche una serie di decisioni arbitrali che rendono scontente entrambe le squadre. In modo particolare si registra l’espulsione del nostro dirigente al tavolo Gianluca Cocco. Campli sfrutta al meglio il momento caotico, mettendo alle corde i nostri ragazzi, capaci di riportarsi anche ad un possesso (52-53) con Pappalardo, prima del parziale farnese (0-8). Moretti getta scompiglio nell’area dei padroni di casa che crollano psicologicamente non trovando più punti e concedendo diversi possessi extra a rimbalzo (57-65).

Parziali: 16-14; 39-28 (23-14); 47-51 (8-23); 57-65 (10-14)

Asd Chieti Basket: Berardi 10, Sarchioto, Abdulai, Cocco 6, Sigismondi 3, Cassano NE, Pappalardo 9, Bantsevich 8, Desario NE, Oliva 2, Mijatovic 19, D’Onofrio. Coach Mucci.

Nova Campli: Listwon 9, Nardi 2, Di Emidio, Di Carlo 16, Moretti 18, Ferrari 2, Lupinelli, Schiavoni 5, Sumskis 13, Zacchigna, Di Attilio. Coach Tempera.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione