Articoli filtrati per data: Novembre 2017

Pescara. Ieri 29 novembre, i Carabinieri della Compagnia di Pescara hanno espletato un sevizio straordinario di controllo del territorio su tutto il Comune di Pescara ed, in particolare, nei quartieri popolari “Rancitelli” e “Zanni” al termine del quale sono state arrestate 3 persone, denunciata in stato di libertà una, sottoposti a sequestro 340 gr. di “marijuana”, 540 di “hashish”, 150 di olio di “hashish” e 4 bilancini di precisione.
Nello specifico, lo stupefacente è stato rinvenuto a seguito di perquisizione personale e domiciliare a carico di J.C., 19enne residente a Spoltore (PE), condotta d’iniziativa dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara.
La giovane, incensurata, è stata immediatamente tratta in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ristretta presso la Casa Circondariale di Chieti.
Sempre i Carabinieri del medesimo reparto hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione, S.D.G., 42enne pregiudicato che, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, è stato sorpreso aggirarsi in via Lago di Capestrano senza alcuna autorizzazione.
I Carabinieri della Stazione di Spoltore hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di violazione degli obblighi imposti dalla Sorveglianza Speciale di P.S., A.G., 35enne pregiudicato residente in quel Comune. L’uomo, sottoposto alla citata misura cautelare con, tra le altre, la prescrizione di dimorare in Spoltore, è stato riconosciuto dagli operanti mentre transitava a bordo di autovettura in questa via del Circuito.
Nel corso del servizio è stato anche deferito in stato di libertà, per furto aggravato, O.C., 43enne Pescarese sorpreso mentre asportava un maglione di tenue valore dagli scaffali espositori del Centro Commerciale “Il Globo”.
La refurtiva è stata immediatamente recuperata e restituita all’avente diritto.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 30 Novembre 2017 00:00

Rifiuti speciali: un seminario a San Salvo

San Salvo. Si parlerà di rifiuti, venerdì 1 dicembre presso la Porta della Terra, in un seminario rivolto alle aziende del territorio, organizzato dalla Ecologica Valtrigno azienda leader nel Vastese per la raccolta dei rifiuti speciali.
Il tema che verrà affrontato grazie ai relatori: l’ingegner Gianluca Aquilano tecnico ambientale della NSG Pilkington, Giuseppe Argirò presidente della P.I. di Confindustria e Lorenzo Bastoni chimico e consulente ambientale, sarà l’approfondimento delle ultime novità nella normativa vigente, i rifiuti speciali e la loro caratterizzazione necessaria per omologarli presso il pertinente impianto di smaltimento/recupero. L’assegnazione dei cosiddetti codici CER ai rifiuti, quei codici che danno loro il riconoscimento necessario per il loro smaltimento e le novità introdotte dall’edizione 2017 dell’ADR (in vigore dallo scorso 01/07/2017) e la nuova modalità di attribuzione della caratteristica di pericolo HP14 (Legge n. 123 del 03/08/2017), con il conseguente abbassamento dei valori limite per metalli pesanti e idrocarburi ai fini dell’assegnazione della caratteristica HP14.

Le aziende della nostra zona industriale sono chiamate ogni giorno a dover rispondere a queste domande, per questo la Ecologica Valtrigno, ha voluto intavolare una discussione sul tema per condividere i problemi e cercare di dare, grazie ai relatori presenti, delle risposte.

L’iniziativa vede il patrocinio del comune di San Salvo e dell’assessorato all’ambiente, “Un sostegno istituzionale voluto dall’amministrazione comunale – ha affermato l’assessore Giancarlo Lippis - data l'importanza della nostra zona industriale per la salubrità ambientale del nostro territorio”.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. "A nome dei Vescovi dell’Abruzzo e del Molise, in quanto Presidente della Conferenza Episcopale Regionale, esprimo profonda gratitudine al Santo Padre Francesco per aver nominato il nuovo Vescovo di Sulmona-Valva nella persona di Don Michele Fusco, finora Parroco della Parrocchia di Santa Maria Assunta in Positano nell’Arcidiocesi di Amalfi - Cava. Mentre ringrazio ancora Sua Eccellenza Mons. Angelo Spina per il servizio da Lui reso alla Chiesa di Sulmona-Valva ed esprimo parimenti gratitudine all’Amministratore Apostolico “sede vacante” Mons. Aladino De Iuliis, oltre che all’Arcivescovo di Amalfi-Cava Sua Eccellenza Mons. Orazio Soricelli per la generosità dimostrata nel privarsi di un aiuto significativo nella vita diocesana, sono certo che il nuovo Pastore, in forza dell’esperienza pastorale e della profondità spirituale che lo contraddistinguono e che conosco personalmente, potrà fare molto bene per quella Chiesa, ricca di antiche e profonde tradizioni religiose. Nell’assicurare la preghiera mia e dei Confratelli Vescovi, auguro ogni bene al caro Vescovo eletto e gli do con gioia il benvenuto nel collegio episcopale, contando sulla Sua collaborazione anche per il comune servizio alle diocesi di Abruzzo e Molise. La Vergine Santa assista Lui e noi tutti nel nostro impegno a favore di quanti il Signore ha voluto affidarci". Lo dice Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti Vasto Presidente della CEAM.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. Nei pressi dell’ingresso dell’Anagrafe in Municipio è stato collocato uno dei due defibrillatori donati, a beneficio dell’intera comunità cittadina, dai fratelli Michele e Simone Smargiassi in memoria della sorella Roberta, scomparsa nel luglio 2016. Il secondo apparecchio è stato collocato nella sede del gruppo comunale della Protezione Civile, in estate invece sarà trasferito nell’edificio della Guardia Medica turistica a Vasto Marina. E’ stato necessario per alcuni dipendenti del Comune di e gli uomini del gruppo comunale della Protezione civile di Vasto seguire un corso di formazione per l’ abilitazione all’uso del defibrillatore in situazioni di emergenza.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Una giornata per i giovani e con i giovani per parlare di violenza contro le donne. Questa mattina, nell’auditorium del Rettorato di Chieti, gli studenti del Liceo Classico “G.B.Vico” e dell’Istituto Commerciale “Galiani-De Sterlich” hanno potuto confrontarsi con le più alte cariche istituzionali – presenti il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, e il Sottosegretario alla Giustizia, Federica Chiavaroli - su un fenomeno sociale sempre più in aumento.
“La conoscenza non lascia lividi” è questo il titolo dell’importante iniziativa voluta a Chieti dal Club Soroptimist International, presieduto nel capoluogo teatino dalla dott.ssa e consigliera comunale Stefania Donatelli, e dall’Università d’Annunzio, con una testimonial d’eccezione come Lucia Annibali.

«È proprio dalle scuole che bisogna partire per divulgare messaggi importanti contro quanto sta accadendo in Italia – ha commentato il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio -. I nostri ragazzi sono ricettivi, vengano dotati, dunque, di strumenti utili a cambiare tali modelli barbari anche e soprattutto perché alla violenza non si risponde solo con il codice penale.
Iniziamo a dare un ruolo alle famiglie – ha evidenziato il Sindaco -, iniziamo a far comprendere che i primi segnali di violenza avvengono proprio nella stretta cerchia familiare, iniziamo a parlare con nuovi linguaggi degli effetti devastanti provocati da tali drammi, iniziamo ad abbattere vecchi stereotipi, retaggio di una cultura patriarcale ancora troppo viva nelle nuove generazioni e ancora troppo forte per considerare la donna oggetto di dominio e controllo da parte di un uomo attraverso violenze psicologiche, fisiche, economiche e sessuali. Iniziamo ad intendere il femminicidio non semplicemente come un omicidio di una donna ma quanto di più efferato possa essere commesso all’interno dell’ambito familiare da padri, mariti, fidanzati».

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Dopo vent'anni l'Abruzzo ha un rappresentante nel Consiglio direttivo nazionale della Società italiana di Medicina di emergenza e urgenza.
Maria Di Felice, dirigente medico del Pronto soccorso dell'ospedale di Chieti, è stata eletta nei giorni scorsi nell'ambito del rinnovo delle cariche direttive, insieme a rappresentanti di primo piano della medicina d'urgenza di altre regioni.
Lascia, dunque, dopo due mandati la presidenza regionale della stessa Società, che a breve avrà un nuovo vertice.
«Ringrazio i colleghi anche di altre regioni che mi hanno espresso la loro fiducia - commenta Di Felice - e che sarà corrisposta con impegno e senso di responsabilità. Ho sempre lavorato per migliorare assetto organizzativo e qualità nell'emergenza, aspetti che potrò ancor meglio approfondire nell'ambito del Consiglio nazionale, promuovendo il miglioramento dei servizi, la ricerca scientifica e la formazione degli operatori».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Il 30 novembre 2017 a Collecorvino (PE), si è svolta la cerimonia di commemorazione del cinquantennale della scomparsa in attività di servizio del Finanziere PADULA Rolando - deceduto nel 1967 a Colico (LC) a seguito delle gravi ferite riportate nel corso di un incidente stradale occorso durante un’azione di servizio finalizzata alla repressione di un traffico di contrabbando – e, perciò, riconosciuto vittima del dovere.

Durante la cerimonia partecipata dalle Autorità locali, dalle rappresentanze della Guardia di Finanza, dell’Associazione Nazionale Vittime del Dovere e dell’A.N.F.I., nonché di una nutrita rappresentanza di scolaresche locali, il Comandante Provinciale - Col. Grisorio -, ha provveduto alla lettura e alla consegna della missiva a firma del Comandante Generale della Guardia di Finanza - Gen. C.A. Giorgio Toschi – che l’Autorità di vertice ha voluto indirizzare ai familiari ivi presenti, per onorare la memoria del finanziere fedele servitore dello Stato.

Ai familiari è stata altresì consegnata una targa ricordo donata dal Presidente - Cav. Fasanella - della citata Associazione Nazionale delle Vittime del Dovere d’Italia.
Alla messa di suffragio, celebrata nella chiesa del suggestivo Convento francescano “San Patrignano” del piccolo centro, ha fatto seguito un momento di preghiera presso il vicino cimitero ove sono tumulate le spoglie del finanziere.

MarioPadula, fratello del finanziere deceduto, a nome di tutti i numerosi familiari, ha espresso la più sincera gratitudine, all’indirizzo del Comandante Generale del Corpo che ha fortemente voluto la celebrazione del suffragio.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 30 Novembre 2017 00:00

Pescara, all’Aurum convegno sul riciclo

Pescara. Sabato 2 dicembre all’Aurum si terrà il convegno “Le virtù del riuso. Esperienze, prospettive, valori”. L’evento, patrocinato dal Comune di Pescara, nasce da un’idea del professor Ernesto Di Renzo, coordinatore didattico del Master in Cultura alimentare e delle tradizioni enogastronomiche dell’Università di Roma Tor Vergata in collaborazione con la Fondazione De Victoriis Medori De Leone. Al centro dei dibattiti che animeranno l’incontro ci sarà l’importante tema del riciclo delle risorse, quale pratica virtuosa dei comportamenti individuali e collettivi in vista della salvaguardia del pianeta. Un tema fondamentale che spazia dalla conoscenza delle modalità attraverso cui le culture locali hanno praticato il reimpiego degli scarti domestici per preparati gastronomici di eccellenza, alla riscoperta di varietà alimentari minori o del tutto sottoutilizzate; dal recupero di prodotti ad alto impatto ecologico e ambientale alla valorizzazione delle tradizioni culinarie territoriali. Oggi la presentazione con l’assessora al Decoro e Igiene Urbana Paola Marchegiani e la consigliera Maria Ida D’Antonio che ha seguito il progetto.

Le scuole. Si è ritenuto indispensabile il coinvolgimento di quattro Istituti scolastici della città - Istituto Comprensivo Pescara 2, Istituto Comprensivo Pescara 4, Istituto Comprensivo Pescara 6, Istituto Comprensivo Pescara 9 - che a partire dalle ore 9.15 presenteranno presso la Sala Barbella una lista di ricette raccolte dagli studenti e incentrate sulla cucina del riuso tramandata attraverso la tradizione orale. Di queste ricette la Fondazione De Victoriis Medori De Leone, dopo averle opportunamente selezionate, ne premierà quattro tra le più significative.
Il tavolo. A partire dalle ore 10, quindi, presso la Sala Flaiano avrà inizio la tavola rotonda con relatori ad hoc che affiancheranno gli organizzatori nella discussione. Tra questi: Alberto Cicerone, esperto di arredi sacri e autore di due installazioni artistiche presso la Cappella Sistina; Pasquale Fimiani, sostituto procuratore presso la Procura Generale della Corte di Cassazione; Ernesto Di Renzo, antropologo e docente all’Università di Roma Tor Vergata, Marco Lucchini, segretario generale della Fondazione Banco Alimentare; Giorgio Mori, esperto in restauro artistico e docente all’Università di Roma La Sapienza .

“La recente legge n. 166 sullo spreco alimentare e l’Enciclica Laudato sì di Papa Francesco, ci dirigono ad una conversione ambientale e ad una presa di coscienza che, attraverso nuovi stili di vita ed un nuovo approccio etico – così l’assessora all’Igiene e al Decoro urbano Paola Marchegiani - abbiamo come obiettivo il consumo ridotto ed il riuso delle risorse, all’insegna di una consapevole e responsabile sobrietà. A tal fine stiamo per realizzare una sorta di stazione del riuso, un luogo dove portare oggetti che possono avere una nuova vita e non finire nella ricicleria o in discarica e magari prenderne altri che si trovano lì, a breve daremo tutte le informazioni. Intanto, in coerenza con l’attenzione e la sensibilità da sempre rivolta da questa Amministrazione alle tematiche trattate, abbiamo voluto aderire al progetto “Le virtù del riciclo. Esperienze, prospettive e valori”, perchéincentrato sul fondamentale tema del riuso delle risorse alimentari soprattutto a cui significativa valenza e finalità risultano attestate dalla presenza tra gli altri, del Banco Alimentare. Ringrazio dunque tutti gli organizzatori e anche chi ha sostenuto l’evento, l’Amministratore Unico di Attiva, Massimo Papa, la Banca di Credito Cooperativo di Castiglione Messer Raimondo e Pianella nonché l’agenzia l’Airone, che hanno reso possibile l’iniziativa”.
“Con il progetto proposto alle scuole si è voluto invitare gli studenti a riscoprire le tradizioni alimentari regionali ispirate alle pratiche del riuso in cucina – dice la consigliera Maria Ida D’Antonio che ha coinvolto le scuole sul progetto - Pratiche un tempo molto utilizzate e oggi abbandonate a favore di una cottura raffinata, basata sul principio del veloce e “dell’usa e getta”. L’evento, prosegue la consigliera, è un’opportunità unica per la nostra città e per l’ Abruzzo e farà in modo che gli studenti siano chiamati, sotto la supervisione dei docenti, a riflettere interdisciplinarmente sulle tematiche tra loro collegate volte a valorizzare le gastronomie locali e le identità dell’Abruzzo”.

“Le emergenze che attanagliano oggi il pianeta stanno di nuovo portando all’attenzione i temi del riuso e del riciclo, che da norme consuetudinarie si vanno facendo sempre più principio etico dalla cui adozione dipende il futuro dell’umanità intera - specifica il professor Ernesto Di Renzo - Questo tema, fino all’affermarsi della società consumistica di stampo capitalista ha sempre improntato le culture tradizionali che hanno adeguato i loro comportamenti e i loro consumi verso forme di ottimizzazione delle risorse in cui concetti come quelli di riuso, riciclo, non-spreco e circolarità dei beni hanno svolto una funzione fondante nel campo delle attività economiche e delle pratiche dell’alimentazione”.

Al temine delle relazioni sarà, poi, pronunciata una laudatio commemorativa per il trentennale della costituzione della fondazione De Victoriis Medori da parte del suo presidente onorario Giuliano De Leone e del vice-presidente Marcello Martelli. Lo svolgimento del convegno sarà accompagnato da una mostra collettiva d’arte, presso la sala Barbella, che vedrà coinvolti Igor Cascella, Jessica Di Martino e Carmine Di Pietro, artisti le cui opere sono realizzate esclusivamente con materiali di riuso. A conclusione dell’evento sarà offerta ai presenti una degustazione ispirata all’enogastronomia del territorio Abruzzese.

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. Il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci ha accolto con soddisfazione la notizia che il legale rappresentante di Master Building Sardinia, è imputato anche per la mancata rimozione e bonifica del materiale in Eternit che ricopre la ex Fonderia Di Nicola.
“Come Amministrazione - dichiara il Sindaco Marinucci - siamo ovviamente contenti di questo nuovo passaggio relativo alla vicenda Ex Fonderia, poiché attesta non solo quanto abbiamo sempre affermato, ossia che ci saremmo battuti laddove ce ne fossero state le possibilità, ma anche che la tutela del cittadino è un dovere fondamentale da rispettare e tutelare. Proseguiremo con tutti i mezzi a nostra disposizione in questo senso: San Giovanni Teatino è una realtà del buon vivere e non può tollerare realtà che non siano in linea con questo concetto”.
Il Comune di San Giovanni Teatino, il 23 marzo scorso, si costituì parte civile nel procedimento penale nei confronti del legale rappresentante di Master Building Sardinia srl, che avendo acquisito l'area ex Fonderia Di Nicola, in via Mazzini a San Giovanni Teatino, era imputato "del reato p. e p. dall'art.256 comma 3 dlgs 152/2006" perchè "omettendo di attivarsi entro un anno dall'acquisizione dell'area al fine di eseguire attività di bonifica, realizzava una discarica abusiva di rifiuti pericolosi e non pericolosi depositati sul suolo e nel suolo" (06.04.2016).
Nell'udienza dello scorso lunedì 6 novembre 2017, il Pubblico Ministero Giancarlo Ciani, accogliendo la richiesta del Sindaco Luciano Marinucci, avanzata dall'avvocato Omar Sanelli, ha aggiunto il "reato p. e p. dell'art 452 terdecies in relazione alla Legge 257/92 artt. 3 e 15 per avere omesso di bonificare nello stesso tempo di anni 1, il materiale costituente la copertura dei capannoni insistenti all'interno dello stesso sito" a carico del legale rappresentante di Master Building Sardinia srl. A seguito delle nuova contestazione il legale dell'imputato sta per presentare una nuova lista di testi. La prossima udienza è stata fissata per lunedì 4 dicembre 2017.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. Questa mattina il sindaco di Vasto Francesco Menna, l’assessore al commercio Carlo Della Penna, la consigliera Maria Molino e Simone Lembo presidente provinciale di Confesercenti hanno illustrato il regolamento disciplinante l’installazione dei dehors, le aree all’aperto a servizio di attività commerciali e strutture turistico-ricettive. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dei servizi offerti dalle attività commerciali e turistico ricettive attraverso l’adeguamento dimensionale e funzionale degli spazi utilizzati per la somministrazione e l’intrattenimento della clientela, assicurando al contempo, il corretto assetto urbanistico ed edilizio del territorio nel rispetto dei principi di sicurezza e di qualificazione dell’ambiente urbano.
“Importante strumento . - ha detto il sindaco Menna- per la città concertato con la Soprintendenza ai Beni Architettonici. Invito tutti i proprietari di attività commerciali che hanno già idehors a rivolgersi ai nostri uffici per ogni tipo di chiarimento. Questa regolamentazione ci aiuta a mettere tutti sullo stesso pianocon uguali diritti e doveri”.
“La firma del protocollo d’intesa con la Soprintendenza - ha aggiunto Maria Molino- significa snellire le procedure. Sono stati stabiliti determinati criteri a cui bisogna attenersi: l’ampiezza non superiore a 50 metri quadrati, rispettare il fronte dell’esercizio e si può sconfinare solo con il consenso dei confinanti. Nei mesi più freddi è possibile realizzare dei dehors chiusi, che danno la possibilità ai commercianti di avere più opportunità. Nei mesi estivi vanno smontati.
“Un regolamento- ha spiegato l’assessore con delega allo Sviluppo CommercialeCarlo Della Penna, che permetterà di ampliare l’offerta turistica. Guardiamo con favore questa novità”.
Per richiedere l'installazione dei dehorsaperti è sufficiente la richiesta in Municipio, per le struttureparzialmente chiuse e chiuseè necessario presentare la richiesta allo Sportello unico per le attività produttive e sarà necessario ottenere la preventiva autorizzazione di occupazione di suolo pubblico .
L'area occupata daidehors,installati su suolo pubblico,non dovrà interferire con le fermate di mezzi pubblici né con reti tecniche o con elementi di servizio che possano risultare limitati. Dovrà essere sempre garantita una fascia libera minima di m 3,00, lungo tutto il perimetro libero della struttura, fatta eccezione per i lati adiacenti ai marciapiedi e quelli in continuità con altre strutture (per le quali resta il limite di mt. 2,00).Le strutture dovranno essere realizzate in conformità alla normativa sulle barriere architettoniche e dovranno risultare accessibili ai soggetti diversamente abili.
Marco Marra in qualità di presidente della Commissione Assetto del Territorio ha espresso grande soddisfazione per l’approvazione del regolamento che disciplina l’installazione dei dehors a Vasto. “E’ il primo regolamento del genere in Abruzzo, -ha dichiarato il consigliere Marra- concertato con la Soprintendenza ai BeniArchitettonici. Nella fase di redazione è stata mia premura ascoltare anche le associazioni di categoria”.
“Regole chiare e trasparenti - ha detto Simone LemboDirettore provinciale di Confesercenti -che eviteranno la concorrenza sleale”.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione