Articoli filtrati per data: Febbraio 2017

Pescara. Si è riunito oggi, come annunciato in sede di Consiglio Comunale, il tavolo fra Amministrazione, consiglieri comunali e rappresentanti dei balneatori per stilare un programma di attività a fronte della nuova stagione balneare. Il tavolo, nato come organismo di confronto e dialogo, diventa una sede operativa dell'Amministrazione e dell'intero comparto turistico-balneare in vista dell'estate, per dare informazioni sullo stato della balneabilità, che all'esito dei campionamenti fatti nella stagione 2016 risulta assicurata sulla quasi totalità del litorale cittadino e per fare il punto sugli interventi per consolidare tali valori ed eliminare le criticità sui brevi tratti dove periodicamente si manifestano da sempre.
Alla riunione di oggi oltre al sindaco Marco Alessandrini, al vice sindaco Enzo Del Vecchio, all'assessore al Turismo e Attività Produttive Giacomo Cuzzi, al Presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, al consigliere delegato a mare e fiume Riccardo Padovano, ha partecipato la quasi totalità dei capigruppo e/o i rappresentanti dei gruppi consiliari e delle sigle del comparto balneare e commerciale della città invitate a partecipare (Balneari Confesercenti, Confartigianato e Confcommercio, Assobalneari, Ciba, Fab, i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, ViviamoPescara). Il tavolo si riunirà periodicamente per fare il punto sulle iniziative in corso d'opera e da lanciare.

“Dal tavolo è nato un fronte unitario che lavorerà per dare informazioni – così i partecipanti dopo la riunione – e per individuare le nuove infrastrutture a garanzia della migliore gestione della filiera depurativa. Una filiera che non riguarda solo la balneazione, ma riveste particolare importanza per il sistema ambientale del fiume e del mare. Fronte unico anche per rilanciare l'immagine della città e del comparto turistico e balneare che storicamente la rappresenta. Diverse sono le azioni che verranno messe in campo agendo subito e operando a medio e lungo termine. Per le azioni a breve, si lavorerà innanzitutto per trovare un rimedio agli effetti delle piogge sulla depurazione, in modo che non si ripercuotano sulla balneazione, com'è accaduto ad esempio con le ordinanze temporanee di divieto, le proposte verranno sottoposte alla Regione a stretto giro perché possano essere individuate ulteriori soluzioni.
Al tavolo è stata presentata anche un'ipotesi progettuale di realizzazione di elementi volti a consentire la migliore circolazione delle acque nel tratto compreso fra il porto e via Balilla, o rimedi per favorire alle acque del fiume di bypassare la diga foranea, diga su cui il tavolo chiederà al Provveditorato alle Opere Pubbliche di intervenire nei tempi più brevi possibili. Si sono ribaditi gli interventi già in corso da parte dell'Amministrazione comunale e in merito all'ampliamento delle potenzialità del depuratore, che proprio in caso di pioggia consentano una maggiore capienza dello stesso, riducendo così gli sversamenti.
Dal tavolo nasce anche l'esigenza di rilanciare l'immagine della città, questo sarà possibile utilizzando lo strumento del city branding, che è parte attiva del piano marketing già messo in moto dall'Amministrazione per arrivare a un marchio territoriale su cui porre le basi di una promozione concreta e mirata che coinvolga tutti i soggetti competenti. Dopo il sì dell'esecutivo a dicembre, c'è già un iter volto ad identificare i professionisti che dovranno proporre un progetto in grado di aumentare la visibilità, promuovere la città come un vero e proprio pacchetto, capace di generare incoming e contenere tutti i caratteri identificativi per arrivare allo scopo.
Il tavolo tornerà a riunirsi a breve, la sua istituzione rappresenta un'ulteriore evoluzione del confronto tra Comune, associazioni e operatori cittadini, che si colloca sulla scia della sinergia già posta in essere positivamente per la programmazione degli eventi del periodo natalizio, per far sì che ci sia un programma condiviso con tutti i soggetti interessati, anche quelli non direttamente facenti parte del tavolo e che verranno coinvolti di volta in volta per il settore di competenza”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Un grido di aiuto forte e chiaro viene dalle Province d’Italia, che hanno ormai percorso tutte le strade possibili per vedersi restituita la dignità di Ente che gestisce funzioni fondamentali per i cittadini. Oggi, il Presidente della Provincia Antonio Di Marco, che è anche presidente dell’UPI (Unione Province Italia) Abruzzo, circondato dai suoi consiglieri, ha incontrato i parlamentari del pescarese che hanno raccolto il suo invito a partecipare ad un incontro sui rischi che corrono le Province se non verrà modificata la legge di stabilità 2017 e non verranno apportati correttivi alla legge 56 del 2014.

Hanno raccolto i suo invito 4 parlamentari su 10: Andrea Colletti, Antonio Castricone, Vittoria D’Incecco e Gianluca Fusilli. Tutti e 4 hanno, al termine dell’incontro, sottoscritto una dichiarazione nella quale si impegnano a sostenere l’inserimento delle proposte normative nel decreto legge enti locali, così come analizzate e proposte dall’UPI. In particolare, le Province chiedono di assegnare loro almeno 250 milioni aggiuntivi per l’esercizio delle funzioni fondamentali necessari per garantire la sicurezza e i servizi adeguati ai cittadini e almeno 300 milioni del fondo Anas per la manutenzione straordinaria delle strade provinciali, così da aprire le opere necessarie per riportare in sicurezza questa rete viaria strategica. Chiedono poi di lasciare nei bilanci delle Province i risparmi dei costi della politica determinati dalla gratuità totale dei Presidenti e dei Consiglieri provinciali: questi risparmi devono essere messi a disposizione delle comunità locali. I Parlamentari si dovranno impegnare inoltre a ripristinare l’autonomia organizzativa degli enti attraverso la soppressione del comma 420 della legge 190/2014; ad eliminare la prospettiva transitoria e le incongruenze della Legge 56/14. La legge che regola una istituzione costitutiva della Repubblica ai sensi dell’art 114 non può essere temporanea e a cancellare le sanzioni per le Province che hanno sforato il patto di stabilità 2017: lo sforamento è stato indotto dai tagli ai bilanci e dall’uso degli strumenti straordinari che il Governo ha obbligato ad usare pur di chiudere i bilanci. “In questi due anni – ha dichiara Antonio Di Marco - ho sempre optato per il coinvolgimento dei deputati in Parlamento ogni qual volta era alle porte una Finanziaria o un Decreto legge, consegnando dossier puntuali con dati ineccepibili e proposte emendative motivate, come ho fatto oggi. E’ necessario il loro intervento, che può essere decisivo al momento del voto alla Camera e al Senato”.
Altro capitolo affrontato è stato quello dell’emergenza maltempo e dei danni subìti dal territorio provinciale. Di Marco ha presentato l’elenco degli investimenti necessari per il ripristino in sicurezza della viabilità provinciale, per la quale occorrono almeno 31.200.000,00 euro, e degli interventi necessari per porre rimedio ai danni subiti in seguito a terremoto e maltempo, ovvero altri 3.300.000,00 euro.Se si sommano queste cifre alle richieste de Comuni, che hanno presentato una stima dettagliata dei danni, quantificabile in complessivi 60 milioni di euro, si capisce che il Governo e il Parlamento dovranno necessariamente affrontare il caso Abruzzo e quello della Provincia di Pescara con un’attenzione ulteriore. Anche per questo la Provincia di Pescara, insieme a quelle di Teramo e Chieti, parteciperà alla grande manifestazione in programma a Roma il 2 marzo.

Pubblicato in Politica

Pescara. Nella mattinata di oggi la Polizia Municipale, su coordinamento del comandante Carlo Maggitti, ha proceduto allo sgombero e alla bonifica del terzo tunnel che passa sotto la ferrovia presso la stazione centrale, dove si erano accampate persone senza fissa dimora e da cui sono stati rimossi rifiuti, suppellettili e materiali di risulta che Attiva ha provveduto a sgomberare. Non sono state fermate e generalizzate persone, che vedendo approssmarsi lo sgombero si sono dati alla fuga. Nella mattina la Municipale ha inoltre provveduto a prender ele generalità di una ventina di cittadini rumeni che stazionavano nel parcheggio delle aree di risulta con furgoni e pulmini, pronti a diventare ricovero notturno.

“Un'operazione che nasce dall'azione di controllo che l'Amministrazione porta avanti da mesi nelle zone a rischio degrado – così il sindaco Marco Alessandrini – Un'area, quella interessata dallao sgombero, su cui la nostra attenzione è concentrata, parliamo infatti del tunnel che aspetta di essere riqualificato per poter ospitare il mercatino dell'integrazione di cui si parlerà presto in Consiglio Comunale.
Il nostro intento è quello di andare avanti, perché come Amministrazione riteniamo che l'arma vincente contro il degrado sia l'azione integrata sia con le altre forze che si occupano di ordine pubblico, sia con il sociale: bisogna conoscere la situazione per cambiarla in meglio e bisogna unire le forze affinché i progetti possano concretizzarsi per il bene della comunità e la sicurezza del territorio.
Sicuramente ci adopereremo per porre un freno al degrado, soprattutto nella zona dell'area di risulta che vogliamo vedere al più presto riqualificata e stiamo lavorando sin dal primo giorno di governo perché questo accada dopo troppi anni di attesa. Dobbiamo farlo affrontando prima di tutto il problema sicurezza e per questo abbiamo operato lo scorso anno con tutte le associazioni che combattono e affrontano il degrado ogni giorno e proprio in quell'area.
Il posto fisso di Polizia Municipale sarà un ulteriore passo verso la tangibilità di queste linee di indirizzo, messe in pratica anche dagli interventi per illuminare e tenere sotto maggiore sorveglianza l'area e dalla richiesta di una speciale sinergia con le altre forze dell'ordine che sta dando i suoi frutti”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Il M5S scopre l’ennesima proroga semestrale, da parte dell’amministrazione PD, alla Società Soget per il servizio di riscossione dei tributi locali ed invia segnalazioni alle autorità competenti per denunciare l’attività in merito dell’amministrazione comunale.

<Si è superato ogni limite> attacca la capogruppo M5s Enrica Sabatini. < Da oltre due anni e mezzo la Giunta Alessandrini porta avanti scelte politiche inaccettabili sul servizio di riscossione dei tributi locali con un atteggiamento assolutamente poco trasparente ed una resistenza ingiustificabile verso la necessaria e legittima procedura di gara ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio in questione>.

Il Movimento 5 stelle sostiene questa battaglia da tempo, da quando, oltre due anni fa, ricevette addirittura insulti e minacce di querela da parte del Sindaco Alessandrini per le richieste di trasparenza, finite anche in Parlamento, in merito all’utilizzo di 20 profili di accesso proprio alla banca dati dell’agenzia di riscossione e collegati ad altrettanti dipendenti del Comune di Pescara.

< Chiediamo e pretendiamo un bando da oltre due anni > continua la consigliera Erika Alessandrini < nell’aprile di due anni fa presentammo anche una richiesta per internalizzare il servizio, ma non fu accolta dal Pd e quando depositammo un’interrogazione per far chiarezza sulla vicenda dei presunti trattamenti di favore a politici nostrani da parte della Società in questione, il PD chiuse le porte del Consiglio comunale per un’adunanza segreta>.

Il riferimento è alle indagini partite nel marzo del 2015, ossia un mese dopo l’interrogazione del M5s in aula, in cui venne indagato il direttore della Soget e furono coinvolti diversi politici per presunte tasse non pagate in quanto destinatari di possibili “vantaggi a contribuenti qualificati”.

< E’ una situazione che va avanti da oltre dieci anni con continue proroghe e che nessuna Amministrazione che ha governato la città ha voluto affrontare > continua la capogruppo M5S Enrica Sabatini < il Sindaco promise, mentendo alla città, che il bando sarebbe arrivato entro fine luglio di due anni fa ed invece scopriamo oggi, senza che nessuno abbia neanche sentito l’esigenza di relazionarlo in commissione, che addirittura è stata fatta un’altra proroga qualche giorno fa che evita ancora una volta la selezione pubblica e va a violare, inoltre, anche la decisione del Consiglio comunale, a novembre scorso, di rispettare l’obbligatorietà di procedure di gara ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio>.

Il Movimento 5 stelle, che aveva già depositato un’interrogazione ad inizio mese, andrà avanti rivolgendosi all’autorità competenti e chiederà che venga chiarito con quali autorizzazioni la Società Soget abbia svolto la sua attività dal primo gennaio fino ad oggi, in che modo tale proroga possa essere compatibile con quanto emerso dai provvedimenti dell’ANAC verso la stessa società e per indagare se e quanto tali mancanze abbiano costituito per l’ente un danno derivante dal mancato abbattimento dei costi che si otterrebbe con la libera concorrenza e la messa a gara del servizio.

Pubblicato in Politica

Pescara. I militari della Compagnia di Pescara,nel corso della notte,hanno tratto in arresto, nella flagranza di tentato furto in abitazione in via Tiburtina Valeria Matteo SAVINI, 27enne di Civitella Casanovagià gravato da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Il proprietario dell’abitazione, rientrando a casa intorno all’una di notte, ha notato che la serranda del garage era parzialmente sollevata. Si è così allontanato senza destare sospetto, contattandotempestivamente i Carabinieri. Immediatamente tre pattuglie si sono concentrate sul posto e, circondata l’abitazione,lo hanno sorpreso nascosto tra i cespugli dove aveva cercato riparo per sfuggire alla cattura, abbandonandodavanti l’ingresso del box attrezzatura e macchine da giardino appena asportate. Il giovane, vistosi scoperto, non ha opposto resistenza, ed è stato trovato con ancora addosso attrezzi da scasso.
Il SAVINI è persona ben nota alle forze dell’ordine: il 24 gennaio era stato arrestato per furto su auto insieme alla compagna dai militari del Radiomobile di Pescara.

A seguito dell’arresto di questa notte è stato ristretto in camera di sicurezza e verrà portato in mattinata in udienza per la direttissima.

Pubblicato in Cronaca

Canosa Sannita. Quando è stato fermato per un normale controllo dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ortona all’altezza della Stazione Ferroviaria di Tollo, sulla SS16 Adriatica, a bordo della sua autovettura, G.C., 53enne pregiudicato originario di Canosa Sannita, ha mostrato subito segni di nervosismo ai Carabinieri che, pertanto, hanno deciso di sottoporre a perquisizione il veicolo ed il suo conducente. Infatti, da una tasca dei pantaloni dell’uomo è saltata immediatamente fuori una dose di cocaina. A quel punto, i militari hanno deciso di estendere la perquisizione anche all’abitazione di residenza dell’uomo dove, in un armadio della camera da letto e in un mobile della cantina, sono state rinvenute tre confezioni di cellophane contenenti altri 80 grammi complessivi di cocaina, nonché un bilancino di precisione. Pertanto, per G.C. sono scattate le manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Chieti, è stato posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che si terrà lunedì prossimo.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. E’ fissato per lunedì mattina il sopralluogo per definire le modalità di intervento per la realizzazione di una bretella che andrà a raddoppiare lo svincolo all’uscita della Galleria I Pianacci. Alla verifica sul posto saranno presenti la ditta Di Prospero srl di Pescara, aggiudicataria dei lavori, oltre all’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi, al dirigente di settore Gianfranco Niccolò e i tecnici comunali. «Questa opera - spiega il sindaco Francesco Maragno - rappresenta un primo intervento di un progetto ben più articolato che stiamo predisponendo per fluidificare il traffico in un punto nevralgico della viabilità non solo cittadina ma di tutta l’area metropolitana pescarese. Tutti i giorni - ricorda il primo cittadino - migliaia di veicoli percorrono in entrata e in uscita la Galleria I Pianacci. Realizzando questa bretella andremo a facilitare l’uscita dei mezzi dal tunnel e l’immissione sul traffico urbano».

Gli interventi programmati prevedono la realizzazione di uno svincolo nell’area adiacente il cimitero comunale, che faciliterà l’uscita delle auto dalla Galleria I Pianacci, senza necessariamente dover passare per la rotatoria tra via Chiarini e via Togliatti.

«Parte del parcheggio antistante il cimitero - specifica il sindaco – verrà conservato per consentire l’ingresso e le attività degli operatori che lavorano presso il cimitero. Lo svincolo è una prima soluzione per una problematica particolarmente complessa. Insieme alla ditta, i tecnici stanno lavorando al progetto di una rotatoria ancora più ampia tra via Chiarini e via Togliatti che possa assorbire e smistare l’imponente flusso di veicoli. Quello che ci preme è scongiurare l’ipotesi, proposta dall’Anas, della disposizione del senso unico all’interno della Galleria, che causerebbe enormi concentrazioni del traffico su un’altra zona della città, ovvero la parte a nord di Santa Filomena».

I lavori di realizzazione dello svincolo inizieranno già dai primi giorni di marzo. «Vogliamo dare una risposta ai residenti dei quartieri Colonnetta, Ranalli e Villa Carmine, ma anche agli automobilisti che tutti i giorni percorrono quel tratto, per garantire collegamenti più fluidi. Stiamo andando avanti - conclude il sindaco - per migliorare la viabilità della zona e ridurre l’impatto ambientale, consapevoli che solo il completamento dell’opera da parte dell’Anas potrà risolvere radicalmente la questione».

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Arcigay Chieti dallo scorso autunno porta avanti la sua azione di presenza nel territorio e apertura verso la comunità con gli aperitivi del lunedì #LGBTI aperti a tutt*, occasioni per conoscere persone nuove, divertirsi e scoprire le attività dell'associazione, momenti di leggerezza e divertimento per sentirsi “LIBER* DI ESSERE”, così come recita lo slogan di Arcigay Chieti.
In occasione dell’imminente carnevale abbiamo deciso di trasformare il consueto incontro-aperitivo di lunedì 27 febbraio in un’occasione speciale per tenere una serata a tema “cartoon”, un momento per tutt* per sentirsi per una sera un personaggio di un cartoon, una specie di cosplay carnevalesco per consentire a chi lo desiderasse di diventare il protagonista del proprio CARTONE ANIMATO, FUMETTO o VIDEOGIOCO preferito e sentirsi – appunto – liber* di essere.
L’appuntamento è fissato lunedì 27 febbraio dalle 21.00 al 110 CAFÈ FOOD & DRINK in via Pescara, 27/29 a Chieti.
Durante la serata:
- angolo FACE PAINTING gratuito
- GIOCHI A SQUADRE con ghiotti premi
- CONTEST MIGLIOR MASCHERA con super premio in palio
Intenzione e scopo dell’Arcigay Chieti è quello di affermarsi sia come associazione aperta a tutta la cittadinanza, sia come punto di riferimento per il numeroso popolo LGBTI della provincia, all’interno del quale in tanti, purtroppo, magari per motivi noti di visibilità e stigma sociale preferiscono restare nell’ombra, e quindi - come si dice in questo caso - “dentro l’armadio”. Non ci stancheremo mai di invitare tutti quei giovani e meno giovani che subiscono il pregiudizio delle proprie famiglie innanzitutto, ma anche di amici, colleghi, conoscenti e istituzioni religiose a sentirsi in pace con loro stessi e a rifiutare la costrizione di essere relegati dentro quell’armadio a immaginarsi “sbagliati”. E dunque ben vengano occasioni, per coloro si sentono in difficoltà, per sperimentare in un ambiente “protetto” l’interazione e la socializzazione con altre persone senza dover fingere di essere qualcun altro, e per tutti gli altri di festeggiare in allegria e godere, perché no, di momenti spensierati.
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/105580076632011/

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Il giorno 12 marzo 2017, vi sarà la manifestazione conclusiva degli eventi organizzati per la cerimonia conclusiva eventi commemorativi presenza militare truppe italiane in Francia nel 1918 ed inaugurazione targa esplicativa dell’affresco realizzato in memoria dei soldati di Treglio inviati a combattere in Francia nel 1918, realizzato in contrada Paglieroni di Treglio dalla nota pittrice francese Béatrice d’Estriché de Baracé.

 Gli eventi hanno coinvolto: la scrivente associazione, il Comune di Treglio, l’Archivio di Stato di Chieti (per le ricerche sui caduti tregliesi e per avere la prova documentale dell’invio di propri concittadini sul fronte francese nel 1918), la Scuola Internazionale di Affresco di Treglio (diretta dal maestro Vico Calabrò), la pittrice francese Béatrice d’Estriché de Baracé, che ha realizzato l’affresco commemorativo sulla presenza delle truppe italiane in Francia (con bozzetto originato dalla rielaborazione di una stampa pubblicata su “Sempre Avanti” giornale di trincea dei soldati italiani in Francia nel 1918).

 L’Associazione Paglieronese ha informato della realizzazione dell’affresco, tramite messaggi di posta elettronica, l’Institut Français di Roma, la rappresentanza militare presso l’Ambasciata di Francia e alcune associazioni culturali Italo – Francesi, tra cui l’Association Nationale LES GARIBALDIENS di Parigi (sodalizio dei volontari garibaldini che combatterono in Francia nella guerra 1914/1918, tenuto tuttora attivo dai loro

discendenti).

 Gli eventi organizzati, che troveranno il loro culmine nel convegno di domenica 12 marzo 2017, hanno avuto la seguente scansione temporale: Settembre 2016 realizzazione a contrada Paglieroni di Treglio dell’affresco commemorativo dipinto dalla nota pittrice francese Béatrice d’Estriché de Baracé ( http://beatricebeb.wixsite.com/artiste/about )< Settembre 2016 – Gennaio 2017: mostra sui Giornali di Trincea nella guerra 1914/1918, con particolare attenzione alle pubblicazioni di “Sempre Avanti” giornale di trincea dei soldati italiani in Francia nel 1918 (che ebbe la collaborazione dei poeti soldati, nonché combattenti italiani in Francia, Giuseppe Ungaretti e Curzio Malaparte); Gennaio 2017: L’affresco è accettato e censito nella Banca dati nazionale dei muri affrescati, tenuto dal Rotary International – Distretto 2060 (zona 12 Italia Nordest) e dalla Scuola Internazionale per la Tecnica dell’Affresco di Pedavena, Belluno (http://www.scuolainternazionaleaffresco.eu/treglio-2-1.html): Gennaio /marzo 2017: mostra foto documentale “ai 5000 italiani morti in terra di Francia: garibaldini, operai, contadini...” con foto del 1918 e illustrazioni del Cimitero Militare Italiano di Bligny; 12 marzo 2017, è prevista l’inaugurazione della targa esplicativa dell’affresco; nonché un convegno sulle “premesse, effetti e conseguenze politiche e culturali della partecipazione italiana alla guerra sul fronte francese nel 1918”, cui è prevista la presenza in qualità di relatori di: Mina De Arcangelis (docente di letteratura Francese), Antonello De Berardinis (direttore Archivio di Stato di Chieti e appassionato cultore di materia storica), Lamberto Mascitti (ricercatore di reperti dell’Associazione storica “History Hunters” che illustrerà alcuni reperti della Prima Guerra Mondiale), Orlando Bellisario (assessore alla Cultura del Comune di Treglio e ricercatore di memorie storiche locali), Massimiliano Berghella (Sindaco di Treglio) e l’intervento testimonianza di emigranti italiani in Francia o di loro discendenti.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Accrescere le competenze digitali delle imprese e dei giovani, aprirsi al mercato globale e locale e contrastare la disoccupazione giovanile. Questo il duplice obiettivo del progetto Crescere in Digitale avviato a fine 2015 dalla Camera di Commercio di Chieti che ha aderito progetto nazionale di Unioncamere, Google e Ministero del Lavoro.

Lunedì 27 febbraio a Chieti si svolgerà il settimo appuntamento che vedrà otto giovani che, conseguita una certificazione di Google con un corso gratuito online, incontreranno aziende alla ricerca di giovani digitalizzatori.

L’iniziativa è attiva ancora per tutto il 2017. I giovani che non studiano e non lavorano (NEET), iscritti a Garanzia Giovani (età dai 18 ai 29 anni), candidandosi sul portale www.crescereindigitale.it potranno seguire gratuitamente un corso di formazione gratuito di 50 ore sulle competenze digitali messo a punto Google per entrare nel mondo del lavoro iniziando con un tirocinio in azienda di sei mesi retribuito dal Ministero (500 euro mensili).
L’azienda deve sostenere i costi minimi legati all’attivazione del tirocinio extracurriculare (INAIL, assicurazione, corso di formazione sulla sicurezza). Al termine del tirocinio l'azienda avrà la possibilità di assumere il giovane beneficiando di sgravi contributi.

“La digitalizzazione del sistema economico è uno dei principali temi d’intervento per la Camera di Commercio di Chieti, afferma Roberto Di Vincenzo, presidente dell’Ente camerale teatino, in linea con i nuovi compiti che il Governo italiano ha affidato al sistema nazionale delle camere di commercio. Le competenze digitali sono di base ad ogni attività lavorativa e imprenditoriale e noi stiamo lavorando con le imprese con percorsi formativi dedicati, con i giovani che devono entrare nel mondo del lavoro, con le scuole con innovativi progetti di alternanza scuola lavoro e anche con iniziative di cittadinanza digitale”.

In Abruzzo sono 88 le imprese che, nel 2016, hanno attivato Crescere in Digitale, di cui 38 nella provincia di Chieti. Tra le diverse aziende spicca Ceramiche d’Arte Liberati di Villamagna, l’azienda di uno dei principali rappresentanti della ceramica artistica abruzzese, Giuseppe Liberati. “L’esperienza è stata molto formativa e di crescita bilaterale – dichiara il titolare - tanto che la collaborazione sta continuando anche post-tirocinio a riprova del sinergia e sintonia instaurata durante il percorso formativo. La tirocinante, Olena Brunarska, ha curato i canali social dell’azienda, da Facebook a Pinterest, e ha seguito la trasformazione del sito che ora contiene un e-commerce che ci permette di vendere in tutto il mondo”.

Per informazioni sulle modalità di partecipazione all'iniziativa: Ufficio Promozione tel. 0871.354318-358 www.ch.camcom.it email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Economia

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione