Articoli filtrati per data: Novembre 2017
Martedì, 28 Novembre 2017 00:00

Doppio appuntamento per il MagFest

Pescara. Il MagFest - Festival di donne nel teatro contemporaneo diretto da Annamaria Talone - si accinge alla chiusura della settima edizione con due ospiti d’eccezione: Chiara Guidi e Claudia Castellucci, pronte ad esibirsi in Abruzzo dopo la prima de Il regno profondo - Perché sei qui? tenutasi in Emilia Romagna. Due gli appuntamenti: venerdì 1 dicembre alle 21 allo Spazio Matta di Pescara in via Gran Sasso (ingresso 10 euro) e il giorno prima, giovedì alle 19, nella libreria De Luca di Chieti (ingresso libero) per la presentazione del nuovo libro della Guidi, La voce in una foresta di immagini invisibili (sarà presente solo l’autrice del volume).

Sul palco Chiara Guidi e Claudia Castellucci - quest'ultima è anche autrice dello spettacolo in arrivo - prenderanno le mosse di due luogotenenti, simboli di solidità che, tuttavia, dovranno fare i conti con il dubbio. Co-fondatrici della compagnia Societas Raffaello Sanzio (oggi Societas), protagonista dell’avanguardia teatrale internazionale già dai primi anni ’80, le due attrici partono da una domanda di fondo: Cosa ci faccio qui? Un quesito tanto elementare quanto in grado di aprire dei crepacci nella superficie della quotidianità. Ed è proprio questo il punto: nello spettacolo la routine entra all’improvviso nel turbine del dubbio.

Noi donne, artiste, continuiamo a fare la nostra parte attiva - spiega Annamaria Talone che firma la direzione artistica del MagFest - perché crediamo che il teatro in particolare e i linguaggi artistici in generale siano degli strumenti potenti per ‘agire’ un cambiamento profondo, in ogni settore della società e in ognuno di noi.

La forma di teatro scelta per l’occasione recupera il dialogo didascalico classico, funzionale alla rappresentazione di un mondo per così dire privo di peso. La metrica delle frasi conferisce velocità crescente alle domande e la ricerca idiomatica para-dialettale, inventata dalla Guidi, fa abitare in ambienti domestici la loro risonanza. Le asprezze vernacolari tingono di sangue le vette glaciali di un ragionamento sofisticato che ridiventerà primitivo e sfacciato. Le musiche sono di Scott Gibbons e Giuseppe Ielasi.

Biglietti 10 euro, è vivamente consigliata la prenotazione al 340/9371095 oppure via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. I biglietti si possono prenotare anche presso la libreria De Luca (a due passi da corso Marrucino). Proprio qui, il giorno prima dello spettacolo, la Guidi presenterà il libro nel quale racconta, per la prima volta, della ricerca sulla voce, in modo assolutamente coerente con il percorso della Societas, quindi trattando gli elementi atemporali e archetipici di questo strumento: una ricerca che ha portato e porta a giocare con le parole fino a perderne il senso, per poi recuperarlo in maniera più profonda.

In quest’opera la Guidi ha unito il saggio all’arte, alla biografia, indicando il suo metodo di lavoro, servendosi di diagrammi e schemi. Si legge nel testo: “La voce può arrivare lì dove nessuno può ascoltarla e anche in quello spazio diventa corpo e trova una sua necessità d'essere. In quella foresta di immagini invisibili, la mia voce doveva diventare un corpo. Doveva diventare radici, sedie, insetti, eliche... con tutti i tracolli, gli sfondamenti, le curve, le parabole e gli innalzamenti che plasticamente formano un corpo".

Chiara Guidi svolge la propria ricerca scenica su un filo che lega infanzia e voce, lavorando come interprete, drammaturga, regista e attivando diversi contesti di coinvolgimento scenico e pratiche di osservatorio.

Claudia Castellucci è autrice di testi drammatici e teorici, interprete di spettacoli, fondatrice di scuole di tecnica della rappresentazione, con particolare attenzione allo studio del movimento ritmico e coreografico.

Pubblicato in Cultura e eventi

L’Aquila. “Come da copione ancora un Consiglio regionale bloccato ed una maggioranza in evidente affanno nel portare avanti i lavori delle Commissioni e quindi approvare Leggi e provvedimenti utili ed urgenti per l’economia della nostra Regione. Siamo a fine novembre e ci troviamo ancora all’esame e discussione del Documento Economico e Finanziario, atto importante, fondamentale e propedeutico all’approvazione del Bilancio di previsione della Regione, mentre questa maggioranza di centro sinistra è concentrata solo a presentare i propri emendamenti per portare a termine esclusivamente qualche preciso finanziamento anteponendo gli interessi particolari a quelli generali”. Questo il commento del consigliere regionale di Forza Italia, Mauro Febbo a margine dei lavori del Consiglio regionale.

“Una maggioranza impreparata, ritardataria e molto confusa – commenta Febbo – che porta in fretta e furia l’approvazione di una Legge strategica come la trasformazione e gestione in house della FIRA (Finanziaria Regionale Abruzzese) riconoscendo di fatto i propri errori e i notevoli ritardi. Infatti questa maggioranza oggi, dopo quaranta mesi, si accorge di essere in forte ritardo sia con la spesa di 26 milioni di alcuni pilastri fondamentali dei fondi FEARS e sia l’urgenza di organizzare un ente disponibile a concedere alle imprese facilmente l’accesso al credito. Infatti è lo stesso Direttore generale, Vincenzo Rivera, a dichiarare durante i lavori della commissione come la riforma della Fira non è più rinviabile visto che l’Abruzzo si trova in una situazione di grave ritardo nella spesa dei fondi europei. Dichiarazioni forti e gravi che confermano totalmente i sospetti e le denunce sollevate in questi anni, documentabile sia dai quotidiani specializzati sia dai "report" trimestrali che i vari Ministeri pubblicano sui siti ufficiali. Questo infatti secondo il DIrettore generale Rivera è la base della "motivazione" della trasformazione in house della Fira mentre noi abbiamo ricordato, sottolineato che l'Abruzzo è l'unica regione che non ha una sua propria banca (anche territoriale) e che finalmente Bankitalia si era dichiarata favorevole al riconoscimento di una intermediaria finanziaria come previsto dall’articolo 106 del Testo Unico Banche. Quindi noi abbiamo sottolineato l’apporto strategico, ma ci siamo trovati di fronte ad un'altra relazione, quella del Presidente, chiamato d'urgenza a partecipare ai lavori della Commissione che si erano arenati rispetto alla trasformazione e ad altri provvedimenti perché da parte della maggioranza era iniziato un vero e proprio "assalto alla diligenza" per contributi ad personam. Di fatto un Consiglio regionale che doveva iniziare alle 11 è iniziato alle 17 e dovrà licenziare provvedimenti utili agli abruzzesi ma che questa coalizione non riesce ad approvare da mesi. Vedremo come andrà a finire visti i malumori e le assenze".

Pubblicato in Politica

Chieti. L’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, questa mattina, ha ricevuto in Municipio gli alunni delle classi II A e II B della scuola primaria “Villaggio Celdit” di Chieti accompagnati dalle docenti.
In occasione dell’incontro agli alunni è stato illustrato il funzionamento dell’apparato amministrativo del Comune con particolare riferimento ai servizi erogati. Nello specifico, i bambini hanno potuto visitare l’Ufficio Anagrafe e la Segreteria Generale del Comune di Chieti.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. E’ online da qualche giorno l’avviso pubblico per la stipula di una convenzione con i Caf operanti nel territorio comunale per la gestione delle richieste di ammissione al regime di compensazione della spesa per la fornitura di energia elettrica e gas naturale, di cui al decreto ministeriale 28.12.2007, per le annualità 2018 e 2019. I Caf interessati hanno tempo fino al 13 dicembre per fare richiesta. Nel link il bando:

http://www.comune.pescara.it/files/concorsi_avvisi_all/412/AVVISO_PUBBLICO_CONVENZIONE_SGATE_PER_CAF_2018_2019.pdf

“Pubblicato sul sito del Comune il bando per la manifestazione d’interesse a gestire istanze di ammissione al bonus gas ed elettricità - illustra l’assessore all’Urp Simona Di Carlo – si tratta di una pratica gestita dall’Ente fino al 2009, da tre anni il servizio è passato in capo ai Caf, senza spese per il Comune e per i cittadini, perché sarà il Ministero a rimborsare i costi del servizio. Dunque tutti i patronati, in possesso dei requisiti previsti dalla legge e interessati ad essere inseriti in questo elenco (validità fino al 31 dicembre 2018) dovranno presentare la richiesta entro il 13 dicembre 2016, consegnando la domanda a mano al protocollo generale di Palazzo di Città; o in busta chiusa via posta indirizzandola al Servizio Urp del Comune di Pescara - Piazza Italia 1; oppure via Pec, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Anche i Caf già convenzionati lo scorso anno, se vorranno essere reinseriti nell’elenco dovranno inoltrare una nuova richiesta, specificando nell’oggetto: “Disponibilità alla gestione delle richieste di emissione al regime di compensazione della spesa per le forniture di energia elettrica e gas naturale”. Ma questa notizia è utile, in un momento di grande crisi per le famiglie, soprattutto per ribadire che sono previsti degli sconti sulle bollette di gas ed elettricità per quei nuclei famigliari che si trovano in particolare difficoltà”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Oggi il Senato ha deciso per un ennesimo rinvio alla Camera della discussione sulle misure tanto attese dalle Province italiane, e indispensabili per metterle in condizione di lavorare. Questo ha determinato una reazione dei vertici di tutte le Province italiane, a cominciare dai massimi rappresentanti dell’UPI.
“Nessuna risposta per risolvere l’emergenza gravissima dei fondi destinati alle Province. O meglio destinati alle strade provinciali, alle scuole superiori, ai piani neve e alle emergenze maltempo, mentre noi siamo alle prese per il terzo anno consecutivo con la definizione di piani neve e del riscaldamento delle aule delle scuole superiori, senza aver avuto ancora i soldi necessari. Anzi senza aver avuto neanche l’assicurazione di poterli avere”. Così il presidente dell’UPI Abruzzo, Antonio Di Marco, in risposta alla decisione presa dalla Commissione Bilancio del Senato di spostare la discussione sulle misure richieste dalle Province: le misure riguardano, tra l’altro, fondi per assicurare la gestione ordinaria delle scuole superiori, a partire dalla spesa per il riscaldamento degli edifici, l’assegnazione di risorse nazionali ad un piano triennale di investimenti per le strade provinciali, la possibilità per le Province di tornare a coprire i buchi in organico che si sono creati dopo tre anni di esodo forzato del personale.
“Questa Legge di Bilancio – prosegue Di Marco - arriva ad un anno dalla conferma delle Province in Costituzione: Governo e Parlamento hanno la responsabilità di mettere in campo quegli interventi indispensabili per porre fine allo stato di emergenza che hanno caratterizzato in questi anni i servizi essenziali erogati dalla Province”.
“Prendiamo atto – sottolinea il Presidente dell’Unione Province Italiane, Achille Variati – che Governo e Senato hanno preferito optare per il rinvio della discussione: questo però non può tradursi in alcun modo nell’abbandono di servizi così essenziali per la vita e la sicurezza dei cittadini. Chiediamo al Governo e alla Commissione Bilancio della Camera dei Deputati di aprire subito un tavolo di confronto su tutte le misure che sono state prima considerate prioritarie e poi respinte dal Senato – conclude Variati - per arrivare a definire risposte a questioni prioritarie per il Paese, che devono necessariamente essere trovate in questa legge di bilancio”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Dopo il grande successo delle passate edizioni con il coinvolgimento di seimila studenti, si conclude al Multiplex Arca di Spoltore venerdì 1 dicembre la terza edizione della “Settimana del Cinema Agiscuola” con la direzione artistica di Davide Cavuti, regista e compositore di cinema e teatro per Michele Placido, Pasquale Squitieri, Giorgio Pasotti, Lino Guanciale.

Organizzata dall’Agiscuola Abruzzo, presieduta da Stefano Francioni, il programma della giornata conclusiva prevede la proiezione di due film: “7 Minuti” di Michele Placido (ore 9.00; ore 9.30) vincitore del Nastro d’Argento speciale per la tematica affrontata e che ha visto protagoniste grandi attrici del cinema italiano quali Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Ottavia Piccolo, Maria Nazionale e il ritorno sul grande schermo della cantante Fiorella Mannoia, questa volta nella veste di attrice.
<< L’obiettivo della Settimana del Cinema - ha commentato Davide Cavuti, direttore artistico Agiscuola Abruzzo - è quello di favorire la conoscenza e la diffusione della cultura cinematografica all'interno del panorama scolastico al fine di costituire un ulteriore strumento educativo e di formazione. Il saper coniugare contemporaneamente cinema, letteratura, musica - conclude Cavuti - può essere un punto fondamentale per comunicare alle nuove generazioni l’importanza dell’interdisciplinarità che è un valore aggiunto oggi per poter affrontare il mondo lavorativo e le sue problematiche con una visione a 360° >>.
Avvicinare i ragazzi delle scuole alla conoscenza del cinema, affascinarli con la scelta di film significativi, renderli partecipi facendo comprendere loro il linguaggio cinematografico, contribuirà a formare un nuovo pubblico più attento e preparato - recita una nota di presentazione della manifestazione.
<< Con questa iniziativa vogliamo stimolare gli studenti abruzzesi a conoscere il cinema e la produzione cinematografica – ha commentato Stefano Francioni presidente di Agiscuola - la “Settimana del Cinema” è rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie della regione che potranno assistere alle proiezioni nel corso del mattino al costo di 3 euro. Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato alla riuscita dell’iniziativa >>.
Il programma della rassegna ha visto la proiezione de “Il viaggio di Norm” con la regia di Trevor Wall, “Macbeth” per la regia di Justin Kurzel, “The startup” per la regia di Alessandro D’Alatri, “Lion” Regia di Garth Davis, “Abel” con la regia di Gerardo Olivares, “In guerra per amore” di Pif e per l’ultima giornata “7 minuti” di Placido e di “Io prima di te” con la regia di Thea Sharrock.

Pubblicato in Cultura e eventi

San Valentino. Si concluderà sabato 2 dicembre, con la cerimonia di premiazione nella sala “Giannino Ammirati” di San Valentino, la seconda edizione del Premio “Tonino Di Venanzio”, intitolato allo storico fotografo originario di San Valentino.
La cerimonia arriva al termine della mostra dedicata al lavoro di Di Venanzio, più di ottanta immagini in bianco e nero dell’Abruzzo tra gli anni Trenta e Settanta, che si è chiusa a fine novembre a Palazzo Lepri a Chieti.
Nomi illustri nel palmares del premio: primo tra tutti, il fotografo Gino Di Paolo, che riceverà il premio speciale alla carriera. Gli altri riconoscimenti vanno allo Speleoclub di Chieti e alla fotografa Michela Di Paolo.
L’evento, in programma alle ore 17, sarà preceduto nella mattinata di sabato, alle 10, dalla esposizione e premiazione dei lavori dei ragazzi dell’Istituto comprensivo “B. Croce” di San Valentino, diretto dalla professoressa Daniela D’Alimonte, che hanno preso parte al corso teorico-pratico, tenuto da Gianni Iovacchini, docente Fiaf, affiancato dalle insegnanti Francesca Basileo, Sara Primavera, coordinate da Cristiana Ortolano.
Compito degli alunni delle classi primarie e secondarie, è stato quello di far rivivere le poesie, i proverbi e i detti popolari della tradizione abruzzese attraverso le immagini fotografiche.
«Cinquanta in totale gli elaborati dei ragazzi che hanno partecipato al concorso - ha spiegato Iovacchini - tutti estremamente validi e pieni di passione. Oltre all’uso della macchina fotografica, infatti, gli alunni sono stati bravi a reinterpretare la memoria, il ricordo delle tradizioni popolari e a rappresentarli attraverso una fotografia».
La giuria del concorso è composta dal presidente Iovacchini, dall’architetto Gaetano Berardi e dal professore Alfonso Creato.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Rifondazione Comunista e Giovani Comuniste/i in collaborazione con Radio Città Pescata 97.80 Mhz hanno organizzato per giovedì 30 novembre alle ore 21 al Cinema Teatro Massimo di Pescara, la proiezione straordinaria, unica in Abruzzo, di Manifesto di Julian Rosefeldt con il premio Oscar Cate Blanchett.
Manifesto di Julian Rosefeldt è il film che ha conquistato il Sundance Film Festival 2017, inoltre è stato il film (anteprima nazionale) di apertura del Biografilm Art 2017 a Bologna.

Durante la lavorazione, undici giorni tra Berlino e dintorni, Cate Blanchett è diventata un barbone che recita il «Manifesto del Partito Comunista», una vedova che intona i motti dadaisti durante un funerale, una maestra che descrive ai suoi alunni il movimento cinematografico Dogma 95, inventato da Lars Von Trier e Thomas Vinterberg. E poi ancora, un broker, una scienziata, una reporter, una punk, il tutto cambiando ogni volta accenti e scenari. 13 personaggi diversi: ogni personaggio uno scenario, ogni scenario un movimento celebrato attraverso intensi monologhi. A dare corpo a queste parole una sola attrice: Cate Blanchett calata in 13 personaggi diversi.

Il regista Julian Rosefeldt ha dichiarato: "Quando ero giovane ho studiato, probabilmente come la maggior parte delle persone che si interessano di arte, il Dadaismo, il Fluxus, il Surrealismo ed il Futurismo, ma solo superficialmente. Il mio entusiasmo nacque invece quando scoprii due manifesti del poeta e coreografo futurista francese Valentine de Saint-Point. Cominciai allora a leggere qualsiasi manifesto che riuscii a trovare tra cui quelli di danza, di teatro, cinema ed architettura. Mi resi conto che le stesse idee compaiono più e più volte con una tale energia da impressionarmi per il loro entusiasmo utopico, mentre cercano di trasformare l’arte e, infine anche il mondo, capovolgendola e rivoluzionandola, testimoni, essi stessi, di una ricerca d’identità, urlata al mondo con grande insicurezza."

Le recensioni: "Cate Blanchett come non l'avete mai vista" BBC - "un'interpretazione magistrale" INDIEWIRE - "geniale" ROLLING STONE - "affascinante,intrigante, originale" VENERDI' DI REPUBBLICA - "splendidamente provocatorio" LOS ANGELES TIMES - "sorprendente" HOLLYWOOD REPORTER

L’ingresso è di € 5, i biglietti in prevendita sono disponibili presso Gong via Palermo,109 Pescara, Discover viale Bovio, 83/2 (galleria Muzii) Pescara, Birrificio Leardi via Cesare Battisti 147 Pescara, Vini e Oli via Corfinio, 30 Pescara, Libreria Primo Moroni Via dei Peligni, 93 Pescara, Libreria Naturista Via Ancona, 66 Pescara, Libreria On The Road Galleria Europa 2 Montesilvano. Il botteghino per il film al cinema Massimo sarà aperto dalle 19,30 di giovedì 30 novembre. L’evento su facebook https://www.facebook.com/events/1720442094918910

Pubblicato in Cultura e eventi

Roma. “Chieti? Una città accogliente e molto calorosa”. È questo il giudizio di Piero Angela, celebre divulgatore scientifico e scrittore insignito, fino a oggi, di ben undici lauree Honoris Causa. Intervistato, per Radio Delta 1, nella sua abitazione romana a pochi giorni dal suo ottantanovesimo compleanno dal giornalista teatino Stanislao Liberatore, il padre di Quark e SuperQuark non ha esitato a esprimere il suo ricordo particolarmente positivo sulla città di Chieti e sull’Università degli Studi “G. d’Annunzio” dove, ha detto, “ebbi modo di conoscere anche Manila Nazzaro, Miss Italia 1999, allora laureanda in Medicina in quell’ateneo”. Per Piero Angela le piccole città hanno, dunque, il dono “di far sentire a chi le visita un calore particolare e maggiore attenzione” rispetto ai grandi centri.

Foto Vincenzo Fedecostante

Pubblicato in Cultura e eventi

Vasto. “La maggioranza ha respinto - ha dichiarato il sindaco Francesco Menna le assurde ed immotivate contestazioni mosse dai consiglieri di opposizione. E’ l’ultimo dei tentativi portato avanti dalle opposizioni per scardinare la maggioranza al Comune di Vasto. Dopo le richieste ripetute di dimissioni del sindaco, della giunta, addirittura dei consiglieri comunali di maggioranza, oggi si è voluto tentare di sfiduciare il presidente del Consiglio. Il Consiglio Comunale ha dato nuovamente fiducia a Peppino con un numero di firme superiori a quelle ricevute al momento della sua elezione l’8 luglio 2016”.
I voti: 16 no, 8 si ed una scheda bianca.
“Con questa opposizione – ha concluso il sindaco Francesco Menna - ci dobbiamo aspettare altre richieste di dimissioni. Spiace dover rilevare che anziché discutere problemi che abbiamo a Vasto, si blocca ogni attività per parlare della sfiducia al presidente Forte. L’ennesima brutta figura di questi signori, che continuano a fare male alla città”.

Pubblicato in Politica

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione