Articoli filtrati per data: Dicembre 2017

Pescara. Un successo lungo quarant’anni: dalla nascita delle prime radio libere fino all’avvento del digitale e alla trasmissione radiofonica in streaming. Il primo gennaio 2018 Radio Parsifal, la prima emittente radio abruzzese per numero di ascoltatori, nata da un’intuizione di Luciano Marrone, spegne le sue prime quaranta candeline e festeggia questo straordinario traguardo collaborando all’organizzazione di due appuntamenti a Montesilvano e a Pescara.
Quarant’anni di trasmissioni ininterrotte per Radio Parsifal. Stessa sede, all’ottavo piano di viale Bovio, a Pescara, stessa frequenza dai tempi dei primi ponti radio e stesso numero di telefono. Un’istituzione per quella fascia di ascoltatori dai 18 ai 44 anni che, secondo i dati diffusi da RadioMonitor, arrivano quotidianamente a 64.000 tra Pescara, Chieti e Teramo. Radio Parsifal, la radio che “parla di meno e suona di più”, come recita il suo inconfondibile slogan entrato nel cuore e nelle case degli abruzzesi, per festeggiare il suo compleanno è media partner di due eventi a ridosso di Capodanno. I lunghi festeggiamenti in onore dell’emittente radiofonica cominciano domenica 31 dicembre 2017 al Pala Dean Martin di Montesilvano, durante “Spaziovita Amicizia 2018”, iniziativa a cura del noto imprenditore e organizzatore di eventi Alex Anconitano, inserito nel cartellone delle manifestazioni natalizie del Comune di Montesilvano. Radio Parsifal seguirà in diretta il countdown di mezzanotte trasmettendo sia sulle sue frequenze tradizionali – Pescara 91.9, Chieti 98.1, Teramo 107.1 e costa teramana 103.7 – e sia in streaming collegandosi al sito www.parsifal.it o alla app gratuita “Radio Parsifal”. Con il team dell’emittente radio saranno presenti anche un centinaio tra collaboratori, speaker, amici e ascoltatori che nei giorni scorsi sono stati premiati con la vincita di un biglietto d’ingresso in discoteca. Ma la festa non finisce all’alba del primo giorno del nuovo anno, piuttosto raddoppia con la partecipazione di Radio Parsifal al concerto gratuito di Ermal Meta, organizzato dal Comune di Pescara in Piazza della Rinascita la sera del 1° gennaio, a partire dalle ore 19. Per l’occasione i bravi ragazzi di Parsifal saliranno sul palco prima dell’esibizione del cantante (ore 18,30 circa) e, per ingannare l’attesa, premieranno il pubblico distribuendo simpatici pacchi di premi e altri gadget. Un momento di gioco live, voluto fortemente per premiare i tantissimi ascoltatori che ogni giorno si lasciano accompagnare dalle voci degli speaker Luca Teseo e Anita Mastromattei, seguendo con affetto quei programmi diventati il simbolo della prima radio abruzzese dove, negli anni, si sono formati talenti del calibro di Marco Papa e Vincenzo Olivieri. Ai due comici che mossero i primi passi proprio alle cuffie di Radio Parsifal con il programma “La fine del mondo” si affiancano, tra i personaggi celebri dell’emittente radio, anche doppiatori come Roberto Pedicini o speaker noti a livello nazionale come Foxy John, voce di “Ballando con le stelle”.
“L’entusiasmante avventura di Radio Parsifal inizia il 1° gennaio 1978 – spiega il fondatore Luciano Marrone, direttore responsabile dell’emittente, nonché editore assieme a suo figlio Guido – da studente universitario subivo il fascino delle prime radio libere e decisi di fondarne una tutta mia. Il 6 febbraio di quell’anno iniziarono le trasmissioni, a partire dalle 7 del mattino con il programma “Docce, Rasoio e Caffè”. Per il nome mi ispirai all’album dei Pooh, uscito nell’estate del 1973, che in effetti mi portò fortuna. In quei primi anni di trasmissioni Roby Facchinetti e gli altri componenti della band sono stati più volte ospiti della mia radio. Venivano spesso in concerto a Pescara alle Naiadi o al Teatro Massimo e mi salutavano dal palco, qualche volta indossando anche le nostre magliette. Una volta chiesi a Facchinetti se sarebbero resistiti più a lungo i Pooh o Radio Parsifal e lui, senza esitazione, mi rispose “Radio Parsifal”. Ci penso spesso: oggi la radio è ancora qui, mentre loro si sono divisi, chissà se un giorno torneranno insieme”.
In quarant’anni di successi ininterrotti Radio Parsifal ha scritto la storia delle emittenti radio abruzzesi, con i suoi programmi diventati di culto come “Il microfono è vostro”, “La luna nel bicchiere” o il gioco a quiz tra uomini e donne “La parità”. Un vero spartiacque fu il format “Hit Radio fase uno” con Mike Bianco, che spalancò le porte a un nuovo modo di concepire e programmare la radio che resiste ancora oggi. Gli anni novanta furono quelli di “Parsifal Radio Pirata”, dei giochi a premi settimanali e quotidiani, della prima “Parsifal top 40” la classifica dei quaranta maggiori successi più suonati dalle radio, trasmessa ancora oggi in tre diversi momenti del giorno (ore 7, ore 13 e ore 19) e della nascita di Radio California. “La nostra seconda emittente – sottolinea Guido Marrone, editore e responsabile commerciale – raccoglie un target adulto, dai 30 ai 60 anni, trasmettendo i maggiori successi degli anni ’70, ’80 e ’90. Insomma non contenti del successo di Radio Parsifal abbiamo cercato di farci concorrenza in casa perché, come recita un altro dei nostri slogan, siamo la radio che fa meno bla bla bla e più musica”. “Quell’avventura cominciata un po’ per gioco – conclude Luciano Marrone, chiudendo l’album dei ricordi – continua ancora adesso, grazie anche all’apporto di mio figlio Guido che ha immesso nell’azienda di famiglia nuove energie e nuova linfa, seguendone l’evoluzione sulle piattaforme digitali e la parte commerciale”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Fossacesia. Anche per quest’anno, in occasione delle festività natalizie, il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, in accordo con l’intera Amministrazione Comunale, ha emesso l’ordinanza sindacale con la quale è stato fatto divieto di botti e di qualsiasi altro materiale esplodente nelle aree pubbliche, ad eccezione dei materiali pirotecnici consentiti ossia di quelli che per loro natura non causano esplosioni e rumori molesti e che quindi siano concepiti solo per la produzione di effetti luminosi. L’ordinanza, emessa all’inizio delle festività natalizie, sarà in vigore sino al 7 gennaio 2018. Nella stessa ordinanza, ancora una volta, il primo cittadino invita chiunque a tenere comportamenti appropriati anche nelle aree private, consigliando, inoltre, a tutti i cittadini di adottare un comportamento adeguato a non nuocere alla salute degli animali domestici e possibilmente a non lasciarli soli. Anche in questa occasione quindi l’Amministrazione Comunale di Fossacesia, guidata dal Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, si mostra un’Amministrazione attenta in primis alla tutela dei propri cittadini, e soprattutto dei minori che spesso fanno uso inappropriato di tali strumenti di divertimento, con conseguenti gravi rischi per la salute, ma anche sensibile alle esigenze dei nostri amici a quattro zampe, per i quali il fragore dei botti può avere risvolti molto gravi. L’inosservanza dell’ordinanza sindacale sarà punita con una sanzione amministrativa pecuniaria, ai sensi dell’articolo 7 bis del D.Lvo 267/2000 del testo in vigore, che va da un minimo di  25 euro ad un massimo di 500 euro, fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all'Autorità Giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca

Pianella. La fine del mese di dicembre si è rivelata piena di buone notizie per il Comune di Pianella che ha visto concretizzarsi numerosi finanziamenti per i quali aveva presentato proposte progettuali a Governo e Regione.
In primo luogo, si completa l’ambizioso programma di messa in sicurezza sismica del patrimonio edilizio scolastico, poichè il CIPE ha destinato nei giorni scorsi per l’annualità 2018 la somma di € 1.420.000 per la definitiva opera di adeguamento sismico della scuola primaria del capoluogo, che ospita oltre 250 bambini, e per l’anno 2019 la somma di € 700.000 per l’adeguamento sismico della palestra, oggi resa inagibile dal sisma.
Sempre il CIPE ha dato il via libera al governo per l’utilizzo di ulteriori 20 milioni di euro annui che andranno a finanziare progressivamente i progetti dei comuni del mezzogiorno collocati nella graduatoria del Piano nazionale per la riqualificazione sociale delle aree urbane degradate. In tal modo, grazie allo scorrimento progressivo, il comune di Pianella nel 2020 riceverà l’importo di € 1.175.686 da destinarsi alla ristrutturazione del prestigioso Palazzo De Caro e della sede dell’ex mercato coperto.
Ancora nel 2018 è previsto l’intervento finanziato nell’ambito degli stanziamenti FSC 2014-2020 per euro 1.453.776,88 per il potenziamento delle infrastrutture destinate alla fibra ottica che andranno ad aggiungersi a quelli già posti in essere da Telecom su tutto il territorio.
Infine Regione Abruzzo ha inserito nel progetto della valorizzazione turistica dei borghi abruzzesi, il circuito Cittàslow International, del quale fanno parte 7 comuni abruzzesi tra cui Pianella, destinando ad essi la somma di € 140.000 da utilizzare per interventi di tutela e valorizzazione del borgo storico e nell’ultima seduta dell’anno la Giunta comunale ha approvato il progetto di riqualificazione della Piazza Beata Vergine Maria Lauretana, nella frazione di Castellana, per un importo di € 63.600,00.
“Siamo davvero soddisfatti per le notizie giunte in questi giorni, afferma il sindaco Sandro Marinelli, poiché riusciamo a completare l’ambizioso progetto di messa in sicurezza sismica degli edifici scolastici comunali: a regime il comune di Pianella impiegherà 5 milioni di euro sul patrimonio edilizio scolastico, portando il grado medio di vulnerabilità sismica ad un livello di estrema sicurezza, offrendo alle future generazioni infrastrutture di ottimo livello che pareggiano la straordinaria progettualità didattica che l’Istituto Comprensivo riesce ad esprimere.
Gli altri interventi finanziati - spiega il primo cittadino - ci daranno la possibilità di portare a termine l’ambizioso progetto di valorizzazione della vocazione storico-culturale e di punto di riferimento delle produzioni agroalimentari di qualità del nostro territorio con la realizzazione della “Comunità dei Saperi e dei Sapori” che vedrà un sistema integrato nel quale il prestigioso Palazzo De Caro diviene polo di attrazione culturale e l’ex mercato coperto vetrina espositiva e mercato di riferimento per le eccellenze agroalimentari locali, mentre con il contributo regionale sarà possibile intervenire ulteriormente per valorizzare al meglio le bellezze del centro storico e l’infrastruttura della fibra ottica porterà il territorio pianellese ad un livello di connettività elevatissimo, elemento imprescindibile per ogni prospettiva di sviluppo del prossimo futuro. Particolare soddisfazione, infine – conclude il sindaco - per l’approvazione del progetto di rifacimento della Piazza principale di Castellana, antistante la omonima Chiesa ed area particolarmente cara a tutti i residenti della frazione che avranno la possibilità di esaminare e vedere in anteprima il progetto approvato in un incontro pubblico che terremo prima dell’inizio dei lavori.”

Pubblicato in Politica

Chieti. L’Amministrazione Comunale informa che, a seguito del trasferimento degli Uffici comunali di via Vicoli  n. 17, il rinnovo delle tessere di libera circolazione per diversamente abili, relativamente all’annualità 2018, sarà effettuato, a partire dal mese di gennaio,  presso la nuova sede dell’Ufficio Attività Produttive e Sanità sito al primo piano dell’edificio ex Inps in viale Amendola.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Poste Italiane comunica che a gennaio 2018 le pensioni INPS saranno messe in pagamento a partire dal giorno 3, secondo giorno lavorativo bancabile. Per i titolari di conto corrente Bancoposta l’accredito sarà disponibile dal giorno 3 gennaio con pari data di valuta. Anche per i titolari di libretto/INPS card le pensioni saranno accreditate il 3 gennaio con pari data di valuta.

Poste Italiane ricorda ai pensionati la possibilità di utilizzare le carte elettroniche per i prelevamenti, presso gli ATM Postamat oppure allo sportello senza limiti di importo e la necessità di compilare moduli.

A Chieti uffici postali aperti con orario continuato 8.20-19.05 in via Spaventa, via Guido Albanese e via Pescara. In tutta la provincia sono oltre 60mila i pensionati che hanno accreditato il rateo sul libretto di risparmio oppure sul conto corrente BancoPosta e sono titolari di carta libretto o carta Postamat.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. “Un ringraziamento di cuore alle Forze dell’Ordine, alla Polizia, al Commissario Fabio Capaldo, al Questore e a tutti gli uomini che si sono resi parte attiva di questa vicenda e che hanno permesso di chiudere con successo l’operazione che ha consentito di arrestare i rapinatori della gioielleria Scafetta. Importante la funzionedel sistema di videosorveglianza, che ha consentito di identificare queste persone. Un plauso anche ai cittadini che sono intervenuti, ai Carabinieri e alla Polizia Municipale”.
E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Vasto Francesco Menna in merito all’arresto di quattro giovani accusati della rapina, compiuta il 17 novembre scorso, ai danni della gioielleria ‘Scafetta’ nel centro storico.

Pubblicato in Cronaca

Roma. Il Sottosegretario d'Abruzzo Mario Mazzocca ieri a Palazzo Chigi con la delegazione formata dal sindaco di Sulmona Annamaria Casini, dai primi cittadini e amministratori della Valle Peligna e Subequana, insieme al consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, per ribadire il proprio no alla centrale di compressione Snam del metanodotto Brindisi-Minerbio a Sulmona.

Nell’incontro, che ha avuto luogo con il consigliere politico del Presidente del Consiglio, Gabriele De Giorgi, è stato esaminato il documento sottoscritto dai sindaci dove si chiede al governo di ritornare sulla decisione assunta lo scorso 22 dicembre evidenziando la contraddizione tra la realizzazione della centrale Snam e l’inserimento di Sulmona, unica città abruzzese, nel programma di Casa Italia sulla prevenzione sismica.

Per il momento il decreto, che rappresenterebbe il definitivo via libera alla realizzazione della centrale di compressione, resta di fatto congelato. Come concordato al termine dell’incontro, la delegazione abruzzese tornerà a Roma nella settimana tra l'8 e il 13 gennaio.

Così il Sottosegretario Mazzocca a termine dell'incontro: “Oggi abbiamo avuto delle rassicurazioni sulla disponibilità da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri ad differire la materiale assunzione del decreto, che poi di fatto sancirà la conclusione del procedimento, subordinandolo ad un incontro che, come Regione Abruzzo insieme ai sindaci, avremo con lo stesso Gentiloni nella settimana che va dall'8 al 13 gennaio. Un risultato importante per l'odierna riunione”.

“Sulla vicenda della centrale di compressione Snam - ricorda Mazzocca - pesa come un macigno il decreto di compatibilità ambientale, risalente al 27.03.2011, con cui fu materialmente autorizzata l'opera sotto il profilo territoriale oltre che in ordine al rispetto di ogni tipo di vincolo sovraordinato: paesaggistico, ambientale, geologico, idrogeologico, archeologico, età., ed in particolare sismico.

Premesso questo, vi sono altri aspetti da sottolineare. In occasione dell'odierna seduta avuta con il consigliere particolare del Presidente Gentiloni, Gabriele De Giorgi, siamo andati in delegazione con il sindaco di Sulmona Annamaria Casini e gli altri sindaci del territorio per evidenziare intanto il fatto che il Consiglio dei Ministri con la decisione del 22 dicembre ha di fatto avocato a sé la procedura per comporre il dissidio determinato dal diniego dell'intesa all'opera da parte della Regione Abruzzo oltre che degli enti locali coinvolti.
Si parla appunto di “materia concorrente” ovvero, sul tema dell'energia, lo Stato, tramite il Governo, realizza le proprie infrastrutture dopo aver ascoltato i territori mediante il raggiungimento di specifiche intese. Quando esse non vi sono o addirittura sono di segno contrario, avoca a sé il procedimento, che passa dal Ministero dello Sviluppo Economico alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. La decisione adottata Il 22 dicembre, pertanto, per esplicare i suoi effetti necessità di un consequenziale atto (DPCM) che ad oggi non è stato ancora assunto”.

“Il secondo e dirimente aspetto, e credo che la presenza dei sindaci del territorio lo stia a dimostrare - continua il Sottosegretario - sta nel fatto che il quarto tratto del metanodotto, ovvero sul Sulmona-Foligno, non è stato ancora definitivamente autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico in quanto lo stesso ha dovuto concludere il procedimento dando atto del diniego all'intesa da parte della Regione Abruzzo oltre che di diversi enti locali coinvolti. Certamente, come abbiamo fatto verbalizzare in sede di Conferenza conclusiva ormai oltre un anno fa, faremo valere le nostre ragioni del attraverso una puntuale e necessaria verifica della conformità di quest'opera alla vigente normativa in materia di "usi civici”: ci risulta, infatti, che i soggetti titolati alla conduzione di questo diritto, ovvero i Comuni e le amministrazioni separate prevalentemente delle realtà locali della provincia de L'Aquila, non hanno dato il via libera in tal senso. Anzi, nella stragrande maggioranza dei casi, hanno avuto risposta di segno contrario attraverso un documento che ho personalmente promosso è coordinato con la maggioranza dei detti Comuni interessati dal tracciato del metanodotto. Credo che questo pesi in maniera importante sulla conclusione del procedimento tecnico-amministrativo e di definitiva approvazione dell'intera opera.
Ricordiamo infatti che l'opera viene, per volere della Snam e del Governo, scissa in sei parti procedimentali distinte: i cinque tratti del metanodotto più la centrale di compressione Snam di Sulmona. I primi tre tratti sono stati realizzati, non è stata realizzata la centrale ma neanche il quarto tratto che va da Sulmona a Foligno e lungo il cui tracciato si trovano appunto le realtà locali preposte alla amministrazione del cosiddetto “uso civico". La vedo difficile da parte di chiunque, anche di un colosso come Snam, pensare di investire decine di milioni di euro per la realizzazione di una centrale di compressione in mezzo all'intera rete infrastrutturale senza avere poi la certezza di realizzare anche la restante parte di metanodotto".

"Abbiamo sfruttato le residue possibilità - conclude Mazzocca - di intervenire anche solo negli ultimi tre anni di un procedimento generato da una richiesta del gennaio 2005 e che nel 2011 vide sancire la propria compatibilità ambientale anche in ordine alla valutazione del rischio sismico che, per quel che ci riguarda, è da riconsiderare in maniera puntuale e totalizzante”.

Pubblicato in Politica

Chieti. Il 29 dicembre 2017, con l'insediamento del nuovo Consiglio, si è costituita la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Chieti Pescara, nata dall'accorpamento tra le Camere di Commercio di Chieti e di Pescara. Una delle Camere più grandi di Italia, con 100 addetti per oltre 95.000 imprese.

Daniele Becci, già presidente della CCIAA di Pescara, è stato eletto presidente del nuovo organismo alla prima votazione, con 31 voti su 32 presenti del consiglio camerale.

“Dobbiamo dare una mano alle nostre imprese che aspettano risposte importanti - ha dichiarato Daniele Becci, visibilmente commosso. Non faccio annunci in questo momento: il messaggio che voglio mandare è di serenità: contate sul mio impegno, sarò il Presidente di tutte le associazioni di categoria in un lavoro di squadra per valorizzare un territorio di grande importanza strategica per la regione Abruzzo. Sento ancora di dover ringraziare Roberto Di Vincenzo per il lavoro svolto in Camera di Commercio di Chieti e tutte le associazioni che hanno permesso di raggiungere questo storico traguardo”.

Gli interventi. “La candidatura di Becci avanzata da Confindustria è stata sposata da una larga coalizione composta da associazioni datoriali di diversi settori, ha così aperto Carmine Salce, direttore CNA Pescara, già vicepresidente della CCIAA di Pescara, che ha evidenziato come - Daniele Becci sia stato nei precedenti anni di presidenza soggetto unificante avendo incentrato la sua politica in stretta collaborazione con tutte le associazioni”.

Fabio Travaglini, direttore UNIPMI, ha ricordato “il momento storico della nascita di questa Camera di commercio, tra le prime 10 in Italia, che si collega all’istituzione della Camera di Commercio di Chieti avvenuta nel 1862. Daniele Becci è l’uomo giusto per interpretare il cambiamento in atto e raccogliere sfide”.

Mario Miccoli, rappresentante delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL annunciando scheda bianca “auspica per il futuro una maggiore collaborazione”.


Compiti del presidente. Il presidente, per legge e per Statuto, è chiamato a: rappresentare l’Ente nei confronti di ogni altro soggetto pubblico o privato; promuovere e tutelare l'immagine e l'attività del sistema delle imprese e dell'economia delle due province di Chieti e Pescara; convocare e presiedere Consiglio e Giunta; indirizzare e promuovere l'attività camerale nell'ambito degli indirizzi deliberati dal Consiglio e dalla Giunta. Entro 15 giorni da oggi il Consiglio si riunirà nuovamente per l’elezione della Giunta camerale.

Questa la composizione del nuovo Consiglio, nominato da Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 64 del 29 novembre 2017: Agricoltura: Nicola Antonio Sichetti, Alfonso Ottaviano, Giulio Federici, Luca Canala. Artigianato: Letizia Scastiglia, Cristian Odoardi, Federico del Grosso, Giancarlo Di Blasio. Commercio: Franco Menna, Valentina Finocchio, Giovanni Taucci, Vincenzina De Sanctis, Carmine Salce, Marisa Tiberio. Cooperazione: Paolo Grilli. Credito: Giovanni Zacconi. Industria: Daniele Becci, Eliana La Rocca, Enrico Marramiero, Giovanni Scurti, Maria Annunziata Salvatorelli, Travaglini Fabio Orlando Servizi alle imprese: Giuseppe Troilo, Roberto Di Vincenzo, Antonella Marrollo, Giovanna Di Tella. Altri settori: Emanuela Tosto. Trasporti: Silvia D'Alessandro. Turismo: Lido Legnini, Francesco Danelli. Consumatori: Paolo De Cesare. Sindacati: Mauro Miccoli. Professioni: Domenico Di Michele.

Pubblicato in Economia

Pescara. “Sì della Giunta alla delibera con cui si adempie all’obbligo della donazione modale delle opere di Vicentino Michetti. Una soluzione gradita alle figlie ed eredi di Vicentino Michetti e all’Amministrazione Comunale che così aprirà al pubblico pescarese e non solo la possibilità di visionare le opere di Michetti, artista geniale anche per molte idee che hanno precorso il presente di questa città – dice il sindaco Marco Alessandrini - Lo farà approvando il progetto che porterà l’esposizione in modo permanente all’Aurum di Pescara, nella ex sala Barbella. La progettazione prevede infatti la sistemazione delle opere all’Aurum, nella sala che prenderà il nome di Sala Vicentino Michetti e conterrà la esposizione permanente oltre che nella parte esterna alla sala stessa”.

“E’ il miglior lieto fine che potessimo scrivere su questa vicenda, per la città, per la famiglia e per l’opera di Vicentino Michetti - Il Vicesindaco Antonio Blasioli - Nel 1995 l'artista pescarese donava al Comune di Pescara alcune opere perché fossero esposte in una sala a lui dedicata del costituendo Museo d’Arte Moderna, prese in consegna dall’Amministrazione dopo la stipula dell'atto di donazione, nell’ottobre 2001, ma mai collocate nel predetto spazio, nonostante l'espresso impegno assunto in tal senso col citato attoProprio per questo nel 2008 gli eredi dell’artista citavano in giudizio l’Amministrazione per il mancato adempimento dell’obbligo assunto di provvedere alla sistemazione unitaria delle opere oggetto della donazione, chiedendo il risarcimento dei danni. Nel 2011, nel corso del giudizio, si giungeva alla determinazione di definire in via bonaria ogni questione tra le parti, riconoscendosi la piena validità ed efficacia dell’atto di donazione e stabilendosi che tutte le opere donate da Vicentino Michetti nel 1995, oltre a 45 disegni ancora da consegnare ed al quadro ad olio denominato “I miei genitori”, venissero esposte in via permanente nella sala degli Alambicchi, da intitolarsi all’artista scomparso come “Sala Vicentino Michetti”, ed inoltre che le 37 sculture in terracotta, bronzo, marmo cera e gesso venissero collocate all’aperto, principalmente all’ingresso del complesso ma anche questa transazione non ha sortito gli esiti sperati.

Da Presidente del Consiglio contattai più volte la figlia Laila da cui è nata anche un’amicizia a cui tengo particolarmente per cercare soluzioni e devo dire che gli eredi sospesero il contenzioso con il Comune. Con l’assessore Di Iacovo abbiamo incontrato Laila Michetti e so che questa soluzione è ben accetta agli eredi. Così ho lavorato per reperire la provvista economica necessaria all’allestimento. Due anni fa ho lavorato per lo spostamento della statua di Grazia Masciarelli detta “la marinara”, statua del 1958 al centro della sala consiliare. Prima era nascosta in un angolo e nessuno la notava. Il mio impegno non termina qui. Ho un’idea per Grazia e per omaggiare Vicentino Michetti. Dopo l’inaugurazione di questa sala espositiva ne riparlerò con Laila.

Approvato il progetto in giunta nei prossimi giorni, partiremo subito con l’allestimento della sala. Vogliamo aprire il prima possibile alla città questa esposizione”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Comincia il conto alla rovescia per la festa del 31 dicembre dalle 22,30 in piazza della Rinascita con Vinicio Capossela e per il primo concerto evento del 2018 il primo di gennaio alle 19, con Ermal Meta, stesso palco".

Così in una nota l’assessore a Turismo e Grandi Eventi del Comune di Pescara, Giacomo Cuzzi, che aggiunge: "Due grossi calibri della musica nazionale, il centro commerciale naturale cittadino compie il suo primo passo ufficiale immerso in una qualità che ha visto Pescara indicata come meta ideale del Capodanno sui portali delle maggiori testate italiane: Corriere della Sera, Repubblica, Cosmopolitan, Panorama, Sorrisi e i siti specializzati in musica ed eventi.

Tutto questo è intrattenimento, è turismo ed è anche commercio, muove l’economia di una città che ha una vocazione nata per stare dentro a certi circuiti perché è dinamica, bella e facile da vivere, ospitale. Noi abbiamo puntato fortemente su queste caratteristiche come nessuno aveva fatto in tanti anni, facendo degli eventi il volano per farle emergere e consolidare, oggi tutti i dati di settore ci danno ragione.

Si muoveranno in tantissimi anche da fuori regione per brindare al 2018 con la musica di Vinicio Capossela, un vero e proprio big della musica italiana. Lo aspettiamo per un concerto particolare, reduce da un tour e da

un’annata fortunatissima dal punto di vista musicale. Si è aggiudicato il Premio Lunezia Canzone d'Autore 2017 per l’album "Canzoni della Cupa", la sua opera è stata definita dalla Commissione un “Album epocale” e ha vinto anche il prestigioso Premio Tenco 2017. Successo di pubblico e critica anche per i concerti invernali e per il tour che lo ha visto nelle migliori piazze italiane a cantare la sua ironia e la sua umanità densa e singolare.

Sarà davvero uno spettacolo, che comincerà direttamente lui dalle 22,30 circa e fino alla mezzanotte. Il countdown sarà con una speciale edizione di Pescara Mapping, i fuochi d’artificio li avremo solo sulla facciata del Palazzo Arlecchino, versione videomapping. La serata si chiuderà con il Dj set di Vangelis che andrà avanti dopo il concerto.

Ma non spegneremo i motori, perché alle 19 del primo gennaio sul palco salirà Ermal Meta. Un artista che si è affermato sia come autore di nomi enormi della musica italiana che come interprete, con i premi riscossi a Sanremo l’anno scorso. Una kermesse, quella sanremese, a cui Meta si sta preparando anche per il 2018 e siamo davvero lieti di ospitarlo nella nostra città prima che ciò avvenga, con la speranza che sia un grande 2018 per lui e anche per Pescara.

Tanti gli accorgimenti per questi due appuntamenti, domani faremo il punto sulla logistica e sulle misure necessarie a far trascorrere a tutti un Capodanno sicuro e senza problemi, scatterà una grande mobilitazione, che ha avuto già diversi importanti rodaggi con tutti i concerti e gli eventi che, in crescendo, in questi tre anni e mezzo abbiamo organizzato e ospitato in città. L’invito è quello di essere parte di una bella festa, una festa per tutti, perché l’anno cominci al meglio”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione