Articoli filtrati per data: Febbraio 2017
Venerdì, 24 Febbraio 2017 00:00

Chieti, ex Burgo: riunione in Comune

Chieti. “Io ho una sola faccia. Voglio chiarezza per i lavoratori della Burgo e per la città. Il Comune ha fatto la propria parte per intero, adesso spetta agli altri Enti esprimersi rilasciando i propri pareri. A quel punto, la Burgo, che da questa città ha solo preso, inizi a restituire a quanti hanno lavorato per fare grande quell’azienda”. E’ quanto afferma il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, all’esito della riunione convocata presso la sede del Comune, più volte rinviata a causa dell’assenza dei vertici regionali, alla quale hanno partecipato l’ing. Domenico Merlino, l’Assessore alle Attività Produttive, Carla Di Biase, il dott. Enrico Berardi in rappresentanza della Asl, rappresentanti sindacali e dei lavoratori ex Burgo per fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto In.Te. Alla riunione, ancora una volta, non ha partecipato alcun rappresentante della giunta regionale.

«L’Amministrazione Comunale – prosegue il Sindaco - ha svolto fino in fondo la propria parte affinché il progetto In.Te potesse andare avanti, offrendo una concreta possibilità a tanti nostri concittadini che, con la chiusura della cartiera, hanno perso il posto di lavoro Non possiamo continuare a tenere i lavoratori in questa situazione di incertezze. Per questo chiederò agli altri Enti coinvolti quali la Regione e la Provincia di fare chiarezza dando impulso agli ulteriori passaggi da compiersi per dare il via alle iniziative. Nei prossimi giorni tornerò ad incontrare i lavoratori per fare il punto della situazione».

Pubblicato in Politica

Fara San Martino. Questo che segue è il testo della nota inviata oggi al Sindaco di Fara San Martino (e al Segretario Comunale), oltre che a S.E. il Prefetto, per reiterare la richiesta di iscrizione per la discussione in Consiglio Comunale di un Odg sulle Foibe e sulla Giornata del Ricordo, istituita con Legge 92 del 2004.

 “Si invia nuovamente all'attenzione di Sindaco e Segretario Comunale l'allegato Odg sulle "Foibe e sulla ricorrenza nazionale del 10 febbraio" istituita con Legge dello Stato, di cui ci è stata negatal'iscrizione all'odg del Consiglio Comunale perché (testuale, allegato) ‘..l'amministrazione non si riconosce nelle motivazioni addotte dai consiglieri.....’. Lo scopo della presentazione di un ordine del giorno è quello di discutere di un argomento e favorire a riguardo l'impegno di Sindaco e Giunta. La condivisione "politica" di argomenti motivazioni e conclusioni non può quindi essere decisa dal Sindaco ‘a tavolino’ ma nell'assise Consigliare. Per aiutare le SS.VV. ad una più lucida e ponderata decisione, alleghiamo la nota di S.E. Il Prefetto Dott. Antonio Corona a riguardo.“

 "Il Sindaco - commenta il capogruppo de L'Aquilone in Consiglio Comunale a Fara San Martino, Antonio Tavani - ci ha negato la discussone in Consiglio Comunale “perché non condivide l’odg”. Ogni commento ulteriore sull’ignoranza scientifica e negazionista di questo Sindaco è superfluo".

Pubblicato in Politica

Pescara. Tornerà presto percorribile il ponte ciclo-pedonale di Via Valle Roveto, realizzata dalla Provincia di Pescara nel 2000 in larice alpino. L’infrastruttura, seppure caratterizzata proprio dalla natura del legno da un’elevata resistenza sia agli eventi meteorici (pioggia.,neve, sole ecc.) sia al fuoco accidentale (cicche di sigarette, petardi e similari), da molto tempo è chiusa alla libera fruizione perché oltre all’usura è stata vittima dell’azione incivile di vandali che hanno dato alle fiamme alcune parti, danneggiandola e rendendola pericolosa, prima che impraticabile.
"Una condizione che l’Amministrazione comunale ha ritenuto da subito di dover superare - ha detto il vicesindaco di Pescara e assessore ai Lavori Pubblici, Enzo Del Vecchio -  per questo ha attivato le opportune iniziative con la Provincia di Pescara per ripristinare la mobilità sulla struttura. L’intesa prevede, a norma di codice della strada, il passaggio al patrimonio comunale, a tale proposito ci siamo immediatamente adoperati per rintracciare le risorse per intervenire sull’opera, al fine di consentirne la riapertura.
Nella giornata di ieri, 23 febbraio, la Giunta comunale, su proposta dell’Assessore ai Lavori Pubblici, ha approvato la deliberazione riguardante la “Manutenzione straordinaria del Ponte ciclo-pedonale di collegamento tra Via Valle Roveto e la pista ciclabile del Lungofiume sud. Approvazione progetto definitivo - esecutivo” per un importo di €. 80.000. A breve, quindi, partiranno i lavori che riguarderanno una manutenzione straordinaria tesa a sostituire l’impalcato di legno delle rampe di accesso al lato nord del ponte con analogo impalcato metallico in doppio strato di pari spessore e portanza e minore peso. Le doghe metalliche previste sono conformate ad U rovescio e misurano 250 mm di larghezza. Il materiale ligneo recuperabile sarà in parte utilizzato per le necessarie riparazioni locali della rimanente passerella lignea del ponte pedonale e in parte accantonato per la futura manutenzione della stessa, fatta salva la possibilità di sostituire col tempo anche 1'intera massicciata del ponte pedonale”.

Pubblicato in Cronaca

Fossacesia. Anche Fossacesia aderisce all'iniziativa 'M'illumino di meno'. Luci spente nell'Abbazia di San  Giovanni in Venere per aiutare l'ambiente.

 Oggi 13/ma edizione della campagna 'Caterpillar' Radio Rai2 'Silenzio energetico' dalle 18 alle 20 con lo spegnimento delle luci intorno alla suggestiva abbazia di San Giovanni in Venere, per riflettere sullo spreco di risorse e sulla necessità di 'condividere' azioni in difesa dell'Ambiente. Un gesto simbolico che sarà compiuto dall' Amministrazione Comunale di Fossacesia in occasione della 13/a edizione della campagna 'M'illumino di meno' promossa dal programma radiofonico 'Caterpillar' di Radio Rai 2 che quest'anno invita alla condivisione perchè la più grande dispersione energetica è causata dallo spreco in tutti gli ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione.

 Per la 'Festa del risparmio energetico', oggi Caterpillar invita a 'CondiVivere' dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità. L'Amministrazione Comunale si Fossacesia ha inviato i cittadini a condividere l' iniziativa.

Pubblicato in Cronaca

Roseto degli Abruzzi. Proseguono senza sosta le attività di messa in sicurezza di strade e marciapiedi cittadini da parte degli operai del Comune, diretti dall’assessore alla Manutenzione del territorio Nicola Petrini.

Diversi gli interventi in corso o appena conclusi a cominciare dalla sistemazione del marciapiede in piazza della Libertà, in via Nazionale e della potatura delle piante in via Palermo.

“Proseguiremo via via in tutte le zone della città”, aggiunge l’assessore Petrini, “I nostri dipendenti stanno operando senza sosta. Certo, le criticità sono numerose e i nostri fondi non sono illimitati, comunque intendiamo lavorare in modo da poter sistemare al meglio strade e marciapiedi soprattutto in vista della prossima stagione estiva”.

“Ringrazio gli operai comunali”, aggiunge il sindaco Sabatino Di Girolamo, “che si sono resi protagonisti, nei mesi passati, di una attività eccellente in coincidenza con il maltempo sia per le attività ordinarie. Sono stati i nostri operai, infatti, a pulire egregiamente le ampie zone verdi di viale America, di via Le quote, a potare le piante sulla Nazinale e sulle vie interne. Ribadisco la volontà dell’amministrazione di affidare ai privati la collaborazione su questo tema fondamentale della manutenzione del verde pubblico. Solo sporadicamente, in considerazione delle carenze di risorse, si ricorrerà agli appalti esterni per supportare l’ottimo lavoro svolto dai nostri dipendenti”.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Mancano 10 giorni all’inizio della raccolta differenziata porta a porta a Montesilvano Colle. A partire da lunedì 6 marzo, circa 350 famiglie del centro del borgo di Montesilvano cambieranno metodo di conferimento dei rifiuti grazie all’introduzione del nuovo sistema fortemente voluto dall’Amministrazione Maragno.
«Questa importante novità rappresenta una vera svolta per la città - afferma il sindaco Francesco Maragno -. Con l’impegno di tutti, le basse percentuali relative alla raccolta differenziata che sino ad oggi la hanno purtroppo caratterizzata resteranno solo un ricordo. Questa è solo la prima fase di un progetto che presto coinvolgerà tutta la zona collinare, ma anche la parte bassa della città, dapprima solo per la zona del PP1, per poi estendersi a tutto il territorio comunale. Il dirigente di settore, Gianfranco Niccolò, infatti, sta predisponendo un bando che ci consentirà di ampliare il servizio di raccolta porta a porta a tutta Montesilvano».
Al fine di mettere i cittadini in condizione di eseguire correttamente il servizio, è stata avviata la consegna dei kit di mastelli necessari. Si tratta di 5 contenitori di colore differente, contraddistinti da appositi adesivi per la tipologia di rifiuto differenziato dedicato. Nello specifico, le zone condominiali verranno dotate di contenitori da 120 litri ciascuno. Alle famiglie residenti in case singole, invece, verranno distribuiti i mastelli da 40 litri cadauno. A tutti gli utenti, di entrambe le tipologie residenziali, verrà consegnato un sesto contenitore, ossia un sottolavello da 10 litri, traforato, dove conferire, all’interno del sacchetto biodegradabile, i rifiuti organici prodotti. Tutti gli utenti dovranno rispettare il calendario di conferimento che è stato consegnato alle famiglie.
«Per preparare al meglio i cittadini, abbiamo organizzato una fase di formazione. Siamo andati nelle scuole, per coinvolgere i bambini, eccellenti portavoce nelle loro famiglie. Abbiamo inoltre tenuto un incontro nel centro sociale per anziani. Alle famiglie è stato distribuito materiale informativo con indicazioni sulle tipologie di rifiuto da conferire e sul calendario di raccolta».
I contenitori serviranno alla raccolta di 5 tipologie di rifiuti: quegli organici, i rifiuti indifferenziati, il vetro, la carta e infine un contenitore sarà destinato alla raccolta di plastica e metallo.
L’umido dovrà essere conferito, all’interno di un sacco biodegradabile, nel mastello di colore marrone. La raccolta avviene il lunedì, il mercoledì e il venerdì. La plastica e il metallo, da conferire nel mastello giallo, senza sacchetto, vengono raccolti il martedì; il vetro, all’interno del contenitore verde (senza sacchetto) viene ritirato il mercoledì; la carta e il cartone (senza sacchetto), da conferire nel mastello azzurro, vengono raccolti il giovedì; il residuo indifferenziato (senza sacchetto) nel contenitore grigio, viene ritirato il sabato.
Gli utenti dovranno quindi esporre il mastello corretto nel giorno antecedente a quello di raccolta a partire dalle 20. Per programmare la raccolta di rifiuti ingombranti è possibile prendere un appuntamento, telefonando al numero verde 800195315. Per ulteriori informazioni sono attivi i contatti: 0858620522, fax 0858620741 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 24 Febbraio 2017 00:00

Pescara, domani riapre la Riserva Dannunziana

Pescara. “Riaprirà domani, sabato 25 febbraio la Riserva Dannunziana dopo una lunga pausa necessaria a verificare la stabilità degli alberi. A causa del maltempo, il terreno non si è solo saturato di acqua, ma la falda acquifera si è sollevata, causando l'inclinazione di alcuni esemplari e la caduta di altri e mettendo a rischio la pubblica incolumità".
Così in una nota l'assessora alla Riserva Dannunziana del Comune di Pescara, Paola Marchegiani, che aggiunge: "Per queste ragioni abbiamo avuto la necessità di fare un'operazione di controllo e manutenzione approfondita, sia per valutare i danni, sia per mettere in campo azioni che ci consentono di prendere la decisione di riaprire la Riserva domani. L'auspicio è dunque quello che il tempo domani consenta di fare passeggiate fra il verde della riserva di cui verranno riaperti i cancelli”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Un sopralluogo sulla Strada Provinciale 20 - tratto Pianella/ Cartiera - è stato effettuato questa mattina dal Presidente della Provincia, Antonio di Marco, accompagnato dai tecnici del settore viabilità, insieme al sindaco di Pianella, Sandro Marinelli, al consigliere provinciale Vincenzo Catani e altri amministratori e tecnici comunali.
La strada provinciale è interrotta dal 22 gennaio per una frana che ha interessato l’intera carreggiata, costringendo a deviare il traffico da un’arteria indispensabile per poter raggiungere il centro di Pianella e la zona di Cepagatti-Villareia. La strada rappresenta di fatto un asse viario insostituibile di collegamento tra la vallata del Tavo e della Valpescara ed è abitualmente percorsa dai mezzi pesanti, alleggerendo il traffico locale dell’alta vestina. La chiusura della SP20 costringe non solo gli abitanti, ma anche i conducenti dei veicoli commerciali, ad effettuare tortuose deviazioni che implicano tempo e creano disagio.
Tale emergenza, nata in seguito alle perturbazioni del gennaio scorso, è chiaramente considerata una priorità dall’amministrazione provinciale, che già il 10 febbraio scorso scrisse al Presidente della Regione Luciano D’Alfonso per chiedere un finanziamento specifico di 1 milione di euro per mettere in opera al più presto un intervento ripartivo sul tratto interessato, che è quello tra il km 11+600 e il km 18+800.
Martedì 28 febbraio, inoltre, i tecnici della viabilità della Provincia si incontreranno con il geologo incaricato di effettuare i rilievi necessari per effettuare l’intervento in modo risolutivo.

Pubblicato in Cronaca

Orsogna. «A Orsogna si vive bene, si campa cent'anni e tutti dovrebbero venire ad abitarci»: ne è sicuro il sindaco di Orsogna, Fabrizio Montepara, e bisogna credergli visto che nel giro di una settimana il paese abruzzese ha festeggiato il compleanno non di una, ma di due centenarie, due nonnine vispe, allegre, perfettamente lucide, le quali hanno ricevuto in casa la visita del primo cittadino e lo hanno accolto all'ingresso personalmente, camminando in totale autonomia. Con tanto di baci e abbracci. E' stata grande festa per Ersilia Di Salvatore e Carmina Marcello, nate entrambe a febbraio del 1917. Ersilia il 16 e Carmina il 22.
Entrambe sono state festeggiate nelle rispettive abitazioni da figli, nipoti, parenti, amici, vicini di casa e a ciascuna il sindaco Montepara ha consegnato un omaggio floreale e una targa celebrativa dei cento anni appena compiuti.
A Orsogna, 4.100 abitanti a 432 metri sul livello del mare, "città del vino" a metà strada tra l'Adriatico e la Majella, raggiungere il secolo di vita non è difficile, anzi è cosa frequente: già un anno fa i rappresentanti del Comune fecero visita e festeggiarono tre centenari nel giro di tre mesi.
«Abbiamo una qualità della vita a dimensione umana che solo i piccoli Comuni possono garantire, grazie ad abitudini sane, a una rete sociale e familiare solida, a un ambiente non contaminato, a un contesto meno stressante sotto tutti i punti di vista - afferma Montepara, il quale è anche presidente nazionale dell'associazione Res Tipica dell'Anci -. Comuni e comunità che resistono nonostante tante difficoltà, nonostante a tutti i livelli si continui a sottovalutarne il ruolo. L'appello a tutti è di scegliere i piccoli Comuni come Orsogna: l'unico vero "rischio" è di... vivere cent'anni!».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “Entro domani termina la prima fase dell’intervento di ripristino della viabilità di via Colle Scorrano con il completamento della realizzazione dei micropali progettati per mettere in sicurezza la scarpata, che ha ceduto a seguito dell'ondata di maltempo di gennaio".
Così in una nota il vicesindaco di Pescara e assessore ai Lavori Pubblici, Enzo Del Vecchio, che aggiunge: "Si tratta di 26 pali che verranno posti a diversa profondità, che vanno dai 5, ai 6 e 7 metri che garantiranno la migliore stabilità e funzionalità di via Colle Scorrano. All’inizio della prossima settimana, poi, si procederà con la rimozione dell’attuale manto stradale e la successiva realizzazione dell’armatura di coronamento della rete dei micropali, a cui farà seguito l’ultima fase, ovvero quella di rifinitura con asfaltatura, con apposizione cordoli e altro. Ancora due settimane di lavori e anche l’emergenza legata al movimento franoso di via Colle Scorrano sarà eliminato con il ripristino della viabilità pedonale e veicolare e la conseguente eliminazione di tutti i disagi che ancora oggi si registrano in una strada di grande percorrenza, vista anche la presenza di utenze sensibili come scuole e il ripristino della linea di trasporto pubblico, indispensabile alla popolazione per i collegamenti”.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione