Articoli filtrati per data: Novembre 2017

Vasto. “Si confida nell’opera gigantesca della magistratura delle forze dell’ordine, della polizia penitenziaria  e della direttrice della casa lavoro, tra le più sicure che si annoverano. Vasto condanna in modo rigoroso e perentorio  la mafia, le mafie, i soggetti collegati alle organizzazioni criminali e i loro metodi, contro i quali sempre combatteremo con forza per reprimerli e senza mai temere nessuno. Non è un caso che con molto coraggio sono state portate a termine le confische di beni appartenenti alla criminalità organizzata di cui qualche giorno fa ho chiesto l’acquisizione al patrimonio comunale”. Questo il commento del sindaco di Vasto, Francesco Menna in merito all’arrivo nella casa circondariale, sezione casa lavoro, di Vasto di Giuseppe Salvatore Riina.

Pubblicato in Cronaca

Roseto degli Abruzzi. Il Comune ha avviato la protocollazione unica e sta accelerando sull’utilizzo della posta elettronica certificata. In questo modo, tra il recupero della forza lavoro (quantificabile in 100-120 mila euro l’anno) e con una enorme riduzione delle raccomandate e della posta ordinaria (che nel solo 2017, finora sono costate all’ente circa 30 mila euro) si può arrivare a un risparmio di 150 mila euro ogni anno. Finora qualsiasi comunicazione scritta indirizzata all’ente veniva prima protocollata dal protocollo generale e poi inviata ai singoli uffici di competenza che, a loro volta, registravano di nuovo, con un proprio codice, la lettera. Questo comportava un notevole dispendio di forza lavoro (del personale addetto a questo compito) che si traduceva in costo.

“Considerando che ogni settore impiega una persona al protocollo interno”, commenta il consigliere Giuseppe Di Sante, “l’abbandono del metodo attuale permette all’ente un notevole arricchimento di forza lavoro in ogni settore”.

“Oltre a questa ottima misura volta alla semplificazione”, aggiunge il consigliere Massimo Felicioni, “per la quale ringrazio per il lavoro svolto l’architetto Di Sante e il dirigente del settore Urbanistica, Paolo Bracciali, l’ufficio Tecnico ha istituito un modello di delega tra committente e professionista in modo da favorire l’utilizzo della posta elettronica certificata rispetto alle raccomandate postali. Ciò comporta un risparmio quantificabile in circa 20 mila euro l’anno, e una notevole rapidità di comunicazione”.

“Prosegue”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “il percorso di dematerializzazione dei rapporti con l’ente, obiettivo strategico e dichiarato nel programma elettorale. In cantiere ci sono progetti importanti per tutti i settori, partendo dalla protocollazione a barre per arrivare alla completa digitalizzazione dei documenti. Un Comune sempre più moderno e all’avanguardia, cioè”.

Pubblicato in Politica

Roseto degli Abruzzi. Da venerdì 1° dicembre si possono richiedere le carte Rei, Reddito di inclusione, che saranno attive a partire dal 1° gennaio 2018.

Il modulo è disponibile all’Ufficio relazioni con il pubblico, Urp, in municipio, e negli sportelli del Segretariato sociale e del Servizio sociale professionale, in via Silvio Pellico 22. Il modulo è anche scaricabile sul sito Internet del Comune (www.comune.roseto.te.it) nella sezione Altri bandi.

Possono accedere al Rei solo le persone in possesso di una dichiarazione Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) che non superi i 6mila euro ma non è necessario allegarla alla domanda, sarà compito dell’Inps sottoporre le dichiarazioni ai controlli.

Eventuali ulteriori informazioni si possono trovare a questo link:
http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/poverta-ed-esclusione-sociale/focus-on/Reddito-di-Inclusione-ReI/Pagine/default.aspx
e in ogni caso ci si può rivolgere ai numeri di telefono del Comune:
085 89453.570 / 571 / 572.

Il Reddito di inclusione (Rei) è una misura di contrasto alla povertà, condizionata alla valutazione della condizione economica. Verrà erogato dal 1° gennaio 2018 e sostituirà il Sia (Sostegno per l’inclusione attiva) e l’Asdi (Assegno di disoccupazione). Il Rei si compone di due parti: un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta Rei); un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà, predisposto sotto la regia dei servizi sociali del Comune. Si va da un minimo di 187,50 a un massimo di 485,41 euro al mese.

“E’ un piccolo aiuto perché al massimo si può arrivare a 485 euro al mese per 18 mesi, però è un aiuto”, dice l’assessore alle Politiche sociali, Luciana Di Bartolomeo, “Il governo centrale predispone le misure necessarie ma deve fare i conti con le disponibilità economiche, così come accade a noi a livello comunale. Negli ultimi anni c’è stato un aumento esponenziale delle richieste di sovvenzioni e contributi da parte di famiglie in difficoltà economica. Il Reddito di inclusione, varato dal governo, è un contributo minimo ma significativo”.

“E’ un’ottima iniziativa del governo”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “che trova attuazione in collaborazione e sinergia con tutti i Comuni italiani. In un momento di forte disagio sociale la povertà, nonostante la ripresa, ancora impera. Da parte dei nostri uffici ci sarà la massima collaborazione con i cittadini per spiegare le condizioni e gli adempimenti da compiere per accedere al reddito di inclusione”.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. «Sono trascorsi 8 mesi da quando le famiglie in difficoltà presenti sul territorio di Montesilvano possono contare su un luogo dove poter trovare ascolto ed un aiuto materiale per assolvere ai loro bisogni primari. Si tratta della “Casa della Mamma e del Bambino” che dal 26 marzo è entrata in funzione nella villetta di via Adige, che venne confiscata ad una famiglia rom, assegnata al Comune e che noi abbiamo voluto affidare all’associazione delle Vincenziane». Lo ricorda il sindaco Francesco Maragno che continua: «Questa villetta è divenuta un simbolo di accoglienza e altruismo, grazie alle importantissime attività condotte dalle volontarie delle Vincenziane e grazie a Missione Possibile che con loro condivide gli spazi. Entrambe queste realtà associative offrono al territorio un aiuto concreto, divenendo importante punto di riferimento per le famiglie in difficoltà». La Casa della Mamma e del bambino dalla sua apertura ad oggi segue regolarmente 65 mamme con bambini dai 0 ai 3 anni, donando latte, omogeneizzati, pannolini, abiti e altri beni primari per i piccoli. Alle famigliole seguite regolarmente si affiancano quelle supportate al bisogno.
«Ogni mercoledì - spiega Silvana Martini, presidente dell’associazione delle Vincenziane provinciale, affiancata da Gabriella D'Addario, presidente della struttura di Montesilvano e da Maria Grillo, presidente del gruppo di via Cavour a Pescara, dove si trova un altro centro delle Vincenziane - accogliamo le mamme a cui consegniamo secondo lo stato di bisogno i beni di cui necessitano. Tutto questo è possibile grazie all’importante aiuto di tantissimi amici che abbiamo sul territorio, tra cittadini privati e aziende, che ci donano moltissimi prodotti». Oltre a quelli per bambini, vengono distribuiti anche prodotti personali per le giovani mamme.
La sede, che funge da centro di distribuzione e sportello di ascolto, è aperta tutti i mercoledì dalle 15 alle 17, ma a partire dal 2018, verrà aperto anche il venerdì nella stessa fascia oraria.
Condivide gli spazi con le volontarie delle Vincenziane, l’associazione Missione Possibile, guidata da Pino D’Atri che ricorda: «Siamo nati come realtà di cooperazione internazionale. Analizzate le difficoltà del territorio, ci siamo posti come punto di riferimento per le altre associazioni, supportandole con donazioni nel loro importante lavoro». Missione Possibile ha attivato, infatti, alcuni laboratori di cucito e di produzione di piccolo artigianato. Nella sede di via Adige viene svolto il laboratorio di dipinto e di arti creative, a cui partecipano Rossana D’Atri, Maria Grazia Marcheggiani, Rina Silveri, Marisa Cotogno, Giovanna Viola e Giovanna Petrelli che, dando vita ad una perfetta catena di montaggio, lavorano il legno dal suo stato grezzo fino a farlo divenire oggetti decorati e utili per la casa. Tutti i prodotti vengono poi venduti in occasione del mercatino di Natale di Missione Possibile che per il 2017 si terrà dal 7 al 10 dicembre all’Hotel Prestige. «Il 7 dicembre – annuncia Pino D’Atri – riuniremo le associazioni con cui abbiamo costituito una vera rete sinergica e doneremo loro un contributo di 600 euro ciascuna». Parteciperanno Le Vincenziane, la Laad, Agbe, Carrozzine Determinate, Uldm, Mensa di San Francesco, Associazione per l'Eritrea, Associazione del Marocco, Progetto Incontro, Mensa Don Bosco, Chiesa San Giovanni Battista e San Benedetto Abate.

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. Il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci ed il Vicesindaco Giorgio di Clemente, nella scuola di Dragonara, hanno partecipato alla consegna di materiale didattico raccolto con l'iniziativa "Banco Scuola" organizzato dall'associazione Cuore Nazionale Abruzzo.
"Dal 1 al 10 settembre - spiega il presidente dell’associazione Francesco Longobardi - abbiamo raccolto materiale didattico presso cartolerie, librerie ecc. del territorio per donarlo ai bambini meno abbienti. La dirigente scolastica Mirella Orlandi, che ha ricevuto il materiale alla presenza del Sindaco Marinucci, si occuperà di distribuirlo in forma riservata, all’interno dell’Istituto, alle famiglie disagiate".
La finalità del progetto quella di raccogliere materiale scolastico per offrire l’opportunità del diritto allo studio a bambini appartenenti a famiglie meno abbienti. Sono stati raccolti e consegnati alla scuola di Dragonara quaderni, astucci, matite, penne, zaini e tanto altro.
Presenti la dirigente scolastica dell'istituto comprensivo "G.Galilei" Mirella Orlandi, i docenti, i rappresentanti dei genitori, e la coordinatrici territoriale di Cuore Nazionale Abruzzo, Eliana Ferretti.
Il Vicesindaco Giorgio Di Clemente ha espresso grande soddisfazione per l'iniziativa di Cuore Nazionale Abruzzo. "Grazie per il vostro impegno per il nostro territorio e che troverà sempre la disponibilità e la collaborazione nell'amministrazione comunale" ha detto dando appuntamento a "Banco Scuola" per il prossimo anno nel plesso di San Giovanni alta.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Aveva appena rubato un computer portatile e altri effetti personali di alcuni medici, ma è stato scoperto e arrestato. E’ accaduto ieri all’ospedale di Chieti, dove un giovane si è introdotto in uno studio della Cardiochirurgia sottraendo oggetti di un certo valore, allontanandosi subito dopo mimetizzato tra i visitatori. La scena, però, non è passata inosservata a un ausiliario specializzato in servizio presso l’unità operativa, che immediatamente si è portato presso il gabbiotto degli agenti del Servizio di vigilanza Aquila per segnalare l’accaduto. E proprio mentre riferiva i fatti, ha riconosciuto, dallo zainetto che portava sulle spalle, il ladro che aveva scelto come via di fuga l’ingresso principale dell’ospedale. A quel punto, la guardia giurata ha chiesto al giovane cosa fosse contenuto nello zaino e, dopo una iniziale reticenza, ha avuto conferma ai sospetti: all’interno c’era parte della refurtiva sottratta nello studio medico.
Sono quindi arrivati i Carabinieri, subito allertati, che, una volta sul posto, hanno recuperato, su indicazione dello stesso giovane, anche altra refurtiva nascosta in un bagno al piano terra, attiguo al Pronto soccorso.
Il computer, come gli altri effetti personali, sono stati restituiti ai proprietari, i quali hanno tirato un grande sospiro di sollievo, anche perché il pc conteneva documenti preziosi per l’attività clinica e perderli avrebbe causato un grave danno. Il giovane, colto in flagranza di reato, è stato arrestato.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “Eravamo consapevoli della disorganizzazione presente presso la Direzione Politiche agricole della Regione Abruzzo ma constatare addirittura atti e decisioni contradditori e discordanti come l’ultima proroga concessa ai bandi investimento (Misura 4.1 e 4.2) confermano appieno le mie preoccupazioni circa un settore stratagico come quello del mondo agricolo”. Questo il commento del consigliere regionale Mauro Febbo che spiega quanto segue: “Addirittura adesso vediamo pubblicata una determina di proroga di 20 giorni scritta e firmata direttamente dal Direttore Generale Vincenzo Rivera scavalcando rispettivamente la Dirigente competente del bando e lo stesso Direttore del Dipartimento Politiche agricole.  Ma cosa più grave e imbarazzante è leggere, tra le motivazioni riportate nella determina, il parere negativo proprio del Dirigente della misura e del Direttore che entrambi non riscontrano i motivi tecnici per approvare e procedere ad un deferimento dei termini per presentare le domande. I due responsabili nella specifico esprimono parere negativo. Nello specifico nella determina in questione DGR/127 si legge esplicitamente il parere del responsabile Dirigente dott.ssa Di Vitantonio che una mail scrive “considerato che il SIAN non ha presentato problemi e che risultano, al momento, oltre 260 domande di sostegno già rilasciate nel sistema informativo si ritiene, d‘intesa con il Direttore del Dipartimento nonché Autorità di Gestione del Programma, che non esistono le condizioni tecnico-giuridiche per accordare un differimento dei termini di scadenza dei bandi in oggetto’.  Infatti – spiega Febbo – la proroga è stata concessa in extremis solo nella tarda serata del giorno della scadenza (27.11) chiedendo direttamente l’aiuto fattivo, sia nello scrivere sia nell’approvare, del Direttore Generale Rivera che si è prestato a sostituire totalmente gli uffici della Direzione agricoltura. Come mai non si è ritenuto ascoltare le indicazioni e i pareri dei responsabili del bandi in questione del Dipartimento agricoltura? Da chi è stata ordinata tale proroga? Inoltre, cosa ancora più contraddittoria, come mai questa volta si è concessa la proroga mentre nel precedente bando non è stata accordata causando il pasticcio delle Liste di Perfezionamento arrecando un ritardo enorme nell’iniziare le istruttorie delle domande arrivate?. Sono domande che attendono una risposta esauriente e credibile. Quindi - continua Febbo – è del tutto evidente che le mie preoccupazioni sollevate in questi mesi sono più che fondate e certificate. Oggi il mondo agricolo e gli stessi imprenditori del settore soffrono di un Programma di Sviluppo Rurale partito in ritardo e gestito malissimo. Il sottoscritto aveva più volte ed in più occasioni sollevato le problematiche circa la gestione delle risorse del PSR visto che per tre volte consecutive il report trimestrale della Rete Rurale Nazionale - Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole) ha collocato l'Abruzzo tra le ultime regioni con un sconsolante 5,62% in termini di capacità di avanzamento della spesa pubblica del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Infatti adesso sono 47 milioni di euro di fondi europei destinati all’Agricoltura che rischiano concretamente di tornare indietro poiché non impiegati e spesi dalla Regione Abruzzo. Sono dati che certificano il fallimento del governo D'Alfonso e del suo delegato alle Politiche agricole".

Pubblicato in Politica

Roma. Si sono conclusi i lavori della IX Conferenza annuale, organizzata dagli Amici della Terra, dedicata ai temi dell’efficienza energetica nell’ambito della campagna #primalefficienza . Monica Tommasi esprime la propria soddisfazione per il successo dell’evento, che ha visto la partecipazione di oltre 60 relatori in rappresentanza di istituzioni, imprese ed esperti della materia che hanno dibattuto alla presenza di una qualificata platea di oltre 250 partecipanti.
Il successo di questa edizione della Conferenza, svoltasi a pochi giorni dall’approvazione della Strategia Energetica Nazionale, testimonia - ad avviso degli Amici della Terra - la necessità di una profonda riflessione sul ruolo primario che l’efficienza energetica deve continuare ad avere per lo sviluppo del Paese.

L’opportunità di andare in questa direzione, come sottolineato anche da molti dei relatori, si presenta fin dai prossimi giorni per la definizione del Piano Energia e Clima che l’Italia deve presentare alla Commissione Europea entro il 2018.

Il dibattito della Conferenza, nella diversità delle posizioni e della rappresentanza degli interessi dei vari settori del sistema energetico nazionale, ha nel complesso riconosciuto la legittimità e praticabilità delle proposte formulate dagli Amici della Terra poste alla base delle discussioni.

Gli obiettivi generali di riduzione delle emissioni di gas climalteranti al 2030 sono condivisi, ma secondo gli Amici della Terra possono essere meglio raggiunti investendo prioritariamente sull’efficienza energetica.

Gli investimenti in efficienza, infatti, sono più economici e meglio garantiscono lo sviluppo produttivo e tecnologico del Paese. L’Associazione è giunta a queste conclusioni coerentemente con il proprio stile di lavoro basato sul rapporto costi/benefici delle politiche pubbliche degli scorsi anni in Italia.

Tutti gli interventi, già pubblicati in diretta streaming sulla pagina Facebook degli Amici della Terra, in aggiunta alla pubblicazione di brevi interviste e sintesi su twitter (@amicidellaterra), saranno disponibili da giovedì 30 novembre sulla pagina web del sito dell’Associazione dedicata alla IX Conferenza www.amicidellaterra.it/nonaefficienza.

Pubblicato in Cronaca

Cupello. Presso la Sala Polivalente del Centro Pastorale Betania di Cupello il 30 novembre alle 18.30 sarà presentato il libro Angeli Custodi, Una presenza amica, Edizioni Sugarco Milano 2016 di Angela Rossi, che parlerà della figura angelica dall'antichità a oggi secondo i riferimenti nell'Antico e Nuovo Testamento.

All'evento, organizzato dalla Scuola dell'Infanzia Paritaria Parrocchiale di Cupello, parteciperanno il Parroco Don Nicola Florio e gli allievi del Corso di Recitazione "Teatro che Passione" condotto da Giuliana Antenucci. Voci recitanti: Rossana Avolio, Lisa Di Marco, Angela Galuppi, Lucrezia Macchia. L'ingresso è libero.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Giovedì 30 novembre una delegazione di docenti stranieri sarà ospite dell’Istituto Aterno-Manthonè di Pescara nell’ambito del progetto GEM (Giftedeuropeanmathematicians) che vede la partecipazione di studenti e docenti italiani, rumeni, polacchi, spagnoli e portoghesi.

Ancora una volta gli studenti degli Istituti pescaresi dell’Istituto tecnico Aterno – Manthonè, diretto dalla preside Antonella Sanvitalee dell’Istituto professionaleFilippo De Cecco, diretto dalla preside Alessandra Di Pietro, si aprono all’Europa con la partecipazione al partenariato strategico KA2 Erasmus+ in collaborazione con Forprogest, gruppo esperto nella tecnodidattica.
Dopo i brillanti risultati conseguiti nella lettura in lingua madre e in seconda lingua, con l’esperienza del Super Lettore Europeo, gli studenti sono alle prese con la matematica e con l’inglese.
Il ProgettoG.E.M.si propone di innalzare la competenza di comprensione del testo matematico, affinché ogni studente sia capace di comprenderne il lessico sia in lingua madre che in inglese; di promuovere l’alfabetizzazione matematica per affrontare e risolvere situazioni problematiche, valutare informazioni qualitative/quantitative, prendere decisioni fondate e logiche finalizzate all’esercizio della cittadinanza attiva; di promuovere la Scientific English Literacy incrementando le English languageskills nell’ambito scientifico per specializzare la competenza necessaria all’accesso alle discipline scientifiche, alla mobilità nel mondo europeo del lavoro e alla crescita nei rapporti interculturali.

“L’idea progettuale – spiega la europrogettista Cristina Pagani – nascedalle necessità di strategie innovative per ridurre la percentuale di quindicenni con scarsi risultati nelle materie di base, perseguire l’innovazione e il miglioramento nella alfabetizzazione matematica e nelle competenze linguistiche. Indagini europee rilevano una certa avversione degli studenti nei confronti della matematica, considerata fonte di ansia e stress, che molto spesso concorre con difficoltà linguistiche, a determinare l’insuccesso. Ne risulta che circa un quarto degli studenti europei si trova sotto la soglia critica delle competenze minime necessarie a utilizzare formule elementari, algoritmi, procedure per risolvere problemi. La stessa difficoltà si riscontra per la lingua inglese, in cui gli studenti raggiungono competenze generali a livello B2, ma insufficienti per la spendibilità in ambito lavorativo”.
“Il progetto - sottolinea la dirigente scolastica Antonella Sanvitale – partendo da un’analisi di contesto poco favorevole, sipropone di mettere in campo strategie e strumenti didattici innovativi come un curriculum digitale europeo e una piattaforma con contenuti digitali inclusivi fruibili da tablet, smartphone, lavagne interattive. Attraverso strategie innovative e fortemente partecipate quali il gioco, l’utilizzo del digitale e la riflessione linguistica, il progetto vuole permettere a tutti gli studenti, anche quelli meno portati per la matematica, di migliorare le proprie competenze di base sentendosi al centro del proprio processo di apprendimento”.

“Risulta pertanto necessario – nota la dirigente scolastica Alessandra Di Pietro – investire in queste aree critiche, creando reali opportunità di cooperazione tra scuole di nazioni diverse, per favorire nell’integrazione, la crescita del capitale culturale, formando giovani altamente qualificati, in ambito matematico, scientifico-tecnologico e con elevate competenze linguistiche, disponibili alla mobilità in ambito europeo, capaci di proporre soluzioni innovative per la crescita sociale ed economica. Le scuole del partenariato GEM, coordinate dal Collegio nazionale di informatica, scuola di eccellenza della Romania, si alleano in una partnership pro-Matematica ed English scientificskills per promuovere la dimensione europea dell’istruzione. Questa nuova azione Erasmus rappresenta una preziosa opportunità di scambio e cooperazione tra docenti per progettare ambienti di apprendimento innovativi”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione