Articoli filtrati per data: Febbraio 2017

Pescara. Via libera della giunta al “Regolamento della Commissione Elettorale Comunale per la nomina degli scrutatori”, al fine di dare seguito agli indirizzi contenuti nella deliberazione di C.C. n. 134/2016. La regolamentazione è il riscontro concreto e condiviso con tutte le forze politiche, alla mozione presentata lo scorso 23 giugno dal gruppo "Pescara Insieme" a firma dei Consiglieri Lola Gabriella Berardi, Adamo Scurti a cui si sono aggiunti anche altri firmatari e che è stata recepita dal Consiglio Comunale con delibera n. 134 del 24/11/2016 e con cui si impegnava l'Amministrazione a dare priorità a particolari categorie: disoccupati, cassaintegrati, soggetti in rnobilttà, esodati, pensionati con basso reddito, studenti non lavoratori. La definizione dei ruoli avverrà attraverso un avviso pubblico fra i nominativi iscritti all'apposito Albo comunale e secondo il principio di rotazione, affinché la stessa persona non debba ricoprire la carica di scrutatoreperpiù di due tornate.

La delibera contenente il regolamento è nel seguente link:
http://www.comune.pescara.it/internet/albo_pretorio/allegato.php?ID=41855

“Il regolamento nasce per dare un'insieme di regole di riferimento da utilizzare per la scelta degli scrutatori – così l'assessore ai Servizi Elettorali Laura Di Pietro – Si tratta di un impegno che avevamo preso con la città e che ci consente di coinvolgere meglio e dunque rendere parte anche alcune categorie speciali che vivono momenti di difficoltà. Abbiamo messo in cima alla lista cittadini che hanno perso il lavoro e sono in difficoltà perché non riescono a ricollocarsi e favorito l'accesso ai giovani, insieme ai cittadini che godono della sola pensione minima, o sono nella condizione di esodati o cassintegrati, tenendo comunque conto del titolo di studio posseduto per l'accesso al ruolo di scrutatore, che deve essere compiuto nel rispetto delle normative e che comporta precise responsabilità per chi lo assolve. Ovviamente una percentuale degli scrutatori verrà sorteggiata fra tutti gli oltre 8mila iscritti all'albo del Comune di Pescara, perché se è vero che ci siamo impegnati a dare priorità a cittadini in possesso di determinate condizioni, lo è altrettanto che assumere l'incarico di scrutatore non può essere considerato una misura di welfare, ma un diritto civico a cui chiunque può aspirare.
Il “Regolamento della Commissione Elettorale Comunale per la nomina degli scrutatori” adottato dall'Esecutivo arriverà presto in Consiglio Comunale e, una volta approvato, ogni anno, nel periodo che va dal 1 febbraio al 15 marzo, l'Ufficio Elettorale provvederà alla pubblicazione di un apposito Avviso pubblico al fine di acquisire gli elementi utili allo svolgimento dei sorteggi degli scrutatori da utilizzare nelle eventuali “tornate elettorali” che si dovessero svolgere nell”anno. Questo avverrà secondo le percentuali di ripartizione tra le categorie proposte nella suddetta mozione, specificando che eventuali variazioni di “status” intervenute successivamente alla data della dichiarazione, andranno comunicate tempestivamente alla Commissione per poter essere considerate”.

“Il nostro gruppo consiliare ha dimostrato ancora una volta di essere in grado di ascoltare le istanze particolarmente sentite dai cittadini e di farsene portavoce – così i consiglieri Lola Gabriella Bserardi e Adamo Scurti - Questo argomento, che oggi viene affrontato in modo così particolareggiato, finalmente prende spazio e forma e siamo contenti di essere stati proprio noi con il nostro piccolo gruppo a porre le tematiche che si sono concretizzate in una serie di regole, capaci di portare una soluzione che renda ancora più fruibile quello che è e resta un diritto civico”.

Pubblicato in Politica

Pescara. “Continua l’azione di questa Amministrazione, secondo le linee programmatiche del Sindaco Marco Alessandrini in materia di parcheggi cittadini, per il perseguimento delle seguenti finalità: migliorare l’offerta complessiva di sosta in città; uniformare il sistema della sosta nelle aree di parcheggio concentrate; incentivare al meglio l'utilizzo delle aree di parcheggio concentrate per la sosta temporalmente più estesa, in quanto legata alle esigenze di spostamento di tipo lavorativo; evitare il traffico “parassitario”, quello che genera l’allungamento dei percorsi alla ricerca di parcheggio.
Così in una nota il vicesindaco di Pescara, Enzo Del Vecchio, che aggiunge: Avendo delineato il quadro delle aspettative, si è ritenuto di dover incentivare l’ottimale utilizzo della sosta cittadina nelle aree di parcheggio concentrate, da parte di un'utenza il più possibile numerosa. Una finalità, che l’Amministrazione persegue con l’adozione di una misura sperimentale qual è quella dell'attivazione di abbonamenti auto, anche sotto forma di abbonamenti agevolati, alle categorie di lavoratori dipendenti o assimilati presso enti pubblici e strutture aziendali pubbliche o private, nonché professionisti iscritti in appositi ordini professionali che prestano e/o svolgono l’attività lavorativa prevalente presso le sedi istituzionali ed aziendali situate in prossimità delle aree di parcheggio a pagamento concentrate della Città. Si tratta di soggetti che peraltro hanno avanzato richieste in tal senso. In concreto si è ritenuto di individuare, in via sperimentale, forme di abbonamenti mensili agevolati attraverso la possibilità di sottoscrivere abbonamenti auto come da tabella tariffaria allegata alla delibera di Giunta Comunale n. 116 approvata il 23 febbraio scorso, nelle aree di parcheggio a pagamento concentrate quali: Stazione Fs Area di Risulta; Stazione Fs Portanuova (parcheggio coperto); Tribunale; Parcheggio Inps. E' questa un'ulteriore proposta riguardante la gestione della sosta tariffata nella Città volta ad incoraggiare, da parte di alcune categorie di lavoratori, la concentrazione alla sosta in alcune aree a parcheggio cittadine, in modo da favorire una riduzione degli inconvenienti e dei disagi rappresentati dalle auto in continuo movimento alla ricerca di parcheggio”.

Pubblicato in Politica

Pescara. In mattinata presso la Sala Commissioni di Palazzo di Città si è tenuto l'incontro sul tema interventi per la stagione 2017. Il presidente della regione Luciano D'Alfonso, in presenza del sindaco Marco Alessandrini e del consigliere delegato al Mare e alla Portualità Riccardo Padovano, ha incontrato una delegazione del tavolo istituito sul problema della balneazione che unisce Amministrazione e Consiglio comunale, al comparto turistico commerciale e balneare, che si è riunito per la prima volta ieri a Palazzo di Città in vista della stagione balneare 2017.
Il consigliere Riccardo Padovano si è fatto portatore dell'ipotesi progettuale discussa ieri, che prevede lavori di sfoltimento del tre scogliere e la costruzione di un pennello di circa 300 metri al confine della concessioni de La capannina e la spiaggia libera che entro martedì verrà sottoposto alla Regione e che potrebbe essere definito, così riferisce Padovano, entro la metà di maggio.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. 1. Short news.Si è svolto l'ncontro preparatorio del prossimo appuntamento del comitato Saline-Marina-PP1 con il Comune di Montesilvano (per Venerdì prossimo 3 Marzo 18-20). Coffee workshop sotto i portici della Grande Piazza del Curvone (Perché non proponiamo noi un nome per la nuova piazza ? Tipo, piazza degli Antò, dal nome di un famoso film girato a Montesilvano. La guerra degli Antò, di Riccardo Milani, 1999).

2. Compatto ma agguerrito il gruppo di partecipanti: Antonio, Guglielmo, Giuseppe, Marina ed il consigliere comunale Gabriele Di Stefano, indipendente del gruppo misto, che ci ha promesso l'appoggio in consiglio comunale. A lui abbiamo chiesto copia dei progetti in corso nel quartiere: a) rifacimento di via Maresca-alberghi, b) la grande piazza, c) il nuovo ponte foce del Saline. Progetti da valutare con gli occhi competenti di chi in zona ci vive, prima che si facciano altri scempi, come quelli della pista ciclabile lungomare o del ponte (stradale) sul Saline o della tangenziale al cimitero (e da inaugurare prima possibile).

3. Dopo accesa discussione sui temi da porre per la riunione, con l'impegno per ognuno di FAR PERVENIRE VIA E-MAIL SCHEDE DI SEGNALAZIONE (1 PER SCHEDA-EMAIL) SUI DIVERSI TEMI, CON DENUNCIA +PROPOSTA, una pattuglia con il consigliere comunale è partita per fare un sopralluogo sul cantiere lungofiume (nuovo ponte o pista ciclabile MTS-Città Sant'Angelo Silvi ?)

4. In realtà non si capisce per cosa servano gru e macchine di cantiere sull'altra sponda del fiume, dal momento che manca il cartello di cantiere, obbligatorio per legge per qualsiasi cantiere, pubblico o privato. È subito partita una denuncia telefonica da parte del presidente del comitato SMPP1 al comando di Polizia Municipale di Città Sant'Angelo per omissione di obblighi di legge. Il territorio va presidiato, ed il cartello permette di controllare il progetto in corso di realizzazione.

5. Vi alleghiamo alcune foto della desolazione, e necessità di integrazione sostenibile, del quartiere di via Torre Costiera a CSA, adiacente al nostro, dall'altra parte del fiume. Una delle prime battaglie da fare sarà quella di garantire che il nuovo ponte sia solo per pedoni, ciclisti e trasporto pubblico. Non per le macchine. Per evitare di collegare con le automobili i lungomare di Silvi e MTS invadendolo di traffico insostenibile, e garantendo invece che arrivi fino a Silvi il trasporto pubblico in sede propria della Strada Parco e la pista ciclabile Bike to Coast.

6. Antonio si occuperà di caricare i materiali sulla pagina facebook.com/saline.marina.pp1

Pubblicato in Politica

Pescara. E’ stata espletata la gara per l'affidamento di servizi di promozione e comunicazione destinati alla valorizzazione e commercializzazione del brand Abruzzo. L’importo complessivo del bando – suddiviso in quattro lotti – era di 12,5 milioni di euro per 5 anni.
Per quanto riguarda i collegamenti con mercati internazionali consolidati di medio raggio (importo a base d'asta 5 milioni di euro) è risultata vincitrice la compagnia aerea Ryanair, che si è aggiudicata anche il lotto dei collegamenti con i mercati nazionali consolidati (importo a base d'asta 2,5 milioni). In merito ai collegamenti con mercati nazionali innovativi (importo a base d'asta 2 milioni) l’offerta migliore è stata quella di Mistral Air. Non è stato aggiudicato il lotto per i collegamenti con mercati internazionali innovativi di medio raggio (importo a base d'asta 3 milioni).
Sul fronte delle rotte, per quest’anno Ryanair garantirà i collegamenti con Bergamo, Londra, Francoforte, Dusseldorf, Barcellona e Charleroi cui si aggiungeranno, da fine marzo, le novità Copenaghen e Cracovia.
Mistral Air collegherà l’Abruzzo con la Sicilia (Palermo e Catania) e la Sardegna (Cagliari e Olbia): i voli saranno bisettimanali durante tutto l’anno, tranne quello per Olbia che avrà cadenza stagionale estiva.
“E’ la prima volta che la Regione Abruzzo mette a bando le rotte aeree e la promozione del suo brand – ha commentato Camillo D’Alessandro, consigliere delegato ai trasporti – si tratta di un’autentica svolta e siamo orgogliosi del fatto che altre Regioni ci stiano chiedendo informazioni sulle procedure perché vogliono imitarci. La novità di questa operazione è che la cifra aggiudicata si compone di una parte fissa e di una parte variabile legata al numero dei passeggeri trasportati, dunque sarà interesse delle compagnie pubblicizzare le tratte in modo da avere più presenze a bordo. Dispiace per il lotto non assegnato ma non è esclusa una riproposizione del bando con tempi di aggiudicazione più lunghi”.

Pubblicato in Politica

Lanciano. Si è svolta nella mattinata di ieri la riqualificazione dell’ex-Ippodromo di Villa delle Rose a cura di CasaPound Italia.
I volontari del movimento hanno passato la mattinata rimuovendo la spazzatura sparsa sul manto erboso, per restituire decoro e sicurezza all’area pubblica, frequentata da numerosi bambini. “La situazione in cui versava il parco era scandalosa: vetri, bottiglie rotte, immondizia sparsa in ogni dove” Queste le parole del responsabile lancianese Marco Pasquini. Bottiglie semi vuote, sporcizia di vario genere, vetri affioranti dall'indecoroso manto erboso. “Oltre al pericolo insito nello stato del parco, dove facilmente un bambino può ferirsi seriamente, abbiamo constatato la mancanza di una recinzione sul lato ovest del parco. Chiunque, a qualunque ora, può introdursi nell'area verde, ed il risultato è evidente” prosegue Pasquini commentando la sicurezza del parco.
“Avendo noi documentato con foto lo stato di degrado in cui versa l’ex Ippodromo e preannunciato a mezzo stampa la nostra intenzione di riqualificare l’area, ci avrebbe fatto piacere trovarci ‘preceduti’ dagli addetti comunali, allertati dall’amministazione. Così non è stato, ora speriamo che quanto fatto ieri mattina nel giro di un paio d'ore, possa servire come spunto di riflessione per l'amministrazione comunale riguardo il parco del centro città. Questo posto va tutelato e valorizzato e sopratutto, protetto.”

Pubblicato in Politica

Chieti. “Capire i reali disagi del personale, le vere emergenze del reparto e le cause delle lunghe liste di attesa per le mammografie cliniche, e non solo, del servizio di Radiologia dell’Ospedale ‘San Pio’ di Vasto. Queste sono – afferma Mauro Febbo, Presidente Commissione Vigilanza e consigliere regionale -  le motivazioni per le quali ho ritenuto opportuno ed urgente convocare in apposita audizione i responsabili del Servizio di radiologia di Vasto come il primario dr. Giuseppe Palombo, il coordinatore del reparto Lello Villani, l’On. dr.ssa Maria Amato quale primario (in aspettativa) del reparto di Radiologia nonché il Direttore generale della ASL Lanciano-Vasto-Chieti Pasquale Flacco.  Sono mesi – spiega Febbo - che assistiamo a delle querelle tra la Direzione sanitaria ed esponenti del Partito Democratico con responsabilità di governo regionale senza trovare una soluzione alla mancanza di personale e i continui disservizi che oggi subisce un reparto fondamentale ed indispensabile come la Radiologia del nosocomio vastese".

"Da tempo mi giungono segnalazioni e richieste di intervento sulle molte criticità del reparto come la mancanza di risorse mediche e personale adeguato e sul procrastinarsi delle lunghe liste di attesa. In questi mesi ci sono stati diversi e ripetuti annunci dell’arrivo di nuovi macchinari per svolgere esami essenziali ed importanti come la Tac, ecografie e mammografie come vi sono state promesse sull’aumento del numero di medici poiché il reparto è tutt’oggi sottodimensionato, nonostante il numero delle prestazioni sono a favore ed in aumento al ‘San Pio’. Infatti è inaccettabile - sostiene Febbo – che il governo regionale e l’assessore Paolucci continua a sottovalutare ed ignorare le criticità del reparto di Radiologia di Vasto visto queste gravissime inefficienze che mortificano e riducono drasticamente la qualità e la quantità del livello di assistenza sanitaria dedicata ai cittadini del vastese. Infatti lo stesso assessore Paolucci ha visitato personalmente più volte ed in varie occasione l’ospedale di Vasto ed il reparto di Radiologia ma senza trovare ad oggi soluzioni o risposte concrete. Pertanto- conclude Febbo – oggi stesso, tramite i miei uffici, ho convocato in Commissione vigilanza il personale dirigente medico di Radiologia dell’ospedale di Vasto, il Direttore Flacco e l’on. Amato in qualità di primario in aspettativa, al fine di capire quali soluzioni urgenti possono essere adottate affinché si possa incidere sia sulle gravi inefficienze che da troppo tempo esistono in quel reparto senza trovare una definitiva soluzione”.

Pubblicato in Politica

San Giovanni Teatino. Trasparenza e regolarità. Erano i due criteri adottati dall'amministrazione Marinucci e dall'allora assessore Alessandro Feragalli in tutto l'iter della variante al PRG, approvata sul finire della precedente mandato del Sindaco Luciano Marinucci. Questi criteri sono stati ribaditi dal confermato Primo Cittadino e dall'attuale assessore all'urbanistica Ezio Chiacchiaretta nell'ultimo Consiglio comunale che ha deliberato la "Presa d'atto della tavola di zonizzazione del PRG 2015 adeguata alle risultanze della deliberazione di C.C. n. 21 del 20.04.2016 ed adozione della variante degli ambiti del PRG a seguito dell'accoglimento di osservazioni".
"In questi mesi abbiamo svolto un grosso lavoro per ricostruire un elaborato che fosse fedele alle osservazioni presentate dai cittadini ed accolte nella passata consiliatura" spiega l'assessore Chiacchiaretta. "Per noi è un atto di trasparenza, ancorché non dovuto, far partecipare tutto il nuovo Consiglio comunale e conoscere il lavoro di verifica di tutte le osservazioni che furono accolte suo tempo. La grossa parte del PRG, riguardante il 98% del territorio, ha subito un passaggio di presa d'atto. Entro un mese ci sarà l'approvazione e la pubblicazione definitiva" dichiara Chiacchiaretta. L'assessore spiega come ci sia anche un secondo iter perchè "ci sono alcuni punti del piano, alcune zone, che nell'iter delle osservazioni hanno subito modifiche. Per la massima trasparenza e regolarità, per non avere problemi di legittimità in sede di approvazione del piano, abbiamo deciso di ripubblicare queste osservazioni e dare ancora 45 giorni, a chi ha diritto e titolo per intervenire ed esprimere eventualmente un proprio giudizio. Sono 6-7 porzioni del nostro territorio. Dopo la ripubblicazione ed eventuali osservazioni, saranno riportate in Consiglio comunale per essere riunite all'iter principale del PRG. Un percorso che - conclude Chiacchiaretta - si concluderà in circa tre mesi".

Pubblicato in Politica

Chieti. “Per quanto in un partito grande sia naturale vedere una situazione con accentuazioni diverse, nel PD la confusione regna così sovrana che addirittura sono capaci di vederla in maniera diametralmente opposta”.

 Lo ha dichiarato in una nota l’onorevole Fabrizio Di Stefano a seguito della circolare divulgata dal Presidente della Provincia di Chieti, dottor Mario Pupillo, e rivolta ai Sindaci della Provincia, per invitarli a partecipare alla Manifestazione –Emergenza Abruzzo-, organizzata dai sindaci teramani, che si terrà a Roma il prossimo 2 marzo innanzi alla sede del Parlamento.

 “All’indomani del Decreto del 20 Gennaio” ha continuato l’onorevole Di Stefano, “Il Presidente D’Alfonso si diceva soddisfatto parlando di un Decreto che (...ha ben compreso le nostre esigenze), declinando l’efficacia di tutte le misure previste e sciorinando una pletora di ringraziamenti agli esponenti di Governo che (...hanno contribuito a questo preziosissimo risultato.) Al contrario è notizia di oggi che il presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo, proprio come fosse un esponente dell’opposizione, invita a partecipare alla manifestazione di protesta promossa e organizzata dalla Provincia di Teramo, giudicando troppo deboli e limitate le misure previste dal Governo nel Decreto Sisma ed Emergenze metereologiche, giudicando insufficienti le agevolazioni contributive e fiscali alle zone colpite, le risorse a sostegno delle attività produttive, degli enti pubblici e reputando opportuno dare un segnale forte alle istituzioni centrali (…affinchè intervengano con provvedimenti sostanziali e immediati, perché la situazione dei servizi sui territori è collassata ed è in gioco la sicurezza dei cittadini e l’economia delle nostre realtà). Ancora una volta, quindi, nel Partito Democratico prevale la logica di essere contestualmente un partito di lotta e di Governo; peccato che il verbo “protestare” non è un verbo riflessivo. Per chi fa parte di un Partito che siede sui banchi della maggioranza, credo che la protesta più coerente, più dello scendere in piazza, sia quella di rimettere il proprio ruolo; dimettersi di fronte a un Governo che ha tolto a smantellato le Province di ogni funzione e di ogni risorsa” ha concluso l’onorevole Fabrizio Di Stefano.

Pubblicato in Politica

L'Aquila. Saranno pubblicati in settimana i bandi pubblici per l’assunzione di personale a tempo determinato presso la Regione Abruzzo con la qualifica di esperti tecnici tra cui 18 ingegneri, 9 amministrativi, 3 ecologi, 2 geologi e 2 economisti. Si tratta di un provvedimento in attuazione della delibera di giunta n. 699 del 5 novembre scorso avente ad oggetto “Contratti di lavoro a tempo determinato e lavoro flessibile – Piano per l’anno 2016”. Per esigenze di economia amministrativa e temporale, le procedure si svolgeranno attraverso sistemi telematici e informatici; le domande potranno essere presentate esclusivamente tramite un portale dedicato.
“Una misura indispensabile – ha commentato il Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso – per rafforzare la dotazione organica con professionalità specifiche per le attività di governo del territorio e per quelle connesse al settore ambientale. Questi bandi fanno parte di una strategia complessiva di rinnovamento delle risorse umane avviata con i 169 prepensionamenti alla data del 31 dicembre scorso, strategia che consentirà anche assunzioni a tempo indeterminato per figure specialistiche con elevato bagaglio formativo. Occorrono energie nuove e vitali da affiancare alle esperienze presenti nell’ente”.

Pubblicato in Politica

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione