Articoli filtrati per data: Novembre 2017

San Giovanni Teatino. Appuntamento domani giovedì 30 novembre (dalle 9.00 alle 18.30). Gli iscritti del sindacato nazionale agenti di Assicurazione delle regioni Abruzzo Marche ed Umbria si incontrano a San Giovanni Teatino (Chieti), nell'Hotel Dragonara per un incontro formativo sulla “compliance” di agenzia.

La giornata è presieduta dal presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi ed è occasione per gli appartenenti alla categoria di approfondire le normative di settore e gli strumenti per dare adeguate risposte alle esigenze dei consumatori.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Il presidente di TUA SpA, Tullio Tonelli, e il direttore generale, Giuseppe Alfonso Cassino, a nome del CdA e di tutta l’azienda, esprimono vicinanza umana e professionale al professor Luciano D’Amico sotto la cui sapiente mano la società TUA ha visto la luce e mossi i primi ma fondamentali passi verso il risanamento industriale.
Nel pieno rispetto del fondamentale ruolo della magistratura e confidando in una rapida conclusione dell’iter giudiziario, si dichiarano certi che dallo stesso emergerà chiara, ancora una volta, la grande caratura morale del prof. Luciano D’Amico.

Pubblicato in Cronaca

Milano. I rifiuti elettronici da gestire si preparano al raddoppio. È lo scenario previsto con l’entrata in vigore del cosiddetto “open scope”, ovvero l’estensione della normativa RAEE ad una serie di altri prodotti prima non inseriti. La novità, indicata già nel Decreto legislativo 49 del 2014, diventerà operativa dal 15 agosto 2018, ma vede da tempo un dibattito acceso tra le imprese per comprendere chi e cosa sarà interessato dalla normativa.

«Davanti all’obiettivo di rendere più concreto l’apporto del mondo RAEE alla realizzazione dell’economia circolare, occorre farsi trovare pronti», premette Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight, consorzio nazionale per la gestione dei rifiuti elettronici. «Con l’open scope molti altri prodotti una volta giunti a fine vita dovranno seguire un processo di raccolta differenziata e specifiche operazioni di trattamento come previsto per i RAEE. Questo comporta per le imprese produttrici di farsi carico della gestione dei rifiuti che ne deriveranno».

Di fatto, l’open scope atteso tra pochi mesi estende la definizione di AEE - apparecchiature elettriche ed elettroniche - ad una serie di altri oggetti che finora non erano considerati. Accanto ai grandi e piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo, sorgenti luminose e schermi, vanno ad affiancarsi -ad esempio - fusibili, chiavette usb, spine, morsettiere e prolunghe. «Parliamo di tutte le apparecchiature elettriche per le quali la legge non prevede una specifica esclusione», aggiunge Dezio. «Secondo le prime stime si dovrebbe andare verso un raddoppio dei quantitativi di AEE immessi sul mercato. Il che porterà ad un raddoppio anche dei RAEE da gestire. Questo, tenendo presente anche che siamo davanti ad una tipologia di rifiuti che cresce con un tasso maggiore rispetto a tutte le altre».

Pur riducendo le categorie da 10 a 6, il campo di applicazione della normativa RAEE viene esteso andando a interessare oltre 6.000 nuove aziende, che andrebbero ad aggiungersi alle circa 7.000 già oggi interessate dalla normativa RAEE. Il principio alla base è sempre lo stesso: chi inquina paga. Ovvero, produttori, importatori e i distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche sono chiamati a organizzare e finanziare il sistema di raccolta e recupero dei RAEE che derivano dai prodotti immessi sul mercato, attraverso sistemi collettivi come Ecolight.

«All’interno della norma ci sono ancora alcuni punti che necessitano dei chiarimenti. Come serve una più dettagliata definizione delle apparecchiature che rientrano nel campo di applicazione. Sono passaggi indispensabili per dare delle risposte alle moltissime aziende che, in vista del prossimo 15 agosto, necessitano di adeguarsi alla normativa», osserva il direttore generale di Ecolight.

L’introduzione dell’open scope, d’altra parte, si inserisce in un contesto più ampio di novità. «Il nuovo obiettivo europeo per la raccolta dei RAEE che prevede entro il 2019 un tasso minimo del 65% del peso medio delle apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato nei tre anni precedenti, o in alternativa l’85% dei rifiuti elettronici generati, è un traguardo che attende il sistema Italia. Attualmente ci attestiamo poco sopra il 40%: gli sforzi da parte delle imprese, dei consorzi e dei cittadini dovranno quindi essere intensificati per dare un contributo fattivo alla costruzione di una vera economia circolare, come del resto l’Europa ci indica. Sono nuovi impegni che possono trasformarsi anche in opportunità».

Ecolight ha predisposto un servizio di assistenza per orientare le aziende chiamate ad adempiere alle nuove responsabilità ambientali [tel. 02.33600732 - mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.].

 

Ecolight - Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. Il consorzio Ecolight, che raccoglie oltre 1.700 aziende, è il secondo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. È punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e tratta tutte le tipologie di Raee. www.ecolight.it.

Pubblicato in Cronaca

Roma. Si sono conclusi i lavori della IX Conferenza annuale, organizzata dagli Amici della Terra, dedicata ai temi dell’efficienza energetica nell’ambito della campagna #primalefficienza . Monica Tommasi esprime la propria soddisfazione per il successo dell’evento, che ha visto la partecipazione di oltre 60 relatori in rappresentanza di istituzioni, imprese ed esperti della materia che hanno dibattuto alla presenza di una qualificata platea di oltre 250 partecipanti.
Il successo di questa edizione della Conferenza, svoltasi a pochi giorni dall’approvazione della Strategia Energetica Nazionale, testimonia - ad avviso degli Amici della Terra - la necessità di una profonda riflessione sul ruolo primario che l’efficienza energetica deve continuare ad avere per lo sviluppo del Paese.

L’opportunità di andare in questa direzione, come sottolineato anche da molti dei relatori, si presenta fin dai prossimi giorni per la definizione del Piano Energia e Clima che l’Italia deve presentare alla Commissione Europea entro il 2018.

Il dibattito della Conferenza, nella diversità delle posizioni e della rappresentanza degli interessi dei vari settori del sistema energetico nazionale, ha nel complesso riconosciuto la legittimità e praticabilità delle proposte formulate dagli Amici della Terra poste alla base delle discussioni.

Gli obiettivi generali di riduzione delle emissioni di gas climalteranti al 2030 sono condivisi, ma secondo gli Amici della Terra possono essere meglio raggiunti investendo prioritariamente sull’efficienza energetica.

Gli investimenti in efficienza, infatti, sono più economici e meglio garantiscono lo sviluppo produttivo e tecnologico del Paese. L’Associazione è giunta a queste conclusioni coerentemente con il proprio stile di lavoro basato sul rapporto costi/benefici delle politiche pubbliche degli scorsi anni in Italia.

Tutti gli interventi, già pubblicati in diretta streaming sulla pagina Facebook degli Amici della Terra, in aggiunta alla pubblicazione di brevi interviste e sintesi su twitter (@amicidellaterra), saranno disponibili da giovedì 30 novembre sulla pagina web del sito dell’Associazione dedicata alla IX Conferenza www.amicidellaterra.it/nonaefficienza.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Aveva appena rubato un computer portatile e altri effetti personali di alcuni medici, ma è stato scoperto e arrestato. E’ accaduto ieri all’ospedale di Chieti, dove un giovane si è introdotto in uno studio della Cardiochirurgia sottraendo oggetti di un certo valore, allontanandosi subito dopo mimetizzato tra i visitatori. La scena, però, non è passata inosservata a un ausiliario specializzato in servizio presso l’unità operativa, che immediatamente si è portato presso il gabbiotto degli agenti del Servizio di vigilanza Aquila per segnalare l’accaduto. E proprio mentre riferiva i fatti, ha riconosciuto, dallo zainetto che portava sulle spalle, il ladro che aveva scelto come via di fuga l’ingresso principale dell’ospedale. A quel punto, la guardia giurata ha chiesto al giovane cosa fosse contenuto nello zaino e, dopo una iniziale reticenza, ha avuto conferma ai sospetti: all’interno c’era parte della refurtiva sottratta nello studio medico.
Sono quindi arrivati i Carabinieri, subito allertati, che, una volta sul posto, hanno recuperato, su indicazione dello stesso giovane, anche altra refurtiva nascosta in un bagno al piano terra, attiguo al Pronto soccorso.
Il computer, come gli altri effetti personali, sono stati restituiti ai proprietari, i quali hanno tirato un grande sospiro di sollievo, anche perché il pc conteneva documenti preziosi per l’attività clinica e perderli avrebbe causato un grave danno. Il giovane, colto in flagranza di reato, è stato arrestato.

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. Il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci ed il Vicesindaco Giorgio di Clemente, nella scuola di Dragonara, hanno partecipato alla consegna di materiale didattico raccolto con l'iniziativa "Banco Scuola" organizzato dall'associazione Cuore Nazionale Abruzzo.
"Dal 1 al 10 settembre - spiega il presidente dell’associazione Francesco Longobardi - abbiamo raccolto materiale didattico presso cartolerie, librerie ecc. del territorio per donarlo ai bambini meno abbienti. La dirigente scolastica Mirella Orlandi, che ha ricevuto il materiale alla presenza del Sindaco Marinucci, si occuperà di distribuirlo in forma riservata, all’interno dell’Istituto, alle famiglie disagiate".
La finalità del progetto quella di raccogliere materiale scolastico per offrire l’opportunità del diritto allo studio a bambini appartenenti a famiglie meno abbienti. Sono stati raccolti e consegnati alla scuola di Dragonara quaderni, astucci, matite, penne, zaini e tanto altro.
Presenti la dirigente scolastica dell'istituto comprensivo "G.Galilei" Mirella Orlandi, i docenti, i rappresentanti dei genitori, e la coordinatrici territoriale di Cuore Nazionale Abruzzo, Eliana Ferretti.
Il Vicesindaco Giorgio Di Clemente ha espresso grande soddisfazione per l'iniziativa di Cuore Nazionale Abruzzo. "Grazie per il vostro impegno per il nostro territorio e che troverà sempre la disponibilità e la collaborazione nell'amministrazione comunale" ha detto dando appuntamento a "Banco Scuola" per il prossimo anno nel plesso di San Giovanni alta.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «Sono trascorsi 8 mesi da quando le famiglie in difficoltà presenti sul territorio di Montesilvano possono contare su un luogo dove poter trovare ascolto ed un aiuto materiale per assolvere ai loro bisogni primari. Si tratta della “Casa della Mamma e del Bambino” che dal 26 marzo è entrata in funzione nella villetta di via Adige, che venne confiscata ad una famiglia rom, assegnata al Comune e che noi abbiamo voluto affidare all’associazione delle Vincenziane». Lo ricorda il sindaco Francesco Maragno che continua: «Questa villetta è divenuta un simbolo di accoglienza e altruismo, grazie alle importantissime attività condotte dalle volontarie delle Vincenziane e grazie a Missione Possibile che con loro condivide gli spazi. Entrambe queste realtà associative offrono al territorio un aiuto concreto, divenendo importante punto di riferimento per le famiglie in difficoltà». La Casa della Mamma e del bambino dalla sua apertura ad oggi segue regolarmente 65 mamme con bambini dai 0 ai 3 anni, donando latte, omogeneizzati, pannolini, abiti e altri beni primari per i piccoli. Alle famigliole seguite regolarmente si affiancano quelle supportate al bisogno.
«Ogni mercoledì - spiega Silvana Martini, presidente dell’associazione delle Vincenziane provinciale, affiancata da Gabriella D'Addario, presidente della struttura di Montesilvano e da Maria Grillo, presidente del gruppo di via Cavour a Pescara, dove si trova un altro centro delle Vincenziane - accogliamo le mamme a cui consegniamo secondo lo stato di bisogno i beni di cui necessitano. Tutto questo è possibile grazie all’importante aiuto di tantissimi amici che abbiamo sul territorio, tra cittadini privati e aziende, che ci donano moltissimi prodotti». Oltre a quelli per bambini, vengono distribuiti anche prodotti personali per le giovani mamme.
La sede, che funge da centro di distribuzione e sportello di ascolto, è aperta tutti i mercoledì dalle 15 alle 17, ma a partire dal 2018, verrà aperto anche il venerdì nella stessa fascia oraria.
Condivide gli spazi con le volontarie delle Vincenziane, l’associazione Missione Possibile, guidata da Pino D’Atri che ricorda: «Siamo nati come realtà di cooperazione internazionale. Analizzate le difficoltà del territorio, ci siamo posti come punto di riferimento per le altre associazioni, supportandole con donazioni nel loro importante lavoro». Missione Possibile ha attivato, infatti, alcuni laboratori di cucito e di produzione di piccolo artigianato. Nella sede di via Adige viene svolto il laboratorio di dipinto e di arti creative, a cui partecipano Rossana D’Atri, Maria Grazia Marcheggiani, Rina Silveri, Marisa Cotogno, Giovanna Viola e Giovanna Petrelli che, dando vita ad una perfetta catena di montaggio, lavorano il legno dal suo stato grezzo fino a farlo divenire oggetti decorati e utili per la casa. Tutti i prodotti vengono poi venduti in occasione del mercatino di Natale di Missione Possibile che per il 2017 si terrà dal 7 al 10 dicembre all’Hotel Prestige. «Il 7 dicembre – annuncia Pino D’Atri – riuniremo le associazioni con cui abbiamo costituito una vera rete sinergica e doneremo loro un contributo di 600 euro ciascuna». Parteciperanno Le Vincenziane, la Laad, Agbe, Carrozzine Determinate, Uldm, Mensa di San Francesco, Associazione per l'Eritrea, Associazione del Marocco, Progetto Incontro, Mensa Don Bosco, Chiesa San Giovanni Battista e San Benedetto Abate.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. “Si confida nell’opera gigantesca della magistratura delle forze dell’ordine, della polizia penitenziaria  e della direttrice della casa lavoro, tra le più sicure che si annoverano. Vasto condanna in modo rigoroso e perentorio  la mafia, le mafie, i soggetti collegati alle organizzazioni criminali e i loro metodi, contro i quali sempre combatteremo con forza per reprimerli e senza mai temere nessuno. Non è un caso che con molto coraggio sono state portate a termine le confische di beni appartenenti alla criminalità organizzata di cui qualche giorno fa ho chiesto l’acquisizione al patrimonio comunale”. Questo il commento del sindaco di Vasto, Francesco Menna in merito all’arrivo nella casa circondariale, sezione casa lavoro, di Vasto di Giuseppe Salvatore Riina.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Il Comune di Chieti si dota di un nuovo mezzo per garantire la prosecuzione dei servizi di accompagnamento in favore delle persone con difficoltà motorie nell’ambito del Progetto Mobilità Garantita, già avviato negli anni con la società PMG Italia Spa, con l’obiettivo di garantire una migliore mobilità alle persone con difficoltà motorie.

L’automezzo, un Fiat Doblò donato da sponsor privati e affidato al Comune dalla PMG in comodato gratuito per la durata di due anni, è stato ufficialmente consegnato questa mattina nel corso di cerimonia in piazza G. B. Vico alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, dell’Assessore alle Attività Produttive, Carla Di Biase, e degli stessi sponsor privati.
Grazie al nuovo mezzo, le cui spese sono state coperte tramite l’acquisto degli spazi pubblicitari applicati sul furgone da parte di imprenditori locali, il Comune di Chieti potrà fornire risposte alle esigenze delle persone con difficoltà.

Il veicolo sarà utilizzato dall’ASM Chieti Solidale per erogare il servizio di trasporto dei bambini in difficoltà e potrà essere utilizzato anche per altri servizi di carattere sociale.

«Grazie al gesto di straordinaria generosità compiuto dagli sponsor – ha sottolineato l’Assessore Giampietro – già da domani il settore della Pubblica Istruzione sarà in grado di andare incontro alle esigenze di quei bambini che hanno necessità di un’assistenza scolastica specialistica. Rivolgo un ringraziamento anche all’Ufficio che, con dedizione e solerzia, ha seguito l’iter del progetto che l’Amministrazione comunale ha voluto con forza riproporre».

«La realizzazione del progetto – ha aggiunto l’Assessore Di Biase - è l’esempio di una virtuosa cooperazione tra pubblico e privato e, soprattutto, di come le barriere fisiche si riducono quando cadono le barriere mentali».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce le reti di Media e Bassa tensione, ha avviato una serie di ispezioni sulle linee aeree di media tensione del territorio che verranno effettuate da elicotteri dotati di telecamere. A partire da questa settimana fino al 13 dicembre l’occhio elettronico di E-Distribuzione controllerà le linee elettriche del pescarese e del teatino.
L’operazione rientra nell'ambito delle attività di prevenzione, monitoraggio e manutenzione delle linee elettriche messe a punto periodicamente da E-Distribuzione e consiste nel sorvolo a bassa quota delle linee per consentire la rilevazione visiva di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti, con particolare attenzione alla presenza di piante nelle immediate vicinanze dei conduttori, nonché la verifica dello stato dei sostegni, delle mensole, degli isolatori e dei posti di trasformazione su palo. Tutti i dati registrati durante il controllo elettronico aereo vengono successivamente analizzati e vengono pianificate le eventuali attività di risoluzione delle criticità riscontrate in corso d’ispezione.
Questa tipologia di controllo permette di ridurre notevolmente i tempi necessari per ispezionare centinaia di chilometri di linee e di effettuare le verifiche senza la necessità di interruzioni programmate, evitando quindi disagi ai clienti.
Nei prossimi giorni l’elicottero sorvolerà linee elettriche nei seguenti comuni:
Provincia di Pescara: Abbateggio, Alanno, Bolognano, Cappelle Sul Tavo, Catignano, Cepagatti, Città Sant’Angelo, Civitaquana, Civitella Casanova, Collecorvino, Cugnoli, Elice, Lettomanoppello, Loreto Aprutino, Manoppello, Montebello di Bertona, Montesilvano, Moscufo, Nocciano, Penne, Pescara, Pianella, Picciano, Roccamorice, Rosciano, San Valentino, Scafa, Spoltore, Torre De Passeri, Turrivalignani, Vicoli.
Provincia di Chieti: Altino, Archi, Ari, Atessa, Bomba, Borrello, Bucchianico, Canosa Sannita, Carpineto Sinello, Carunchio, Casacanditella, Casalanguida, Casalbordino, Casalincontrada, Casoli, Castelguidone, Celenza Sul Trigno, Chieti, Civitella Messer Raimondo, Colledimacine, Colledimezzo, Crecchio, Cupello, Dogliola, Fara Filiorum Petri, Fara San Martino, Filetto, Fossacesia, Francavilla a Mare, Fresagrandinaria, Frisa, Gamberale, Gessopalena, Gissi, Giuliano Teatino, Guardiagrele, Lanciano, Lentella, Lettopalena, Liscia, Miglianico, Montebello S.S., Montelapiano, Montenerodomo, Monteodorisio, Mozzagrogna, Paglieta, Palena, Palmoli, Pennadomo, Perano, Pietraferrazzana, Pizzoferrato, Pollutri, Pretoro, Quadri, Rapino, Ripa Teatina, Rocca San Giovanni, San Giovanni Lipioni, San Giovanni Teatino, San Martino Sulla Marrucina, San Buono, San Salvo, Santa Maria Imbaro, Sant'Eusanio del Sangro, Scerni, Schiavi d'Abruzzo, Taranta Peligna, Tollo, Torino di Sangro, Torrebruna, Torrevecchia Teatino, Torricella Peligna, Tufillo, Vacri, Vasto, Villa Santa Maria, Villalfonsina, Villamagna.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione