Articoli filtrati per data: Novembre 2017

Pescara. Il Consiglio Comunale di Pescara, con 17 voti favorevoli, ha approvato la delibera M5S che istituisce il garante delle persone con disabilità.

<<Oggi Pescara fa un passo avanti verso la tutela delle persone con disabilità>> commenta la capogruppo M5S Enrica Sabatini, prima firmataria della proposta <<con l’istituzione della figura del garante andiamo a creare un ruolo di mediatore che vigili sull’applicazione delle leggi e che solleciti interventi laddove vi siano problematiche ed irregolarità>>.

Il garante della persone con disabilità verrà scelto dal Consiglio Comunale tra persone con provata esperienza del campo della disabilità e delle attività sociali, dimostrabile a seguito della presentazione di idoneo curriculum. Tale ruolo, svolto a titolo gratuito, avrò durata triennale e sarà rinnovabile per una sola volta.

<< Questo risultato è frutto di un lavoro di squadra >> commenta la consigliera comunale M5S di Erika Alessandrini, cofirmataria della proposta di deliberazione << e si inserisce in un progetto più ampio che stiamo portando avanti da anni e con il quale abbiamo già ottenuto importanti risultati come l'istituzione del disability manager nel Comune di Pescara, l'utilizzo dei proventi relativi alle sanzioni delle fototrappole per l'abbattimento delle barriere architettoniche, la definizione di tempi certi per l'elaborazione del PEBA e l’esenzione dal pagamento delle tasse di occupazione di suolo pubblico per chi realizza opere contro le barriere>>.

<<Per il Movimento 5 Stelle è prioritario assicurare la giusta tutela alle persone con disabilità >> concludono le consigliere comunali M5S Erika Alessandrini ed Enrica Sabatini <<e continueremo a percorrere questa strada affinché il Comune sia vissuto sempre più come luogo di inclusione per tutti i pescaresi>>.

Pubblicato in Politica

San Giovanni Teatino. Il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci ha accolto con soddisfazione la notizia che il legale rappresentante di Master Building Sardinia, è imputato anche per la mancata rimozione e bonifica del materiale in Eternit che ricopre la ex Fonderia Di Nicola.
“Come Amministrazione - dichiara il Sindaco Marinucci - siamo ovviamente contenti di questo nuovo passaggio relativo alla vicenda Ex Fonderia, poiché attesta non solo quanto abbiamo sempre affermato, ossia che ci saremmo battuti laddove ce ne fossero state le possibilità, ma anche che la tutela del cittadino è un dovere fondamentale da rispettare e tutelare. Proseguiremo con tutti i mezzi a nostra disposizione in questo senso: San Giovanni Teatino è una realtà del buon vivere e non può tollerare realtà che non siano in linea con questo concetto”.
Il Comune di San Giovanni Teatino, il 23 marzo scorso, si costituì parte civile nel procedimento penale nei confronti del legale rappresentante di Master Building Sardinia srl, che avendo acquisito l'area ex Fonderia Di Nicola, in via Mazzini a San Giovanni Teatino, era imputato "del reato p. e p. dall'art.256 comma 3 dlgs 152/2006" perchè "omettendo di attivarsi entro un anno dall'acquisizione dell'area al fine di eseguire attività di bonifica, realizzava una discarica abusiva di rifiuti pericolosi e non pericolosi depositati sul suolo e nel suolo" (06.04.2016).
Nell'udienza dello scorso lunedì 6 novembre 2017, il Pubblico Ministero Giancarlo Ciani, accogliendo la richiesta del Sindaco Luciano Marinucci, avanzata dall'avvocato Omar Sanelli, ha aggiunto il "reato p. e p. dell'art 452 terdecies in relazione alla Legge 257/92 artt. 3 e 15 per avere omesso di bonificare nello stesso tempo di anni 1, il materiale costituente la copertura dei capannoni insistenti all'interno dello stesso sito" a carico del legale rappresentante di Master Building Sardinia srl. A seguito delle nuova contestazione il legale dell'imputato sta per presentare una nuova lista di testi. La prossima udienza è stata fissata per lunedì 4 dicembre 2017.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 30 Novembre 2017 00:00

Pescara, all’Aurum convegno sul riciclo

Pescara. Sabato 2 dicembre all’Aurum si terrà il convegno “Le virtù del riuso. Esperienze, prospettive, valori”. L’evento, patrocinato dal Comune di Pescara, nasce da un’idea del professor Ernesto Di Renzo, coordinatore didattico del Master in Cultura alimentare e delle tradizioni enogastronomiche dell’Università di Roma Tor Vergata in collaborazione con la Fondazione De Victoriis Medori De Leone. Al centro dei dibattiti che animeranno l’incontro ci sarà l’importante tema del riciclo delle risorse, quale pratica virtuosa dei comportamenti individuali e collettivi in vista della salvaguardia del pianeta. Un tema fondamentale che spazia dalla conoscenza delle modalità attraverso cui le culture locali hanno praticato il reimpiego degli scarti domestici per preparati gastronomici di eccellenza, alla riscoperta di varietà alimentari minori o del tutto sottoutilizzate; dal recupero di prodotti ad alto impatto ecologico e ambientale alla valorizzazione delle tradizioni culinarie territoriali. Oggi la presentazione con l’assessora al Decoro e Igiene Urbana Paola Marchegiani e la consigliera Maria Ida D’Antonio che ha seguito il progetto.

Le scuole. Si è ritenuto indispensabile il coinvolgimento di quattro Istituti scolastici della città - Istituto Comprensivo Pescara 2, Istituto Comprensivo Pescara 4, Istituto Comprensivo Pescara 6, Istituto Comprensivo Pescara 9 - che a partire dalle ore 9.15 presenteranno presso la Sala Barbella una lista di ricette raccolte dagli studenti e incentrate sulla cucina del riuso tramandata attraverso la tradizione orale. Di queste ricette la Fondazione De Victoriis Medori De Leone, dopo averle opportunamente selezionate, ne premierà quattro tra le più significative.
Il tavolo. A partire dalle ore 10, quindi, presso la Sala Flaiano avrà inizio la tavola rotonda con relatori ad hoc che affiancheranno gli organizzatori nella discussione. Tra questi: Alberto Cicerone, esperto di arredi sacri e autore di due installazioni artistiche presso la Cappella Sistina; Pasquale Fimiani, sostituto procuratore presso la Procura Generale della Corte di Cassazione; Ernesto Di Renzo, antropologo e docente all’Università di Roma Tor Vergata, Marco Lucchini, segretario generale della Fondazione Banco Alimentare; Giorgio Mori, esperto in restauro artistico e docente all’Università di Roma La Sapienza .

“La recente legge n. 166 sullo spreco alimentare e l’Enciclica Laudato sì di Papa Francesco, ci dirigono ad una conversione ambientale e ad una presa di coscienza che, attraverso nuovi stili di vita ed un nuovo approccio etico – così l’assessora all’Igiene e al Decoro urbano Paola Marchegiani - abbiamo come obiettivo il consumo ridotto ed il riuso delle risorse, all’insegna di una consapevole e responsabile sobrietà. A tal fine stiamo per realizzare una sorta di stazione del riuso, un luogo dove portare oggetti che possono avere una nuova vita e non finire nella ricicleria o in discarica e magari prenderne altri che si trovano lì, a breve daremo tutte le informazioni. Intanto, in coerenza con l’attenzione e la sensibilità da sempre rivolta da questa Amministrazione alle tematiche trattate, abbiamo voluto aderire al progetto “Le virtù del riciclo. Esperienze, prospettive e valori”, perchéincentrato sul fondamentale tema del riuso delle risorse alimentari soprattutto a cui significativa valenza e finalità risultano attestate dalla presenza tra gli altri, del Banco Alimentare. Ringrazio dunque tutti gli organizzatori e anche chi ha sostenuto l’evento, l’Amministratore Unico di Attiva, Massimo Papa, la Banca di Credito Cooperativo di Castiglione Messer Raimondo e Pianella nonché l’agenzia l’Airone, che hanno reso possibile l’iniziativa”.
“Con il progetto proposto alle scuole si è voluto invitare gli studenti a riscoprire le tradizioni alimentari regionali ispirate alle pratiche del riuso in cucina – dice la consigliera Maria Ida D’Antonio che ha coinvolto le scuole sul progetto - Pratiche un tempo molto utilizzate e oggi abbandonate a favore di una cottura raffinata, basata sul principio del veloce e “dell’usa e getta”. L’evento, prosegue la consigliera, è un’opportunità unica per la nostra città e per l’ Abruzzo e farà in modo che gli studenti siano chiamati, sotto la supervisione dei docenti, a riflettere interdisciplinarmente sulle tematiche tra loro collegate volte a valorizzare le gastronomie locali e le identità dell’Abruzzo”.

“Le emergenze che attanagliano oggi il pianeta stanno di nuovo portando all’attenzione i temi del riuso e del riciclo, che da norme consuetudinarie si vanno facendo sempre più principio etico dalla cui adozione dipende il futuro dell’umanità intera - specifica il professor Ernesto Di Renzo - Questo tema, fino all’affermarsi della società consumistica di stampo capitalista ha sempre improntato le culture tradizionali che hanno adeguato i loro comportamenti e i loro consumi verso forme di ottimizzazione delle risorse in cui concetti come quelli di riuso, riciclo, non-spreco e circolarità dei beni hanno svolto una funzione fondante nel campo delle attività economiche e delle pratiche dell’alimentazione”.

Al temine delle relazioni sarà, poi, pronunciata una laudatio commemorativa per il trentennale della costituzione della fondazione De Victoriis Medori da parte del suo presidente onorario Giuliano De Leone e del vice-presidente Marcello Martelli. Lo svolgimento del convegno sarà accompagnato da una mostra collettiva d’arte, presso la sala Barbella, che vedrà coinvolti Igor Cascella, Jessica Di Martino e Carmine Di Pietro, artisti le cui opere sono realizzate esclusivamente con materiali di riuso. A conclusione dell’evento sarà offerta ai presenti una degustazione ispirata all’enogastronomia del territorio Abruzzese.

Pubblicato in Cronaca

L’Aquila. “Nei prossimi giorni sarà nostra premura intervenire presso la Corte dei Conti e la Procura della Repubblica. Vergognoso e paradossale l’atteggiamento assunto da questo Governo regionale nei confronti della ricerca poiché, ad oggi, sono ancora incomprensibili le ragioni per le quali si portano avanti politiche unidirezionali solo nei confronti dell’ex Crab, oggi Crua, abbandonando completamente al loro destino soprattutto i lavoratori del Cotir di Vasto che da due anni sono senza stipendi ed un minimo di futuro. Oggi abbiamo appunto contestato in maniera palese e forte questo atteggiamento ostinato da parte dell’esecutivo regionale e abbiamo abbandonato in maniera critica i lavori della Conferenza dei Capigruppo”. Questo il commento rilasciato in maniera congiunta dai Consiglieri regionali Mauro Febbo (Forza Italia) e Mario Olivieri (Abruzzo Civico) a margine della Conferenza dei Capigruppo riunitasi oggi a L’Aquila dove sono intervenuti sia l’assessore regionale Dino Pepe sia l’Amministratore del Consorzio di Ricerca Unico d’Abruzzo Rocco Micucci. “Orma è fin troppo palese ed evidente come questo Governo regionale pensa solo ed esclusivamente a portare fuori dalla crisi il Centro di ricerca di Avezzano senza dare una minima risposta alla situazione in cui versa ignobilmente il Cotir di Vasto. Una politica regionale spostata solo sulle istanze e richieste che provengono dai consiglieri regionali della Marsica omettendo di ricomprendere il Cotir di Vasto nella strategia politiche di rilancio della ricerca regionale. Infatti – continuano Febbo e Olivieri – le ultime risorse di 450 mila euro, stanziate attraverso una precisa variazione di bilancio nell’estate scorsa,  sono state impiegate furbamente solo per risollevare le casse e i conti dell’attuale Crua. Per questi motivi oggi abbiamo contestato questa linea politica e abbiamo abbandonato i lavori della Conferenza dei Capigruppo poiché non possiamo accettare l’arroganza di questo esecutivo regionale che continua ad affonedere il vastese e i lavoratori del Cotir che da mesi sono stati abbandonati unitamente alla struttura che è anche senza utenze. Mai si era arrivati ad una situazione così paradossale e cosi in basso e per questi motivi – conclude Febbo – nei prossimi giorni mi attiverò presso altre sedi competenti giudiziari per avere quelle risposte che questo governo regionale non intende dare facendo orecchie da mercante”.

Pubblicato in Politica

Roma. Il 26 Novembre nella sala Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, si è svolta la premiazione ufficiale della quinta edizione del Roma Web Fest.
L’evento è stato introdotto da Janet De Nardis, direttrice artistica e ideatrice del Festival, la quale ha ringraziato MIBACT, SIAE, Roma Lazio Film Commission e 100Autori per avere creduto fin dall’inizio in un progetto ambizioso che ha come scopo la promozione del talento italiano all’estero e il dialogo con i più importanti produttori e brand italiani e internazionali. Quello che in passato era solo un miraggio, oggi è realtà; ciò che sembrava un avveniristico futuro è diventato un concreto presente.
In una sala gremita di gente, la giuria è stata attenta nel visionare i progetti finalisti.

La grandissima affluenza di pubblico dovuta agli interessantissimi panel e workshop programmati nelle tre giornate di festival ha messo in luce il successo di questo format giovane e dinamico in cui con grande intelligenza e gusto artistico le web serie e i fashion film si stanno facendo spazio nel mondo dell’audiovisivo. Molti gli attori che ieri sono arrivati al MAXXI per gli incontri della giornata e per il Galà dedicato alle premiazioni. Tra loro: Sonia Bruganelli, Niccolò Presta, Vincenzo Alfieri, Luca Vecchi, Anthony Di Francesco, Cristina Spagnuolo, Daniele Doesn’t Matter, Chiara Paradisi, Lele Sarallo, Geppo, Marina Di Guardo, Roberta Beta, Ivan Silvestrini, Annalisa Aglioti, Giorgia e Greta Berti, Pino Quartullo, Donatella Pompadour, Savino Zaba, Carolina Rey, Simone Tempia, Silvia Squizzato, Linda Battista, Fioretta Mari, Marco Bonini, Stefano De Sando, Romano Reggiani, Francesca Rettondini, Giulia Todaro, Gina Amarante, Massimiliano Buzzanca, Vania Della Bidia, Lidia Vitale, Blue Yoshimi, Marco Marzocca, Alessia Fabiani, Marco Castaldi, Claudio Colica, il prof. Mario La Torre, Alessandro Meta, Andrea De Rosa, Cataldo Calabretta, Roberta Morise, Vittoriana Abate, Mario Ermito, Beppe Convertini, Giuseppe Maggio, Barbie Xanax, Giulia Luzi, Silvia Salemi, Sara Zuccari, Vanessa J Mulder, i Licaoni, Alberto Pagnotta, Moreno Amantini, Michelle Marie Castiello, Hoara Borselli, gli Zero, Simone tempia, Silvia Squizzato, Cristian Marazziti, Roberto Venturini, gli Actual, Lucianna De Falco, Andrea Dianetti, Martina Mercedes Corradetti……

A presentare l’evento l’istrionico attore comico Saverio Raimondo, che ha divertito il pubblico attraverso i suoi esilaranti interventi. Dall’attenta giuria, seduta in prima fila e composta da Mattia Mariotti (Programming Manager Sky), Cristina Priarone (Direttore generale di Roma Lazio film Commission), Eleonora Cimpanelli (Sceneggiatore e autrice), Elio Catania (Presidente di confindustria digitale), Gianluca Guzzo (Amministratore e fondatore di My Movies) e Omar Schillaci (Wired Italia) sono stati assegnati i seguenti premi:

 

· Miglior web serie italiana: Il mistero sottile finalista di diritto al Melbourne Web Fest
· Miglior web serie straniera: Natural Selection
· Miglior regia: Il mistero sottile finalista di diritto al Wendie Hamburg Web Fest
· Miglior regia straniera: En voiture Simone
· Miglior soggetto sceneggiatura: il mistero sottile
· Miglior montaggio La scuola della notte
· Miglior fotografia: Gabriel
· Miglior colonna sonora Shotgun Boogie
· Migliori effetti speciali: anime e sangue
· Miglior attore Giorgio Pasotti (mistero sottile)
· Migliore attrice Beatrice Skiros (Caronte)
· Migliori costumi Orazio’s Clan
· Miglior Drama Caronte
· Miglior thriller Horror mistery: Il Mistero Sottile
· Miglior comedy/schetch Lobbage
· Miglior Comedy story: Super italian family
· Miglior documentario: Shotgun Boogie
· Miglior Cartoon /animazione Supa supa
· Miglior scienze fiction fantasy: Orazio’s Clan
· Miglior web serie a tema sociale: Jezabel
· Miglior mokumentary: Grazie al Klaus
· Miglior cortometraggio: Cani di Razza
· Miglior puntata zero: Hooked
· Miglior viral video: Inferior
· Premio pubblico in sala: Goodstein
· Premio pubblico della rete (webserie): Big Shot
· Premio pubblico della rete (cortometraggi): Gabbia d’amore
· Premio Pubblico Puntata Zero: Supermarket
· Premio Pubblico Viral Video: Little Barber Shop of Horrors

Premi Speciali:
· Premio RWf: Caronte finalista di diritto al Los Angeles Web Fest, al Die Seriale e al Seoul Web Fest
· Premio Sky per i pitch: Twinky doo’s magic world
· Premio Movieland: Pick and Roll
· Premio Movieland della rete: Io e il marziano
· Premio Web Marketing Festival: Chiara Agresta
· Premio Vvvvid per la categoria Cartoon e Animazione: Adolf in the Sky with diamonds

Le altre webserie che andranno di diritto alle finali dei webfest partner:
Seoul Web Fest: Safrom, Bruciare i violini – Inferno Italia – Anime e Sangue
Rio Web Fest: Super Italian Family
Berlin Web Fest: Shootgun, Woogie

· Gli 11 Fashion Film finalisti, provenienti da ogni parte del mondo, sono stati valutati da una giuria d’eccezione, composta da rinomate personalità che operano con successo nel mondo dello spettacolo e nel fashion system: Stella Jean, Sabrina Persechino, Claudio Gregori (Greg), Laura Bozzi, Luigi Parisi, Marina Di Guardo, Nicoletta Fattibene, Sergio Valente e Benedetta Mazza, che ha decretato la vittoria di Waiting Room di Giacomo Boeri e Matteo Grimaldi (Miglior Fashion Film:), mentre il Premio del Fashion Film più votato dalla rete è stato consegnato da Giuseppe Maggio a Woman di Annalisa Macchione.
Una seconda giuria dedicata ai Fashion Film Contest, realizzato in collaborazione con l’Accademia del lusso (Laura Gramigna e Paola Rotella) e Romeur Academy (Paolo Secondino), composta da Giada Desideri, Martina Valerio, Barbara Molinario, Loris Danesi, Issima91, Garmy Sall, Paola Agosini, Maria Vittoria Cusumano e Antonio Falanga, ha assegnato il premio a Verdict di Anna Chiara Bernardini.


Tra gli eventi speciali sono stati apprezzati la proiezione del film Monolith di Ivan Silvestrini e il workshop promosso dalla Siae “Come scrivere una web serie” e il tour radio attraverso la musica di RID 96.8, Radio 108, Crazy Radio, Radio Godot, Radio Kaos, Studio Radio e Deliradio.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Ieri 29 novembre il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara e Randstad Italia SpA hanno presentato la IV edizione del percorso di alternanza scuola lavoro "Fare Rete = Fare Goal".
All'incontro erano presenti numerosi Dirigenti scolastici e Docenti referenti per l'Alternanza in rappresentanza di ventitre Istituti Superiori delle due provincie.
Federico De Cesare, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara, ha aperto i lavori ricordando la mission del Gruppo in tema di education e diffusione di cultura d'impresa. E' stato presentato il video "La beata Alternanza", realizzato da Federmeccanica in partnership con numerose Associazioni territoriali del Sistema Confindustria, che racconta la grande opportunità dello strumento dell'alternanza per i nostri studenti.
Claudia Pelagatti, Responsabile Education di Confindustria Chieti Pescara, ha messo a confronto le tre edizioni realizzalte dal 2015. I numeri sono in grande ascesa. L'edizione 2017 ha registrato il coinvolgimento di 30 aziende associate, 30 Istituti Secondari Superiori, per un totale di 600 studenti formati per 600 ore e l'avvio di 30 tirocini in alternanza. La sfida per l'edizione 2018 sarà quella di formare in alternanza 1200 studenti del triennio degli Istituti Secondari Superiori delle provincie di Chieti e Pescara per un totale di 1200 ore di formazione e raddoppiare i tirocini in alternanza fino a 60.
Luciana La Verghetta, Sales Manager Randstad HR Solutions, ha riconfermato la possibilità di concludere i percorsi con campus formativi rivolti anche ai genitori degli studenti, i quali rivestono un ruolo importante nell'orientamento dei propri figli. Inoltre, ha introdotto la novità di partecipare al concorso "Un giorno da FICO" rivolto agli Istituti Scolastici del territorio per scoprire il Parco dedicato alla Fabbrica Italiana Contadina e comprendere il valore della biodiversità e l'origine di un prodotto, dalla materia prima alla trasformazione.
Luigi Di Giosaffatte, Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara, ha evidenziato l'importanza delle metacompetenze nella formazione degli studenti. Il problem solving, il lavoro di squadra, l'ascolto, il "Saper Essere": queste le competenze richieste dalle aziende. "I nostri studenti – ha affermato - saranno chiamati a confrontarsi con competitor internazionali e ad affrontare lavori e ruoli professionali che oggi non esistono. L'alternanza è una grande opportunità per la formazione dei giovani verso la conoscenza diretta del lavoro e delle professioni del futuro". Ha concluso annunciando una grande nuova partnership con la FATER SpA, azienda leader nel mercato internazionale dei prodotti assorbenti per la persona e nel mercato europeo delle candeggine, che interverrà nei percorsi di alternanza di FARE RETE FARE GOAL portando la sua preziosa testimonianza manageriale ed imprenditoriale.

Pubblicato in Economia

Pescara. Il 30 novembre 2017 a Collecorvino (PE), si è svolta la cerimonia di commemorazione del cinquantennale della scomparsa in attività di servizio del Finanziere PADULA Rolando - deceduto nel 1967 a Colico (LC) a seguito delle gravi ferite riportate nel corso di un incidente stradale occorso durante un’azione di servizio finalizzata alla repressione di un traffico di contrabbando – e, perciò, riconosciuto vittima del dovere.

Durante la cerimonia partecipata dalle Autorità locali, dalle rappresentanze della Guardia di Finanza, dell’Associazione Nazionale Vittime del Dovere e dell’A.N.F.I., nonché di una nutrita rappresentanza di scolaresche locali, il Comandante Provinciale - Col. Grisorio -, ha provveduto alla lettura e alla consegna della missiva a firma del Comandante Generale della Guardia di Finanza - Gen. C.A. Giorgio Toschi – che l’Autorità di vertice ha voluto indirizzare ai familiari ivi presenti, per onorare la memoria del finanziere fedele servitore dello Stato.

Ai familiari è stata altresì consegnata una targa ricordo donata dal Presidente - Cav. Fasanella - della citata Associazione Nazionale delle Vittime del Dovere d’Italia.
Alla messa di suffragio, celebrata nella chiesa del suggestivo Convento francescano “San Patrignano” del piccolo centro, ha fatto seguito un momento di preghiera presso il vicino cimitero ove sono tumulate le spoglie del finanziere.

MarioPadula, fratello del finanziere deceduto, a nome di tutti i numerosi familiari, ha espresso la più sincera gratitudine, all’indirizzo del Comandante Generale del Corpo che ha fortemente voluto la celebrazione del suffragio.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Dopo vent'anni l'Abruzzo ha un rappresentante nel Consiglio direttivo nazionale della Società italiana di Medicina di emergenza e urgenza.
Maria Di Felice, dirigente medico del Pronto soccorso dell'ospedale di Chieti, è stata eletta nei giorni scorsi nell'ambito del rinnovo delle cariche direttive, insieme a rappresentanti di primo piano della medicina d'urgenza di altre regioni.
Lascia, dunque, dopo due mandati la presidenza regionale della stessa Società, che a breve avrà un nuovo vertice.
«Ringrazio i colleghi anche di altre regioni che mi hanno espresso la loro fiducia - commenta Di Felice - e che sarà corrisposta con impegno e senso di responsabilità. Ho sempre lavorato per migliorare assetto organizzativo e qualità nell'emergenza, aspetti che potrò ancor meglio approfondire nell'ambito del Consiglio nazionale, promuovendo il miglioramento dei servizi, la ricerca scientifica e la formazione degli operatori».

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Una giornata per i giovani e con i giovani per parlare di violenza contro le donne. Questa mattina, nell’auditorium del Rettorato di Chieti, gli studenti del Liceo Classico “G.B.Vico” e dell’Istituto Commerciale “Galiani-De Sterlich” hanno potuto confrontarsi con le più alte cariche istituzionali – presenti il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, e il Sottosegretario alla Giustizia, Federica Chiavaroli - su un fenomeno sociale sempre più in aumento.
“La conoscenza non lascia lividi” è questo il titolo dell’importante iniziativa voluta a Chieti dal Club Soroptimist International, presieduto nel capoluogo teatino dalla dott.ssa e consigliera comunale Stefania Donatelli, e dall’Università d’Annunzio, con una testimonial d’eccezione come Lucia Annibali.

«È proprio dalle scuole che bisogna partire per divulgare messaggi importanti contro quanto sta accadendo in Italia – ha commentato il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio -. I nostri ragazzi sono ricettivi, vengano dotati, dunque, di strumenti utili a cambiare tali modelli barbari anche e soprattutto perché alla violenza non si risponde solo con il codice penale.
Iniziamo a dare un ruolo alle famiglie – ha evidenziato il Sindaco -, iniziamo a far comprendere che i primi segnali di violenza avvengono proprio nella stretta cerchia familiare, iniziamo a parlare con nuovi linguaggi degli effetti devastanti provocati da tali drammi, iniziamo ad abbattere vecchi stereotipi, retaggio di una cultura patriarcale ancora troppo viva nelle nuove generazioni e ancora troppo forte per considerare la donna oggetto di dominio e controllo da parte di un uomo attraverso violenze psicologiche, fisiche, economiche e sessuali. Iniziamo ad intendere il femminicidio non semplicemente come un omicidio di una donna ma quanto di più efferato possa essere commesso all’interno dell’ambito familiare da padri, mariti, fidanzati».

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Giunge alla undicesima edizione la Mostra dei Presepi artistici, organizzata da Michele Intranuovo, con il supporto dell’associazione Amare Montesilvano, in collaborazione con il Comune di Montesilvano. A presentarla questa mattina il sindaco Francesco Maragno, gli assessori Ernesto De Vincentiis e Ottavio De Martinis e il direttore artistico Michele Intranuovo. Presenti anche alcuni rappresentanti del Comitato Vittime Rigopiano, Marco Foresta, Francesco Di Michelangelo e Emira De Acetis.
In uno dei presepi realizzati, infatti, il più grande in esposizione, a cura di Michele Zicolella, è stato riprodotto uno speciale ricordo della tragedia che il 18 gennaio scorso ha colpito Rigopiano, causando la morte di 29 persone.
«Questa mostra - afferma l’assessore De Vincentiis – è ormai divenuta un appuntamento fisso per la città di Montesilvano. Un’esposizione tra le più importanti per qualità e quantità a livello nazionale. Sono già diverse le scuole che si stanno organizzando per venire a visitare la mostra». «La riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni cristiano cattoliche sono elementi fondanti della nostra cultura - ha aggiunto il sindaco Francesco Maragno -. Ringrazio Michele Intranuovo che ha avuto l’intuizione, ormai 11 anni fa di realizzare questa mostra divenuta un potente attrattore per grandi e piccini, e chi in tutto questo tempo continua a spendersi per l’organizzazione di questo specialissimo evento. Un ringraziamento va agli espositori che mettono a disposizione la loro arte con spirito di liberalità». «La mostra dei presepi artistici - afferma l’assessore De Martinis – è sicuramente uno degli eventi principali e di rilievo nel nostro cartellone eventi natalizio».
«Siamo particolarmente onorati - ha dichiarato Marco Foresta, del comitato Vittime Rigopiano - del pensiero che è stato rivolto a quanto accaduto ormai quasi un anno fa. Ci fa piacere ci siano questi segnali di vicinanza a tutto il comitato». E proprio al Comitato Vittime Rigopiano verranno devoluti i fondi raccolti con la lotteria abbinata alla mostra come ha annunciato Intranuovo, direttore artistico della mostra: «Voglio ringraziare l’Amministrazione Comunale che ci ha supportato nell’organizzazione così come il centro Porto Allegro che anche quest’anno ha messo a disposizione la sua struttura e ovviamente tutti gli artisti, i veterani e i nuovi arrivati».
Circa 170 i presepi in mostra realizzati da artisti provenienti da tutta Italia. In esposizione vi sono creazioni speciali, come il presepe realizzato in un televisore, quello all’interno di un veliero, quello in una piccola botte di vino, o ancora raffiguranti trulli e trabocchi.
«L’evento che presentiamo oggi - ha detto Errico Di Tillio, direttore del centro di intrattenimento Porto Allegro - arricchisce la nostra offerta eventi. Questo centro vuole porsi non solo come luogo asettico dove fare degli acquisti, ma come un punto di riferimento vissuto dalla collettività. Ecco perché abbiamo voluto ospitare questa mostra per il secondo anno consecutivo».
L’inaugurazione è fissata per sabato 2 dicembre, al primo piano del Centro di Intrattenimento Porto Allegro, alle ore 17:30. La mostra resterà aperta tutti i giorni dalle 9 alle 12:30 e dalle 15 alle 21. Nei giorni festivi, fino alle 22.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione