Articoli filtrati per data: Dicembre 2017

Pescara. Tirocini formativi per donne e mamme in difficoltà, disoccupate e senza fonte di reddito, un’azione dell’Assessorato alle Politiche Sociali, promossa dalla Commissione Pari Opportunità del Comune. Si tratta di una misura di sostegno che vede già operativa da tempo l’Amministrazione e si aggiunge a quelle già erogate con i progetti sul reddito di inclusione e per la lotta alla povertà (ReI e Cielo): a tal proposito l’assessore Antonella Allegrino auspica che le donne che ne usufruiranno possano trovare un sostegno economico e avere l’opportunità di reinserirsi stabilmente nel mondo del lavoro. Il bando non ha scadenza, prevede in tutto sei tirocini che avranno la durata di due mesi, finalizzati a favorire l’inserimento lavorativo o il reinserimento nel mercato del lavoro.

 

Il bando è consultabile a questo link:

http://www.comune.pescara.it/files/concorsi_avvisi_all/418/Avviso_Pubblico_manifestazione_di_interesse_e_tirocini.pdf

 

“Un’iniziativa che punta a dare un’opportunità a donne e mamme che si sono trovate in condizioni difficili economicamente – così Tiziana Di Giampietro, presidente della Commissione Pari Opportunità promotrice del progetto – L’Amministrazione ha al suo attivo diversi percorsi sul fronte dei tirocini formativi e misure per combattere la povertà e l’indigenza dei singoli e delle famiglie, ma questo è dedicato alle donne. Sono infatti tantissime le donne che vivono questa condizione, il bando nasce per venire loro incontro e favorire o il rientro nel mercato del lavoro, o l’apertura di un percorso lavorativo tutto nuovo e più duraturo possibile.

Questi tirocini vanno infatti visti come sostegno e opportunità: ogni beneficiaria avrà un’indennità di partecipazione pari a 400 euro, per coprire la quale abbiamo messo a disposizione il budget della Commissione Pari Opportunità pari a 5.000 euro e, di concerto con l’assessorato alle Politiche Sociali, reso il più capiente possibile la misura, sia in termini di tempi che di partecipazione, lasciando aperto l’avviso in modo da potervi fare nuovamente ricorso a fronte di nuove risorse disponibili.

I due mesi di tirocini previsti servono ai soggetti a cui è indirizzato l’avviso per rientrare in ambiti professionali o anche per formarsi, venendo a contatto con le aziende o gli enti preposti all’utilizzo di questo strumento. Le interessate potranno essere assunte dai soggetti promotori, pubblici e privati, previsti dalle linee guida regionali per l’attuazione dei tirocini extracurriculari. L’auspicio è che una volta finiti i due mesi previsti il cammino possa procedere, da parte nostra c’è la disponibilità ad andare avanti, per dare una risposta concreta a una fetta di cittadinanza che vive con fatica la propria condizione economica e sociale”.

Pubblicato in Politica

Lanciano. Si chiama Charity Party la festa natalizia di beneficenza organizzata dall’associazione “Gli Amici di Marcello” e in programma venerdì 29 dicembre, dalle ore 20:30, al Parco Diocleziano di Lanciano (ex Kleò). Sarà possibile cenare con porchetta e bevande varie.

La serata sarà aperta dal regista nonché cabarettista frentano Pierluigi Di Lallo. A seguire il gruppo musicale“The Greys’ Band”, guidato da Vittorio Di Meco, papà di Marcello. Dalle 23:30 in poi, Dj Beatmun, funk folk & fancy music.

Alle 23:00 l’estrazione della riffa promossa dall’associazione grazie al contributo di numerosi sponsor. Per l’acquisto degli ultimi biglietti disponibili potete contattare il numero 388-6918153.

Questi i premi in palio: 1° Premio: buono da 500€ c/o Battistini Auto; 2° Premio: TV LED HD 32''; 3° Premio: cena x5 c/o Ristorante Trattoria DAL PAGANO - Palombaro (CH)


L’intero ricavato della serata servirà a finanziare le attività dell’associazione no profit “Gli Amici di Marcello”, prima su tutti la donazione di altri defibrillatori dopo i 7 già donati alla comunità lancianese e non.

Pubblicato in Cultura e eventi

Popoli. Si chiude con un concerto-evento il 2017 per la rassegna “sabato in concerto jazz”, il cartellone della Fondazione Pescarabruzzo, organizzato
dall’associazione culturale Archivi Sonori con la direzione artistica di Maurizio Rolli.
Sabato 30 dicembre a Popoli (ore 18, ingresso libero, scuola elementare G.Paolini, via Bruno Buozzi, 1), ci sarà il live del duo composto da Paolo
Giordano (chitarra) e Simona Capozucco (flauto e voce)

Tra virtuosismo e melodia, le sei corde di Paolo Giordano incontrano la voce di Simona Capozucco per dar vita ad un progetto musicale unico e
coinvolgente.

Il duo proporrà brani della discografia di Paolo Giordano, incluse le canzoni tratte dall’album tributo al grande Syd Barrett, oltre ad alcune cover internazionali.

Paolo Giordano è uno specialista del tapping e del finger style, un “funambolo” del suo strumento, come è stato spesso definito dalla critica.
Frequentazioni importanti anche con il mondo del pop, viste le passate collaborazioni con Lucio Dalla e Biagio Antonacci. Abbiamo chiesto
all’artista qualche dettaglio in più sul concerto di sabato.

“Innanzitutto è davvero un piacere tornare a Popoli, torno in città dopo molti anni. Il live sarà un po’ una sintesi della mia carriera”.

Se dovessi definire questo concerto con pochi termini, come lo definiresti?

“Un viaggio insolito, dove c’è melodia e, dove, durante il percorso, si incontrano luoghi funkeggianti”

Come mai la scelta di affidarsi alla voce di Simona Capozucco?

“La voce di Simona è perfetta per quello che avevo in mente di fare, lei viene da una tradizione pop-jazz e la sua straordinaria bravura rende il tutto ancor più speciale”

L’invito è dunque per il 30 dicembre a Popoli (ore 18, ingresso libero). Un mix imperdibile di fine anno, un virtuoso delle sei corde unito ad una
voce straordinaria.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. I segretari regionale e provinciale dell’UDC, rispettivamente Enrico Di Giuseppantonio e Valter Cozzi, hanno nominato questa mattina l’avv. Andrea Colalongo nuovo Coordinatore Comunale del Partito di Pescara. Colalongo, 46 anni, avvocato civilista, patrocinante in Cassazione, ha una consolidata esperienza professionale in diritto di famiglia e minorile. “E’ una scelta che riteniamo importante – hanno detto Di Giuseppantonio e Cozzi -. Da un lato è un riconoscimento alla lunga vicinanza al Partito dell’amico Andrea Colalongo, dall’altro alle sue capacità politiche grazie alle quali potremo portare avanti, con incisività, la nostra azione nella più grande realtà abruzzese che, nel 2019, rinnoverà la sua assemblea civica. L’UDC – spiega il segretario Di Giuseppantonio -, guarda con molta attenzione a Pescara. E’ nostra intenzione creare dei punti d’ascolto e assicurare la nostra presenza in tutti i quartieri della città per cogliere appieno quelle che sono le problematiche e le esigenze della gente. Dal confronto ci attendiamo di ricevere idee e proposte, che vogliamo fare nostre per dare voce a chi cerca di farsi ascoltare senza riuscirci. Fa parte del nostro Dna”.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Inizia il conto alla rovescia per l’evento di fine anno più atteso del Centro Sud Italia “Spaziovita Capodanno Amicizia 2018”. Sono 23 gli hoteldella costa abruzzese, nello specifico a Montesilvano, Silvi, Città S. Angelo e Francavilla al Mare, che hanno già registrato il sold out e che il 31 dicembre offriranno agli ospiti pernottamenti e cenoni spettacolo,5000 le prenotazioni provenienti da Abruzzo, Marche, Lazio, Molise e Pugliaper il music festival che si terrà al Pala Dean Martin e ben 11 gli autobus che svolgeranno un capillare servizio navetta sul comprensorio coinvolto dall’evento. Numeri da capogiro che annunciano il successo di un’iniziativa che giunge alla sua quarta edizione organizzata da Alex Anconitano, Pietro Kus e Rinaldo Di Meo, volti noti dell’intrattenimento di qualità.
Un format sicuramente in forte crescita che si arricchisce ogni anno di più diventando con i suoi 10 mila mq un evento di caratura nazionale e che, attraverso la sua esclusiva formula, coinvolge sia le strutture alberghiere della costa, sia il Pala Dean Martin, protagonista del festival Spaziovita Amicizia dedicato quest’anno ai viaggi spaziali.Il Palacongressi diventerà per l’occasione un’enorme astronave spaziale, un grande contenitore composto da quattro aree con palchi da concerto nelle quali si alterneranno sei generi musicali differenti (edm e commerciale, tech-house, caraibico y reggaeton e hip hop e trap). Ad arricchire l’aspetto scenografico ci saranno show olografici, spettacoli laser e performance di artisti provenienti da ogni parte del mondo (tra i quali Golem, Laserman e gli Elementz).
Sono 250 i pr che stanno lavorando da mesi all’evento, 38 i dj che si alterneranno su 15 consolle tra quelle del Palacongressi e quelle degli hotel, 25 animatori provenienti da ogni parte del mondo che si esibiranno con esclusive performance, 15 tecnici per l’audio e le luci, 5 dei quali specialisti in laser e ologram show, 25 barman professionisti e 20 camerieri solo per i salotti disco, 45 professionisti addetti al servizio d’ordine, 15 door selector e 20 hostess. E poi ancora un numero infinito di chef, camerieri, cantanti e musicisti impiegati nelle cene che si terranno nei grandi hotel. Insomma una grande scommessa, già ampiamente vinta a giudicare dai numeri, che Alex Anconitano commenta così: “E’ un onore, per me e per i miei colleghi, realizzare un evento di tal portata che crea un importante movimento per quanto riguarda il divertimento con migliaia di persone provenienti da tutto l’Abruzzo e da altre regioni, ma anche un consistente indotto occupazionale con le numerose persone che stanno lavorando e lavoreranno in occasione dell’evento.Accanto a tutto questo c’è poil’aspetto turistico e promozionale del nostro territorio sostenutoda un’iniziativa che coinvolge numerose strutture alberghiere abruzzesi e che accoglie migliaia di ospiti provenienti da fuori regione che trascorreranno il Capodanno in Abruzzo”. “Con tantissima emozione – aggiunge Anconitano -dico ‘grazie a tutti’, al Comune di Montesilvano, ai miei soci, ai miei collaboratori e a tutti quanti hanno contribuito alla realizzazione di un progetto divenuto così importante a livello nazionale”.
L’appuntamento con l’intrattenimento di qualità è per il 31 dicembre: la quarta edizione di Spaziovita Capodanno Amicizia aprirà i battenti con i cenoni di Capodanno organizzati dagli hotel e poi con il music festival al Palacongressi al quale parteciperàanche radio Parsifal, media partner dell’evento, che festeggia 40 anni di attività.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Il 30 dicembre appuntamento da non perdere per gli amanti della buona musica: allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo si esibiranno i Sonder e gli Outer Stars in un doppio live carico di energia (inizio ore 22.30).
Le due band presenteranno i loro rispettivi progetti discografici inediti.

La necessità di esprimere la propria cifra artistica, unita alla voglia di condividerla con più persone possibili ha portato Sonder e Outer Stars, con la collaborazione fondamentale di Marco De Rosa sempre più attento al mondo della musica inedita, a unire le forze per portare sul palco dello Stammtisch Tavern un combo musicale che cercherà di coinvolgere il pubblico con sonorità che spazieranno dall’alternative all’indie rock.
I Sonder, dopo l’esibizione di settembre al “Pindarock Festival”, tornano live per proporre una setlist molto energica che comprenderà i brani del loro disco (da novembre 2016 presente nei maggiori store digitali) e alcune canzoni che faranno parte del loro prossimo lavoro in studio.
Per gli Outer Stars invece, l’evento del 30 dicembre sarà l'occasione per ritornare dopo più di un anno di pausa sul palco, e presentare finalmente la loro evoluzione sonora grazie ad Adrift - EP,
progetto fondato sulla sperimentazione che ha dato modo ai tre componenti della band di aumentare la coesione e l'alchimia che li lega ormai anni.

SONDER:

I Sonder nascono da un’idea di Alessandro Ricciutelli, Riccardo Melena e Massimo Ciancarelli, rispettivamente chitarrista, bassista e batterista della formazione attuale della band.
Il progetto, influenzato sin da subito da istanze post rock, grunge e post hardcore, subisce una svolta artistica con l’ingresso nella formazione del cantante Mauro Aspite, che nel novembre 2015 viene contattato per una prova sui 5 brani che un anno dopo avrebbero composto il primo EP omonimo autoprodotto della band.
L’impatto del nuovo cantante aiuta il gruppo a definire il proprio sound, mitigato rispetto al passato da linee vocali più melodiche e incisive.
Per circa un anno, il quartier generale della band diventa lo Shibby Recording Studio del bassista Riccardo Melena, dove hanno luogo le registrazioni dell’EP e dove i 4 ragazzi Abruzzesi si dedicano alla composizione di nuovi brani.
Al termine delle riprese di “Sonder”, i 4 decidono di dare un’ulteriore sterzata al progetto, inserendo nella formazione Luca Di Nisio, chitarrista pescarese dalle influenze progressive.
Fondamentale per il completamento del loro primo lavoro è sicuramente l’incontro con il geniale Alessandro Chiarappa, giovane artista della provincia di Pescara, ideatore dell’artwork del disco. Dall’11 novembre 2016 “Sonder” è ufficialmente in distribuzione nelle principali piattaforme digitali.
I Sonder sono già a lavoro per la produzione di nuovo materiale, che promette sperimentazione e nuove contaminazioni.

OUTER STARS:

Gli Outer Stars sono una band dal sound pop/rock e ambient ispirato da grandi artisti come i Coldplay, Radiohead, Brian Eno e Jon Hopkins. Il gruppo è composto da Alessandro De Michele (Voce, Synth e Chitarre), Piero Rucci (Basso, Cori), Livio Di Salvatore (Batteria, Cori).
Adrift è il loro nuovo EP uscito in questi giorni.


Sonder & Outer Stars live @ Stammtisch Tavern (Viale Unità d’Italia, 645Chieti Scalo)
30 dicembre
Info e prenotazioni: 0871. 577171 – 342.0704408 (anche whatsapp)

Pubblicato in Cultura e eventi

Torre de’ Passeri. “Ho appreso con grande piacere della nomina a Comandante dell’Arma dei Carabinieri del Generale Giovanni Nistri, a cui invio gli auguri di buon lavoro a nome dell’Amministrazione Comunale e dei cittadini torresi”. Così il sindaco di Torre de’ Passeri Piero Di Giulio commenta la recente nomina dell’alto ufficiale ai vertici dell’Arma, formalizzata il 22 dicembre scorso dal Consiglio di Ministri.

“Solo alcuni giorni prima – ha raccontato il primo cittadino Di Giulio – ho avuto il piacere di incontrare il Generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri che, in qualità di Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli (che ha competenza su Campania, Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise) aveva visitato, nell’ambito di alcuni appuntamenti abruzzesi, alla presenza del Maggiore Antonio Di Cristofaro, che comanda la Compagnia di Popoli, il Comando Stazione Carabinieri di Torre de’ Passeri. È stata un’occasione unica ed importante per il nostro piccolo centro – ha spiegato il primo cittadino Di Giulio – e per i militari dell’Arma, guidati dal Maresciallo Capo Alessio D'Alfonso, che, sempre con rinnovato impegno, lavorano a tutela della legalità e dell’ordine pubblico ed assicurano la massima disponibilità nei confronti della comunità locale”.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 28 Dicembre 2017 00:00

Primo Driving Test ACI-Ready2Go a San Salvo

San Salvo. Si è svolto ieri a Ortona il primo Driving Test gratuito rivolto ai giovani neopatentati che conseguono la patente con il metodo ACI READY2GO.

«Con il Metodo ACI» ha spiegato il direttore dell’Automobile Club Provinciale Roberto D’Antuono «si applica una tecnica formativa, certificata ISO 9001:2008, che integra la preparazione convenzionale con nuovi moduli didattici teorici e diverse prove pratiche. Senza appesantire il corso, gli allievi acquisiscono nuove competenze spesso tralasciate nella formazione automobilistica. Con “Ready2Go” prendere la patente significa soprattutto prepararsi con metodo, conoscere realmente i rischi della strada ed acquisire le corrette tecniche di guida».

Ieri mattina in Piazza Aldo Moro, gli allievi dell’Autoscuola 2000 di Tambelli hanno potuto testare, sotto la guida attenta di un istruttore qualificato del Centro di Guida Sicura ACI di Vallelunga (RM), il più all’avanguardia in Europa, situazioni tipo la frenata d’emergenza su fondo stradale con scarsa aderenza, la partenza da fermo su fondo bagnato, il repentino cambio di direzione, la sostituzione di una gomma, i principali controlli ed i piccoli interventi che ogni automobilista deve saper effettuare e che contribuiscono all’efficienza e sicurezza delle autovetture.

«Il principio ispiratore dell’Autoscuola è che esiste una profonda differenza tra guidare e guidare in modo sicuro. Infatti presso la nostra sede di Piazza Aldo Moro» hanno proseguito i titolari dell’Autoscuola Luigi e Antonella Tambelli «i ragazzi che devono conseguire la patente troveranno, oltre ai moduli teorici, supportati però da applicazioni multimediali innovative, anche una serie di filmati esplicativi ed un utilissimo simulatore di guida, capace di riprodurre virtualmente tutte le possibili condizioni di traffico in città. Ma soprattutto sono previste lezioni pratiche, tipo quella di ieri, che hanno l’obiettivo di verificare e sperimentare i concetti appresi nelle sessioni teoriche: in area riservata e chiusa al traffico, opportunamente allestita con le attrezzature mobili messe a disposizione da ACI».

Anzi, sempre grazie ad ACI, una selezione di ragazzi neopatentati Ready2Go si recherà il prossimo anno direttamente al Centro di Guida Sicura di Vallelunga (RM) per frequentare gratuitamente i corsi di guida sicura e diventare "Ambasciatori di Sicurezza Stradale" presso i loro coetanei.

«Le statistiche evidenziano, purtroppo tragicamente, che in Italia il 30% dei giovani che muoiono sulle strade hanno un'età compresa tra i 18 e 24 anni. Deve essere quindi un nostro preciso obiettivo sociale, un dovere civico, migliorare, e di molto, questi dati. Il metodo ACI-Ready2Go che favorisce lo sviluppo di una nuova generazione di automobilisti, maggiormente consapevoli ed attenti, vuole contribuire a consentire un’inversione di tendenza con la riduzione in percentuale del numero di vittime per incidenti stradali» è stata la conclusione dell’avv. Camillo Tatozzi, Presidente dell’ACI-Automobile Club Provinciale di Chieti.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Importante appuntamento l’11 gennaio, con inizio alle ore 21, quando sul palco del Teatro Marrucino di Chieti, in occasione delle celebrazioni per il bicentenario dell’istituzione, il grande violinista Uto Ughi si esibirà con l’Orchestra da Camera di Santa Cecilia “I Filarmonici di Roma” in un concerto di musiche di W.A. Mozart, F.J. Haydn, N. Paganini.
“Penso che il Marrucino non sia una spesa da sostenere ma un investimento da curare – ha sottolineato il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio – e va curato con passione, con determinazione. È da curare perché investire sul Teatro Marrucino e sulla cultura vuol dire investire sul futuro di Chieti e dell’Abruzzo. Oggi l’Abruzzo ha bisogno di elevarsi un po’ dall’essere semplicemente una bella terra con delle straordinarie eccellenze ambientali, ma di essere anche una grande terra perché appunto c’è la cultura. Il Teatro Marrucino è uno di questi grandi incubatori di cultura, il Bicentenario del Teatro Marrucino è il segno evidente di come questa terra sia stata capace di produrree cultura a molto tempo. Aprire la stagione del Bicentenario con Uto Ughi è un esempio tangibile di come questa terra d’Abruzzo e Chieti siano in grado di offrire spettacoli e artisti che hanno una dimensione di tradizione. La cultura non sempre viene percepita come un investimento, chi è abituato a far conti giustamente ritiene che queste spese debbano riguardare altri settori, io ho ritenuto invece che queste spese, per il Teatro Marrucino, per la nostra cultura, per la promozione della nostra cultura in Abruzzo, valga molto di più di qualche altra spesa pur giustificata dai calcoli ragionieristici ma non giustificata a mio avviso dalla necessità di far crescere e di far elevare il livello qualitativo dell’offerta culturale della nostra regione e della nostra città”.
L’11 gennaio sarà possibile assistere gratuitamente al concerto di Uto Ughi. Per questo, una volta esauriti i posti messi a disposizione per gli ospiti istituzionali, dal 5 gennaio 2018, chi lo vorrà potrà recarsi presso il botteghino del Teatro per prenotare un biglietto.
“Il punto di forza dei direttori artistici sono le relazioni e i rapporti che io con il mio violino mi sono creato in questi 30 anni di attività – ha affermato il direttore artistico del Teatro Marrucino, Ettore Pellegrino – il maestro Uto Ughi per me rappresenta un’icona del mondo musicale, ha suonato in tutto il mondo. La sua caratteristica è il bel suono ed il bel canto italiano oltre al virtuosismo e alla tecnica trascendentale, ho chiesto a lui personalmente in una cena conviviale di poter inaugurare con un concerto all’interno della stagione del Teatro Marrucino nell’anno del uo Bicentenario, lui ha accettato con grande entusiasmo e venendo molto incontro alle esigenze del Teatro. Ogni volta che suono insieme a lui provo delle emozioni molto forti, questa volta non salirò sul palcoscenico per ovvi motivi, questa volta soffrirò un po’ di più perché sarò da spettatore invece che da comprimario insieme a lui”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “La maggioranza politica in seno al Consiglio provinciale avrà pure un significato politico, ma non è quello il dato che mi sta più a cuore ai fini del governo della Provincia. Quello che dà corpo e significato all’esistenza di un Ente di secondo livello come la Provincia, è l’appoggio dei Sindaci, i protagonisti della vita dell’Ente. Ieri, dopo il Consiglio, i Sindaci della Provincia di Pescara hanno ratificato ad ampia maggioranza (26 voti su 29 presenti) la delibera di approvazione del bilancio di previsione 2017, dimostrando vicinanza e stima all’operato del sottoscritto”. Così il Presidente della Provincia Antonio Di Marco, il giorno dopo la movimentata giornata nella quale il bilancio dell’ente è stato approvato con 4 voti a favore e 3 astensioni. Erano presenti solo 4 consiglieri su 8 della maggioranza, e 3 su 5 della minoranza. Assenti i consiglieri Leila Kechoud, Annalisa Palozzo, Vincenzo Catani e Piernicola Teodoro, Francesco Maragno e Lorenzo Silli.
“L’opposizione fa il suo mestiere – continua il presidente Antonio Di Marco – ma vorrei far notare che se il bilancio non fosse passato la Provincia sarebbe stata commissariata … da me. Cioè io avrei potuto proseguire la mia attività con l’appoggio dei Sindaci, che, al contrario di quanto si vorrebbe intendere - mistificando la realtà - sono l’ organismo democratico più rappresentativo che governa, con il Presidente e il Consiglio, il “nuovo” Ente di secondo livello, così come la riforma Delrio ha indicato. Per questo non hanno senso le mie dimissioni, richieste da chi, strumentalmente, non sembra conoscere la trasformazione subìta dai nostri Enti. Oggi le Province non sono quelle di una volta, dove trovavano casa le correnti, le discussioni diventavano estenuanti, la politica la faceva da padrona. Io non mi sento affatto solo se 4 consiglieri non hanno partecipato ad un incontro così importante. E non mi sento solo perché ieri ho avuto la prova che si può amministrare bene quando si può contare sul senso di responsabilità di chi appartiene, politicamente, all’opposizione.”.
“Non è stato facile costruire il bilancio. Un puzzle da comporre con pezzi slegati e facendo affidamento su tagli in tutti i settori e su entrate che devono ancora essere riscosse. Un risultato che sarebbe stato bello condividere con tutta la maggioranza, ma che l’Assemblea dei Sindaci, espressione del territorio e dei cittadini, ha condiviso e apprezzato. Il 56,52% dei cittadini, rappresentati da 26 Sindaci su 29 presenti, ha approvato la delibera di bilancio, ratificando il lavoro fatto. Questo mi basta per essere soddisfatto del risultato, che ci consente di portare avanti risultati tangibili, come il prosieguo dell’attività amministrativa e contabile, compreso il pagamento degli stipendi, il pagamento di alcuni debiti fuori bilancio, l’entrata di somme considerevoli per gli interventi nelle scuole. E poi risultati come l’approvazione della delibera di rinnovo dell'affidamento a Provincia Ambiente dei controlli sulle caldaie, e l’approvazione dell’ingresso nella società Provincia Ambiente, della Provincia dell’Aquila, con l’acquisto del 10% di quote societarie: una bella boccata d’ossigeno per la nostra azienda, che occupa attualmente 22 persone. Infine il pagamento di 5 mensilità agli ex precari della Provincia, a conclusione della transazione bonaria tra la Provincia e gli ex dipendenti a tempo determinato. Insomma deliberazioni che portano a compimento processi faticosi, che riguardano aspetti che toccano concretamente la vita dei cittadini. Io intendo continuare su questa strada, e, a partire dai primi giorni dell’anno, lo farò con quei consiglieri che, interpretando in modo corretto il loro ruolo istituzionale, vorranno lavorare con me per il territorio”.

Pubblicato in Politica

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione